Hai cercato:  Cunningham david (flying lizards) --- Titoli trovati: : 1
  • 1
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1977  superior viaduct 
punk new wave
Ristampa del 2023 ad opera della Superior Viaduct, pressoché identica alla rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1977 dalla sua label Piano nel Regno Unito, il primo album solista, precedente il primo album dei Flying Lizards (1979). Inciso nel 1976, "Grey scale" è considerato un lavoro di riferimento per la composizione minimalista più sperimentale; Cunningham, all'epoca studente di accademia d'arte, si avvalse di altri studenti non musicisti e di qualsiasi strumento riuscisse a reperire per realizzare quest'opera prima: come racconta lo stesso autore, il suo approccio era di insistere su alcuni aspetti in modo così inflessibile ed insistente da arrivare a rivelare qualcosa di nuovo ed inaspettato. La circolarità, la ripetizione di suoni e ritmi e l'insistenza su certe trame caratterizzano al musica di "Grey scale", che tuttavia, come spesso accade per la migliore musica minimalista, si trasforma e muta progressivamente nel corso dello svolgimento. Un'opera che presagisce, pur restando fuori dall'ambito rock, alle realizzazioni di Cunningham con i suoi Flying Lizards e con i This Heat, dei quali fu produttore. L'irlandese David Cunningham è un produttore, compositore e discografico (fondatore della label Piano), che si è affermato nella seconda metà degli anni '70, con il suo primo album "Grey scale" (1977) e con i primi lavori del suo interessante progetto Flying Lizards, iniziato gia' nel '76 con la registrazione dei due brani che solo nel '78 la Virgin avrebbe pubblicato nel primo singolo "Money". Dopo le prime brillanti pubblicazioni a 33 giri dei Flying Lizards, rimaste purtroppo poco conosciute anche per l'approccio molto sperimentale, Cunningham continuera' fin quasi alla meta' degli anni '80 con questa denominazione, dedicandosi anche molto alla produzione di artisti o gruppi, e riprendendo a pubblicare dischi a proprio nome negli anni '90. Specializzato nei processi di lavoro in studio, nei trattamenti degli strumenti e nei loops, Cunnigham ha nel corso dei decenni creatio musica che spazia dallo art pop alle installazioni per gallerie d'arte, oltre a lavorare nel campo delle colonne sonore e del balletto contemporaneo; fra le sue collaborazioni come produttore, citiamo quella con gli sperimentatori britannici This Heat e con David Toop.
Euro
28,00
codice 2120422
scheda

Page: 1 of 1

  • 1

Pag.: oggetti: