Hai cercato:  Grateful dead --- Titoli trovati: : 22
  • 1
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Grateful dead American beauty (50th anniversary edition)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1970  Warner Bros / rhino 
rock 60-70
Ristampa in vinile 180 grammi, realizzata nel 2020 in occasione del 50esimo anniversario dall' uscita originaria, copertina senza barcode pressoche' identica alla prima rara tiratura. Pubblicato in Usa nel novembre del 1970 dopo ''Workingman's dead'' e prima di ''Gateful dead live'', giunto al numero 30 delle charts Usa e non entrato in quelle Uk. Il sesto album. Lavoro fondamentale non solo nella loro discografia ma nel rock americano piu' in generale, fu registrato in gran parte in presa diretta ed e' il naturale prosieguo dell'album precedente, con atmosfere incentrate sul folk e sul recupero della musica roots, molti dei brani classici che qui figurano furono composti all'epoca della realizzazione del disco antecedente se non ancora prima, contiene tra gli altri la splendida, dolente ''Box of rain'', ''Friend of the devil'', ''Sugar magnolia'', ''Ripple'', oltre al celeberrimo anthem delle deadheads ''Truckin' ''.
Euro
29,00
codice 2125247
scheda
Grateful dead Anthem of the sun (180 gr.)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1968  Warner Bros / rhino 
rock 60-70
Ristampa del 2018, in vinile 180 grammi, rimasterizzata, realizzata in occasione del 50esimo anniversario dall' uscita originaria, copertina pressoche' identica a quella della originaria rara tiratura uscita su Warner Bros. Pubblicato in usa il 18 luglio del 1968 dopo ''Grateful dead'' e prima di ''Aoxomoxoa'', giunto al numero 87 delle classifiche Usa e non entrato in quelle Uk dove fu pubblicato nel novembre dello stesso anno. Il secondo album. E' il fondamentale primo tassello di una straordinaria trilogia psichedelica ("Aoxomoxoa" e "Live/dead" gli altri due), registrato dal settembre del 1967 al dicembre dello stesso anno tra hollywood e new york, contiene la spettacolare ''that's it for the other one'', lunga suite divisa in quattro movimenti che rappresenta lo stato dell'arte della psychedelia californiana, sicuramente uno dei massimi esempi del suono di san francisco della stagione psychedelica e rimane un documento imprescindibile nella storia musicale del secolo passato. concepito come un modo per riuscire a transporre l'energia e le lunghe fluttuazioni psychedeliche in un singolo lp con brani di durata ''normale'', e registrato dopo che il gruppo si era allontanato dal suono del primo omonimo album in studio, vede le liriche di Robert Hunter e le percussioni del secondo batterista Mickey Hart, notevole anche la tastiera, con Tom Constanten alle prese con partiture vicine all' avant-garde con rimandi a John Cage e Karlheinz Stockhausen che alla musica rock. al disco hanno contribuito molti dei personaggi chiave della Bay Area, anche non musicisti, come Dan Healy il geniale tecnico del suono, il disco e' basato sul concetto di far suonare insieme e contemporaneamente, partiture diverse tra di loro e sviluppate su piu' piani, un idea per allora radicale, che doveva portare l' ascoltatore dentro a quei ''nuovi piani di percezione'' che venivano ''raggiunti'' durante i loro concerti del periodo, tutti i brani contenuti nel disco erano stati suonati live innumerevoli volte, e, per esempio, la lunga suite di "That's It for the Other One" e' un collage di brani e fraseggi gia' suonati in concerto anche in contesti assai diversi che qui vengono mirabilmente riuniti. emergono assai piu' che in passato anche le figure di Bob Weir e quella della guida spirituale Neal Cassidy, piu' volte citato nei testi, tra i brani le meravigliose "New Potato Caboose" l'autobiografica "Born Cross-Eyed" , ed "Alligator" che illustra il bizzarro talento di Ron "Pigpen" McKernan, la spina dorsale del gruppo . il risultato e' uno dei maggiori capolavori della musica rock di sempre, un mito della california degli anni ''60, ed uno dei piu' riusciti concept album post-Sgt. Pepper' s '' di tutti i tempi.
Euro
32,00
codice 2126360
scheda
Grateful dead Aoxomoxoa
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1969  Warner Bros 
rock 60-70
Ristampa del 2020, realizzata (come da adesivo sul cellophane) in occasione del 50esimo anniversario dall' uscita originaria, in vinile 180 grammi, copertina senza barcode pressoche' identica alla prima rara tiratura, rimasterizzata sulla base del remixaggio del disco eseguito nel 1971. Pubblicato in Usa nel giugno del 1969 dopo ''Anthem of the sun'' e prima di ''Live/dead'', giunto al numero 73 delle classifiche Usa e non entrato in quelle Uk dove usci' nel novembre dello stesso anno. Il terzo album. Parte fondamentale della straordinaria trilogia psichedelica del gruppo californiano (con "live/dead" ed "anthem of the sun"). fu il primo disco in cui il gruppo potette registrare in piena autonomia, senza alcuna intromissione da parte della Warner Bros. come per Anthem of the Sun, anche per Aoxomoxoa, che si doveva intitolare originariamente "Earthquake Country.", il gruppo si proponeva di oltrepassare il limite musicale dei propri tempi, utilizzando lo studio come una sorta di laboratorio alchemico, infatti, i Pacific High Recording facility, dove ebbero luogo la maggior parte delle registrazioni, avevano appena acquisito l'allora futuribile Ampex MM-1000 , ovvero il primissimo registratore a 16-tracce mai prodotto, che era assolutamente futuribile nel 1968. la partnership tra Jerry Garcia e Robert Hunter, l'autore di molti dei testi, che duraera' oltre 30 anni, trovo' il suo primo punto di eccellenza in questo lavoro. quando l'lp giunse nei negozi, l'effetto che fece fu enorme, specie nella Bay Area, includeva brani dallo status gia' allora leggendario in california, perche' eseguiti molte volte live, quali "St. Stephen," "China Cat Sunflower," e "Cosmic Charlie," ma anche influenze acustiche e barocche come in "Mountains of the Moon" o "Rosemary."da notare inoltre il folk blues di "Dupree's Diamond Blues" basato sul traditional "Betty & Dupree"che in un cero senso anticipa i successivi lavori della ''svolta roots'', Workingman's Dead (1969) e American Beauty (1970). tuttavia, per molti questo e' l'album di "What's Become of the Baby" uno dei migliori testi di Hunter cantato in maniera eccezionale da Jerry Garcia. Il titolo "AOXOMOXOA" e' un palindromo creato da Rick Griffin, leggibile quindi sia da sinistra verso destra che al contrario, inoltre, sul retro della copertina e' raffigurata Courtney Love a 4 anni di eta', si trova di fronte a Pigpen, il fatto non e' tanto strano, perche' era la figlia di Hank Harrison, scrittore Americano e autore di diversi libri sui Grateful Dead, tra cui "The Dead Book" del 1973.
Euro
27,00
codice 2126615
scheda
Grateful dead Aoxomoxoa
Lp [edizione] ristampa  stereo  usa  1969  Warner Bros 
  [vinile]  excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Ristampa americana dei primi anni '80, copertina cartonata con barcode, pressoche' identica alla prima rara tiratura, etichetta crema/bianca con logos grigi sullo sfondo e loco colorato in alto, senza scritte lungo la circonferenza, catalogo WS1790; si tratta della versione remixata nel 1971 dell' album. Pubblicato in Usa nel giugno del 1969 dopo ''Anthem of the sun'' e prima di ''Live/dead'', giunto al numero 73 delle classifiche Usa e non entrato in quelle Uk dove usci' nel novembre dello stesso anno. Il terzo album. Parte fondamentale della straordinaria trilogia psichedelica del gruppo californiano (con "live/dead" ed "anthem of the sun"). fu il primo disco in cui il gruppo potette registrare in piena autonomia, senza alcuna intromissione da parte della Warner Bros. come per Anthem of the Sun, anche per Aoxomoxoa, che si doveva intitolare originariamente "Earthquake Country.", il gruppo si proponeva di oltrepassare il limite musicale dei propri tempi, utilizzando lo studio come una sorta di laboratorio alchemico, infatti, i Pacific High Recording facility, dove ebbero luogo la maggior parte delle registrazioni, avevano appena acquisito l'allora futuribile Ampex MM-1000 , ovvero il primissimo registratore a 16-tracce mai prodotto, che era assolutamente futuribile nel 1968. la partnership tra Jerry Garcia e Robert Hunter, l'autore di molti dei testi, che duraera' oltre 30 anni, trovo' il suo primo punto di eccellenza in questo lavoro. quando l'lp giunse nei negozi, l'effetto che fece fu enorme, specie nella Bay Area, includeva brani dallo status gia' allora leggendario in california, perche' eseguiti molte volte live, quali "St. Stephen," "China Cat Sunflower," e "Cosmic Charlie," ma anche influenze acustiche e barocche come in "Mountains of the Moon" o "Rosemary."da notare inoltre il folk blues di "Dupree's Diamond Blues" basato sul traditional "Betty & Dupree"che in un cero senso anticipa i successivi lavori della ''svolta roots'', Workingman's Dead (1969) e American Beauty (1970). tuttavia, per molti questo e' l'album di "What's Become of the Baby" uno dei migliori testi di Hunter cantato in maniera eccezionale da Jerry Garcia. Il titolo "AOXOMOXOA" e' un palindromo creato da Rick Griffin, leggibile quindi sia da sinistra verso destra che al contrario, inoltre, sul retro della copertina e' raffigurata Courtney Love a 4 anni di eta', si trova di fronte a Pigpen, il fatto non e' tanto strano, perche' era la figlia di Hank Harrison, scrittore Americano e autore di diversi libri sui Grateful Dead, tra cui "The Dead Book" del 1973.
Euro
28,00
codice 253784
scheda
Grateful dead birth of the dead (volume two - the live sides)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  usa  1966  friday music 
rock 60-70
Sottotitolato "The Live Sides", doppio album in edizione limitata, vinile 180 grammi per audiofili, copertina apribile, etichette verdi. Pubblicato nel 2014, contiene quattordici brani ottimamente registrati dal vivo a San Francisco, California, nel luglio del 1966, a pochi giorni di distanza dalla pubblicazione del loro primo singolo su Scorpio Records; una testimonianza di enorme valore storico, prezioso ritrovamento che risale ad una decina di anni fa, ed ora vede per la prima volta la luce su vinile. Tra i brani "Viola Lee Blues", brano molto amato dai fans, futuri classici come "Don’t Ease Me In" e la cover del classico di Jimmy Reed "Big Boss Man", versioni di classici del blues come "One Kind Favor" e "Next Time You See Me", o ancora di "Pain In My Heart" di Otis Redding, "I’m A King Bee" di Slim Harpo e "It’s All Over Now Baby Blue" di Dylan. Questi i brani eseguiti: 1. Viola Lee Blues 2. Don’t Ease Me In 3. Pain In My Heart 4. Sitting on Top of the World 5. It’s All Over Now, Baby Blue 6. I’m a King Bee LP2 1. Big Boss Man 2. Standing on the Corner 3. In the Pines 4. Nobody’s Fault But Mine 5. Next Time You See Me 6. One Kind Favor 7. He Was a Friend of Mine 8. Keep Rolling By.
Euro
59,00
codice 3011298
scheda
Grateful dead Europe '72 (+ booklet)
LP3 [edizione] nuovo  stereo  eu  1972  Warner Bros 
rock 60-70
Triplo album, in vinile 180 grammi, bella ristampa del 2022, pressoche' identica alla prima rara tiratura, con copertina apribile in tre parti, senza barcode, completa dell' originario libretto di 8 pagine a colori formato lp con foto del tour, etichetta verde con logo "W B" a punta di freccia in alto, con sovraccopertina fornita dell' adesivo originariamente presente in alcune copie con nome del gruppo e titolo. Pubblicato nel novembre del 1972 dopo ''American beauty'' e prima di ''Wake of the flood'', giunto al numero 24 delle classifiche Usa e non entrato in quelle Uk dove usci' nel dicembre dello stesso anno. Il settimo lp, il loro secondo live, registrato dal vivo in Europa nella primavera del '72 tra l' 8 Aprile e la fine di Maggio, con molte parti sovraincise in studio, dove fu riprodotto esattamente lo stesso equipaggiamento delle registrazioni live. Alcuni brani dell' album ("He's Gone", "Jack Straw", "Brown Eyed Women", "Ramble On Rose", "Mr. Charlie", e "Tennessee Jed") avrebbero dovuto far parte di "Rambling Rose", terzo album mai registrato di una progettata trilogia partita con "Workingman's Dead" e "American Beauty". Questa la lista completa dei brani: Cumberland Blues / He's Gone / One More Saturday Night / Jack Straw / You Win Again / China Cat Sunflower / I Know You Rider / Brown-Eyed Woman / Hurts Me Too / Ramble On Rose / Sugar Magnolia / Mr. Charlie / Tennessee Jed / Truckin' / Epilog / Prelude / Morning Dew.
Euro
67,00
codice 2122523
scheda
Grateful dead Fillmore west, march 2, 1969 (ltd. 5lp box, rsd 2023)
LPBOX [edizione] nuovo  stereo  eu  1969  rhino / gratedul dead productions 
rock 60-70
Box di cinque lps (in vinile 180 grammi), con nove facciate che contengono musica e la decima facciata scolpita "etched", EDIZIONE LIMITATA DI 9000 COPIE, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL BLACK FRIDAY RECORD STORE DAY DEL NOVEMBRE 2023, copertina del box in cartone rigido, adesivo di presentazione sul cellophane, inserto apribile con note e foto. Pubblicato ufficialmente in vinile per la prima volta in questa occasione, questo box contiene la testimonianza dell' intera esibizione l'ultimo dei quattro storici e splendidi concerti dai dai Dead al Fillmore West di San Francisco fra il 27 febbraio ed il 2 marzo del 1969, dai quali fu tratta la maggior parte del materiale che sarebbe poi andato a comporre il fondamentale doppio lp "Live / Dead", uscito nel novembre successivo; originariamente questo concerto, congiuntamente agli altri tre, fu pubblicato nel 2005 solo in formato cd con il titolo di "Fillmore West 1969: the complete recordings". Quello che ascoltiamo qui è il quarto concerto, dato il 2 marzo del '69, ennesima testimonianza dei Grateful Dead nel pieno della loro energia e creatività, qui particolarmente propensi a lanciarsi in interminabili jams improvvisate, ovviamente con un elevato tasso di acidita'. Questa la scaletta completa: Dark Star / St. Stephen / The Eleven / Turn On Your Lovelight / Bill graham Intro / Doin' That Rag / That's It For The Other One / Cryptical Envelopment / The Other One / Cryptical Envelopment / Death Don't Have No Mercy / Morning Dew / Alligator / Drums / Jam / Jam / Caution (Do Not Stop On Tracks) / Feedback / And We Bid You Goodnight.
Euro
164,00
codice 3033174
scheda
Grateful dead Grateful dead (1st album, mono)
Lp [edizione] originale  mono  uk  1967  Warner Bros 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima assai rara stampa inglese in mono, copertina (con moderati segni di invecchiamento) laminata sul fronte, flipback sul retro su tre lati, pressata da "Garrod & Lofthouse", etichetta dorata con scritta ''monaural '' in rosso in basso, catalogo W1689. Pubblicato negli Usa il 17 marzo del 1967 prima di ''Anthem of the sun'', giunto al numero 73 delle classifiche americane e non entrato in quelle inglesi dove usci' nel dicembre dello stesso anno. Il primo album. Un lavoro molto diverso dai successivi, la psichedelia e' qui presente in forma molto piu' parca rispetto alle cavalcate elettriche che in futuro saranno il marchio del gruppo, si sente ancora l'influenza ''roots'' e rock'n'roll che sta alla base del sound del gruppo, contiene alcune perle che diverranno numeri classici negli shows del gruppo, quali ''Beat it on down the line'', ''Cold rain and snow'', ''New, new minglewood blues''. Album importante nela storia della musica, e' interessante soprattutto per comprendere l' evoluzione delle sonorita' che porteranno alla maturazione del movimento californiano.
Euro
120,00
codice 239918
scheda
Grateful dead Grateful dead (1st album, mono)
Lp [edizione] originale  mono  usa  1967  Warner Bros 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
copia ancora parzialmente incellopganata (con giusto lievi segni di invecchiamento nella parte senza cellophane), prima assai rara stampa americana IN MONO (molto piu' rara di quella stereofonica), copertina cartonata con minuscolo foro promozionale in alto a sinistra, etichetta dorata con scritta ''monaural '' in rosso in basso, catalogo W1689. Pubblicato negli Usa il 17 marzo del 1967 prima di ''Anthem of the sun'', giunto al numero 73 delle classifiche americane e non entrato in quelle inglesi dove usci' nel dicembre dello stesso anno. Il primo album. Un lavoro molto diverso dai successivi, la psichedelia e' qui presente in forma molto piu' parca rispetto alle cavalcate elettriche che in futuro saranno il marchio del gruppo, si sente ancora l'influenza ''roots'' e rock'n'roll che sta alla base del sound del gruppo, contiene alcune perle che diverranno numeri classici negli shows del gruppo, quali ''Beat it on down the line'', ''Cold rain and snow'', ''New, new minglewood blues''. Album importante nela storia della musica, e' interessante soprattutto per comprendere l' evoluzione delle sonorita' che porteranno alla maturazione del movimento californiano.
Euro
200,00
codice 100323
scheda
Grateful dead Grateful dead (1st album) (50th)
Lp [edizione] ristampa  stereo  eu  1967  Warner Bros 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Copia ancora incellophanata, e con adesivo di presentazione sul cellophane, bella ristampa rimasterizzata, uscita in occasione del 50esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, in vinile 180 grammi, copertina senza barcode pressoche' identica alla prima rara tiratura del 1967, catalogo R1 1689. Pubblicato negli Usa il 17 marzo del 1967 prima di ''Anthem of the sun'', giunto al numero 73 delle classifiche americane e non entrato in quelle inglesi dove usci' nel dicembre dello stesso anno. Il primo album. Un lavoro molto diverso dai successivi, la psychedelia e' qui presente in forma molto piu' parca rispetto alle cavalcate elettriche che in futuro saranno il marchio del gruppo, si sente ancora l'influenza ''roots'' e rock'n'roll che sta alla base del sound del gruppo, contiene alcune perle che diverranno numeri classici negli shows del gruppo, quali '' beat it on down the line'', '' cold rain and snow'', '' new, new minglewood blues''. album importante nela storia della musica, e' interessante soprattutto per comprendere l'evoluzione delle sonorita' che porteranno alla maturazione del movimento californiano.
Euro
26,00
codice 253419
scheda
Grateful dead Grateful dead (1st album) (50th)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1967  Warner Bros 
rock 60-70
Bella ristampa rimasterizzata per il 50esimo in vinile 180 grammi, pressocche' identica alla prima tiratura del 1967, copertina in cartoncino liscio senza barcode. Pubblicato negli Usa il 17 marzo del 1967 prima di ''Anthem of the sun'', giunto al numero 73 delle classifiche americane e non entrato in quelle inglesi dove usci' nel dicembre dello stesso anno. Il primo album. Un lavoro molto diverso dai successivi, la psychedelia e' qui presente in forma molto piu' parca rispetto alle cavalcate elettriche che in futuro saranno il marchio del gruppo, si sente ancora l'influenza ''roots'' e rock'n'roll che sta alla base del sound del gruppo, contiene alcune perle che diverranno numeri classici negli shows del gruppo, quali '' beat it on down the line'', '' cold rain and snow'', '' new, new minglewood blues''. album importante nela storia della musica, e' interessante soprattutto per comprendere l'evoluzione delle sonorita' che porteranno alla maturazione del movimento californiano.
Euro
29,00
codice 2104113
scheda
Grateful dead historic dead (live 1966)
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1971  sunflower 
  [vinile]  excellent  [copertina]  Good rock 60-70
prima davvero rara stampa americana, copertina cartonata (con diversi segni di invecchiamento), etichetta gialla con logo marrone ed arancione. Pubblicato in Usa nel giugno del 1971 dopo ''Vintage Dead'' e prima di ''Live (Skull and Roses)'', giunto al 154esimo posto delle classifiche Usa e non entrato in quelle Uk dove usci' nell' aprile del 1972. Registrato dal vivo prima dell' uscita del primo lp (febbraio 1967), ma pubblicato solo nel 1971, e' lavoro ricercatissimo nonche' un documento storico eccezionale, contiene infatti una inedita performance live all' Avalon Ballroom alla fine del 1966, precedente, come detto, la uscita del primo album. I brani in essa contenuti, quattro covers blues acide e dilatate, sono del tutto inediti e diversi da quelli di ogni altro lp (ivi compreso quel "Vintage Dead" che qualche mese prima aveva reso pubblica altro materiale registrato all' Avalon nello stesso periodo). Si tratta di una delle fondamentali testimonianze del primo periodo di attivita' del gruppo, capace di spiegare assai meglio del primo album ufficiale "Grateful Dead", in cui l' attitudine ed il suono del gruppo verranno, peraltro efficacemente, "addomesticati", il ruolo del gruppo nella primissima scena psichedelica di San Francisco, equiparabile soltanto a quello dei Quicksilver. Ecco la scaletta: "Good Morning Little Schoolgirl" (Sonny Boy Williamson), "Lindy" (Jab Jones and Will Shade), "Stealin'" (Gus Cannon and Will Shade), "The Same Thing" (Willie Dixon).
Euro
30,00
codice 103602
scheda
Grateful dead In the Dark
lp [edizione] originale  stereo  can  1987  arista 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima stampa canadese, copertina apribile senza barcode, nella versione stampata negli stabilimenti Ever Reddy, con "ER" prima di "Printed in Canada" sulla costola, completa di inner sleeve fotografica, etichetta custom in bianco e nero, con logo '' Arista'' in basso, catalogo AL-8452. Pubblicato in Usa nel luglio del 1987 dopo '' Dead Set'' e prima di '' Built To Last'', giunto al numero 29 delle classifiche Usa e non entrato in quelle Uk. Il diciottesimo album. Lavoro che contiene il singolo che entrera' nella Top 40 "Touch of Grey."vede i testi scritti in collaborazione con Robert Hunter, tra i brani "Touch of Grey", "When Push Comes to Shove" , "West L.A. Fadeaway" "Hell in a Bucket" "Throwing Stones.", l'album e' registrato con suoni moderni e adrenalinici e vede un suono che ha ricordato alla critica Americana gli ultimi Dire Straits, la chitarra di Jerry Garcia, convalescente da una brutta malattia che lo aveva, pare, addirittura costretto a re-imparare a suonare lo strumento e' preciso e pungente, cosi' come la voce che torna rotonda e suiadente come nel passato. Un ecccellente lavoro, certamente assai lontano dalla psychedelia degli anni ''60 ma anche dal roots rock dei ''70.
Euro
30,00
codice 257040
scheda
Grateful dead live at the shrine auditorium vol.2
lp [edizione] originale  stereo  ita  1967  koine 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
l' originale ormai rara stampa, pressata dalla italiana Koine' nel 1989, copertina senza barcode, etichetta viola con scritte verdi, catalogo V 881103. Uscito nel 1989, prosegue l' esplorazione del primo volume, doppio album che la Koine' aveva pubblicato poco prima, dei concerti effettuati dalla storica band californiana di San Francisco l' 8, il 9 ed il 10 novembre del 1967, tra il primo album" Grateful Dead" ed il secondo "Anthem of the Sun". Ben registrato, rappresenta una preziosa testimonianza di una fase cruciale della storia artistica della band. Questi i brani contenuti (due dei quali superano i 10 minuti di durata): A1 Turn On Your Lovelight A2 Death Don't Have No Mercy B1 It Hurts Me Too B2 Morning Dew B3 Caution. Sebbene tre di loro suonassero insieme dal '63, e' due anni dopo che si completo', naturalmente a San Francisco, la formazione storica dei Dead, suonando, all' epoca con il nome di Warlocks, un rock blues piuttosto convenzionale. L' incontro con gli acidi lisergici e con Ken Kesey muto' pero' immediatamente l' indirizzo musicale e presto anche il nome del gruppo. Ospiti fissi dei suoi "acid test" (un disco a nome di Kasey fu pubblicato a testimonianza di quegli "happenings"), i Grateful Dead iniziarono a dedicarsi a brani lunghi, largamente improvvisati e psichedelici, aumentando non poco il volume degli amplificatori. Il primo album risultante dal contratto con la Warner Bros, successivo all' ingresso di un secondo batterista, Mickey Hart, sembra pero' il frutto degli anni trascorsi a suonare country-rock e blues, aprendosi poco alle sperimentazioni lisergiche che caratterizzarono invece i dischi successivi fino a "Live Dead", uno degli albums live piu' belli ed importanti della storia del rock, dopo del quale i Dead tornarono a forme musicali piu' tradizionali, riprendendo anche l' uso di strumenti acustici. Nel contempo, pero', dal vivo la band accentuo' la tendenza alla improvvisazione ed alla dilatazione dei brani, costruendosi una fama smisurata con concerti, sempre esauriti, dalla regolare durata di 5 o 6 ore. Con qualche cambiamento d' organico (da ricordare almeno la morte dell' originario tastierista, Ron "Pigpen" Mckernan, nel '73 per abusi alcoolici) e l' abbandono della Warner Bros per un periodo di indipendenza prima di approdare alla Arista, la storia dei Dead continuo' con successo per molti anni ancora. Furono tutti impegnati anche su altri fronti, pubblicando, spesso per la autogestita Round, molti dischi solisti e non, per i quali rimandiamo alla consultazione dei singoli autori: Jerry Garcia, Bob Weir, Mickey Hart, Phil Lesh, Robert Hunter, Keith & Donna Godchaux, i Touchstone di Costantin...
Euro
30,00
codice 230184
scheda
Grateful dead Pirates of the deep south
LP2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1970  parachute 
rock 60-70
Doppio album, copertina apribile, label custom nera con scritte bianche e oro su di una facciata, fotografica con particolari dello artwork di copertina sull'altra, catalogo PARA243LP. Pubblicato nell'aprile del 2019 dalla Parachute, questo album contiene le registrazioni del concerto dato dai Grateful Dead il 24 marzo del 1970 e trasmesso radiofonicamente; lo show si tenne in una location inconsueta per il gruppo, un parco giochi a tema piratesco a Dania, in Florida. Fu un concerto relativamente breve per gli standard del gruppo nel 1970, e privo del set acustico che spesso i Dead proponevano quell'anno, tuttavia quello che manca in durata il gruppo lo aggiunge in intensità, dando eccellenti performances di brani come ''Good lovin''', ''Dark star'', ''Morning dew'' (di cui manca la parte iniziale, ma la coda è molto potente!), ''Not fade away'' e ''Turn on your lovelight''. Buona la qualità sonora della registrazione, che evidenzia l'alta energia dei concerti dei Dead nel corso del 1970, anno in cui fondevano mirabilmente roots rock, blues e visionario acid rock, senza dubbio una delle loro annate migliori dal punto di vista concertistico (sì, i Grateful Dead sono un po' come il vino...). Una curiosità: proprio in quei giorni, in quel di Dania, sarebbe stata scritta la celebre ''Truckin''', destinata a diventare una delle canzoni più suonate dalla band. Questa la scaletta: ''Morning dew'', ''Mama tried'', ''Good lovin''', ''Don't ease me in'', ''Cold rain and snow'', ''Hight time'', ''Dark star'', ''The other one'', ''St. Stephen'', ''Drums'', ''Not fade away'', ''Turn on your lovelight'', ''Me and my uncle''.
Euro
28,00
codice 2109280
scheda
Grateful dead shakedown street
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1978  arista 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good rock 60-70
prima stampa americana, copertina (con ampia piegatura visibile sul retro, altrimenti in belle condizioni) senza barcode, con prezzo indicato sulla costola "0798" (S7,98), etichetta crema ed azzurra a sfumare (il disco fu pressato nel momento in cui avveniva il passaggio dall' etichetta Arista nera a quella sopra descritta, in alcuni stabilimenti venne ancora usata l' etichetta nera, ma in gran parte degli sbilimenti furono apposte al disco le nuove etichette, come negli stabilimenti di Pitman, New Jersey, in cui fu pressata questa copia, come indicato dalla "P" appena visibile incisa sul trail off dei due lati, catalogo AB 4198 (presto ristampato con catalogo ALB 8321). Pubblicato in Usa il 15 novembre del 1978, dopo "Terrapin station'' e prima di ''Go to heaven'', giunto al numero 41 delle classifiche usa e non entrato in quelle inglesi. Il quattordicesimo album. Prodotto da Lowell George dei Little Feat, ultimo album dei '70, e' il secondo pubblicato su arista dopo il clamoroso cambio di etichetta del 1977, nonche' il quartultimo lavoro in studio prima della morte di jerry garcia avvenuta il 9 agosto 1995. il suono e' quello tipicodei grateful dead del periodo, contiene almeno due brani che diverranno storici ed entreranno a fare parte in pianta stabile del ''live set'' del gruppo, ''Fire on the mountain'' e ''I need a miracle''.
Euro
16,00
codice 257588
scheda
Grateful dead steal your face
lp2 [edizione] originale  stereo  uk  1976  united artists 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima rara stampa inglese, doppio album con copertina apribile, etichetta custom con giullare con volto da teschio, catalogo UAD60131/2, trail off matrix sui rispettiva lati "A-1U", "B-1U", "A-1U" e "B-1U". Pubblicato nel giugno del 1976 prima di "Terrapin station" e dopo "Blues for Allah", giunto al numero 56 delle classifiche Usa ed al numero 42 di quelle Uk, il dodicesimo album. "Steal Your Face" fu registrato live durante il set di 4 concerti consecutivi tenuti dalla band dal 16 al 10 ottobre del 1974 alla Winterland Arena di San Francisco da cui sara' tratto il film del 1976; il concerto si tenne dopo che il gruppo aveva annunciato il ritiro dalle scene per un lungo periodo, il senso dell'album e' quello di dare una visione del materiale del gruppo diversa da quella dei loro precedenti e numerosi live, tra cui i celeberrimi Live/Dead (1969), Grateful Dead (1971) ed Europe '72 (1972) , con brani sensibilmente piu corti e la esecuzione di alcune covers, da Johnny Cash a Chuck Berry con "Promised Land" ed "Around and Around" e le inusuali "Big River" ed "El Paso", il tutto trattato senza le abituali chilometriche improvvisazioni. tra i brani piu' degni di nota, le splendide versioni di "Ship of Fools," "It Must Have Been the Roses," e la splendida "Stella Blue". ecco la lista dei brani inclusi- The Promised Land, Cold Rain and Snow , Around and Around, Stella Blue, Mississippi Half-Step Uptown Toodleloo , Ship of Fools, Beat It on Down the Line, Big River, Black-Throated Wind , U.S. Blues, El Paso , Sugaree, It Must Have Been the Roses , Casey Jones.
Euro
38,00
codice 257589
scheda
Grateful dead three from the vault (4lp live, 19/02/1971)
lp4 [edizione] originale  stereo  usa  1971  future days recordings 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Copia ancora incellophanata, l' originale ormai molto rara stampa; per la prima volta in vinile (quadruplo!), uscito nel marzo 2015 per la Future Days, il bellissimo live uscito originariamente nel 2007 solo in doppio cd, per la prima volta quindi in vinile in questa edizione; adesivo di presentazione sul cellophane, copertina cartonata apribile a libro con quattro "tasche", senza barcode, etichetta nera, rossa e bianca. Contiene nelle sue otto facciate l' integrale trasposizione splendamente registrata (e per l' occasione rimasterizzata) del concerto eseguito dalla storica band californiana di San Francisco al Capitol Theatre di Port Chester, New York il 19 febbraio del 1971, con una line up a cinque che vede la presenza di Ron "Pigpen" McKernan, Jerry Garcia, Bob Weir, Phil Lesh e Bill Kruetzmann (si tratta del primo concerto senza Mickey Hart, momentaneamente uscito dal gruppo, ritornera' nei Dead solo nel 1974), nell' ambito dello stesso tour, successivo al quinto album in studio "American Beauty", da cui, in date successive, fu tratto il doppio live "Grateful Dead (Skull & Roses)". Secondo di sei concerti suonati in una settimana al Capitol Theatre, si tratta della prima occasione in cui il gruppo suono' dal vivo "Bird Song" e "Deal", e della seconda volta che esegui' "Loser", "Bertha", "Playing in the Band", "Greatest Story Ever Told" e "Wharf Rat". Questi i brani contenuti: A1 Two Ditties: The Merry-Go-Round Brokedown / Spring Song A2 Truckin' A3 Loser A4 Cumberland Blues B1 Hurts Me Too B2 Bertha B3 Playing In The Band B4 Deal C1 Dark Hollow C2 Smokestack Lightnin' D1 China Cat Sunflower D2 I Know You Rider D3 Greatest Story Every Told D4 Johnny B. Goode E1 Bird Song E2 Easy Wind F1 That's It For The Other One: I. Cryptical Envelopment II. Drums III. The Other One G1 Wharf Rat H1 Good Lovin' H2 Casey Jones
Euro
220,00
codice 2059257
scheda
Grateful dead two from the vault (4lp live, august 1968)
lp4 [edizione] originale  stereo  usa  1968  future days recordings 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
l' originale, ormai molto rara stampa; per la prima volta in vinile (quadruplo!), uscito nel dicembre 2014, a cura della Future Days, il bellissimo live uscito originariamente nel 1992 solo in doppio cd su Grateful Dead Records, e qui rimasterizzato per l' occasione; copertina cartonata apribile a libro con quattro "tasche", senza barcode, etichetta bianca con scritte nere e logos colorati ai lati, catalogo FDR608. Contiene nelle sue otto facciate nove brani (in dilatatissime versioni che nella quasi totalita' dei casi occupano l' intera rispettiva facciata) splendidamente registrati il 23 ed il 24 agosto del 1968, con una line up che vede all' opera Jerry Garcia, Ron "Pigpen" McKernan, Bob Weir, Phil Lesh, Bill Kruetzmann e Mickey Hart, poche settimane dopo l' uscita del secondo album "Anthem of the sun". Il gruppo e' nello stesso formidabile stato di grazia che consegnera' alla storia il successivo album in studio "Aoxomoxoa" ed il doppio dal vivo "Live/Dead", manifesti della psichedelia acida californiana dell' epoca, e questo disco una delle maggiori testimonianze della fase psichedelica della loro lunga storia artistica. Questi i brani contenuti, di cui riportiamo anche il minutaggio, non certo in questo caso dato secondario: A1 "Good Morning, Little Schoolgirl" (15:59) B1 "Dark Star" (11:20) B2 "Saint Stephen" (4:40); C1 "The Eleven" (14:27); D1 "Death Don't Have No Mercy" (8:23); E "That's It For The Other One" (15:40, medley di "Cryptical Envelopment", "Quadlibet For Tender Feet" e "The Faster We Go, The Rounder We Get"); F1 "New Potato Caboose (14:16); G1 "Turn On Your Lovelight" (17:13); H1 "(Walk Me Out In The) Morning Dew" (7:13).
Euro
200,00
codice 247534
scheda
Grateful dead wake of the flood
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1973  grateful dead 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent rock 60-70
Prima rara stampa italiana (precedente quella su United Artists), copertina (con artwork curato dal grande Rick Griffin) con costola che va a restringersi presso le estremita', e con adesivo con catalogo e lista dei musicisti ospiti sul fronte, etichetta bianca con scritte in nero e logo di Rick Griffin, con "small deep groove", data sul trail off "16/10/73", senza timbro Siae, catalogo K49301. Pubblicato in usa nell'ottobre del 1973 prima di '' from the mars hotel'' e dopo '' europe 72'' , giunto al numero 18 delle classifiche usa e non entrato in quelle uk dove usci' nel luglio dello stesso anno. il nono album. pubblicato dopo la fine del contratto con la Warner Brothers, e la nascita delle proprie etichette, la Grateful Dead Records ( per le uscite del gruppo) e la Round Records (per le uscite soliste ). Wake of the Flood fu il primo album ad essere stato completamente soggeto alla supervisione del gruppo, dalla progettazione al marketing. registrato dopo la morte di Ron "Pigpen" McKernan avvenuta l'8 marzo del 1972, e con l'ingreso alla tastiera di Keith Godchaux che si porta dietro la moglie Donna Jean Godchaux alla voce, e' il primo lavoro in studio in tre anni, dall'epoca cioe' di American Beauty e presenta brani inediti ma che come tradizione furono presentati live molto tempo prima di essere incisi in studio. considerato dalla critica e dai Dead Heads come uno dei loro migliori albums tra quelli non live, presenta un lato vicino al jazz e meno coinvolto nelle lunghe jams , oltre a diversi brani entrati nel repertorio '' storico'' del gruppo, tra questi "Eyes of the World" , "Weather Report Suite," , "Prelude," , "Part One," e la ballata di Jerry Garcia "Stella Blue".
Euro
30,00
codice 256960
scheda
Grateful dead wembley empire pool, london, england 4/8/72 (ltd. 5lp box, rsd 2022)
LPBOX [edizione] nuovo  stereo  eu  1972  grateful dead / rhino 
rock 60-70
Box di 5 lps, in vinile 180 grammi, EDIZIONE LIMITATA DI 10000 COPIE, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2022, cofanetto in cartone rigido, con barcode nel profilo inferiore, adesivo di presentazione sul cellophane. Pubblicato per la prima volta in vinile in questa occasione (gia' come triplo cd nel 2011). Descrizione completa a seguire.
Euro
130,00
codice 2112703
scheda
Grateful dead (mickey and the heartbeats) can you pass the acid test? (part 1)
lp [edizione] ristampa  stereo  eu  1968  b13 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Edizione limitata a 500 copie, vinile trasparente con effetto "splash" multicolorato, copertina costituita da busta di plastica trasparente ed inserto di plastica trasparente con scritte blu, label piccola intorno al foro centrale, di colore bianco, catalogo B208. Pubblicato nel 2013, e da tempo ormai fuori catalogo, registrato dal vivo il 30 ottobre del 1968 al Matrix di San Francisco (concerto gia' oggetto di un paio di altre pubblicazioni private), questo album (il cui contenuto e' gia' noto ai possessori del raro bootleg "Living On The Edge - 1968 California" uscito negli anni '70) e' la preziosa testimonianza dell' estemporaneo "side project" dei GRATEFUL DEAD che nel 1968 diede vita ad una manciata di esibizioni dal vivo con Jerry Garcia, Phil Lesh e Mickey Hart dei Dead che in forma di trio si avventuravano in lunghe ed improvvisate jam sessions con brani del gruppo madre e non in versioni dove il blues si trasfigura nella psichedelia piu' acida. Il gruppo non registro' materiale in studio, per cui le poche registrazioni live ne sono l' unica testimonainza rimasta. Questi i brani contenuti: Side One: 1. Dark Star (17:37) 2. The Other One (8:50) Side Two: 1. Turn On Your Lovelight (13:58) 2. The Eleven (11:45).
Euro
34,00
codice 3010803
scheda

Page: 1 of 1

  • 1

Pag.: oggetti:
Indice autori contenenti "Grateful dead":
grateful dead - Grateful dead (mickey and the heartbeats) - 

altri autori contnenti le parole cercate: