Hai cercato:  prezzo min 100 --- Titoli trovati: : 546
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
A passing fancy a passing fancy
Lp [edizione] originale  stereo  can  1968  boo 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
ultrarara prima stampa canadese, copertina cartonata, etichetta (con "deep groove") argento con scritte e logo neri, catalogo BST6801. Pubblicato nel novembre del 1968, l' unico album della band canadese di Toronto, Ontario, piccola gemma della scena psichedelica nordamericana, vero cult record che mette insieme baroque pop, psichedelia e garage con un gusto sopraffino per gli arrangiamenti ed una felicissima vena compositiva, arricchito peraltro dalla bellezza della copertina. La band, nata dalle ceneri dei Dimensions, attivi nella meta' degli anni '60, aveva pubblicato ben quattro singoli, con discreto successo, per la Columbia, a partire da "I'm Losing Tonight"/"A Passing Fancy", uscito nel febbraio del 1967 (con il trascinante garage beat della memorabile A-side e la piu' delicata B-side, tra folk rock e venature psichedeliche), e poi, dopo il cambiamento del batterista, un ulteriore singolo per la piccola Boo Records nel 1968, prima di giungere al traguardo dell' album, in realta' pubblicato quando gli A Passing fancy non esistevano sostanzialmente piu'; il disco contiene tutti i brani dei cinque singoli sopracitati (tra cui la bella versione di "People in Me" dei Music Machine), alcuni dei quali in nuove versioni, oltre a due nuovi episodi, e per fortuna si mantiene sui medesimi elevatissimi livelli, fungendo da ideale testamento per una band che avrebbe meritato molto di piu'. Parte del gruppo fu coinvolto nel 1969 nelle registrazioni dell' unico album dei Goody Two Shoes e nell' unico album a nome Suzanne. Il chitarrista Jay Telfer pubblico' anche un bel singolo garage punk nel 1967 a proprio nome, proseguendo la carriera solista dopo lo scioglimento della band; il tastierista Fergus Hambleton, presente nelle ultimissime line ups della band, avrebbe pubblicato a nome Fergus (diversi singoli ed un album per la Capitol nel 1971).
Euro
380,00
codice 236676
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1963  electrola 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
l' originale rara e ricercata stampa tedesca, copertina laminata fronte e retro, etichetta rossa con logo Electrola in bianco in alto e cucciolo di cane con grammofono in nero, catalogo E83567. Pubblicata dalla Electrola in Germania intorno al 1964, questa raccolta compila quattordici brani di gruppi fra i piu' popolari di quel momento, con il titolo che fa riferimento al leggendario Star Club di Amburgo, uno dei luoghi storici per la nascita della musica beat: troviamo pezzi come ''Misery'' dei Beatles, ''Searchin''' degli Hollies e ''Do you love me'' dei Dave Clark Five, successi di classifica in Gran Bretagna nel 1963, oltre ad altri nomi importanti come Screamin' Lord Sutch e Johnny Kidd and the Pirates, una testimonianza dei tempi d'oro del beat anglosassone. Questa la scaletta: Michael Cox with the Charles Blackwell Orchestra, ''Sweet little sixteen''; Screaming Lord Sutch with the Savages, ''Good bolly miss molly''; Miek Berry with the Outlaws, ''Tribute to Buddy Holly''; Johnny Kidd, ''I want that''; Dean Shannon, ''Blowing wind''; Mike Berry with the Outlaws, ''Don't you think it's time''; Johnny Kidd and the Pirates, ''A shot of rhythm and blues''; Screaming Lord Sutch with the Savages, ''Till the following night''; Mike Sarne & the Innocents, ''Just like eddie''; Cliff Bennet and the Rebel Rousers, ''That's what I said''; Beatles, ''Misery''; Hollies, ''Searchin'''; Bruisers, ''Blue girl''; Dave Clark Five, ''Do you love me''.
Euro
120,00
codice 319229
scheda
Aa.vv. (punk new wave) No san francisco (yellow vinyl, with inserts!)
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1980  novak 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Copertina costituita da foglio di carta formato 12'' con foto in bianco e nero, completa dei due inserti (uno formato A4 con crediti, l'altro piu' piccolo con disegno di grattacieli e scritta ''crime new wavers welcome to san francisco''), vinile giallo, label bianca con scritte nere. La rarissima e leggendaria pubblicazione privata di meta' anni '80, uscita pare in Italia (nonostante che la label porti l'indicazione ''printed in USA''), e contenente sei singoli completi (comprese quindi le relative B-sides), fra i piu' belli ed importanti dell'epoca d'oro della vivacissima scena punk di San Francisco: ''I wanna see you cry / New year'' degli SVT (gruppo con Paul Zahl, gia' batterista per qualche tempo dei Tuxedomoon, e Jack Casady, ex Jefferson Airplane ed Hot Tuna, fra power pop, rock tradizionale ed influssi new wave, 1979), ''California uber alles / Man with the dogs'' dei Dead Kennedys (il loro primo straordinario e ferocissimo singolo, un vero e proprio spartiacque nell'ambito del punk americano, 1979), ''Murder by guitar / Frustration'' dei Crime (da molti e' considerata la piu' grande e leggendaria punk rock band di tutti i tempi; questo e' il loro secondo rarissimo singolo del 1977), ''Drivin' / Release'' dei Pearl Harbor & the Explosions (con influssi del post punk piu' spigoloso, singolo del 1979), ''Tour of china / Shopping'' dei Pink Section (il loro primo singolo del 1979, uno dei gruppi piu' originali ed imprevedibili della scena art punk di San Francisco), ''I wanna get rid of you / Ahead of my time'' degli Psycotic Pineapple (il loro secondo singolo del 1979, spassosissimo amalgama di grezzo punk rock ed influenze sixties che vanno dal bubblegum al garage duro).
Euro
120,00
codice 329578
scheda
lp [edizione] originale  stereo  usa  1968  sidewalk 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima davvero rara stampa usa, copertina cartonata, con microforatura promozionale in alto a destra, etichetta gialla con scritte e logo neri. La epocale colonna sonora del film del 1968 di Dick Clark per la american International motion picture sulla scena psychedelica americana della fine degli anni '60; "Psych Out" e' certamente una delle opere di culto che meglio ha colto lo spirito dei tempi. La colonna sonora e' ricchissima di gemme strepitose, i Seeds propongono una travolgente "Two Fingers Pointing on You", gli Storybook, band capitanata da Ronald Stein, che e' accreditato in questo film (che aveva come stars Dean Stockwell e Susan Strasberg) come responsabile dell' "Original Music and Adaptation" (il gruppo era composto probabilmente dagli stessi Strawbwerry Alarm Clock sotto mentite spoglie ) il primo brano che propongono , scritto da ''S.A.Clock'' (Strawberry Alarm Clock), suona esattamente come i migliori episodi del gruppo psychedelico, che compare a proprio nome con " "Rainy Day Mushroom People" e "The World's on Fire," in una versione prima di 3 minuti ed alla fine dell'lp di 8,22 . con un episodio appaiono anche i Boenzee Cryque che propongono un brano che ricorda da vicino il Jimi Hendrix di "Purple Haze" mischiato ai Vanilla Fudge di "You Keep Me Hanging On. ancora quattro tracce degli Storybook "Psych-Out Sanctorum," "Beads of Innocence," "The Love Children," e "Psych-Out", ( registrate in uno stile ''vicino'' a quello degli Strawberry Alarm Clock come detto potrebbero addirittura esere il gruppo stesso sotto falso nome ). il disco si chiude con la versione, bellissima, di oltre 8 minuti di "The World's on Fire" suonata dagli Strawberry Alarm Clock .
Euro
100,00
codice 214322
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1971  chrysalis 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima molto rara stampa inglese, copertina apribile con quadrettatura in rilievo sul retro, con lievi segni di invecchiamento, pressata da "E.J. Day Group", etichetta verde con logo "i" della Island in alto, catalogo ILPS9147, trail off matrix "A-1U" e "B-1U" sulle due facciate. Pubblicato nel 1971 dalla Chrysalis in Gran Bretagna, il primo album solista, precedente ''At last'' (1972). Inciso con la sua Mick Abrahams Band, dopo l'uscita dai Bloodwyn Pig, questo lp vede il chitarrista inglese cimentarsi con un rock blues chitarristico appoggiato da un denso organo, accostato ai primi lavori solisti di Eric Clapton; il disco si fa piu' ambizioso con il lungo brano finale ''Seasons'', che nei suoi quindici minuti mostra complesse ed articolate strutture progressive, le quali convivono con elementi blues. Mick Abrahams e' stato il primo leggendario chitarrista dei Jethro Tull: sua e' la chitarra nel primo album ''This was'' del 1968; lascera' la band nel novembre 1968, perche' non convinto del progettato allontanamento del gruppo dal blues e verra' rimpiazzato da Martin Barre. Abrahams fu anche il leader dei Blodwyn Pig, con i quali pubblico' due album prima di dedicarsi alla carriera solista; nella sua musica troviamo tracce di r'n'b', rock blues, jazz e folk in una vena non dissimile nello spirito da quella del gruppo di Ian Anderson.
Euro
100,00
codice 317193
scheda
Accolade Accolade 2
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1971  regal zonophone 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima molto rara stampa inglese, molto piu' difficile da reperisri di quanto non si pensi, copertina (con qualche segno di invecchiamento sul retro) laminata e flipback sul retro su due lati, etichetta rossa con scritte argento con logo Emi in basso e "Gramophone co." in alto. Pubblicato nel 1971 dalla Regal Zonophone in Gran Bretagna, il secondo dei loro due album, successivo ad ''Accolade'' (1970). Inciso senza Gordon Giltrap, che aveva lasciato il gruppo, il disco vede pero' la presenza del nuovo innesto Malcolm Poole, ex Artwoods. ''Accolade 2'' e' un lavoro che, come il suo predecessore, si basa su di un originale crossover fra pop di fine anni '60, folk ed venature blues e jazz, il tutto suonato con strumenti esclusivamente acustici, fra cui il flauto di Brian Cresswell che appare con frequenza. Questo gruppo inglese fu insieme per breve tempo e pubblico' solo due album, fra il 1970 ed il 1971, caratterizzati da un approccio eclettico che fondeva pop, jazz, blues e folk, e dall'uso di strumenti esclusivamente acustici. Il cantante e compositore principale Don Partridge era gia' all'epoca riconosciuto come uno dei piu' importanti ''busker'' (musicisti di strada) in Inghilterra, ed ottenne anche alcuni notevoli successi di classifica come solista verso la fine degli anni '60; dopo l'esperienza con gli Accolade torno' alla sua attivita' di busker. Il chitarrista Gordon Giltrap, membro del gruppo nel primo album, ebbe in seguito una felice carriera solista, mentre il bassista Malcolm Poole, che suono' nel loro secondo lp, era stato in precedenza negli Artwoods.
Euro
110,00
codice 319004
scheda
Ache green man
lp [edizione] originale  stereo  dk  1971  philips 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima dannatamente rara stampa danese, copertina apribile laminata (con la laminatura integra ma parzialmente distaccata rispetto al cartoncino lungo la costola), etichetta azzurra con scritte e logo argento, con "NCB" riquadrato a sinistra, catalogo 6318005. Pubblicato nel 1971 dalla Philips in Germania, il secondo album, successivo a ''De homine urbano'' (1970) e precedente ''Pictures of cyklus 7'' (1976). Considerato un lavoro piu' maturo e riuscito dell'esordio, questo secondo lp vede il gruppo danese proseguire sulla strada di un ambizioso rock progressivo, dominato dall'organo, con atmosfere a tratti drammatizzate, ma anche con brani piu' strutturati e meno estesi rispetto a ''De homine urbano''. Gli Ache si formano a Copenhagen nel 1969 e, dopo un primo album, ''De homine urbano'' (1970), bello ma ancora immaturo, giungono con il secondo ''Green man'' (1971) alla piena maturazione, con un progressive rock tra Van Der Graaf Generator e Pink Floyd, e con soluzioni originali ed innovative, considerato tra i piu' belli mai usciti in europa. Il gruppo si sciogliera' quello stesso anno per mancanza di denaro e si riformera' nel 1976 per un terzo ed un quarto lp.
Euro
280,00
codice 252290
scheda
Acuff roy and his. Night Train To Memphis/Low ..
78 [edizione] originale  mono  usa  1955  okeh 
  [vinile]  Very good blues rnr coun
Autore completo '' Roy Acuff and his smoky mountain boys'', Titolo completo '' Night Train To Memphis/Low And lonely'', Incredibilmente raro 78 giri, prima stampa Usa, 10'' con copertina neutra, etichetta rosso scuro con scritte e logo oro. Pubblicato nel settembre del 1942 e' uno dei classici di sempre della Country Music. Roy Acuff , definito '' King of Country Music'', per piu' di 60 anni il re del genere lo fu veramente, attraverso tutta la sua carriera ha espasdo e definito i limiti del coutry, eredita' alla quale e' subentrato dopo la morte di Jimmie Rodgers, sara' proprio Acuff il faro illuminante di intere generazioni di musicisti, da Hank Williams a George Jones, e questo fino alla sua morte avvenuta nel 1992. Nato a Maynardville, Tennessee, nel 1903, Acuff inizia a cantare nel coro della chiesa, dopo che la famiglia si trasferisce a Knoxville, il giovane Acuff dimostra la sua natura ribelle e finisce ripetutamente in carvcere per risse e danneggiamenti, ammalatosi di esaurimento nervoso viene ricoverato in una clinica psichiatrica e qui inizia i primi passi come musicista,inizia a auonare il violino e diviene allievo di Doc Hauer, un bizzarro personaggio che girava l'america con un medicine show . Durante questi anni si fa' le ossa nei viaggi del Medicine show e dopo qualche tempo si unisce ai Tennessee Crackerjacks, che si esibivano regolarmente alla stazione radio di Knoxville WROL.dopo aver scritto "The Great Speckled Bird," Acuff inizia ad esibirsi da solo in Tennessee e la ARC, una compagnia discografica a livello nazionale, gli assicura un contratto. Acuff allora si trasferisce a Chicago dobve registra venti brani, oltre a "The Great Speckled Bird," "Steamboat Whistle Blues" e "The Wabash Cannonball," nel 1938,la Grand Ole Opry invita Acuff per un concerto, la istituzone ne rimane cosi' colpita da offrire un ingaggio regolare, qui nascono gli Smoky Mountain Boys, il gruppo che lo accompagnera' negli anni piu' creativi, tra i membri Bashful Brother Oswald (Pete Kirby), un maestoso suonatore di dobro, Roy Acuff diviene una superstar negli anni ''40, scrivendo una serie di immortali classici tra i quali "The Wreck on the Highway," "The Precious Jewel," "Beneath That Lonely Mound of Clay," nell' ottobre del 1942 forma insieme a Fred Rose,la Acuff-Rose Publications , che dominera' le scene per oltre 20 anni, fornendo anche a possibilita' di incidere a Hank Williams, the Louvin Brothers, Don Gibson, Roy Orbison, the Everly Brothers, John D. Loudermilk, Boudleaux & Felice Bryant, e Redd Stewart & Pee Wee King's "Tennessee Waltz."Alla fie degli anni ''40s, Acuff e' sempre piu' sulla cresta dell'onda , di questo periodo composizioni quali ''Night Train To Memphis '' "The Prodigal Son," "I'll Forgive You, But I Can't Forget". Da qesto punto in poi Acuff si concentra perlopiu' sui concerti, che seguira' senza sosta fino agli anni ''80, quando la morte della moglie e di alcuni dei componenti della sua band, tra cui il pianista Jimmie Riddle e il violinista Howdy Forrester lo convincono ad un semiritiro dalle scene, morira' nel 1992, lasciando un eredita' artistica enorme ed un influenza che in pochi altri hanno potuto esercitare, come ebe a dire Bob Dylan '' it is hard to imagine the music without him ''.
Euro
100,00
codice 41563
scheda
Alia musica Alia musica
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1979  music collection 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima rara e ricercata stampa, nella versione edita dalla Music Collection (sempre nel 1979 l'album fu pubblicato anche dalla Ricordi con copertina cambiata e con il titolo di ''Cantigas de santa maria'', ma con identico contenuto musicale), copertina apribile laminata all'esterno ed all'interno, ovviamente senza barcode, libretto di dodici pagine con copertina lucida e con note, label nera con logo giallo/arancio e bianco in alto, data sul trail off 22/11/79, catalogo 5500 231. Pubblicato nel 1979 in Italia dalla Music Collection con il titolo di ''Alia musica'' e nello stesso anno dall Ricordi con il titolo di ''Cantigas de santa maria'', l'unico ricercato album di questo progetto musicale italiano composto da dodici musicisti, fra cui l'ex PFM Mauro Pagani che, oltre a suonare la ribeca e la viella, si occupo' anche della produzione e del missaggio dell'opera. Un disco che non rientra nel rock progressivo classico italiano, bensi' un interessante progetto di musica di ispirazione medievale, ''Alia musica'' contiene arrangiamenti di brani vocali e strumentali della Penisola iberica, religiosi e profani, risalenti al medioevo, suonati con strumenti acustici tradizionali, tuttavia non solo quelli della musica medievale europea ma anche arabi e mediorientali (del resto nel Medio Evo la penisola iberica fu in parte abitata dagli arabi, che esercitarono una forte influenza culturale). La musica espressa dal gruppo appare come un'affascinante lavoro di archeologia musicale ma non solo: i brani sono cantati e suonati con un forte impatto emotivo ed atmosfere ora arcaicamente festose, ora cariche di raccoglimento, che quasi preludono agli esperimenti di certo neo-folk medievaleggiante dei decenni successivi. Gli Alia Musica, che prendevano il nome da un trattato musicale di epoca carolingia, si erano formati nel 1975 come gruppo di studio di musica medievale.
Euro
170,00
codice 250449
scheda
Amboy dukes amboy dukes
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1968  mainstream 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima rara stampa americana, copertina cartonata (con lievi segni di invecchaimento), etichetta blu argentato con logo bianco e nero, catalogo S6104. Pubblicato in Usa nel gennaio del 1968 prima di ''Journey to the Center of the mind'', non entrato nelle classifiche Usa ne' in quelle Uk, il primo album del gruppo americano del Michigan guidato da Ted Nugent. Il debutto degli Amboy Dukes e' un capitolo assolutamente sottovalutato, l' opera agisce in un territorio di confine che si situa tra la psichedelia dei primi Blues Magoos, con riffs chitarristici che ricordano Hendrix e melodie tipicamente british pop, a questo si aggiungono elementi di sperimentazione e garage. Tra i brani, undici, sette originali scritti dal gruppo e quattro cover versions, straordinarie "Down on Philips Escalator", con i suoi echi e richiami al Syd Barrett dei primi Pink Floyd, "Baby Please Don't Go", "Psalms of Aftermath", l' hard rock tinto di psichedelia di "Colors", un brano che Nugent reinterpretera' in "Survival of the Fittest", la cover da Ashford/Simpson/Armstead "Let's Go Get Stoned", la versione di "I Feel Free" dei Cream. Un album importante e complesso, essenziale nella genesi del rock americano dei '60, definito dalla critica come ''i Velvet Underground che incontrano gli Small Faces tramite i Peanut Butter Conspiracy'', lavoro diversissimo dai successivi di Ted Nugent, e' certamente da inserirsi tra i masterpieces della psichedelia Americana di alta epoca. Il gruppo di Ted Nugent, dal Michigan, suonava, sul finire degli anni '60 e sopratutto nei primi due album, una musica a cavallo tra il garage punk e la psichedelia, in linea con altri gruppi della stessa area; i successivi dischi pubbblicati per la Polydor, indicati tra i precursori dell' heavy metal e dominati ormai dalla chitarra di Ted Nugent, costituirono il primo passo di avvicinamento ad un suono sempre piu' spettacolare e dai facili effetti, che bene imporra' commercialmente i suoi eccessi kitsch nella carriera solista di Nugent. Da ricordare anche lo strano disco inciso dal gruppo a nome Godfrey Daniel. Il bassista Greg Arama, entrato nel gruppo all' epoca del secondo album, sara' qualche anno dopo negli Ursa Major, mentre il chitarrista dei primi due albums Steve Farmer ricomparira' sul finire degli anni '90 grazie ad una estemporanea collaborazione con il gruppo neopsichedelico Babylonian Tiles.
Euro
100,00
codice 239607
scheda
Arthur dave and toni The Lark In the Morning
Lp [edizione] originale  mono  uk  1969  topic 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima estremamente rara stampa inglese, copertina (in bellissime condizioni sebbene con un nome scritto a penna rossa sul retro) laminata sul fronte e liscia sul retro, pressata da "Robert Stace", etichetta blu con scritte e logo argento, catalogo 12T190. Pubblicato in Inghilterra nel 1969 dopo ''Morning Stands On Tiptoe" (uscito su Transatlantic nel 1967) e prima di ''Hearken To The Witches Rune" (Trailer, 1971), il secondo album. Registrato da Bill Leader, uno dei capolavori del folk inglese piu' rigoroso, perlopiu' composto da traditionals riproposti accappella con le belle armonie vocali di Dave Arthur e Toni Arthur, ma con l' accompagnamento talora di Barry Dransfield al violino, ed alcuni interventi di Dave al melodeon e di Toni alla concertina; la voce di quest' ultima e' certamente tra le piu' belle dell' intero movimento del Folk Revival inglese, come nella maestosa performance di "The Lark In The Morning", il brano che chiude la prima facciata e da' il titolo al disco. Un' opera magistrale ed affascinante, che pone i due musicisti a pieno titolo nell'olimpo dei massimi interpreti del genere.
Euro
120,00
codice 242569
scheda
Artwoods art gallery
lp [edizione] originale  mono  uk  1966  decca 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
la leggendaria prima rarissima stampa inglese in mono, copertina laminata sul fronte, pressata da Robert Stace, etichetta Decca rossa con "deep groove", con logo "unboxed", ovvero non in un rettangolo, "Made in England - The Decca Record Co.Ltd." in alto, anno di uscita a sinistra e non in basso, catalogo LK4830, tax code "K/T" a sinistra. Pubblicato in Inghilterra nel maggio del 1966, non entrato nelle classifiche inglesi, non pubblicato all'epoca in USA. Il primo album. R&B band Londinese nata nel 1964, con in formazione Arthur Wood (gia' con Blues Incorporated), fratello di Ron, Jon Lord futuro Deep Purple, Keef Hartley (gia' con Rory Storm and the Hurricanes poi con John Mayall ed infine solista), oltre a Derek Griffiths (Mike Cotton Sound, Satisfaction) e Malcolm Pool (Colosseum, Don Partridge Band). Gli Artwoods sono un gruppo storico della prima onda Inglese, che va inserito di diritto tra i massimi esponenti del movimento britannico al pari di Animals, Yardbirds, Rolling Stones, Them, ma con un pigli
Euro
1.200,00
codice 236695
scheda
Ashkan in from the cold
lp [edizione] originale  mono  uk  1969  decca nova 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
la prima molto rara stampa inglese IN MONO (molto piu' rara di quella stereo, inevitabilmente essendo il disco uscito alla fine del 1969, ed anzi, pare, nel gennaio del 1970!!!), copertina (con qualche segno di invecchiamento sul retro) laminata sul fronte, con foro "stereo/mono" sul retro, pressata da Robert Stace, etichetta grigio/verde con scritte e logo argento, catalogo DN.R.1, copia corredata della originaria busta interna bianca e rossa "mono" della Decca. Pubblicato dalla Decca Nova nel 1969, "In from the cold" e' l'unico album pubblicato dall'oscuro gruppo hard rock blues inglese formato da Steve Bailey, Ron Bending, Terry Simms e Bob Weston (poi nei Fleetwood Mac), la cui rara edizione originale e' valutata intorno ai 200 euro. Gli Ashkan propongono un disco di ruvido e possente hard rock con un forte sentore blues, in cui le selvagge chitarre duellano con la roca e sporca voce di Steve Bailey, che ricorda un po' quella di Terry Stamp dei mitici ed oscuri Third World War. Le chitarre distorte tendono a massicci assoli ricchi di wah wah, sopra una ritmica selvaggia che ricorda i Blue Cheer; non mancano alcuni episodi piu' pacifici, come la bella ballata acustica "Stop (wait and listen)". Un disco che non manchera' di interessare gli estimatori dei Led Zeppelin, dei Groundhogs e dei primi Black Sabbath, nonche' quanti volessero addentrarsi nell'oscuro undeground inglese a cavallo fra gli anni '60 e '70.
Euro
300,00
codice 236693
scheda
Aslan Paws for thought
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1976  profile 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima rarissima stampa inglese, label gialla con parte nera in alto, scritte nere e logo Profile giallo su campo nero in alto, catalogo GMOR006, scritta ''or'' incisa sul trail off di entrambi i lati. Pubblicato nel 1976 dalla Profile in Gran Bretagna, il primo dei due album degli Aslan, precedente ''Second helpings'' (1977). Inciso con strumentazione acustica (chitarre, autoharp, flauti, glockenspiel e percussioni), l'album offre un folk pop non strettamente tradizionalista, sebbene non manchino alcuni traditionals e cover di altri autori folk come ''Better than yesterday'' dei Parchment, gruppo a cui questo lp degli Aslan e' stato accostato artisticamente, e pezzi tradizionali come ''The king''. Gli arrangiamenti, piu' scarni dell'album successivo e basati soprattutto sulle chitarre acustiche, fanno risaltare le belle armonie vocali del gruppo, in particolare quelle femminili, che richiamano ancora il folk ed il folk pop degli anni '60. Gruppo folk e folk pop inglese del Leicestershire, gli Aslan erano composti da tre ragazze e tre ragazzi, autori di una musica principalmente acustica, delicata e carica di lirismo, caratterizzata da bellissime armonie vocali, accostata da alcuni appassionati ai Parchment ma senza le sonorita' elettriche. Pubblicarono due rarissimi album, ''Paws for thought'' (1976) e ''Second helpings'' (1977); la cantante e chitarrista Pam Burgess incise poi due brani solisti per la compilation ''This side of the river'' pubblicata dalla Profile, stessa etichetta dei due album degli Aslan.
Euro
300,00
codice 326534
scheda
Atlantis (frumpy) Atlantis (+promo insert and photo!!!)
lp [edizione] originale  stereo  uk  1972  vertigo 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima rara stampa inglese, che come tutte le copie vede la copertina pressata in Germania, STRAORDINARIA COPIA PROMOZIONALE CON INSERTO PROMOZIONALE SU CARTA INTESTATA PHONOGRAM LIMITED, E FOTO PROMOZIONALE LUDIDA; copertina laminata frontee retro, pressata come tutte le copie inglesi in Germania, con catalogo 6360609D, etichetta in bianco e nero con spirale, con "Vertigo" sopra in foro centralke, sul lato B, "(p) 1973" e "Made in England" a destra, piu' in alto del foro centrale, e in "Side A (Over)" la "O" maiuscola, catalogo 6360 609, "1Y//1" e "2Y//1" sul trail off delle rispettive facciate. Pubblicato in Germania nel 1972 prima di "It's Getting Better", non entrato nelle classifiche tedesche ne' in quelle Uk, il primo album. Quando i Frumpy si sciolsero nel 1972, tre dei membri formarono questi Atlantis, capitanati dalla cantante Inga Rumpf la Janis Joplin di Germania, con Jean-Jaques Kravetz e Karl-Heinz Schott e dagli Emergency Frank Diez e Curt Cress. Dopo alcuni concerto il gruppo firma per la Vertigo ed esce questo primo lavoro, registrato a Londra nel novembre del 1972 , con Reebop Kwakuh Baah dei Traffic e Jean Alain Rousselcon un feeling vicino a quello della West Coast Ae la voce della Rumpf con toni vicini al blues ed al soul , tutti i brani furono composti da Diez, che insieme a Cress lascio' il gruppo per divergenze artistiche lo stesso giorno dell'uscita dell'album. . Dieter Bornschlegel e Ringo Funk entrarono allora in formazione per registrare It's Getting Better (1973) dal tono piu' funky e nero. Laband proseguira' per altri 3 anni producendo 5 notevoli lavori.
Euro
190,00
codice 242271
scheda
Atomic rooster in hearing of...
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1971  pegasus 
  [vinile]  excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
Prima rara stampa inglese, copertina (con lievi segni di invecchiamento) apribile stampata da "E.J. Day Group" (come indicato all' interno), etichetta ruvida bianca con scritte azzurre da un lato e con cavallo alato dall' altro, scritte sul trail off (a macchina) : "PEG 1A - 1U" / "PEG 1B - 1U". Pubblicato in Inghilterra dalla Pegasus nel luglio 1971 dopo ''Death walks behind you '' e prima di ''Made in england'', non entrato nelle classifiche inglesi ne' in quelle americane, il terzo album. E' quello che chiude il primo periodo, piu' oscuro e sperimentale, registrato nel 1971 con Pete French dei Cactus alla voce, ed e'considerato dalla critica inglese come il loro capolavoro. Molto meno aggressivo ed accattivante dei primi lavori, "In Hearing Of" ha connnotazioni che lo avvicinano, in alcuni momenti, ad una sorta di acido funky, con "The Devil's Answer" che suona come una via di mezzo tra il Memphis soul ed il progressive inglese; i testi sono oscuri e carichi di riferimenti sovrannaturali e gotici, nello stile dell'hard rock inglese del periodo, influenze classicheggianti si fanno sentire saltuariamente, ma le tastiere di Vincent Crane sono sempre di ottimo gusto e le melodie assai caratteristiche e ottimamente eseguite. purtoppo il gruppo si sciogliera' di li a poco per riformarsi poi con una line up completamente diversa e dare vita alla seconda stagione del gruppo.
Euro
100,00
codice 103641
scheda
Atomic rooster in hearing of...
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1971  pegasus 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  excellent rock 60-70
Prima rara stampa inglese, copertina apribile stampata da "E.J. Day Group" (come indicato all' interno), etichetta ruvida bianca con scritte azzurre da un lato e con cavallo alato dall' altro, scritte sul trail off (a macchina) : "PEG 1A - 1U" / "PEG 1B - 1U". Pubblicato in Inghilterra dalla Pegasus nel luglio 1971 dopo ''Death walks behind you '' e prima di ''Made in england'', non entrato nelle classifiche inglesi ne' in quelle americane, il terzo album. E' quello che chiude il primo periodo, piu' oscuro e sperimentale, registrato nel 1971 con Pete French dei Cactus alla voce, ed e'considerato dalla critica inglese come il loro capolavoro. Molto meno aggressivo ed accattivante dei primi lavori, "In Hearing Of" ha connnotazioni che lo avvicinano, in alcuni momenti, ad una sorta di acido funky, con "The Devil's Answer" che suona come una via di mezzo tra il Memphis soul ed il progressive inglese; i testi sono oscuri e carichi di riferimenti sovrannaturali e gotici, nello stile dell'hard rock inglese del periodo, influenze classicheggianti si fanno sentire saltuariamente, ma le tastiere di Vincent Crane sono sempre di ottimo gusto e le melodie assai caratteristiche e ottimamente eseguite. purtoppo il gruppo si sciogliera' di li a poco per riformarsi poi con una line up completamente diversa e dare vita alla seconda stagione del gruppo.
Euro
140,00
codice 229002
scheda
Audience audience ( stamper 1 1 3 )
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1969  polydor 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent rock 60-70
Prima rarissima stampa inglese, copertina delicatissima in cartoncino leggero nero, per solito assai usurata e qui invece in belle condizioni, con foto del gruppo impressa in grigio con effetto "rev-neg" in negativo, titolo in rosa e sul retro i brani indicati in grigio; etichetta rossa con logo Polydor in alto ''Made in England'' in orizzontale a sinistra, "ST 33" in due cerchi a destra, con titoli in ''bolder types'' (grassetto) sull' etichetta e stamper "1 1 3" sul trail off del lato 1; queste caratteristiche identificano la ''vera'' prima stampa di questo album, che, nonostante sia rarissimo, all' epoca ritirato dalla vendita, esiste (anche se non riportato da nessuna fonte) in due diverse tirature: la prima, questa, e la seconda (quasi del tutto identica ma con i titoli NON in grassetto sull'etichetta, copertina lievissimamente piu' grande e stamper con numeri superiori a "1 1 3" sul lato 1); catalogo 583 065. Pubblicato in Inghilterra nel luglio del 1969 prima di ''Friends Friends Friends", il primo album degli Audience; fu ritirato dalla vendita subito dopo la pubblicazione, da qui la sua notoria rarita' nella sua prima tiratura. Qui il gruppo e' ancora memore della onda psichedelica e questo lp ricorda nello spirito, in bilico tra progressive e psichedelia con influenze che vanno dal jazz al Canterbury sound, accostabile al primo album dei Caravan. Sara' un album amatissimo dal pubblico legato ''spiritualmente'' agli anni '60 che trovera' gli altri successivi su Charisma troppo ''carichi'', enfatici ed arrangiati, non e' invece altrettanto apprezzato dagli estimatori del progressive piu' maturo, che lo trovano a volte un po' ''elementare'' e poco complesso. Sara' tuttavia grazie a questo lavoro che i Led Zeppelin, grandi ammiratori del gruppo in questa prima fase, li inviteranno ad aprire il tour inglese del 1970, dove, al Lyceum di Londra, verranno notati da Tony Stratton Smith che spingera' la Charisma a metterli sotto contratto. Gli Audience si formano a Londra nel 1969 su impulso di Howard Werth, Keith Gemmell, Trevor Williams e Tony Connor. Il primo album esce per la Polydor nello stesso 1969, ma passera' del tutto inosservato, sara' solo con il successivo contratto per la Charisma e con la produzione di Gus Dudgeon che con l' uscita di ''Friend's Friend's Friend'' (1970) e ''House on the Hill'' (1971), la band sviluppera' il suo personalissimo suono e trovera' posto tra le maggiori realta' dell' underground dell' art rock inglese; nel 1972 saranno invitati a suonare come supporto dei Faces in un lungo tour americano, ma proprio alla vigilia di quello che sembrava essere il momento decisivo per la propria arrermazione, Gemmel lascio' la band per unirsi agli Stackridge, e nonostante il gruppo avesse reclutato il nuovo sassofonista Patrick Neubergh ed il tastierista Nick Judd, la nuova alchimia non funziono', e gli Audience si sciolsero poco dopo. Il solo Werth rimarra' nel music show ad alti livelli, e nel 1975 con la sua nuova band, i Moonbeams, realizzera' un nuovo lp, dal titolo "King Brilliant". Nonostante i critici abbiano sempre tenuto il gruppo sul palmo di mano, ed il supporto di un accanitissimo seguito di fedele pubblico, il gruppo non riusci' mai ad imporsi a livello commerciale; gli Audience rimangono comunque come una delle bands di maggiore spicco prodotte dall' Inghilterra negli anni '70.
Euro
500,00
codice 106732
scheda
Audience friends, friends, friends
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1970  Charisma 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent rock 60-70
prima assai rara stampa inglese, copertina apribile, printer "E.J. Day Group" indicato all' interno, l'ultimo numero di catalogo Charisma con etichetta rosa SENZA scritta in basso ''manufactured and distributed by B&C records ltd'', ovvero la primissima variazione charisma, matrix number "CAS 1012 A 2" e "CAS 1012 B 2". Pubblicato in Inghilterra nel settembre del 1970 dopo ''Audience'' e prima di ''House On The Hill'', non entrato nelle classifiche UK ne' in quelle USA. Il secondo album. Considerato insieme al seguente il loro lavoro piu' maturo ed ispirato del gruppo inglese, mix di progressive, hard rock, blues, caratterizzato dal flauto di Keith Gemmel e dalla voce trascinante di Howarth Werth, non dissimile almeno nello spirito dalle pagine che scriveranno negli stessi anni i Family. Gli Audience si formano a Londra nel 1969 su impulso di Howard Werth, Keith Gemmell, Trevor Williams e Tony Connor. Il primo album esce per la Polydor nello stesso 1969, ma passera' del tutto inosservato, sara' solo con il successivo contratto per la Charisma e con la produzione di Gus Dudgeon che nel 1970 con l' uscita di questo ''Friend's Friend's Friend'' e di '' House on the Hill'', dell' anno successivo, la band sviluppera' il suo personalissimo suono e trovera' posto tra le maggiori realta' dell' underground dell' art rock inglese; nel 1972 saranno invitati a suonare come supporto dei Faces in un lungo tour americano, ma proprio alla vigilia di quello che sembrava essere il momento decisivo per la propria arrermazione, Gemmel lascio' la band per unirsi agli Stackridge, e nonostante il gruppo avesse reclutato il nuovo sassofonista Patrick Neubergh ed il tastierista Nick Judd, la nuova alchimia non funziono', e gli Audience si sciolsero poco dopo. Il solo Werth rimarra' nel music show ad alti livelli, e nel 1975 con la sua nuova band, i Moonbeams, realizzera' un nuovo lp, dal titolo "King Brilliant". Nonostante i critici abbiano sempre tenuto il gruppo sul palmo di mano, ed il supporto di un accanitissimo seguito di fedele pubblico, il gruppo non riusci' mai ad imporsi a livello commerciale; gli Audience rimangono comunque come una delle bands di maggiore spicco prodotte dall' Inghilterra negli anni '70.
Euro
120,00
codice 110585
scheda
Audience house on the hill
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1971  Charisma 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima rara stampa inglese, completa della rara inner sleeve con testi, copertina apribile pressata da "E.J.Day Group" come indicato all' interno, etichetta rosa con scritta ''Manufactured and distributed by B&C Records'' in basso, trail off matrix "...A-1U" e "...B-1U". Pubblicato in Inghilterra nel giugno del 1971 dopo ''Friends, friends, friends'' e prima di ''Lunch'', non entrato nelle classifiche Uk ne' in quelle Usa. Il terzo album. Considerato il loro capolavoro, presenta un originalissimo mix di progressive, hard rock, blues, caratterizzato dal flauto di Keith Gemmel e dalla voce trascinante di Howarth Werth, non dissimile almeno nello spirito dalle pagine che scriveranno negli stessi anni i Family. Gli Audience si formano a Londra nel 1969 su impulso di Howard Werth, Keith Gemmell, Trevor Williams e Tony Connor. Il primo album esce per la Polydor nello stesso 1969, ma passera' del tutto inosservato, sara' solo con il successivo contratto per la Charisma e con la produzione di Gus Dudgeon che con l' uscita di ''Friend's Friend's Friend'' (1970) e di questo ''House on the Hill'' (1971), la band sviluppera' il suo personalissimo suono e trovera' posto tra le maggiori realta' dell' underground dell' art rock inglese; nel 1972 saranno invitati a suonare come supporto dei Faces in un lungo tour americano, ma proprio alla vigilia di quello che sembrava essere il momento decisivo per la propria arrermazione, Gemmel lascio' la band per unirsi agli Stackridge, e nonostante il gruppo avesse reclutato il nuovo sassofonista Patrick Neubergh ed il tastierista Nick Judd, la nuova alchimia non funziono', e gli Audience si sciolsero poco dopo. Il solo Werth rimarra' nel music show ad alti livelli, e nel 1975 con la sua nuova band, i Moonbeams, realizzera' un nuovo lp, dal titolo "King Brilliant". Nonostante i critici abbiano sempre tenuto il gruppo sul palmo di mano, ed il supporto di un accanitissimo seguito di fedele pubblico, il gruppo non riusci' mai ad imporsi a livello commerciale; gli Audience rimangono comunque come una delle bands di maggiore spicco prodotte dall' Inghilterra negli anni '70.
Euro
110,00
codice 236562
scheda
Audioslave Revelations (clear vinyl)
Lp [edizione] originale  stereo  usa  2006  epic/interscope 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
Prima assai rara e ricercata stampa vinilica, pressata solo negli USA in vinile trasparente, copertina con barcode 82796-97728-12, inner sleeve con testi e foto a colori, etichette custom arancio/gialle con scritte gialle, catalogo 82796 97728 1. Pubblicato nel settembre del 2006 solo in cd, stampato qualche mese più tardi, nel febbraio del 2007, anche in vinile, il terzo album, uscito dopo "Out of Exile", del gruppo formato dagli ex-Rage Against The Machine con Chris Cornell ex Soundgarden alla voce. Anche se si tratta dell'ultima testimonianza del supergruppo, in quanto i membri ne hanno annunciato il definitivo scioglimento, il disco si presenta come il prodotto di una band finalmente amalgamata, in cui affiorano ovviamente gli elementi ereditati dai due gruppi originari, con sonorità che stanno tra il metal e il grunge; se "Out of Exile" appariva dominato dalla personalità di Cornell, mentre l'esordio omonimo al contrario era costruito sul suono dei Rage Against the Machine, in questo "Revelations" le due componenti sembrano finalmente integrate fra loro e complementari, portando il suono del gruppo addirittura verso sonorità inedite, nell'esplorazione di territori funk e soul. Super gruppo dedito ad un massiccio rock pesante, gli Audioslave si formano a Los Angeles nel 2001, ad opera di Chris Cornell, cantante dei Soundgarden, e degli strumentisti dei Rage Against The Machine Tim Commerford, Brad Wilk e Tom Morello. Il primo eponimo lp del gruppo porta marcate somiglianze con il sound dei RATM e con le atmosfere cupe ed i toni introspettivi dei Soundgarden, ottenendo subito un buon riscontro di pubblico. Queste similitudini, a cui si aggiungono influenze del rock pesante degli anni '70 (Led Zeppelin, Black Sabbath), si fanno meno evidenti nel successivo acclamato album ''Out of exile'' (2005), grande successo che consacra gli Audioslave anche presso la critica, con un approccio più sfaccettato e personale. ''Revelations'' segue nel 2006, ma Cornell abbandona poi il gruppo nel 2007, ponendo in forse il proseguimento del progetto.
Euro
300,00
codice 331509
scheda
Auger brian and julie driscoll and trinity open (mono, non-laminated cover)
Lp [edizione] originale  mono  uk  1967  marmalade 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
assolutamente rara prima stampa inglese in MONO, nella versione con copertina in cartoncino NON laminato fronte e retro, stampata da Upton Printing Group (alcune fonti, non confermate, riportano che la prima edizione del disco avesse come questa la copertina non laminata, caratteristica invece della seconda tiratura del disco di poco successiva), etichetta ruvida bianca con logo viola ed arancione e scritte nere, trail off stampato con matrice "607 002 A 2 11 4" e "607 002 B 1 1 4", con scalino a circa un centimetro dal buco. Pubblicato in Inghilterra nel novembre del 1967 prima di ''Definitely what'', il primo album. Considerato come uno dei lavori cardine degli anni '60 britannici, fu prodotto da Giorgio Gomelsky che aveva scoperto auger e la driscoll negli steampacket, gruppo che vedeva in formazione rod stewart, long john baldry e la stessa julie driscoll ma che non giunse mai all'album registrando solo alcuni demos pubblicati postumi. questo primo lavoro mantiene intatta la freschezza della swingin' london ma la arricchisce con arrangiamenti jazzati e soul che diverranno il marchio di fabbrica dell'organista inglese, il secondo lato dell'album che vede le performances di julie driscoll, assume grazie al voce della grande cantante, sfumature che ricordano janis joplin e grace slick ma con il classico ineffabile groove dei britannici alle prese con la musica nera, carica di potenza, entusiasmo e molto piu' dura del modello originale.
Euro
220,00
codice 238640
scheda
Bad religion Into the unknown
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1983  epitaph 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Per la prima volta nel nostro catalogo, la rarissima prima stampa USA (peraltro il disco non e' mai stato ristampato, se non illegalmente, per volere del gruppo, fino a tempi recentissimi, quando lo ritroviamo nel cofanetto ''Bad religion'' pubblicato dalla Epitaph alla fine del 2010), copertina senza barcode, completa di inserto in carta liscia formato 10'' con foto in bianco e nero e testi, label blu e nera con bordo bianco, scritte bianche, nome gruppo in nero e logo Epitaph bianco, blu e grigio in alto, catalogo EPI-BRLP2. Pubblicato nel dicembre del 1983 dalla Epitaph negli USA, il secondo discusso album, uscito dopo ''How could hell get any worse?'' (1982) e prima di ''Suffer'' (1988). Disco che suscito' non poche avversita' alla sua uscita per il netto cambio di stile del gruppo, ''Into the unknown'' e' stato tuttavia rivalutato nel corso del tempo ed e' oggi considerato un disco coraggioso e seminale (in particolare nell'ottica grunge), con il suo aprirsi a molteplici influenze; certo l' estrazione punk della band non ne e' estranea, ma il disco si apre ad influenze molteplici, dalla new wave al rock anni '70 ed anche alla psichedelia anni '60, e passando da brani potenti ma melodici screziati di punk o una sorta di personale hard rock ad episodi che non disdegnano tastiere e chitarre acustiche, per arrivare ad un personale approccio al rock progressivo nella lunga ''Time and disregard'', il tutto sovente con un orecchio ancora teso alla ferocia punk, in particolare nelle chitarre di Brett Gurewitz, e con la voce sempre bellissima e riconoscibile di Greg Graffin (i due sono qui accompagnati da una nuova sezione ritmica). Dopo che il mini "Back to the Known" nel 1984 registrera' il ritorno alle piu' consuete sonorita' del gruppo, altri quattro anni ci vorranno perche' i Bad Religion ritornino a produrre un album, il bellissimo ''Suffer'' (che recuperera' la prima formazione della band), che riprendera' definitivamente il filo del punk interrotto da questo ''Into the unknown''. Formatisi a Los Angeles nel 1980, i Bad Religion sono considerati uno dei gruppi preminenti nella scena hardcore punk americana degli ultimi decenni del XX secolo; sono capaci di sfornare classici inni hardcore in cui testi spesso incentrati su temi sociali e politici fanno il paio con un approccio ruvido e tirato ma attento anche alla melodia, aspetto che probabilmente fara' di loro un'influenza sulla scena punk melodica californiana che sfondera' sul mercato negli anni '90. Tornati alla ribalta alla fine degli anni '80 dopo alcuni anni in sordina, contamineranno il loro stile con elementi psichedelici, metal e hard rock.
Euro
300,00
codice 315642
scheda
Ballard hank and midnighters don't change your.../we'll never...
78 [edizione] originale  mono  usa  1955  federal 
  [vinile]  Very good soul funky disco
il quattordicesimo singolo di Henry (Hank) Ballard ed i suoi Midnighters; 78rpm su Federal verde senza "hi-fidelity", scritte argento, "Federal" in corsivo in alto, (uscito su 45rpm, lo stesso anno con la stessa etichetta). I due pezzi qui presenti fanno parte del periodo d'oro del gruppo, che va dal '52 (inizialmente con il nome di Royals) al '56, anche grazie agli arrangiamenti del chitarrista Carl Green. Famosi per aver inciso quel gioiello di R&B che va sotto il titolo di "Work With Me Annie", pezzo che suscit= forte scandalo presso la comunitÓ puritana americana, e che dette luogo ad un'altra serie di "brani risposta" come "Roll With Me Henry" (Etta James in duetto con Richard Berry), dove Henry Þ lo stesso Hank.
Euro
100,00
codice 300123
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1970  transatlantic 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima molto rara stampa inglese, copertina (con giusto lievi segni di distacco della laminatura vicino alla costola) laminata fronte retro, fabbricata da MacNeill Press come indicato sul retro, etichetta bianca e viola con logo Transatlantic al centro, catalogo TRA222. Pubblicato nel 1970 dalla Transatlantic in Gran Bretagna e dalla Verve Forecast negli USA, il primo album solista, precedente ''Peter bardens'' (1971). Prodotto da Bardens stesso, che vi suona organo e piano oltre che cantare, fu inciso con un un gruppo di collaboratori che includeva i cantante Steve Ellis (Love Affair) e Linda Lewis, il bassista Bruce Thomas (poi negli Attractions di Elvis Costello) ed il grande chitarrista Peter Green (sebbene non accreditato), che suona qui alcune delle sue migliori partiture chitarristiche, acide e distorte dallo wah wah, sullo stile del suo album solista ''The end of the game'', uscito nello stesso anno. I lunghi brani danno occasione sia a Green che al trascinante organo di Bardens di prodursi in eccellenti assoli e dialoghi, muovendosi tra rock blues, progressive e acid rock con energia ed inventiva; sicuramente queste jam sono il piatto forte di ''The answer''. Originario di Londra, l'abile tastierista Peter Bardens e' stato uno dei personaggi cardine della scena r'n'b inglese dei primi '60: inizia con Cheynes, quindi nel 1965 si unisce brevemente ai Them, prima di formare nel febbraio del 1966 i Peter B's Looners, nei quali militavano anche Mick Fleetwood e Peter Green; pubblicarono un solo singolo, fra l'altro l'esordio discografico di Green. Da questa formazione nacquero poi gli Shotgun Express, altro gruppo r'n'b che includeva anche il cantante Rod Stewart, autori di un paio di singoli e di un ep nel 1966/67. Nel 1969 formo' i Village, che suonarono con lui nel suo primo album solista ''The answer'' (1970), a cui fece seguito il secondo ''Peter Bardens'' (1971); questi due album presentano lunghi brani per lo piu' improvvisati, dominati dalla tastiera, suonata dallo stesso Bardens. Nel 1972 fu tra i fondatori dei Camel, gruppo progressive che ottenne un discreto successo in Gran Bretagna; lasciati i Camel nel 1978, pubblico' ulteriori album solisti, utilizzando sonorita' principalmente elettroniche a partire dai tardi anni '80. Scompare nel 2002 a causa di un male incurabile.
Euro
120,00
codice 328453
scheda

Page: 1 of 22


Pag.: oggetti: