Autore Rolling stones   Euro
20,00
Titolo Let It Bleed  
supporto Lp edizione nuovo          stereo  
anno 1969 stampa eu etichetta   decca/abkco   codice 2112044

aiuto
 

versione per stampa
ristampa rimasterizzata in vinile 180 grammi, pressoche' identica alla prima rara tiratura uscita in Inghilterra su Decca, etichetta "Decca blue unboxed", corredata di inner sleeve. Pubblicato in Inghilterra il 28 novembre del 1969, dopo ''Beggar's banquet'' e prima di ''Get ya ya 's out'', giunto al numero 1 delle classifiche Uk ed al numero 3 di quelle Usa. Il quinto album inglese, il primo senza Brian Jones ma anche il primo con mick taylor, degno seguito dell' immenso "beggars banquet", fu prodotto come questi da jimmy miller, alle sessions parteciparono nicky hopkins, ry cooder (con i quali verra' contemporaneamente registrato "jamming with edward"), jack nitzsche, leon russell ed al kooper. contiene alcuni dei brani simbolo del gruppo, "gimmie shelter",''midnight rambler'', "you can't always get what you want" e la cover di "love in vain" di robert johnson, che spiega bene quale fosse l' ispirazione e la vena di questi stones "principi delle tenebre" di fine '60. in due dei brani suona brian jones, morto poco prima, il 3 luglio del 1969, e in soli altri due brani vi e' la chitarra di mick taylor, entrato nella band nel giugno del 1969 . il disco e' uno dei grandi capolavori della storia della musica rock, costruito sulla revisitazione del climax da blues del delta al quale gli stones erano stati introdotti da marianne faithfull ed anita pallemberg, acutizza gli aspetti voodoo e demoniaci del disco precedente, mischiando il r'n'b' inglese con il rock americano, con tocchi di hard rock ma anche di folk, il tutto in un clima denso oscuro ed apocalittico che diverra' un marchio di fabbrica per l'intero rock and roll. opera epocale e di caratura artistica inusitata, vede anche una maggiore tendenza alla riflessione filosofica nei testi e la prima performance vocale totale di keith richard in ''you got the silver'' che venne poi inserita nel film di michelangelo antonioni ''zabriskie point''. forse non tutti sanno che il titolo dell'album doveva essere ''sticky fingers'', poi reciclato per l'omonimo lp pubblicato il 23 aprile 1971. un capolavoro assoluto.    
   
     
altri titoli di Rolling stones    

Cerca titoli di Rolling stones nel nostro catalogo


Ascolta il titolo (Let It Bleed ) su Youtube Music o Spotify


Cerca Rolling stones su


Bandcamp

Youtube

Google

Vimeo

Wikipedia

Allmusic 

Musicbrainz (discografia)

Metacritic                               Rate your music

 

Pitchfork                               

N.M.E.                                    Uncut

 

Onda Rock

SentireAscoltare                  

Rumore (via google)

 

Se hai una webzine e vuoi comparire qui gratuitamente scrivici una mail