Rock Bottom records
Via de' Giraldi 16r
Firenze tel. 055245220
www.rockbottom.it
autore Akiyoshi toshiko – lew tabackin big band   Euro
25,00
titolo March of the tadpoles  
supporto Lp edizione originale          stereo  
anno 1977 stampa jap etichetta   rca   codice 332191

condizioni   [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent  

Prima stampa giapponese, ancora completa della fascia obi integra (che riporta il prezzo di 2.500 yen), copertina cartonata senza barcode, inserto con foto e note in lingua giapponese, label arancio con scritte nere, logo RCA bianco ed arancione in verticale a sinistra, catalogo RVP-6178. Pubblicato nel 1977 dalla RCA in Giappone, uscito negli USA nel 1985 su Ascent, questo album fu inciso all' RCA Studio "A" di Hollywood, California, il 10 e l'11 gennaio del 1977, con un'orchestra composta da Toshiko Akiyoshi (pianoforte), Steven Huffstetter, Bobby Shew, Mike Price e Richard Cooper (trombe), Charlie Loper, Bill Reichenbach e Rick Culver (tromboni), Phil Teele (trombone basso), Gary Foster (sax alto), Dick Spencer (sax alto), Lew Tabackin (sax tenore, flauto), Tom Peterson (sax tenore), Bill Perkins (sax baritono), Peter Donald (batteria), Don Baldwin (contrabbasso) ed Emil Richards (percussioni). L'ensemble interpreta cinque brani composti ed arrangiati dalla Akiyoshi, a questo punto una strumentista e compositrice di grande esperienza, evidenziando un piacevole jazz orchestrale, frizzante e solare, con alcune contaminazioni con la musica dell'estremo Oriente; un disco che a fine anni '70 dà nuova linfa e vitalità al jazz per big band, uscendo da logiche meramente nostalgiche. Questa la scaletta: "March of the tadpoles", "Mobile", "Deracinated flower", "Yellow is mellow", "Notorious tourist from East". Toshiko Akiyoshi, apprezzata pianista ed arrangiatrice jazz giapponese, forma la sua celebre big band con il marito Lew Tabackin a Los Angeles nel 1973; successivamente l'ensemble si sposterà a New York, diventando nel corso degli oltre trent'anni di attività una delle più famose ed apprezzate big band della fine del secolo, sia dalla critica che dal pubblico. Lo stile della Akiyoshi è noto per la contaminazione del jazz con la musica dell'estremo Oriente.    
   
     
   
stampa