Rock Bottom records
Via de' Giraldi 16r
Firenze tel. 055245220
www.rockbottom.it
autore Marley bob & the wailers   Euro
28,00
titolo Uprising  
supporto Lp edizione nuovo          stereo  
anno 1980 stampa hol etichetta   tuff gong / universal   codice 2112409

 

ristampa del 2015 in vinile 180 grammi, copertina pressocche' identica alla prima tiratura, sebbene con copertina liscia e non piu' "textured". Pubblicato in Inghilterra nel giugno del 1980 dopo ''Survival'' , giunto al numero 6 delle classifiche Uk ed al numero 45 di quelle USA. L' undicesimo album, registrato nei Tuff Gong studios di kingstone, Giamaica, con la produzione di Chris Blackwell. "Uprising" sara' l' ultimo lavoro in studio di Bob Marley & the Wailers ad uscire durante la vita del musicista; lavoro dallo spessore artistico e musicale enorme, vede un Marley sempre piu' carismatico alle prese con brani ispiratissimi, caratterizzati da testi spirituali e mistici, in un magistrale reggae non privo di influenze rock, con ritmi fluidi e sincopati, che ne fanno uno dei capolavori del "rasta beat". Bellissima la chitarra di Al Anderson in brani come "Zion Train" o "Redemption Song", un brano straordinariamente profetico e perfetto epitaffio della sua carriera. Lavoro visionario e catartico, con brani entrati nella leggenda come "Coming in from the cold" o "Could You Be Loved"; ancora all' apice della sua storia artistica, Marley soccombera' al cancro a circa un anno dalla realizazione di questo album. Sovrano incontrastato della scena reggae, eroe nazionale della Giamaica, cantore della setta rastafari, figura culto del rasta rock anche grazie alle sue posizioni a meta' tra religione e filosofia hippie ed ai suoi vari proclami di liberalizzazione della marijuana. Inizio' ad incidere nel 1962. Con Peter Tosh e Bunny Wailer divise le stagioni dello ska e del rocksteady, il passaggio al reggae, gli album registrati con Lee Perry e il passaggio al mercato internazionale. Ha portato il reggae e la Giamaica dei poveri nelle case di tutto il mondo. La sua stella e' brillata sull' America, sull'Europa, sull'Asia e sull'Oceania. E' stato capace di imporre la sua musica al mondo senza doversi piegare ai dettami del pop internazionale, ma mutandone, al contrario, molti dogmi. Nato nel '45 e morto nel 1981, e' ancora oggi un simbolo di riscatto, un mito, in un certo senso un amico intimo e affidabile per milioni di persone.    
   
     
   
stampa