Hai cercato:  Dr. strangely strange --- Titoli trovati: : 2
  • 1
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Dr. strangely strange heavy petting
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1970  Vertigo 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good rock 60-70
uno dei capolavori del folk progressive britannico, nell' originale primissima introvabile stampa con la "gimmix cover" apribile e sagomata (la copertina presenta come quasi sempre diversi segni di invecchiamento ed alcuni restauri), del leggendario secondo album della band inglese, nella primissima versione con etichetta con spirale in bianco e nero, scritta Vertigo non sopra il foro ma in basso, sul lato B, copertina pressata da "Howard Printers", trail off matrix (inciso a macchina e non a mano) "...1Y//1 11 2" e "...2Y//1 11 2", con inner sleeve Vertigo. Di questo disco esistono contraffazioni molto ben fatte che si possono pero' riconoscere perche' tali falsi NON hanno , dentro l' interno copertina neutro dove si inserisce il disco, i bordi interni ripiegati con parti in nero, come invece questa copia. Pubblicato in Inghilterra nel Settembre del 1970 dopo ''Kip of the Serenes '', non entrato nelle classifiche UK. Il secondo album. Prodotto da Joe Boyd e registrato da Ivan Pawle, Tim Goulding, Tim Booth, Dave Mattacks, Johnny Moynthay. Spesso paragonato alla Incredible String Band, il gruppo produsse due tra i piu' leggendari e ricercati lavori di folk progressive della loro epoca; la loro musica aveva un feeling molto free ed improvvisato, carica di una bellezza oscura e fantasmagorica ma allo stesso tempo lysergica e postpsychedelica, con testi visionari e metafisici, il gruppo utilizzava perlopiu' strumentazione acustica, che in questo secondo album, grazie anche alla batteria di Dave Mattacks assume un' attitudine piu' vicina al rock, da segnalare alla chitarra elettrica una delle prime apparizioni di un giovanissimo Gary Moore, all' album collaborano inoltre anche Terry e Gay Woods che furono parte dei Dr. Strangely Strange tra l' Aprile del 1970 e lo scioglimento avvenuto nel Maggio del 1971. Tra i brani la magnifica ''Sign On My Mind''.
Euro
600,00
codice 234344
scheda
Dr. strangely strange Radio sessions (ltd.)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1970  think like a key music 
rock 60-70
Edizione limitata in vinile nero da 140 grammi, copertina apribile cartonata e lucida, inserto apribile con foto inedite tratti dall'archivio di Barrie Wentzell e con dettagliate note a cura del biografo del gruppo Adrian Whittaker, catalogo TLAK1133. Pubblicato nell'ottobre del 2022 dalla Think Like A Key Music, questo album compila registrazioni radiofoniche effettuate fra il 1970 ed il 1971, edite qui con il consenso del gruppo e della BBC, presso la quale il gruppo aveva registrato questi brani, nel corso di due BBC sessions, una ospitata a Top Gear ed un evento "In Concert", con la presenza di John Peel. I nastri originali di queste perfomances furono cancellati e sono andati persi, ma una tenace ricerca presso collezionisti europei ha permesso di trovare registrazioni fuorionda effettuate all'epoca, che sono state poi restaurate dal Prof. Stoned per questa pubblicazione. Nella scaletta trovano poi posto alcune registrazioni dal vivo di qualità più alta, effettuate per emittenti radiofoniche olandesi e danesi, e tratte dai master originali, andando così a comporre un interessante complemento ai due splendidi e rarissimi album pubblicati dal gruppo nel corso del 1970. Qui di seguito la scaletta. Side One: "Frosty Mornings" (In Concert, 1 Nov 1970), "Horse Of A Different Hue" (In Concert, 1 Nov 1970), "On The West Cork Hack" (In Concert, 1 Nov 1970), "Ballad Of The Wasps" (In Concert, 1 Nov 1970), "Sweet Red Rape" (In Concert, 1 Nov 1970); Side Two: "Ashling" (Top Gear, 6 June 1970), "Mary Malone Of Moscow" (Top Gear, 6 June 1970), "Gave My Love An Apple" (Dutch Radio, 9 April 1971), "Sign On My Mind" (Danish Radio, 20 April 1971). Attivi fra il 1968 ed il 1971, gli irlandesi Dr. Strangely Strange sono una formazione di culto dedita ad una musica che univa psichedelia e hippie folk, soprattutto nel primo splendido dei loro due rarissimi lp, affine alle creazioni dei più noti e celebrati Incredible String Band. Entrambi i loro album, usciti nell'arco di pochi mesi durante il 1970, furono prodotti da Joe Boyd, figura cardine di produttore della scena rock e folk britannica dei tardi anni '60 e dei primi '70: il primo "Kip of the serenes" è un lavoro dalla bellezza straordinaria, opera acustica ma NON un disco di folk, che si può formalmente avvicinare invece a Jan Dukes De Grey, Incredible String Band e Donovan, mente l'atmosfera, naturalistico esistenzialista e' viceversa piu' vicina a quella hippie underground dei Tyrannosaurus Rex che a quella ''filologica'' degli Steeleye Span o dei Pentangle, ed il tutto è immerso in un panorama sognante e lisergico. Il secondo "Heavy petting", grazie anche alla batteria di Dave Mattacks assume un'attitudine più vicina al rock, alimentata anche dalla presenza di un giovanissimo Gary Moore, alla chitarra elettrica in una delle due prime apparizioni su disco.
Euro
30,00
codice 2119889
scheda

Page: 1 of 1

  • 1

Pag.: oggetti: