Hai cercato:  Action swingers --- Titoli trovati: : 0
cercando tra gli autori separatamente le parole:  Action swingers --- Titoli trovati:  21
  • 1
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Aa.vv. (paul roland, attractions...) From the house of lords (rubble 9)
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1987  bam caruso 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima davvero rara stampa inglese, copertina lucida fronte retro senza codice a barre, completa di inner sleeve con discografie, foto, note e sagomatura sul lato di apertura, etichetta celeste e vinaccia con scritte nere e logo bianco e vinaccia in alto, catalogo KIRI065, scritta ''MPO'' incisa sul trail off di entrambi i lati. Pubblicata nel gennaio del 1987, si tratta di un eccellente e per certi versi straordinario manifesto dell' Inghilterra psichedelica e folk della meta' degli anni '80; il disco raccoglie tracce inedite o pubblicate solo su singolo di giovani bands inglesi, attive nel 1986, la maggior parte delle quali non e' mai giunta all'incisione di un album, tra gli altri, segnaliamo il brano dei Wedding ''Summer evening'', capolavoro di folk acido come non se ne sentivano da molti anni, la deliziosa "Slow Patience" degli Attractions (gli stessi che hanno accompagnato per anni Elvis Costello, qui dal loro album per contro proprio "Mad About The Wrong Boy"), la delicata "Mad Elaine", ballata agrodolce, elettroacustica e barrettiana di Paul Roland (con obyn Hitchcock ospite alla chitarra). Ecco la scaletta: The Doctor (qui senza i Medics) "Prelude" (gia' nella storica raccolta "A Splash of Colour" del 1981), Sugar Battle "Colliding Minds", Ice Doves "(I'm Not Your) Stepping Stone", Glass Keys "Workshop Of My Mind", Black Atlas "Living Colours", Attractions "Slow Patience", Sleepeaters "The Last Mile", Time Machine "Dear Prudence", Wedding "Summer Evening", Paul Roland "Mad Elaine", Fading Dream "Father's Name Is Dad".
Euro
32,00
codice 235427
scheda
Action new action!
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1965  grapefruit 
rock 60-70
copertina flipback su due lati sul retro, etichetta nera con logo giallo e nero in alto; questa raccolta ufficiale realizzata dalla Grapefruit nell' ottobre 2018 contiene 12 brani, ovvero i brani dei cinque singoli pubblicati dalla storica band inglese tra il 1966 ed il 1968 (sono quindi esclusi i due brani, entrambi covers, dal primo singolo del 1965), ed i brani "The Cissy" e "The Place", apparsi per la prima volta nella raccolta "The Ultimate Action" edita dalla Edsel nel 1980. Questa la lista dei brani contenuti: ''I'll keep on holding on'' (dal secondo singolo, febbraio 1966), ''The cissy'', ''Hey sha-lo-ney'' (retro del secondo singolo), ''Wasn't it you?'' (retro del sesto singolo, uscito solo in Germania nel 1968), "Baby you'ce got it'' (terzo singolo, luglio 1966), ''Something has hit me'' (facciata B del quinto singolo, giugno 1967), ''Never ever'' (quarto singolo, febbraio 1967), ''Since I lost my baby'' (retro del terzo singolo), ''The place'', ''Harlem shuffle'' (b-side del sesto singolo), "Twenty fourth hour'' (retro del quarto singolo), ''Shadows and reflections'' (facciata A del quinto singolo). Prodotti da niente meno che George Martin, gli Action mostrano il loro accattivante incrocio fra soul e r'n'b e pop britannico, mescolando l'energia ed il ritmo afroamericani con il senso della melodia e le leggere malinconie di Albione; fra i brani inclusi, ''I'll keep on holding on'', un classico del pop inglese degli anni '60. Apprezzata formazione britannica fra soul/r'n'b e pop inglese, legata alla sottocultura mod, gli Action si formarono nel 1963 a Londra, inizialmente come The Boys (con quella denominazione pubblicarono un singolo in proprio ed uno di spalla a Sandra Barry). La formazione era composta, oltre che dal talentoso cantante Reggie King, considerato da molti come uno dei migliori cantanti soul bianchi, da Pete Watson e da tre futuri Mighty Baby. Il gruppo pubblico' in vita solo cinque singoli, prodotti da George Martin, il prestigioso collaboratore dei Beales: fra questi 45 giri, spicca la splendida ''I'll keep on holding on'', un classico degli anni '60 inglesi. Il chitarrista solista Martin Stone sostitui' Watson nel 1966, mentre l'anno dopo il tastierista Ian Whiteman si uni' al gruppo, mentre Reggie King se ne ando' per avviare la carriera solista; gli Action si trasformarono quindi nei Mighty Baby nel 1969.
Euro
33,00
codice 3021309
scheda
Action The ultimate action (17 tracks)
Lp [edizione] nuovo  mono  eu  1965  private 
rock 60-70
Ristampa private press in vinile colorato, copertina fotografica, lucida senza codice a barre, anche qui con le note di Paul Weller sul retro ma graficamente completamente diversa da quella della prima tiratura originariamente uscita nel 1980, pubblicata dalla Demon Records, e con diciassette brani invece dei quattordici originari; la imperdibile raccolta che contiene tutti e cinque i singoli pubblicati dal gruppo inglese fra il 1965 ed il 1967, oltre a pezzi rimasti all'epoca inediti, che secondo alcune speculazioni avrebbero dovuto far parte di un album mai pubblicato dalla band. Prodotti da niente meno che George Martin, gli Action mostrano il loro accattivante incrocio fra soul e r'n'b e pop britannico, mescolando l'energia ed il ritmo afroamericani con il senso della melodia e le leggere malinconie di Albione; fra i brani inclusi, non manca ovviamente ''I'll keep on holding on'', un classico del pop inglese degli anni '60. Sul retro e' presente un breve articolo di Paul Weller sul gruppo, risalente al 1980. Questa la scaletta dei brani di questa versione, con i singoli seguiti dall'anno di uscita: ''I'll keep on holding on'' (1966), ''Harlem shuffle'', ''Never ever'' (1967), ''Twenty fourth hour'' (1967), ''Since I lost my baby'' (1966), ''In my lonely room'' (1965), ''Hey sha-lo-ney'' (1966), ''Wasn't it you?'', ''Come on, come with me'', ''Just once in my life'', ''Shadows and reflections'' (1967), ''Something has hit me'' (1967), ''The place'', ''The cissy'', ''Baby you'ce got it'' (1966), ''I loce you (yeah)'', ''Land of thousand dances'' (1965). Apprezzata formazione britannica fra soul/r'n'b e pop inglese, legata alla sottocultura mod, gli Action si formarono nel 1963 a Londra, inizialmente come The Boys. La formazione era composta, oltre che dal talentoso cantante Reggie King, considerato da molti come uno dei migliori cantanti soul bianchi, da Pete Watson e da tre futuri Mighty Baby. Il gruppo pubblico' in vita solo cinque singoli, prodotti da George Martin, il prestigioso collaboratore dei Beales: fra questi 45 giri, spicca la splendida ''I'll keep on holding on'', un classico degli anni '60 inglesi. Il chitarrista solista Martin Stone sostitui' Watson nel 1966, mentre l'anno dopo il tastierista Ian Whiteman si uni' al gruppo, mentre Reggie King se ne ando' per avviare la carriera solista; gli Action si trasformarono quindi nei Mighty Baby nel 1969.
Euro
19,00
codice 2112822
scheda
Attractions Mad about the wrong boy
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1980  f-beat 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good punk new wave
L' originale stampa inglese, copertina (con diversi segni di invecchiamento) lucida senza barcode, con adesivo che indica la presenza del bonus ep di Steve Nieve "Outline of a hair-do" (e qui non piu' presente), inner sleeve con sagomatura sul lato di apertura e con testi, label viola con scritte nere e logo F-Beat nero e rosa in alto, catalogo XXLP8, scritta ''a porky prime cut'' incisa sul trail off del lato A e ''a nudder porky prime cut'' su quello del lato B. Pubblicato nell'agosto del 1980 dalla F-Beat in Gran Bretagna, non uscito negli USA, l' unico album realizzato dagli Attractions senza il loro mentore Elvis Costello. Il disco presenta composizioni dei tre membri dell'acclamato gruppo di supporto di Costello, Steve Nieve, Bruce Thomas e Pete Thomas, una boccata d'aria per i musicisti di supporto di una personalita' cosi' marcata. L'album e' stato accostato ovviamente ai lavori coevi di Costello con la band, ma anche a Nick Lowe. I brani, frizzanti e variegati, oscillano fra passato e futuro, fra echi del rock'n'roll anni '50, pub rock, power pop e new wave.
Euro
10,00
codice 318237
scheda
Attractions Mad about the wrong boy (+ bonus ep)
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1980  f-beat 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
L' originale stampa inglese, copertina (con leggerissimi segni di usura) lucida senza barcode, con adesivo che indica la presenza del bonus ep di Steve Nieve "Outline of a hair-do" (e qui ancora allegato, con la sua copertina semirigida flipback su due lati sul retro e con sagomatura sul lato di apertura, label viola con foro centrale piccolo, catalogo COMB1), inner sleeve con sagomatura sul lato di apertura e con testi, label viola con scritte nere e logo F-Beat nero e rosa in alto, catalogo XXLP8, scritta ''a porky prime cut'' incisa sul trail off del lato A e ''a nudder porky prime cut'' su quello del lato B. Pubblicato nell'agosto del 1980 dalla F-Beat in Gran Bretagna, non uscito negli USA, l'unico album realizzato dagli Attractions senza il loro mentore Elvis Costello. Il disco presenta composizioni dei tre membri dell'acclamato gruppo di supporto di Costello, Steve Nieve, Bruce Thomas e Pete Thomas, una boccata d'aria per i musicisti di supporto di una personalita' cosi' marcata. L'album e' stato accostato ovviamente ai lavori coevi di Costello con la band, ma anche a Nick Lowe. I brani, frizzanti e variegati, oscillano fra passato e futuro, fra echi del rock'n'roll anni '50, pub rock, power pop e new wave.
Euro
18,00
codice 333014
scheda
Lp [edizione] nuovo  mono  usa  2014  13 o'clock records 
punk new wave
Vinile 150 grammi, con coupon per il download digitale, etichetta verde con scritte argento. Pubblicato dalla 12 0'Clock Records nell' agosto 2014, l' unico album per questa band svedese gia' artefice tra il 2010 ed il 2012 di quattro singoli, che vede in formazione l'ex Wylde Mammoths e Maggots, Mans P. Mansson alla chitarra e voce, insieme a Sebastian Braun (chitarra e voce), Mats Bogrell (batteria e percussioni), entrambi ex Giljoteens, Aron Erstorp (basso e voce), ex Les Artyfacts. Questa sorta di supergruppo arriva finalmente con questo disco al suo primo album, brillantissima raccolta di brani, tutti originali, tra cui la "Mourning Light" gia' facciata A del loro quarto singolo, con cui i musicisti dipingono il quadro sonoro, fatto di un 60's revival sospeso tra garage, folk-rock e psichedelia in chiave acid-freak-fuzz, con strumenti aggiuntivi che si integrano con quelli classici, come sitar, mellotron, flauto e farfisa. Pretty Things, Outsiders e 13th Floor Elevators sembrano essere i principali punti di riferimento, oltre occasionalmente agli Stones di "Their satanic majestics request" o ai Byrds.
Euro
17,00
codice 3025812
scheda
Flyte reaction Songs in a circle
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1991  woronzow 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good punk new wave
Prima rara stampa inglese, nella versione "regolare" (250 copie autografate contenevano un bonus 7''), copertina (con alcune ondulature ed alcune macchie dovute ad umidita') senza barcode, label nera con scritte bianche e logo Woronzow bianco e nero in alto su di una facciata, custom in bianco e nero sull'altra, catalogo WOO14. Pubblicato nel 1991 dalla Woronzow in Gran Bretagna, il primo album, precedente ''Strawberry lip salvation'' (1992). Uno dei piu' apprezzati album della neopsichedelia inglese a cavallo fra gli anni '80 e '90, ''Songs in a circle'' offre un equilibrato amalgama fra brani melodici e fluttuanti ed episodi piu' taglienti ed aggressivi, fra atmosfere oniriche e talora orientaleggianti ed assalti di chitarra fuzz; si tratta di un lavoro principalmente melodico dalle atmosfere e dai toni (in particolare nel cantato) tipicamente britannici. Questa originale formazione inglese proveniente da Harlow nello Essex ruotava intorno al talentuoso multistrumentista e cantante Mick Crossley; influenzati da Bevis Frond, svilupparono tuttavia uno approccio personale alla neopsichedelia. Realizzarono un demo tape nel 1988, che venne notato appunto da Nick Saloman, il quale inseri' un loro brano nella compilation ''Woronzoid'' del 1989. Segui' il primo album ''Sings in a circle'', uscito su Woronzow nel 1991, che alternava rock psichedelico e sonorita' folk acide con influssi orientali; ad esso fecero seguito altri tre lp nella prima meta' degli anni '90, mentre la formazione restava ancorata a Crossley, attorno al quale si alternarono diversi strumentisti nel corso degli anni.
Euro
14,00
codice 249712
scheda
Flyte reaction Songs in a circle
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1991  woronzow 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima rara stampa inglese, nella versione "regolare" (250 copie autografate contenevano un bonus 7''), copertina senza barcode, label nera con scritte bianche e logo Woronzow bianco e nero in alto su di una facciata, custom in bianco e nero sull'altra, catalogo WOO14. Pubblicato nel 1991 dalla Woronzow in Gran Bretagna, il primo album, precedente ''Strawberry lip salvation'' (1992). Uno dei piu' apprezzati album della neopsichedelia inglese a cavallo fra gli anni '80 e '90, ''Songs in a circle'' offre un equilibrato amalgama fra brani melodici e fluttuanti ed episodi piu' taglienti ed aggressivi, fra atmosfere oniriche e talora orientaleggianti ed assalti di chitarra fuzz; si tratta di un lavoro principalmente melodico dalle atmosfere e dai toni (in particolare nel cantato) tipicamente britannici. Questa originale formazione inglese proveniente da Harlow nello Essex ruotava intorno al talentuoso multistrumentista e cantante Mick Crossley; influenzati da Bevis Frond, svilupparono tuttavia uno approccio personale alla neopsichedelia. Realizzarono un demo tape nel 1988, che venne notato appunto da Nick Saloman, il quale inseri' un loro brano nella compilation ''Woronzoid'' del 1989. Segui' il primo album ''Sings in a circle'', uscito su Woronzow nel 1991, che alternava rock psichedelico e sonorita' folk acide con influssi orientali; ad esso fecero seguito altri tre lp nella prima meta' degli anni '90, mentre la formazione restava ancorata a Crossley, attorno al quale si alternarono diversi strumentisti nel corso degli anni.
Euro
28,00
codice 327158
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1983  a&m 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
copia ancora in gran parte incellophanata, e con adesivo di presentazione sul cellophane, prima stampa americana, copertina con barcode, label grigia con grande logo A&M oro/marrone sullo sfondo e scritte nere, catalogo SP-6-4936. Pubblicato nel 1983 dalla A&M negli USA, il primo album solista di Johnny Koonce, uscito fra il secondo ed il terzo album dei Johnny & the Distractions, ''Let it rock'' (1981) e ''Totally distracted'' (1985). Prodotto ed arrangiato da Al Kooper (Blues Project e Blood, Sweat & Tears fra le sue partecipazioni piu' celebri, senza citare il suo importantissimo lavoro di session man, produttore e discografico), l'album fu inciso da Koonce (voce solista, chitarra elettrica) con Mark Spangler (chitarre) e Peter Davis (piano, vocoder, sintetizzatori), oltre ad altri session men. Musicalmente ''Got my eye on you'' propone un caldo e talora anthemico rock chitarristico dall'andamento lineare ed accessibile, vicino a tratti a Bruce Springsteen, con un sound molto anni '80 e curiosi inserimenti di elettronica e vocoder in un contesto tradizionalmente piuttosto distante dall'impiego di questi strumenti. Johnny Koonce e' un cantante, paroliere e chitarrista originario di Portland, Oregon; e' stato particolarmente attivo fra i tardi anni '70 e gli '80, quando fronteggiava l'energica band Johnny & the Distractions, autori di un primo singolo nel 1977 e poi di quattro album fra il 1980 ed il 1989; nel 1983 Koonce pubblico' un album solista, ''Got my eye on you'', prodotto da Al Kooper; negli anni '90 lo ritroviamo a fronteggiare i suoi Gas Hogs, con i quali pubblica un paio di album.
Euro
18,00
codice 240873
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1983  a&m 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima stampa USA, copertina (con leggeri segni di invecchiamento) con barcode, label grigia con grande logo A&M oro/marrone sullo sfondo e scritte nere, catalogo SP-6-4936. Pubblicato nel 1983 dalla A&M negli USA, il primo album solista di Johnny Koonce, uscito fra il secondo ed il terzo album dei Johnny & the Distractions, ''Let it rock'' (1981) e ''Totally distracted'' (1985). Prodotto ed arrangiato da Al Kooper (Blues Project e Blood, Sweat & Tears fra le sue partecipazioni piu' celebri, senza citare il suo importantissimo lavoro di session man, produttore e discografico), l'album fu inciso da Koonce (voce solista, chitarra elettrica) con Mark Spangler (chitarre) e Peter Davis (piano, vocoder, sintetizzatori), oltre ad altri session men. Musicalmente ''Got my eye on you'' propone un caldo e talora anthemico rock chitarristico dall'andamento lineare ed accessibile, vicino a tratti a Bruce Springsteen, con un sound molto anni '80 e curiosi inserimenti di elettronica e vocoder in un contesto tradizionalmente piuttosto distante dall'impiego di questi strumenti. Johnny Koonce e' un cantante, paroliere e chitarrista originario di Portland, Oregon; e' stato particolarmente attivo fra i tardi anni '70 e gli '80, quando fronteggiava l'energica band Johnny & the Distractions, autori di un primo singolo nel 1977 e poi di quattro album fra il 1980 ed il 1989; nel 1983 Koonce pubblico' un album solista, ''Got my eye on you'', prodotto da Al Kooper; negli anni '90 lo ritroviamo a fronteggiare i suoi Gas Hogs, con i quali pubblica un paio di album.
Euro
12,00
codice 329631
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1985  sst 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa USA, copertina lucida fronte retro senza barcode, label argento con scritte nere, nome del gruppo stilizzato in alto, con scalino a circa 1,5 cm. dal bordo dell'etichetta, catalogo SST036, vinile ambrato se posto controluce. Pubblicato nel 1985 dalla SST negli USA, il primo eponimo album, precedente ''The secondo factionalization'' (1986). Il gruppo di Greg Ginn si cimenta qui con una sorta di free rock con sette brani completamente improvvisati dal vivo davanti al pubblico, una sorta di vortice sonoro in cui convergono sonorita' punk, psichedeliche ed anche tocchi funk, ed a cui partecipa fra l'altro anche Henry Rollins, accreditato alle percussioni. Sorta di ''super gruppo'' guidato dal chitarrista dei Black Flag Greg Ginn e composto da Joe Baiza (Saccharine Trust), Chuck Dukowski (Black Flag), Greg Cameron (SWA) e Tom Troccoli (poi nei Vida con Dez Cadena), gli October Faction erano dediti ad un'improvvisazione che fondeva jazz, hardcore ed hard rock attraverso lunghissimi brani quasi interamente strumentali; il concetto alla base degli October Faction era che i componenti dovevano avere la massima liberta' espressiva. Il gruppo pubblico' due album su SST nel 1985 e nel 1986.
Euro
25,00
codice 321184
scheda
Radical dance faction Beast in the doorway + 3
12" [edizione] originale  stereo  Uk  1993  ax-records 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent reggae
l' originale rara stampa inglese, copertina semilucida con piccola sagomatura per l' estrazione del disco sul lato dell' apertura, etichetta "custom" rosa e bianca, scritte nere, catalogo AXS9312. 12" pubblicato dalla Ax-records nel giugno 1993, fra il secondo Lp "Wasteland" (91) e il terzo "Raggamuffin statement" (95); contiene "Beast in the doorway", "Dirty old town" e "Beast in the dub", che compariranno, con differenti missaggi, in"Wasteland" e l'inedita "Martin Foran (demo)". Collettivo anarchico raggae originario di Hungenford, formato nel 1986 da Chris Bowsher, il cui suono e un crossover fra raggae, dub e ska con testi politicamente e socialmente impegnati nella difesa della working class. Pubblicano il primo album nell'89, "Borderline cases", a cui segue "Wasteland" nel 91 e "Raggamuffin statement" nel 95, dopo cui la band si scioglie; si riforma con alcuni cambi di formazione , per alcuni concerti il Uk durante il 2007.
Euro
23,00
codice 225229
scheda
Radical dance faction Landing party + 2
12"ep [edizione] originale  stereo  fra  1991  earth zone 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent reggae
Prima stampa, con copertina e vinile fabbricati in Francia anche per il mercato inglese, copertina lucida fronte retro con barcode, labe nera con scritte bianche e titolo del disco in bianco e nero stilizzato su di una facciata, nera con logo del gruppo in bianco sull'altra, catalogo EZ002, scritta ''MPO'' incisa su trail off di entrambi i lati. Pubblicato nel 1991 dalla Earth Zone, il 12'' con tre brani inediti su album: ''Landing party'', ''Landing party (short version)'' e ''Riverwise II'', episodi fra dub e reggae elettronico con testi politicamente impegnati. Nati dalle ceneri dei Military Surplus, i Radical Dance Faction sono un collettivo anarchico reggae originario di Hungenford, formato nel 1986 da Chris Bowsher, il cui suono e' un crossover fra raggae, dub e ska con testi politicamente e socialmente impegnati nella difesa della working class. Pubblicano il primo album nel 1989, "Borderline cases", a cui seguono "Wasteland" nel 1991 e "Raggamuffin statement" nel 1995, dopo di che la band si scioglie; si riformano poi con una formazione parzialmente cambiata, per alcuni concerti tenuti in Gran Bretagna durante il 2007.
Euro
12,00
codice 320506
scheda
Reactionaries (minutemen) reactionaries - 1979
lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1979  waterunderthebridge 
punk new wave
copertina ruvida senza barcode, inserto ricco di note, vinile trasparente, etichetta in bianco e nero "custom". Questo album contiene sul lato A 10 brani precedentemente inediti di enorme valore storico, registrati nel gennaio del 1979 dalla punk band californiana di San Pedro dalle cui ceneri avrebbero avuto origine i grandi MINUTEMEN (tra i brani "Tony Gets Wasted in Pedro", finora unico reperto della band uscito in vinile, sull' album "Politics of Time" dei Minutemen (uscito nell' aprile del 1984). Il gruppo animo' la scena locale tra il 1978 ed il 1979; ne facevano parte D.Boon alla chitarra, Mike Watt al basso e George Hurley alla batteria, poi tutti nei Minutemen (che pero' inizialmente non videro in formazione Hurley), mentre il cantante Martin Tamburovich, pur restando in contatto con il gruppo, di cui sara' quasi un membro aggiunto, viaggiando anche spesso con loro, scomparira' almeno "ufficialmente" dalle scene (morira' nel 2003, ed a lui, oltre che al mai abbastanza compianto D.Boon, il disco e' dedicato). Ancora lontani dalla geniale musica che sara' dei Minutemen, i Reactionaries suonavano un efficace punk rock non privo di spunti personali, occasionalmente caratterizaato da un approccio quasi proto punk, grezzo e sferragliante, convincente nella sua visceralita'. Poco lasciava certo presagire l' influenza enorme che i Minutemen avrebbero presto avuto sullo scenario musicle degli anni '80 ed oltre, e la seconda facciata del disco sviluppa proprio questo aspetto, con gli stessi 10 brani coverizzati da improvvisate line up composte da musicisti della scena di San Pedro, tra cui i redivivi Watt e Hurley (che dopo la morte di D.Boon avevano avevano continuato insieme nei Firehose).
Euro
21,00
codice 3800651
scheda
Reactions love you
10" [edizione] nuovo  stereo  usa  1980  reaction records 
punk new wave
copertina senza barcode, etichetta bianca con scritte nere; questo 10" contiene gli otto brani dei due rarissimi 7" ep pubblicati tra il 1980 ed il 1981 dalla band americana della Florida, piccolo culto presso gli amanti delle sonorita' in bilico tra punk rock e power pop, e tra i migliori nell' ambito di una scena che, tra la fine degli anni '70 ed i primi anni '80, ha prodotto tantissimo, quantitativamente e qualitativamente. Il primo lato contiene i quattro brani del primo ep "Official Release" ("Tonight", "Marianne", "In Society" e "It's Our Turn Now"), grezzo ma eccitante, con melodie spiccatamente 60's ed un approccio definibile quasi come una versione americana dei Buzzcocks, a tratti non distante dai Dickies. La b-side contiene invece i quattro brani dle secondo e purtroppo ultimo ep, "Love You" ("Noghts On End", una seconda versione di "Marianne", "I Can't Help It"" e "Rebel Rousers"), meglio suonato e prodotto, un pizzico meno punk ed un pizzico piu' rock, altrettanto fresco e contagioso.
Euro
16,00
codice 3800555
scheda
Reactions (cleveland) Cracked marbles
lpm [edizione] originale  stereo  usa  1986  homestead 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
Bella copia con due piccolissime abrasioni nella parte centrale del fronte copertina, prima stampa USA, copertina lucida fronte retro senza barcode e fabbricata in Canada, label argento con scritte grigie scure, quasi nere, catalogo HMS066. Pubblicato nel 1986 dalla Homestead, l'unico ottimo mini album di questo trio di Cleveland, Ohio, autore anche di un 7'' nel 1985 (''Tommorrow's time today'') e con alcuni brani su di un paio di compilation (''They pelted us with rocks and garbage'' del 1986 e ''Steve-O's odd sox'' del 1985). Provenienti dalla scena di Cleveland da cui erano emerse band quali i Death Of Samantha, gli Offbeats e gli Spike In Vain, questi Reactions avevano pero' una propria identita' distinta da quella dei sopra citati gruppi, ed anche dagli standard dei gruppi della Homestead. I sei brani qui contenuti mostrano un sound chitarristico certo non revivalista ma comunque molto influenzato dagli anni '60, nel quale convivono affinita' con il paisley underground ed influenze di band storiche quali Byrds ed i primi Who, dando luogo a canzoni dinamiche e sanguigne ma anche intrise di un forte senso della melodia che le riallaccia ai sixties pur senza suonare derivativi.
Euro
18,00
codice 317775
scheda
Satisfaction (mike cotton sound) Satisfaction (+ bonus tracks)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1971  alternative fox 
rock 60-70
Copertina senza codice a barre. Ristampa del 2020 ad opera della Alternative Fox, pressoché identica alla rara prima tiratura ma con tre bonus tracks, poste alla fine della seconda facciata ("Love it is", "Don't rag the lady" e "Gregory shan't", tratti dai due singoli del gruppo). Originariamente pubblicato nel 1971 dalla Decca nel Regno Unito, non uscito negli USA, l'unico album dei Satisfaction, formazione nata dalle ceneri dei Mike Cotton Sound. Una band di grande esperienza che confeziona un disco di brillante soul rock progressivo, in equilibrio fra canzone ed jam, con tipici caratteri soul e pop come le armonie vocali e gli squillanti cori di ottoni, ed elementi prog e jazz rock nelle parti strumentali, con eccellenti assoli di chitarra e fiati, il tutto supportato da una sezione ritmica dinamica e propulsiva, capace in certi momenti di rallentare gentilmente e di alimentare raffinate melodie in cui si fondono mirabilmente jazz, pop e progressive con addirittura echi classicheggianti. Il trombettista britannico Mike Cotton, nato nel 1939, suona in vari gruppi jazz tradizionali nel corso degli anni '50, e si afferma nel corso del decennio successivo guidando il suo gruppo, i Mike Cotton Jazzmen, poi diventati Mike Cotton Sound, dai quali infine si evolveranno i Satisfaction, in un processo di trasformazione e di evoluzione musicale che avrà luogo fra il 1960 ed il 1971, e che vedrà il progetto passare dalla musica jazz mainstream al rock'n'roll ed al blues, poi al soul ed al progressive soul / rock (collaborando anche con Zoot Money). I Satisfaction sono l'ultima tappa di questa lunga avventura: formati all'alba degli anni '70 dopo lo scioglimento dei Mike Cotton Sound, includevano Mike Cotton ed il cantante e chitarrista Derek Griffiths (già con gli Artwoods ed i St. Valentine Day Massacre, ed anche con i Dog Soldier), oltre a musicisti provenienti dal gruppo di Zoot Money; fra di essi, il fiatista e vibrafonista Nick Newell, che aveva lavorato anche con la Keef Hartley Band. Un pedigree importante ed una grande esperienza erano quindi alla base dei Satisfaction, che pubblicarono però un solo album di soul rock progressivo nel 1971, prima di sciogliersi nel 1972; Griffiths andò a lavorare con Alan Bown, mentre Cotton ed il trombonista John Beecham suonarono con i Kinks.
Euro
21,00
codice 3514902
scheda
Stas thee boss (theesatisfaction) On the quarner (ltd numbered red vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2020  crane city 
hip-hop
Edizione limitata a 500 copie numerate sul retro copertina in alto, vinile da 140 grammi di colore rosso, contenente tre bonus tracks ("For the less fortunate", "Fronti centered" e "Love everybody", poste alla fine della seconda facciata), inserto apribile con testi ed artwork a colori, allegato inserto catalogo della Crane City datato inverno 2020, label custom a colori con artwork diverso su ciascuna facciata, catalogo CC10, groove message "yeah yeah yeah a-ha!" sul lato A e sul lato B. Pubblicato nel dicembre del 2020 dalla Crane City, il primo album solista della rapper Stas Thee Boss. Un atmosferico e rilassato lavoro di hip hop underground che si allontana dai cliché del rap, "On the quarner" è un lavoro raffinato, caratterizzato da una consistenza eterea nel rapping di Stas, che si esprime in modo articolato e complesso, quasi un approccio jazz al rap. Stas Thee Boss, alias Stasia Irons, è una rapper afroamericana di Seattle, in possesso di una voce vellutata e morbida e di uno stile rilassato ed atmosferico; si fa conoscere dal primo decennio del XXI secolo come metà del duo hip hop / r'n'b THEESatisfaction, insieme a Catherine Harris-White, capaci di integrare in modo moderno rap, jazz e soul / r'n'b, a partire dal loro primo album del 2008 "That's weird". Stas ha poi avviato anche la carriera solista con l'album "On the quarner" (2020), dopo alcune collaborazioni su disco con Porter Ray (2017) e Chong the Nomad (2018).
Euro
34,00
codice 3513582
scheda
Stereoaction orchestra Hits of the Beatles
lp [edizione] originale  stereo  uk  1970  rca 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima stampa Inglese, copertina laminata sul fronte e liscia sul retro, etichetta verde con logo bianco e scritte nere. Pubblicato in Inghilterra nel 1970. Prodotto e diretto da Cyril Ornadel, si tratta di un album creato per mettere in opera e per la prima volta presentare il ''rivoluzionario'' sistema ''Moving sceen process'', sorta di superstereofonia, ecco i brani contenuti- Norwegian wood , Eleanor Rigby, Ticket to Ride, Anna (go to him), Yesterday All you need is love , A hard day's night , She loves you , Strawberry fields forever , Michelle , All my loving , Can't buy me love.
Euro
20,00
codice 49606
scheda
Theesatisfaction Awe naturale
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2012  sub pop 
hip-hop
Copertina con parti lucide sul retro, completa di coupon per il download digitale e di inner sleeve, etichetta arancione con faccia di profilo, scritte nere e 'A' bianca, verde con faccia di profilo, scritte nere e 'B' bianca, Lp pubblicato dalla Sub Pop nel marzo 2012, dopo l'autoprodotto "That's weird" (08), il secondo album, anche se lo si puo' considerare il debutto vero e proprio del duo di Seattle, composto dalle giovani Stasia Irons (Stas) e Catherine Harris-White (Cat), titolari di questo progetto, con cui propongono un hip hop alternativo che attinge dal funky psichedelico, dal soul, black jazz, elettronica, non tralasciando l'impegno sociale femminista e politico. Il duo, che compone e produce, autodefinisce il proprio suono come derivazione della contro-cultura delle Pantere Nere, in particolare di Elaine Brown, dello 'spoken word' di Ursula Rucker (nota per la sua collaborazione con i Roots) e del rapper Q-Tip (A Tribe Called Quest).
Euro
20,00
codice 6002138
scheda
7" [edizione] nuovo  stereo  gre  2012  gab productions 
indie 2000
Edizione a tiratura limitata a 500 copie, numerata a mano sul retro dell'inner sleeve, copertina non incollata senza codice a barre, inner sleeve in carta ruvida con die cut solo sul fronte, da cui si leggono i testi, etichetta nera con scritte bianche, 7" pubblicato dalla Gab Productions nell'estate 2012, dopo l'altro 7" "Vent"; questo quartetto proveniente da Atene tre tracce, "Silk", "Drag what's left on my body in the mud" e "Keep calm, it's only deathneck", caratterizzate da un noise dalle attitudini sperimentali, con chitarre taglienti, feedback, voci narranti talvolta appena sussurrate, bassi con partiture free jazz cupe, con riferimenti a U.S. Maple, Sonic Youth, ma anche Joy Division, Suicide e atmosfere fra noir, caos e ossessione. Band formata ad Atene nel 2009, inizialmente come duo, dando alle stampa il cd-r autoprodotto "Fixx"; recentemente hanno sono diventati un quartetto con una strumentazione rock classica, batteria, basso, chitarra e voce, operando un noise sperimentale e spesso introverso; cosi' audefiniscono il proprio lavoro sul sito: 'improvvisazione e psicanalisi in una piccola stanza da qualche parte nella capitale greca'
Euro
7,00
codice 6002716
scheda

Page: 1 of 1

  • 1

Pag.: oggetti:
Indice autori contenenti "Action swingers":


altri autori contnenti le parole cercate: