Rock Bottom records
Via de' Giraldi 16r
Firenze tel. 055245220
www.rockbottom.it
autore Waits Tom   Euro
29,00
titolo closing time (remastered)  
supporto Lp edizione nuovo          stereo  
anno 1973 stampa eu etichetta   anti   codice 2123946

 

ristampa del 2018, rimasterizzata con la supervisione di Tom Waits e Kathleen Brennan, copertina pressoche' identica a quella della prima tiratura, vinile 180 grammi, corredata di inner sleeve e card con codice per il download digitale. Pubblicato in Usa nel maggio del 1973 prima di "The Heart Of Saturday Night'', non entrato nelle classifiche Usa ne' in quelle Uk. del primo magnifico album del grande artista di Pomona, California, prodotto dall'ex Lovin' Spoonful Jerry Jester, dopo alcuni splendidi demos incisi gia' nel '71 a Los Angeles che avevano imposto all' attenzione degli addetti ai lavori il nome di quello che sarebbe stato uno dei piu' grandi artisti per molti anni a venire. "Closing Time" e' uno degli albums di esordio piu' belli di tutti gli anni '70, e restera' tra i capolavori (tanti, a dire il vero...) della lunga storia artistica di Waits, che vi si rivela gia' songwriter ed interprete straordinario, all' inizio di un percorso di cui alla fine del decennio "Blue Valentine" rappresentera' il magnifico punto di arrivo, prima della svolta verso una musica assai piu' dissonante e contorta intrapresa nel 1983 con "Swordfishtrombones", che aprira' un nuovo ed altrettanto affascinante capitolo della sua storia artistica. Facile rintracciare in "Closing Time" un segno forte di continuita' con altri grandi songwriter californiani del periodo, primo tra tutti Jackson Browne, ma la personalita' di Waits e' gia' tale da porlo su un piano diverso, in questo disco notturno e malinconico, con la "beat generation" nel cuore, che e' soprattutto una raccolta di grandi canzoni, tra cui molte destinate ad essere ricordate tra i suoi classici di sempre, come l' iniziale "Ol' 55" (riproposta negli anni da Eagles, Eric Clapton, Richie Havens...), quella delicata ''Martha'' che Tim Buckley interpretera' in "Sefronia", la jazzata "Virginia Avenue", l' intensa "Rosie". Un grande disco, a partire dalla bellissima e quasi cinematografica copertina.    
   
     
   
stampa