Hai cercato:  Mouse on mars --- Titoli trovati: : 7
  • 1
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Mouse on mars Diskdusk + 3
12 [edizione] originale  stereo  ger  1999  sonig / our choice 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good indie 90
Prima stampa tedesca, nella versione in vinile nero e con la copertina (con giusto lievi segni di invecchiamento) che riporta sul fronte il titolo in caratteri minuscoli ed il bordo a sinistra lungo la costola di colore grigio/marroncino, con adesivo Siae argento sul retro che indica che la copia fu distribuita in Italia, etichetta custom, catalogo 195.3621.0. Pubblicato nel 1999, contiene quattro brani strumentali: la title track, presente anche nel sesto album "Niun Niggung", uscito lo stesso anno, e tre brani altrimenti inediti: "Presenter", "Stammtick" e "Iconomix". Uno dei maggiori gruppi elettronici tedeschi a cavallo fra i due secoli, i Mouse On Mars si formano a Dusserdolf nel 1993 ad opera di Andi Toma e Jan St. Werner. Ispirati dagli sperimentatori elettronici tedeschi degli anni '70 come dalla Techno e dall'ambient, i Mouse On Mars sono artefici di un'originale musica elettronica in cui si incontrano musica concreta, dub, techno, easy listening, post rock e sperimentazione. I loro apprezzati album si dividono in opere sperimentali come ''Instrumentals'' (1997) ed altre di piu' immediata fruizione, come ''Autoditacker'' (1997). Jan St. Werner ha suonato anche nei Microstoria con Markus Popp degli Oval.
Euro
10,00
codice 36393
scheda
Mouse on mars Distroia
12" [edizione] nuovo  stereo  uk  1999  domino 
indie 90
ep con 4 brani, tratto dall'album Niun Nuggin. uno dei nomi storici dell'elettronica anni 90.duo tedesco, capace di spaziare tra generi diversi come ambient, techno, dub, rock, jazz e jungle
Euro
9,00
codice 2002562
scheda
Mouse on mars Idiology (ltd white)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2001  thrill jockey 
indie 90
Ristampa in edizione limitata in vinile bianco, copertina sagomata, ruvida. Pubblicato nel 2001 dalla Sonig in Germania, dalla Domino in Uk e dalla Thrill Jockey negli USA, Idiology e' il settimo album dei Mouse On Mars, uscito dopo ''Niun niggung'' (2000) e prima di ''Radical Connector'' (2004). Il primo album del gruppo tedesco a contenere (sparsi) interventi vocali, qui ad opera del percussionista Dodo Nkishi, ''Idiology'' vede i Mouse On Mars continuare sulla loro strada devota alla sperimentazione e libera da costrizioni stilistiche, che qui porta ad un lavoro sostanzialmente melodico e di piacevole ascolto; percussioni intricate si alternano con momenti caotici e con delicati e solari passaggi addolciti da archi e trombe, per poi lasciare di nuovo spazio ad ipnotiche tessiture elettroniche. Uno dei maggiori gruppi elettronici tedeschi a cavallo fra i due secoli, i Mouse On Mars si formano a Dusserdolf nel 1993 ad opera di Andi Toma e Jan St. Werner. Ispirati dagli sperimentatori elettronici tedeschi degli anni '70 come dalla Techno e dall'ambient, i Mouse On Mars sono artefici di un'originale musica elettronica in cui si incontrano musica concreta, dub, techno, easy listening, post rock e sperimentazione. I loro apprezzati album si dividono in opere sperimentali come ''Instrumentals'' (1997) ed altre di piu' immediata fruizione, come ''Autoditacker'' (1997). Jan St. Werner ha suonato anche nei Microstoria con Markus Popp degli Oval.
Euro
35,00
codice 2112904
scheda
Mouse on mars Niun Niggung
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1999  rough trade germny 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent indie 90
Prima stampa tedesca, copertina ruvida, etichetta nera con logo e disegni bianchi, catalogo RTD 195.3611.1. Pubblicato in Inghilterra nel 1999 dopo ' Glam'' e prima di '' Idiology'', non entrato nelle classifiche Uk ne' in quelle Usa. Il quinto album del progetto tedesco. E' questa l'opera in cui i tedeschi Mouse on Mars si allontanano da cio'che la critica internazionale defini' '' bubble'n'squeak electronica'' , registrato con l'ausilio di un quartetto d'archi in alcune tracce e con una proprieta' compositiva che e' sempre piu' distante dal post rock e dall'elettronica dei loro contemporanei, il disco illustra la via del duo ad una dsorta di techno post moderna che in Niun Niggung raggiunge una impeccabile perfezione formale ma si mantiene sorprendentemente organica e sempre a proposito, tra i brani monumentale e straordinaria "Super Sonig Fadeout," con le su distorsioni metalliche ed i suoi climi noise e postmetropolitani , lavoro dal la groove irriverente ma anche tutto sommato rilassato e divertente, vede Andi Toma e Jan St. Werner che da un lato riprendono le suggestioni del passato ma dall'altro se ne distaccano con furia ed ironia, mantenando la formula vincente che ha creato il marchio dei Mouse on Mars.
Euro
28,00
codice 701659
scheda
Mouse on mars Niun Niggung
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1999  domino 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent indie 90
Prima stampa inglese su Domino, con "Made in Uk" e "PO Box 4029..." sul retrocopertina, vinile pesante, copertina in cartoncino liscio, etichetta nera con logo e disegni bianchi. Pubblicato in Inghilterra nel 1999 dopo ' Glam'' e prima di '' Idiology'', non entrato nelle classifiche Uk ne' in quelle Usa. Il quinto album. E' questa l'opera in cui i tedeschi Mouse on Mars si allontanano da cio'che la critica internazionale defini' '' bubble'n'squeak electronica'' , registrato con l'ausilio di un quartetto d'archi in alcune tracce e con una proprieta' compositiva che e' sempre piu' distante dal post rock e dall'elettronica dei loro contemporanei, il disco illustra la via del duo ad una dsorta di techno post moderna che in Niun Niggung raggiunge una impeccabile perfezione formale ma si mantiene sorprendentemente organica e sempre a proposito, tra i brani monumentale e straordinaria "Super Sonig Fadeout," con le su distorsioni metalliche ed i suoi climi noise e postmetropolitani , lavoro dal la groove irriverente ma anche tutto sommato rilassato e divertente, vede Andi Toma e Jan St. Werner che da un lato riprendono le suggestioni del passato ma dall'altro se ne distaccano con furia ed ironia, mantenando la formula vincente che ha creato il marchio dei Mouse on Mars.
Euro
30,00
codice 109653
scheda
Mouse on mars Parastrophics
Lp [edizione] nuovo  stereo  ger  2012  monkeytown 
indie 90
copertina apribile, etichette bianche con scritte e disegni neri, doppio Lp pubblicato dalla tedesca Monkeytown nel febbraio 2012, dopo "Varcharz" (06), il decimo album del duo teutonico, il primo per l'etichetta dei Modeselektor. Elettronica sofisticata, densa di funk sintetico, suoni da videogames glitch, voci deformate, con riferimenti alle tendenze elettroniche piu' attuali come il dubstep. Uno dei maggiori gruppi elettronici tedeschi a cavallo fra i due secoli, i Mouse On Mars si formano a Dusserdolf nel 1993 ad opera di Andi Toma e Jan St. Werner. Ispirati dagli sperimentatori elettronici tedeschi degli anni '70 come dalla Techno e dall'ambient, i Mouse On Mars sono artefici di un'originale musica elettronica in cui si incontrano musica concreta, dub, techno, easy listening, post rock e sperimentazione. I loro apprezzati album si dividono in opere sperimentali come "Instrumentals" (1997) ed altre di piu' immediata fruizione, come "Autoditacker" (1997). Jan St. Werner ha suonato anche nei Microstoria con Markus Popp degli Oval.
Euro
27,00
codice 2030780
scheda
Mouse on mars Radical connector (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2004  thrill jockey 
indie 90
ristampa limitata in vinile colorato. L'ottavo album di uno dei nomi storici dell'elettronica anni '90. i due componenti originali Andi Toma e Jan St. Werner (rispettivamente di Colonia e di Dusseldorf), insieme al percussionista e cantante Dodo Nkishi, hanno prodotto quello che fu all'epoca considerato il loro abum piu' accessibile e compiuto, per la prima volta tutti i brani sono cantati, ma sempre costruiti su rigorose basi di musica elettronica, orientata verso l'intelligent dance music, spaziando tra generi diversi come ambient, techno, dub, rock, jazz e jungle. Uno dei maggiori gruppi elettronici tedeschi a cavallo fra i due secoli, i Mouse On Mars si formano a Dusserdolf nel 1993 ad opera di Andi Toma e Jan St. Werner. Ispirati dagli sperimentatori elettronici tedeschi degli anni '70 come dalla Techno e dall'ambient, i Mouse On Mars sono artefici di un'originale musica elettronica in cui si incontrano musica concreta, dub, techno, easy listening, post rock e sperimentazione. I loro apprezzati album si dividono in opere sperimentali come ''Instrumentals'' (1997) ed altre di piu' immediata fruizione, come ''Autoditacker'' (1997). Jan St. Werner ha suonato anche nei Microstoria con Markus Popp degli Oval.
Euro
35,00
codice 2112391
scheda

Page: 1 of 1

  • 1

Pag.: oggetti:
Indice autori contenenti "Mouse on mars":
Mouse on mars - 

altri autori contnenti le parole cercate: