Hai cercato:  Messa --- Titoli trovati: : 6
  • 1
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Messa Close
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  svart 
indie 2000
copertina apribile, doppio vinile. Il secondo lavoro della band italiana di Vicenza, gruppo che si muove in un'intrigante atmosfera dove si fondono riffs hard rock, cavalcate progressive, new wave onirica alla Dead can dance ed elementi di folk mediorentale. Riferimenti a Swans, Om, Opeth, Black sabbath.
Euro
33,00
codice 2112305
scheda
Messa Feast for water
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2016  aural music 
indie 2000
copertina apribile. Il secondo album della band italiana di Vicenza, rispetto al debutto si allontana dal doom per territori più oscuri e dilatati. Gruppo che si muove in un'intrigante atmosfera dove si fondono riffs hard rock, cavalcate progressive, momenti cinematici, new wave onirica alla Dead can dance ed elementi di folk mediorentale. Riferimenti a Swans, Om, Opeth, Black sabbath.
Euro
35,00
codice 2110517
scheda
Message Message
Lp [edizione] nuovo  stereo  ger  1975  long hair 
rock 60-70
Con inserto. Ristampa del 2018 ad opera della Long Hair, pressoche' identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1975 dalla Nova in Germania, il terzo album, successivo a ''From books and dreams'' (1973) e precdente ''Synapse'' (1976). L'album fu inciso con il nuovo batterista Manfred Von Bohr, strumentista con vasta esperienza in ambito jazz rock, ed i Message adottarono per questo lp un approccio piu' morbido e piu' lontano dallo hard rock, senza rinunciare alla raffinatezza del progressive ed aggiungendo un tocco di fusion fra jazz e rock; brani come l'articolata ''Thoughts'', che intreccia hard rock melodico, un sax dal chiaro sapore jazz ed invenzioni progressive, riassumono la ricchezza di colori della musica di questo lp. Questo gruppo era basato in Germania, ma, come per i Nektar, Janus, Diabolus, Duffy, Grail, i Drive e molti altri, si trattava di un ensemble anglo-tedesco appartenente alla larga colonia delle band inglesi esuli in Germania. Il gruppo era capitanato dall'inglese Allan Murdoch, con Tommy McGuigan alla voce e sax, Billy Tabbert alla chitarra e voce e con due tedeschi, Horst Stachelhaus al basso e Gerhard Schaber alla batteria. Accostati appunto ai Nektar, e caratterizzati dall'energico sax di McGuigan, i Message integrarono elementi del rock underground tedesco con il progressivo inglese nei loro primi album, ''The dawn anew is comin''' (1972) e ''From books and dreams'' (1973). Realizzarono anche altri album nel corso degli anni '70.
Euro
27,00
codice 3510961
scheda
Message Synapse
Lp [edizione] nuovo  stereo  ger  1976  long hair 
rock 60-70
Con inserto. Ristampa del 2018 ad opera della Long Hair, pressoche' identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1976 dalla Nova in Germania, il quarto album, successivo a ''Message'' (1975) e precedente ''Using the head'' (1977). Inciso con la stessa formazione del precedente lp, che vedeva l'esperto jazz rocker Manfred Von Bohr ai tamburi, ma con l'aggiunta di un ulteriore sassofonista in alcuni brani, Tony Greaves, l'album vede aumentare il tasso di jazz rock nell'amalgama stilistico della band, accanto a tocchi funk, che si vanno ad innestare su di un fluido progressive melodico; buono l'equilibrio fra parti vocali ed assoli strumentali (con i sassofoni in particolare evidenza), cosi' come l'alternanza fra passaggi dal groove dinamico e momenti piu' lirici e poetici. Questo gruppo era basato in Germania, ma, come per i Nektar, Janus, Diabolus, Duffy, Grail, i Drive e molti altri, si trattava di un ensemble anglo-tedesco appartenente alla larga colonia delle band inglesi esuli in Germania.
Euro
27,00
codice 3510962
scheda
Message The dawn anew is coming
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1972  second battle 
rock 60-70
Vinile da 180 grammi, copertina lucida apribile senza codice a barre, inserto apribile con artwork e foto. Ristampa del 2011 ad opera della Second Battle, pressoche' identica alla prima tiratura del 1972, valutata intorno ai 200 euro. Originariamente pubblicato dalla Bacillus in Germania, il primo album, uscito prima del secondo ''From books and dreams'' (1973). Questo album venne registrato con l'aiuto di taff freeman dei nektar al mellotron, e rimane uno dei piu' considerati e leggendari ''pezzi'' del progressive europeo; la musica e' un originalissimo progressive di matrice anglofila, lunghi brani chitarristici con aperture melodiche strumentali e vocali vicine alla tarda psichedelia ma con l'energia di bands quali gli who o i fleur du lys, gli arrangiamenti stringati e potenti non cadono negli estremismi strumentali, a volte punto debole del genere, ma si mantengono su livelli di eccellenza e raffinatezza assoluta. Un album interessantissimo che non manchera' di appassionare oltremodo chi e' addentro ai misteri dell'underground degli anni '70. Questo gruppo era basato in germania, ma, come per i nektar, janus, diabolus, duffy, grail , i drive e molti altri, si trattava di un ensemble anglotedesco appartenente alla larga colonia delle bands inglesi esuli in germania. il gruppo era capitanato dall'inglese allan murdoch, con tommy mc guigan alla voce e sax, billy tabbert alla chitarra e voce con due tedeschi, horst stachelhaus al basso e gerhard schaber alla batteria. Accostati appunto ai Nektar, e caratterizzati dall'energico sax di McGuigan, i Message integrarono elementi del rock underground tedesco con il progressivo inglese nei loro primi album, ''The dawn anew is comin''' (1972) e ''From books and dreams'' (1973). Realizzarono anche altri album nel corso degli anni '70.
Euro
26,00
codice 2025682
scheda
Messaggio 73 Una ragione per vivere
Lp [edizione] nuovo  stereo  ita  1975  ams 
rock 60-70
Ristampa del 2017 in vinile pesante, ad opera della AMS, copertina lucida pressoche' identica alla assai rara tiratura. Originariamente pubblicato nel 1975 dalla Rusty in Italia, l'unico molto raro album dei Messaggio 73, gruppo rock di ispirazione religiosa formatosi a Lecco nel 1973 sotto la guida del violinista e compositore Giuseppe Mazzoleni. Il gruppo pubblico' solo un album e tre singoli, il primo dei quali inedito su lp, ma opero' a lungo dal vivo, portando in scena il suo spettacolo ''E la luce fu'' fino al 1984; insieme a Mazzoleni suonavano Roberto Parodi (voce, tastiere), Enzo Spreafico (voce, chitarra), Pierluigi Ghislanzoni (basso), Giancarlo Perego (batteria), Antonio Rusconi (chitarra) e Renato Bodega (tastiere), questi ultimi due sostituiti nel 1975 da Danilo Parodi e Mario Vassena. L'album ''Una ragione per vivere'' e' un lavoro dalle sonorita' molto melodiche ed emotive, vicino in molti brani ad un soft rock accessibile che concede spazio ai testi dalla forte ispirazione religiosa; tuttavia alcuni episodi presentano un approccio piu' complesso, come ''Concerto pop'' ed il rifacimento dell'Adagio di Albinoni, che mostrano spunti di progressivo dai richiami classici, la chitarra wah wah psichedelica in ''La scelta'' (non molto in evidenza per la vertita') e le suggestive partiture di violino nell'episodio finale ''Poema'', anch'esso dai richiami progressive.
Euro
25,00
codice 3510204
scheda

Page: 1 of 1

  • 1

Pag.: oggetti:
Indice autori contenenti "Messa":
Messa - 

altri autori contnenti le parole cercate: