Autore Rendell don   Euro
200,00
Titolo Meet don rendell  
supporto 10" edizione originale          mono  
anno 1955 stampa uk etichetta   tempo   codice 333994

aiuto
condizioni   [vinile]  Good  [copertina]  Fair  

versione per stampa
Copia con alcuni segni di usura sul vinile, che provocano qualche leggero rumore all'ascolto, e con sensibili segni di invecchiamento sulla delicata copertina, inclusa una modesta abrasione in alto a destra ed una piccola scritta sul retro, prima rarissima stampa, pressata solo nel Regno Unito, lp in formato 10", copertina laminata sul fronte e flipback su due lati sul retro, con printer "west brothers, mitcham, surrey", label bianca e viola con scritte nere e bianche, logo Tempo Records bianco in ovale nero in alto, catalogo L.A.P.1. Pubblicato nel 1955 dalla Tempo nel Regno Unito, questo è il primo album solista di Don Rendell, uscito nello stesso anno della sua collaborazione con Bobby Jaspar "Rencontre a Paris". Inciso in due diverse sessioni, la prima facciata il 22 febbraio del 1955 da Rendell (sax tenore), Damian Robinson (pianoforte), Peter Eldefield (contrabbasso) e Don Lawson (batteria), la seconda il 2 maggio del 1955 da Rendell (sax tenore), Damian Robinson (pianoforte), Sammy Stokes (contrabbasso) e Benny Goodman (batteria), "Meet Don Rendell" è un delizioso lavoro di jazz fra cool e hard bop, melodico e vivace, veramente delizioso il sax del leader, soave e magnetico. Questa la scaletta: "Sometimes I'm happy", "You stepped out of a dream", "Yesterdays", "Slow boat to china", "Top hat", "New orleans", "From this moment on", "That old feeling". Nato nel 1926 a Plymouth, scomparso nel 2015, il sassofonista Don Rendell è stato a lungo uno dei più stimati jazzisti britannici ed anche un insegnante musicale di alto livello; il suo stile, aperto alle innovazioni del post bop, è anche molto influenzato dal grande Lester Young. Rendell si fece notare all'inizio degli anni '50 suonando nelle band di gente come John Dankworth e Tony Crombie, quindi nella seconda metà del decennio lavorò fra gli altri con Woody Herman; dai primi anni '60 ebbe più rilievo la sua attività di band leader e nel suo gruppo suonarono giovani talenti destinati ad ottenere fama e stima anche oltre i confini strettamente jazz, come Graham Bond (Graham Bond Organisation) e Ian Carr (Nucleus).    
   
     
altri titoli di Rendell don    

Cerca titoli di Rendell don nel nostro catalogo


Ascolta il titolo (Meet don rendell ) su Youtube Music o Spotify


Cerca Rendell don su


Bandcamp

Youtube

Google

Vimeo

Wikipedia

Allmusic 

Musicbrainz (discografia)

Metacritic                               Rate your music

 

Pitchfork                               

N.M.E.                                    Uncut

 

Onda Rock

SentireAscoltare                  

Rumore (via google)

 

Se hai una webzine e vuoi comparire qui gratuitamente scrivici una mail