Hai cercato:  Danzig (misfits) --- Titoli trovati: : 5
  • 1
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Danzig (misfits) Black laden crown
Lp [edizione] nuovo  stereo  ger  2017  nuclear blast 
punk new wave
Versione in vinile nero, copertina apribile, inner sleeve stampata, label nera con scritte bianche, catalogo AFM555-1. Pubblicato nel maggio del 2017 dalla Nuclear Blast negli USA e dalla AFM in Europa, l'undicesimo album in studio dei Danzig, successivo a "Skeletons" (2015). Si tratta del primo album con nuovo materiale dai tempi di ''Red deth sabaoth'' del 2010, essendo ''Skeletons'' un disco di sole cover; inciso con diversi batteristi nell'arco di circa quattro anni, ''Black laden crown'' e' stato salutato dalla critica come un ritorno allo hard rock mefitico e dai tempi ne' lenti ne' tirati del passato, con l'aggiunta di una cattiveria reminiscente i tempi dei Samhain. Eccellenti eposodi come la cupissima ''Last ride'', cantata da Danizg con voce tormentata come un blues morrisoniano, e dall'incedere classicamente metallico ed anche un po' anthemico nei cori, esaltanti e densissimi riff in ''Blackness falls'', toni drammatici abbinati a torturate partiture metal in ''The witching hour'', vanno a comporre un lavoro che sembra ricollegarsi allo hard rock ed al metal classici, ma con un tocco da B-movie e da fumettacci orrorifici. Frontman dei leggendari e malefici Misfits, padrini dello horror hardcore, Glenn Danzig esce dal gruppo nei primi anni '80 e forma nel 1984 i Samhain, avvicinandosi al rock duro, tragitto completato con la formazione e l'opera dei Danzig, messi insieme nel 1987 ed artefici di un sulfureo incrocio fra blues, metal e rock gotico.
Euro
31,00
codice 2073436
scheda
Danzig (misfits) Danzig iii - how the gods kill
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1992  def american 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima rarissima stampa europea, pressata anche per il mercato inglese, con catalogo 512270-1, copertina lucida apribile con codice a barre, senza alcuna scritta lungo la costola, adesivo con nome gruppo e titolo applicato sul fronte, etichette nere con scritte bianche e scritte Def American in bianco lungo il bordo, nella versione con "Biem/Stemra" e label code "LC7181" a destra, trail off matrix sulle rispettive facciate "512 270 1 S1=1 670 07 1" e "512 270 1 S2=1 670 07 11". Pubblicato dalla Def American nel giugno del 1992 negli USA, dove giunse al 24esimo posto in classifica, ed un mese dopo in Gran Bretagna, dove non entro' in classifica, questo e' il terzo album dei Danzig, uscito dopo ''Danzig II - Lucifuge'' (1990) e prima di ''Danzig IV'' (1994). Corredato dalla disturbante cover art di H.R. Giger, questo lp prosegue sulla scia del suo predecessore, con un sulfureo e massiccio incrocio fra blues ed hard rock dalle tinte meno gotiche che in passato, alternando brani lenti alla Black Sabbath con pezzi piu' tirati, memori anche dei trascorsi punk di Danzig. Frontman dei leggendari e malefici Misfits, padrini dello horror hardcore, Glenn Danzig esce dal gruppo nei primi anni '80 e forma nel 1984 i Samhain, avvicinandosi al rock duro, tragitto completato con la formazione e l'opera dei Danzig, messi insieme nel 1987 ed artefici di un sulfureo incrocio fra blues, metal e rock gotico.
Euro
220,00
codice 252787
scheda
Danzig (misfits) Demo 1987 (pink vinyl)
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1987  hrb 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
Copia ancora incellophanata, ma con una apertura di circa 5 centimetri in prossimità della costola della copertina, stampa "private press" del 2022 su HRB, senza barcode, nella versione in vinile di colore rosa, label nera e bianca con scritte bianche, catalogo HRB1987. Questa edizione del 2022 su HRB contiene gli stessi brani, e nello stesso ordine, della pubblicazione uscita nel 2018 su Yellow Dog con il titolo di "Life without a net – demo 1987", ma con copertina completamente diversa. L'album contiene registrazioni demo effettuate da Glenn Danzig nel 1987, l'anno in cui mise insieme la sua nuova band, i Danzig, dalle ceneri del suo precedente gruppo, i Samhain; parte di questi brani era già emersa nei primi anni '90 con l'album "Demos '88" (i brani furono però incisi nel 1987, non nel 1988). La qualità dell'incisione è grezza e ben lontana dagli standard dello hi-fi, ma gli strumenti sono ben distinguibili, e questo sound cavernoso e sporco quasi giova ai toni brutali e cupi di queste acerbe performances intrise di durezza sabbathiana, buona parte delle quali versioni embrionali di brani poi editi con diverso titolo. Questa la scaletta: "Twist of cain", "Feel it (Am I demon?)", "Possession", "When death had no name (mortal sin)", "Trouble (I'm evil)" (Elvis Presley cover), "Waiting on the summer (soul on fire)", "Die for the demon (Night of hate)", "Chaos (descent)", "Trouble (I'm evil) v. 2". Frontman dei leggendari e malefici Misfits, padrini dello horror hardcore, Glenn Danzig esce dal gruppo nei primi anni '80 e forma nel 1984 i Samhain, avvicinandosi al rock duro, tragitto completato con la formazione e l'opera dei Danzig, messi insieme nel 1987 ed artefici di un sulfureo incrocio fra blues, metal e rock gotico.
Euro
15,00
codice 334374
scheda
Danzig (misfits) Life without a net – demo 1987
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1987  yellow dog 
punk new wave
Versione in vinile azzurro con chiazze nere e bianche (è riportata l'esistenza di altre due versioni, una in vinile rosso e l'altra in vinile giallo), copertina senza codice a barre, label nera e rossa con scritte fucsia e gialle, catalogo YDLP009. Pubblicato nel 2018 dalla Yellow Dog, questo album contiene registrazioni demo effettuate da Glenn Danzig nel 1987, l'anno in cui mise insieme la sua nuova band, i Danzig, dalle ceneri del suo precedente gruppo, i Samhain; parte di questi brani era già emersa nei primi anni '90 con l'album "Demos '88" (i brani furono però incisi nel 1987, non nel 1988). La qualità dell'incisione è grezza e ben lontana dagli standard dello hi-fi, ma gli strumenti sono ben distinguibili, e questo sound cavernoso e sporco quasi giova ai toni brutali e cupi di queste acerbe performances intrise di durezza sabbathiana, buona parte delle quali versioni embrionali di brani poi editi con diverso titolo. Questa la scaletta: "Twist of cain", "Feel it (Am I demon?)", "Possession", "When death had no name (mortal sin)", "Trouble (I'm evil)" (Elvis Presley cover), "Waiting on the summer (soul on fire)", "Die for the demon (Night of hate)", "Chaos (descent)", "Trouble (I'm evil)". Frontman dei leggendari e malefici Misfits, padrini dello horror hardcore, Glenn Danzig esce dal gruppo nei primi anni '80 e forma nel 1984 i Samhain, avvicinandosi al rock duro, tragitto completato con la formazione e l'opera dei Danzig, messi insieme nel 1987 ed artefici di un sulfureo incrocio fra blues, metal e rock gotico.
Euro
21,00
codice 3512743
scheda
Danzig (misfits) who killed marilyn? (original sleeve)
7" [edizione] nuovo  stereo  usa  1981  plan 9 / private 
punk new wave
singolo in formato 7", ristampa private press in vinile viola, con copertina nella originaria versione, in bianco e nero con parti in viola, costituita da un foglio di cartoncino ripiegato attorno al disco, senza barcode, etichetta interamente bianca senza alcuna indicazione, foro al centro largo, del rarissimo singolo uscito originariamente su etichetta Plan 9 nell' agosto del 1981, prima uscita solista in assoluto per il frontman della cult band del New Jersey, Glenn Danzig, quasi un anno prima del primo album della band "Walk Among Us", e molti anni prima rispetto al suo primo album solista "Danzig" del 1988. Qui Danzig si diverte a suonare tutti gli strumenti da se', e realizza un eccellente singolo che certo avrebbe potuto far parte del catalogo dei Misfits, con le inedite "Who Killed Marilyn?" e "Spook City USA", splendide tracce di solidissimo e noisy punk rock, e che erano in realta' state gia' registrate nel 1979 con i Misfits, rimanendo pero' inedite per anni.
Euro
9,00
codice 2102863
scheda

Page: 1 of 1

  • 1

Pag.: oggetti: