Hai cercato:  Sam and dave --- Titoli trovati: : 4
  • 1
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Sam and dave 18 Greatest hits
Lp [edizione] originale  stereo  fra  1985  masters 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent soul funky disco
Prima stampa, realizzata in Olanda (copia destinata alla distribuzione in Francia con il marchio francese Sacem sull' etichetta) negli anni '80, copertina lucida fronte retro senza barcode, label rossa con scritte nere e logo Masters nero e rosso in alto, catalogo MA26287. Pubblicata dalla Masters, questa raccolta compila diciotto dei migliori e piu' conosciuti brani del grandissimo duo soul, pero' NON NELLE VERSIONI ORIGINALI, ma in versioni piu' recenti, incise quasi certamente negli anni '80, con un sound che si ispira senz'altro a quello del soul classico degli anni '60, ma che e' inequivocabilmente ammodernato; e' altresi' molto probabile che David Prater sia qui in coppia con Sam Daniels, con cui aveva portato avanti il duo Sam & Dave nel corso degli anni '80, dopo che l'altro membro originario della coppia, Sam Moore, se n'era andato nel 1981. Questa la scaletta: ''Soul sister, brown sugar'', ''You got mr hummin''', ''Don't pull your love out on me'', ''Soothe me'', ''Gimme some lovin''', ''Bring it on home to me'', ''Another saturday night'', ''You don't know like I know'', ''Can't you find another way'', ''Soul man'', ''Summertime'', ''You don't know what you mean to me'', ''When something is wrong with my baby'', ''Hold on, I'm coming'', ''Wonderful world'', ''Said I wasn't gonna tell nobody'', ''Cupid'', ''I thank you''. Protagonisti del Memphis soul con il loro stile potente ed asciutto, Sam Moore e David Prater si incontrarono a Miami all'inizio degli anni '60, intraprendendo una carriera che decollo' solo anni dopo, quando a meta' decennio entrarono nella scuderia Stax e beneficiarono della produzione di Isaac Hayes e David Porter, realizzando una serie di brani memorabili e di successo, su tutti probabilmente ''Hold on, I'm coming''. La separazione fra la ATCO e la Stax causo' un declino nella carriera del duo, che non poteva piu' avvalersi del suo di produttori sopra citati e della celebre backing band Booker T and The Mgs; questo, oltre ad un rapporto notoriamente conflittuale fra i due, porto' alla separazione all'inizio degli anni '70, seguita da qualche sporadica riunione in seguito.
Euro
14,00
codice 329730
scheda
Sam and dave Hold on, i'm comin'
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1966  music on vinyl 
soul funky disco
ristampa in vinile 180 grammi per audiofili, copertina pressoche' identica a quella della prima rara tiratura. Originariamente pubblicato dalla Stax negli USA, e dalla Atlantic in Inghilterra, giunto all 45esimo posto nella classifica billboard 200 ed alla prima posizione nella classifica R'n'B, l'album di debutto su Stax del celebre duo soul, precedente ''Double dynamite'' (1966). Un super classico del soul anni '60, ed un lavoro considerato dallla critica come una pietra angolare del Memphis soul, ''Hold on, I'm coming'' venne inciso con la preziosa collaborazione dei Booker T and The Mgs, e mette in evidenza il diverso approccio al soul rispetto al piu' morbido stile della Motown: Sam & Dave sono autori di un disco incalzante e ruvido, dagli arrangiamenti senza fronzoli che mettono in rilievo l'intensita' e la forza della semplicita' del soul, come Otis Redding e Wilson Pickett. Il disco contiene ovviamente la fantastica title track, uno dei brani simbolo del soul. Questa la scaletta: ''Hold on on, I'm coming'', ''If you got the loving'', ''I take what I want'', ''Ease me'', ''I got everything I need'', ''Don't make it so hard on me'', ''It's a wonder'', ''Don't help me out'', ''Just me'', ''You got it made'', ''You don't know like I know'', ''Blame me''. Protagonisti del Memphis soul con il loro stile potente ed asciutto, Sam Moore e David Prater si incontrarono a Miami all'inizio degli anni '60, intraprendendo una carriera che decollo' solo anni dopo, quando a meta' decennio entrarono nella scuderia Stax e beneficiarono della produzione di Isaac Hayes e David Porter, realizzando una serie di brani memorabili e di successo, su tutti probabilmente ''Hold on, I'm coming''. La separazione fra la ATCO e la Stax causo' un declino nella carriera del duo, che non poteva piu' avvalersi del suo di produttori sopra citati e della celebre backing band Booker T and The Mgs; questo, oltre ad un rapporto notoriamente conflittuale fra i due, porto' alla separazione all'inizio degli anni '70, seguita da qualche sporadica riunione in seguito.
Euro
29,00
codice 2114969
scheda
Sam and dave I thank you
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1968  music on vinyl 
soul funky disco
Vinile da 180 grammi, copertina lucida, busta di plastica trasparente con chiusura adesiva. Ristampa del 2014 ad opera della Music On Vinyl, pressoche' identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1968 dalla Atlantic, giunto al 38esimo posto nella classifica r'n'b americana, il quarto album, successivo a ''Soul men'' (1967) e precedente ''Back at cha'' (1974). Dopo i primi fruttuosi anni su Stax, Sam & Dave passarono alla Atlantic per questo ''I Thank you'', disco inciso sempre negli studi Stax di Memphis, che segna un punto d'incontro fra il loro classico, sanguigno ed energico soul sudista e suggestioni funk; prodotto da Isaac Hayes e David Porter, i quali composero anche molti dei brani, l'album contiene ovviamente la pulsante e funkeggiante title track, giunta al nono posto nella classifica hot 100 americana. Un disco spesso sottovalutato rispetto ai loro primi fantastici exploit su Stax, ''I thank you'' offre fra l'altro una notevole ricchezza di soluzioni, dagli arrangiamenti orchestrali che fanno da sfondo allo sfoggio di diversita' vocale fra Sam e Dave in ''Everybody got to believe in somebody'' alla magnificamente sudista ''Wrap it up'', sostenuta da un groove irresistibile. Questa la scaletta: ''I thank you'', ''Everrybody got to believe in somebody'', ''These arms of mine'', ''Wrap it up'', ''If I didn't have a girl like you'', ''You don't what you mean to me'', ''Don't turn your heater down'', ''Talk to the man'', ''Love is after me'', ''Ain't that a lot of love'', ''Don't waste that love'', ''That lucky old sun''. Protagonisti del Memphis soul con il loro stile potente ed asciutto, Sam Moore e David Prater si incontrarono a Miami all'inizio degli anni '60, intraprendendo una carriera che decollo' solo anni dopo, quando a meta' decennio entrarono nella scuderia Stax e beneficiarono della produzione di Isaac Hayes e David Porter, realizzando una serie di brani memorabili e di successo, su tutti probabilmente ''Hold on, I'm coming''. La separazione fra la ATCO e la Stax causo' un declino nella carriera del duo, che non poteva piu' avvalersi del suo di produttori sopra citati e della celebre backing band Booker T and The Mgs; questo, oltre ad un rapporto notoriamente conflittuale fra i due, porto' alla separazione all'inizio degli anni '70, seguita da qualche sporadica riunione in seguito.
Euro
24,00
codice 3508732
scheda
Sam and dave Soul men (180.gr)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1967  rhino/stax 
soul funky disco
ristampa del 2017, in vinile 180 grammi, copertina pressoche' identica a quella della prima rara tiratura. Originariamente pubblicato nel 1967 dalla Stax negli USA, giunto al quinto posto nella classifica R'n'B ed alla 62esima posizione nella Billboard 200, il terzo ed ultimo album su Stax del celebre duo soul, uscito dopo ''Double dynamite'' (1966). Uno dei disco piu' apprezzati di Sam & Dave ed uno dei piu' considerati nell'ambito del Memphis soul, questo lp propone ovviamente la classicissima e trascinante title track, all'interno di un set che si divide fra languide ballate e vibranti cavalcate soul. Questa la scaletta: ''Soul man'', ''May I baby'', ''Broke down piece of man'', ''Let it be me'', ''Hold it baby'', ''I'm with you'', ''Don't knock it'', ''Just keep holding on'', ''The good runs the bad way'', ''Rich kind of poverty'', ''I've seen what loneliness can do''. Protagonisti del Memphis soul con il loro stile potente ed asciutto, Sam Moore e David Prater si incontrarono a Miami all'inizio degli anni '60, intraprendendo una carriera che decollo' solo anni dopo, quando a meta' decennio entrarono nella scuderia Stax e beneficiarono della produzione di Isaac Hayes e David Porter, realizzando una serie di brani memorabili e di successo, su tutti probabilmente ''Hold on, I'm coming''. La separazione fra la ATCO e la Stax causo' un declino nella carriera del duo, che non poteva piu' avvalersi del suo di produttori sopra citati e della celebre backing band Booker T and The Mgs; questo, oltre ad un rapporto notoriamente conflittuale fra i due, porto' alla separazione all'inizio degli anni '70, seguita da qualche sporadica riunione in seguito.
Euro
22,00
codice 3019641
scheda

Page: 1 of 1

  • 1

Pag.: oggetti: