Hai cercato:  Popol Vuh --- Titoli trovati: : 12
  • 1
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Popol Vuh affenstunde
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1970  liberty 
  [vinile]  Good  [copertina]  Very good rock 60-70
prima assai rara stampa tedesca, copia con lievi segni di invecchiamento sulla copertina e vinile che presenta un paio di imperfezioni nel pressaggio che causano alcuni tics all' inizio ed alla fine del primo lato, copertina apribile laminata fronte e retro (presto la seconda tiratura del disco non avra' piu' la laminatura), etichetta nera con scritte argento a destra e arcobaleno a sinistra e con scritta lungo il perimetro che si conclude non con ''...United Artists Records GMBH Munchen'' (come nella seconda tiratura), ma con "Liberty/UA GMBH. Munchen", catalogo LBS83460. Pubblicato nel 1970 prima di ''In den garten pharaos'', non entrato nelle classifiche tedesche, il primo storico album. Registrato con formazione a quattro comprendente oltre allo stesso Florian Fricke al moog, Frank Fiedler alla tastiera e Holger Trulzsch degli Embryo alle percussioni, e' un' opera assai diversa dal sound Popol Vuh classico che prendera' forma dal terzo lavoro in poi; musicalmente si tratta di un album assai vicino all' elettronica con un attitudine freak e cosmica, le atmosfere sono meno mistiche rispetto agli lp's del futuro, con atmosfere cupe e meditative, l' album alla sua uscita desto' enorme scalpore nell'ambiente underground tedesco e frutto' al gruppo il contratto con la Pilz per la quale venne registrato l' ideale seguito, ''In den garten pharaos'', nel 1972.
Euro
75,00
codice 252213
scheda
Popol Vuh agape agape love love
Lp [edizione] originale  stereo  nor  1983  uniton 
  [vinile]  excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
l' originale molto rara stampa pubblicata in esclusiva dalla etichetta norvegese Uniton, oltre che su etichetta Base in Italia, copertina lucida e senza barcode, etichetta nera con scritte e logos bianchi, catalogo U015. Il sedicesimo album (considerando anche il solista di Florian Fricke "Die Erde und ich sind Eins"), pubblicato dopo appunto "Die Erde und ich sind Eins" (1983) e prima del successivo "Spirit of Peace" (1985) e prima di "Cobra Verde" (1987). Il primo album di una trilogia, che si concludera' nel '91 con "For You And Me", in cui il progetto di Florian Fricke propose una musica particolarmente scarna e minimale, evocativa e caratterizzata dal consueto slancio spirituale. Non tutti compresero questa svolta del progetto tedesco, intravvedendo in questi lavori una certa parentela con la musica new age, ma certamentte anche questi lavori, come tutti quelli dei Popol Vuh, sono ricchi di motivi di interesse.
Euro
70,00
codice 256160
scheda
Popol Vuh agape agape love love (+1 track)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1983  one way static 
rock 60-70
ristampa del 2017, limitata in 700 copie, e corredata di inserto, e soprattutto comprensiva di una traccia aggiunta per l' occasione, "Circle Dance", copertina pressoche' identica a quella della prima rara stampa pubblicata in esclusiva dalla etichetta norvegese Uniton (e dalla Base in Italia). Il sedicesimo album (considerando anche il solista di Florian Fricke "Die Erde und ich sind Eins"), pubblicato dopo appunto "Die Erde und ich sind Eins" (1983) e prima del successivo "Spirit of Peace" (1985) e prima di "Cobra Verde" (1987). Il primo album di una trilogia, che si concludera' nel '91 con "For You And Me", in cui il progetto di Florian Fricke propose una musica particolarmente scarna e minimale, evocativa e caratterizzata dal consueto slancio spirituale. Non tutti compresero questa svolta del progetto tedesco, intravvedendo in questi lavori una certa parentela con la musica new age, ma certamentte anche questi lavori, come tutti quelli dei Popol Vuh, sono ricchi di motivi di interesse.
Euro
33,00
codice 2085766
scheda
Popol Vuh aguirre + 1 track (+poster)
Lp [edizione] ristampa  stereo  eu  1976  bmg 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Ristampa del 2019, in vinile 180 grammi e rimasterizzata, copertina pressoche' identica alla prima rara tiratura, arricchita della presenza del brano "Aguirre III", e corredata di esclusivo inserto/poster apribile in due parti, catalogo 538409191; la scaleta del disco e' quella originaria, con in piu' la traccia bonus di cui sopra. Il settimo album, uscito originariamente nel 1976 solo in Italia ed in Francia (in entrambi i paesi solo in versione quadrifonica), e quindi in Germania solo nel 1982 ma, per inspiegabili motivi, con diverse tracce inserite al posto di ''Vergegen-waertigung'' (le tracce ''Wo bist du der du uberwundel'' e ''Auf dem weg'' tratte da ''Die Nacht der Seele'' e ''Die umkehr'' tratta da ''Bruder des Schattens - Sohne des Lichts''). Pubblicato dopo ''Das hohelied Salomos" e prima di ''Letzte Tage-Letzte Nächte", contiene una parte della colonna sonora del magnifico film di Werner Herzog dallo stesso titolo, uscito nel 1972 (in Italia come "Aguirre - Furore di Dio"), insieme ad altri brani inediti e registrati tra il 1973 ed il 1975; il cuore dell'album e' il lunghissimo brano ''Vergegenwaertigung '', che e' un chiaro rimando ai giorni dei primi due albums, infatti la traccia e' stata composta nel 1972, l' anno di ''In der garten pharaos''; ''Aguirre 1'' e' un' altra traccia che data 1972, mentre ''Morgengruss 2'', ''Agnus Dei'', ''Aguirre 2'' sono composizioni inedite del maggio 1974 che ricordano nello stile il successivo ''Ensjager und siebenjager''.
Euro
28,00
codice 257019
scheda
Popol Vuh cobra verde (rsd 2017)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1987  one way static 
rock 60-70
EDIZIONE LIMITATA DI 1000 COPIE, IN VINILE VERDE, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2017, ristampa con copertina esclusiva (splendidi fotogrammi dall' omonimo film di Werner Herzog sia sul fronte che sul retro), senza barcode, con obi di presentazione ripiegato attorno alla costola (il barcode e' sull' obi), e con il brano "Die Singenden Mädchen Von Ho, Ziavi", presente nella originaria tiratura uscita nel 1987 in Francia su etichetta Milan, eseguito pero' non dai Popol Vuh ma dal coro Zigi Cultural Troupe Ho, qui sostituito dal brano del gruppo tedesco "Om Mani Padme Hum", comparso ufficialmente per la prima volta nell' album "For You And Me" del 1991. Il diciottesimo album (considerando anche il solista di Florian Fricke "Die Erde und ich sind Eins"), pubblicato dopo "Spirit of Peace" (1985) e prima di "For You ANd Me" (1991). Utilizziamo le note di Enrico Bassi attinte dal suo bel sito dedicato al grande gruppo tedesco: Nell'ultimo film della fortunata accoppiata Herzog-Kinski, non potevano mancare le musiche di Florian Fricke e dei Popol Vuh. Come al solito i brani dell'album non sono tutti contenuti nella pellicola, per i dettagli sulla scaletta musicale si può consultare la sezione dedicata alla "filmografia herzoghiana". Altri pezzi sono stati inseriti nell'album come riempitivo, inoltre è presente un'esecuzione vocale di un collettivo culturale africano capitanato dai Zigi Ho, Ziavi. Le musiche si rifanno per certi versi ad alcune idee e motivi prettamente corali contenuti nell'album precedente, in aggiunta troviamo un nuovo elemento sonoro, il sintetizzatore "Sinclavier" della "New England Digital", un archetipo della sintesi digitale in FM e del campionamento. Questo potentissimo e versatile strumento elettronico venne trovato da Fricke all'Union Studio ed utilizzato per tracciare alcuni tappeti sonici che accompagnano le immagini del film.
Euro
35,00
codice 2072870
scheda
Popol Vuh das hohelied salomos
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1975  united artists 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima rara stampa tedesca, copertina in cartoncino ruvido fronte e retro, etichetta marroncina con logo ''UA'' marrone, a destra "Made in West Germany" ed "ST33" in due cerchi, "Gema" a sinistra, catalogo UAS29781I. Pubblicato in Germania nel 1975 dopo ''Einsjager und siebenjager'' e prima di ''Letze tage, letze nachte'', non entrato nelle classifiche tedesche, il sesto album. Seguito ideale dell'album precedente, anch'esso basato sul libro di Salomone, vede la collaborazione di Al Gromer al sitar e Shana Kuman alle tablas, oltre alla formazione classica con Florian Fricke, Daniel Fichelscher e Djong Yun, il disco e' al solito di una bellezza inquietante, pianoforti acquatici, chitarre con suoni lunghissimi , armonie orientali, tappeti percussivi, e la voce conturbante della soprano yun rendono questa opera un vero ed assoluto capolavoro degno della colonna sonora del giardino dell'eden o della montagna degli assassini, un opera maestosa ed esoterica che si staglia con movenze da gigante sulla stanca musica europea della meta' del decennio.
Euro
200,00
codice 238733
scheda
Popol Vuh einsjager and siebenjager (+2 tracks)
Lp [edizione] ristampa  stereo  eu  1974  bmg 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Ristampa del 2019, in vinile 180 grammi e rimasterizzata, arricchita della presenza di due tracce bonus, "King Minos II" e "Wo Bist Du?" (quest' ultima originariamente nell' album "Die Nacht der Seele" del 1979), copertina pressoche' identica alla prima rara tiratura, catalogo 538409151. Pubblicato in Germania nel 1974 dopo ''Seligpreisung" e prima di ''Das hohelied salomos'', il quinto album del progetto tedesco di Florian Fricke. Registrato con Fichelscher e Djong Yun in Bavaria nel maggio del 1974, e' considerato uno dei massimi capolavori del gruppo, la musica e' basata su chitarre in loop su pianoforti e percussioni con la voce della coreana Yun a declamare litanie oscure e misteriose, il disco, come il successore e' basato sui testi del sigillo di salomone, contiene oltre alla magnifica title track di 19 minuti, i classici King Minos, Morgengruss e Wurfenspiel. Lavoro molto influenzato dal suono di Daniel Fichelscher e dalla sua capacita' di suonare molteplici strumenti, da questo punto in poi lui e Florian Fricke divengono il nucleo dei futuri Popol Vuh ed e' proprio in questo album che nascera' il suono ''definitivo'' del gruppo, sul quale i due lavoreranno per i prossimi anni.
Euro
28,00
codice 255559
scheda
Popol vuh herz aus glas - coeur du verre
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1977  wah wah 
rock 60-70
ristampa limitata del 2015, in vinile trasparente, rimasterizzata, corredata di esclusivo inserto formato lp apribile in tre parti con foto e note, copertina lucida senza barcode, pressocche' identica a quella della prima rara tiratura. Pubblicato in Germania nell' ottobre del 1977 dopo '' Yoga'' e prima di ''Bruder Des Schattens - Sohne Des Lichts" (altrimenti intitolato "Nosferatu"), non entrato nelle classifiche tedesche ne' in quelle francesi. Il decimo album. Il disco e' la colonna sonora del film di Warner Herzog intitolato in Italia '' Cuore di vetro''. suonato da Daniel Fichelscher, Florian Fricke, Mattias V. Tippelskirch, Al Gromer. Album considerato a ragione come uno dei capolavori assoluti del gruppo ed uno degli ultimi masterpieces della musica tedesca degli anni '70, vede uno stile compositivo vicino a quello di ''Letze tage, letze nachte'' , con un clima assai complesso ed oscuro, che ricorda nello spirito il raga rock ed il progressive piu' mistico, i brani sono completamente strumentali e carichi di influenze Indiane ed Orientali, un ruolo di primo piano lo riveste Al Gromer, che qui suona il sitar. e' di questo periodo la pubblicazione di '' Yoga'', album anch'esso completamente strumentale e suonato da musicisti indiani, che chiude la fase piu' '' Eastern'' dei Popol Vuh.
Euro
31,00
codice 2059007
scheda
Popol vuh sei still, wisse ich bin
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1981  wah wah 
rock 60-70
ristampa del 2017, limitata in 500 copie, corredata di inserto, copertina senza barcode pressoche' identica a quella della prima tiratura su Innovative Communication. Pubblicato in Germania nel 1981 dopo "Der nacht der seele-tantric songs'' e prima di ''Spirit Of Peace''. Il quattordicesimo album. Registrato nel 1980 e prodotto da Klaus Schulze, che fa scorrere l'album a 45 giri per migliorare la qualita' sonora, "Sei Still, Wisse ICH BIN" e' uno degli albums in cui i Popol Vuh si concentrano sulla musica mistica e sacrale come fu per "Hosianna Mantra" quasi 10 anni prima. Album regale nella sua solennita' ed intensita' registrato con la Chorensemble der Bayerischen Staatsoper e con il sax soprano di Chris Karrer, vede i Popol Vuh con formazione a tre composta da Renate Knaup, Fricke e Daniel Fichelscher , vede un lavoro di mizaggio straordinario di Schulze che riesce a bilanciare maestosamente le parti vocali con quelle strumentali, musicalmente si va dai canti Mantrici in stile Tibetano a quelli della chiesa Ortodossa d'oriente mischiati a percussioni e cembali, note di chitarra elettrica lente e meditative ed il piano di Florain Fricke, con sette brani da considerarsi assoluti capolavori per la loro capacita' di mischiare la world music in uno spirito rock & roll.
Euro
27,00
codice 2101752
scheda
Popol Vuh spirit of peace (+extra tracks)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  usa  1985  one way static 
rock 60-70
ristampa del 2017, limitata in 700 copie, ampliata a doppio album (inciso su tre facciate) con copertina per l' occasione apribile e l' inserimento di due tracce in piu' (ci sono tre diverse tracce denominate "Spirit of Peace", invece di una unica). Pubblicato originariamente in Norvegia su Cicada ed in Italia su Base Records, oltre che in Germania (solo su cassetta) su Verlag Hermann Bauer KG, il diciassettesimo album (considerando anche il solista di Florian Fricke "Die Erde und ich sind Eins"), pubblicato dopo "Agape Agape Love Love" (1983) e prima di "Cobra Verde" (1987). In questo album, che contiene "We Know About The Need", utilizzata per un documentario di Werner Herzog dedicato A Reinhold Messner, il progetto di Florian Fricke prosegue il discorso intrapreso con "Agape-Agape Love Love", e che proseguira' con "For You And Me", proponendo una musica scarna e minimale, evocativa e caratterizzata dal consueto slancio spirituale. Non tutti compresero questa svolta del progetto tedesco, intravvedendo in questi lavori una certa parentela con la musica new age, ma certamentte anche questi lavori, come tutti quelli dei Popol Vuh, sono ricchi di motivi di interesse.
Euro
37,00
codice 2071773
scheda
Popol Vuh vol.2 - acoustic and ambient spheres (4lp box)
LPBOX [edizione] nuovo  stereo  eu  1973  bmg 
rock 60-70
Box in cartone rigido di quattro lps, rimasterizzati ed in vinile 180 grammi per audiofili, adesivo di presentazione sul cellophane, apertura per i dischi a destra; contiene quattro albums, di cui uno doppio, tre inserti fotografici, due posters ed un inserto con note e foto. Pubblicato nel novembre 2021, il secondo box dedicato alla storica band tedesca, dopo "The Essential album collection vol.1" del 2019; questo contiene le ristampe, rimasterizzate e fornite di rispettive copertine, che rispecchiano quelle originarie, degli albums del grande gruppo tedesco guidato da Florian Fricke "Seligpreisung" (1973, con la bonus track "Be In Love"), "Coeur De Verre" (1977, con la bonus track "Earth View"), "Agape - Agape Love - Love" (1983, con la bonus track "Circledance") e "Cobra Verde" (1987).
Euro
98,00
codice 3027822
scheda
Popol Vuh (norway) popol vuh
Lp [edizione] originale  stereo  nor  1972  polydor 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima rarissima stampa norvegese, copertina apribile e textured in rilievo fronte e retro ed all' interno, con vinile pressato, come quasi sempre accade nel nord europa per i dischi su major, dalla Polydor norvegese in Germania, con ''registered for deutsche...'' sul rim della label, ma il marchio "NCB" (la Siae dei paesi del nord Europa), il primo album del gruppo norvegese formato con membri dei Red Squares, gruppo inglese di stanza in Norvegia. La musica su questa prima opera e' molto vicina ai gruppi inglesi quali Caravan, King Crimson o Egg, con uso di flauti e mellotron su partiture che mischiano il progressive al jazz ed alla psichedelia; l' album che ne emerge e' assai interessante, anche se molto distante dal sound oscuro e pagano tipico dei gruppi nordici dei primi anni '70, rivalutato negli ultimi anni questo primo lavoro inizia a divenire piu' raro di quanto non si creda. La band produsse due album, prima che nel 1975 Florian Fricke, leader dei Popol Vuh tedeschi, scoprisse l'omonimia ed obbligasse gli ononimi norvegesi a cambiare nome, cosa che fecero divenendo Popol Ace (due album con questa sigla nel 1975 e 1978).
Euro
160,00
codice 218040
scheda

Page: 1 of 1

  • 1

Pag.: oggetti:
Indice autori contenenti "Popol Vuh":
popol vuh - Popol Vuh (norway) - 

altri autori contnenti le parole cercate: