Autore Browne jackson   Euro
28,00
Titolo pretender  
supporto Lp edizione originale          stereo  
anno 1976 stampa jap etichetta   Asylum   codice 251001

aiuto
condizioni   [vinile]  excellent  [copertina]  excellent  

versione per stampa
Prima rara stampa giapponese, copia priva dell' originario "obi", copertina textured e con parti in rilievo embossed sul fronte, completa di inserto apribile con testi in inglese da un lato e in giapponese dall' altro, etichetta con il logo Asylum in alto nel cielo, catalogo P-102246Y. Pubblicato in Usa nel novembre del 1976 dopo ''Late for the sky'' e prima di ''Running on empty'', giunto al numero 5 delle classifiche americane ed al numero 26 di quelle Usa. Il quarto album. E' un lavoro drammatico ed oscuro, in cui Browne racconta la tragedia della moglie phillys, morta suicida poco prima delle registrazioni, deciso momento di ''stacco artistico'' dopo i primi tre albums, registrato per la prima volta con un vero produttore, Jon Landau, il disco ha un suono modernissimo, con arrangiamenti atipici e molto complesssi, come quello qiuasi messicano di "Linda Paloma" o la parte finale di "Daddy's Tune," con i fiati e l'assolo di chitarra, molti i brani amatissimi ed ancora riproposti live, "Here Come Those Tears Again", "Sleep's Dark and Silent Gate", "The Only Child," "Daddy's Tune" ma soprattutto la finale "The Pretender," considerata in usa come uno dei brani simbolo del suo tempo, gli anni del post-watergate, che racconta per immagini la nazione intenta a leccarsi le ferite ed a ricostruirsi una credibilita' .    
   
     
altri titoli di Browne jackson    

Cerca titoli di Browne jackson nel nostro catalogo


Ascolta il titolo (pretender ) su Youtube Music o Spotify


Cerca Browne jackson su


Bandcamp

Youtube

Google

Vimeo

Wikipedia

Allmusic 

Musicbrainz (discografia)

Metacritic                               Rate your music

 

Pitchfork                               

N.M.E.                                    Uncut

 

Onda Rock

SentireAscoltare                  

Rumore (via google)

 

Se hai una webzine e vuoi comparire qui gratuitamente scrivici una mail