Hai cercato:  Slint --- Titoli trovati: : 6
  • 1
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Slint glenn-rhoda
10'' [edizione] nuovo  stereo  usa  1990  touch and go 
indie 90
Copertina senza codice a barre, etichetta nera e marrone con un triangolo su di un lato e il disegno di un polpo sull'altro, adesivo su cellophane. Ristampa del raro 10", contentente due lunghi brani inediti su album. Uno dei gruppi piu' importanti degli anni '90, considerati fra gli ispiratori del cosiddetto post rock, gli Slint esordiscono nel 1989 con il bizzarro ed eclettico lp "Tweez" (su Touch & Go), per poi riapparire con "Spiderland" (1991), acclamato dalla critica indie, un disco assai diverso dai toni quasi scanzonati dell'esordio. Il gruppo si scioglie nel 1992, prima che venga pubblicato il 10" senza titolo nel settembre del 1994. McMahan e Pajo formano i For Carnation, poi Pajo abbandona per unirsi brevemente ai Tortoise e, in seguito, per dare vita agli Aerial-M ed ai Papa M; Walford partecipa invece alle prime uscite dei Palace Brothers. Senza dubbio uno dei dischi capitali degli anni '90, "Spiderland" e' un deciso cambio di direzione rispetto a "Tweez": i brani si allungano e si fanno lenti, l'atmosfera e' cupa, quasi tetra e carica di tensione, che esplode furiosamente dopo attimi di quiete apparente, dando vita ad episodi monolitici e possenti come "Nosferatu Man" e "Good morning, captain", in cui sembra di ascoltare i Black Sabbath rinchiusi in un cella di isolamento. In altri brani, come "Don Aman" e "Washer", la tensione sembra invece non trovare sfogo, rimanendo nell'aria per poi manifestarsi improvvisamente con devastanti assalti chitarristici. Un disco forse impossibile da inquadrare a pieno, anche per il suo carattere innovativo, "Spiderland" merita almeno un ascolto da parte di chiunque sia interessato alla musica alternativa degli anni '90.
Euro
19,00
codice 2113830
scheda
Slint Spiderland
Lp [edizione] originale  stereo  fra  1991  touch and go 
  [vinile]  Very good  [copertina]  excellent indie 90
prima stampa europea, pressata come tutte le copie in Francia, anche per il mercato inglese, copia con lievi segni di invecchiamento sul vinile, copertina lucida senza codice a barre, con adesivo con nome del gruppo e titolo sul fronte, etichetta nella versione verde con scritte e logo neri e con due "gradini" in rilievo, catalogo T&GLP64, trail off nella versione con "T+G LP 64 A1 (T) L-36955" e "T+G LP 64 B1 (T) L-36954X" incisi sulle rispettive facciate, senza "B". Pubblicato dalla Touch And Go nel marzo 91, dopo "Tweeze" (1989) e prima dell' ultima testimonianza della band, il 10" "Gleen/Roda", il secondo album. Secondo ed ultimo album degli Slint, grande e seminale band formata a Louisville, Knetucky, nel 1988 da Brian McMahan (ex Squirrel Bait), Britt Walford (ex Squirrel Bait), David Pajo e Ethan Buckler (poi sostutuito da Todd Brasher). Uno dei gruppi piu' importanti degli anni '90, considerati fra gli ispiratori del cosiddetto post rock, gli Slint esordiscono nel 1989 con il bizzarro ed eclettico Lp "Tweez" (su Touch & Go), per poi riapparire con "Spiderland" (1991), acclamato dalla critica indie, un disco assai diverso dai toni quasi scanzonati dell'esordio. Il gruppo si scioglie nel 1992, prima che venga pubblicato il 10" senza titolo nel settembre del 1994. McMahan e Pajo formano i For Carnation, poi Pajo abbandona per unirsi brevemente ai Tortoise e, in seguito, per dare vita agli Aerial-M ed ai Papa M; Walford partecipa invece alle prime uscite dei Palace Brothers. Senza dubbio uno dei dischi capitali degli anni '90, "Spiderland" e' un deciso cambio di direzione rispetto a "Tweez": i brani si allungano e si fanno lenti, l'atmosfera e' cupa, quasi tetra e carica di tensione, che esplode furiosamente dopo attimi di quiete apparente, dando vita ad episodi monolitici e possenti come "Nosferatu Man" e "Good morning, captain", in cui sembra di ascoltare i Black Sabbath rinchiusi in un cella di isolamento. In altri brani, come "Don Aman" e "Washer", la tensione sembra invece non trovare sfogo, rimanendo nell'aria per poi manifestarsi improvvisamente con devastanti assalti chitarristici. Un disco forse impossibile da inquadrare a pieno, anche per il suo carattere innovativo, "Spiderland" merita almeno un ascolto da parte di chiunque sia interessato alla musica alternativa degli anni '90.
Euro
55,00
codice 253927
scheda
Slint spiderland
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1991  touch and go 
indie 90
Ristampa pressoche' identica alla prima tiratura del 1991, copertina senza codice a barre, adesivo sul cellophane, etichetta nera con scritte verdi. Pubblicato dalla Touch & Go in Gran Bretagna e negli USA nel marzo del 1991 e non entrato in classifica sulle due sponde dell'Atlantico, "Spiderland" e' il secondo ed ultimo album degli Slint, grande e seminale band formata a Louisville, Knetucky, nel 1988 da Brian McMahan (ex Squirrel Bait), Britt Walford (ex Squirrel Bait), David Pajo e Ethan Buckler (poi sostutuito da Todd Brasher). Uno dei gruppi piu' importanti degli anni '90, considerati fra gli ispiratori del cosiddetto post rock, gli Slint esordiscono nel 1989 con il bizzarro ed eclettico lp "Tweez" (su Touch & Go), per poi riapparire con "Spiderland" (1991), acclamato dalla critica indie, un disco assai diverso dai toni quasi scanzonati dell'esordio. Il gruppo si scioglie nel 1992, prima che venga pubblicato il 10" senza titolo nel settembre del 1994. McMahan e Pajo formano i For Carnation, poi Pajo abbandona per unirsi brevemente ai Tortoise e, in seguito, per dare vita agli Aerial-M ed ai Papa M; Walford partecipa invece alle prime uscite dei Palace Brothers. Senza dubbio uno dei dischi capitali degli anni '90, "Spiderland" e' un deciso cambio di direzione rispetto a "Tweez": i brani si allungano e si fanno lenti, l'atmosfera e' cupa, quasi tetra e carica di tensione, che esplode furiosamente dopo attimi di quiete apparente, dando vita ad episodi monolitici e possenti come "Nosferatu Man" e "Good morning, captain", in cui sembra di ascoltare i Black Sabbath rinchiusi in un cella di isolamento. In altri brani, come "Don Aman" e "Washer", la tensione sembra invece non trovare sfogo, rimanendo nell'aria per poi manifestarsi improvvisamente con devastanti assalti chitarristici. Un disco forse impossibile da inquadrare a pieno, anche per il suo carattere innovativo, "Spiderland" merita almeno un ascolto da parte di chiunque sia interessato alla musica alternativa degli anni '90.
Euro
27,00
codice 2110715
scheda
Slint Spiderland (+booklet)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1991  touch and go 
indie 90
Ristampa in vinile 180 grammi contenente la versione originale di "Spiderland" rimasterizzata dall'originale master analogico da Bob Weston, in copertina apribil, coupon per scaricare mp3 del disco e 14 bonus track e libro di 12 pagine. Pubblicato dalla Touch & Go in Gran Bretagna e negli USA nel marzo del 1991 e non entrato in classifica sulle due sponde dell'Atlantico, "Spiderland" e' il secondo ed ultimo album degli Slint, grande e seminale band formata a Louisville, Kentucky, nel 1988 da Brian McMahan (ex Squirrel Bait), Britt Walford (ex Squirrel Bait), David Pajo e Ethan Buckler (poi sostutuito da Todd Brasher). Uno dei gruppi piu' importanti degli anni '90, considerati fra gli ispiratori del cosiddetto post rock, gli Slint esordiscono nel 1989 con il bizzarro ed eclettico lp "Tweez" (su Touch & Go), per poi riapparire con "Spiderland" (1991), acclamato dalla critica indie, un disco assai diverso dai toni quasi scanzonati dell'esordio. Il gruppo si scioglie nel 1992, prima che venga pubblicato il 10" senza titolo nel settembre del 1994. McMahan e Pajo formano i For Carnation, poi Pajo abbandona per unirsi brevemente ai Tortoise e, in seguito, per dare vita agli Aerial-M ed ai Papa M; Walford partecipa invece alle prime uscite dei Palace Brothers. Senza dubbio uno dei dischi capitali degli anni '90, "Spiderland" e' un deciso cambio di direzione rispetto a "Tweez": i brani si allungano e si fanno lenti, l'atmosfera e' cupa, quasi tetra e carica di tensione, che esplode furiosamente dopo attimi di quiete apparente, dando vita ad episodi monolitici e possenti come "Nosferatu Man" e "Good morning, captain", in cui sembra di ascoltare i Black Sabbath rinchiusi in un cella di isolamento. In altri brani, come "Don Aman" e "Washer", la tensione sembra invece non trovare sfogo, rimanendo nell'aria per poi manifestarsi improvvisamente con devastanti assalti chitarristici. Un disco forse impossibile da inquadrare a pieno, anche per il suo carattere innovativo, "Spiderland" merita almeno un ascolto da parte di chiunque sia interessato alla musica alternativa degli anni '90.
Euro
34,00
codice 2113784
scheda
Slint Tweez
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1989  touch & go 
indie 90
Ristampa pressoche' uguale alla tiratura del 1993 su Touch & Go, copertina liscia senza codice a barre, poster piccolo in bianco e nero, etichetta custom nera con scritte bianche, adesivo con scritta "Slint" sul cellophane". Pubblicato originariamente dalla Jennifer Hartmann Records And Tapes nel settembre del 1989 in Gran Bretagna e negli USA, qui nella riedizione del maggio 1993 su Touch & Go, non entrato in classifica sulle due sponde dell'Atlantico, "Tweez" e' il primo album degli Slint. L'esordio degli Slint e' un disco che contiene alcuni elementi che il gruppo sviluppera' nel successivo "Spiderland" (1991), come l'utilizzo di voci parlate invece del canto, le chitarre potenti che vengono lasciate fluttuare su di una nota ed un certo feeling claustrofobico; ciononostante "Tweez" e' un lavoro piu' solare ed ironico dei successivi, a partire dai titoli dei brani, che riportano i nomi dei genitori dei membri della band e di uno dei loro cani, mentre molti pezzi non presentano la cupa tensione di "Spiderland", i ritmi sono piu' vivaci e l'atmosfera nel complesso e' piu' leggera. Grande e seminale band formata a Louisville, Kentucky, nel 1988 da Brian McMahan (ex Squirrel Bait), Britt Walford (ex Squirrel Bait), David Pajo e Ethan Buckler (poi sostituito da Todd Brasher). Uno dei gruppi piu' importanti degli anni '90, considerati fra gli ispiratori del cosiddetto post rock, gli Slint esordiscono nel 1989 con il bizzarro ed eclettico lp "Tweez" (su Touch & Go), per poi riapparire con "Spiderland" (1991), acclamato dalla critica indie, un disco assai diverso dai toni quasi scanzonati dell'esordio. Il gruppo si scioglie nel 1992, prima che venga pubblicato il 10" senza titolo nel settembre del 1994. McMahan e Pajo formano i For Carnation, poi Pajo abbandona per unirsi brevemente ai Tortoise e, in seguito, per dare vita agli Aerial-M ed ai Papa M; Walford partecipa invece alle prime uscite dei Palace Brothers.
Euro
27,00
codice 2112194
scheda
Slint Tweez (+poster)
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  ger  1989  touch & go 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent indie 90
seconda stampa del 1993 realizzata dalla Touch & Go per il mercato europeo, copertina semilucida con codice a barre, con adesivo con nome del gruppo in alto sul fronte, etichetta custom nera e bianca, copia corredata dell' originario poster apribile in due parti, catalogo TG138, barcode 7 18751 91381 3, label code LC 7861, "JHR 138 A1 = TG 138 A1" e "JHR 138 B1 = TG 138 B1" incisi sul trail off delle rispettive facciate. Pubblicato originariamente dalla Jennifer Hartmann Records And Tapes nel settembre del 1989 in Gran Bretagna e negli USA, poi riedito nel maggio 1993 su Touch & Go, non entrato in classifica sulle due sponde dell'Atlantico, "Tweez" e' il primo album degli Slint. L'esordio degli Slint, registrato nel 1987, e' un disco che contiene alcuni elementi che il gruppo sviluppera' nel successivo "Spiderland" (1991), come l'utilizzo di voci parlate invece del canto, le chitarre potenti che vengono lasciate fluttuare su di una nota ed un certo feeling claustrofobico; ciononostante "Tweez" e' un lavoro piu' solare ed ironico dei successivi, a partire dai titoli dei brani, che riportano i nomi dei genitori dei membri della band e di uno dei loro cani, mentre molti pezzi non presentano la cupa tensione di "Spiderland", i ritmi sono piu' vivaci e l'atmosfera nel complesso e' piu' leggera. Grande e seminale band formata a Louisville, Kentucky, nel 1988 da Brian McMahan (ex Squirrel Bait), Britt Walford (ex Squirrel Bait), David Pajo e Ethan Buckler (poi sostituito da Todd Brasher). Uno dei gruppi piu' importanti degli anni '90, considerati fra gli ispiratori del cosiddetto post rock, gli Slint esordiscono nel 1989 con il bizzarro ed eclettico lp "Tweez" (su Touch & Go), per poi riapparire con "Spiderland" (1991), acclamato dalla critica indie, un disco assai diverso dai toni quasi scanzonati dell'esordio. Il gruppo si scioglie nel 1992, prima che venga pubblicato il 10" senza titolo nel settembre del 1994. McMahan e Pajo formano i For Carnation, poi Pajo abbandona per unirsi brevemente ai Tortoise e, in seguito, per dare vita agli Aerial-M ed ai Papa M; Walford partecipa invece alle prime uscite dei Palace Brothers.
Euro
30,00
codice 253929
scheda

Page: 1 of 1

  • 1

Pag.: oggetti: