Hai cercato:  Ultimi arrivi (lista aggiornata ogni giovedi' sera) --- Titoli trovati: : 449
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
99 Posse Corto circuito (ltd. blue vinyl)
LP2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1998  sony music 
hip-hop
Edizione limitata in vinile doppio di colore blu, inserto apribile di quattro pagine con testi e foto. Ristampa del 2022 ad opera della Sony Music, pressoché identica alla rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel maggio del 1998 dalla RCA in Italia, il terzo album (escludendo quelli co-accreditati ai Bisca), successivo a "Cerco tiempo" (1996) e precedente "La vida que vendrà" (2000). "Corto circuito" fu un successo ancora maggiore del precedente lp, allargando il seguito di pubblico del gruppo partenopeo; la musica della band si fa più futuristica e spaziale (i grooves vicini alla techno di "Buongiorno", il vocoder e le sonorità elettroniche e dilatate della lenta title track), i Subsonica partecipano in "Me siente?" con la chitarra di Max Casacci e la voce di Samuel. Permangono i toni arrabbiati e critici dell'Italia contemporanea ("Lettera al presidente", "Era na vota", la lunghissima "Pagherete caro"), a fianco di quelli onirici di "Quello che", uno dei pezzi più conosciuti, in cui il canto di Meg e Zulu si appoggia su una ritmica che richiama il drum'n'bass. Formatisi a Napoli nel 1991, i 99 Posse sono uno dei più noti gruppi underground italiani degli anni '90. Artefici di una musica che mescola differenti stili nel corso degli anni, dal funk al reggae, dal ragamuffin allo hip hop fino ad echi di musica etnica, realizzano i propri lavori tramite autoproduzione. Il gruppo dà grande importanza al proprio messaggio di critica sociale e politica, cantando spesso in dialetto napoletano. Dopo il primo album ''Curre curre guaglio'' (1993), i 99 Posse si uniscono ai concittadini Bisca, suonando insieme dal vivo in tutta Italia per un biennio e pubblicando due album a nome Bisca99posse nel 1994 e nel 1995. I due gruppi proseguono poi sulle proprie diverse strade, ed i 99 Posse realizzano ''Cerco tiempo'' nel 1996, quindi ''Corto circuito'' nel 1998. La loro attività prosegue oltre l'inizio del nuovo secolo, e vede anche la fondazione della propria etichetta musicale, Novenove.
Euro
30,00
codice 3514643
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  cl  2012  bym 
indie 2000
Edizione limitata a 500 copie, copertina senza codice a barre, catalogo BYM066. Pubblicata nel 2020 dalla cilena Bym, questa antologia è anche il primo lp in formato vinilico per la band sudamericana, finora autrice solo di cassette, cd ed alcuni 7"; "A.F.C.S." compila otto brani incisi dal gruppo fra il 2012 ed 2019, alcuni tratti dalle loro pubblicazioni, altri inediti. Questo collettivo musicale cileno fu fondato nel 2007 in Brasile da Alvaro Daguer, ed ha poi stabilizzato la sua formazione in anni successivi. Autori nel loro primo decennio di attività di una serie di cassette e cd e di alcuni 7", A Full Cosmic Sound sono autori di una musica dalle forme fluide, che spazia da ipno-rock minimale a maestose partiture cosmiche che richiamano sia i Popol Vuh che certi Flying Saucer Attack o anche gli Spacemen 3 più rarefatti e dilatati, come anche le sperimentazioni dissonanti ed ottundenti di Sonic Youth e Throbbing Gristle. Questa la scaletta: A1 – FUMIGACIÓN (DALLA CASSETTA CHEMTRAILS, FABRICA RECORDS, 2012) A2 – ORGONITA (DALLA CASSETTA CHEMTRAILS, FABRICA RECORDS, 2012) A3 – MILTON FRIEDMAN (DAL 7" SPLIT CON I MUGRIS, BYM RECORDS, 2012) A4 – AMATISTA (DALLA CASSETTA SPLIT CON GLI OMASIN, BYM RECORDS, 2016) B1 – EL TIO PANTERA (DALLA CASSETTA MULTIPLA LA AUTOMATIC FLIGHT CONTROL SYSTEM, 2017) B2 – LA CURVA DEL FEELING (2019, INEDITO) B3 – EL RITUAL DEL HUMO (2019, INEDITO) B4 – EL SOLO DE OVNI (2019, INEDITO).
Euro
31,00
codice 3513074
scheda
A perfect circle Thirteenth step
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2003  music on vinyl 
indie 2000
Ristampa in doppio lp in vinile 180 grammi per audiofili, con copertina apribile lucida pressocche' identica a quella della prima rara tiratura. Il secondo album, pubblicato nel settembre del 2003, a tre anni dal debutto "Mer De Noms". Gli A Perfect Circle nascono a Los Angeles nel 1996, su iniziativa di Billy Howerdel (collaboratore dei Tool, Nine Inch Nails, David Bowie, Smashing Pumpkins) dopo l'incontro con Maynard James Keenan (gi… frontman dei Tool). Quest'ultimo scopre alcune composizioni inedite dello stesso Howerdel e gli propone di realizzarle e inciderle. Da qui nasce il progetto A Perfect Circle, simile per intensit… e malinconia ai Tool, ma con una componente melodica in pi—. Ai due si uniscono il batterista Josh Freese (Vandals, Devo, Guns N' Roses), la bassista Paz Lenchantin e il chitarrista Troy van Leeuwen. La band prova insieme per parte del 1999, ma non annuncia la formazione della nuova band sino alla loro prima esibizione dal vivo, il 15 agosto del 1999, in occasione di un concerto benefico tenutosi al Viper Room di Los Angeles. Grazie anche al periodo di pausa forzata dai Tool del cantante Keenan, dovuto a problemi con la ex casa discografica, la band riesce a registrare i pezzi l' album di debutto. Mer de Noms. Pubblicato nel 2000 per la Virgin Records verra' premiato con il disco di platino per gli ottimi risultati di vendita, specialmente negli Usa. Il primo singolo estratto dall'album, Judith, presenta molte similitudini con i Tool, ma il resto dell'album si discosta nettamente da questa prima impressione. Dopo la pubblicazione del primo lavoro Paz Lenchantin e Troy van Leeuwen lasciano la band per andare a suonare rispettivamente negli Zwan la nuova band di Billy Corgan ex-Smashing Pumpkins e nei Queens of the Stone Age e saranno sostituiti da Jeordie White (noto anche come Twiggy Ramirez ex Marilyn Manson) e James Iha, gi… chitarrista degli Smashing Pumpkins. Tra le cuoriosita' segnaliamo che per distinguere le sue apparizioni con i Tool da quelle con gli A Perfect Circle, Maynard James Keenan usa con questi ultimi una lunga parrucca per tutte le apparizioni dal vivo, per i video musicali, set fotografici e tutte le occasioni ufficiali in cui si presenta come cantante degli A Perfect Circle. Con i Tool esibisce invece la sua veste normale, cioŠ con i capelli rasati.
Euro
36,00
codice 2113081
scheda
Aa. vv. (dylan, seeger, cash.. All-star hootenanny
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1964  columbia 
  [vinile]  excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
Prima rara stampa americana nella versione in stereo, copertina (con lievi segni di invecchiamento) cartonata, etichetta rossa con "360 sound stereo..." in nero in basso. Pubblicato in Usa nell' aprile del 1964 dalla Columbia, nota per la presenza di un brano di Bob Dylan, una versione di "Blowin' in the Wind" tratta dal secondo suo album "Freewheelin' " (1963), e di un brano di Carolyn Hester, "Swing and Turn Jubilee", dal suo primo album "Carolyn Hester" su Columbia del 1962, in cui Dylan suona l' armonica, e' uno dei manifesti della scena folk americano del periodo, diverso nel contenuto sia dalla raccolta uscita sempre su Columbia nel 1962 "Zenith Presents... All Star Hootenanny" sia dall' esattamente omonima raccolta pubblicata nel 1964 in Giappone, questo album raccoglie brani di alcuni tra i piu' leggendari esponenti del genere colti nel momento di massimo splendore del movimento, alla vigilia della nascita del folk elettrico che avverra' l' anno succesivo. Ecco la lista del materiale incluso: New christy ministrels "This land is your land" (dal primo album "Exciting New Folk Chorus" del 1962), Orriel Smith "Down by the glenside" (dall' unico album "A Voice In The Wind" del 1964), Pete seeger "John henry" (dall' album "Story Songs" del 1961), Lester Flatt and Earl Scruggs with Mother Maybelle Carter "Worried man blues" (dall' album "Songs Of The Famous Carter Family" del 1961), Leon Bibb "John Hardy" (dall' album "Sings" del 1961), Clancy Brothers and Tommy Makem "Histling gypsy" (dall' album "A Spontaneous Performance Recording! The Clancy Brothers And Tommy Makem" del 1962), Johnny Cash "Nine pound hammer" (dall' album "Blood, Sweat and Tears" del 1963), Brothers four "This train" (singolo del 1962), Pete Seeger "Where are all the flowers gone" , Clancy Brothers and Tommy Makem "Brennan on the moor" (dall' album "A Spontaneous Performance Recording! The Clancy Brothers And Tommy Makem" del 1962) Bob Dylan "Blowin' in the wind" (dall' album "Freewheelin' Bpob Dylan" del 1963)
Euro
25,00
codice 108509
scheda
Aa.vv. (13th flooor elevators, red crayola, lost and found...) epitaph for a legend (international artists)
lp2 [edizione] ristampa  stereo  ita  1978  get back 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Doppio album in vinile 180 grammi, ristampa del 1999, copertina lucida apribile (con adesivo Siae bianco e rosa sul retro), senza barcode, pressoche' identica alla prima tiratura del 1978, catalogo GET545. Il manifesto della leggendaria etichetta texana International Artists, la maggiore realta' dello psichedelic-garage negli anni '60 in Texas ed una delle piu' interessanti dell' intero continente, che vedeva nelle sue fila acts quali 13th Floor Elevators, Red Crayola o Golden Dawn. Questo doppio album vede riuniti per la prima volta in un doppio LP una lunga serie di brani inediti, versioni diverse, singoli, rarita', per la maggior parte del tutto inedite, tra di esse cinque demos dei Red Crayola, alcuni dei quali poi riregistrati dal gruppo per il primo lp, le testimonianze dei Chapparrals con "I Tried So Hard", dei Thursday's Children''s di "A Part of You", degli Emperors di "I Want My Woman", mentre la quarta ed ultima facciata e' dedicata ai 13th Floor Elevators ed a Roky Erickson ed include, dopo uno stralcio di intervista a Roky Erickson risalente al 1978, il leggendario singolo pre-Elevators degli Spades, pubblicato nel 1965, con le prime versioni di "You're Gonna Miss Me" e "Don't Fall Down" (qui ancora intitolata "We Sell Soul"), poi ovviamente riprese dai 13th Floor, due bellissime versioni acustiche inedite di "Splash 1" e della meno nota "Right Track Now", registrate con Clementine Hall, all' epoca moglie di Tommy Hall, il suonatore della "electric jug" nella band, e composte proprio da Erickson e dalla Hall, la poco nota "Wait For My Love", che il gruppo avrebbe dovuto pubblicare nel 1968 su un singolo chevenne pero' cancellato, un divertente spot registrato per le radio in occasione dell' uscita del terzo album in studio "Bull of the Woods" ed una versione inedita di "FIre Engine", tra i classici del primo album del gruppo. La terza facciata e' poi dedicata al blues e vede numerose performances tra cui brilla quella di Lightnin' Hopkins. Ecco la lista completa del materiale incluso: Night Time Chaynes, In My Own Time Patterns , I Tried So Hard Chapparrals, A Part of You Thursday's Children, If I Were a Carpenter Electric Rubayyat , Poor Planet Earth Sonny Hall, Communication Breakdown Inner Sense, Hurricane Fighter Plane Red Krayola, Pink Stainless Tail Red Krayola, Nickle Niceness Red Krayola, Vile Vile Grass Red Krayola, Transparent Radiation Red Krayola, I Want My Woman Emperors, MPH Lost & Found, Breakfast in Bed Big Walter, C.C. Rider Dave Allen, Saturday A.M. Blues Dave Allen , Conversation With Lightnin' Hopkins, Black Ghost Blues Lightnin' Hopkins, Excerpts from Interview With Roky, Ksam 4/1/78, You're Gonna Miss Me Spades , We Sell Soul Spades, Splahs I Roky, C. Hall, Right Track Now Roky, C. Hall, Wait for My Love Thirteenth Floor Elevators, 60-Second Radio Spot/Bull of the Woods, Thirteenth Floor Elevators, Fire Engine Thirteenth Floor Elevators.
Euro
28,00
codice 253537
scheda
Aa.vv. (blues) Lonesome & blue – the original versions
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1950  vinyl passion 
blues rnr coun
Edizione in vinile 180 grammi, catalogo VP90018. Pubblicata nel 2017 dalla Vinyl Passion, questa splendida raccolta compila sedici classicissimi brani di blues e r'n'b degli anni '50 e '60, nelle loro versioni originali. Il progetto e' correlato in qualche modo al recente album in studio dei Rolling Stones, ''Blue & lonesome'' (2016), nel quale il piu' grande gruppo rock'n'roll del pianeta ha suonato solo cover di brani blues: le prime dieci tracce di questa raccolta sono le versioni originali di quelle canzoni reinterpretate dagli Stones, mentre le restanti sei, indicate sul retro copertina come ''bonus tracks'', sono anch'esse versioni originali, gia' coverizzate dagli Stones nei primi anni della loro carriera, come ''Come on'' di Chuck Berry e ''Little red rooster'' di Howlin' Wolf. Quindi ''Lonesome & blue'' non e' solo una eccellente panoramica sul meglio della musica blues afroamericana dell'epoca d'oro, e quindi una valida introduzione a chi volesse per la prima volta accostarsi ad essa, ma anche una dimostrazione del forte legame degli Stones con questo genere musicale, presente nel loro sound fortissimamente e sin dagli inizi. Questa la scaletta: SIDE 1: 1. Little Walter - Just Your Fool 2. Memphis Slim - Blue And Lonesome 3. Magic Sam - All Your Love (aka All Of Your Love) 4. Little Walter - I Got To Go 5. Eddie Taylor - Ride 'Em On Down 6. Little Walter - Hate To See You Go 7. Lightnin' Slim - Hoo Doo Blues 8. Jimmy Reed - Little Rain SIDE 2: 1. Howlin' Wolf - Just Like I Treat You 2. Otis Rush - I Can't Quit You Baby 3. Muddy Waters - I Just Want To Make Love To You 4. Chuck Berry - Come On 5. Slim Harpo - I'm A King Bee 6. Dale Hawkins - Susie Q 7. Marvin Gaye - Hitch Hike 8. Howlin' Wolf - Little Red Rooster.
Euro
15,00
codice 2079081
scheda
Aa.vv. (creedence clearwater revival covers) Best of creedence clearwater revival
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1973  music parade 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Copia ancora incellophanata, e con adesivo applicato sul retro copertina sotto il cellophane con prezzo ''L. 3900 IVA compresa'', prima stampa italiana, label gialla con scritte nere e logo Music Parade Cetra nero in alto, catalogo LEL168, data sul trail off 19/10/73, timbro SIAE del primo tipo, in uso dal 1970 al 1975, con diametro di circa 13/13,5 mm., piu' piccolo dei successivi. Pubblicata nel 1973 dalla Music Parade in Italia, questa raccolta compila dodici brani del repertorio dei Creedence Clearwater Revival, NON SI TRATTA DI VERSIONI ORIGINALI pero', bensi' di cover abbastanza fedeli ma chiaramente diverse, suonate da piu' che dignitosi gruppi di cui non viene specificata l'identita'. Questa la scaletta: ''I Heard It Through the Grapevine'', ''Who'll Stop the Rain'' , ''The night time is the right time'', ''I Put a Spell on You'', ''Some day never comes'', ''Hey tonight'', ''Up Around the Bend'', ''Bad Moon Rising'', ''Green River'', ''Travelin' Band'', ''Proud Mary'', ''Down on the Corner''. I Creedence Clearwater Revival nacquero, con il nome di Blue Velvets, nel '59, dall' incontro dei fratelli John e Tom Fogerty, di Berkeley, Califorrnia, con Stu Cook e Doug Clifford. Con il nome di Golliwogs pubblicarono alcuni singoli (raccolti in un album postumo del '75), poi trovarono la definitiva denominazione nel '67, iniziando una carriera folgorante che li portera' ad incidere in 5 anni ben 7 albums in studio, proponendo una miscela di grande impatto ed immediatezza che raccoglieva molto della tradizione musicale americana (il blues del Delta, il country, il bayou, il R & B ed il R & R). L' amore per il passato e' attestato dalla presenza, su questi dischi, di molte covers, ma il talento compositivo di John Fogerty e' innegabile. Il suo ruolo divento' talmente predominante nella band (componeva, arrangiava e cantava, trovando anche il tempo di fare da produttore e da manager) da causare nel '71, dopo "Pendulum", la dipartita del fratello Tom, ed una crisi che si risolse con lo scioglimento dopo il disco successivo. Tom Fogerty pubblico' sia da solo che con i Ruby, senza molta fortuna; la sezione ritmica di Doug Clifford e Stu Cook resto' unita gia' nell' album solista del primo, del '72, e poi in numerose partecipazioni a dischi altrui (Tom Fogerty stesso e Doug Sahm, su tutti); John Fogerty registro' un disco a nome Blue Ridge Rangers nel '73, suonando tutti gli strumenti, ed un lavoro a nome proprio nel '75, prima di ritirarsi dalle scene e ricomparire negli anni '80.
Euro
23,00
codice 330139
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1984  virgin 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent soundtracks
Copia ancora incellophanata, prima stampa italiana, copertina lucida fronte retro senza barcode, label custom verde chiara con scritte nere e grande numero bianco sullo sfondo, diverso su ciascuna facciata, catalogo V2318. Pubblicata nel 1984 dalla Virgin, la colonna sonora del film fantascientifico ''Electric dreams'' diretto da Steve Barron. La colonna sonora fu assemblata con brani incisi appositamente da musicisti molto diversi fra loro: troviamo il gruppo pop di Boy George, i Culture Club, il leader degli E.L.O. Jeff Lynne, il genio della disco e della prima dance elettronica Giorgio Moroder, il gruppo synth pop britannico Heaven 17 e la cantante soul / r'n'b afroamericana P.P. Arnold, attiva dagli anni '60 (e qui prodotta da Don Was). Questa la scaletta: P.P. Arnold, ''Electric dreams''; Jeff Lynne, ''Video''; Culture Club, ''The dream''; Giorgio Moroder, ''The duel''; Helen Terry, ''Now you're mine''; Culture Club, ''Love is love''; Heaven 17, ''Chase runner''; Jeff Lynne, ''Let it run''; Giorgio Moroder, ''Madeline's theme''; Giorgio Moroder with Philip Oakey, ''Together in electric dreams''.
Euro
18,00
codice 330168
scheda
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1970  sony / rca 
cantautori
Ristampa del 2020, in vinile 180 grammi, coeprtina pressoché identica alla rara prima tiratura, approntata in occasione della rinascita della storica etichetta Numero Uno, il cui marchio è stato rilanciato proprio nel 2020, anno in cui la Sony Music ha ristampato alcuni dei più rappresentativi dischi del suo catalogo, fra cui questa amata antologia. Originariamente pubblicata nel 1970 dalla Numero Uno in Italia, questa importante raccolta è un piccolo manifesto artistico del primissimo periodo della etichetta fondata nel 1969 da Mogol, dal di lui padre Mariano Rapetti e da Alessandro Colombini: essa compila dieci brani, quasi tutti originariamente usciti solo su singolo (tranne i due di Bruno Lauzi, editi anche su un suo lp), firmati dai principali artisti che in quel periodo incidevano per la Numero Uno, musicalmente anche molto diversi, da Lucio Battisti a Bruno Lauzi, da Edoardo Bennato alla Formula 3, dai milanesi Jumbo, uno dei gruppi piu' considerati del rock progressivo italiano, al gruppo rock melodico pratese La Verde Stagione, che aveva interessanti ispirazioni di musica classica e che si sarebbe poi trasformato nei Tavola Rotonda, dal gruppo pop Flora Fauna e Cemento (che aveva in formazione l'ex chitarrista dei Camaleonti Mario Lavezzi) ai Computers dei fratelli Mario e Gabriele Balducci (quest'ultimo compositore di molte canzoni interpretate da altri artisti, soprattutto negli anni '70 e '80). Questa la scaletta completa: Formula 3, "Io ritorno solo" (singolo, 1970); Edoardo Bennato, "1941" (singolo del 1970, tre anni prima del suo primo album); La Verde Stagione, "Milioni di domande" (riuscita cover di "Questions" dei Moody Blues, singolo, 1970); Annamaria Rame, "Un brivido" (singolo, 1970); Bruno Lauzi, "Mary oh mary" (singolo, 1970, poi inserito nell'album "Bruno Lauzi" uscito nello stesso anno); Flora Fauna Cemento, "Superstar" (il loro primo singolo, 1970); Bruno Lauzi, "E penso a te" (B-side di "Mary oh mary", 1970, poi inserita nell'album "Bruno Lauzi" uscito nello stesso anno); Jumbo, "In the summertime" (1970, il loro primo singolo, cover del brano dei Mungo Jerry); Computers, "Bella" (singolo, 1970); Formula 3, "Nanananò" (B-side di "Io ritorno solo").
Euro
25,00
codice 3026030
scheda
Aa.vv. (italian popular music) Italian graffiti 2 – 1961
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1961  pellicano / fonit cetra 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent musica italiana
prima stampa italiana, copertina senza barcode, label arancio con bordo bianco e scritte nere, logo Pellicano / Fonit Cetra arancio e bianco in alto, catalogo PL721. Pubblicato nel 1987 dalla Pellicano / Fonit Cetra in Italia, questo album fa parte della serie ''Italian graffiti 2'' (apparsa in seguito alla ''Italian graffiti'' della K-Tel, uscita nel 1980); raccolte che compilavano alcuni dei brani piu' rappresentativi della musica popolare italiana degli anni '60 (e poi anche degli anni '70), nelle loro versioni originali, per lo piu' singoli di successo ad opera dei grandi del pop nazionale. I brani sono raccolti per anno e ciascun album compila solo quelli usciti in una data annata, nel caso di questo lp si tratta del 1961, con brani quali ''La ballata del miche''' di Fabrizio De Andre', ''Quando'' di Luigi Tenco e ''Giovane amore'' di Domenico Modugno. Questa la scaletta: Connie Francis, ''Chitarra romana''; Adriano Celentano, ''Non esiste l'amor''; Ornella Vanoni, ''Cercami''; Luigi Tenco, ''Quando''; Sergio Endrigo, ''I tuoi vent'anni''; Nico Fidenco, ''Come nasce un amore''; Fabrizio De Andre', ''La ballata del miche'''; Peppino di Capri, ''Piscatore 'e pusilleco''; Joe Sentieri, ''Uno dei tanti''; Tony Dallara, ''Bambina bambina''; Cochi Mazzetti, ''Pepito''; Michelino, ''Brigitte bardot''; Mina, ''Prendi una matita''; Domenico Modugno, ''Giovane amore''.
Euro
16,00
codice 110492
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) turds on a bum ride vol. 1
lp2 [edizione] originale  stereo  ita  1967  anthology 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
doppio album uscito nel 1991 e divenuto ormai raro, con copertina lucida senza codice a barre completa di inner sleeves con note, catalogo ANT1.22. Il primo volume dei tre (ma solo i primi due uscirono in vinile) della bella bella serie di raccolte, con ben 29 brani tratti perlopiu' da ultra rari 45 di psichedelia e garage americani o canadesi del periodo che va grossomodo dal 1966 al 1968 (ma talora si tratta di inediti tratti da altre rare raccolte), masterizzati direttamente dal vinile. Ecco la lista dei brani compresi: I Just Don't Know - MC5 / No Girl Gonna Cry - Music Machine / Boil The Kettle Mother - Id / Jingle Bells - Blues Magoos / Lazy Lady - Macabre / The Spider & The Fly - Von Ruden / Mr. You're A Better Man Than I - Sons Of Adam / Get Away From It All - Northwest Co. / A Trip So Wild - Ron-De-Vous / Hometown - Silk Winged Alliance / I'm Gonna Make You Mine - Shadows Of Knight / Tendency To Be Free - Rabbit Mackay / I Want To Be Free - The Sparkles / Poor Precious Dreams - The Jelly Bean Bandits / To Give Your Loving - The Happy Return / Complication - The Monks / Numbers - Terry Knight & The Pack / Looking At You - MC5 / Baby Show The World - Sons Of Adam / Dark Part Of My Mind, Part 1 - Capt. Groovy & His Bubblegum Army / Sock It My Way - Animated Egg / He's Coming Pt. 2 - Magic Swirling Ship / Falling - Orphan Egg / Love - The Novells / For A Moment - The Orient Express / Aries - Zodiac / Hanana - Lite Storm / Love Me Two Times-New York Public Library / Acid Test - The Purple Fox.
Euro
22,00
codice 249310
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) turds on a bum ride vol. 2
lp2 [edizione] originale  stereo  ita  1967  anthology 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
doppio album uscito nel 1991 e divenuto ormai raro, con copertina (con lievi segni di invecchiamento) lucida senza codice a barre completa di inner sleeves con note, catalogo ANT2.22; copia corredata del raro inserto-catalogo apribile in due parti, con estratto del catalogo della Anthology. Il secondo volume dei tre (ma solo i primi due uscirono in vinil) della bella bella serie di raccolte, con ben 26 brani tratti perlopiu' da ultra rari 45 di psichedelia e garage americani o canadesi del periodo che va grossomodo dal 1966 al 1968 (ma talora si tratta di inediti tratti da altre rare raccolte), masterizzati direttamente dal vinile. Questa la lista completa dei brani contenuti: Go Insane - The Doors / Mr. Madison Avenue - The Lollipop Shoppe / Don't Lose Your Mind - The Galaxies IV / First Grade Reader - Ohio Express / Iowa, A Girl's Name - The Baroques / Train To Bombay - The Orient Express / The Oud And The Fuzz - John Berberian / It's Wrong - Orphan Egg / Silver Wings - Hamilton Streetcar / Who Do You Love - The Blues Magoos / Hey Mr. President - The Electric Prunes / The Man Who Paints The Pictures - Fever Tree / Mojo Walkin' - The Electric Prunes / Animal Man - Kim Fowley / Up And Down - Mom's Boys / Vietnam - Bobby Jameson / Lonely Man - Max Frost and The Troopers / Poor Discarded Baby - The Koala / I'm In You - Mijal and White / West Grogan Dormitory Blues - Rabbit Mackay and The Somis Rythm Boyze / You And Me - The Crystal Rain / Changes Brought To Me - Neighb'rhood Childr'n / Good Trip Lollipop: An Antihystahimn - The Bermuda Jam / Judy - Von Ruden / Sgt. Ralf Yore U.S.M.C. - Sur Royal Da Count.
Euro
16,00
codice 253505
scheda
Aa.vv. (shamen, hawkwind...) Vinile no. 1 (disco 2)
7" [edizione] originale  stereo  ita  1987  stampa aletrnativa 
  [vinile]  Excellent punk new wave
Ep in formato 7", l' originale stampa, con copertina neutra, nella versione con label argento e nera e non azzurra e nera, foro centrale piccolo, catalogo VIN002, groove message ''shit side – give me more!!'' sul lato A (indicato come lato C sul trail off) e ''hashish side – joint this band'' sul lato B (indicato come lato D sul trail off). Si tratta del secondo dei due 7'' originariamente allegati al No. 1 della rivista italiana Vinile (1987), contenente tre brani inediti su album di gruppi britannici: il dark industrial degli A Primary Industry, con ''Fokker-bomb shit'', i raccordi fra wave e psichedelia degli Shamen con ''Shitting on britain'', e lo space rock d' annata dei veterani Hawkwind, con ''Assashins of allah'' (dal vivo).
Euro
8,00
codice 322981
scheda
Aa.vv. (simpletones, crowd, rik l rik) Beach blvd (coloured vinyl expanded 2lp - rsd 2020)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1979  radiation 
punk new wave
EDIZIONE LIMITATA, DOPPIO ALBUM CON UN VINILE GIALLO E L' ALTRO TURCHESE, IN 700 COPIE NUMERATE A MANO SULL' ADESIVO POSTO SUL CELLOPHANE, ristampa espansa a doppio lp, con un intero lp bonus, copertina per l' occasione apribile, pressoche' identica sul fronte a quella della prima rara tiratura su Posh Boy nella versione con copertina regolare (le primissime 500 copie avevano una copertina disegnata a mano). L' album aggiunto per l' occasione contiene sedici brani di F-Word, Simpletones, Crowd e Klan (tutte band della scuderia Posh Boy), e per l' esattezza "Shut Down", "Out There" e "Government Official" dal primo 7"ep degli F-Word, realizzato nel 1978, "Do The Nihl" e "In The Haze" dall' unico album degli stessi "F-Word, "Like It Or Not Live", uscito sempre nel 1978, "I Like Drugs", da un singolo dei Simpletones pubblicato nel 1979, "Tv Love" dei Simpletones, dal primo volume delle raccolte "Rodney on the Roq", uscito nel 1980, le inedite "Dead Meat (Killer Smog)"; Rock'n'roll Star", "Disco Ape" e "Nasty Nazi" dei Simpletones, "Right Time" dal primo volume di "Rodney on the Roq", 1980, "Desmond And Kathy" e "Melody Hill" dall' album dei Crowd "A World Apart", 1981, "Pushin' Too Hard" (cover dai Seeds) e "Cover Girls" dall' unico singolo dei Klan (nati dalle ceneri dei Simpletones), pubblicato nel 1980. Ecco invece le note relative all' album nella sua forma originaria: La splendida e storica raccolta uscita nel 1979, una delle testimonianze fondamentali di tutto il punk rock californiano, ed in particolare della all' epoca nascente scena "beach punk" dell' Orange County, cratterizzata da una forte impronta melodica non priva di influenze 60's ed ovviamente Ramones, unitamente ad una velocita' di esecuzione talora prossima all' hardcore. Contine 15 brani imperdibili, ovvero cinque a testa altrimenti irreperibili su album (ne' in molti casi su singolo) per gli irresistibilmente melodici SIMPLETONES, legati ad altre formazioni storiche come Negative Trend, Klan, Chiefs e Stepmothers ("Kristy Q" / "I have a date" / "Tiger Beat Twist" / "Don't bother me" / "California", quest' ultima nello stesso anno facciata A del loro unico singolo), i folli CROWD (la magnifica "Modern Machine" / "New Crew" / l' inno "Suzy is a Surf Rocker" / l' irresistibile "Living in Madrid" / "Trix are for the Kids"), autori un anno dopo dell' album "A World Apart" e vicini per certi aspetti ai migliori Dickies, ed infine l' ex F-Word RIK L RIK, in cinque brani registrati in realta' con i Negative Trend, durante la sua permanenza in quella grande band, tra cui nuove magnifiche versioni di tre brani del loro unico ep ("Black and red" / "Meathouse" / "I got power" / "Mercenaries" / "Atomic Lawn"), ovvero Iggy & the Stooges in cella di isolamento e sotto sedativo, pura violenza repressa ed autodistruttiva; due di questi brani furono pubblicati su singolo dalla stessa Posh Boy nel 1980, poi dopo un secondo singolo a proprio nome nel 1982 Rik L Rik purtroppo scomparve dalle scene, dopo qualche tempo un album inedito registrato all' inizio degli anni '80 ne rinverdi' la leggenda. Ricomparira' negli anni '90, e sara' con Slaves (autori di un lp nel 1990) ed Electric Frankenstein alla fine del decennio. Morira' purtroppo di cancro il 30 giugno 1990.
Euro
26,00
codice 3024649
scheda
Ac/dc no stop signs - amsterdam, 1979 fm broadcast
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1979  magic dice 
rock 60-70
Edizione private press, realizzata per la prima volta nel 2020; contiene nove brani registrati dal vivo (eccellente la qualita' di registrazione) al Jaap Edenhal di Amsterdam, Olanda, il 12 novembre 1979, trasmessi all' epoca anche radiofonicamente e non a caso oggetto anche in passato di altre pubblicazioni private, durante il lungo tour che segui' la pubblicazione dell' album "Highway to Hell", ancora ovviamente con Bon Scott in formazione, l' originario cantante del gruppo, morto di li' a poco, il 19 febbraio del 1980. Una efficace testimonianza del grezzo e selvaggio hard rock della grande band australiana, naturalmente particolarmente a suo agio sul palco. Questa la lista dei brani: "Shot Down In Flames", "Hell Ain't A Bad Place To Be", "Sin City", "Walk All Over You", "The Jack", "Bad Boy Boogie", "Highway To Hell", "High Voltage", "Whole Lotta Rosie". Formatisi a Sidney in Australia, gli AC/DC sono uno dei piu' popolari ed influenti gruppi della storia del rock duro. Artefici di un brutale hard rock guidato dagli assalti chitarristici dei fratelli Angus e Malcolm Young, che abbina potenza e divertimento con un'attitudine selvaggia tipica di molto rock australiano, gli AC/DC esordiscono su lp in Australia con ''High voltage'' e ''T.N.T.'' nel 1975, poi compilati in parte nell'album d'esordio internazionale, anch'esso intitolato ''High voltage'' (1976). Seguono lp storici come ''Dirty deeds done dirty cheap'' (1976), ''Let there be rock'' (1977) e ''Highway to hell'' (1979), che fanno entrare il gruppo nella leggenda. La loro popolarita' resta ovviamente alta nei due decenni successivi, anche grazie agli infiammati live show del gruppo, guidati dall'istrionico Angus Young.
Euro
19,00
codice 2113110
scheda
Acid rooster Irrlichter
Lpm [edizione] nuovo  stereo  cze  2021  sunhair 
indie 2000
edizione limitata in vinile verde, adesivo, inserto, coupon per download digitale. mini lp di 4 brani per una durata di circa 22 minuti. Band di Lipsia, Germania, dedita ad una liquida psichedelia cosmica improvvisata, per fans di Agitation Free, Neu!, Ash ra Tempel etc.
Euro
29,00
codice 2113111
scheda
Acqua fragile acqua fragile
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1973  sony / rca 
rock 60-70
ristampa del 2016, copertina apribile "regolare" (era apribile a poster quella della originaria molto rara tiratura su Numero1). Pubblicato nel 1973, il primo album, uscito prima del successivo (ed ultimo) "Mass Media Stars". Dal bellissimo libro e sito internet ItalianProg di Augusto Croce: Quintetto di Parma, formato nel 1971 dalle ceneri degli Immortali, un gruppo che comprendeva il cantante Bernardo Lanzetti, tornato in Italia dopo aver vissuto negli USA, il chitarrista Gino Campanini ed il batterista Piero Canavera. A loro si aggiunsero il tastierista Maurizio Mori ed il bassista Franz Dondi (che aveva suonato con I Moschettieri, uno dei tanti giovani gruppi che suonarono di spalla ai Rolling Stones durante il loro tour italiano, ma che realizzarono un unico 45 giri nel 1967, Quando il tempo dell'amore). In uno degli ultimi concerti con il vecchio nome, i cinque vennero notati dalla Premiata Forneria Marconi, che li introdusse al loro manager Franco Mamone. Con il nuovo nome Acqua Fragile e la spinta professionale di Mamone, il gruppo riusci' a suonare di spalla ad importanti gruppi stranieri come Soft Machine, Alexis Korner & Snape, Tempest, Curved Air, Audience, Uriah Heep, e soprattutto i Gentle Giant. Il loro primo album usci' nel 1973 sull'etichetta indipendente Numero Uno, ed e' stato uno dei pochi album di prog italiano cantati interamente in inglese. Un buon album, con qualche influenza West Coast nelle parti a piu' voci, su una base musicale ispirata dal rock progressivo inglese, in particolare da gruppi come Genesis e Gentle Giant. L'LP comprende sette lunghi brani, con buone parti strumentali e la caratteristica voce roca di Lanzetti, che ha qualche somiglianza con il vibrato di Roger Chapman dei Family. La scelta di cantare in inglese probabilmente non aiuto' il gruppo ad ottenere una grande popolarita' in Italia, e l'album non venne realizzato all'estero come forse si sperava. Il secondo album, Mass media stars, usci' nel 1974 e stavolta venne anche stampato negli USA grazie ai testi in inglese. Non molto diverso dal primo ma con una produzione leggermente piu' curata, conteneva sei brani. Alla fine del 1974, dopo lo scioglimento dei Trip il loro tastierista Joe Vescovi sostituì Maurizio Mori negli Acqua Fragile. La sua presenza, durata pochi mesi, è documentata nel CD bootleg Live in Emilia. Ma il colpo definitivo alla stabilita' del gruppo lo diede l'abbandono di Bernardo Lanzetti che si unì alla PFM, sostituito per breve tempo da Roby Facini, che era stato in precedenza con I Top 4 e i Dik Dik. Gli Acqua Fragile si sciolsero nel 1975. Dopo l'esperienza con la PFM, Lanzetti intraprese una carriera solista di buon livello. Negli anni 2000 ha collaborato e poi suonato stabilmente con i Mangala Vallis. Il bassista Franz Dondi e il batterista Pier Emilio Canavera hanno suonato con i Rocky's Filj, e poi in un gruppo ispirato dai Beatles, gli Shout!, che hanno realizzato due CD negli anni '90. Dondi ha recentemente formato gli Acqua Fragile Project, con una nuova formazione in cui è l'unico membro originario, e con un repertorio formato dalle vecchie composizioni del gruppo.
Euro
20,00
codice 3029461
scheda
Afterhours All the good children go to hell (black sleeve)
lpm [edizione] originale  stereo  ita  1988  toast 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
Prima davvero rarissima stampa, realizzata in Italia, copertina nella versione con sfondo nero (esiste anche con sfondo in tinta blu), senza barcode, inner sleeve in carta ruvida con testi e foto a colori, label nera con scritte argento e logo Toast nero e argento in alto, catalogo TDLP860. Pubblicato nel 1988 dalla torinese Toast, il primo mini lp degli Afterhours, successivo al singolo d'esordio ''My bit boy'' (1987) e precedente il primo album ''During christine's sleep'' (1990). Interamente cantato in inglese, contiene sei brani, cinque dei quali scritti da Manuel Agnelli ed una cover di ''Green river'' dei Creedence Clearwater Revival, suonata con notevole originalita' ed un approccio quasi punk. Disco nel quale emergono influenze dei Velvet Underground piu' abrasivi (come nello sferragliante brano di apertura ''Midnight booze''), che vengono mescolate con i toni cupi e decadenti di gruppi come Nick Cave & The Bad Seeds ed i primissimi Come di Thalia Zedek (all'epoca non ancora formatisi), il canto disperato dei primi dischi solisti di Iggy Pop e, non di rado, una aggressiva vena punk. Formazione milanese fra le piu' note del panorama alternativo italiano, gli Afterhours esordiscono nel 1990 con l'album ''During Christine's sleep''. Apprezzate performance dal vivo e svariati lp accrescono la fama della band, che arrivera' poi a collaborare con Greg Dulli ed i suoi Twilight Singers, ed a suonare con questi ultimi in tour internazionali.
Euro
120,00
codice 253512
scheda
Afterhours Cocaine head
lpm [edizione] originale  stereo  ita  1992  vox pop 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
Prima molto rara stampa italiana, con l'ordine dei brani sull'etichetta riportato in modo errato (ad esempio ''21st century schizoid man'' e' in realta' sulla ''that side'', e non sulla ''this side''), copertina liscia con alcune parti semilucide sul fronte, visibili controluce, senza barcode, label custom bianca e verde con scritte nere, catalogo VP13. Pubblicato nel 1992 dalla Vox Pop in Italia, dopo il primo album ''During christine's sleep'' (1990) e prima del secondo ''Pop kills your soul'' (1995), il raro mini lp del gruppo milanese, con la mente in California e influenze psichedeliche amalgamate con un sound duro ed abrasivo che richiama anche il grunge, il tutto immerso in atmosfere ossessive e malsane; pubblicato dopo la partecipazione al New Music Seminar di New York, contiene una cover di ''21st century schizoid man'' dei King Crimson e quattro brani scritti da Manuel Agnelli, ''Milan 1991'', ''Speed vs. Heroin'', ''Gloy – of soul ignoring'' e ''Love on staurday night''. Formazione milanese fra le piu' note del panorama alternativo italiano, gli Afterhours esordiscono nel 1990 con l'album ''During Christine's sleep''. Apprezzate performance dal vivo e svariati lp accrescono la fama della band, che arrivera' poi a collaborare con Greg Dulli ed i suoi Twilight Singers, ed a suonare con questi ultimi in tour internazionali.
Euro
80,00
codice 253515
scheda
Aksak maboul Un peu de l'ame des bandits (+ cd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1980  crammed discs 
punk new wave
Allegato cd contenente dieci brani inediti dal vivo e demo, registrati fra il 1977 ed il 1980 (tranne uno registrato live nel 2015), allegato codice per il download dell'album da internet con inclusi anche i brani del cd, libretto di ventiquattro pagine con note, biografia, memorie dei memrbi del gruppo, etc.). Ristampa del 2018 ad opera della Crammed Discs, pressoche' identica alla rara prima tiratura del 1980. Originariamente pubblicato nel 1980 dalla Crammed Discs in Belgio, questo e' il secondo e per lungo tempo ultimo album degli Aksak Maboul, leggendaria formazione indipendente messa in piedi negli anni '70 da Marc Hollander (fondatore della label Crammed Discs) e da Vincent Kenis (membro anche dei sopracitati Honeymoon Killers), autori di due interessanti album ed associati spesso al movimento Rock In Opposition. Uscito dopo ''Onze danses pour combattre la migraine'' (1977), il secondo lp del gruppo, inciso con una formazione che include i britannici Fred Frith e Chris Cutler, e' considerato ancora piu' sperimentale dell'esordio, ma ancora posseduto dal suo spirito giocoso. Un'opera iconocalsta di decostruzione sonora e di interazione fra molteplici influenze che vanno dal jazz elettrico al minimalismo, dal rock alle manipolazioni elettroniche, dai giocosi esperimenti zappiani dei tardi anni '60 a quelli dei tedeschi Faust; acclamato dalla critica come uno dei vertici artistici del RIO (Rock In Opposition), ''Un peu de l'ame...'' e' senz'altro un ascolto impegnativo e non per tutti, lontano da qualsivoglia canone della musica rock.
Euro
35,00
codice 2079136
scheda
Algiers The underside of power
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2017  matador 
indie 2000
libretto formato lp, inner sleeve, etichette custom, coupon per download. Algiers, trio (e poi quartetto) americano formatosi nel 2007. La formazione ad oggi è composta da: Franklin James Fisher (voce, chitarra, piano, Rhodes, Wurlitzer, percussioni, violoncello, batteria, sampling), Ryan Mahan (basso, tastiere, Wurlitzer, programming, percussioni, backing vocals), Lee Tesche (chitarra, pianoforte preparato, chitarra preparata, Prophet-5, programming, backing vocals), Matt Tong (batteria dal 2015 ad oggi). La proposta musicale della band è originale e particolare, si propone di fondere insieme industrial, post punk, (punk)blues, gospel. Il primo album del gruppo, dal titolo omonimo, “Algiers”, esce nel 2015 ed è apprezzato dalla critica specializzata che considera il quartetto di Atlanta una bella novità del panorama musicale contemporaneo. “The Underside of Power” (2017), nuovo lavoro discografico del gruppo, ripropone con efficacia la formula sonora e cifra stilistica del disco precedente : ancora una volta gli Algiers fanno girare insieme in una girandola (di suoni) impazzita ritmi industrial e vibrazioni gospel, blues.
Euro
27,00
codice 2094549
scheda
Lp [edizione] ristampa  stereo  ita  1972  polydor / successo 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good rock 60-70
Ristampa italiana del 1981, con copertina (con accentuati segni di invecchiamento) esclusiva, senza barcode, etichetta rossa con logo nero e bianco in alto, catalogo 2486203, data sul trail off del lato A riferita al 1981. Pubblicato in Usa nell' ottobre del 1972 su etichetta Bold, non entrato nelle classifiche Usa e non pubblicato all' epoca in Uk. Questo disco contiene le registrazioni effettuate nel 1968 e per anni rimaste inedite, effettuate dai fratelli Duane e Gregg Allman (ex Allman Joys ed Hour Glass) con l' aiuto dei 31st of February, prima di divenire Allman Brothers. Il disco vede Gregg alla voce gia' in grado di fornire una straordinaria performance e Duane che dimostra la sua maturita' come chitarrista con uno stile che e' personalissimo e potente anche se ancora in fase embrionale rispetto al futuro. Da notare la presenza della prima verione di "Melissa", ripresa poi in dagli Allman Bros nell' album ''Eat Peach'' del 1972; tra i brani anche una bella versione di "Morning Dew".
Euro
10,00
codice 253525
scheda
Althea & donna Uptown top ranking
Lp [edizione] nuovo  stereo  aus  1978  survival research 
reggae
Copertina senza codice a barre. Ristampa del 2022 ad opera della Survival Research, pressoché identica alla rara prima tiratura inglese su Front Line. Originariamente pubblicato nel 1978 dalla Ranking in Giamaica e dalla Front Line nel Regno Unito (con l'ordine dei brani in scaletta modificato), l'unico album di Althea & Donna. Le due ragazze giamaicane Althea Forest e Donna Reid portarono avanti la loro attività musicale come duo per alcuni anni nella seconda metà dei '70, e sono ricordate soprattutto per la loro unica e grandissima hit, "Uptown town ranking" (la cui versione iniziale del 1977 fu prodotta da Joe Gibbs), giunta in vetta alle classifiche sia giamaicane che britanniche nel 1978; oltre ad una manciata di altri singoli, pubblicarono questo solo unico album, intitolato come il sopracitato 45 giri, sulla scia del suo successo. Prodotto a Kingston da Karl Pitterson, ed inciso con il consueto gruppo di turnisti d'elite del reggae dell'isola (Sly Dunbar alla batteria, Robbie Shakespeare al basso, Earl "Chinna" Smith alla chitarra, "Touter" Harvey alle tastiere e Tommy McCook al sax tenore, solo per citarne alcuni), l'album offre un ibrido fra reggae di ispirazione roots da una parte e contaminato dal pop dall'altra, ben prodotto e mirabilmente suonato dagli strumentisti, anche se l'acerbo talento delle due cantanti avrebbe forse necessitato di più tempo (e più dischi) per giungere a maturazione, ed invece il duo uscì presto dai radar musicali. Questa la scaletta: "No more fighting", "Jah rastafari", "Make a truce", "Oh dread", "Uptown top ranking", "The west", "Jah music", "If you don't love jah", "Sorry", "They wanna just".
Euro
19,00
codice 2113112
scheda
America american (Silent letter)
lp [edizione] originale  stereo  ita  1979  emi / de agostini 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
ristampa italiana del 1988, con copertina esclusiva e titolo "America", realizzata per il circuito delle edicole nell' ambito della collana "Il Rock" della De Agostini,, copertina senza barcode, azzurra. Pubblicato in Usa nel luglio del 1979 dopo ''America Live'' e prima di ''Alibi'' , non entrato nelle classifiche Usa ne' in quelle Uk. Il nono album. Registrato come al solito con George Martin, fu il primo lavoro per la Capitol; l' opera si distacca dal classico folky californian soft rock degli inizi e si avvicina al rock piu' classico del periodo. Tra i brani, un' alternanza di episodi piu' originali ad altri in vena assai classica, "High in the City", "Only Game in Town" e "All Around". Si formano a Londra nel 1969 pur essendo americani, tutti e tre figli di militari Usa di stanza in Inghilterra, saranno tra i principali esponenti del pop con radici roots statunitense di sempre, producendo albums che possono ricordare per lo stile quelli degli Eagles ma con riferimenti country pop ed acustici piu marcati e meno inclini al rock. Collaboreranno spesso con George Martin, grande estimatore del gruppo, che produrra' numerosi dei loro lavori.
Euro
10,00
codice 241105
scheda
Andwellas dream love and poetry
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1969  absinthe 
rock 60-70
Ristampa del 2021, copertina lucida senza barcode, pressoche' identica alla prima straordinariamente rara prima tiratura inglese. Uno dei dischi piu' rari di tutta la scena inglese di fine anni '60, soprattutto tra quelli usciti su major, Pubblicato in Inghilterra nel marzo del 1969, non entrato nelle classifiche Uk, non pubblicato in Usa. L'unico album. Iniziano con formazione triangolare nell'irlanda del nord con la sigla 'Method', cambiano nome in Andwella's Dream dopo essersi spostati a Londra nel 1968. Dopo l'uscita di questo album continueranno con il nome accorciato in Andwella. Love And Poetry e' considerato uno dei piu' riusciti lavori della psychedelia Inglese, all' album partecipa Bob Downes che suona il sax, il flauto ed altri strumenti a fiato, tutti i brani furono scritti da Dave Lewis, chitarra voce e piano, tra i brani diversi quelli divenuti vere e proprie leggende ed inseriti a piu' riprese in varie compilations, The Days Grews Longer For Love, Sunday, Cocaine e Shades Of Grey. il disco presenta gia' sonorita' che anticipano il progressive, con uso intenso di organo e partiture chitarristiche complesse e vicine al Jazz. l'opera ebbe recensioni entusiastiche ma vendite scarsissime, la CBS per cercare di spingere l'album estrasse 3 singoli dal disco, tra questi le inedite Missus Man e Mister Sunshine. Nel 1970 il gruppo si sposto' presso la Reflection per la quale uscirono due albums a nome Andwella, in uno stile assai diverso dalla psychedelia di questo esordio e piu' vicini a sonorita' tipicamente Seventies con qualche reminiscenza dei secondi Traffic. Lewis pubblichera' anche un lavoro solista in stampa privata nel 1970 prima di dedicarsi ad una carriera solista oscura e poco conosciuta al di fuori dell'underground Britannico.
Euro
20,00
codice 2113113
scheda

Page: 1 of 18


Pag.: oggetti: