Hai cercato:  Mendes sergio --- Titoli trovati: : 3
  • 1
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Mendes sergio Dance moderno
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1960  pan am 
world
Edizione limitata in vinile da 180 grammi. Ristampa del 2018 ad opera della Pan Am, pressoche' identica alla rara prima tiratura, ma con una bonus track (''Samba de una nota so'', registrata dal vivo al Carnegie Hall nel 1962, qui posta alla fine della seconda facciata). Originariamente pubblicato nel 1961 dalla Philips in Brasile, inciso a Rio De Janeiro nel 1960 da Sergio Mendez (pianoforte), Ed Maciel (trombone), Bebeto (sax, flauto, contrabbasso) e Durval Ferreira (chitarra). Il primo album solista di un allora giovanissimo Mendes e' una graziosa sintesi di bossa nova influenzata da maestri come Jobim, jazz intriso di latin music e sensibilita' pop, che genera una musica fluente e godibile, con gli eccellenti assoli di pianoforte del leader, poetico ma anche leggero e giocoso, in bella evidenza, ma anche ottimi spunti di trombone e chitarra. Questa la scaletta: ''Oba-la-la'', ''Love for sale'', ''Tristeza de os dois'', ''What is this thing called love?'', ''Olhou para mim'', ''Satin doll'', ''Tema sem palavras'', ''On green dolphin street'', ''Outra vez'', ''Disa'', ''Nica's dream'', ''Diagonal''. Sergio Mendes, dopo aver abbandonato gli studi classici giovanili, abbraccia la bossa nova alla fine degli anni '50. Suona con Antonio Carlos Jobim e Joao Gilberto ed incontra alcuni giganti del jazz americano come Stan Getz, Dizzy Gillespie, Charlie Byrd, Paul Winter, Roy Eldridge ed Herbie Mann. Forma il suo primo gruppo all'inizio dei '60 e nel '61 incide il suo primo disco, "Dance Moderno", per la Philips Records. Suona al Birdland di New York insieme a Cannonball Adderley, con il quale incide anche un album. Nel '64 si trasferisce negili USA e vi si stabilisce definitivamente. La sua e' una musica decisamente ballabile, inizialmente ispirata a quella di Jobim e che e' diventata, nell'arco degli anni, sempre piu' commerciale (vedi la sua recente collaborazione con il gruppo "pop-rap" Black Eyed Peas" nell'ennesimo rifacimento della mitica "Mas Que Nada").
Euro
21,00
codice 3511378
scheda
Mendes sergio Swinger from rio (coloured vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1965  culture factory 
world
Ristampa del 2020, edizione limitata in vinile verde e giallo, copertina pressoche' identica alla prima rara tiratura, e corredata di inner sleeve (oltre che di "obi" di presentazione ripiegato attorno alla copertina). Originariamente pubblicato nel 1965 dalla Atlantic negli USA, inciso a New York in tre sessioni: il 7 dicembre del 1964 con Sergio Mendes (pianoforte), Art Farmer (flicorno), Antonio Carlos Jobim (chitarra), Sebastiao Neto (contrabbasso) e Chico De Souza (batteria); l'8 dicembre del 1964 con la stessa formazione piu' Phil Woods (sax alto); il 9 dicembre con la stessa formazione meno Farmer e Woods, sostituiti da Hubert Laws (flauto). E' un disco di piacevole bossa nova, arricchito dalla presenza di alcuni prominenti jazzisti nordamericani e da quella del grande chitarrista Jobim, dall'andamento piuttosto vivace e dai toni giocosi e solari. Questa la scaletta: ''Maria moita'', ''Sambinha bossa nova'', ''Batida diferente'', ''So danco samba'', ''Pau brazil'', ''The girl from ipanema'', ''Useless panorama'', ''The dreamer'', ''Primavera'', ''Consolacao'', ''Favela''. Sergio Mendes, dopo aver abbandonato gli studi classici giovanili, abbraccia la bossa nova alla fine degli anni '50. Suona con Antonio Carlos Jobim e Joao Gilberto ed incontra alcuni giganti del jazz americano come Stan Getz, Dizzy Gillespie, Charlie Byrd, Paul Winter, Roy Eldridge ed Herbie Mann. Forma il suo primo gruppo all'inizio dei '60 e nel '61 incide il suo primo disco, "Dance Moderno", per la Philips Records. Suona al Birdland di New York insieme a Cannonball Adderley, con il quale incide anche un album. Nel '64 si trasferisce negili USA e vi si stabilisce definitivamente. La sua e' una musica decisamente ballabile, inizialmente ispirata a quella di Jobim e che e' diventata, nell'arco degli anni, sempre piu' commerciale (vedi la sua recente collaborazione con il gruppo "pop-rap" Black Eyed Peas" nell'ennesimo rifacimento della mitica "Mas Que Nada").
Euro
34,00
codice 3025724
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1966  craft 
world
Copertina senza codice a barre. Ristampa del 2018 ad opera della Craft, pressoche' identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicata nel 1970 dalla A&M, la splendida raccolta di successi di Mendes e dei suoi Brasil 66, formazione di provenienza brasiliana, capace di affermarsi anche negli Stati Uniti nella seconda meta' degli anni '60, grazie ad una bossa nova di altissima qualita', ed anche alla capacita' di fondere efficacemente e con gusto la musica carioca con eleganti orchestrazioni (alcune opera anche di Dave Grusin) e con le nuove sonorita' del miglior pop e del jazz nordamericani ed anglosassoni. Questa la scaletta: ''Mais que nada'' (da ''Herb alpert presents Sergio Mendes & Brasil 66'', 1966), ''Scarborough fair'' (da ''Fool on the hill'', 1968), ''With a little help from my friends'' (da ''Look around'', 1968), ''Like a lover'' (da ''Look around'', 1968), ''Look of love'' (da ''Look around'', 1968), ''Night and day'' (da ''Equinox'', 1967), ''Fool on the hill'' (da ''Fool on the hill'', 1968), ''Goin' out of my head'' (da ''Herb alpert presents Sergio Mendes & Brasil 66'', 1966), ''Look around'' (da ''Look around'', 1968), ''So many stars'' (da ''Look around'', 1968), ''Day tripper'' (da ''Herb alpert presents Sergio Mendes & Brasil 66'', 1966), ''Pretty world'' (da ''Crystal illusions'', 1969). Sergio Mendes, dopo aver abbandonato gli studi classici giovanili, abbraccia la bossa nova alla fine degli anni '50. Suona con Antonio Carlos Jobim e Joao Gilberto ed incontra alcuni giganti del jazz americano come Stan Getz, Dizzy Gillespie, Charlie Byrd, Paul Winter, Roy Eldridge ed Herbie Mann. Forma il suo primo gruppo all'inizio dei '60 e nel '61 incide il suo primo disco, "Dance Moderno", per la Philips Records. Suona al Birdland di New York insieme a Cannonball Adderley, con il quale incide anche un album. Nel '64 si trasferisce negili USA e vi si stabilisce definitivamente. La sua e' una musica decisamente ballabile, inizialmente ispirata a quella di Jobim e che e' diventata, nell'arco degli anni, sempre piu' commerciale (vedi la sua recente collaborazione con il gruppo "pop-rap" Black Eyed Peas" nell'ennesimo rifacimento della mitica "Mas Que Nada").
Euro
29,00
codice 3511468
scheda

Page: 1 of 1

  • 1

Pag.: oggetti:
Indice autori contenenti "Mendes sergio":
Mendes sergio - 

altri autori contnenti le parole cercate: