Hai cercato:  Young neil --- Titoli trovati: : 50
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Young neil a letter home (limited box version)
LPBOX [edizione] nuovo  stereo  usa  2014  third man / reprise 
rock 60-70
Edizione limitata, box in cartone rigido, con foto (non sono tutte uguali nelle varie copie) sul fronte incollata alla copertina da due strisce di nastro da imballaggio su cui e' scritto a pennarello nero il nome dell' autore ed il titolo, adesivo di presentazione sul cellophane. Contiene l' album "A Letter Home", uscito in edizione "regolare" nell' aprile del 2014, ma il cofanetto ovviamente offre insieme alla versione regolare dell' album (qui' con catalogo TMR-261, vinile pesante, copertina cartonata senza barcode, inner sleeve con note e testi, etichetta "custom" nera e argento), anche una versione "direct feed from the booth" per audiofili (con copertina cartonata senza barcode, inner sleeve con note e testi, etichetta nera ed argento, catalogo TMR-259), un booklet di 32 pagine formato lp ricco di foto di Neil Young e Jack White, un copupon con il codice per scaricare l' album in mp3, sette dischetti in formato 6" ed in vinile trasparente (contenuti in una unica scatoletta in cartone bianco, e ciscuno contenuto in copertine neutre gialle e nere, con sagomatura in corrispondenza delle etichette, etichette gialle, nere e bianche, foro al centro piccolo; il settimo singolo contiene due brani non inclusi nell' album, ovvero "Crazy" e "Blowin' in the Wind"), cd dell' album e dvd, ciascuno contenuto in una rispettiva copertina e con inserto. Non si e' mai molto curato delle case discografiche, delle vendite dei suoi albums e quant' altro, il grande artista canadese; cosi' il successore del triplo "Psychedelic Pill" del 2012 e' un album registrato attraverso una miracolosamente funzionante macchina "Voice-O-Graph" del 1947 che Neil Young ha trovato nel negozio di dischi Third Man di Jack White (White Stripes) a Nashville, Tennessee, splendido quanto vetusto marchingegno che permetteva a chiunque di registrare la propria voce, per un messaggio, una canzone o quant' altro, direttamente su un disco, una singola copia ovviamente destinata ad un uso privato. Con una tecnica di registrazione quindi a dir poco primitiva, accompagnadosi solo della propria chitarra acustica, talvolta del piano o di una armonica, e naturalmente di un microfono, con l' intervento di Jack White solo in due brani, Neil Young da' vita ad un album che contiene una lettera alla madre ed undici covers, brani di altri artisti, interpretati con sincerita' ed intensita' a volte davvero commoventi: una fragilissima "Changes" di Phil Ochs (1966), "Girl From The North Country" di Dylan (1963), una "Needle Of Death" di Bert Jansch (1965) di struggente intensita', "Early Morning Rain" di Gordon Lightfoot (1964), "Crazy" di Willie Nelson, "Reason To Believe" di Tim Hardin (1966), "On The Road Again" di Willie Nelson (1979), una vibrante "If You Could Read My Mind" di Gordon Lightfoot (1969), "Since I Met You Baby" di Ivory Joe Hunter (1956), "My Hometown" di Bruce Springsteen (1984), "I Wonder If I Care As Much" degli Everly Brothers (1957).
Euro
180,00
codice 3011962
scheda
Young neil acoustic tour 1976 - the classic unplugged broadcast
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1976  parachute 
rock 60-70
doppio album in vinile 140 grammi, copertina apribile. Pubblicato nel 2019, questo album contiene venti brani registrati in veste acustica dal grande musicista canadese durante il 1976 in occasione di varie partecipazioni radiofoniche in giro per gli States. Questo nel dettaglio il contenuto: A1 Campaigner A2 The Old Laughing Lady A3 Human Highway A4 Tell Me Why A5 After The Goldrush B1 Harvest B2 Mr. Soul B3 Here We Are In The Years B4 Journey Through The Past B5 White Line B6 Give Me Strength C1 Don't Say You Win, Don't Say You Lose C2 Mellow My Mind C3 Too Far Gone C5 The Needle And The Damage Done C6 Pocahontas D1 Roll Another Number (For The Road) D2 The Losing End D3 Love Is A Rose D4 Sugar Mountain.
Euro
27,00
codice 2100417
scheda
Young Neil After the gold rush (2 tone label!)
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1970  reprise 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
la originale stampa americana nella fantomatica e molto ricercata versione CON ETICHETTA "TWO TONE", MARRONE ED ARANCIONE, pressata in pochissime copie. La prima stampa americana "regolare" di questo disco e' quella con etichetta marrone senza logo "W"; l' esistenza di alcune copie come questa con etichetta bicolore, che e' accertata per alcuni dischi della delle Reprise con numero di catalogo successivo a questo, ma in realta' usciti prima (la pubblicazione di "After the Goldrush" fu ritardata di qualche tempo) rappresenta in questo caso una anomalia, riscontrata anche in altri dischi della Reprise pressati probabilmente per l' RCA Record Club nello stabilimento di Terre Haute, Indiana, su vinile flessibile (come questo). La versione di "When You Dance" qui contenuta e' quella definitiva, lunga non 3'44'', come indicato sull' etichetta, ma 4'04" (e quindi il trail off riporta "RE2" sia sulla prima che sulla seconda facciata). Copertina apribile e cartonata nella prima versione che accredita il solo Nils Lofgren al piano sul retro, completa di inserto/poster apribile con testi nella prima versione senza crediti, catalogo RS6383. Pubblicato in USA nel Settembre del 1970, dopo ''Everybody Knows This Is Nowhere'' e prima di ''Harvest'', giunto al numero 8 dell classifiche USA ed al numero 7 di quelle UK. Il terzo album. Contiene, oltre alla title track, ''Southern Man'', ''Till the Morning Come'', ''Tell Me Why'', ''Only Love Can Break Your Heart'', ''When You Dance I Can Really Love'', registrato con una formazione dei Crazy Horse che vede anche Nils Lofgren, Stephen Stills e Greg Reeves, e' con la sua trasognata malinconia e la delicata e sussurrata voce uno dei capolavori senza tempo dell'intera musica americana. Album molto diverso dal primo lp, qui i brani si fanno piu' potenti e carichi, piu' vicini al suono di una band che a quello di un cantautore, e' sicuramente l'archetipo del suono che lo rendera' famoso e che sara' un' influenza determinante su tutta la musica americana della fine del millennio.
Euro
200,00
codice 244144
scheda
Young neil barn
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  reprise 
rock 60-70
Adesivo sul cellophane ("New Studio Album - 10 New Songs"), inner sleeve, custom label, catalogo 093624878445. Pubblicato nel dicembre 2021, dopo "Colorado" (2019), questo album conferma il ritorno dei Crazy Horse a fianco del grande musicista canadese, ed ancor piu' del precedente lavoro dimostra come, con la grande band con la quale ha suonato a lungo dal 1969 (qui, come nell' album precedente, con il bassista Billy Talbot, il batterista Ralph Molina e il chitarrista Nils Lofgren, gia' anche nella E Street Band di Springsteen), il suono e l' ispirazione dei giorni migliori siano decisamente ritrovati, in dieci nuovi brani, tra appassionate ballate ed episodi ad alto tasso di elettricita', muovendosi quindi con intensita' ed urgenza espressiva, tra momenti romantici e brani che urlano rabbia per le condizioni del pianeta, tra i due estremi opposti che hanno reso grande Neil Young (settantaseienne ma ancora capace di marchiare i suoi brani con una straordinaria energia ed una bellissima e sempre inconfondibile voce), soprattutto nei suoi tanti dischi e tour con i Crazy Horse.
Euro
28,00
codice 2106530
scheda
Young Neil Bottom line 1974 (the new york broadcast 16 may 1974)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1974  parachute 
rock 60-70
doppio album in vinile 140 grammi, copertina apribile. Pubblicato nel 2018, contiene la registrazione dell' intera esibizione (piu' due brani registrati in altra occasione) eseguita dal grande artista canadese il 16 maggio del 1974 al Bottom Line di New York, caratterizzata da una buona qualita' di registrazione e trasmessa all' epoca anche radiofonicamente. Poche settimane prima dell' uscita dell' album "On the Beach", l' ex Buffalo Springfield si accompagna qui con la sua sola chitarra austica, per l' esecuzione di versioni davvero intense ed ispirate, in un' atmosfera comunque rilassata, di brani in moltissimi casi all' epoca inediti (e tali rimarranno "Citizen Kane Junior Blues (a.k.a. Pushed It Over The Edge" ed il traditional "Greensleeves"), con episodi che presto compariranno sul gia' citato "On The Beach" ("Ambulance Blues", "Revolution Blues", "On The Beach" e "Motion Pictures"), altri addirittura nei successivi "Zuma" del 1975 ("Pardon My Heart"), "Tonight's The Night" del 1975 ("Roll Another Number For The Radio"), "Long May You Run" della Stills-Young Band del 1976 ("Long May You Run"). Non da meno la presenza in scaletta di "Helpless", dal repertorio di CSN&Y, e di "Dance Dance Dance", brano di Neil Young "regalato" ai Crazy Horse per il loro primo eponimo album del 1971. Le due tracce aggiunte alla scaletta del concerto, registrate in data e luogo imprecisati, sono "For the Turnstiles" (la cui versione in studio e' presente su "On the Beach") e "Flying On The Ground Is Wrong", uno dei capolavori dei Buffalo Springfield.
Euro
27,00
codice 2094202
scheda
Young neil carnegie hall 1970
2lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1970  shakey pictures / nyaobs 
rock 60-70
Doppio album, adesivo di presentazione sul cellophane; pubblicato nell' ottobre del 2021, prima uscita della serie Official Bootleg Series, questo bellissimo doppio album registrato dal vivo il 4 dicembre del 1970 dal solo Neil Young (ora al piano, ora alla chitarra) alla Carnegie Hall di New York riprende sin dalla grafica di copertina il celebre bootleg omonimo uscito negli anni '70, ampliandone pero' il contenuto, sino a contenere tutti i ventitre brani eseguiti in quell' occasione (primo di due consecutivi concerti eseguiti nello stesso giorno). Tra i brani alcuni dei suoi piu' grandi classici, non solo della sua produzione solista ma anche del repertorio dei Buffalo Springfield, ed anche alcuni brani all’epoca ancora inediti, come "Bad Fog of Loneliness", "Old Man" e "See the Sky About to Rain"). Questa la lista completa dei brani: 1 Down by the River2 Cinnamon Girl 3 I Am a Child 4 Expecting to Fly 5 The Loner 6 Wonderin' 7 Helpless 8 Southern Man 9 Nowadays Clancy Can't Even Sing 10 Sugar Mountain 11 On the Way Home 12 Tell Me Why 13 Only Love Can Break Your Heart 14 Old Man 15 After the Gold Rush 16 Flying on the Ground Is Wrong 17 Cowgirl in the Sand 18 Don't Let It Bring You Down 19 Birds 20 Bad Fog of Loneliness 21 Ohio 22 See the Sky About to Rain 23 Dance Dance Dance.
Euro
30,00
codice 2112984
scheda
Young Neil chrome dreams - unreleased studio recordings
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1977  lost diamonds 
rock 60-70
Doppio album pubblicazione private press del 2017 (l' etichetta sarebbe secondo le note sul retro argentina, facciamo finta di crederci). Ennesima riproposizione del materiale dalle sessions del celeberrimo album progettato nel 1977, con titolo "Chrome Dreams", ma stampato solo sotto forma di acetato, in poche preziose copie, nel marzo del '77, e rimasto infine nei cassetti (tre mesi dopo vedra' invece la luce "American stars 'n Bars", che ne conterra' solo pochi brani); questa e' pero' una versione ampliata del disco, e contiene anche altre registrazioni dello stesso periodo, inedite all' epoca della prima pubblicazione di questo disco (alcune pero' poi pubblicate ufficialmente dell' album "Hitchhicker"); un reperto sorico di grande interesse, mai stampato ufficialmente per la vendita. Questa la lista completa dei brani (alcuni dei quali saranno poi pubblicati in vari albums in versioni diverse, mentre altri rimarranno inedit): 1. Pocahontas (Alternate Version) 2. Will To Love (Different Version) 3. Star Of Bethlehem (Outtake) 4. Like A Hurricane (Different Mix) 5. Too Far Gone (Early Version) 6. Hold Back The Tears (Solo Outtake) 7. Homegrown (Unreleased) 8. Sedan Delivery (Uptempo Outtake) 9. Powderfinger (Solo Outtake) 10. Look Out For My Love (Alternate Version) 11. River Of Pride (Unreleased) 12. Campaigner (Outtake) 13. Everybody Knows This Is Nowhere (Outtake) 14. Everybody's Alone (Unreleased) 15. Bad Fog Of Loneliness (Outtake) 16. Traces (Unreleased) 17. If You Got Love (Outtake) 18. Silver And Gold (Outtake) 19. Innerstate (Outtake) 20. Box Car (Unreleased).
Euro
33,00
codice 3025293
scheda
Young Neil citizen kane jr. blues 1974
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1974  Shakey Pictures / reprise 
rock 60-70
Adesivo di presentazione sul cellophane; pubblicato nel maggio del 2022, per la serie Neil Young Archives Official Bootleg Series, questo album rende per la prima volta disponibile ufficialmente il concerto gia' testimoniato da numerose pubblicazioni non ufficiali, esibizione eseguita dal grande artista canadese il 16 maggio del 1974 al Bottom Line di New York, caratterizzata da una buona qualita' di registrazione e trasmessa all' epoca anche radiofonicamente. Poche settimane prima dell' uscita dell' album "On the Beach", l' ex Buffalo Springfield si accompagna qui con la sua sola chitarra austica, per l' esecuzione di versioni davvero intense ed ispirate, in un' atmosfera comunque rilassata, di brani in moltissimi casi all' epoca inediti (e tali rimarranno "Pushed It Over The Edge" ed il traditional "Greensleeves"), con episodi che presto compariranno sul gia' citato "On The Beach" ("Ambulance Blues", "Revolution Blues", "On The Beach" e "Motion Pictures"), altri addirittura nei successivi "Zuma" del 1975 ("Pardon My Heart"), "Tonight's The Night" del 1975 ("Roll Another Number For The Rpad"), "Long May You Run" della Stills-Young Band del 1976 ("Long May You Run"). Non da meno la presenza in scaletta di "Helpless", dal repertorio di CSN&Y, e di "Dance Dance Dance", brano di Neil Young "regalato" ai Crazy Horse per il loro primo eponimo album del 1971.
Euro
27,00
codice 3028574
scheda
Young neil Colorado (2lp+7")
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2019  reprise 
rock 60-70
Doppio album, inciso su tre facciate (con la quarta "etched"), con allegato un 7" con due ulteriori brani inediti ("Rainbow of Colors", versione registrata in solitudine di uno dei brani dell' album e "Truth Kills", registrata con i Crazy Horse), copertina apribile, adesivo di presentazione sul cellophane, corredato di inner sleeves. Pubblicato nell' ottobre del 2019, dopo "The visitor" (2017, inciso con i Promise Of The Real) il ritorno del grande musicista canadese con gli impagabili Crazy Horse, la sua grande backing band con la quale ha suonato dal 1969; l'ultimo album in studio di Young con i Crazy Horse risaliva al 2012, quando uscì il graffiante ed energico "Psychedelic pill". La formazione è quindi composta da quattro leggende, seppure manchi all'appello Frank Sampedro: oltre a Young, Nils Lofgren, Billy Talbot e Jason Molina. Neil Young ritorna qui ad un sound "rootsy", diretto fermamente legato al folk rock elettroacustico ed a variazioni più fragorose e ruvide, il tutto nella tradizione delle sue opere classiche con i Crazy Horse. In effetti sembra che poco tempo sia passato fra "Colorado" e gli anni '70, ad ascoltare brani potenti e vibranti come "Rainbow of colors" e la lunga "She showed me love", dove ritornano i lunghi, abrasivi assoli chitarristici che richiamano il Neil Young di "Everybody knows this is nowhere" (1969) e degli album dei sei / sette anni successivi, ma anche episodi elettroacustici e più folkeggianti come "Think of me" non sono da meno. C'è da aggiungere che la voce di Neil Young, ormai settantaquattrenne, sorprende positivamente per la sua energia e per il suo timbro ancora ben riconoscibile.
Euro
64,00
codice 2109136
scheda
Young Neil cow palace 1986 - volume 1
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1986  parachute 
rock 60-70
Sottotitolo "Klos fm broadcast, Cow Palace, Brisbane, Ca, 21 Nov 1986". Doppio album, ristampa del 2020, copertina apribile; il primo di due volumi, pubblicati separatamente nel 2014 dalla Let Them Eat Vinyl dopo l' uscita in un unico box triplo nel 2013, per quella stessa etichetta. Gia' uscito a livello non ufficiale come "Prisoners Of Rock'n'Roll", ma con un paio di brani in meno rispetto a questa nuova versione (nella sua veste completa di entrambi i volumi) contiene l' esibizione effettuata dal grande artista canadese con i fidi Crazy Horse il 21 novembre del 1986 al Cow Palace di Brisbane, California (nello stesso luogo dove sette anni prima aveva registrato gran parte dei brani comparsi sul live "Rust Never Sleeps" del '79), nell' ambito del "Live In A Rusted Garage With Crazy Horse Tour" e trasmessa anche radiofonicamente. Si tratta quindi di registrazioni di qualita' sonora a dir poco eccellente, e soprattutto capaci di dimostrare come, aldila' della scarsa riuscita del precedente album "Landing On W
Euro
26,00
codice 3023981
scheda
Young Neil cow palace 1986 - volume 2
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1986  parachute 
rock 60-70
Sottotitolo "Klos fm broadcast, Cow Palace, Brisbane, Ca, 21 Nov 1986". Doppio album, ristampa del 2020, copertina apribile; il secondo di due volumi, pubblicati separatamente nel 2014 dalla Let Them Eat Vinyl dopo l' uscita in un unico box triplo nel 2013, per quella stessa etichetta. Gia' uscito a livello non ufficiale come "Prisoners Of Rock'n'Roll", ma con un paio di brani in meno rispetto a questa nuova versione (nella sua veste completa di entrambi i volumi) contiene l' esibizione effettuata dal grande artista canadese con i fidi Crazy Horse il 21 novembre del 1986 al Cow Palace di Brisbane, California (nello stesso luogo dove sette anni prima aveva registrato gran parte dei brani comparsi sul live "Rust Never Sleeps" del '79), nell' ambito del "Live In A Rusted Garage With Crazy Horse Tour" e trasmessa anche radiofonicamente. Si tratta quindi di registrazioni di qualita' sonora a dir poco eccellente, e soprattutto capaci di dimostrare come, aldila' della scarsa riuscita del precedente album "Landing On Water" (agosto 1986), ritrovatosi con i Crazy Horse, Neil Young possedesse ancora, dal vivo, una statura ed una integrita' che presto anche i suoi nuovi lavori in studio avrebbero dimostrato, a partire dal successivo "Life", che per primo ne attesto' una forma parzialmente ritrovata, prima della vera e propria rinascita. Il live e' bello ed interessante, nel suo ripercorrere l' intera carriera di Young con vecchi ed immortali classici e brani piu' recenti, in versioni di gran lunga superiori a quelle registrate in studio, con gran parte dei brani che poi saranno inclusi in "Life" qui' gia' eseguiti. Questa la lista completa dei brani di questo secondo volume: Computer Age / Violent Side / Mideast Vacation / Long Walk Home / The Needle And The Damage Done / When Your Lonely Heart Breaks / Around The World / Powderfinger / Like A Hurricane / Hey Hey, My My / Prisoners Of RocknRoll.
Euro
27,00
codice 2102463
scheda
Young Neil cow palace 1986 - volume 2
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1986  parachute 
rock 60-70
Sottotitolo "Klos fm broadcast, Cow Palace, Brisbane, Ca, 21 Nov 1986". Doppio album, ristampa del 2020, copertina apribile; il secondo di due volumi, pubblicati separatamente nel 2014 dalla Let Them Eat Vinyl dopo l' uscita in un unico box triplo nel 2013, per quella stessa etichetta. Gia' uscito a livello non ufficiale come "Prisoners Of Rock'n'Roll", ma con un paio di brani in meno rispetto a questa nuova versione (nella sua veste completa di entrambi i volumi) contiene l' esibizione effettuata dal grande artista canadese con i fidi Crazy Horse il 21 novembre del 1986 al Cow Palace di Brisbane, California (nello stesso luogo dove sette anni prima aveva registrato gran parte dei brani comparsi sul live "Rust Never Sleeps" del '79), nell' ambito del "Live In A Rusted Garage With Crazy Horse Tour" e trasmessa anche radiofonicamente. Si tratta quindi di registrazioni di qualita' sonora a dir poco eccellente, e soprattutto capaci di dimostrare come, aldila' della scarsa riuscita del precedente album "Landing On Water" (agosto 1986), ritrovatosi con i Crazy Horse, Neil Young possedesse ancora, dal vivo, una statura ed una integrita' che presto anche i suoi nuovi lavori in studio avrebbero dimostrato, a partire dal successivo "Life", che per primo ne attesto' una forma parzialmente ritrovata, prima della vera e propria rinascita. Il live e' bello ed interessante, nel suo ripercorrere l' intera carriera di Young con vecchi ed immortali classici e brani piu' recenti, in versioni di gran lunga superiori a quelle registrate in studio, con gran parte dei brani che poi saranno inclusi in "Life" qui' gia' eseguiti. Questa la lista completa dei brani di questo secondo volume: Computer Age / Violent Side / Mideast Vacation / Long Walk Home / The Needle And The Damage Done / When Your Lonely Heart Breaks / Around The World / Powderfinger / Like A Hurricane / Hey Hey, My My / Prisoners Of RocknRoll.
Euro
26,00
codice 3023982
scheda
Young neil dorothy chandler pavilion 1971
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1971  Shakey Pictures / reprise 
rock 60-70
copertina apribile, adesivo di presentazione sul cellophane; pubblicato nel maggio del 2022, per la serie Neil Young Archives Official Bootleg Series, questo album rende per la prima volta disponibile ufficialmente il concerto gia' testimoniato da numerose pubblicazioni non ufficiali, a partire dal raro "I'm Happy That Y'all Came Down" uscito gia' nel 1971, e di cui viene qui ripresa persino la grafica della copertina, con tanto di finto "ringwear". Registrato dal vivo al Los Angeles Music Center Dorothy Chandler Pavilion l' 1 febbraio del 1971, contiene quindici brani, molti dei quali all' epoca inediti, eseguiti in perfetta solitudine dal grande musicista canadese, durante il Journey Through the Past Solo Tour. Dopo i successi con i Crazy Horse, Crosby, Stills & Nash, ed il suo secondo album solista "After the Gold Rush", Neil Young e' alle prese con brani vecchi e con molti episodi all' epoca inediti. Questa la lista completa dei brani: It's So Hard To Wait / Tell Me Why / Look At My Life / Journey Through The Past / Cowgirl In The Sand / A Heart Of Gold / A Man Needs A Maid / Sugar Mountain / Don't Let It Bring You Down / Love In Mind / The Damage Done / Ohio / See The Sky About To Rain / I Am A Child / See The Girl Dance.
Euro
27,00
codice 2111853
scheda
Young neil dorothy chandler pavilion 1971
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1971  Shakey Pictures / reprise 
rock 60-70
copertina apribile, adesivo di presentazione sul cellophane; pubblicato nel maggio del 2022, per la serie Neil Young Archives Official Bootleg Series, questo album rende per la prima volta disponibile ufficialmente il concerto gia' testimoniato da numerose pubblicazioni non ufficiali, a partire dal raro "I'm Happy That Y'all Came Down" uscito gia' nel 1971, e di cui viene qui ripresa persino la grafica della copertina, con tanto di finto "ringwear". Registrato dal vivo al Los Angeles Music Center Dorothy Chandler Pavilion l' 1 febbraio del 1971, contiene quindici brani, molti dei quali all' epoca inediti, eseguiti in perfetta solitudine dal grande musicista canadese, durante il Journey Through the Past Solo Tour. Dopo i successi con i Crazy Horse, Crosby, Stills & Nash, ed il suo secondo album solista "After the Gold Rush", Neil Young e' alle prese con brani vecchi e con molti episodi all' epoca inediti. Questa la lista completa dei brani: It's So Hard To Wait / Tell Me Why / Look At My Life / Journey Through The Past / Cowgirl In The Sand / A Heart Of Gold / A Man Needs A Maid / Sugar Mountain / Don't Let It Bring You Down / Love In Mind / The Damage Done / Ohio / See The Sky About To Rain / I Am A Child / See The Girl Dance.
Euro
27,00
codice 2111146
scheda
Young Neil eldorado (official reissue)
Lpm [edizione] nuovo  stereo  eu  1989  reprise / neil young archives 
rock 60-70
ristampa del 2022, per la prima volta ufficiale, copertina pressoche' identica alla prima molto rara tiratura, originariamente uscita su Reprise nell' aprile del 1989 solo in Australia e Giappone, tra "This Note's For You" e "Freedom". Lavoro assolutamente atipico nella discografia di Neil Young, vista la sua durata di poco piu' di 25 minuti ed il fatto che contiene solo cinque brani, rappresenta il vero punto di partenza per la straordinaria rinascita artistica del grande artista canadese dopo lunghi anni bui, il suo ritorno alla musica piu' grezza e viscerale, ruvidamente elettrica, che aveva caratterizzato molti dei suoi capolavori passati, finalmente lontano dall' inutile tentativo di rinnovarsi e reinventarsi ad ogni nuova uscita. Il disco lo vede accompagnato da Chad Cromwell e Rick Rosas, accreditati come i Restless, che Neil Young ritrovera' per "Prairie Wind" e "Living With War", in cinque brani di cui "Don't Cry", "On Broadway" e "Eldorado" presto inclusi anche, ma in versioni diverse, nel bellissimo "Freedom", mentre "Cocaine Eyes" e "Heavy Love" rimarranno inedite. Si tratta di un vero e proprio atto di ribellione all' oblio in cui l' artista stava cadendo, disco rabbioso e violento come raramente nella carriera di Young.
Euro
26,00
codice 3029230
scheda
Young Neil Everybody knows this is nowhere (180 gr.)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1969  reprise 
rock 60-70
Bella ristampa in vinile 180 grammi, masterizzata dai masters analogici originali, uscita per la serie Neil Young Archives Official Release Series, copertina cartonata apribile, pressoché identica alla prima rara tiratura. Pubblicato in Usa nel maggio 1969 dopo ''Neil Young'' e prima di ''After the goldrush'', giunto al numero 24 delle classifiche americane e non entrato in quelle Uk, dove usci' nel luglio dello stesso anno. Il secondo lp. Pubblicato soltanto quattro mesi dopo il primo, e' un lavoro dalla natura completamente diversa: i brani che hanno un feeling vicino al folk country del debutto sono pochi, "Round Round (It Won't Be Long)" e "The Losing End (When You're On)", la grande differenza e' da ricercarsi nel fatto che mentre il primo lp e' un vero e proprio solo, "Everybody Knows This Is Nowhere" rappresenta l' inizio della collaborazione tra Young ed i Crazy Horse, un trio composto da Danny Whitten (chitarra), Ralph Molina (batteria), and Billy Talbot (basso) e basati a Los Angeles dove si esibivano con il nome di Rockets. In loro compagnia emerge il sound chitarristico potente e dilatatao, che insieme alle ballate, fara' la storia della musica di Young , i frutti di questa collaborazione sono qui "Cinnamon Girl," "Down by the River," e "Cowgirl in the Sand" solo per citarne tre, anche i testi e la struttura dei brani si fano ora piu' frammentari e sfumati, lasciando spazio all'improvvisazione ed all'emotivita' strumentale che sboccia in tutti i brani dell'album senza soluzione di continuita', inoltre la durata di alcuni dei pezzi si avvicina ai 10 minuti, abbandonando di fatto la struttura classica della canzone per avventurarsi in territori per Young allora sconosciuti. anche la voce e' molto piu' ricca nei toni rispetto al debutto, le partiture vocali, a volte doppiate da Whitten e su "Round Round" da Robin Lane sono enormemente piu' complesse e cariche di sfumature. dopo appena un mese dall' uscita del disco, Neil Young si unira' a Crosby, Stills & Nash , ( con cui registrera' l'album in studio ''deja vu'' nel marzo del 1970 ed il live '' four way street'' uscito nell'aprile del 1971 ), questo contribui' enormemente alla sua popolarita' ed anche questo lp ne beneficio', divenendo disco d'oro un anno e mezzo dopo la sua uscita, per poi divenire di platino, continuando a vendere in maniera regolare fino ai giorni nostri, oltre 30 anni dopo. Everybody knows this is nowhere sara' inoltre un influenza enorme per molte generazioni di musicisti, non ultima quella dell'indie rock degli anni ''90 , dello lo slow core e per molte delle contemporanee bands americane.
Euro
42,00
codice 3028074
scheda
Young neil Harvest moon
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1992  reprise 
rock 60-70
ristampa con i dieci brani dell' edizione originaria distribuiti su tre facciate per una migliore qualita' di ascolto (si tratta quindi di un doppio album, inciso su tre facciate), copertina per l' occasione apribile. Pubblicato nell' ottobre del 1992, dopo "Ragged glory" e prima di "Sleeps with angels" (senza contare i live "Weld" ed "Unplugged"), giunto al nono posto delle classifiche inglesi ed al 16esimo di quelle americane, massimo successo del grande canadese dai tempi di "Rust Never Sleeps" del 1979, si tratta del bellissimo album celebrativo dei 20 anni di ''Harvest'', con sonorita', ora chitarristiche, ora delicatamente elettroacustiche, ed alcuni brani segnati da riuscitissimi arrangiamenti di archi, che si richiamano in modo marcato al capolavoro del 1972, registrato ancora una volta con gli Stray Gators come backing band e ospiti quali Linda Ronstadt e James Taylor. Tra i brani sono in tanti che meriterebbero una citazione: segnaliamo almeno la straordinaria "Dreamin' Man". Un' operazione forse no
Euro
38,00
codice 2111644
scheda
Young Neil hawks and doves
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1980  reprise 
  [vinile]  excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima stampa italiana, nella versione senza "1 Stampa" stampato sul retro in alto, completa di inner sleeve con testi, etichetta custom azzurra su di un lato e rossa sull'altro, catalogo W54109, senza data nel trail off. Pubblicato in USA nell'ottobre del 1980 dopo ''Live rust'' e prima di ''Re.ac.tor'', giunto al numero 30 delle classifiche americane ed al numero 34 di quelle Uk. Il tredicesimo album. E' l'ultimo dei lavori classici prima del periodo della ''follia' degli anni '80, include alcuni brani di spettrale bellezza, quali Little Wing'', ''Captain Kennedy'', ''Union Man'', ''Hawks & Doves'', The Old Homestead", "Stayin' Power," "Coastline", "Comin' Apart at Every Nail''. Un album enigmatico, con un feeling irreale e misterioso ed un suono dai toni acustici delicati e sognanti. "Little Wing" e "The Old Homestead", composte e probbabilmente registrate rispettivamente nel '75 e nel '74, avrebbero probabilmente dovuto far parte del progettato album "Homegrown".
Euro
25,00
codice 247715
scheda
Young Neil hawks and doves
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1980  reprise 
rock 60-70
bella ristampa ottenuta dai masters analogici originali, pressoche' identica alla prima tiratura del 1970, e corredata dell' originaria inner sleeve con testi. Pubblicato in USA nell'ottobre del 1980 dopo ''Live rust'' e prima di ''Re.ac.tor'', giunto al numero 30 delle classifiche americane ed al numero 34 di quelle Uk. Il tredicesimo album. E' l'ultimo dei lavori classici prima del periodo della ''follia' degli anni '80, include alcuni brani di spettrale bellezza, quali Little Wing'', ''Captain Kennedy'', ''Union Man'', ''Hawks & Doves'', The Old Homestead", "Stayin' Power," "Coastline", "Comin' Apart at Every Nail''. Un album enigmatico, con un feeling irreale e misterioso ed un suono dai toni acustici delicati e sognanti. "Little Wing" e "The Old Homestead", composte e probbabilmente registrate rispettivamente nel '75 e nel '74, avrebbero probabilmente dovuto far parte del progettato album "Homegrown".
Euro
25,00
codice 2086383
scheda
Young neil hitchhicker (lost 1976 solo album)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1976  reprise / neil young archives 
rock 60-70
Adesivo di presentazione sul cellophane, copertina apribile, poster apribile con testi, etichetta color crema. Pubblicato dalla Reprise nel settembre del 2017, "Hitchhiker" e' un magnifico "album perduto", interamente acustico, registrato dal grande musicista canadese in perfetta solitudine (con la produzione di David Briggs), ed in stato di grande ispirazione, l' 11 agosto del 1976 presso il personale studio allestito nel suo ranch di Malibu, California (in quel periodo pare che artista e produttore solessero registrarvi durante le notti di luna piena, e molti dei brani piu' leggendari di quegli anni fuorono composti semplicemente improvvisando in quelle occasioni). Nelle intenzioni dell' artista, il materiale di questo "Hitchhicker" avrebbe dovuto vedere la luce nel 1976, in un album che pero' la Reprise rifiuto' di pubblicare, suggerendo a Neil Young di reincidere i brani con una band. Pochi brani di questa session saranno utilizzati in queste versioni, per solito con qualche sovraincisione qui del tutto assente, molti compariranno in lavori che vedranno la luce negli anni a venire (anche parecchi anni dopo), in versioni spesso ben diverse, mentre "Hawaii" e "Give Me Strength" rimarranno del tutto inedite. Questi i brani inclusi: 1. "Pocahontas" (poi comparsa in "Rust Never Sleeps" nel 1979, con sovraincisioni qui assenti), 2. "Powderfinger" (poi su "Rust Never Sleeps", ma in una versione registrata dal vivo con i Crazy Horse), 3. "Captain Kennedy" (poi, sostanzialmente in questa stessa versione, su "Hawks & Doves", 1980), 4. "Hawaii" (inedita), 5. "Give Me Strength" (inedita), 6. "Ride My Llama" (poi su "Rust Never Sleeps", ma in una versione registrata dal vivo), 7. "Hitchhiker" (poi riregistrata, da solo ma con chitarra elettrica, per l' album "Le Noise" del 2010), 8. "Campaigner" (poi nella raccolta "Decade" del 1977, con un verso cambiato), 9. "Human Highway" (poi registrata con una band e pubblicata su "Comes a Time" nel 1978), 10. "The Old Country Waltz" (poi registrata con i Crazy Horse e pubblicata su "American Stars 'n Bars" nel 1977).
Euro
35,00
codice 2103748
scheda
Young neil homegrown
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1975  reprise 
rock 60-70
Edizione regolare, corredata di inner sleeve, etichetta Reprise marrone con battello in alto. Pubblicato nel giugno del 2020, uno dei piu' leggendari tra i vari "album perduti" del grande artista canadese. Registrato tra il giugno del 1974 ed il gennaio del 1975, l' album avrebbe dovuto essere pubblicato dalla Reprise ma fu proprio Neil Young a bloccarne l' uscita, ritenendo il disco troppo intimo e doloroso per essere reso pubblico. Alcuni brani avrebbero visto la luce, negli anni, in pubblicazioni piu' o meno ufficiali, ma questa e' la prima volta che il disco, bellissimo, vede la luce nella sua interezza e con quelle registrazioni che erano state scelte per la pubblicazione, rinviata di 45 anni. Tra i musicsiti Tim Drummond, Levon Helm, Ben Keith (autore del brano "We Don't Smoke It No Meore"), Karl T Himmel, Robbie Robertson ed Emmylou Harris. Questi i brani contenuti: "Separate Ways", "Try", "Mexico", "Love is a Rose", "Homegrown", "Florida"; "Kansas", "We Don't Smoke It No More", "White Line", "Vacancy", "Little Wing", "Star of Bethlehem".
Euro
27,00
codice 2096113
scheda
Young neil in concerto
7" ep [edizione] originale  stereo  ita  1977  gong 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
Ep in formato 7", l' originale stampa del raro singolo originariamente allegato al N.2 anno 4 della rivista musicale italiana Gong (uscito nel 1977), copertina (con moderati segni di invecchiamento) con sagomatura sul retro sul lato di estrazione del disco, label bianca con scritte blu e logo Gong in alto, foro centrale largo, timbro Siae del secondo tipo, in uso tra il '75 ed il '78/79, con marchio Siae che ne occupa ancora l'intero cerchio centrale. Il 7'' contiene secondo le indicazioni della copertina "16 minuti di musica live dal Los Angeles Music Center", si dovrebbe trattare di un estratto del concerto effettuato, in perfetta solitudine, l' 1 febbraio del 1971, con i seguenti brani qui' presenti: "On the way home", "Tell Me Why", "Look at my life", "Sugar Mountain"
Euro
14,00
codice 243978
scheda
Young neil Life
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1987  geffen 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good rock 60-70
Copia con alcuni segni di usura sulla copertina, prima stampa italiana, con barcode, label nera con logo Geffen bianco con sfera grigia in alto, catalogo 92 4154-1. Pubblicato nel giugno del 1987 dalla Geffen, giunto al 71esimo posto in classifica nel Regno Unito ed alla 75esima posizione negli USA, il diciannovesimo album, successivo a "Landing on water" (1986) e precedente "This note's for you" (1988). Prodotto da Young con David Briggs, con l'eccezione del brano "We never dance", prodotto con Jack Nitzsche, "Life" è un album registrato in gran parte dal vivo dal cantautore canadese con i Crazy Horse, nel novembre del 1986, con l'aggiunta poi di sovraincisioni in studio, e con qualche brano inciso completamente in studio: un'operazione che ricorda quella di "Rust never sleep" (1979), uno dei massimi capolavori di Neil. "Life" non ottenne i riscontri di quel quasi impareggiabile lavoro, sia presso il pubblico che presso la critica; particolare di questo album è la coesistenza fra il sound rootsy e rustico dei Crazy Horse (la rockeggiante "Around the world") con una produzione in studio accostata dalla critica a quella del precedente "Landing on water", quindi con il frequente impiego dei sintetizzatori ed il suono delle percussioni molto in evidenza nel mix. A questo si aggiunge il ricorso a sonorità principalmente acustiche, basate sulla ballata pianistica, in toccanti episodi come "Long walk home" e "Inca queen". L'umore di Young in questi episodi appare amaro e riflessivo, fra attacchi all'industria discografica e critiche riflessioni sulle avventure militari dell'America reaganiana. Questa la scaletta: "Mideast vacation", "Long walk home", "Around the world", "Inca queen", "Too lonely", "Prisoners of rock'n'roll", "Cryin' eyes", "When your lonely heart breaks", "We never danced".
Euro
10,00
codice 333780
scheda
Young neil Live rust
Lp2 [edizione] terza stampa  stereo  ger  1979  reprise 
  [vinile]  excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
doppio album, terza stampa europea, pressata in Germania all' inizio degli anni '80, copertina apribile lucida anche all' interno, completa di inner sleeves con foto a colori , etichetta marrone con logo "W" lungo la circonferenza, catalogo REP64041 (2RX2296), con "R/S Alsdorf" inciso sul trail off dei primi tre lati. Pubblicato in Usa nel novembre del 1979 dopo ''Rust never sleeps'' e prima di ''Hawks and doves'', giunto al numero 15 delle classifiche Usa ed al numero 55 di quelle Uk. Il dodicesimo album. Registrato live con i Crazy Horse, pubblicato quattro mesi dopo l'uscita di "Rust Never Sleeps", "Live Rust" fu la colonna sonore dell' omonimo film concerto, registrato il 22 Ottobre 1978, al Cow Palace di San Francisco, in comune con l' album ''Rust Never Sleeps'' che fu registrato sempre durante lo stesso Tour, ha quattro brani, secondo lo stile inaugurato con Decade nel 1977, che mette insienme spesso in modo che appare caotico, canzoni nuove e vecchie nello stesso disco. comunque, Live Rust e' un live della durata di oltre 74 minuti, ed e' certamente uno dei live migliori della sua carriera nonche' quello che chiude il periodo classico della musica rock degli anni '70, copre tutti periodi della sua vicenda artistica partendo da "Sugar Mountain" passando per "My My, Hey Hey (Out of the Blue)" e "Powderfinger.". Le canzoni sono suonate alternando le ballate con chitarra e voce in evidenza, a quelle elettriche e quasi hard degli albums con i Crazy Horse. ecco la lista dei brani contenuti. Sugar Mountain, I Am a Child, Comes a Time, After the Gold Rush My My, Hey Hey (Out of the Blue) , When You Dance You Can Really Love , The Loner , The Needle and the Damage Done, Lotta Love, Sedan Delivery, Powderfinger, Cortez the Killer, Cinnamon Girl, Like a Hurricane, Hey Hey, My My (Into the Black, Tonight's the Night.
Euro
30,00
codice 252182
scheda
Young neil Live rust
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1979  reprise / neil young archives 
rock 60-70
doppio album, ristampa del 2017, copertina apribile pressoche' identica alla prima tiratura, e corredata di inner sleeves. Pubblicato in Usa nel novembre del 1979 dopo ''Rust never sleeps'' e prima di ''Hawks and doves'', giunto al numero 15 delle classifiche Usa ed al numero 55 di quelle Uk. Il dodicesimo album. Registrato live con i Crazy Horse, pubblicato quattro mesi dopo l'uscita di "Rust Never Sleeps", "Live Rust" fu la colonna sonore dell' omonimo film concerto, registrato il 22 Ottobre 1978, al Cow Palace di San Francisco, in comune con l'album ''Rust Never Sleeps'' che fu registrato sempre durante lo stesso Tour, ha quattro brani, secondo lo stile inaugurato con Decade nel 1977, che mette insienme spesso in modo che appare caotico, canzoni nuove e vecchie nello stesso disco. comunque, Live Rust e' un live della durata di oltre 74 minuti, ed e' certamente uno dei live migliori della sua carriera nonche' quello che chiude il periodo classico della musica rock degli anni ''70, copre tutti periodi della sua vicenda artistica partendo da "Sugar Mountain" passando per "My My, Hey Hey (Out of the Blue)" e "Powderfinger.". le canzoni sono suonate alternando le ballate con chitarra e voce in evidenza, a quelle elettriche e quasi hard degli albums con i Crazy Horse. ecco la lista dei brani contenuti. Sugar Mountain, I Am a Child, Comes a Time, After the Gold Rush My My, Hey Hey (Out of the Blue) , When You Dance You Can Really Love , The Loner , The Needle and the Damage Done, Lotta Love, Sedan Delivery, Powderfinger, Cortez the Killer, Cinnamon Girl, Like a Hurricane, Hey Hey, My My (Into the Black, Tonight's the Night.
Euro
42,00
codice 2106462
scheda

Page: 1 of 2


Pag.: oggetti: