Hai cercato:  Bowie david --- Titoli trovati: : 54
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Bowie David A Divine Symmetry (An Alternative Journey Through Hunky Dory)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1971  parlophone 
rock 60-70
Corredato di inserto apribile in tre parti, questo album, pubblicato nel febbraio del 2023, contiene sostanzialmente una versione alternativa dell' immortale capolavoro "Hunky Dory", con gli stessi brani dell' album originario, nello stesso ordine (ma con l' aggiunta della poco nota "Bombers") in versioni inedite, demos o outtakes tratti dalle numerose registrazioni effettuate in preparazione di quel disco (quattro di queste tracce erano gia' comparse nel disco promozionale condiviso con Dana Gillespie, e noto anche come "Bowpromo lp", realizzato nell' agosto del 1971, prima dello stesso "Hunky Dory". Queste le note relative all' album nella sua forma originaria: Pubblicato in Inghilterra nel dicembre del 1971 dopo ''The man who sold the world'' e prima di ''The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders From Mars", gunto al numero 93 delle classifiche Usa e non entrato in quelle Uk. Il quarto splendido album. Registrato con Mick Ronson e Rick Wakeman tra gli altri, e' prodotto da Ken Scott. Pensato come tributo e celebrazione di New York, e' un album molto diverso dal precedente, qui si perde traccia del rock con sfumature hippie e hard del passato recente , ma si recuperano sia il folk che i ritmi piu' dancehall, caleidoscopio in cui trovano posto tutte le anime del musicista, da quella piu' artistica e raffinata a quella piu' popolare e kitsch, erotica e da cabaret, e' una vera opera d' arte che reinventa il pop ed il rock degli anni '60 dandogli una dimensione completamente nuova e postmoderna. Anche negli arrangiamenti ci sono importanti novita', con la chitarra di Mick Ronson spesso in sottofondo per donare al pianoforte di Rick Wakeman la parte di strumento portante, mossa che si rivela azzeccatissima e che determina un clima sognante e malinconico ma allo stesso tempo metropolitano, particolarmente riuscito in brani monumentali quali ''Changes'' , ''Life on mars'', l' anthem omosex ''Oh! you pretty thing'', ''Quicksand'', e le bizzarre ''Andy warhol'' e ''Aong for Bob Dylan''. Non mancano poi anche i riferimenti all' esoterismo (in "Quicksand" Bowie canta: «"I'm closer to the Golden Dawn, immersed in Crowley's uniform of imagery»).
Euro
32,00
codice 3030869
scheda
Bowie david a new career in a new town 1977-1982 (limited 13 lp box)
LPBOX [edizione] nuovo  stereo  eu  1977  parlophone 
rock 60-70
box limitato in cartoncino rigido, contenente 9 albums, di cui 2 doppi ed un triplo, per un totale di 13 lps, in vinile 180 grammi per audiofili, con allegato un ricco booklet di 84 pagine. Uscito nel settembre del 2017, contiene, corredati ciascuno di relativa copertina, i quattro albums in studio pubblicati dall' artista inglese tra il 1977 ed il 1982 ("Low", 1977, "Heroes", 1977, "Lodger", 1979 e "Scary Monsters (And Super Creeps)", 1980), una seconda versione di "Lodger" remixata nel 2017 da Tony Visconti, il live "Stage" originariamente uscito nel 1978 come doppio album, qui presente in due versioni: quella originaria, doppia, in vinile giallo, ed una versione tripla con tre brani aggiunti ("Be My Wife", "The Jean Genie" e "Suffragette City"), un 12" inedito denominato "Heroes E.P.", con quattro versioni dell' immortale inno "Heroes" (German Album Version, German Single Version, French Album Version e French Single Version), ed infine il doppio inedito "Re:Call 3", con brani tratti da singoli ed ep, inediti o in versioni inedite su album (Heroes (Single Version), Beauty And The Beast (Extended Version), Breaking Glass (Australian Single Version), Yassassin (Single Version), D.J. (Single Version), Alabama Song, Space Oddity (1979 Version), Ashes To Ashes (Single Version), Fashion (Single Version), Scary Monsters (And Super Creeps) (Single Version), Crystal Japan, Under Pressure (single Version), Cat People (Putting Out Fire), Peace On Earth/Little Drummer Boy (Mono), ed i cinque brani del minialbum "Bertold Brecht's Baal" uscito nel 1982).
Euro
287,00
codice 3018998
scheda
Bowie david a night with the duke - live in milano 10/6/1987 (+ insert)
lp2 [edizione] originale  stereo  hol  1987  r.o.a.r. records 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Doppio album, l' originale rara stampa, private press, del live realizzato nel 1987, copertina lucida senza barcode, completa di inserto apribile con foto e note, etichetta verde con scritte in bianco. Contiene registrazioni, di qualita' accettabile anche se certo non ottimale, effettuate in occasione del concerto allo Stadio San Siro di Milano, il 10 giugno 1987, di fronte ad 80.000 spettatori, durante il Glass Spider Tour, la straordinariamente complessa e bizarra tournee messa a punto nel 1987 da David Bowie per l' uscita dell' album "Never Let Me Down", con Carmine Rojas (basso), Alan Childs (batteria), Carlos Alomar e Peter Frampton (chitarre), Richard Cottel (tastiere) e Erdal Kizilcay (synth). Questa la lista completa dei brani: A1 Intro A2 Glass Spider A3 Day-In Day-Out A4 Bang Bang A5 Absolute Beginners B1 Loving The Alien B2 China Girl B3 Scary Monsters B4 A Night With You C1 Never Let Me Down C2 Big Brother C3 Heroes C4 Time Will Crawl C5 Beat Of Your Drum D1 Zeroes D2 Let's Dance D3 Time D4 Blue Jean D5 Modern Love.
Euro
60,00
codice 252111
scheda
Bowie david alabama song + 2 (picture)
7" [edizione] nuovo  stereo  eu  1978  Parlophone 
rock 60-70
singolo 7" picture disc in edizione limitata, pubblicato nel febbraio 2020, copertina plastificata trasparente con adesivo con autore, titolo e note; contiene sul lato A la splendida versione del classico di Kurt Weill e Bertold Brecht uscita su singolo nel febbraio 1980 (e registrata in studio il 2 luglio del 1978) e sul retro due tracce inedite: una versione di "Joe The Lion" registrata durante il soundcheck del concerto all' Earls Court di Londra l' 1 luglio 1978 (il brano non fu pero' eseguito dal vivo da Bowie fino al 1983) e una versione dal vivo di "Alabama Song" registrata proprio all' Earls Court l' 1 luglio 1978.
Euro
17,00
codice 3023702
scheda
Bowie David Aladdin sane (2016 reissue)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1973  Parlophone 
rock 60-70
ristampa ufficiale del febbraio del 2016, rimasterizzata ed in vinile 180 grammi, copertina apribile senza barcode, pressoche' identica a quella della prima rara tiratura su Rca, e corredata dell' originaria inner sleeve oltre che del ricercato inserto fotografico con autografo (naturalmente stampato) di Bowie, etichetta arancione, catalogo DB69735, 0825646289431. Pubblicato in Uk nell' aprile del 1973 dopo ''Ziggy Stardust'' e prima di ''Pin-ups", giunto al numero 1 delle classifiche Uk ed al numero 17 delle charts Usa dove venne pubblicato nel maggio dello stesso anno. Il quinto album. E' il suo primo lp ''americano'', intitolato originariamente ''A lad in vein'', con evidenti riferimenti all' eroina; opera che esalta la vena piu' glam e teatrale di Bowie, anche talora su un versante decisamente rock'n'roll, contiene molti classici, tutti gli episodi del disco sono memorabili, non solo i singoli ''Jean Genie'' (brano dedicato a Jean Genet), e "Drive In Saturday" (riuscitissimo episodio che mette insieme glam pop decadente e doo-wop), ma anche le trascinanti "Cracked Actor", ''Watch that man'' e "Panic In Detroit" e "Let's Spend the Night Together" (cover dai Rolling Stones), la delicata e stranita "Aladdin Sane" (che anticipa avventure future di Bowie), la teatrale e drammatica "Time", l' old style fascinoso di "Prettiest star'' e "Lady Grinning Soul". Dopo l' uscita del disco Bowie annuncia il suo ritiro dalle scene e si trasferisce a Parigi. Album accostato a ''Ziggy Stardust'', ne segue la struttura, ma in maniera ancora piu' estrema; vi si sente il piano quasi jazz di Mick Garson, le grandi chitarre di Mick Ronson, la voglia di sperimentazione ed innovazione, con vari brani dissonanti, altri cinematografici come ''Drive in Saturday'', in cui affiora il glam ed il soul, l' affresco metropolitano di ''Panic in Detroit''... Disco molto discusso da pubblico e critica e' divenuto certamente, anche a causa della celeberrima copertina, una delle icone della musica rock.
Euro
35,00
codice 2125581
scheda
Bowie David bbc 1968-1970 (gold vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1968  no kidding 
rock 60-70
edizione limitata, in vinile color oro, realizzata nel 2021, album contenuto in una busta plastificata trasparente, con inserto con foto e brani, sul vinile una piccola etichetta centrale grigia con scritte bianche. Contiene 12 brani, registrati live in studio tra il 1968 ed il 1970 in tre differenti occasioni, e trasmessi radiofonicamente dalla BBC inglese. Questa la lista dei brani: "In The Heat Of The Morning", "London Bye Ta-Ta", "Karma Man" e "Silly Boy Blue" sono registrate il 13 maggio del 1968 per il Top Gear Show; "Let Me Sleep Beside You" e "Janine" sono registrate il 20 ottobre del 1969 per il Dave Lee Travis Show; "Amsterdam", "God Knows I'm Good", "The Width Of A Circle", "Unwashed And Somewhat Slightly Dazed", "Cygnet Committee" e "Memory Of A Free Festival" sono registrate il 5 fewbbraio del 1970 per il Sunday Show.
Euro
26,00
codice 2108849
scheda
Bowie david be my wife (picture disc)
7" [edizione] nuovo  stereo  eu  1975  Parlophone 
rock 60-70
singolo 7" picture disc in edizione limitata, pubblicato nel 2017 in occasione del 40ennale dall' uscita originaria del singolo, copertina in plastica trasparente con adesivo con autore, titolo e "40th Anniversary Edition"; contiene sul lato A la celebre "Be My Wife" (rimasterizzata), originariamente uscita su singolo in Uk nel giugno del 1977, tratta dall' album "Low" (gennaio 1977). Sul retro una registrazione dal vivo inedita della strumentale "Art decade", registrata a Perth, Australia, presso il Perth Entertainment Centre, il 15 novembre 1978.
Euro
18,00
codice 3018542
scheda
Bowie david bertolt brecht's baal
lpm [edizione] seconda stampa  stereo  ger  1982  rca 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Terza stampa europea degli anni '80, pressata in Germania, copertina apribile lucida senza barcode pressoche' identica alla prima tiratura del 1982, etichetta nera con fascia esterna ("rim") e scritte argento, catalogo PG89074. Pubblicato dopo ''Scary monsters'' e prima di ''Let's dance'', nel febbraio del 1982, giunto al numero 29 delle classifiche Uk (dove usci' sotto forma di 7'' ep) e non pubblicato all' epoca in Usa. Contiene cinque brani inediti, dalla colonna sonora dello spettacolo teatrale basato su testi di Bertold Brecht , registrata per la tv inglese, nella quale Bowie interpreta la parte principale, quella dell' anarchico Baal. Il disco, un episodio a parte nella carriera del duca bianco, assolutamente affascinante ed ispirato, contiene i brani "Baal's Hymn", "Remembering Marie A.", "Ballad Of The Adventurers", "The Drowned Girl" e "Dirty Song".
Euro
26,00
codice 255589
scheda
Bowie David bertolt brecht's baal
lpm [edizione] originale  stereo  ita  1982  rca 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima rara stampa italiana, copertina con (come tutte le copie) "Made in Germany" sul retro, nella versione senza "Campi Grafica Foligno 4/82", apribile senza barcode, completa di inner sleeve con foto e note in italiano, etichetta Rca rossa con logo Q Disc, con marchio Siae riquadrato in basso, catalogo PG45092, data sul trail off "31-3-82". Pubblicato dopo ''Scary monsters'' e prima di ''Let's dance'', nel febbraio del 1982, giunto al numero 29 delle classifiche Uk (dove usci' sotto forma di 7'' ep) e non pubblicato all' epoca in Usa. Contiene cinque brani inediti, dalla colonna sonora dello spettacolo teatrale basato su testi di Bertold Brecht , registrata per la tv inglese, nella quale Bowie interpreta la parte principale, quella dell' anarchico Baal. Il disco, un episodio a parte nella carriera del duca bianco, assolutamente affascinante ed ispirato, contiene i brani "Baal's Hymn", "Remembering Marie A.", "Ballad Of The Adventurers", "The Drowned Girl" e "Dirty Song".
Euro
28,00
codice 252001
scheda
Bowie david bertolt brecht's baal (10")
10" [edizione] nuovo  stereo  eu  1982  regal zonophone / parlophone 
rock 60-70
ristampa ufficiale del 2018 in formato 10", edizione limitata, copertina apribile in tre parti, senza barcode, con apertura per il disco all' interno. Pubblicato dopo ''Scary monsters'' e prima di ''Let's dance'', nel febbraio del 1982, giunto al numero 29 delle classifiche Uk (dove usci' sotto forma di 7'' ep) e non pubblicato all' epoca in Usa. Contiene cinque brani inediti, dalla colonna sonora dello spettacolo teatrale basato su testi di Bertold Brecht , registrata per la tv inglese, nella quale Bowie interpreta la parte principale, quella dell' anarchico Baal. Il disco, un episodio a parte nella carriera del duca bianco, assolutamente affascinante ed ispirato, contiene i brani "Baal's Hymn", "Remembering Marie A.", "Ballad Of The Adventurers", "The Drowned Girl" e "Dirty Song".
Euro
29,00
codice 2101824
scheda
Bowie david black tie white noise
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1993  iso records / parlophone 
rock 60-70
Doppio album, ristampa ufficiale del 2022, rimasterizzata, copertina pressoche' identica alla prima ormai molto rara tiratura, corredata di inner sleeves; gli stessi dodici brani dell' edizione originaria sono qui distribuiti su due lps invece che su un singolo disco, per una migliore qualita' di ascolto. Uscito nel giugno del 1993, dopo la parentesi con i Tin Machine ed a distanza di ben sei anni dal precedente lavoro solista "Never Let Me Down" (1987), e prima di "Outside" (1995), giunto al primo posto delle classifiche inglesi ed al 39esimo di quelle americane, il diciottesimo album in studio per l' artista inglese. Registrato con la presenza, tra gli altri, della chitarra di Mick Ronson, gia' con Bowie nel periodo "Ziggy Stardust", e purtroppo morto nello stesso anno, e coprodotto da Nile Rodgers, gia' in cabina di regia del celeberrimo "Let's Dance", il disco ebbe accoglienze non unanimamente positive da parte della critica; segnato dalla presenza dei singoli "Jump They Say", "Black Tie White Noise" e "Miracle Goodnight", e dalle covers di "Feel Free" dei Cream, "Nite Flights" di Scott Walker e di "I Know It's Gonna Happen Someday" di Morrissey, certo e' caratterizzato da una freschezza che da lungo tempo i dischi di Bowie non avevano, e da atmosfere particolarmente rilassate e positive, a riflettere un periodo felice della sua vita.
Euro
42,00
codice 3029254
scheda
Bowie david blackstar
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2016  iso records / columbia / Sony 
rock 60-70
adesivo di presentazione sul cellophane, oltre al piccolo adesivo "Parental Advisory....", in vinile 180 grammi, corredata di codice per il download digitale, copertina apribile nera opaca (anche all' interno) con parti lucide sul fronte e sul retro, e con sagomature "die cut" a forma di stella sul fronte, con barcode, booklet di 16 pagine formato lp. Uscito l' 8 gennaio del 2016, due giorni prima della inattesa scomparsa del grande artista inglese, l' ultimo album, a distanza di quasi tre anni dal precedente "Next Day". Giunto, sull' onda emotiva della morte del suo autore, al primo posto delle classifiche sia in Inghilterra che in Usa, il disco contiene nuove versioni di "Sue" e "'Tis Pity She's a Whore" (originariamente in un 10" uscito nel novembre 2014) e, tra gli altri brani, la title track (gia' utilizzata come sigla della serie televisiva "The Last Panthers") e "Lazarus", di cui l' artista ha fatto in tempo a realizzare due bei video, caratterizzati da quelle oscure atmosfere che caratterizzano tutto l' abum, sin dalla sua veste grafica purtroppo premonitore. Aldila' di tutto, un' opera che rappresenta un grande ed ammirevole sforzo artistico, e ricca di momenti di notevole intensita'.
Euro
30,00
codice 3032343
scheda
Bowie david brilliant adventure ep (rsd 2022)
12" [edizione] nuovo  stereo  ger  1995  iso records / parlophone 
rock 60-70
ep in formato 12", EDIZIONE LIMITATA, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2022; pubblicato per la prima volta in questa occasione, contiene quattro tracce registrate nel periodo dell' album "Outside", due in studio e due dal vivo: sul lato A una "early version" di "I'm Afraid of Americans", qui intitolata ancora "Johnny Downloader", e poi registrata nuovaente in una diversa versione per il successivo album "Earthling", "I Have Not Been To Oxford Town", qui nel mix della versione uscita su singolo, e sul retro "Small Plot of Land" e "My Death"; registrate con l' accompagnamento al piano di Mike Garson al New York Public Theater durante il Shakespeare Festival di New York il 18 Settembre 1995.
Euro
29,00
codice 3028488
scheda
Bowie David changesonebowie
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1976  parlophone 
rock 60-70
ristampa del 2016, in vinile 180 grammi, realizzata in occasione del 40ennale dall' uscita originaria, copertina pressoche' identica a quella della prima tiratura. Pubblicato in Inghilterra nel giugno del 1976 dopo ''Station to Station'' e prima di ''Low'', giunto al numero 2 delle classifiche Uk ed al numero 10 di quelle Usa. Contiene i seguenti brani estratti da singoli usciti dal 1969 al 1975: "Space oddity" (7/69, presto nell' album "Man Of Words Man of Music", uscito poi anche come "Space Oddity"), "John, i'm only dancing" (singolo del 9/72, inedito su album, si tratta pero' della seconda versione del brano, definita "sax version", registrata nel gennatio del 1973 durante le sessions di "Aladdin Sane", caratterizzata dalla presenza di alcune parti di sax e da un assolo di chitarra piu' breve rispetto alla versione precedente, la durata e' di 2'43'', il brano fu inserito in questa versione nelle primissime copie inglesi di "Changesonebowie", poi sostituita dalla versione definitiva, fino a questa ristampa), "Changes" (singolo del gennaio 1972, tratto dall' album "Hunky Dory"), "Ziggy Stardust" (dall' album "Ziggy Stardust And The Spiders From Mars", 6/72), "Suffragette city" (pubblicata nell' aprile del 1972 come retro del singolo "Starman", poi inserita nell' album "Ziggy Stardust And The Spiders From Mars"), "Jean Genie" (singolo del novembre 1972, poi nell' album "Aladdin Sane"), "Diamond dogs" (singolo del giugno 1974, dall' album "Diamond Dogs"), "Rebel rebel" (singolo del febbraio 1974, poi nell' album "Diamond Dogs"), "Young americans" (singolo del febbraio 1975, poi nell' album "Young Americans"), "Fame (singolo del luglio 1975, dall' album "Young Americans") e "Golden years" (singolo del novembre 1975, poi nell' album "Station to Station").
Euro
29,00
codice 2127053
scheda
Bowie David david bowie 'space oddity' (2016 reissue)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1969  Parlophone 
rock 60-70
Ristampa ufficiale del febbraio del 2016, rimasterizzata ed in vinile 180 grammi, copertina apribile senza barcode, pressoche' identica a quella della prima rarissima tiratura nella sua versione uscita in Inghilterra su Philips. Pubblicato originariamente in Inghilterra su Philips nel novembre del '69 con titolo ''David Bowie", ed in America con titolo "Man of words man of music'' su Mercury, con copertina con sfondo diverso, dopo il primo ''David Bowie'' su Deram (del 1967) e prima di "The man who sold the world'' , non entrato in classifica in Uk ne' in Usa, il secondo album, ripubblicato nel '72 in una nuova veste, con copertina ulteriormente cambiata e titolo "Space Oddity", dal titolo del brano dell' abum che, pubblicato su singolo, si posiziono' al quinto posto delle classifiche inglesi; tuttavia l' album non aveva altri '' hits '' da offrire, l'atmosfera e' lontana dal gusto del grande pubblico, il mood e' ancora a cavallo tra il folk e l'ultima psychedelia. il cuore dell'opera e' da ricercarsi in "Cygnet Committee," un brano che commemora la morte del sogno dei ''60, il nichilismo delle parole ha visto, diversi anni dopo, sia i Sex Pistols ("the guns of love") che i Damned fare riferimento a questo brano. il resto dell'album, a parte forse "Unwashed and Slightly Dazed" e' assai diverso, "Janine" ed "An Occasional Dream" sono ballate in puro stile '60 , mentre almeno due sono le tracce in cui si puo' ascoltare il suono che Bowie riproporra' negli anni successivi, "Wild Eyed Boy from Freecloud" (una versione diversa del lato b di space oddity) che rimarra' nella sua scaletta live fino al 1973, e "Memory of a Free Festival" che pubblicato come singolo in una nuova versione, un anno dopo, nel gennaio del 1970, diverra' la prima collaborazione con il chitarrista Mick Ronson. Man of Words/Man of Music rappresenta un altro scalino nella prima fase della carriera di Bowie, un periodo confuso, in cui l'artista lentamente mette a fuoco e sperimenta quell' insieme di stili e pulsioni che si saldera' in un suono unico ed originalissimo di li a poco.
Euro
35,00
codice 2127655
scheda
Bowie david David live (3lp s with 4 bonus tracks)
lp3 [edizione] nuovo  stereo  eu  1974  parlophone 
rock 60-70
triplo album in vinile 180 grammi, ristampa del febbraio 2017, rimsterizzata ed AMPLIATA A TRIPLO ALBUM CON L' INSERIMENTO DI QUATTRO BRANI IN PIU' rispetto alla originaria tiratura su Rca ("Here Today, Gone Tomorrow", "Space Oddity", "Panic in Detroit" e "Time"), copertina apribile in tre parti, inner sleeves. Ecco le note della versione originale dell' album: Pubblicato nel novembre del 1974 dopo ''Diamond Dogs'' e prima di ''Young Americans'', giunto al numero 2 delle classifiche Uk ed al numero 8 di quelle Usa. Il nono album. Il primo live di David Bowie (r.i.p.), registrato il 12 e 13 luglio 1974 a Philadelphia, prodotto da Tony Visconti, con Earl Slick alla chitarra, contiene sedici tra i suoi brani piu' noti ed e' un deciso allontanamento dal primo periodo, infatti affiorano qui' per la prima volta gli arrangiamenti in chiave ''americana'' che stupiranno nel seguente''Young americans''. Contiene i seguenti brani: 1984, Rebel Rebel, Moonage Daydream, Sweet Thing, Changes, Suffragette City, Aladdin Sane, All the Young Dudes, Cracked Actor, Rock & Roll with Me, Watch That Man, Knock On Wood, Diamond Dogs, Big Brother, Width of a Circle, Jean Genie, Rock & Roll Suicide.
Euro
58,00
codice 2118109
scheda
Bowie David Diamond Dogs (2017 reissue)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1974  Parlophone 
rock 60-70
ristampa ufficiale del febbraio del 2017, rimasterizzata ed in vinile 180 grammi, copertina apribile senza barcode, pressoche' identica a quella della prima rara tiratura su Rca, se non per il particolare dei genitali del cane-Bowie visibili e non piu' censurati (come in alcune rarissime copertine prototipo esistenti). Pubblicato in Inghilterra nel maggio del 1974 dopo ''Pin ups'' e prima di ''David live'', giunto al primo posto delle classifiche inglesi e non entrato in quelle Usa. Il settimo album. Registrato con Tony Visconti tra Londra e l' Olanda con Aysley Dumbar, Tony Newman e Herbie Flowers, contiene molti brani celeberrimi, alcuni addirittura epocali quali ''Rebel Rebel'', ''1984'', ''Sweet Thing'', ''Diamond dogs''. Registrato dopo aver licenziato gli Spider from Mars, ma ancora sotto l' ala di Ziggy Stardust, della cui immagine Bowie non riesce a liberarsi, ma dalla quale si allontana almeno musicalmente, in brani quali ''Candidate'' soprattutto, il disco si basa su un ambizioso progetto, poi in parte abbandonato, che si proponeva la traduzione del libro di Orwell in chiave musicale ma che non potra' essere pubblicato nella sua interezza a causa del diniego dei diritti del copyright.
Euro
42,00
codice 2122066
scheda
Bowie david earthling
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1997  iso records / parlophone 
rock 60-70
Doppio album, ristampa ufficiale del 2022, rimasterizzata, copertina apribile pressoche' identica alla prima ormai rarissima tiratura, corredata di inner sleeves; gli stessi nove brani dell' edizione originaria sono qui distribuiti su tre facciate invece che su due, per una migliore qualita' di ascolto, mentre la quarta facciata e' scolpita ("etched"). Uscito nel febbraio del 1997, dopo "Outside" (1995) e prima di "Hours" (1999), giunto al sesto posto delle classifiche inglesi ed al 39esimo di quelle Usa. Ventesimo album in studio per l' artista inglese, interamente registrato digitalmente, e' un lavoro molto influenzato dall' uso dell' elettronica nella musica industrial e drum and bass degli anni '90. Vicino nell' opinione di Bowie al suo seminale "Scary Monsters" del 1980, e' il primo suo lavoro da lui stesso prodotto dai tempi di "Diamond Dogs", e vede il fondamentale apporto strumentale e compositivo di Reeves Gabrels. Disco ricco di motivi di interesse, fu ottimamente accolto da gran parte della critica, considerato da molti il suo migliore lavoro del decennio. Ne vennero tratti i singoli "Telling Lies", "Little Wonder", "Dead Man Walking" e "I'm Afraid of Americans".
Euro
49,00
codice 2122833
scheda
Bowie David Heroes (180 gr.)
Lp [edizione] nuovo  stereo  EU  1977  parlophone 
rock 60-70
bella ristampa ufficiale, rimsaterizzata ed in vinile 180 grammi, copertina senza barcode pressoche' identica a quella della prima rara tiratura su Rca, e corredata di inserto con testi. Pubblicato in Inghilterra nell' ottobre del 1977 dopo ''Low'' e prima di ''Stage'', giunto al numero 3 delle classifiche inglesi ed al numero 35 di quelle Usa. L' undicesimo album ed il secondo capitolo della ''trilogia berlinese'' composta e registrata nella decadente capitale tedesca con Robert Fripp e Brian Eno, e' per molti il suo maggiore contributo artistico alla musica del secolo, ancora aperto il dibattito su quanto questi lavori influenzeranno la new wave o viceversa su quanto Bowie fu influenzato da essa. Il disco e' basato sulla formula di ''Low'', ovvero parte dei brani strumentali e parte cantati, continuano la ricerca e le sperimentazioni della coppia Bowie-Eno, il disco e' freddissimo, notturno e davvero duro, e Robert Fripp vi fornisce una delle sue massime interpretazioni con suoni di chitarra lancinanti e innovativi, mischiati ad elettronica; le influenze tedesche, Kraftwerk in testa, sono ora evidenti, inoltre il disco , bisogna dirlo, contiene quella che e' una delle canzoni piu' riuscite ed ammalianti di tutti i tempi, ''Heroes'', un inno che ancora oggi risplende di luce saturnina e mette i brividi; ma molti altri episodi meriterebbero una citazione, ci limitiamo alla megnificamente decadente "Sons of the Silent Age", anch' essa tra gli episodi piu' belli di sempre di Bowie, alle memorabili "Beauty & the Beast" e "Joe The Lion", ed ancora, tra gli strumentali, la desolata ed angosciante "Sense of Doubt", la atmosferica "Moss Garden".
Euro
35,00
codice 2127054
scheda
Bowie David Heroes (ltd 45th anniversary ed. grey vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  EU  1977  parlophone 
rock 60-70
Ristampa del 2022, edizione limitata in vinile grigio, realizzata in occasione del 45esimo anniversario dall'uscita originaria, copertina senza barcode pressoche' identica a quella della originaria tiratura, e corredata di inserto con testi, con adesivo "official Bowie 75" sul fronte e barcode sul cellophane sul retro che finisce con 413759. Pubblicato in Inghilterra nell' ottobre del 1977 dopo ''Low'' e prima di ''Stage'', giunto al numero 3 delle classifiche inglesi ed al numero 35 di quelle Usa. L' undicesimo album ed il secondo capitolo della ''trilogia berlinese'' composta e registrata nella decadente capitale tedesca con Robert Fripp e Brian Eno, e' per molti il suo maggiore contributo artistico alla musica del secolo, ancora aperto il dibattito su quanto questi lavori influenzeranno la new wave o viceversa su quanto Bowie fu influenzato da essa. Il disco e' basato sulla formula di ''Low'', ovvero parte dei brani strumentali e parte cantati, continuano la ricerca e le sperimentazioni della coppia Bowie-Eno, il disco e' freddissimo, notturno e davvero duro, e Robert Fripp vi fornisce una delle sue massime interpretazioni con suoni di chitarra lancinanti e innovativi, mischiati ad elettronica; le influenze tedesche, Kraftwerk in testa, sono ora evidenti, inoltre il disco , bisogna dirlo, contiene quella che e' una delle canzoni piu' riuscite ed ammalianti di tutti i tempi, ''Heroes'', un inno che ancora oggi risplende di luce saturnina e mette i brividi; ma molti altri episodi meriterebbero una citazione, ci limitiamo alla megnificamente decadente "Sons of the Silent Age", anch' essa tra gli episodi piu' belli di sempre di Bowie, alle memorabili "Beauty & the Beast" e "Joe The Lion", ed ancora, tra gli strumentali, la desolata ed angosciante "Sense of Doubt", la atmosferica "Moss Garden".
Euro
35,00
codice 3031038
scheda
Bowie david hours (+booklet, gatefold sleeve)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1999  iso records / parlophone 
rock 60-70
ristampa ufficiale del 2022, rimasterizzata, copertina apribile, corredata di booklet di 20 pagine a colori con testi e foto. Il 21esimo album in studio, uscito originariamente in cd nell' ottobre del 1999 (la prima stampa vinilica ufficiale risale al 2015), dopo "Earthling" (1997) e prima di "Heathen" (2002), giunto al quinto posto delle classifiche inglesi ed al 47esimo di quelle Usa. L' artista inglese si produce qui' in un album di notevole bellezza, certo uno dei suoi migliori dai tempi di "Let's Dance" (1983), un disco davvero molto ispirato, con brani di notevole bellezza, che recuperano una vena intensamente malinconica in cui e' facile riscontrare dei forti legami con certi suoi lavori dei primi anni '70, sebbene il tutto sia efficacemente proposto in una chiave assolutamente moderna, con ampio uso di elettronica e tecniche digitali. Ne vennero tratti i singoli "Thursday's Child", "The Pretty Things Are Going to Hell", "Survive" e "Seven".
Euro
38,00
codice 2112966
scheda
Bowie David Hunky dory (2016 reissue)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1971  parlophone 
rock 60-70
ristampa ufficiale del febbraio del 2016, rimasterizzata ed in vinile 180 grammi, copertina senza barcode, pressoche' identica a quella della prima rara tiratura su Rca, e corredata di inserto. Pubblicato in Inghilterra nel dicembre del 1971 dopo ''The man who sold the world'' e prima di ''The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders From Mars", gunto al numero 93 delle classifiche Usa e non entrato in quelle Uk. Il quarto splendido album. Registrato con Mick Ronson e Rick Wakeman tra gli altri, e' prodotto da Ken Scott. Pensato come tributo e celebrazione di new york , e' un album molto diverso dal precedente, qui si perde traccia del rock con sfumature hippie e hard del passato recente , ma si recuperano sia il folk che i ritmi piu' dancehall, caleidoscopio in cui trovano posto tutte le anime del musicista, da quella piu' artistica e raffinata a quella piu' popolare e kitsch, erotica e da cabaret, e' una vera opera d' arte che reinventa il pop ed il rock degli anni '60 dandogli una dimensione completamente nuova e postmoderna. Anche negli arrangiamenti ci sono importanti novita', con la chitarra di ronson spesso in sottofondo per donare al pianoforte di rick wakeman la parte di strumento portante, mossa che si rivela azzeccatissima e che determina un clima sognante e malinconico ma allo stesso tempo metropolitano, particolarmente riuscito in brani monumentali quali ''changes'' , ''life on mars'', l' anthem omosex ''oh! you pretty thing'', ''quicksand'', e le bizzarre ''andy warhol'' e ''song for bob dylan''. non mancano poi anche i riferimenti all'esoterismo, in "Quicksand" Bowie canta: «"I'm closer to the Golden Dawn, immersed in Crowley's uniform of imagery».
Euro
32,00
codice 2122835
scheda
Bowie david in the white room - the classic 1995 transmission
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1995  parachute 
rock 60-70
doppio album, copertina apribile. Pubblicato nel 2022, contiene la registrazione della intera, notevolissima esibizione "live in studio" effettuata il 14 dicembre del 1995 presso i Westway Studios di Londra, di fronte ad un limitatissimo pubblico, e trasmessa radiofonicamente dalla BBC inglese. Durante il tour di "Outside", con un gruppo composto da Carlos Alomar alla chitarra, Gail Ann Dorsey al basso, George Simms, Mike Garson e Peter Schwartz alle tastiere, Reeves Gabrels alla chitarra e Zachary Alford alla batteria, l' artista inglese esegue dodici brani, con una scaletta che miscela vecchi classici e bani piu' recenti, in versioni perlopiu' davvero riuscite. Questa la lista dei brani: 01. Introduction 02. Look Back In Anger 03. The Hearts Filthy Lesson 04. The Voyeur of Utter Destruction (as Beauty) 05. Under Pressure [I] 06. Under Pressure [II] 07. Hallo Spaceboy 08. Boys Keep Swinging 09. Jump They Say 10. We Prick You 11. The Man Who Sold The World 12. Teenage Wildlife
Euro
30,00
codice 2119883
scheda
Bowie david Let's dance (remastered 180 gr.)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1983  parlophone 
rock 60-70
bella ristampa ufficiale del febbraio 2019, rimsaterizzata ed in vinile 180 grammi, copertina pressoche' identica a quella della prima rara tiratura su Emi America, e corredata di inner sleeve con testi. Pubblicato in Inghilterra nell' aprile del 1983 dopo ''Scary monsters'' e prima di ''Tonight'', giunto al numero 1 delle classifiche UK ed al numero 4 di quelle Usa. Il Sedicesimo album. Prodotto da Nile Rodgers, registrato tra gli altri con Steve Ray Vaughan alla chitarra, l' ultimo grandissimo album dell' artista inglese. Lontano dalle ambizioni artistiche e dalle spinte sperimentali dei lavori precedenti, distante anni luce dalla "trilogia berlinese" di "Low", "Heroes" e "Lodger", e' semplicemente un autentico capolavoro "pop", impressionante carrellata di grandissimi hit o potenziali tali. Contiene tra gli altri "Cat people" (scitta con Giorgio Moroder e gia' nel 1982 nella colonna sonora dell' omonimo film, qui in una versione totalmente riregistrata), "Modern love", "China girl" (scritta a quattro mani con Iggy Pop e gia' nel 1977 nell' album dell' Iguana "The Idiot") e la title track, che fu il primo singolo del duca bianco contemporaneamente al primo posto nelle due classifiche inglese e americana.
Euro
32,00
codice 2125509
scheda
Bowie david Like some cat from japan
LP2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1978  parachute 
rock 60-70
Vinile doppio nella versione di colore nero (è stato pressato anche in vinile trasparente), copertina apribile, label custom fotografica a colori con particolari dello artwork di copertina sulla prima e terza facciata, nera con scritte color crema e marrone sulla seconda e quarta, catalogo PARA516LP. Pubblicato nel 2023 dalla Parachute, questo album è una riedizione, con titolo e copertina cambiati, del doppio lp pubblicato nel 2019 dalla stessa etichetta con il titolo di "Isolar II Tour 1978 Tokyo FM Broadcast Recording", e contiene una ampia testimonianza (buona la qualità di registrazione, il concerto venne trasmesso anche radiofonicamente) dell'esibizione dal vivo effettuata dal grande artista inglese il 12 dicembre del 1978 presso la NHK Hall di Tokyo, Giappone, durante il tour Isolar II che seguì la pubblicazione dell'album "Heroes". Il concerto, che fu l'ultimo di quel tour, effettuato con il geniale Adrian Belew alla chitarra, poi con i King Crimson, e con l'ex Hawkwind Simon House al violino (ma tutta la band aveva un alto tasso di talento), presenta una scaletta ricca di classici della produzione di Bowie, guardando in parte anche all'epoa di Ziggy Stardust, ma soprattutto alle più recenti produzioni del periodo 1976/77. Questa la lista dei brani: "Warzawa", "Heroes", "Fame", "Beauty And The Beast", "Five Years", "Soul Love", "Star", "Hang Onto Yourself", "Ziggy Stardust", "Suffragette City", "Station To Station", "TVC15".
Euro
33,00
codice 2125333
scheda

Page: 1 of 3


Pag.: oggetti:
Indice autori contenenti "Bowie david":
Bowie david - bowie david (lower third) - Bowie David (tin machine) - 

altri autori contnenti le parole cercate: