Hai cercato:  dall'anno 90 all'anno 99 --- Titoli trovati: : 3660
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Almond marc jacky (12" version) + 2
12" [edizione] originale  stereo  ger  1991  wea / some bizzare 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
l' originale stampa europea, pressata in Germania, copertina (con moderati segni di invecchiamento) lucida fronte retro con barcode, label rossa con scritte nere (con barcode sul lato A), doppio catalogo YZ 610T, 9031-75531-0. Pubblicato nel settembre del 1991 dalla WEA / Some Bizzare, giunto al 17esimo posto delle classifiche inglesi, il singolo che anticipo' il settimo album solista "Tenement Symphony" dell'ex Soft Cell e Marc & the Mambas, con una versione molto piu' lunga di quella presente sull' album di "Jacky", cover da Jacques Brel, il grande cantautore francese piu' e piu' volte coverizzato da Almond che gli aveva anche tributato un intero album, "Jacques", nel 1989, e sul retro un' altra versione altrimenti inedita dello stesso brano, denominata "Jacky (Alpine Dub)" e l' inedita su album "Deep Knight", originale, tra musica da chansonnier, pop e dance.
Euro
10,00
codice 245238
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1990  ecm 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good jazz
Bella copia con leggeri segni di invecchiamento sulla copertina, visibili principalmente sulla parte bassa, prima stampa europea, pressata in Germania, copertina con ''Printed in w. Germany'' sul retro in basso e con barcode 04228396211, inserto con note, label verde petrolio con scritte e logo ECM argento, logo GEMA a sinistra, catalogo 839 621-1. Pubblicato nel 1990 dalla ECM, il primo dei tre album in collaborazione fra Mikhail Alperin ed Arkady Shilkloper, precedente "Live in Grenoble" e "Prayer" (entrambi del 1993, ed il secondo dei quali inciso con la partecipazione di Sergei Starostin). Inciso al Rainbow Studio di Oslo nel luglio del 1989 da Mikhail Alperin (pianoforte, melodica, voce) ed Arkady Shilkloper (corno francese, flicorno, corno postale, voce), "Wave of sorrow" è una mirabile sintesi fra il lirismo del jazz più contemplativo e dilatato (tipico di molte produzioni ECM) e le influenze della musica slava così cara a questi due musicisti. Lo spirito danzante di certa musica folk russa vivacizza alcuni episodi creando un interessante contrasto con le improvvisazioni jazzistiche e con i momenti di calma riflessione, l'alternarsi di linee pianistiche, di assoli di ottoni e di ghirigori di melodica. Questa la scaletta: "Song", "Poem", "Wave of sorrow", "Toccata", "Unisons", "Introduction and dance in 7 / 4", "Short story", "Prelude in Bb minor", "Miniature", "Epilogue". Il pianista Mikhail Alperin (1956-2018), nato in Ucraina e cresciuto in Moldavia, si forma attraverso studi di musica classica, ma la sua musa lo guida verso il jazz e la musica folk slava: nel 1980 formò uno dei primi gruppi jazz della Moldavia, aperto però ad accogliere influssi di musica tradizionale russa. Nel corso del decennio instaura una collaborazione con un altro originale musicista sovietico, il russo moscovita Arkady Shilkloper, suonatore di corno per il Teatro Bolshoi e per l'Orchestra Filarmonica di Mosca, ma attivo anche nel jazz d'avanguardia, e con lui pubblica alcuni interessanti album di sintesi fra jazz, sperimentazione e folk slavo.
Euro
18,00
codice 332904
scheda
Alternative tv Was it white and sticky? (ltd.)
12" [edizione] nuovo  stereo  uk  1997  fourth dimension 
punk new wave
Edizione limitata a 300 copie, catalogo FDEP127. Pubblicato nell'agosto del 2021 dalla Fourth Dimension, questo ep è un tributo al recentemente scomparso Genesis P-Orridge, discusso artista e provocatore culturale inglese, fra gli artefici del movimento industrial britannico con i Throbbing Gristle e poi con gli Psychic TV. Contiene tre brani del progetto di Mark Perry Alternative TV, già editi su cd nei tardi anni '90: i quindici minuti di "Alternative TG", una sorta di giocoso medley di tre brani dei Throbbing Gristle, "United", "Discipline" e "Persuasion", originariamente sul cd "Punk life" del 1997, "Oh shit, we fell from grace" e "Slap and tickle", tratti dal cd "Apollo" del 1999. Testimonianze di una fase in cui il progetto Alternative TV di Mark Perry, con la collaborazione di Ian McKay, sperimentava con elettronica sia atmosferica e soffusa che pulsante e ritmica, venata anche di derivazioni industriali. Mark Perry è stato uno dei principali animatori del punk anglosassone: fu autore della prima, più influente e anche più venduta fanzine, la storica Sniffin' Glue, scritta, impaginata, stampata e distribuita artigianalmente a partire dall'estate del 1976 (grazie anche all'aiuto della Rough Trade e di altre strutture indipendenti) dal giovane e disoccupato londinese Mark Perry. A differenza della conformista stampa musicale ufficiale, dalle pagine della sua rivista Perry incensava o maltrattava senza peli sulla lingua i gruppi punk del momento, che aveva modo di seguire e studiare da vicino, promuovendo fra grezzi collages e montaggi neo-dadaisti efficaci slogan del tipo "eccovi tre accordi, ora formate un gruppo musicale", o incitando i lettori a fondare le loro fanzines (appello che in molti non si fecero ripetere due volte). Nel punk ogni scioccante "rivolta nello stile" si è bruciata e consumata con enorme rapidità: dopo poco più di un anno Perry fondava egli stesso un gruppo rock, gli Alternative TV, il cui singolo di esordio era allegato all'ultimo numero di Sniffin' Glue. Le realizzazioni degli Alternative TV sono tra le più atipiche, se non seminali e fondamentali, di tutto il movimento punk e post-punk anglosassone.
Euro
19,00
codice 3513790
scheda
American analog set New drifters (ltd)
LPBOX [edizione] nuovo  stereo  cze  1996  numero group 
indie 90
edizione limitata in vinile colorato "gone to earth split vinyl". Qui sono raccolti gli album The Fun Of Watching Fireworks , From Our Living Room To Yours e The Golden Band , guarniti con b-side, outtakes e demo d'epoca. Rimasterizzato dai nastri analogici originali, questo cofanetto con 5 vinili degli inizi della carriera include testi, foto ed effimeri dei tempi passati. Band proveniente da Austin, formatasi nel 95 dalla ceneri degli Electric Company, dal cantante e chitarrista Andrew Kenny, dalla tastierista Lisa Roschmannn, Mark Smith alla batteria e Lee Gillespie al basso; nello stesso anno esordiscono con l'album "The fun of watching fireworks", seguito da altri due pregevoli album, "From our living room to yours" e "The golden band", fino ad ottenere un discreto seguito di critica e pubblico con il loro capolavoro "Know by heart" del 2001, a cui succede "Promise of love". Mantenendosi sempre su livelli eccelsi nel corso di tutti questi anni sono rimasti una home recorded band, hanno cioe' registrato e prodotto personalmente tutta la loro musica, affinando e sviluppando un suono assolutamente personale, basato su sottili equilibri, utilizzando una scarna e ricorrente strumentazione rigorosamente analogica (chitarra elettrica dai suoni limpidi, tastiera farfisa, basso, batteria suonata con le spazzole, vibrafono). Con "Set free", per la prima volta, sono andati a completare le registrazioni in uno studio professionale: the Laboratory a Jackson, MS, di Chris Michaels.
Euro
120,00
codice 2128315
scheda
American music club San francisco
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1994  plain 
punk new wave
ristampa in vinile 180 grammi, pressocche' identica alla prima ormai rara tiratura, e corredata di inserto. Pubblicato nel settembre del 1994 dalla Virgin in Gran Bretagna, dove giunse a 72° posto in classifica, e dalla Reprise negli USA, il settimo come sempre bellissimo album del gruppo californiano successore di "Mercury" ed ultimo album della band prima di una lunga pausa durante la quale Eitzel si dedichera' soprattutto alla carriera solista. ''San Francisco'' e' caratterizzato per le sue canzoni ancora impregnate di struggente lirismo, intimiste e malinconiche, ma ormai lontane se non in qualche raro brano dalla ostica spigolosita' di molti episodi del passato; una delle piu' belle realta' del rock degli ultimi decenni. Mark Eitzel, gia' punk con Cowboys e Naked Skinnies, autentico personaggio di culto, puo' essere effettivamente considerato uno dei piu' grandi songwriter della sua epoca, influentissimo sulla musica dei '90 ed oltre. Eitzel formo' gli American Music Club nel 1983 a Burbank in California; il gruppo, pur restando in linea di massima relegato a fenomeno di culto, ottenne fra la meta' degli anni '80 e quella del decennio successivo un notevole riscontro di critica, grazie ad uno stile eclettico ma al tempo stesso particolare, in cui si fondevano rock, folk, country e punk in un'atmosfera suadente ma anche oscura, che per molti prelude allo slowcore.
Euro
28,00
codice 3011163
scheda
American ruse break it down
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1990  helter skelter 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
L' originale stampa, uscita in esclusiva per l' italiana Helter Skelter, copertina (con lievi segni di invecchiamento) lucida senza codice a barre, etichetta bianca con scritte nere da un lato, bianca con logo dell' etichetta nero dall' altro, catalogo HS921214. Pubblicato nel 1990, dopo "Hard junk meat" (90) e prima di "Return of the X" (94), il terzo album del gruppo inglese dedito ad un punk rock che sin dalla scelta del nome della band ("American Ruse" e' un brano degli MC5) ed anche dalle belle covers contenute nel disco ("Who are the mistery girls?" dei New York Dolls e "Wathever happened to fun?" di Jeff Dahl), dichiara esplicitamente la sua gloriosa progenie; ai nomi gia' fatti si possono aggiungere poi anche gli Heartbreakers, i Dead Boys ed i Radio Birdman, per avere le idee ancora piu' chiara sulla musica incandescente contenuta in questi solchi, che parlano la lingua del miglior punk rock di scuola Detroitiana, una lingua poco nota in terra d'albione, dove naturalmente gruppi eccellenti come questo non hanno mai avuto vita facile, trovando invece riscontri ben piu' ampi nel resto dell' Europa. La band, capitanata da Andy Lin, debutta nel 1989 con "Death By The Gun", cui seguono nel 1990 "Hard Junk Metal" e "Break It Down", e nel 1994 "Return to the X", con sonorita' che pian piano diventano sempre piu' rock, venate di r'n'b e di beat.
Euro
13,00
codice 12254
scheda
Amity (cec) Amity
10" [edizione] originale  stereo  eu  1999  minority 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
10" con bel libretto testi, copertina in cartoncino ruvido. Pubblicato dall'etichetta praghese Minority Records, questo mini lp e' ad opera degli Amity, oscura band proveniente dalla Repubblica Ceca. In questo 10" contente sei brani, il gruppo propone un energico post hard core con influssi metal ed emocore ed inaspettati episodi acustici. Dalle ceneri del gruppo nasceranno nel 2001 i Clou, sempre pubblicati dalla Minority Records. Il disco contiene un libretto con i testi sia nella loro lingua madre che in inglese.
Euro
15,00
codice 104621
scheda
Amos tori Boys for pele
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  usa  1996  atlantic/rhino 
indie 90
Ristampa rimasterizzata, vinili 180 grammi, coupon per download. doppio Lp pubblicato in Usa dalla Atlantic ed in Europa dalla East West nel gennaio 1996, dopo "Under the pink" (94), prima di "From the choirgirl hotel" (98), il terzo album, giunto alla posizione n.2 sia in Usa che in Uk. Disco che espande e sviluppa le tendenze sperimentali e progressive, espresse nel precedente "Under the pink": la Amos, che lo ha anche prodotto, destruttura le canzoni, per poi riassemblarle con una strumentazione eclettica, che contempla clavicembalo, harmonium, una banda di ottoni e cori gospel. Indubbiamente un lavoro esplorativo e sperimentale, per quanto concerne la scrittura e il modo di cantare. Famosa cantautrice americana accostata a Kate Bush ed a Joni Mitchell, Tori Amos lascia presto il Maryland per la California, con l'intento di dedicarsi alla musica; dopo un primo lavoro fra pop e metal, " kant Tori read"(1988), che si rivela un totale insuccesso, la cantante elabora uno stile piu' personale e vicino alla musica d'autore, in cui si incontrano rock anni '70, pop ed influenze delle classiche voci femminili del rock (Joni Mitchell e Kate Bush sono spesso citate come riferimenti). I successivi tre album, "Little earthquakes" (1992), "Under the pink" (1994) e "Boys for pele" (1996), ottengono successi sempre maggiori e la rendono una delle cantautrici piu' famose in ambito pop rock, grazie anche ad uno stile vocale fortemente emotivo e quasi catartico. La sua carriera prosegue oltre l'inizio del nuovo secolo.
Euro
42,00
codice 2121810
scheda
Amos tori Little earthquakes
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1992  Atlantic 
indie 90
Ristampa in vinile 180 grammi, corredata di inserto con aggiunta di nuove note datate 2014. Lp pubblicato in Europa dalla East/west nel 1992 prima di "Under the pink" (94), il primo solista della cantautrice, dopo il raro album inciso dalla Amos, con il gruppo metal del fratello, "Y kant Tori read". Giunto al 14esimo posto delle classifiche inglesi ed al 54esimo di quelle americane, ma ormai considerato un classico, e' un lavoro introspettivo che parla delle proprie esperienze di vita, la cui musica e' imperniata sia sul pianoforte con uno stile originale e personale, che sulla sua voce, profonda ed espressiva. Ne vennero tratti i singoli "Silent All These Years", "China", "Winter" e "Crucify". Famosa cantautrice americana accostata a Kate Bush ed a Joni Mitchell, Tori Amos lascia presto il Maryland per la California, con l'intento di dedicarsi alla musica; dopo un primo lavoro fra pop e metal, "Y kant Tori read"(1988), che si rivela un totale insuccesso, la cantante elabora uno stile piu' personale e vicino alla musica d'autore, in cui si incontrano rock anni '70, pop ed influenze delle classiche voci femminili del rock (Joni Mitchell e Kate Bush sono spesso citate come riferimenti). I successivi tre album, "Little earthquakes" (1992), "Under the pink" (1994) e "Boys for pele" (1996), ottengono successi sempre maggiori e la rendono una delle cantautrici piu' famose in ambito pop rock, grazie anche ad uno stile vocale fortemente emotivo e quasi catartico. La sua carriera prosegue oltre l'inizio del nuovo secolo.
Euro
29,00
codice 2110607
scheda
Amos tori Little earthquakes - the b sides - (rsd 2023)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1992  rhino 
indie 90
in occasione del RECORD STORE DAY 2023. Contiene 11 brani, b-sides, qui per la prima volta collezionati, dei singoli del disco "Little earhquakes" del 1992. Famosa cantautrice americana accostata a Kate Bush ed a Joni Mitchell, Tori Amos lascia presto il Maryland per la California, con l'intento di dedicarsi alla musica; dopo un primo lavoro fra pop e metal, "Y kant Tori read"(1988), che si rivela un totale insuccesso, la cantante elabora uno stile piu' personale e vicino alla musica d'autore, in cui si incontrano rock anni '70, pop ed influenze delle classiche voci femminili del rock (Joni Mitchell e Kate Bush sono spesso citate come riferimenti). I successivi tre album, "Little earthquakes" (1992), "Under the pink" (1994) e "Boys for pele" (1996), ottengono successi sempre maggiori e la rendono una delle cantautrici piu' famose in ambito pop rock, grazie anche ad uno stile vocale fortemente emotivo e quasi catartico. La sua carriera prosegue oltre l'inizio del nuovo secolo.
Euro
32,00
codice 2119530
scheda
7" [edizione] originale  stereo  uk  1998  flotsam & jetsam 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
singolo split in formato 7", prima stampa inglese, copertina semirigida e lucida fronte retro, senza barcode e con sagomatura sul lato di apertura, e con numero di catalogo sul retro apposto tramite etichetta adesiva, label bianca con scritte nere, logo Flotsam & Jetsam nero a sinistra, foro centrale piccolo, catalogo ShaG13.08. Pubblicato nel 1998 dalla Flotsam & Jetsam nel Regno Unito, il nono 7" della collana Club Beatroot, composta da circa una decina di singoli, ciascuno dei quali uno split fra due differenti gruppi. Qui ascoltiamo sulla prima facciata "Speed fever" degli Amphetameanies, formazione ska britannica attiva fra i tardi anni '90 ed i primi anni del nuovo secolo, di cui fece parte anche ALEX KAPRANOS, poi nei più celebri FRANZ FERDINAND; il loro brano è per l'appunto un pezzo di musica ska, con toni però relativamente ombrosi nelle melodie. Sulla B-side troviamo una bella e cullante ballata autunalle, "Wasted sounds" dei Vera Cruise, gruppo di Glasgow di cui faceva parte il chitarrista Paul Smith, membro anche dei Summer Of Mars. Il brano degli Amphetameanies sarà poi riproposto nel loro album "Right line in nylons" del 2000, quello dei Vera Cruise nel loro lp "Come alone and fall apart" del 2002.
Euro
8,00
codice 332240
scheda
Anastasia screamed 15 Seconds or 5 days + 2
12" [edizione] originale  stereo  uk  1991  roughneck 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
ep in formato 12", l' originale stampa, uscita in vinile solo in Inghilterra, copertina ruvida con barcode, copia distribuita in Italia con piccolo adesivo Siae bianco e rosa sul retro, label bianca e marrone che riprende l' artwork di copertina, catalogo HYPE8T, groove message ''bits 'n' bobs'' sul lato A e ''odds and sods'' sul lato B. Pubblicato nel marzo del 1991 dalla Roughneck in Gran Bretagna e dalla Fire negli Usa, il 12'' che preannuncia il secondo album ''Moontime'' (1991). Contiene tre brani: ''15 seconds or 5 days'', poi inserita nel sopracitato secondo lp, ballata narcotica di indubbio fascino, e le inedite su album ''Buick Mackane'' (riuscita cover dai T. Rex) e ''(When I don't think) I can hang on'', a base di un sanguigno, ruvido e brumoso indie rock chitarristico che rasenta il grunge, piu'0 vicine ai trascorsi della band. Formatisi a Boston nel 1987, gli Anastasia Screamed erano autori di un rock alternativo con alcune influenze hardcore, che ottenne il rispetto della critica seppure un modesto successo commerciale; pubblicarono due album oltre ad una manciata di singoli e 12'', prima di sciogliersi nel 1992. Il cantante Chick Graning, legato all'epoca a Tanya Donnelly delle Throwing Muses, formo' successivamente gli Scarce, prima di essere messo in difficolta' da un aneurisma celebrale dovuto ad un incidente stradale, che ne rallento' la carriera.
Euro
16,00
codice 251084
scheda
Anastasia screamed laughing down the limehouse
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1990  roughneck 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
L' originale stampa inglese (il disco usci' in vinile solo in Inghilterra e Germania), copertina lucida fronte retro con barcode e "Made in England" sul retro, label rosa, catalogo NECKLP". Pubblicato nel 1990 dalla Roughneck in Gran Bretagna e dalla Rough Trade in Germania, il primo album degli Anastasia Screamed, uscito dopo il mini "Electric Liz" del 1988 e prima del secondo "Moontime" (1991). Un esordio sorprendente e gia' maturo da parte della eccellente band bostoniana, che si sciogliera' purtroppo dopo il secondo ancora riuscitissimo lavoro. Influenzati largamente da Husker Du e Raplecements, riuscivano cio' nondimeno a risultare sufficientemente personali sia nei brani piu' aggressivi che in quelli dove la furia lascia spazio a momenti piu' malinconici ed introversi, con un songwriting sofferto ed intenso ed una manciata di episodi davvero memorabili. Formatisi a Boston nel 1987, gli Anastasia Screamed erano autori di un rock alternativo con alcune influenze hardcore, che ottenne il rispetto della critica seppure un modesto successo commerciale; pubblicarono due album oltre ad una manciata di singoli e 12'', prima di sciogliersi nel 1992. Il cantante Chick Graning, legato all'epoca a Tanya Donnelly delle Throwing Muses, formo' successivamente gli Scarce, prima di essere messo in difficolta' da un aneurisma celebrale dovuto ad un incidente stradale, che ne rallento' la carriera.
Euro
20,00
codice 251082
scheda
Anderson laurie Bright red (ltd. numbered 180 gr. coloured vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1994  music on vinyl 
punk new wave
Edizione limitata a 3000 copie numerate sul retro copertina in basso, in vinile da 180 grammi di colore rosso, completa di inserto apribile con artwork e testi, label custom bianca, rossa e nera, catalogo MOVLP2539. Per la prima volta disponibile in vinile grazie a questa edizione del 2022 ad opera della Music On Vinyl, originariamente pubblicato solo in cd nell'ottobre del 1994 dalla Warner Bros, giunto al 195esimo posto in classifica negli USA, il sesto album (quinto in studio), successivo a "Strange angels" (1989) e precedente il live spoken word "The ugly one with the jewels" (1995) ed il successivo in studio "Life on a string" (2001). Dopo le sfumature pop di "Strange angels", la Anderson ritorna su sentieri più sperimentali con "Bright red", lavoro prodotto da Brian Eno, che si caratterizza per melodie dilatate e relativamente scarne, vicine ora ad un brumoso chamber pop avanguardista, ora alla ambient music di cui lo stesso Eno fu pioniere, ma con un tocco più ombroso e misterioso, che si armonizza con le parti vocali, in gran parte recitate in stile spoken word più che cantate; i temi narrati dalla Anderson in questo album, che evocano senso di perdita, incomprensione, sono più inquieti e problematici rispetto al tocco di umorismo presente nelle sue prime opere. Lou Reed firma il testo del brano "In our sleep", nel quale è presente anche con la sua voce e con la chitarra. Attiva su più fronti artistici e già autrice di un singolo nel 1977, Laurie Anderson fu messa sotto contratto sul finire del 1981 dalla Warner Bros che ebbe la capacità di intuire che il brano che un singolo pubblicato in sordina nell'underground newyorchese nel settembre del 1981 nascondeva un potenziale commerciale inedito per la musica dell'artista: si trattava della celebre e splendida "O Superman", che ripubblicata dalla Warner Bros giunse incredibilmente al secondo posto delle classifiche inglesi; ma la Anderson iniziò la sua carriera già nei primi anni settanta con performance bizzarre, che rielaborano in modo originale le forme della musica minimale, nascono così progetti audaci come "Automotive" (concerto per automobili del 1972), "Duets on Ice" (messo in scena a New York nel 1974), "Songs and Stories for the Insomniac" (presentato all'Artist Space di New York e al Museum of Contemporary Art di Chicago nel 1975) e "The Hand Phone Table" (installazione sonora e visiva, realizzata presso il Projects Gallery di New York nel 1978). In quegli stessi anni, si avvicina ad alcuni musicisti d'avanguardia che si riveleranno poi decisivi per la sua maturazione artistica, da Philip Glass a Brian Eno, da John Cage a Lou Reed. Con il singolo "O Superman" e con l'album "Big Science" Laurie Anderson si impone alla ribalta internazionale conquistando critica e pubblico, merito del suo linguaggio universale, fatto di trovate spettacolari, come l'uso in scena di un violino digitale, e di una ricerca incessante sulla voce. La sua voce, infatti, si trasforma costantemente: filtrata dal vocoder, nascosta da mille effetti, inquietante, oppure semplice ed angelica, è il suo strumento musicale per eccellenza. Negli anni, Laurie Anderson realizza anche diversi video e film, compone colonne sonore per film di Wim Wenders, Jonathan Demme e per balletti tra cui ricordiamo quelli di Trisha Brown e Molissa Fenleyi, oltre a scrivere brani per la National Public Radio, la Bbc e l'Esposizione di Siviglia, nonché diversi pezzi da orchestra. Ma la sua carriera si può leggere anche come un percorso a ritroso: dall'uso della tecnologia alla riscoperta degli strumenti "tradizionali" come le percussioni che sono in particolare al centro delle sue più recenti ricerche.
Euro
29,00
codice 2118927
scheda
Anderson laurie Bright red (ltd. numbered 180 gr. coloured vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1994  music on vinyl 
punk new wave
Edizione limitata a 3000 copie numerate sul retro copertina in basso, in vinile da 180 grammi di colore rosso, completa di inserto apribile con artwork e testi, label custom bianca, rossa e nera, catalogo MOVLP2539. Per la prima volta disponibile in vinile grazie a questa edizione del 2022 ad opera della Music On Vinyl, originariamente pubblicato solo in cd nell'ottobre del 1994 dalla Warner Bros, giunto al 195esimo posto in classifica negli USA, il sesto album (quinto in studio), successivo a "Strange angels" (1989) e precedente il live spoken word "The ugly one with the jewels" (1995) ed il successivo in studio "Life on a string" (2001). Dopo le sfumature pop di "Strange angels", la Anderson ritorna su sentieri più sperimentali con "Bright red", lavoro prodotto da Brian Eno, che si caratterizza per melodie dilatate e relativamente scarne, vicine ora ad un brumoso chamber pop avanguardista, ora alla ambient music di cui lo stesso Eno fu pioniere, ma con un tocco più ombroso e misterioso, che si armonizza con le parti vocali, in gran parte recitate in stile spoken word più che cantate; i temi narrati dalla Anderson in questo album, che evocano senso di perdita, incomprensione, sono più inquieti e problematici rispetto al tocco di umorismo presente nelle sue prime opere. Lou Reed firma il testo del brano "In our sleep", nel quale è presente anche con la sua voce e con la chitarra. Attiva su più fronti artistici e già autrice di un singolo nel 1977, Laurie Anderson fu messa sotto contratto sul finire del 1981 dalla Warner Bros che ebbe la capacità di intuire che il brano che un singolo pubblicato in sordina nell'underground newyorchese nel settembre del 1981 nascondeva un potenziale commerciale inedito per la musica dell'artista: si trattava della celebre e splendida "O Superman", che ripubblicata dalla Warner Bros giunse incredibilmente al secondo posto delle classifiche inglesi; ma la Anderson iniziò la sua carriera già nei primi anni settanta con performance bizzarre, che rielaborano in modo originale le forme della musica minimale, nascono così progetti audaci come "Automotive" (concerto per automobili del 1972), "Duets on Ice" (messo in scena a New York nel 1974), "Songs and Stories for the Insomniac" (presentato all'Artist Space di New York e al Museum of Contemporary Art di Chicago nel 1975) e "The Hand Phone Table" (installazione sonora e visiva, realizzata presso il Projects Gallery di New York nel 1978). In quegli stessi anni, si avvicina ad alcuni musicisti d'avanguardia che si riveleranno poi decisivi per la sua maturazione artistica, da Philip Glass a Brian Eno, da John Cage a Lou Reed. Con il singolo "O Superman" e con l'album "Big Science" Laurie Anderson si impone alla ribalta internazionale conquistando critica e pubblico, merito del suo linguaggio universale, fatto di trovate spettacolari, come l'uso in scena di un violino digitale, e di una ricerca incessante sulla voce. La sua voce, infatti, si trasforma costantemente: filtrata dal vocoder, nascosta da mille effetti, inquietante, oppure semplice ed angelica, è il suo strumento musicale per eccellenza. Negli anni, Laurie Anderson realizza anche diversi video e film, compone colonne sonore per film di Wim Wenders, Jonathan Demme e per balletti tra cui ricordiamo quelli di Trisha Brown e Molissa Fenleyi, oltre a scrivere brani per la National Public Radio, la Bbc e l'Esposizione di Siviglia, nonché diversi pezzi da orchestra. Ma la sua carriera si può leggere anche come un percorso a ritroso: dall'uso della tecnologia alla riscoperta degli strumenti "tradizionali" come le percussioni che sono in particolare al centro delle sue più recenti ricerche.
Euro
29,00
codice 3029293
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1993  free 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good indie 90
Bella copia con molto leggeri segni di usura sulla copertina, prima stampa inglese, copertina con barcode, inner sleeve in cartoncino sottile con testi, foto e sagomatura sul lato di apertura, label custom grigia e nera con particolari dello artwork di copertina sullo sfondo e scritte bianche, catalogo LPFRE3 / 828456-1. Pubblicato nel 1993 dalla Free in Gran Bretagna, l'unico album di questo oscuro quartetto inglese di Croydon, autori anche di una manciata di singoli ed ep fra il 1992 ed il 1994. Questo ''101-ism'' e' un disco abbastanza inconsueto per il panorama rock britannico dei primi anni '90, lontano sia dalle allora morenti scene shoegazer e baggy, ma nemmeno vicino al fenomeno brit pop che stava affermandosi con prepotenza; il rock chitarristico potente e tirato, talora abrasivo, di questi Anna e' semmai piu' vicino a certo emocore americano, ed in taluni episodi mostra infuenze protopunk di lontana provenienza stoogesiana.
Euro
15,00
codice 322646
scheda
7" [edizione] originale  stereo  usa  1996  red five 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
Prima stampa, pressata solo negli USA, vinile 8'', copertina aperta su tre lati, senza barcode e con testi e note all'interno, label custom bianca, grigia e nera con scritte nere, catalogo RED 5 001, groove message ''crooked lane crew'' sul lato A e ''silence the cries'' sul lato B. Pubblicato dalla texana Red Five Records nel 1996 negli USA, lo split 8'' fra due formazioni hardcore / post hardcore americane, gli Anomie da Austin, Texas, gia' autori del 7''ep ''Disenchantement of the world'' (1995), e gli oscuri Direction. Cinque brani, inediti su album: gli Anomie propongono ''Thred of despair'', ''Irony of strength'' e ''Status'', mentre i Direction suonano ''Empty'' e ''Puzzle''; entrambe le band presentano uno stile simile, in cui il crudo e feroce sound chitarristico dello hardcore punk viene spesso rallentato e reso cupo ed inesorabile, suggerendo affinita' con i seminali Slint di ''Spiderland'', mentre i cantanti si esprimono con timbri furiosi, graffianti e viscerali.
Euro
12,00
codice 326299
scheda
Ant bee with my favorite vegetables and...
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1994  divine 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
Prima rara stampa inglese, copertina completa di inserto ciclostilato della label, etichetta custom in bianco e nero, Lp pubblicato in Uk dalla Divine nel 1994, dopo "With My Favorite "Mothers" And Other Bizarre Muzik" (93) e prima di "Lunar musik" (97), il terzo album della band americana di Cornelius, giudati dal folle Billy James, per qualche tempo collaboratore di Frank Zappa e Steve Vai. Nel 1990 il loro esordio "Pure Electric Honey" aveva sbalordito per la capacita' di far rivivere, grazie anche all' aiuto di musicisti delle Mothers e della Magic Band, l' originaria ed ancora incontaminata follia del primo Zappa, in un caleidoscopio musicale sempre cangiante ed imprevedibile, in una chiave forse maggiormente psichedelica, che nelle opere successive ("With My Favorite Mothers and Other Bizarre Muzik" e' il disco che precede questo) lascia trasparire attraverso omaggi affettuosi le altre due primarie influenze: i Beach Boys di "Pet Sounds" ed i Pink Floyd di Barrett. Anche in queste registrazioni effettuate tra il 1990 ed il '92 molti dei musicisti utilizzati sono quelli della formazione originale delle Mothers Of Invention, ed il "gioco" e' ancora una volta riuscitissimo. Negli anni successivi le uscite discografiche degli Ant-Bee si diraderanno, ma James continuera' ad incidere una gran quantita' di materiale, perlopiu' edito su cassetta, dedicandosi anche alla sua seconda attivita', quella di scrittore.
Euro
20,00
codice 8222
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1993  mammoth 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
Prima stampa inglese, etichetta bianca con scritte nere, Lp pubblicato in Uk dalla Mammoth Records (MR 0046-1) nel 1993, dopo "Sway" (91), il secondo ed ultimo album per la band americana. Primo lavoro senza Feeda Love, presenta un suono piu' rock, sempre vicino ai Blake Babies, (formazione in cui aveva militato anche il cantante/chitarrista John Strohm), in linea con un pop chitarristico da college-radio americano, con influssi psichedelici, stile primi Lemonheads e Juliana Hatield, con richiami anche verso i Television ed il pop australe stile Flying Nun (Clean, Bats, Straitjackets Fits). Band nata dopo lo scioglimento dei Blake Babies, avvenuto nel 1991, allorquando John Strohm e Freda Love rientrano nel nativo Indiana, precisamente a Bloomington, dopo la parentesi a Boston. Dopo aver reclutato musicisti locali come Jacob Smith al basso e Vess Ruthemberg alla seconda chitarra, danno vita agli Antenna. Il primo album "Sway" e' una chiara continuazione del suono Blake Babies (molte delle tracce, pare, siano state composte a Boston), con armonie psichedeliche che si spingono in territori anche country. Escono il secondo full lenght "Hideout" e l'Ep "For now" nel 1993, prima dello scioglimento, dopo cui la Love e Strohm si sposano. Strohm forma per un breve periodo i Velo-Deluxe, prima di iniziare la carriera solista.
Euro
18,00
codice 601541
scheda
Anthrax Persistence of time (ltd. 2lp edition)
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1990  Island / megaforce 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent heavy metal
Prima stampa europea di pressaggio tedesco, NELLA RARA VERSIONE LIMITATA IN DOPPIO LP CON UN BRANO AGGIUNTO (la versione "radio edit" del singolo "Got the Time"), copertina lucida fronte retro con barcode 4007193040505, label blu con logo Megaforce Worldwide argento sotto il foro centrale e logo Island in giallo in basso, GEMA/BIEM a sinistra, catalogo 304049. Pubblicato nell'agosto del 1990 dalla Island in Gran Bretagna, dove arrivo' al tredicesimo posto in classifica, e negli USA, dove giunse alla 24esima posizione, ''Persistence of time'' e' il quinto album degli Anthrax, uscito dopo ''State of euphoria'' (1988) e prima di ''Sound of white noise'' (1993). Uno dei lavori del gruppo piu' apprezzati dalla critica, questo lp degli Anthrax mostra la potenza e la velocita' di trash/speed metal contaminato dalla furia hardcore punk, di cui e' eloquente esempio la cover di Joe Jackson ''Got the time''. Il gruppo mostra qui il suo lato piu' serio, incentrando i propri testi su riflessioni critiche riguardo l'odio sociale ed i pregiudizi, e musicalmente mostra piu' affinita' con il cupo sound dei Metallica rispetto al precedente ''State of euphoria''. Formatisi nel Queens di New York nel 1981, gli Anthrax sono tra i protagonisti indiscussi della rivoluzione del thrash e delle sonorità heavy insieme ai Metallica, ai Megadeth e agli Slayer, autori di brani dove velocità, potenza e rabbia si fondono in una alchimia devastante. Il gruppo mostra anche un lato umoristico, oltre ad un look che non risponde del tutto ai canoni metal, e la volontà di sperimentare incroci con generi diversi, come ad esempio lo hip hop e lo hardcore punk. Album come ''Spreading the disease'' (1985) e ''Among the living'' (1987) li consegnano alla storia del metal.
Euro
45,00
codice 259885
scheda
Anti-nowhere league Scum (pink vinyl)
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1997  knock out 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima rara stampa, pressata solo in esclusiva dalla tedesca Knock Out, qui nella versione in vinile di colore rosa (il disco fu pressato anche in vinile nero, giallo e rosso), copertina con barcode, completa di inserto con testi, label custom gialla con particolari dell' artwork di copertina su di una facciata, con scritte rosso/magenta e nere sull'altra, catalogo KOLP069. Pubblicato nel novembre del 1997 dalla tedesca Knock Out, uscito negli USA su Pavement nel 1998, il terzo album in studio, successivo a "The perfect crime" (1987) ed al live "The horse is dead" (1996), e precedente il quarto in studio "Kings & queens" (2005). Dopo il controverso "The perfect crime", con il quale il gruppo aveva cambiato radicalmente il proprio sound, proponendo un crossover fra hard rock chitarristico melodico, tastiere classicamente pop anni '80 ed un rock anthemico che alcuni critici paragonarono agli Alarm, gli Anti-Nowhere League, riformatisi intorno a metà anni '90, ritornano con nuove canzoni e con uno stile più vicino al loro originario punk rock in "Scum", un disco spinto da ruvidi anthems di punk diretto e senza fronzoli, canzoni orgogliosamente rozze, cantate con voce abrasa ed aggressiva e con cori da stadio. Gli Anti-Nowhere League, punk band inglese formatasi a Turnbridge Wells nel 1980, sono stati tra le piu' importanti della seconda ondata punk inglese: il loro primo album ''We are... the league'' (1982) era all'insegna di un punk rock grezzo ed anthemico, immediato ed efficacissimo, di chiara discendenza Clash. Dopo questo disco un live album ed un tentativo di riammodernare il proprio sound in una chiave hard rock decisamente inappropriata chiusero nel 1987 la parabola del gruppo, poi riformatosi alla fine degli anni '90, con nuovi album all'attivo.
Euro
40,00
codice 335751
scheda
Antietam (tara key) Everywhere outside
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1991  xxx 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Copia ancora avvolta nel cellophane (aperto), copertina fabbricata in Canada e con barcode, label grigia chiara con grande logo XXX rosso sullo sfondo e scritte nere, catalogo 51083-1, groove message ''the beamin' sessions 1/24 – 2/7/91 special guests: big foot ale and old weller'' sul lato A e ''it's a feel thang'' sul lato B. Pubblicato nel maggio del 1991 dalla Triple X, il quarto album, uscito dopo il terzo ''Burgoo'' (1990) e prima del live ''Comes alive'' (1992). Il gruppo americano e' qui artefice di un indie rock chitarristico in cui convivono echi punk con elementi jangle rock alla Byrds/R.E.M. ma con un tocco piu' roots e sanguigno. Guidati da Tara Key, cantante particolarissima e chitarrista, e dal marito Tim Harris, bassista, originari del Kentucky, dove si formarono nel 1983, ma presto trasferitisi a New York, gli Antietam mettevano miracolosamente insieme le nevrosi del rock urbano con un'attitudine naif e bucolica tipicamente rurale, e quindi noise rock e roots, riuscendo a produrre una manciata di dischi originalissimi e meritevoli di essere scoperti. Dopo cinque dischi in studio ed un live, Key e Harris hanno riformato la loro prima band, la Babylon Dance Band, per un solo estemporaneo disco, e quindi Tara Key ha iniziato una interessante carriera solista, all' insegna di sonorita' delicate e perlopiu' acustiche, con un album in coppia con Rick Rizzo degli Eleventh Dream Day nel 1999, prima di una inattesa reunion degli Antietam.
Euro
24,00
codice 315424
scheda
Antisect Peace is better than a place in history - official live lp
Lp [edizione] originale  stereo  fra  1991  discipline 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
prima rara stampa, con copertina (con una piccola abrasione sul fronte, parzialmente restaurata) e vinile pressati in Francia per il mercato inglese (pratica diffusa all'epoca tra le etichette inglesi), completa di piccolo inserto con indicazioni per ordinare la maglietta con l'artwork di questo album, label bianca con scritte nere su di una facciata e con disegno di spighe in bianco e nero sull'altra, catalogo DISCLP3, copertina lucida fronte retro con indicazione "pay no more than £ 5" sul fronte e con barcode 5021969100032. Pubblicato nel 1991 dalla britannica Discipline, sottoetichetta della Vinyl Japan, questo album contiene registrazioni dal vivo tratte da due diversi concerti degli Antisect: sulla prima facciata ascoltiamo quelle del concerto dato il 13 novembre del 1982 allo Sherwood Community Centre di Nottingham, sulla seconda quelle del concerto del 29 marzo 1987 al Barn di Norwich. La qualità delle registrazioni è grezza e primitiva, la potenza e la ferocia delle perfomance del gruppo sono invece travolgenti, a ritmi serratissimi e con un cantato rabbioso a livelli "in the red". Questa la scaletta: "Ghost Of Mankind", "Brighter Than 1000 Suns", "Resist And Exist", "Aftermath", "Don't Be Afraid", "4 Minutes Past Midnight", "Born For Slaughter", "Poem.......", "Make Believe Anarchy" (brani live 1982); "Out From The Void II", "Behind The Lines", "They Came", "New Dark Ages", "Bedlam" (brani live 1987). Questo gruppo dell'Inghilterra centrale, non poco defilato dalla scena londinese nell'ambito della quale si mossero gran parte delle realta' piu' importanti dell'anarco punk degli anni '80, è stato capace di proporre una musica micidiale e stordente, ma assolutamente interessante e tutt' altro che monolitica ed uguale a sé stessa. Gli Antisect sono una grande anarco punk band inglese attiva dal 1981 e proveniente da Daventry, autrice di un molto raro album nel 1984, "In darkness, there is no choice", quindi di un ep nel 1986 e di vari albums in vinile ed in cassetta registrati dal vivo. Il loro sopracitato primo lp rimane uno dei dischi piu' serrati e potenti venuti fuori dalla ricchissima e straordinaria scena anarco punk inglese, raccolta di episodi violenti ed abrasivi, certo affini alla imprevedibilita' (anarchica anche da un punto di vista compositivo) di quella scena, ma segnati da una forte personalita', caratterizzati da atmosfere spesso oscure, e da una tendenza a spingere sovente l' acceleratore su velocita' tipicamente hardcore. Il gruppo si rimetterà insieme nel 2011, dopo lunghi anni di inattività, riprendendo a suonare dal vivo e pubblicando qualche nuovo disco.
Euro
24,00
codice 335936
scheda
Antiseen One live sonofabitch (white vinyl)
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1996  scarey 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa vinilica, pressata nel 2002 dalla italiana Scarey Records, nella versione in vinile bianco, copertina senza barcode, inserto con foto e note, label custom in bianco e nero con artwork diverso su ciascuna facciata, catalogo SCR011. Pubblicato originariamente nel 1996 in una rara tiratura solo in cd, questo album dal vivo fu registrato al Churchill's Hideaway di Miami, Florida, il 23 giugno del 1995; la formazione era la stessa che avrebbe inciso il successivo album in studio "Here to ruin your groove", uscito anch'esso nel 1996: il frontman Jeff Clayton, affiancato da Joe Young (chitarra), Barry Hannibal (batteria) e Tripp McNeill (basso). Sedici grezze tracce di punk rock devastato e stradaiolo, con una ferocia che richiama il protopunk stoogesiano di epoca "Raw power" ed i toni nichilisti e politicamente scorretti di G.G. Allin, con la voce abrasa come poche di Jeff Clayton che grida a squarciagola, supportata da un sound diretto, primitivo e compatto. Questa la scaletta: "Today Your Love", "Stormtrooper", "Animals Eat 'Em", "I've Aged Twenty Years In Five", "Glad I Am The Way I Am", "Haunted House", "Thanks A Lot", "Queen City Stomp", "Deeds Of The Damned", "Cactus Jack", "Trapped In Dixie", "Ruby, Get Back To The Hills", "Hammerhead", "Star Whore", "I Dont Like You", "Fuck All Ya'll". Gli Antiseen sono una grande ed anche controversa punk rock band americana del North Carolina, attiva dal 1983; sono conosciuti sia per essere stati il gruppo di supporto dell'iconoclasta G.G. Allin nel suo album "Murder junkies", sia per essere una delle formazioni più longeve e prolifiche del "destructo" punk, combinando caratteri della cultura "redneck" con quella del rock, con l'aggressione e le grezze sonorità del punk, una propria visione libertaria ed una dose di cruda ironia. Fronteggiati da Jeff Clayton, sorta di Lemmy statunitense, per lo meno nel modo di cantare, dalla voce roca ed abrasiva, e proponenti di un sound sporco e potente, devoto al miglior punk rock americano di fine anni '70, gli Antiseen hanno prodotto nel corso dei decenni una mole impressionante di dischi, mentre la formazione ruotava attorno Clayton ed a Joe Young.
Euro
23,00
codice 334616
scheda
Antiseen Southern hostility
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1991  rave 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
prima rara stampa USA, pressata in soli mille esemplari, copertina (con leggeri segni di invecchiamento) senza barcode e fabbricata in Canada, completa dell'inserto con collage di foto, e di inserto catalogo della Rave che arriva al numero 22 (immediatamente precedente quello di questo disco), label nera ed argento, catalogo RAVE023. Pubblicato nel novembre del 1991 dalla Rave negli USA, uscito in Europa su Zuma, il terzo album, successivo a "Noise for the sake of noise" (1989) e precedente "Eat more possum" (1993). Prodotto in modo grezzo e primitivo, "Southern hostility" si rotola senza ritegno nel lato più cattivo e brutale del Sud degli Stati Uniti, scatenando un assalto di delirante "destructo punk" cantato al vetriolo con atteggiamento politicamente scorretto, un sound grezzo e diretto che si ricollega alle radici del rock'n'roll ma le perverte con un approccio iperabrasivo e nichilista, basato su strutture grezze e semplici, ma efficaci, ereditate forse dai Ramones; il brano "Evil rock 'n' roll" fu scritto dal frontman Jeff Clayton insieme a G.G. Allin. Gli Antiseen sono una grande ed anche controversa punk rock band americana del North Carolina, attiva dal 1983; sono conosciuti sia per essere stati il gruppo di supporto dell'iconoclasta G.G. Allin nel suo album "Murder junkies", sia per essere una delle formazioni più longeve e prolifiche del "destructo" punk, combinando caratteri della cultura "redneck" con quella del rock, con l'aggressione e le grezze sonorità del punk, una propria visione libertaria ed una dose di cruda ironia. Fronteggiati da Jeff Clayton, sorta di Lemmy statunitense, per lo meno nel modo di cantare, dalla voce roca ed abrasiva, e proponenti di un sound sporco e potente, devoto al miglior punk rock americano di fine anni '70, gli Antiseen hanno prodotto nel corso dei decenni una mole impressionante di dischi, mentre la formazione ruotava attorno a Clayton ed a Joe Young.
Euro
18,00
codice 334999
scheda

Page: 9 of 147


Pag.: oggetti: