Autore Skatalites   Euro
26,00
Titolo Greetings from skamania  
supporto Lp edizione nuovo          stereo  
anno 1996 stampa usa etichetta   jump up / shanachie   codice 3514558

aiuto
 

versione per stampa
Vinile verde con leggere striature nere e biancastre, label custom marrone con effetto visivo carta increspata, catalogo JUMP160LP. Ristampa pressoché identica alla prima tiratura, ma senza il poster originariamente allegato, della prima edizione vinilica di questo album, uscita sempre su Shanachie / Jump Up in occasione del Record Store Day del 2019. Pubblicato in origne nel 1996 solo in cd, dopo "Hi-bop ska" (1994) e prima di "Ball of fire" (1997), questo apprezzato album fu prodotto da Joe Ferry (Big Ska Band, SK Andolous All Stars) insieme al leader degli Skatalites Tommy McCook (sassofono), che guida una formazione composta dagli altri due sassofonisti Roland Alphonso e Lester Sterling, dal batterista Lloyd Knibbs, dal bassista Lloyd Brevett, dal trombettista Nathan Breedlove, dal trombonista Will Clark, dal chitarrista Devon James, dal tastierista Bill Smith e dalla cantante Doreen Shaffer. Il gruppo offre qui fresche reinterpretazioni di vecchi classici degli anni '60 come "Phoenix city" ed "El pussycat", accanto a nuovi brani come "Skalloween", "Trip to mars" e "Skamania", suonando uno ska di alta scuola e fedele allo stile classico dell'epoca d'oro, scandito da ritmi vivaci e danzerecci, con largo spazio concesso alle parti strumentali guidate dagli ottoni. Attivi inizialmente fra il 1963 ed il 1965, gli Skatalites sono il super gruppo giamaicano che ha definito più di ogni altro i canoni del genere ska, perfezionando le intuizioni dei pionieri di questo genere e provocando un rinnovamento musicale che dalla Giamaica avrebbe conquistato il mondo, fornendo le basi anche per quello che sarebbe presto definito rocksteady ed attraverso quello anche per il reggae. Definiti come l' equivalente giamaicano degli americani Booker T. & the MG's, erano guidati dal carismatico trombonista Don Drummond, ma ognuno dei componenti era dotato di una grande personalità musicale: Tommy McCook, Rolando Alphonso, Johnny "Dizzy" Moore, Lester Sterling, Lloyd Knibbs, Lloyd Brevett, Jerry "Jah jerry" Haynes e Jackie Mittoo sono personaggi che hanno lasciato un'eredità musicale immensa nel corso dei decenni. Nel 1964 un brano di Drummond, il compositore più prolifico della storia dello ska (centinaia e centinaia di brani composti in una manciata di anni!!!), "Man in the street", entrerà nei Top 10 in Inghilterra, aprendo la strada all'invasione da parte della musica giamaicana della terra d' Albione. Presto però Drummond sarà arrestato per l'omicidio della sua ragazza, condannato e trasferito in un ospedale psichiatrico, dove morirà pochi anni dopo, e nell'agosto del 1965 gli Skatalites suoneranno il loro ultimo concerto. Dallo scioglimento avranno origine due gruppi: Rolando Alphonso and the Soul Vendors e Tommy McCook and the Supersonics, ma il culto nei confronti della formazione crescerà attraverso gli anni, spingendo il gruppo a riformarsi nel 1983. Pur attivo per un arco di tempo troppo breve, il gruppo ha lasciato una eredità musicale cospicua, oltre che decisamente "pesante".    
   
     
altri titoli di Skatalites    

Cerca titoli di Skatalites nel nostro catalogo


Ascolta il titolo (Greetings from skamania ) su Youtube Music o Spotify


Cerca Skatalites su


Bandcamp

Youtube

Google

Vimeo

Wikipedia

Allmusic 

Musicbrainz (discografia)

Metacritic                               Rate your music

 

Pitchfork                               

N.M.E.                                    Uncut

 

Onda Rock

SentireAscoltare                  

Rumore (via google)

 

Se hai una webzine e vuoi comparire qui gratuitamente scrivici una mail