Hai cercato:  David --- Titoli trovati: : 14
  • 1
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
David another day another lifetime
lp [edizione] promozionale  stereo  usa  1968  vance music co. 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
STRAORDINARIAMENTE RARA STAMPA PROMOZIONALE IN MONO! Copertina cartonata, con lievi segni di invecchiamento, con "Promotional Copy Not For Sale" stampato sul retro, etichetta senape e marrone anch' essa con "Promotional Copy Not For Sale", stampato in basso, catalogo V124. Uscito nel febbraio del 1968, l' unico molto raro album inciso dal gruppo californiano di Los Angeles. Il talentuoso Warren Hansen formo' i suoi David intorno alla meta' degli anni '60, pubblicando due singoli per la 20th Century Fox prima di approdare alla piu' piccola Vance Music Co. per la quale incise questo album, ambiziosa e brillante miscela di psichedelia, con influenze orientaleggianti che affiorano qua' e la', e pop barocco, con alcune incursioni in territori piu' aggressivi prossimi ad una sorta di garage psichedelico, con arrangiamenti ricchi e riuscitissimi, anche nei brani piu' orchestrali, splendide chitarre fuzz, deliziose tastiere, percussioni ed effetti vari, e molti brani davvero notevolissimi ed originali, come "Mirrors of Wood" o "Time", con micidiali chitarre fuzz, le magistralmente orchestrate "Now To You" e "So Much More". Uno dei dischi americani "minori" piu' validi dell' epoca.
Euro
160,00
codice 223702
scheda
David (current 93) ferelith (+signed insert)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  HomAleph 
punk new wave
Copertina ruvida con leggero effetto textured in rilievo, senza barcode, corredata di inserto formato lp con artwork e di inserto formato cd autografato da David Tibet, vinile grigio e nero con effetto marmorizzato, etichette custom in bianco e nero. Gia' realizzata nell' agosto del 2020 dalla Cashen's Gap in poche copie numerate, il primo album a tutti gli effetti solista di David Tibet, autore di innumerevoli lavori con i Current 93 e di vari progetti in collaborazione con Steven Stapleton dei Nurse With Wound. Uscito contemporaneamente al secondo "Fontelautus", si tratta del primo capitolo di una progettata serie di albums. Descrizione completa a seguire. David Tibet è l'animatore di uno dei più discussi ed interessanti progetti dello underground britannico del tardo '900, i Current 93, fra sperimentazione industrial e folk ''apocalittico'', una delle più importanti ed influenti realta' nel suo genere; Tibet ha anche collaborato con altri importanti gruppi, dai Death In June ai Nurse With Wound, dagli Psychic TV ad Antony & the Johnsons.
Euro
52,00
codice 2107021
scheda
David (current 93) fontelautus (+signed insert)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  HomAleph 
punk new wave
Copertina ruvida con leggero effetto textured in rilievo, senza barcode, corredata di inserto formato lp con artwork e di inserto formato cd autografato da David Tibet, vinile grigio e nero con effetto marmorizzato, etichette custom in bianco e nero. Gia' realizzato nell' agosto del 2020 dalla Cashen's Gap in poche copie numerate, contemporaneamente al primo "Ferelith", il secondo album a tutti gli effetti solista di David Tibet, autore di innumerevoli lavori con i Current 93 e di vari progetti in collaborazione con Steven Stapleton dei Nurse With Wound. Dopo il gia' citato "Ferelith", si tratta del secondo capitolo di una progettata serie di albums. Descrizione completa a seguire. David Tibet è l'animatore di uno dei più discussi ed interessanti progetti dello underground britannico del tardo '900, i Current 93, fra sperimentazione industrial e folk ''apocalittico'', una delle più importanti ed influenti realta' nel suo genere; Tibet ha anche collaborato con altri importanti gruppi, dai Death In June ai Nurse With Wound, dagli Psychic TV ad Antony & the Johnsons.
Euro
52,00
codice 2107022
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1977  polydor 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
Bella copia con leggeri segni di invecchiamento sulla copertina, completa di un piccolo inserto apribile con foto e biografia del gruppo e riferimenti al 1980 ed al 1983 (con ogni probabilita' inserita successivamente nel disco da un precedente proprietario), prima stampa inglese, copertina senza barcode, label rossa con scritte bianche lungo il bordo e nere al centro, logo Polydor bianco e nero in alto, catalogo 2371766. Pubblicato nel 1977 dalla Polydor in Gran Bretagna, uscito anche in Germania con il titolo di ''Zwischen pinte und podium'', il primo album, precedente ''Double concerto'' (1979). Prodotto da Jimmy Bowien, suonato con fisarmonica, ocarina e flauti (fra cui flauto dolce e tonette, un flauto di plastica), l'album contiene diciotto brani, principalmente arrangiamenti di pezzi di musica classica con qualche brano di musica tradizionale. L'approccio vivace e festoso adottato dal duo ed il costante uso della fisarmonica conferiscono sfumature popolari e stradaiole a queste composizioni scritte da esponenti della musica classica colta come Bach, Brahms e Mozart, fra gli altri. David Adam Gillespie e Michael Copley iniziano a Cambridge come duo di strada (buskers), suonando strumenti acustici come flauto, concertina ed accordion, riarrangiando brani di folk ma anche composizioni di musica classica di autori come Bach e Chopin. I due, che suscitarono l'interessamento di John Peel, ottenendo un contratto con la Polydor e con la Deutsche Gramophon, per le quali pubblicarono poco meno di una decina di album fra il 1977 ed il 1985, e esibendosi con successo a livello internazionale anche negli USA ed in Giappone, continuarono comunque a suonare per la strada gratuitamente come buskers.
Euro
20,00
codice 325483
scheda
David and the citizens Until the sadness is gone
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2003  adrian recordings 
indie 2000
Copertina ruvida apribile senza codice a barre, label custom bianca con scritte nere e disegno in bianco e nero. Pubblicato dalla Adrian Recordings nel settembre del 2003, 'Until the sadness is gone'' e' il secondo album dei David & The Citizens, uscito dopo ''For all happy endings'' (2002) e prima di ''Stop the tape! Stop the tape!'' (2006). Il gruppo svedese si cimenta in questo secondo lp con un indie pop multiforme in cui si incontrano delicate melodie pop condite da trombe che ricordano i Belle And Sebastian, con passaggi piu' energici e potenti guidati dalle chitarre elettriche, che talvolta si intrecciano con quelle acustiche; la sezione ritmica particolarmente agitata e scattante sembra scivolare talvolta in ritmi gitani. L'album e' stato accostato da alcuni critici alla musica di gruppi come Of Montreal ed Elf Power. Formatisi a Malmoe in Svezia nel 1999, David & The Citizens sono un quartetto indie pop che incrocia sonorita' melodiche (in certi casi non lontante dal brit pop) con testi incentrati su temi piu' oscuri. Il gruppo pubblica alcuni ep ed album che vengono apprezzati in Svezia, prima di espandere la propria fama sul resto del continente europeo. Il primo lp ''For all happy endings'' esce nel 2002, seguito l'anno successivo da ''Until the sadness is gone'' e, dopo tre anni ed un cambio di etichetta ( dalla Adrian alla Bad Taste), ''Stop the tape! Stop the tape!'' (2006).
Euro
20,00
codice 4024281
scheda
David explosion A bright to-morrow
Lp [edizione] ristampa  stereo  Uk  1971  acme 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Copia ancora incellophanata, ristampa con tiratura limitata a 300 copie, realizzata nel 2010 ed ormai fuori catalogo, a cura della Acme, dell'unico Lp della band belga, copertina senza codice a barre, pressoche' identica alla prima rara stampa, realizzata originariamente in Belgio nel 1971, su Sugar Plim. Le sonorita' espresse si collocano in un classica psichedelia/progressive di quel periodo con hammond e mellotron; le influenze rimandono ai Beatles, come si evidenzia in brani come "Mother jacobs", "Mister Hardy", a Donovan in "Lena", e a "Village green preservation society" dei Kinks in "Hide and seek". Il gruppo belga vide il suo album pubblicato anche in Olanda, ma accreditato ai Cockpit, con copertina cambiata ed un brano in meno.
Euro
25,00
codice 6000719
scheda
David J (Bauhaus) crocodile tears and the velvet cosh
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1985  glass modern 
punk new wave
ristampa del 2018, copertina pressoche' identica, sul fronte, a quella della prima tiratura uscita in Uk su Glass, corredata di inner sleeve, del secondo raro album del bassista (vero nome David John Haskins) dei Bauhaus e poi dei Love and Rockets (proprio nel 1985 al loro esordio). Uscito nel marzo del 1985, meno oscuro del precedente "Etiquette of Violence" e caratterizzato da atmosfere piu' rilassate, sebbene toccate qua' e la' da un filo di inquietudine, e' un altro bellissimo "cult record", che ha i suoi punti di riferimento nella canzone francese, nel miglior Leonard Cohen e nella vena lunatica di Kevin Ayers o Barrett, sebbene il tutto sia rivisitato in una chiave personalissima, e per nulla estranea al resto del percorso artistico di David J, con una impronta post punk comunque riconoscibile; una delicata raccolta di canzoni elettroacustiche dai sapori agrodolci. Solo 5 anni piu' tardi David J torno' ad incidere a proprio nome, con l' album "Songs From Another Season" (1990). Dopo lo scioglimento dei Bauhaus, il bassista David J si concentra sulla carriera solista, dando alle stampe il primo lp ''Etiquette of violence'' (1983), quindi collabora con Jazz Butcher in un paio di album; torna da solo con ''Crocodile tears...'' nel 1985, e forma i Love And Rockets con gli ex compagni dark Daniel Ash e Kevin Haskins; la sua attivita' solista prosegue quindi parallelamente.
Euro
25,00
codice 2090656
scheda
David j (bauhaus) I'll be your chaffeur + 2
12" [edizione] originale  stereo  uk  1990  beggars banquet 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa inglese, con la durata del brano ''The moon in the man'' riportata erroneamente sull'etichetta come otto minuti invece di tre, copertina testurizzata fronte retro con barcode 5012093024363, label gialla, grigia ed argento con scritte argento lungo il bordo e nere al centro, logo Beggars Banquet rosso e bianco in alto a sinistra, catalogo BEG243T. Pubblicato nel giugno del 1990 dalla Beggars Banquet in Gran Bretagna, uscito negli USA solo come promo, il singolo che precedette il terzo album solista ''Songs from another season'' (7/90). Questa versione 12'' contiene tre tracce: sulla prima facciata la versione di ''I'll be your chaffeur'' presente anche sul 7'', piu' breve di quella su lp, mentre sulla seconda facciata la ''original version'' dello stesso brano e ''The moon in the man'', entrambe tratte dall'album ''Songs from another season''. La versione sulla A-side della title track e' molto diversa dall'altra, grazie ad una ritmica vivace ed a toni piu' leggeri ma sempre un po' autunnali che la avvicinano al guitar pop (con un tocco folk conferito da una fisarmonica), mentre la versione sulla B-side e' una delicata ballata senza sezione ritmica, piu' malinconica ed introspettiva ma non meno bella. Dopo lo scioglimento dei Bauhaus, il bassista David J si concentra sulla carriera solista, dando alle stampe il primo lp ''Etiquette of violence'' (1983), quindi collabora con Jazz Butcher in un paio di album; torna da solo con ''Crocodile tears...'' nel 1985, e forma i Love And Rockets con gli ex compagni dark Daniel Ash e Kevin Haskins; la sua attivita' solista prosegue quindi parallelamente.
Euro
15,00
codice 329182
scheda
David j (bauhaus) Missive to an Angel from the Halls of Infamy and Allure
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2019  glass modern 
punk new wave
doppio album, copertina apribile, corredata di inner sleeves. Pubblicato nell' ottobre del 2019, a distanza di due anni dall' ultimo album solista "Vagabond Songs" (2017) e dopo anche la collaborazione con i Duende (un album nel 2018), il nuovo album solista dell'ex bassista di Bauhaus e Love & Rockets, inciso con la partecipazione tra gli altri di Anton Newcombe (Brian Jonestown Massacre), Toby Dammit (Nick Cave And The Bad Seeds), Paul Wallfisch (Swans), Sean Eden (Luna), Rose McGowan, Asia Argento, Emily Jane White ed Annabel (lee). "Missive to an angel..." presenta tratti che fanno pensare ad un ritorno ciclico agli inizi della carriera di David ed ai Bauhaus: l'album è stato inciso in diverse località, ma fra queste c'è anche lo studio dove la celebre dark band registrò il suo epocale singolo "Bela Lugosi' dead", uscito nel 1979; inoltre il brano "I hear only silence now", qui riproposto in una nuova versione pianistica, apparve originariamente sul suo primo album solista, "Etiquette of violence" (1983). E' un lavoro dai toni riflessivi, sovente malinconici e rivestiti di tinte dark introspettive, che si sviluppano su arrangiamenti elettroacustici lontani dai clichés del genere (alcuni episodi, come "Mosaic", fanno pensare alla ripresa del discorso eclettico ed originale dell'ultimo album dei Bauhaus "Burning from the inside"); la voce di David J si esprime con toni molto composti e tendenti al narrativo o alla declamazione poetica, e fa pensare in alcuni episodi allo stile del Lou Reed più ombroso. Dopo lo scioglimento dei Bauhaus, il bassista David J si concentra sulla carriera solista, dando alle stampe il primo lp ''Etiquette of violence'' (1983), quindi collabora con Jazz Butcher in un paio di album; torna da solo con ''Crocodile tears...'' nel 1985, e forma i Love And Rockets con gli ex compagni dark Daniel Ash e Kevin Haskins; la sua attività solista prosegue quindi parallelamente.
Euro
29,00
codice 2092249
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1983  glass 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
l' originale stampa inglese, copertina (con qualche segno di invecchiamento) senza barcode e con parti fotografiche lucide sul fronte e sul retro, label amaranto con foto dell'autore in bianco e nero a sinistra, catalogo GLALP017. Pubblicato nel marzo del 1986 dalla Glass in Gran Bretagna, questo album e' una raccolta di brani editi (tranne una nuova versione di ''Crocodile tears and the velvet cosh'' e la collaborazione con Jazz Butcher ''The party's over'') tratti dalla discografia solista dell'ex Bauhaus, all'epoca dell'uscita dei questo lp ormai impegnato nei Love And Rockets. Il talento eclettico di David J viene messo in evidenza, oscillando fra le ultime produzioni dei Bauhaus, ancora in vena dark ma piu' mature e proiettate in avanti, suggestioni jazz ed elettroacustiche. Questa la scaletta: ''The promised land'' (dal primo album ''Etiquette of violence'', 10/83), ''I can't shake this shadow of fear'' (singolo inedito su album, 9/84), ''This vicious cabaret'' (dal 12''ep ''V for vendetta'', 6/84, inedito su album), ''A seducer, a doctor, a card you cannot trust'' (dal 12'' di ''The promised land'', 11/83, inedito su album), ''4 hours'' (dal 12''ep ''Blue moods turning tails'', 6/85, inedito su album), ''Night of the silver veil'' (dal 12''ep ''Blue moods turning tails'', 6/85, inedito su album), ''The conjourers hand'' (dal 12''ep ''Blue moods turning tails'', 6/85, inedito su album), ''Saint jackie'' (dal primo album ''Etiquette of violence'', 10/83), ''Crocodile tears and the velvet cosh revisited'' (inedito), ''The party's over'' (inedito). Dopo lo scioglimento dei Bauhaus, il bassista David J si concentra sulla carriera solista, dando alle stampe il primo lp ''Etiquette of violence'' (1983), quindi collabora con Jazz Butcher in un paio di album; torna da solo con ''Crocodile tears...'' nel 1985, e forma i Love And Rockets con gli ex compagni dark Daniel Ash e Kevin Haskins; la sua attivita' solista prosegue quindi parallelamente.
Euro
20,00
codice 322689
scheda
David j (bauhaus) What the patrons heard (ltd. numbered white vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2022  give/take / no devotion 
punk new wave
Edizione limitata a 300 copie numerate in vinile di colore bianco, inserto, label nera con scritte bianche, catalogo GT033 / NDRLP002. Pubblicato nel marzo del 2022 dalla GIVE/TAKE insieme alla No Devotion, il nuovo album solista dell'ex bassista di Bauhaus e Love & Rockets, successivo a "Missive to an angel from the halls of infamy and allure" (2019). Si tratta in effetti di una selezione di dieci canzoni incise durante un lungo arco di tempo, fra il 1986 ed il 2020, personalmente curata da David; i brani erano precedentemente disponobili solo sul Patreon dell'autore. Accanto a sette composizioni originali, troviamo le covers di "Vampire blues" di Neil Young e "Gimme some truth" di John Lennon, rallentate e narcotiche, ed "A girl in port" degli Okkervil River; nonostante la natura dell'opera, rimane notevole la coerenza nello stile e nelle atmosfere, con affascinanti brani che intrecciano atmosferica dark wave, inserimenti elettronici, suggestioni modernamente psichedeliche ed una sorta di folk punk elettrificato, graffiante ma non troppo, toni onirici, morbosi ma anche liricamente brumosi. Una scaletta ricca di piacevoli sorprese. Questi i brani presenti: "Lay Over And Lay", "(I Don't Want To Destroy) Our Beautiful Thing", "Vampire Blues", "Gimme Some Truth", "His Majesty The Executioner", "The Shadow", "The Rape Of The Rose Garden", "Scott Walker 1996", "Down In The Tenderloin", "A Girl In Port". Dopo lo scioglimento dei Bauhaus, il bassista David J si concentra sulla carriera solista, dando alle stampe il primo lp ''Etiquette of violence'' (1983), quindi collabora con Jazz Butcher in un paio di album; torna da solo con ''Crocodile tears...'' nel 1985, e forma i Love And Rockets con gli ex compagni dark Daniel Ash e Kevin Haskins; la sua attivita' solista prosegue quindi parallelamente, e lo vediamo ancora all'opera con nuovi lavori nei primi decenni del XXI secolo.
Euro
33,00
codice 3515488
scheda
Davidow joe Continuity
Lp [edizione] nuovo  stereo  fin  1979  svart 
jazz
Edizione limitata a 300 copie in vinile nero (altre 200 sono in vinile trasparente), copertina senza codice a barre. Ristampa del 2016 ad opera della Svart, dell'unico rarissimo e semisconosciuto album di Joe Davidow, originariamente pubblicato nel 1979 solo in Finlandia dalla Love Records; per la stesura di questa descrizione ci rifacciamo alla presentazione della Svart, data l'estrema scarsita' di notizie su questo musicista. ''Continuity'' fu uno degli ultimi dischi pubblicati dalla leggendaria casa discografica, che sarebbe fallita di li' a pochi mesi. Joe Davidow era un compositore e regista americano di New York trasferitosi nel 1978 in Finlandia, dove entro' in contatto con alcuni dei piu' radicali musicisti locali, fra cui Paroni Paakkunainen, Mans Groundstroem, Reino Laine e Sami Hurmerinta, orientati verso la musica improvvisata. Davidow faceva uso dello Yleisradio Experimental Studio, dove poteva utilizzare la strumentazione dello studio per suonare ed incidere musica, e poi in seguito proporla in vendita al dipartimento musicale della YLE, che decideva se acquistare i pezzi o no. Fu proprio in quello studio che il suo unico album ''Continuity'' venne concepito: Joe incise parti musicali su nastro, sulle quali si inserirono registrazioni di flauto di Paakkunainen e percussioni di Tim Ferchen: i risultati piacquero ad Otto Donner della Love Records, che propose di farne un album. Musicalmente e' un lavoro che integra le diverse influenze di Davidow e che e' stato presentato da alcuni come un lavoro piu' vicino allo spirito dei primi anni '70 che a quello di fine decennio, con il suo intreccio di jazz, rock progressivo e cinematiche sonorita' elettroniche. Uscito nel 1979, fu uno degli ultimi dischi pubblicati dalla Love Records, e rimane un lavoro sconosciuto ai piu' e rarissimo.
Euro
21,00
codice 3509578
scheda
Davidson Dianne Backwoods Woman
lp [edizione] originale  stereo  UK  1972  janus 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima rara stampa inglese, etichetta marroccina con logo marrone in alto e scritte nere. Pubblicato nel settembre del 1972 prima di "Mountain mama " e dopo "Baby". Non entrato nelle classifiche uk, ne' in quelle usa. Il secondo album. Cantante Americana popolarissima tra gli addetti ai lavori ma poco conosciuta dal grande pubblico, inizia precocemente ed a 19 anni pubblicando il suo primo album per la Janus , la sua musica e' un cocktail di soul, blues, R&B e pop , il tutto costruito su una base molto vicina alla Black, genere del quale interpreta diversi standards , e suonata con una band di otto elementi, altri due lavori seguiranno al debutto prima che l'etichetta chiuda i battenti e la Davidson si dedichi perlopiu' al lavoro di turnista in studio, consideratissima nell'ambiente dei musicisti Americani per la sua voce potente e decisa ha collaborato in questa veste con Linda Ronstadt e Tracy Nelson tra le altre .
Euro
30,00
codice 214747
scheda
Davidson Dianne Backwoods Woman
lp [edizione] promozionale  stereo  ita  1972  janus 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima rara stampa promozionale italiana, data nel trail off '' 27 / 12 / 72 '' copertina laminata fronte e retro e liscia all'interno, etichetta marroccina con logo marrone in alto e scritte nere , timbro '' campione gratuito non vendibile'' . pubblicato nel settembre del 1972 prima di "mountain mama " e dopo "baby". non entrato nelle classifiche uk, ne' in quelle usa. il secondo album. Cantante Americana popolarissima tra gli addetti ai lavori ma poco conosciuta dal grande pubblico, inizia precocemente ed a 19 anni pubblicando il suo primo album per la Janus , la sua musica e' un cocktail di soul, blues, R&B e pop , il tutto costruito su una base molto vicina alla Black, genere del quale interpreta diversi standards , e suonata con una band di otto elementi, altri due lavori seguiranno al debutto prima che l'etichetta chiuda i battenti e la Davidson si dedichi perlopiu' al lavoro di turnista in studio, consideratissima nell'ambiente dei musicisti Americani per la sua voce potente e decisa ha collaborato in questa veste con Linda Ronstadt e Tracy Nelson tra le altre .
Euro
22,00
codice 35354
scheda

Page: 1 of 1

  • 1

Pag.: oggetti:
Indice autori contenenti "David":
Aa.vv. (steve tilston, david bedford, graeme taylor...) - axelrod david - Behrman david - Borden david - Bowie david - Bowie David (tin machine) - bowie david and friends - Callahan david lance (wolfhounds, moonshake) - Campbell David - Cunningham david (flying lizards) - david - David explosion - Essig david - gilmour david (pink floyd) - Grier david - kitt david - Laflamme david (it's a beautifil day) - Laflamme david (it's a beautiful day) - Lindley david - Matthews david with whirlwind (grodeck whipperjenny) - mcwilliams david - Newman david ''fathead'' - Novick david - sanborn david - Spillane david (moving hearts) - swarbrick david - swarbrick david (fairport convention) - Sylvian David - van tieghem david - Waterson marry and david a. jaycock - Westlake david (servants) - Wiffen david - 

altri autori contnenti le parole cercate: