Hai cercato:  Collins shirley --- Titoli trovati: : 18
  • 1
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Collins shirley adieu to old england
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1974  6 spices 
rock 60-70
Ristampa pressoche' identica alla prima tiratura del 1974 su Topic. Uscito dopo ''No roses'' e prima di ''Amaranth''. Il disco, come si puo' dedurre dal titolo, e' lavoro malinconico e rigoroso, e' generalmente considerato, a ragione, come uno dei capolavori di Shirley Collins e come l'opera che chiude e riassume definitivamente la stagione classica del folk rock britannico. Fu registrato tra gli altri con Simon Nicol e Dolly Collins, e vede alternarsi nei suoi brani tutta la storia del movimento inglese, a cominciare dai delicati frammenti arrangiati da flauto e concertina con viola e violino quali ''Down by the seaside'' o ''A sing of a maiden that is makeless'', sullo stile di ''Love death and the lady '' o ''Anthems in Eden'', ad altri in cui tornano alla luce gli strumenti piu' tipici della tradizione britannica ed il cui sapore e' invece piu' vicino ad albums quali ''Folk roots new ruotes'' o ''The sweet primroses'', per finire con l'ultimo brano, ''Coronation Jig'', elettrico e registrato con la Albion band. Straordinario ed immancabile.
Euro
21,00
codice 2103565
scheda
Collins shirley adieu to old england
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1974  topic 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima oramai molto rara stampa inglese, copertina nella versione liscia, pressata da "Robert Stace", etichetta blu con logo e scritte argento, catalogo 12TS238. Pubblicato in Inghilterra nel 1974 dopo ''No roses'' e prima di ''Amaranth''. Il disco, come si puo' dedurre dal titolo, e' lavoro malinconico e rigoroso, e' generalmente considerato, a ragione, come uno dei capolavori di Shirley Collins e come l'opera che chiude e riassume definitivamente la stagione classica del folk rock britannico. Fu registrato tra gli altri con Simon Nicol e Dolly Collins, e vede alternarsi nei suoi brani tutta la storia del movimento inglese, a cominciare dai delicati frammenti arrangiati da flauto e concertina con viola e violino quali ''Down by the seaside'' o ''A sing of a maiden that is makeless'', sullo stile di ''Love death and the lady '' o ''Anthems in Eden'', ad altri in cui tornano alla luce gli strumenti piu' tipici della tradizione britannica ed il cui sapore e' invece piu' vicino ad albums quali ''Folk roots new ruotes'' o ''The sweet primroses'', per finire con l'ultimo brano, ''Coronation Jig'', elettrico e registrato con la Albion band. Straordinario ed immancabile.
Euro
130,00
codice 237943
scheda
Collins shirley adieu to old england
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1974  topic 
  [vinile]  Very good  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima oramai molto rara stampa inglese, copia con lievi segni di invecchiamento sul vinile, copertina con effetto "textured" in rilievo, pressata da "Robert Stace", etichetta blu con logo e scritte argento, catalogo 12TS238. Pubblicato in Inghilterra nel 1974 dopo ''No roses'' e prima di ''Amaranth''. Il disco, come si puo' dedurre dal titolo, e' lavoro malinconico e rigoroso, e' generalmente considerato, a ragione, come uno dei capolavori di Shirley Collins e come l'opera che chiude e riassume definitivamente la stagione classica del folk rock britannico. Fu registrato tra gli altri con Simon Nicol e Dolly Collins, e vede alternarsi nei suoi brani tutta la storia del movimento inglese, a cominciare dai delicati frammenti arrangiati da flauto e concertina con viola e violino quali ''Down by the seaside'' o ''A sing of a maiden that is makeless'', sullo stile di ''Love death and the lady '' o ''Anthems in Eden'', ad altri in cui tornano alla luce gli strumenti piu' tipici della tradizione britannica ed il cui sapore e' invece piu' vicino ad albums quali ''Folk roots new ruotes'' o ''The sweet primroses'', per finire con l'ultimo brano, ''Coronation Jig'', elettrico e registrato con la Albion band. Straordinario ed immancabile.
Euro
90,00
codice 225216
scheda
Collins shirley an introduction to shirley collins (with rare tracks)
lp [edizione] nuovo  stereo  uk  2017  topic 
rock 60-70
edizione in vinile 180 grammi, con obi di presentazione, Pubblicata nel 2017, questa bella raccolta rappresenta una validissima introduzione alla musica della straordinaria e fondamentale cantante folk inglese (recentemente tornata ad incidere un album, il bel "Lodestar" del 2016), contenendo 12 brani tratti dalla sua splendida discografia (in gran parte irreperibile in vinile, purtroppo), ben cinque dei quali inediti in vinile su album, ovvero tre brani tratti dal 7"ep "Heroes In Love" del 1963 e due tracce dall' album "The Holly Bears The Crown" registrato nel 1969, a nome The Young Tradition, Shirley & Dolly Collins, la cui pubblicazione fu pero' annullata, ed edito finalmente nel 1995, ma solo in cd, Ecco la lista dei brani e la loro provenienza: A1 The Foggy Dew (registrata nel 1958 ed inserita nel primo fondamentale album "False True Lovers" del 1958, uscito su Folkways), A2 A Blacksmith Courted Me (dall' ep "Heroes in Love" del 1963), A3 The False Bride (dall' ep "Heroes In Love"), A4 All Things Are Quite Silent (dall' album "The Sweet Primroses" del 1967), A5 Polly Vaughan (dall' album "The Sweet Primroses"), A6 False True Love (dall' album "The Sweet Primroses"), B1 The Sweet Primeroses (dall' album "The Sweet Primroses"), B2 Rambleaway (dall' ep "Heroes In Love"), B3 March The Morning Sun (dall' album "The Holly Bears The Crown" registrato nel 1969, a nome The Young Tradition, Shirley & Dolly Collins, edito in cd nel 1995), B4 The Cherry Tree Carol (dall' album "The Holly Bears The Crown"), B5 The Moon Shines Bright (dall' album del 1978 accreditato a Shirley And Dolly Collins "For As Many As Will"), B6 The Rigs Of Time (dall' album "The Sweet Primroses", registrata con gli Young Tradition).
Euro
28,00
codice 2107830
scheda
Collins shirley archangel hill
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2023  domino 
rock 60-70
copertina senza barcode, adesivo con autore e titolo sul cellophane, corredato di coupon con codice per il download digitale e di inserto/booklet di quattro pagine con note, testi, crediti ed artwork, etichetta bianca con logo colorato in alto. Pubblicato nel maggio del 2023, ancora una volta bellissimo album della straordinaria e fondamentale cantante folk inglese, dopo il commovente "Lodestar" del 2016, che aveva segnato l' inatteso ritorno, dopo un lunghissimo silenzio discografico che durava dal 1978 ("For as Many as Will", coaccreditato alla sorella Dolly Collins), e l' ancor piu' bello "Heart's ease" del 2020. L' ottantasettenne signora del folk inglese, che in "Lodestar" cantava con voce esile e quasi timidamente esitante, eppure commovente e bellissima, recupera in questo "Heart's Ease" una potenza espressiva straordinaria, appare piu' sicura di se' e forse anche convinta dell' operazione, e ci regala quello che non si puo' non definire un capolavoro. Inciso con Dave Arthur, Glen Redman, Ian Kearey, Pete Cooper, Pip Barnes, tutti gia' coinvolti nei due precedenti albums, questo nuovo lavoro della Collins contiene nuove magnifiche riletture di traditionals, suonate con un approccio che rispetto ai due lavori precedenti diventa sempre piu' rispettoso delle fonti originarie, una preziosa registrazione del brano inedito "Hand and Heart" effettuata alla Sydney opera House nel gennaio del 1980, oltre ad una manciata di brani composti per l' occasione: "The Captain with the Whiskers", l' intensa ed atmosferica "High and Away", con testo adattato da alcuni passaggi del libro "America Over The Water" in cui la Collins riportava una conversazione con la cantante folk americana dell' Arkansas Almeda Riddle, avvenuta nell' ottobre 1959 durante uno dei leggendari viaggi con Alan Lomax, e "Archangel Hill", che chiude l' album e gli da' il titolo, con la Collins che recita una poesia scitta dal padre, su poche note di chitarra, piano ed il suono del vento.
Euro
28,00
codice 3031616
scheda
Collins shirley archangel hill (ltd. green vinyl)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2023  domino 
rock 60-70
EDZIONE LIMITATA IN VINILE VERDE, copertina senza barcode, adesivo con autore e titolo sul cellophane, corredato di coupon con codice per il download digitale e di inserto/booklet di quattro pagine con note, testi, crediti ed artwork, etichetta bianca con logo colorato in alto. Pubblicato nel maggio del 2023, ancora una volta bellissimo album della straordinaria e fondamentale cantante folk inglese, dopo il commovente "Lodestar" del 2016, che aveva segnato l' inatteso ritorno, dopo un lunghissimo silenzio discografico che durava dal 1978 ("For as Many as Will", coaccreditato alla sorella Dolly Collins), e l' ancor piu' bello "Heart's ease" del 2020. L' ottantasettenne signora del folk inglese, che in "Lodestar" cantava con voce esile e quasi timidamente esitante, eppure commovente e bellissima, recupera in questo "Heart's Ease" una potenza espressiva straordinaria, appare piu' sicura di se' e forse anche convinta dell' operazione, e ci regala quello che non si puo' non definire un capolavoro. Inciso con Dave Arthur, Glen Redman, Ian Kearey, Pete Cooper, Pip Barnes, tutti gia' coinvolti nei due precedenti albums, questo nuovo lavoro della Collins contiene nuove magnifiche riletture di traditionals, suonate con un approccio che rispetto ai due lavori precedenti diventa sempre piu' rispettoso delle fonti originarie, una preziosa registrazione del brano inedito "Hand and Heart" effettuata alla Sydney opera House nel gennaio del 1980, oltre ad una manciata di brani composti per l' occasione: "The Captain with the Whiskers", l' intensa ed atmosferica "High and Away", con testo adattato da alcuni passaggi del libro "America Over The Water" in cui la Collins riportava una conversazione con la cantante folk americana dell' Arkansas Almeda Riddle, avvenuta nell' ottobre 1959 durante uno dei leggendari viaggi con Alan Lomax, e "Archangel Hill", che chiude l' album e gli da' il titolo, con la Collins che recita una poesia scitta dal padre, su poche note di chitarra, piano ed il suono del vento.
Euro
34,00
codice 3031617
scheda
Collins shirley Bonny cuckoo (lost 1957 recordings)
7" ep [edizione] nuovo  stereo  uk  1957  fledg'ling 
rock 60-70
Copertina in cartoncino laminato sul fronte e liscio sul retro, flipback su due lati sul retro, inner sleeve in carta con foto, label bianca con foro centrale piccolo, scritte blu e nere, catalogo WING1003. Pubblicato nel 2015 dalla Fledg'ling Records, in occasione dell'ottantesimo compleanno di Shirley Collins, questo ep offre quattro splendide registrazioni finora rimaste inedite, rese disponibili dalla collezione di David Tibet (Current 93), della grandissima cantante. Si tratta di alcune fra le primissime incisioni di Shirley Collins (voce e banjo), effettuate il 20 ottobre del 1957 a Londra da Alan Lomax. Puro folk acustico britannico, con i brani ''Bonny cuckoo'' e ''Bonny labouring boy'' presentati in versioni a cappella su di una facciata e con accompagnamento di banjo sull'altra.
Euro
15,00
codice 2104367
scheda
Collins shirley English songs
7" ep [edizione] nuovo  stereo  uk  1960  fledg'ling 
rock 60-70
Copertina in cartoncino laminato sul fronte e liscio sul retro, flipback su due lati sul retro, inner sleeve in carta con foto di Shirley Collins e note. Uscita in occasione del Record Store Day, ristampa del 2015, ad opera della Fledg'ling Records, pressoche' identica alla molto rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1960 dalla Collector in Gran Bretagna, il terzo 7''ep di Shirley Collins, successivo al secondo ''The foggy dew'' (1960) e precedente il quarto ''Heroes in love'' (1963). Shirley (voce e banjo) si cimenta qui con quattro splendidi brani tradizioanli, inediti su album tranne ''I drew my ship'' (presente sul suo abum ''False true lovers'' del 1959), incisi a Lonadra nel marzo del 1958; la magnifica voce di Shirley gia' si mostra in tutta la sua delicata bellezza attraverso queste autunnali ed asciutte interpretazioni di canzoni folk anglosassoni quali ''The unquiet grave'', una delle ballate tradizionali piu' note all'epoca nelle isole britanniche ed in Nord America, ''Newcastle'', brano che si ritiene discendere da antiche danze di corte piuttosto che dal folklore popolare, ''The Irish girl'' ed infine ''I drew my ship'', ballata amorosa che e' una versione del Nord dell'Inghilterra del brano ''Awake, awake, you drowsy sleeper''.
Euro
15,00
codice 2085849
scheda
Collins shirley English songs volume 2
7" ep [edizione] nuovo  stereo  uk  1964  fledg'ling 
rock 60-70
Copertina laminata sul fronte e liscia sul retro, flipback su due lati sul retro, inner sleeve in carta con foto in bianco e nero. Ristampa del 2016 ad opera della Fledg'ling Records, la prima in assoluto in vinile e pressoche' identica alla molto rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1964 dalla Collector in Gran Bretagna, questo fu l'ultimo dei cinque splendidi 7''ep di Shirley Collins usciti a partire dal 1960, successivo al quarto ''Heroes in love'' (1963). In questi quattro brani tradizionali appartenenti al repertorio folk inglese, la nostra Shirley (voce, banjo) e' accompagnata dalla chitarra acustica dello scozzese Robin Hall, una istituzione del folk delle isole britanniche del '900, membro dei Galliards e del celebrato duo folk con Jimmie McGregor. ''Dance to your daddy'', ''The sperm whale fishery'', ''My bonny miner lad'' e ''The foolish boy'' sono ancora una volta splendide interpretazioni di folk acustico, espresse con una voce cristallina, la cui delicatezza esprime un lirismo potentissimo; un piccolo capolavoro, assolutamente imperdibile per chi ama il folk delle isole britanniche.
Euro
16,00
codice 3510342
scheda
Collins shirley Foggy dew
7" ep [edizione] nuovo  stereo  uk  1960  fledg'ling 
rock 60-70
Copertina in cartoncino laminato sul fronte e liscio sul retro, flipback su due lati sul retro, inner sleeve in carta con foto di Shirley Collins e note. Ristampa del 2014 ad opera della Fledg'ling Records, pressoche' identica alla molto rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1960 dalla Collector in Gran Bretagna, il secondo 7''ep di Shirley Collins, successivo al primo ''Shirley sings Irish'' (1960) e precedente il terzo ''English songs'' (1960). Shirley (voce e banjo) e' qui accompagnata dallo scozzese Robin Hall alla chitarra (poi autore come solista di vari ep's e singoli e di un album dal 1960 al 1964, e di un lp con Jimmy McGregor oltre all'unico leggendario 45 giri del 1960 con i Galliards). I quattro splendidi brani qui inclusi, inediti su album, furono incisi a Lonadra nel marzo del 1959, sono brani tradizionali folk anglosassoni, nei quali la magnifica voce di Shirley gia' si mostra in tutta la sua delicata bellezza; spicca soprattutto la struggente malinconia di ''Brigg fair'', brano in cui la cantante offre una perfomance autunnale e raccolta, accompagnata da un semplice ma evocativo arrangiamento di chitarra, che prelude a molte meraviglie del folk e del folk rock britannico a venire. Questa la scaletta: ''The berkshire tragedy'', ''The foggy dew'', ''Geordie'', ''Brigg fair'' (brano anni dopo riproposto in una nuova versione nell'album ''The sweet primeroses'', 1967).
Euro
15,00
codice 2106141
scheda
Collins shirley heart's ease
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  domino 
rock 60-70
copertina senza barcode, adesivo di presentazione sul cellophane, in vinile 140 grammi, corredato di coupon con codice per il download digitale e di inserto/booklet di quattro pagine con note, testi, foto e disegni, etichetta bianca con logo colorato in alto. Pubblicato nel luglio 2020, lo splendido seguito al commovente "Lodestar" del 2016, che aveva segnato l' inatteso ritorno della straordinaria e fondamentale cantante folk inglese, dopo un lunghissimo silenzio discografico che durava dal 1978 ("For as Many as Will", coaccreditato alla sorella Dolly Collins). L' ottantaquattrenne signora del folk inglese, che in "Lodestar" cantava con voce esile e quasi timidamente esitante, eppure commovente e bellissima, recupera in questo "Heart's Ease" una potenza espressiva straordinaria, appare piu' sicura di se' e forse anche convinta dell' operazione, e ci regala quello che non si puo' non definire un capolavoro. Inciso con Dave Arthur, Glen Redman, Ian Kearey, John Watcham, Ossian Brown, Pete Cooper, Pip Barnes, tutti gia' coinvolti in "Lodestar", questo nuovo lavoro della Collins contiene magnifiche riletture di traditionals, e ad esse aggiunge una conclusiva atmosferica ed oscura "Crowlink" di Ossian Brown e Matthew Shaw, che vi suona pure (in qualita' di ospite), e soprattutto una "Locked In Ice" scritta da Buz Collins (figlio della sorella Dolly), con titolo ed in parte il testo modificati, davvero commovente, caratterizzata da quella vena insieme solenne e dolente che era stata di capolavori come "Death and The Lady". Un disco di bellezza straordinaria.
Euro
28,00
codice 2094060
scheda
Collins shirley heart's ease
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  domino 
rock 60-70
copertina senza barcode, adesivo di presentazione sul cellophane, in vinile 140 grammi, corredato di coupon con codice per il download digitale e di inserto/booklet di quattro pagine con note, testi, foto e disegni, etichetta bianca con logo colorato in alto. Pubblicato nel luglio 2020, lo splendido seguito al commovente "Lodestar" del 2016, che aveva segnato l' inatteso ritorno della straordinaria e fondamentale cantante folk inglese, dopo un lunghissimo silenzio discografico che durava dal 1978 ("For as Many as Will", coaccreditato alla sorella Dolly Collins). L' ottantaquattrenne signora del folk inglese, che in "Lodestar" cantava con voce esile e quasi timidamente esitante, eppure commovente e bellissima, recupera in questo "Heart's Ease" una potenza espressiva straordinaria, appare piu' sicura di se' e forse anche convinta dell' operazione, e ci regala quello che non si puo' non definire un capolavoro. Inciso con Dave Arthur, Glen Redman, Ian Kearey, John Watcham, Ossian Brown, Pete Cooper, Pip Barnes, tutti gia' coinvolti in "Lodestar", questo nuovo lavoro della Collins contiene magnifiche riletture di traditionals, e ad esse aggiunge una conclusiva atmosferica ed oscura "Crowlink" di Ossian Brown e Matthew Shaw, che vi suona pure (in qualita' di ospite), e soprattutto una "Locked In Ice" scritta da Buz Collins (figlio della sorella Dolly), con titolo ed in parte il testo modificati, davvero commovente, caratterizzata da quella vena insieme solenne e dolente che era stata di capolavori come "Death and The Lady". Un disco di bellezza straordinaria.
Euro
28,00
codice 3024330
scheda
Collins shirley lodestar
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2016  domino 
rock 60-70
vinile pesante, adesivo di presentazione sul cellophane, copertina apribile, inserto apribile con testi e disegni, coupon con codice per il download digitale, etichetta bianca con titolo marroncino e scritte nere da un lato, "custom" dall' altro. Pubblicato nel novembre del 2016 e prima di "Heart's Ease" (2020), l' inatteso album che segna il ritorno della straordinaria e fondamentale cantante folk inglese, dopo un lunghissimo silenzio discografico che durava dal 1978 ("For as Many as Will", coaccreditato alla sorella Dolly Collins). Ormai ottantenne, la Collins non possiede piu' la limpida, squillante e potente voce di un tempo, e per le sue remore a cantare di fronte ad estranei, ha preferito registrare il suo disco in sessions casalinghe piuttosto che recarsi in studio; il successivo album "Heart's Ease" la vedra' interprete piu' sicura e confidente, ma la fragilita' dimessa che dimostra in questo lavoro, in performance come sempre austere ed intensissime insieme, commuove irrimediabilmente e contribuisce essa stessa ad un disco che si rivela bellissimo. Inciso con Alex Neilson, Dave Arthur, Derrick Hughes, Elle Osborne, Glen Redman, Ian Kearey, John Watcham, Michael J. York, Ossian Brown (ex Coil, e poi con Cyclobe e Nodding Folk), Pete Cooper, Pip Barnes, Rivka Zoob, questa nuova opera della Collins contiene riletture di brani della tradizione Englese, Americana e Cajun, dal sedicesimo secolo agli anni '50 del ventesimo secolo, con una manciata di brani composti dalla Collins o da Ossian Brown, registrati nella casa della cantante a Lewes, nel Sussex, con il fondamentale supporto del gia' citato Ossian Brown e di Stephen Thrower (anche lui ex Coil e Cyclobe), e con la produzione di Ian Kearey.
Euro
28,00
codice 2063799
scheda
Collins shirley Shirley sings irish
7" ep [edizione] nuovo  stereo  uk  1960  fledg'ling 
rock 60-70
Copertina laminata sul fronte e liscia sul retro, flipback su due lati sul retro, inner sleeve in carta con foto a colori. Ristampa del 2017 ad opera della Fledg'ling Records, pressoche' identica alla molto rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1960 dalla Collector in Gran Bretagna, il primo 7''ep di Shirley Collins, precedente ''The foggy dew'' (1960). In questi cinque brani tradizionali appartenenti al repertorio folk irlandese, la nostra Shirley (voce, banjo) e' accompagnata dalla chitarra acustica dello scozzese Robin Hall, una istituzione del folk delle isole britanniche del '900, membro dei Galliards e del celebrato duo folk con Jimmie McGregor. ''Love is teasing'', ''She moves through the fair'', ''The bold irish boy'', ''Must I go bound'' e ''Dennis o'reilly'' sono cinque splendide performances in cui la voce della cantante brilla come non mai, e che devono essere ascoltate piu' che descritte.
Euro
17,00
codice 2104507
scheda
Collins shirley sweet primeroses
lp [edizione] originale  mono  uk  1967  topic 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima rarissima stampa inglese in mono, catalogo 12T170, copertina laminata sul fronte, etichetta blu con logo e scritte argento. Pubblicato in Inghilterra nell' aprile del 1967 dopo ''Folk roots, new routes'' e prima di ''The power of true love knot'', non entrato nelle classifiche Uk ne' in quelle Usa. Il quarto album. Registrato con Dolly Collins, prodotto da John Marshall, contiene 15 incredibili brani tratti dalla tradizione folk inglese, il tutto registrato con l' organo portativo, uno strumento medioevale, chitarra acustica e banjo a 5 corde. Le atmosfere sono quelle di ''Love death and the lady'' o ''Anthems in Eden'', ma con arrangiamenti molto piu' scarni ed essenziali, e l' uso dell'organo portativo dona al lavoro quelle atmosfere oscure ed arcane proprie dell' Inghilterra preindustriale, che ben si adattano ai paesaggi della campagna inglese evocati nelle note, le formazioni del long man a wilmington, stonehenge, le malvern hills. Un album capolavoro che lascia estasiati e senza fiato, figlio di un momento irripetibile che mischia sperimentazione e nostalgia, mistero e tradizione. Un assoluto masterpiece.
Euro
185,00
codice 224814
scheda
Collins shirley sweet primeroses
lp [edizione] originale  stereo  uk  1967  topic 
  [vinile]  Very good  [copertina]  Very good rock 60-70
prima rarissima stampa inglese in mono, copia con qualche segno di invecchiamento su copertina e vinile, catalogo 12T170, copertina laminata sul fronte, etichetta blu con logo e scritte argento. Pubblicato in Inghilterra nell' aprile del 1967 dopo ''Folk roots, new routes'' e prima di ''The power of true love knot'', non entrato nelle classifiche Uk ne' in quelle Usa. Il quarto album. Registrato con Dolly Collins, prodotto da John Marshall, contiene 15 incredibili brani tratti dalla tradizione folk inglese, il tutto registrato con l' organo portativo, uno strumento medioevale, chitarra acustica e banjo a 5 corde. Le atmosfere sono quelle di ''Love death and the lady'' o ''Anthems in Eden'', ma con arrangiamenti molto piu' scarni ed essenziali, e l' uso dell'organo portativo dona al lavoro quelle atmosfere oscure ed arcane proprie dell' Inghilterra preindustriale, che ben si adattano ai paesaggi della campagna inglese evocati nelle note, le formazioni del long man a wilmington, stonehenge, le malvern hills. Un album capolavoro che lascia estasiati e senza fiato, figlio di un momento irripetibile che mischia sperimentazione e nostalgia, mistero e tradizione. Un assoluto masterpiece.
Euro
90,00
codice 30776
scheda
Collins shirley (with Incredible string band) the power of the true love knot
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1968  polydor 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima straordinariamente rara stampa inglese, copertina (con lievi segni di invecchiamento) laminata fronte e retro, etichetta rossa con logo nero e bianco in alto, con "st 33" in due cerchi a destra, catalogo 583025. Pubblicato in Inghilterra nel luglio del 1968 dopo ''Sweet primroses'' e prima di ''Anthems in eden'', non entrato nelle classifiche Uk ne' in quelle Usa. Il quarto album. Si tratta del leggendario lavoro prodotto da Joe Boyd a cui partecipano, tra gli altri, la sorella Dolly Collins che arrangia il tutto, Robin Williamson e Mike Heron della Incredible String Band. Il disco, suonato con uno stile che richiama i cicli arturiani ed i romanzi cortesi, con utilizzo di harmonium, flauti, liuti, riporta in vita l' Inghilterra delle fiabe e dei tornei, dell' amor cortese, il medioevo delle foreste incantate e della cerca del Graal, ma con uno spirito modermo e metafisico, che lo riscrive e lo riutilizza reinventandolo. Il lavoro fu un punto di svolta nella sua carriera, infatti, i due seguenti lp's, del 1969 e 1970, "Anthems in eden" e "Love death and the lady", seguiranno ancora questa impostazione creando un trittico tra i piu' celebrati e leggendari nella storia del folk inglese. Forse non sara' inutile ricordare come, proprio in questi anni, nasca in Inghilterra sia il folk rock che il progressive, che certamente molto, piu' di quanto comunemente non si pensi, devono a questi tre lavori.
Euro
210,00
codice 237683
scheda
Collins shirley and dolly anthems in eden
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1969  harvest 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima straordinariamente rara stampa italiana, copertina apribile, laminata fronte e retro, etichetta verde chiaro e verde scuro, con "Stereo Mono" e "Biem" a sinistra, senza marchio stampato ne' timbro Siae (subentreranno nel 1970), data sul trail off "29-9-69", catalogo 3C062-04072. Pubblicato in Inghilterra nel maggio del 1968 dopo ''The power of true love knot'' e prima di ''Love death and the lady'', non entrato nelle classifiche Uk e non pubblicato all' epoca in Usa, il sesto album della discografia di Shirley Collins, il primo coaccreditato anche alla sorella Dolly. Prima parte della coppia di lavori su Harvest, e' generalmente considerato dalla critica piu' attenta come uno dei piu' grandi capolavori di folk progressive mai prodotti in gran bretagna, distante dalla tradizione e con sonorita' sullo stile di quelle di ''Love death and the lady'', ma con un atmosfera meno oscura e piu' leggiadra, sognante e primaverile, poche opere raggiungono l'intensita' artistica ed evocativa di questi due albums, Arturiani e profondamente calati nella cultura della Albione piu' ammaliante come pochi altri, con gli arrangiamenti inarrivabili di Dolly Collins, completamente acustico, insieme a ''love death and the lady'' e' per molti il piu' bel disco di folk mai prodotto in assoluto, diverra' ed e' ancora oggi, un mito per tutti i musicisti della scena folk rock Britannica, una vera pietra miliare della musica del xx secolo. 10 e lode.
Euro
120,00
codice 252294
scheda

Page: 1 of 1

  • 1

Pag.: oggetti:
Indice autori contenenti "Collins shirley":
collins shirley - collins shirley (with Incredible string band) - collins shirley and dolly - 

altri autori contnenti le parole cercate: