Hai cercato:  Joy unlimited --- Titoli trovati: : 5
  • 1
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Joy unlimited Instrumental impressions
Lp [edizione] nuovo  stereo  ger  1972  sonorama 
rock 60-70
Copertina a busta. Ristampa del 2012 ad opera della Sonorama, pressoche' identica alla rara prima tiratura. Originariamente pubblicato solo in Italia nel 1974 dalla Devega, nello stesso anno del quarto ed ultimo album tedesco ''Minne'', questo e' un disco piuttosto peculiare nella discografia della band teutonica: inciso nel 1972 dalla stessa formazione che aveva realizzato il primo lp ''Schmetterlinge'' (1971) ma senza la cantante Joy Fleming e con il chitarrista Hans Lingenfelder, e' un lavoro realizzato come disco d'archivio dal gruppo tedesco, con dodici brevi tracce strumentali fra soul strumentale e progressive rock melodico molto basato sul groove e con assoli di strumenti a fiato. Questo gruppo tedesco nacque alla fine degli anni '60 dal gruppo pop di Manneheim Joy & The Hit kids; fronteggiati dalla potente cantante Joy Fleming, esordirono nel 1970 con l'album ''Overground'', lavoro ancora acerbo fra pop e soul, basato principalmente su cover di brani celebri dell'epoca. Il secondo ''Schmetterlinge'' (1971) e' un'opera invece molto piu' personale ed un sorprendente passo avanti creativo, lavoro srutturato in mini suite che integra hard rock blues, progressive, jazz rock ed acid rock; fu l'ultimo lp con Joy al microfono, poi sostituita dall'americano Ken Traylor nel successivo ''Reflections'' (1973), lavoro accostato dalla critica al progressive inglese di gruppi quali Raw Material e Gravy Train. Traylor fu a sua volta sostituito da Joschi Dinier in ''Minne'' (1974), album piu' teutonico nel sound, accostato ai Floh De Cologne.
Euro
27,00
codice 2052806
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  ger  1974  garden of delights 
rock 60-70
Edizione limitata a mille copie numerate sul retro copertina, libretto di sedici pagine, copertina a busta. Ristampa del 2015 ad opera della Garden Of Delights, pressoche' identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1974 dalla Basf in Germania, il quarto ed ultimo album, successivo a ''Reflections'' (1973). Il gruppo tedesco sostituisce ancora una volta il cantante, con Joschi Dinier che prende il posto di Ken Traylor; ''Minne'' e' un lavoro molto diverso da quello precedente del gruppo, che qui si concentra su di un suggestivo folk progressivo basato su antiche leggende e sul folklore mitteleuropeo. Belle sonorita' elettroacustiche con chitarra e flauto fanno da contrappunto ad evocative voci corali, all'interno di un'atmosfera intimista e silvestre in canzoni come la lunga ''Minne wunder kan din guete'', oppure un'organo quasi da chiesa sostiene le atmosfere spirituali della rarefatta ''Flso lividus I'', mentre episodi come ''Cinctura virginae'' riprendono il piu' vivace prog rock / fusion dell'album precedente. Questo gruppo tedesco nacque alla fine degli anni '60 dal gruppo pop di Manneheim Joy & The Hit kids; fronteggiati dalla potente cantante Joy Fleming, esordirono nel 1970 con l'album ''Overground'', lavoro ancora acerbo fra pop e soul, basato principalmente su cover di brani celebri dell'epoca. Il secondo ''Schmetterlinge'' (1971) e' un'opera invece molto piu' personale ed un sorprendente passo avanti creativo, lavoro srutturato in mini suite che integra hard rock blues, progressive, jazz rock ed acid rock; fu l'ultimo lp con Joy al microfono, poi sostituita dall'americano Ken Traylor nel successivo ''Reflections'' (1973), lavoro accostato dalla critica al progressive inglese di gruppi quali Raw Material e Gravy Train. Traylor fu a sua volta sostituito da Joschi Dinier in ''Minne'' (1974), album piu' teutonico nel sound, accostato ai Floh De Cologne.
Euro
29,00
codice 2050986
scheda
Joy unlimited Reflections
Lp [edizione] originale  stereo  SPa  1973  basf 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
L' originale rara stampa spagnola, realizzata nel 1976, copertina laminata fronte e retro, con giusto lievissimi segni di invecchiamento, etichetta rossa con logo Basf in alto, con marchio S.G.A.E. e "Depósito Legal: B-19667-1976" a sinistra, catalogo 3553271. Originariamente pubblicato nel 1973 dalla Basf in Germania, il terzo album, successivo a ''Schmetterlinge'' (1971) e precedente ''Minne'' (1974). Il primo lp inciso senza la cantante Joy Fleming, sostituita dal frontman Ken Traylor, e' un lavoro che riprende in parte il filo dell'ambizioso album concettuale del 1971, offrendo un rock progressivo melodico con venature fusion, alimentate da una ricca strumentazione che alle consuete tastiere (in particolare un bell'organo) e chitarre accompagna sassofoni, flauti ed altri legni nelle melodie, spesso sognanti (come nella suggestiva ''Ocean of ruins''); la critica ha accostato questo lavoro a quelli di gruppi inglesi come Raw Material e Gravy Train. Questo gruppo tedesco nacque alla fine degli anni '60 dal gruppo pop di Manneheim Joy & The Hit kids; fronteggiati dalla potente cantante Joy Fleming, esordirono nel 1970 con l'album ''Overground'', lavoro ancora acerbo fra pop e soul, basato principalmente su cover di brani celebri dell'epoca. Il secondo ''Schmetterlinge'' (1971) e' un'opera invece molto piu' personale ed un sorprendente passo avanti creativo, lavoro srutturato in mini suite che integra hard rock blues, progressive, jazz rock ed acid rock; fu l'ultimo lp con Joy al microfono, poi sostituita dall'americano Ken Traylor nel successivo ''Reflections'' (1973), lavoro accostato dalla critica al progressive inglese di gruppi quali Raw Material e Gravy Train. Traylor fu a sua volta sostituito da Joschi Dinier in ''Minne'' (1974), album piu' teutonico nel sound, accostato ai Floh De Cologne.
Euro
34,00
codice 258784
scheda
Joy unlimited Reflections
Lp [edizione] nuovo  stereo  ger  1973  garden of delights 
rock 60-70
Edizione limitata a mille copie numerate sul retro copertina, libretto di sedici pagine, copertina a busta. Ristampa del 2015 ad opera della Garden Of Delights, pressoche' identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1973 dalla Basf in Germania, il terzo album, successivo a ''Schmetterlinge'' (1971) e precedente ''Minne'' (1974). Il primo lp inciso senza la cantante Joy Fleming, sostituita dal frontman Ken Traylor, e' un lavoro che riprende in parte il filo dell'ambizioso album concettuale del 1971, offrendo un rock progressivo melodico con venature fusion, alimentate da una ricca strumentazione che alle consuete tastiere (in particolare un bell'organo) e chitarre accompagna sassofoni, flauti ed altri legni nelle melodie, spesso sognanti (come nella suggestiva ''Ocean of ruins''); la critica ha accostato questo lavoro a quelli di gruppi inglesi come Raw Material e Gravy Train. Questo gruppo tedesco nacque alla fine degli anni '60 dal gruppo pop di Manneheim Joy & The Hit kids; fronteggiati dalla potente cantante Joy Fleming, esordirono nel 1970 con l'album ''Overground'', lavoro ancora acerbo fra pop e soul, basato principalmente su cover di brani celebri dell'epoca. Il secondo ''Schmetterlinge'' (1971) e' un'opera invece molto piu' personale ed un sorprendente passo avanti creativo, lavoro srutturato in mini suite che integra hard rock blues, progressive, jazz rock ed acid rock; fu l'ultimo lp con Joy al microfono, poi sostituita dall'americano Ken Traylor nel successivo ''Reflections'' (1973), lavoro accostato dalla critica al progressive inglese di gruppi quali Raw Material e Gravy Train. Traylor fu a sua volta sostituito da Joschi Dinier in ''Minne'' (1974), album piu' teutonico nel sound, accostato ai Floh De Cologne.
Euro
29,00
codice 2051364
scheda
Joy unlimited Schmetterlinge
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1971  pilz 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima molto rara stampa tedesca, copertina apribile laminata fronte/retro ed anche all' interno, senza il marchio "Pop Import" che contraddistingue le stampe della Pilz di qualche tempo successive, etichetta con fungo rosso e giallo su campo azzurro, catalogo 20 21090-1. Pubblicato dalla Pilz in Germania nel 1971 (uscito anche negli USA nel 1972, con il titolo di ''Butterflies''), il secondo album, successivo a ''Overground'' (1970) e precedente ''Reflections'' (1973). Considerato dalla critica come un enorme passo avanti artistico rispetto all'esordio, ''Schmetterlinge'' vede la band tedesca ancora fronteggiata dalla energica cantante Joy Fleming cimentarsi con un'opera concettuale insolita anche per gli standard di una label come la Pilz, una sorta di balletto rock inciso a un folto gruppo di strumentisti con tanto di fiati, ottoni e marimba, capace di spaziare fra ruvidi e sensuali blues hard rock animati dala graffiante voce di Fleming (che sembra quasi Janis Joplin a tratti), psichedelia, passaggi rarefatti e sperimentali e rock progressivo venato di jazz; il tutto fluisce organicamente anche all'interno di ciascuna delle tre mini suite che compongono l'album. Questo gruppo tedesco nacque alla fine degli anni '60 dal gruppo pop di Manneheim Joy & The Hit kids; fronteggiati dalla potente cantante Joy Fleming, esordirono nel 1970 con l'album ''Overground'', lavoro ancora acerbo fra pop e soul, basato principalmente su cover di brani celebri dell'epoca. Il secondo ''Schmetterlinge'' (1971) e' un'opera invece molto piu' personale ed un sorprendente passo avanti creativo, lavoro srutturato in mini suite che integra hard rock blues, progressive, jazz rock ed acid rock; fu l'ultimo lp con Joy al microfono, poi sostituita dall'americano Ken Traylor nel successivo ''Reflections'' (1973), lavoro accostato dalla critica al progressive inglese di gruppi quali Raw Material e Gravy Train. Traylor fu a sua volta sostituito da Joschi Dinier in ''Minne'' (1974), album piu' teutonico nel sound, accostato ai Floh De Cologne.
Euro
220,00
codice 324635
scheda

Page: 1 of 1

  • 1

Pag.: oggetti: