Hai cercato:  Humble pie --- Titoli trovati: : 5
  • 1
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Humble pie humble pie
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1970  a&m 
rock 60-70
ristampa del 2017, in vinile 180 grammi e rimasterizzata dalle fonti analogiche originali, copertina apribile pressoche' identica alla prima rara tiratura. Pubblicato in Inghilterra nel luglio del 1970 dopo ''Town and country'' e prima di ''Rock on '', non entrato nelle classifiche Uk ne' in quelle Usa. Il terzo album del supergruppo inglese con Steve Marriott (ex Small Faces), Peter Frampton (ex Herd), Greg Ridley (ex Spooky Tooth) e il giovane batterista Jerry Shirley. Si tratta del primo lavoro su A&M dopo i due su Immediate. E' un lavoro che vede in perfetto equilibrio le due facce che da sempre contraddistinguono il gruppo inglese, quella piu' hard rock blues e quella invece piu' progressive folk, con il suono della band che giunge a piena maturita', mantenendosi su questi livelli per almeno altri due anni. Contiene le splendide ''Earth and water song'', vero archetipo del suono che Peter Frampton portera' al successo in ''Comes alive'', ''One eyed trouser-shake rumba'' e ''Red light mamma red hot'', che dimostrano invece come Steve Mrriott potesse essere potente e hard ed in quale direzione si muovera' il gruppo alla dipartita di Frampton, l' anno seguente. Formati da Steve Marriott, ex Small Faces, Peter Frampton, ex Herd, Greg Ridley degli Spooky Tooth e Jerry Shirley, gli Humble Pie furono uno dei primi e migliori esempi di rock con influenze psychedeliche e progressive inglesi: il gruppo era basato sulla chitarra di Frampton e sulla voce di Marriott e, sempre sull'orlo del grande successo, rimarra' nel limbo per tutti gli anni '70 producendo grandissimi album (fra cui il secondo ''Town and country'' del 1969) ai quali non corrispondera' un adeguato riscontro commerciale.
Euro
32,00
codice 2129438
scheda
Humble pie humble pie
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1970  a&m 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima assai rara stampa inglese, copertina (con giusto assai lievi segni di invecchiamento) textured in rilievo fronte e retro apribile, etichetta marrone con logo con tromba rosso e bianco a sinistra, catalogo AMLS986. Pubblicato in Inghilterra nel luglio del 1970 dopo ''Town and country'' e prima di ''Rock on'', non entrato nelle classifiche Uk ne' in quelle Usa. Il terzo album del supergruppo inglese con Steve Marriott (ex Small Faces), Peter Frampton (ex Herd), Greg Ridley (ex Spooky Tooth) e il giovane batterista Jerry Shirley. Si tratta del primo lavoro su A&M dopo i due su Immediate. E' un lavoro che vede in perfetto equilibrio le due facce che da sempre contraddistinguono il gruppo inglese, quella piu' hard rock blues e quella invece piu' progressive folk, con il suono della band che giunge a piena maturita', mantenendosi su questi livelli per almeno altri due anni. Contiene le splendide ''Earth and water song'', vero archetipo del suono che Peter Frampton portera' al successo in ''Comes alive'', ''One eyed trouser-shake rumba'' e ''Red light mamma red hot'', che dimostrano invece come Steve Mrriott potesse essere potente e hard ed in quale direzione si muovera' il gruppo alla dipartita di Frampton, l' anno seguente. Formati da Steve Marriott, ex Small Faces, Peter Frampton, ex Herd, Greg Ridley degli Spooky Tooth e Jerry Shirley, gli Humble Pie furono uno dei primi e migliori esempi di rock con influenze psychedeliche e progressive inglesi: il gruppo era basato sulla chitarra di Frampton e sulla voce di Marriott e, sempre sull'orlo del grande successo, rimarra' nel limbo per tutti gli anni '70 producendo grandissimi album (fra cui il secondo ''Town and country'' del 1969) ai quali non corrispondera' un adeguato riscontro commerciale.
Euro
300,00
codice 258906
scheda
Humble pie Joint effort – the lost album from 1974/75
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1974  deadline music 
rock 60-70
Edizione limitata in 500 copie in vinile bianco, inner sleeve con note e foto, label bianca con scritte rosa, catalogo CLO1097. Pubblicato nel gennaio del 2019 dalla Deadline Music, sussidiaria della Cleopatra, questo album contiene incisioni effettuate dagli Humble Pie fra il 1974 ed il 1975, con molti brani rimasti finora inediti, un paio di altri poi riproposti nell'ottavo album ''Street rats'' del 1975, andando così a configurare una sorta di album ''perduto'' per questa configurazione del gruppo, composta da Steve Marriott, Jerry Shirley, Greg Ridley e Dave Clempson; il gruppo si sarebbe sciolto proprio nel 1975, per riformarsi poi a fine anni '70. I dieci brani qui contenuti offrono un valido rock blues con le inflessioni soul nell'ancor potente voce di Marriott: una lunga e vibrante cover della beatlesiana ''Rain'' fra soul e hard rock, un eccellente boogie rock in episodi come ''Charlene'', l'acolico e lento blues di ''Midnight of my life'', l'intensa ballata ''A minute of your time'', l'hard rock in mid tempo di ''Let me be your lovemaker''. Questa la scaletta completa: ''Think'', ''This ol' world'', ''Midnight of my life'', ''Let me be your lovemaker'', ''Rain'', ''Snakes & ladders'', ''Good thing'', ''A minute of your time'', ''Charlene'', ''Think 2''. Formati da Steve Marriott, ex Small Faces, Peter Frampton, ex Herd, Greg Ridley degli Spooky Tooth e Jerry Shirley, gli Humble Pie furono uno dei primi e migliori esempi di rock con influenze psychedeliche e progressive inglesi: il gruppo era basato sulla chitarra di Frampton e sulla voce di Marriott e, sempre sull'orlo del grande successo, rimarra' nel limbo per tutti gli anni '70 producendo grandissimi album (fra cui il secondo ''Town and country'' del 1969) ai quali non corrispondera' un adeguato riscontro commerciale.
Euro
29,00
codice 3025515
scheda
Humble pie On to victory
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1980  let them eat vinyl 
rock 60-70
Ristampa del 2020 ad opera della Let Them Eat Vinyl, con copertina esclusiva. Originariamente pubblicato nell'aprile del 1980 dalla Jet nel Regno Unito, dove non entrò in classifica, e dalla ATCO negli USA, dove arrivò alla 60esima posizione, il nono album in studio, successivo a "Street rats" (1975) e precedente "Go for the throat" (1981). Dopo l'uscita di "Street rats" gli Humble Pie si erano sciolti e Steve Marriot si era concentrato sulla carriera solista; a circa cinque anni di distanza, questa nuova incarnazione della band, composta da Marriot, Jerry Shirley, Anthony Jones e Bobby Tench (quest'ultimo dal Jeff Beck Group), incise "On to victory", un lavoro di hard rock e blues rock ben suonato, con la voce di Steve ancora graffiante e potente, ed un sound caldo ed anthemico che sa ancora tantissimo di anni '70, arrangiamenti di ottoni e cori femminili di marca soul ed eccellenti partiture chitarristiche sostenute da un boogie granitico: niente di più lontano dal gusto del 1980, sia quello mainstream che quello underground, e non per nulla l'album ebbe un successo irrisorio. Formati da Steve Marriott, ex Small Faces, Peter Frampton, ex Herd, Greg Ridley degli Spooky Tooth e Jerry Shirley, gli Humble Pie furono uno dei primi e migliori esempi di rock con influenze psychedeliche e progressive inglesi: il gruppo era basato sulla chitarra di Frampton e sulla voce di Marriott e, sempre sull'orlo del grande successo, rimarrà nel limbo per tutti gli anni '70 producendo grandissimi album (fra cui il secondo ''Town and country'' del 1969, lavoro "controcorrente" rispetto al loro potente stile, ma da rivalutare) ai quali non corrisponderà un adeguato riscontro commerciale.
Euro
29,00
codice 3512982
scheda
Humble pie winterland 1973 (ltd. colored vinyl)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  usa  1973  purple pyramid 
rock 60-70
doppio album, edizione limitata in vinile colorato (un vinile rosso ed uno blu), copertina apribile. Ristampa del 2020 con copertina esclusiva del live album pubblicato per la prima volta in vinile nel 2010 dalla Lilith, quindi, con copertina cambiata, dalla Cleopatra nel 2011. Contiene undici brani registrati dalla band inglese al Winterland di San Francisco nel maggio del 1973, nel tour che segui' la pubblicazione dell' album "Eat It", il settimo album del supergruppo inglese formato da Steve Marriott (ex Small Faces), Peter Frampton (ex Herd, gia' qui' uscito dal gruppo), Greg Ridley (ex Spooky Tooth) e il giovane batterista Jerry Shirley. Se l' album e' caratterizzato da alcune influenze black, i brani di questo torrido live (splendidamente registrato) sono invece efficace testimonianza del lato piu' ruvidamente heavy della musica della band, qui dedita ad un potente hard rock chitarristico. Ecco la lista completa dei brani: Up Your Sleeves / 4 Day Creep / C'mon Everybody / Honky Tonk Woman / Stone Cold Fever / I Believe To My Soul / 30 Days in The Hole / Road Runner / Hallelujah, I Love Her So / I Don't Need No Doctor / Hot'n Nasty.
Euro
46,00
codice 3025510
scheda

Page: 1 of 1

  • 1

Pag.: oggetti: