Hai cercato:  dall'anno 70 all'anno 79 --- Titoli trovati: : 7165
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Aa.vv. (rock 60-70) Rockin' easy – 24 laid-back hits
LP2 [edizione] originale  stereo  usa  1971  warner special products 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Bella copia ancora incellophanata (con adesivo sul fronte che indica ''deluxe (2) two record set''), con cut promozionale sulla costola inferiore della copertina, prima stampa USA, vinile doppio, label marroncina con parte rossa lungo il bordo, scritte nere, logo Warner Special Products bianco e blu in alto sul primo vinile, pressoche' identica ma con parte lungo il bordo gialla e scritte lungo il bordo blu sul secondo vinile, catalogo SP-2002. Pubblicata nel 1975 dalla Warner Special Products negli USA, terzo volume della serie ''Superstars of the 70's'', questa raccolta compila ventiquattro brani di successo della prima meta' degli anni '70, tutti tratti da album dell'epoca. La compilation pone l'accento sul versante piu' rilassato della musica rock e pop soul americana ed anglosassone dei primi anni '70, dando molto spazio inevitabilmente agli artisti della scena westcoastiana come Linda Ronstadt, Stephen Stills e Jackson Browne, ma anche ad importanti artisti soft rock come James Taylor e Seals & Crofts, ed a brillanti e sensibili autori/autrici come Todd Rundgren e Carly Simon. Questa la scaletta: Jackson Browne, ''Take it easy'' (da ''Everyman'', 1973); Stephen Stills, ''Change partners'' (da ''Stephen stills 2'', 1971); Daryl Hall / John Oates, ''She's gone'' (da ''Abandoned luncheonette'', 1973); Carly Simon, ''The right thing to do'' (da ''No secrets'', 1972); Todd Rundgren, ''Hello, it's me'' (da ''Something / Anything!'', 1972); Gordon Lightfoot, ''Beautiful'' (da ''Don quixote'', 1972); Nilsson, ''Without you'' (da Nilsson schmillson'', 1971); Bonnie Raitt, ''Everybody's cryin' mercy'' (da ''Takin' my time'', 1973); James Taylor, ''You've got a friend'' (da ''Mud slide slim and the blue horizon'', 1971); Seals & Crofts, ''Diamond girl'' (da ''Diamond girl'', 1973); America, ''Muskrat love'' (da ''Hat trick'', 1973); Jesse Colin Young, ''Light shine'' (da ''Light shine'', 1974); The Doobie Brothers, ''South city midnight lady'' (da ''The captain and me'', 1973); Maria Muldaur, ''Mad mad me'' (da ''Maria muldaur'', 1973); Randy Newman, ''You can leabve your hat on'' (da ''Sail away'', 1972); Linda Ronstadt, ''Desperado'' (da ''Don't cry now'', 1973); Dionne Warwicke & Spinners, ''Then came you'' (da ''New and improved'', 1974); The Marshall Tucker Band, ''A new life'' (da ''A new life'', 1974); The Bee Gees, ''How can you mend a broken heart'' (da ''Best of bee gees vol. 2'', 1973); Aretha Franklin, ''Until you come back to me (that's what I'm gonna do)'' (da ''Let me in your life'', 1974); Tim Moore, ''Second avenue'' (da ''Tim moore'', 1974); Blue Magic, ''Stop to start'' (da ''Blue magic'', 1974); Fleetwood Mac, ''Sentimental lady'' (dall'album ''Bare trees'', 1972); Malo, ''Suavecito'' (dall'album ''Malo'', 1972).
Euro
16,00
codice 330652
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Summit meeting (music from free creek)
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1976  fontana 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima stampa italiana del 1977 su Fontana, copertina con qualche segno di invecchiamento, label blu e argento, scon scritte argento e logo Fontana blu in alto, catalogo 9286866, data sul trail off 18/06/77, timbro Siae del secondo tipo, in uso dal 1975 al 1978/'79, con marchio Siae che ne occupa ancora l' intero cerchio centrale. Pubblicata nel 1976 dalla Charisma in Gran Bretagna, ''Summit meeting'' e' una riedizione con meno brani e su singolo vinile del celeberrimo doppio lp ''Music from free creek'' uscito nel 1973 su Charisma, che vedeva riuniti in un solo album celeberrimi nomi del rock americano ed inglese all'opera con una serie di cover di brani di autori che spaziano dai Beatles ad Antonio Carlos Jobim (una ''Girl from ipanema'' suonata dalla chitarra elettrica del grande Harvey Mandel), da Bob Dylan (una sognante interpretazione strumentale di ''Lay lady lay'' guidata dal flauto di Chris Wood dei Traffic) al jazzista Eddie Harris (l'autore di ''Freedom jazz dance''). Le sessioni ebbero luogo fra il giugno e l'agosto del 1969, e gli artisti coinvolti furono fra gli altri Todd Rundgren, Roy Markowitz (Janis Joplin band), Moogy Klingman (cofondatore degli Utopia con Rundgren, ed autore di alcuni dei brani di questo album), Stu Woods( Congregation) Buzzy Feiten, Keith Emerson (ELP), Mitch Mitchell (gia' con i Jimi Hendrix Experience), Chuck Rainey, Harvey Mandel, Jimmy Greenspoon, Larry Taylor (Canned Heat), Larry Packer, Fito de la Parra (Canned Heat), Carol Hunter, Doctor John, Delaney Bramlett (Delaney & Bonnie), Red Rhodes, Chris Darrow (dai Kaleidoscope americani) e la grande cantante westcoastiana Linda Ronstadt. Tutte le versioni di questi brani erano inedite e registrate appositamente per questo progetto. Questa la scaletta della versione su singolo lp: Dr. John, ''Getting back to molly''; Chris Wood, ''Lay lady lay''; Linda Ronstadt, ''He darked the sun''; Todd Rundgren, ''Cissy strut''; King Cool & Dr. John, ''Road song''; Linda Ronstadt, ''Living like a fool''; Keith Emerson & Buzzy Feiten, ''Freedom jazz dance''; Harvey Mandel, ''Girl from ipanema''; Moogy Klingman, ''Kilpatrick's defeat''; Keith Emerson, ''Mother nature's son''; King Cool, ''No one knows''.
Euro
14,00
codice 328501
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1970  metromedia 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good rock 60-70
prima stampa americana, copertina cartonata (con una apertura lungo tutta la costola superiore e vari segni di usura visibili soprattutto sul retro), label azzurra con scritte bianche lungo il bordo in basso e nere al centro, logo Metromedia Records bianco in alto, catalogo MH001. Pubblicata nel 1971 dalla Metromedia negli USA, questa raccolta compila tredici brani tratti da albums di interessanti gruppi che incidevano per questa etichetta, come i californiani Gypsy (da non confondere con l'omonimo gruppo britannico), autori di un rock melodico ed accessibile, tipicamente westcoastiano, aperto ad influenze jazz e, soprattutto, psichedeliche; gli Elephants Memory, band di New York, gia' noti per i trasgressivi spettacoli live, che accompagnarono John Lennon in uno dei due dischi del doppio "Sometime in New York City" del 1972 (lo stesso Lennon produsse il loro album su Apple), e poi nel '73 Chuck Berry nell' album "Bio"; gli Holy Modal Rounders, attivi negli stessi circuiti alternativi dei Fugs, e tra i primi a cercare la via del rinnovamento del folk americano, reinterpretato in chiave spesso umoristica; l'australiano Peter Allen trapiantato nella scena del Greenwich Village di New York, balzato quindi agli onori delle cronache negli anni '70 come compositore (sue "I Honestly Love You" e "Don't Cry Out Loud"), e divenuto uno dei piu' conosciuti autori di musica per Broadway; James Late, singolare figura di cantautore newyorchese che canta ispirato dalle esperienze vissute allo storico mercato del pesce di Fulton, vicino al ponte di Brooklyn; gli Spirit in the Flesh, gruppo della comune Brotherhood of the Spirit di Warwick nel Massachussetts; infine il cantautore Joe Brooks. Questa la scaletta: Gypsy, ''Tomorrow is the last to be heard'' (da ''Gypsy'', 1970); Peter Allen, ''What difference does it make'' (da ''Peter allen'', 1971); James Late, ''Fulton fish market'', ''A very good man'' (da ''Fulton fish market'', 1971); Elephant's Memory, ''Mongoose'' (da ''Take it to the streets'', 1970); Spirit in the Flesh, ''Weight of the world'' (da ''Spirit in the flesh'', 1971); Holy Modal Rounders, ''Love is the closest thing'' (da ''Good taste is timeless'', 1971); Joe Brooks, ''Messin' up the mind of a young girl'' (1970/71); Peter Allen, ''Honest queen'' (da ''Peter allen'', 1971); Spirit in the Flesh, ''Flesh & gut'' (da ''Spirit in the flesh'', 1971); Elephant's Memory, ''Power'' (da ''Take it to the streets'', 1970); Holy Modal Rounders, ''Livin' off the land'' (da ''Good taste is timeless'', 1971); Gypsy, ''Time will make it better'' (da ''In the garden'', 1971).
Euro
13,00
codice 328498
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) There is some fun going forward
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1972  dandelion 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima stampa inglese, copertina (con lievi segni di invecchiamento) testurizzata fronte retro con printer ''E.J. Day Group'' sul retro, label bianca/crema con scritte marroni, logo Dandelion con foglie e fiori colorati in alto a sinistra, con ''marketed by polydor'' in basso, catalogo 2485-021. Pubblicata nel 1972 dalla Dandelion nel Regno Unito, ''There is some fun going forward'' e' la bella raccolta manifesto della cult label fondata dal mitico DJ John Peel ed attiva brevemente a cavallo fra gli anni '60 e '70. Il disco compila dieci brani tratti dai rari album pubblicati dalla Dandelion, firmati quasi tutti da artisti destinati a diventare figure di culto ed oggetto di collezionismo, ma anche due episodi allora inediti (uno di John Trevor, ovvero BEAU e l' altro degli sconosciuti Country Sun) ed uno pubblicato solo su singolo dalla Polydor (del COXHILL-BEDFORD DUO, ovvero LOL COXILL e DAVID BEDFORD): troviamo nomi come i Medicine Head, menestrelli polistrumentisti del folk progressive inglese, inizialmente piu' influenzati dal blues, poi evolutisi in senso piu' complesso e barocco; i Tractor, duo inglese ex The Way We Live, autori di una fusione tra psichedelia, hard rock, progressive e folk psichedelico, considerata come una delle pietre di paragone dell'underground britannico a cavallo dei due decenni '60 e '70; gli Stack Waddy, abrasivo gruppo di rock blues originario di Manchester, dal sound sporco, graffiante e molto underground; l'originalissimo cantautore Kevin Coyne, caratterizzato da un approccio anticommerciale e dallo stile bizzarro, che lo ha fatto accostare spesso a Captain Beefheart, e che canta spesso storie che il grande pubblico non ama sentire, incentrate sulle persone messe ai margini della societa' come i malati di mente ed i disadattati, suonando un blues stralunato e dificilmente etichettabile, ricco di soluzioni spiazzanti; Bridget St. John, cantautrice inglese di culto fra la fine degli anni '60 ed i primi anni '70. Questa la scaletta: Medicine Head, ''Only to do what is true'' (da ''Dark side of the moon'', 1972); Clifford T. Ward, ''Anticipation'' (da ''Singer – songwriter'', 1972); Coxhill-Bedford Duo, ''Pretty little girl'' (singolo inedito su album, 1971); Mike Hart, ''Nell's song'' (da ''Basher, Chalky, Pongo And Me'', 1972); Tractor, ''All ends up'' (da ''Tractor'', 1972); Bridget St. John, ''Fly high'' (da ''Thank you for...'', 1972); John Trevor (il musicista noto per i due notevoli albums realizzati a nome Beau), ''Sky dance'' (bella traccia altrimenti inedita, unica pubblicata a suo nome); Stack Waddy, ''Mama keep your big mouth shut'' (dalla versione tedesca dell'album ''Bugger off!'', 1972); Country Sun, ''The colour is blue'' (inedito ed unica testimonianza in assoluto per questo gruppo); Kevin Coyne, ''Sand all yellow'' (da ''Case history'', 1972).
Euro
28,00
codice 329450
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) together! (blue vinyl)
lp [edizione] originale  stereo  uk  1971  cbs 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima stampa inglese, nella VERSIONE IN VINILE BLU, copertina con qualche segno di invecchiamento, etichetta arancione con logo centrale e scrite nere, catalogo SPR52. Pubblicato nell' aprile del 1971, si tratta di un sampler pubblicato dalla Cbs per presentare al pubblico artisti e/o gruppi inglesi o americani piu' o meno noti del suo ricco catalogo (o della consociata Epic), tutti tratti da albums, in alcuni casi molto rari. Ecco la lista dei brani: Johnny Winter "Rock And Roll, Hoochie Koo" (dall' album "Johnny Winter And"), Ballin' Jack "Found A Child" (dall' album "Ballin' Jack"), Janis Joplin "Move Over" (dall' album "Pearl"), Santana "Se A Cabo" (dall' album "Abraxas"), Argent "Cast Your Spell Uranus" (dall' album "Ring of hands"), Big Brother And The Holding Company "Mr. Natural" (dall' album "Be A Brother"), Dreams "New York City" (dall' album "Dreams"), Soft Machine "Teeth" (dall' album "Fourth"), Poco "A Man Like Me" (dall' album "Deliverin' "), Tom Rush "Merrimac County" (dall' album "Wrong End of The Road"), Byrds "Lover Of The Bayou" (dall' album "Untitled"), Mick Softley "Waterfall" (dall' album "Sunrise"), Trees "Fool" (dall' album "On the Shore"), Spirit "Morning Will Come" (dall' album "Twelve Dreams of Dr. Sardonicus"), Chamber Brothers (New Generation"). Laura Nyro "Beads Of Sweat" Chambers Brothers "Going To The Mill"
Euro
15,00
codice 40225
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Tribute to woody guthrie part two
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1972  warner bros 
  [vinile]  Very good  [copertina]  Excellent rock 60-70
Bella copia con cut promozionale sull'angolo inferiore sinistro della copertina, e con lievissimi segni di invecchiamento sul vinile, prima stampa USA, copertina apribile, inner sleeve in cartoncino rigido con foto, etichetta verde con logo '' WB'' multicolore in alto, catalogo BS2586. Pubblicato nel 1972 dalla Warner Bros, il secondo dei due dischi intitolati ''A tribute to Woody Guthrie'', usciti entrambi in quell'anno (il primo pero' su Columbia). Il disco contiene registrazioni dal vivo effettuate il 20 gennaio del 1968 al Carnegie Hall di New York ed il 12 settembre del 1970 allo Hollywood Bowl di Los Angeles, durante concerti effettuati in tributo al grande cantautore Woody Guthrie da un illustre consesso di musicisti che lo ammiravano che che ne furono influenzati, come Joan Baez, Pete Seeger, Arlo Guthrie, Country Joe McDonald, Judy Collins, Tom Paxton e Bob Dylan (quest'ultimo presente sul primo dei due album), che interpretavano sentite cover di brani di Woody, con l'eccezione di ''Hobo's lullaby'', pezzo scritto da Goebel Reeves e molto amato da Guthrie. Questa la scaletta: Judy Collins, ''Roll on columbia''; Robert Ryan, ''Narration''; Tom Paxton, ''Biggest thing man has ever done (great historical bum)''; Richie Havens and Pete Seeger, ''Jackhammer john''; Joan Baez, ''Hobo's lullaby''; Peter Fonda, ''Narration''; Country Joe McDonald, ''Woman at home''; Will Geer, ''Narration''; Judy Collins, ''Deportee''; Odetta, ''Why oh why''; Peter Fonda and Will Geer, ''Narration''; Earl Robinson, ''Mail myself to you''; Jack Elliott, ''Howdido''; Arlo Guthrie, ''Jesus christ''; Jack Elliott, ''1913 massacre''; Judy Collins and Pete Seeger, ''Union maid''; Robert Ryan, ''Narration''; Will Geer, ''Narration''; Judy Collins, ''Narration''; Will Geer, ''Narration''; Odetta, Arlo Guthrie and company, ''This land is your land''.
Euro
17,00
codice 322324
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Venezuela 70 (Cosmic Visions Of A Latin American Earth: Venezuelan Experimental Rock In The 1970's)
lp2 [edizione] originale  stereo  uk  1970  soul jazz 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Doppio album in vinile pesante, copia ancora incellophanata, l' originale stampa, ormai da tempo fuori catalogo, allegato codice per il download dell'album da internet (non sappiamo se ancora utilizzabile), copertina apribile, label custom, catalogo SJRLP335. Pubblicata nel 2016 dalla Soul Jazz, questa raccolta e' la prima a compilare oscure e rare gemme della scena rock piu' creativa del Venezuela degli anni '70: se negli anni '60 i gruppi rock e pop del paese sudamericani erano ancora fortemente legati ai modelli nordamericani e britannici, nel corso del decennio successivo, come mostra questa raccolta, gli artisti venzuelani riuscirono ad elaborare una musica piu' matura e personale, che integrava il pop ed il rock con elementi di funk, jazz e folk latinoamericano, risultando in opere visionarie come ''La ofrenda de Vytas'' di Vytas Brenner (1973), qui giustamente rappresentata dal primo brano in scaletta, ''Araguaney''. Molti dei musicisti compilati in questa ''Venezuela 70'', tutt'oggi ancora sconosciuti all'esterno del loro paese, hanno elaborato in quegli anni una musica che e' stata accostata al piu' celebre movimento Tropicalia brasiliano, non dal punto di vista strettamente stilistico, ma per il comune approccio rivolto sia all'interno della propria cultura che all'esterno, verso i fermenti musicali che percorrevano il pianeta in quel periodo, il quale genero' opere originalissime e vitali. Questa la scaletta: 01. Vytas Brenner – Araguaney 02. Pablo Schneider - Amor En Llamas 03. Un Dos Tres Y Fuera - Machu Picchu 04. Miguel Angel Fuster - Polvo Lunar 05. Angel Rada – Basheeba 06. Fernando Yvosky - Barcos De Papel 07. Un Dos Tres Y Fuera - Son De Tambor Y San Juan 08. Vytas Brenner – Bang-Going-Gone 09. Aldemaro Romero Y Su Onda Nueva – Irene 10. Miguel Angel Fuster - Dame De Comer 11. Un Dos Tres Y Fuera - San Juan, Tambor Y Fuera 12. Ofrenda Vytas Brenner - Caracas Para Locos 13. Grupo C.I.M. - Joropo No. 1 14. Angel Rada - Panico A Las 5am 15. Apocalipsis - Ayudame A Encontrar Mi Camino 16. Miguel Angel Fuster - La Quema De Judas.
Euro
34,00
codice 3509000
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) white mansions - A Tale From The American Civil War 1861-1865
lp [edizione] originale  stereo  usa  1978  a&m 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Fair rock 60-70
prima stampa americana, copertina (con diversi segni di invecchiamento, alcune piccole scritte ed un non perfetto foro promozionale in alto a sinistra) apribile, con parte all' interno sagomata "die cut", completa dell' originario libretto gigante di 28 pagine con foto in bianco e nero e note, e di inner sleeve, etichetta custom crema e nera, catalogo SP-6004. Uscito nel 1978, contiene brani tratti dalla piece teatrale e televisiva, prodotta da Glyn Johns, sulla guerra civile americana, ambientata negli Stati del Sud dal 1861 al 1865. I quindici brani del disco, composti da Paul Kennerley, vengono proposti in ispirate interpretazioni di Jessi Colter, il grande Waylon Jennings, John Dillon e Steve Cash (questi ultimi provenienti dagli Ozark Mountain Daredevils), supportati da Bernie Leadon (degli Eagles), nientemeno che Eric Clapton, Henry Spinetti, Dave Markee, Tim Hinkley.
Euro
10,00
codice 261113
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) white mansions - A Tale From The American Civil War 1861-1865
lp [edizione] originale  stereo  usa  1978  a&m 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
Copia ancora incellophanata, e con adesivo di presentazione sul cellophane, prima stampa americana, copertina (con piccolo ma non perfetto cut promozionale in alto a destra) apribile, con parte all' interno sagomata "die cut", completa dell' originario libretto gigante di 28 pagine con foto in bianco e nero e note, e di inner sleeve, etichetta custom crema e nera, catalogo SP-6004. Uscito nel 1978, contiene brani tratti dalla piece teatrale e televisiva, prodotta da Glyn Johns, sulla guerra civile americana, ambientata negli Stati del Sud dal 1861 al 1865. I quindici brani del disco, composti da Paul Kennerley, vengono proposti in ispirate interpretazioni di Jessi Colter, il grande Waylon Jennings, John Dillon e Steve Cash (questi ultimi provenienti dagli Ozark Mountain Daredevils), supportati da Bernie Leadon (degli Eagles), nientemeno che Eric Clapton, Henry Spinetti, Dave Markee, Tim Hinkley.
Euro
23,00
codice 256689
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) white mansions - A Tale From The American Civil War 1861-1865
lp [edizione] originale  stereo  usa  1978  a&m 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good rock 60-70
Sottotitolato "A Tale From The American Civil War 1861-1865"; prima stampa americana, copertina (con lievi segni di invecchiamento sul fronte e piu' accentuati sul retro) apribile, con parte all' interno sagomata "die cut", completa dell' originario libretto gigante di 28 pagine con foto in bianco e nero e note, etichetta "custom" crema e nera. Uscito nel 1978, contiene brani tratti dalla piece teatrale e televisiva, prodotta da Glyn Johns, sulla guerra civile americana, ambientata negli Stati del Sud dal 1861 al 1865. I quindici brani del disco, composti da Paul Kennerley, vengono proposti in ispirate interpretazioni di Jessi Colter, il grande Waylon Jennings, John Dillon e Steve Cash (questi ultimi provenienti dagli Ozark Mountain Daredevils), supportati da Bernie Leadon (degli Eagles), nientemeno che Eric Clapton, Henry Spinetti, Dave Markee, Tim Hinkley.
Euro
14,00
codice 230877
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) white mansions - A Tale From The American Civil War 1861-1865
lp [edizione] originale  stereo  hol  1978  a&m 
  [vinile]  Very good  [copertina]  Excellent rock 60-70
Copia con lievi segni di invecchiamento sul vinile. Sottotitolato "A Tale From The American Civil War 1861-1865"; prima rara stampa europea, copertina apribile pressata in Inghilterra, completa di inner sleeve e del raro libretto gigante di 28 pagine con foto in bianco e nero e note, etichetta "custom" in bianco e nero con "Made in Holland" in basso. Uscito nel 1978, contiene brani tratti dalla piece teatrale e televisiva, prodotta da Glyn Johns, sulla guerra civile americana, ambientata negli Stati del Sud dal 1861 al 1865. I quindici brani del disco, composti da Paul Kennerley, vengono proposti in ispirate interpretazioni di Jessi Colter, il grande Waylon Jennings, John Dillon e Steve Cash (questi ultimi provenienti dagli Ozark Mountain Daredevils), supportati da Bernie Leadon (degli Eagles), nientemeno che Eric Clapton, Henry Spinetti, Dave Markee, Tim Hinkley.
Euro
18,00
codice 221828
scheda
lp3 [edizione] ristampa  stereo  can  1970  Cotillion 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Triplo album, ristampa canadese di meta' anni '70, pressata per il Record Club, copertina lucida apribile in tre parti, con catalogo supplementare esclusivo R-203935 e "Rca Music Service Edition" sul retro, con etichetta grigia con logo Cotillion in alto in un rettangolo, catalogo SD 3-500. Pubblicato nel 1970 in America su Cotillion, prima del doppio "Woodstock 2" uscito nel 1971, la testimonianza imprescindibile dell' evento live piu' famoso di tutti i tempi, durante tre straordinari giorni di concerto nell' agosto del 1969, di fronte a 500.000 persone. Intitolato ufficialmente "Woodstock, Music From the Original Soundtrack And More", fu acquistato da milioni di persone e divenne, immediatamente dopo la sua uscita, il testamento della stagione migliore degli anni '60 americana, che puo' essere compresa tra il 1967 del ''Monterey pop festival'' ed il 1969 di questo ''Woodstock'' . Registrato live di fronte a una folla realmente sconfinata, vi si possono ascoltare alcune vere ''perle'', rimaste nella storia della musica rock, quali la seconda performance in assoluto di Crosby, Stills & Nash, e l' introduzione di Neil Young come quarto membro del gruppo; Joan Baez, che e' nel suo momento piu' politicizzato e di fronte ad una audience molto piu' giovane di quelle a cui era solita, suona quella che e' forse la sua piu' bella versione del brano di Gram Parsons "Drugstore Truck Driving Man"; i Canned Heat sono presenti in una delle ultime performances con la formazione originale, Joe Cocker con la versione definitiva di ''With a little help from my friends'', i Jefferson Airplane anche loro in uno degli ultimi sussulti prima della fine del gruppo, e Jimi Hendrix in una delle sue piu' celeberrime apparizioni suona l'inno americano in una distrortissima versione che introduce ''Purple haze''. Una pietra miliare della musica rock e la fedele registrazione della fine di un epoca. Ecco la lista completa del materiale incluso nel triplo album: John Sebastian- I had a dream, Canned Heat- Going up the country, Richie Havens-Freedom, Country Joe And The Fish- Rock and soul music, Arlo Guthrie- Comin' to los angeles, Sha na na- At the hop, County Joe And The Fish- I feel like i'm fixin' to die rag, Joan Baez- Drug Store Truck Drivin' Man, Joan Baez- Joe hill, Crosby Stills & Nash- Suite judy blue eyes, Crosby Stills Nash & Young- Sea of madness, Crosby Stills Nash & Young- Wooden ships, Who- We are not gonna take it, Joe Cocker- With a little help from my friends, Santana- Soul sacrifice, Ten years after- I'm going home, Jefferson airplane- Volunteers, Sly And The Family Stone- Medley: dance to the music - Music Lover - I want to take you higher, John B. Sebastian - Rainbows All Over Your Blues, Butterfield Blues Band- Love march, Jimi Hendrix- Star spangled banner, Purple haze & instrumental solo.
Euro
36,00
codice 258486
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) woodstock (3lp box)
lp3 [edizione] originale  stereo  spa  1970  atlantic 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
Box di tre albums, la prima stampa spagnola, contenuta in un box a differenza della versione pressata negli altri paesi del disco, copertina del box (con moderati segni di invecchiamento) laminata sul fronte, textured in rilievo sul retro e ai lati, con l' originario indirizzo sul retro "... Hispavox, S.A. / Torrelaguna 102...", copia priva dell' originario booklet, etichetta arancione e viola con fascia centrale bianca, con deep groove, catalogo HATS 421-49/50/51. Pubblicato nel 1970 in America su Cotillion, prima del doppio "Woodstock 2" uscito nel 1971, la testimonianza imprescindibile dell' evento live piu' famoso di tutti i tempi, durante tre straordinari giorni di concerto nell' agosto del 1969, di fronte a 500.000 persone. Intitolato ufficialmente "Woodstock, Music From the Original Soundtrack And More", fu acquistato da milioni di persone e divenne, immediatamente dopo la sua uscita, il testamento della stagione migliore degli anni '60 americana, che puo' essere compresa tra il 1967 del ''Monterey pop festival'' ed il 1969 di questo ''Woodstock'' . Registrato live di fronte a una folla realmente sconfinata, vi si possono ascoltare alcune vere ''perle'', rimaste nella storia della musica rock, quali la seconda performance in assoluto di Crosby, Stills & Nash, e l' introduzione di Neil Young come quarto membro del gruppo; Joan Baez, che e' nel suo momento piu' politicizzato e di fronte ad una audience molto piu' giovane di quelle a cui era solita, suona quella che e' forse la sua piu' bella versione del brano di Gram Parsons "Drugstore Truck Driving Man"; i Canned Heat sono presenti in una delle ultime performances con la formazione originale, Joe Cocker con la versione definitiva di ''With a little help from my friends'', i Jefferson Airplane anche loro in uno degli ultimi sussulti prima della fine del gruppo, e Jimi Hendrix in una delle sue piu' celeberrime apparizioni suona l'inno americano in una distrortissima versione che introduce ''Purple haze''. Una pietra miliare della musica rock e la fedele registrazione della fine di un epoca. Ecco la lista completa del materiale incluso nel triplo album: John Sebastian- I had a dream, Canned Heat- Going up the country, Richie Havens-Freedom, Country Joe And The Fish- Rock and soul music, Arlo Guthrie- Comin' to los angeles, Sha na na- At the hop, County Joe And The Fish- I feel like i'm fixin' to die rag, Joan Baez- Drug Store Truck Drivin' Man, Joan Baez- Joe hill, Crosby Stills & Nash- Suite judy blue eyes, Crosby Stills Nash & Young- Sea of madness, Crosby Stills Nash & Young- Wooden ships, Who- We are not gonna take it, Joe Cocker- With a little help from my friends, Santana- Soul sacrifice, Ten years after- I'm going home, Jefferson airplane- Volunteers, Sly And The Family Stone- Medley: dance to the music - Music Lover - I want to take you higher, John B. Sebastian - Rainbows All Over Your Blues, Butterfield Blues Band- Love march, Jimi Hendrix- Star spangled banner, Purple haze & instrumental solo.
Euro
32,00
codice 260505
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) woodstock (blue and pink vinyl)
lp3 [edizione] nuovo  stereo  eu  1970  cotillon / rhino 
rock 60-70
triplo album, ristampa del luglio 2019, edizione limitata con i vinili blu e rosa, copertina apribile in tre parti, pressoche' identica alla prima rara tiratura. Pubblicato nel 1970 in America su Cotillion, prima del doppio "Woodstock 2" uscito nel 1971, la testimonianza imprescindibile dell' evento live piu' famoso di tutti i tempi, durante tre straordinari giorni di concerto nell' agosto del 1969, di fronte a 500.000 persone. Intitolato ufficialmente "Woodstock, Music From the Original Soundtrack And More", fu acquistato da milioni di persone e divenne, immediatamente dopo la sua uscita, il testamento della stagione migliore degli anni '60 americana, che puo' essere compresa tra il 1967 del ''Monterey pop festival'' ed il 1969 di questo ''Woodstock'' . Registrato live di fronte a una folla realmente sconfinata, vi si possono ascoltare alcune vere ''perle'', rimaste nella storia della musica rock, quali la seconda performance in assoluto di Crosby, Stills & Nash, e l' introduzione di Neil Young come quarto membro del gruppo; Joan Baez, che e' nel suo momento piu' politicizzato e di fronte ad una audience molto piu' giovane di quelle a cui era solita, suona quella che e' forse la sua piu' bella versione del brano di Gram Parsons "Drugstore Truck Driving Man"; i Canned Heat sono presenti in una delle ultime performances con la formazione originale, Joe Cocker con la versione definitiva di ''With a little help from my friends'', i Jefferson Airplane anche loro in uno degli ultimi sussulti prima della fine del gruppo, e Jimi Hendrix in una delle sue piu' celeberrime apparizioni suona l'inno americano in una distrortissima versione che introduce ''Purple haze''. Una pietra miliare della musica rock e la fedele registrazione della fine di un epoca. Ecco la lista completa del materiale incluso nel triplo album: John Sebastian- I had a dream, Canned Heat- Going up the country, Richie Havens-Freedom, Country Joe And The Fish- Rock and soul music, Arlo Guthrie- Comin' to los angeles, Sha na na- At the hop, County Joe And The Fish- I feel like i'm fixin' to die rag, Joan Baez- Drug Store Truck Drivin' Man, Joan Baez- Joe hill, Crosby Stills & Nash- Suite judy blue eyes, Crosby Stills Nash & Young- Sea of madness, Crosby Stills Nash & Young- Wooden ships, Who- We are not gonna take it, Joe Cocker- With a little help from my friends, Santana- Soul sacrifice, Ten years after- I'm going home, Jefferson airplane- Volunteers, Sly And The Family Stone- Medley: dance to the music - Music Lover - I want to take you higher, John B. Sebastian - Rainbows All Over Your Blues, Butterfield Blues Band- Love march, Jimi Hendrix- Star spangled banner, Purple haze & instrumental solo.
Euro
65,00
codice 3023430
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) woodstock four (green and white vinyl)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  EU  1971  Cotillion / Rhino 
rock 60-70
Doppio album, in vinile colorato verde e bianco, copertina apribile in tre parti, senza barcode, adesivo di presentazione ed adesivo "Summer of '69 - Peace, Love and Music" sul cellophane. Pubblicato per la prima volta nel luglio 2019, in questa edizione, questo doppio album presenta ulteriori preziosi contenuti delle registrazioni effettuate durente il celeberrimo festival di Woodstock svoltosi tra il 15 ed il 18 agosto del 1969, originariamente rimaste escluse dai due volumi pubblicati nel maggio del 1970 (il primo, triplo) e nel luglio del 1971 (il secondo, doppio). Questa la lista dei brani contenuti in questo quarto volume: "Wooden Ships" (Jefferson Airplane), "Help Me" (Ten Years After), "Summertime Blues" (Who), "Born Under A Bad Sign" (Paul Butterfield Blues Band), "Something To Say" (Joe Cocker), "Wheel Of Fortune" (Arlo Guthrie), "Raga Manj Kmahaj" (Ravi Shankar).
Euro
50,00
codice 2092597
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) woodstock two
lp2 [edizione] nuovo  stereo  EU  1971  Cotillion / Rhino 
rock 60-70
Doppio album, ristampa del luglio 2019, realizzata in occasione del 50esimo anniversario dall' uscita originaria, in vinile arancione e verde, copertina apribile in tre parti e senza barcode, pressoche' identica alla prima rara tiratura. Pubblicato in Usa nel luglio del 1971, l' anno successivo al primo triplo lp dedicato al celeberrimo festival, ne contiene la seconda parte, con performances altrimenti inedite e non incluse nel volume dell' anno prima. Ecco la scaletta dei partecipanti e relativi brani, come si notera', anche piu' interessante di quella del primo volume: A1 –Jimi Hendrix "Jam Back At The House" A2 –Jimi Hendrix "Izabella" A3 –Jimi Hendrix "Get My Heart Back Together" B1 –Jefferson Airplane "Saturday Afternoon / Won't You Try" B2 –Jefferson Airplane "Eskimo Blue Day" B3 –The Butterfield Blues Band "Everything's Gonna Be Alright" C1 –Joan Baez "Sweet Sir Galahad" C2 –Crosby, Stills, Nash & Young "Guinnevere" C3 –Crosby, Stills, Nash & Young "4 + 20" C4 –Crosby, Stills, Nash & Young "Marrakesh Express" C5 –Melanie "My Beautiful People" C6 –Melanie "Birthday Of The Sun" D1 –Mountain "Blood Of The Sun" D2 –Mountain "Theme From An Imaginary Western" D3 –Canned Heat "Woodstock Boogie" D4 –No Artist "Let The Sunshine In".
Euro
49,00
codice 3022460
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) woodstock two (orange and green)
lp2 [edizione] ristampa  stereo  EU  1971  Cotillion / Rhino 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Copia ancora incellophanata, doppio album, ristampa del luglio 2019, realizzata in occasione del 50esimo anniversario dall' uscita originaria, in vinile arancione e verde, copertina apribile in tre parti e senza barcode, pressoche' identica alla prima rara tiratura. Pubblicato in Usa nel luglio del 1971, l' anno successivo al primo triplo lp dedicato al celeberrimo festival, ne contiene la seconda parte, con performances altrimenti inedite e non incluse nel volume dell' anno prima. Ecco la scaletta dei partecipanti e relativi brani, come si notera', anche piu' interessante di quella del primo volume: A1 –Jimi Hendrix "Jam Back At The House" A2 –Jimi Hendrix "Izabella" A3 –Jimi Hendrix "Get My Heart Back Together" B1 –Jefferson Airplane "Saturday Afternoon / Won't You Try" B2 –Jefferson Airplane "Eskimo Blue Day" B3 –The Butterfield Blues Band "Everything's Gonna Be Alright" C1 –Joan Baez "Sweet Sir Galahad" C2 –Crosby, Stills, Nash & Young "Guinnevere" C3 –Crosby, Stills, Nash & Young "4 + 20" C4 –Crosby, Stills, Nash & Young "Marrakesh Express" C5 –Melanie "My Beautiful People" C6 –Melanie "Birthday Of The Sun" D1 –Mountain "Blood Of The Sun" D2 –Mountain "Theme From An Imaginary Western" D3 –Canned Heat "Woodstock Boogie" D4 –No Artist "Let The Sunshine In".
Euro
44,00
codice 246807
scheda
Aa.vv. (rock turchia) Uzelli elektro saz
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1976  uzelli 
rock 60-70
Copertina apribile, inner sleeve stampata, label custom a colori, catalogo 1324-3. Pubblicata nel 2020 dalla Uzelli, questa antologia, curata da Esma Ertel e Murat Ertel (BaBa ZuLa), compila tredici brani tratti dagli archivi della Uzelli Records, storica etichetta turca fondata a Francoforte, Germania Occidentale, nel 1971, e divenuta uno dei punti di riferimento musicali della comunità turca sia in Europa occidentale che in patria, nonché punto di incontro fra la tradizione musicale anatolica e mediorientale e la nuova musica popolare occidentale: i brani qui raccolti, incisi fra il 1976 ed il 1984 e collegati fra loro dall'impiego del saz elettrificato e dall'incrocio frequente fra folk del paese d'origine e sonorità elettriche rock, pop e funk, esemplificano questo approccio ibrido e transculturale. Questa la scaletta: 01. Akbaba Ikilisi - Darildim Darildim 02. Misket - Kina Gecesi Ensemble 03. Mehtap Tuna - Gonul Dagi 04. Sari Zeki – Topal 05. Handan Yazgan - Karanfilli Yar 06. Mehmet Karakoc - Yine Gonlum Sende 07. Sultan Sumbul – Mercanlar 08. Gulcan Opel - Yaz Dostum 09. Mehtap Tuna - Nar Tanesi 10. Sari Zeki - Dom Dom Kursunu 11. Handan Yazgan - Mavilim Hangi Ellidir 12. Kina Gecesi Ensemble - Sari Yildiz 13. Asik Emrah - 20. Asrin Bozuk Duzeni.
Euro
29,00
codice 3512946
scheda
Aa.vv. (rock, soul 70s) Star trackin' 76 (usa version)
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1976  ronco 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
Bella copia ancora incellophanata, ma con leggeri segni di usura sul lato di apertura della copertina e con un foro promozionale che presenta alcune piccole abrasioni in sua prossimità, prima stampa USA, con i brani diversi da quella inglese, label verde con scritte nere e logo Ronco Records bianco lungo il bordo in alto, catalogo R1976-2. Pubblicata nel 1976 dalla Ronco nel Regno Unito e negli USA (con brani differenti), questa raccolta compila venti successi di metà anni '70 (1973-1976) di rock, pop, soul e funk, brani editi di artisti di primo piano quali Who, Jackson 5, Barry Manilow, Allman Brothers Band e Abba. Questa la scaletta: Rhythm Heritage, "Theme from SWAT" (1976); Hot Chocolate, "You sexy thing" (1975); Jackson 5, "Dancing machine" (1974); Blue Magic, "Slideshow" (1975); Greg Allman, "Midnight rider" (1973); Temptations, "Keep holdin' on" (1975); Barry Manilow, "Could it be magic" (1975); Wet Willie, "Keep on smiling" (1974); Major Harris, "Love won't let me wait" (1975); Melissa Manchester, "Just too many people" (1975); The Who, "Squeeze box" (1975); Salsoul Orchestra, "Tangerine" (1975); Allman Brothers Band, "Ramblin' man" (1973); Eddie Kendricks, "Keep on truckin'" (1973); Marshal Tucker Band, "This old cowboy" (1975); Outlaws, "Green grass and high tide" (1975); Travis Wammack, "More power to you" (1975); Average White Band, "Cut the cake" (1975); Charlie Ross, "Without your love (mr. Jordan)" (1976); Abba, "Waterloo" (1974).
Euro
13,00
codice 333899
scheda
Aa.vv. (rudi, outcasts...) Battle of the bands (northern ireland)
7"x2 [edizione] originale  stereo  uk  1979  good vibrations 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
doppio singolo in formato 7"; prima molto rara stampa, pressata in 2500 copie numerate sul fronte copertina (questa la numero 0920), che e' di colore giallo scuro tendente all'arancio con parti nere, ed all'interno con scritte nere, label bianca con scritte nere, logo Good Vibrations Records blu lungo il bordo in alto e foro centrale piccolo, catalogo GOT7, scritta ''strawberry'' incisa sul trail off di tutti i lati. Pubblicato nel febbraio del 1979 (poi ristampato piu' volte) dalla Good Vibrations di Terri Hooley in Gran Bretagna, questo doppio 7'' fu concepito per commemorare un mini festival del giugno 1978 nel quale suonarono band nordirlandesi quali Undertones, Rudi, Outcasts, Idiots ed altri gruppi. Gli Undertones avrebbero dovuto essere presenti in questo ep con un brano ma, avendo da poco firmato un contratto internazionale con la Sire, non fu possibile inserirli nella compilation; furono cosi' sostituiti dai misconosciuti Spider, qui con un punk rock ''classico'' e senza fronzoli, ''Dancing in the street''; gli altri tre gruppi presenti sono i Rudi, attivi dal 1975 ed autori di una manciata di singoli fra il 1978 ed il 1982, qui con il notevole punk di ''Overcome by fumes''; gli Outcasts, considerati uno dei primi e migliori gruppi punk dell'Irlanda del Nord, autori di un buon numero di singoli e di qualche album, qui con ''The cops are comin'''; infine gli Idiots, qui con il loro unico brano inciso su vinile, l'anthemico ''Parents'' fra punk e power pop.
Euro
60,00
codice 325390
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1971  gb 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Rara pubblicazione privata di fine anni '80 ad opera della GB, copertina lucida fronte retro, label nera con scritte bianche, logo GB bianco in alto e logo GEMA a sinistra, catalogo 231. Questo oscuro e raro album compila registrazioni dal vivo risalenti probabilmente al 1971, ad opera di tre importanti brand britanniche: i blues rockers Savoy Brown offrono qui una chilometrica interpretazione di ''Louisiana blues'' (circa ventidue minuti di durata) sulla prima facciata, ricca di assoli, ripartenze e duelli chitarristici; la seconda facciata e' occupata dai May Blitz che, con il loro ruvido e potente hard rock, suonano ''I don't know'' ed un brano senza titolo in lunghe performance davvero infuocate, e dai Fotheringay di Sandy Denny, fra folk rock e blues con ''Memphis''. Una delle piu' importanti formazioni rock blues inglesi a cavallo fra gli anni '60 e gli anni '70, i Savoy Brown nacquero a Londra nel 1968, fondati dal chitarrista Kim Simmonds; il gruppo, destinato a diventare una notevole attrazione dal vivo negli Stati Uniti nel decennio successivo, non ebbe invece significativi successi in patria. Caratterizzati da frequenti cambiamenti di formazione, con il solo Simmonds sempre presente, realizzarono numerosi album fra la fine degli anni '60 e la meta' degli anni '70, alcuni dei quali importanti per la storia del British blues (come ''Blue matter'' del 1969, che conteneva la loro classica ''Train to nowhere''), ed ancora altri lp negli anni '80 e '90. I May Blitz, formati sotto l'egida del grande batterista Tony Newman, gia' con Sounds Incorporated e Jeff Beck Group, con Jamie Black alla chitarra, futuro Fbi, furono uno dei gruppi di culto della scena inglese hard rock dell'epoca, con un sound distorto e aggressivo, con echi e feedback, uno dei piu' leggendari act del progressive hard inglese, autori di due albums, entrambi poco venduti all' epoca ma entrati nella leggenda. Tony Newman sara' poi con David Bowie ed i Boxer oltre ad apparire nella colonna sonora di "Tommy" degli Who.
Euro
34,00
codice 247504
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1971  gb 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Rara pubblicazione privata di fine anni '80 ad opera della GB, copertina lucida fronte retro, label nera con scritte bianche, logo GB bianco in alto e logo GEMA a sinistra, catalogo 231. Questo oscuro e raro album compila registrazioni dal vivo risalenti probabilmente al 1971, ad opera di tre importanti brand britanniche: i blues rockers Savoy Brown offrono qui una chilometrica interpretazione di ''Louisiana blues'' (circa ventidue minuti di durata) sulla prima facciata, ricca di assoli, ripartenze e duelli chitarristici; la seconda facciata e' occupata dai May Blitz che, con il loro ruvido e potente hard rock, suonano ''I don't know'' ed un brano senza titolo in lunghe performance davvero infuocate, e dai Fotheringay di Sandy Denny, fra folk rock e blues con ''Memphis''. Una delle piu' importanti formazioni rock blues inglesi a cavallo fra gli anni '60 e gli anni '70, i Savoy Brown nacquero a Londra nel 1968, fondati dal chitarrista Kim Simmonds; il gruppo, destinato a diventare una notevole attrazione dal vivo negli Stati Uniti nel decennio successivo, non ebbe invece significativi successi in patria. Caratterizzati da frequenti cambiamenti di formazione, con il solo Simmonds sempre presente, realizzarono numerosi album fra la fine degli anni '60 e la meta' degli anni '70, alcuni dei quali importanti per la storia del British blues (come ''Blue matter'' del 1969, che conteneva la loro classica ''Train to nowhere''), ed ancora altri lp negli anni '80 e '90. I May Blitz, formati sotto l'egida del grande batterista Tony Newman, gia' con Sounds Incorporated e Jeff Beck Group, con Jamie Black alla chitarra, futuro Fbi, furono uno dei gruppi di culto della scena inglese hard rock dell'epoca, con un sound distorto e aggressivo, con echi e feedback, uno dei piu' leggendari act del progressive hard inglese, autori di due albums, entrambi poco venduti all' epoca ma entrati nella leggenda. Tony Newman sara' poi con David Bowie ed i Boxer oltre ad apparire nella colonna sonora di "Tommy" degli Who.
Euro
34,00
codice 323723
scheda
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  uk  1979  dojo 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent punk new wave
Etichetta bianca con scritte in lettere nere, catalogo DOJO LP5, groove messages "mods mayday" inciso su entrambe le facciate, copertina senza codice a barre, la seconda stampa pubblicata nel 1985 dalla Dojo Records, della storica e ricercatissima compilation registrata dal vivo il 7 maggio del '79 al Bridge House di Londra, vero manifesto della nascente scena del "mod revival", sviluppatasi sotto la spinta dello straordinario successo del film "Quadrophoenia", uscito nello stesso mese di Mods Mayday. Tre brani a testa registrati dal vivo per SECRET AFFAIR (il loro esordio, tra mod e power pop), BEGGAR (grezzi e spigolosi, purtroppo non incisero nient'altro), SQUIRE (lo storico gruppo autore del primo singolo del "mod revival", "Get Ready to Go"), SMALL HOURS (con il bassista degli australiani Saints, Kym Bradshaw) e MODS (poi autori di un rarissimo album autoprodotto). I Jam sono stati senza dubbio la prima mod band, capace di ottenere grandi successi sia da parte della critica che da parte del pubblico; le loro seminali sonorita' caratterizzate da R&B e soul, che si univano alle ritmiche punk, sono state esempio e slancio per molte di quelle realta' che erano rilegate nel piu' oscuro underground; infatti il loro successo permise di dar spazio al movimento mod che durante gli anni settanta riusciva a sopravvivere solo in piccoli ed isolati gruppi che ne veneravano il culto; ben presto la nuova scena musicale e culturale, riuscira' a trovare una propria identita' animata da nuove band che saranno accompagnate da un sempre maggior numero di attivi sostenitori. Evento primogenito e fondamentale della nuova scena mod, fu senza dubbio questo concerto tenutosi nel maggio del '79 al pub Bridgehouse, nella East End londinese, dove alcune delle bands piu' rappresentative della nascente scena diedero vita ad una maratona di concerti (Mods Mayday), che immortaleranno il movimento diventandone cosi' manifesto. Complice anche il grande successo ottenuto dal film Quadrophenia, il movimento mod riusci' in questo periodo ad espandersi su tutto il territorio anglosassone, purtroppo ben presto sara' ignorato e aspramente giudicato dalla critica che contribuira' cosi' alla sua scomparsa.
Euro
25,00
codice 501430
scheda
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  usa  1979  posh boy 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
copia ancora incellophanata, seconda rara stampa americana del 1986, copertina lucida senza barcode, pressoche' identica alla prima tiratura (ad eccezione di 500 copie promozionali che furono accompagnate da una copertina fatta a mano), label gialla su di una facciata e blu sull'altra, con "small ring" (a differenza della pirma tiratura), catalogo PBS102, vinile che se posto in controluce assume una colorazione ambrata. La splendida e storica raccolta uscita nel 1979, una delle testimonianze fondamentali di tutto il punk rock californiano, ed in particolare della all' epoca nascente scena "beach punk" dell' Orange County, cratterizzata da una forte impronta melodica non priva di influenze 60's ed ovviamente Ramones, unitamente ad una velocita' di esecuzione talora prossima all' hardcore. Contine 15 brani imperdibili, ovvero cinque a testa altrimenti irreperibili su album (ne' in molti casi su singolo) per gli irresistibilmente melodici SIMPLETONES, legati ad altre formazioni storiche come Negative Trend, Klan, Chiefs e Stepmothers ("Kristy Q" / "I have a date" / "Tiger Beat Twist" / "Don't bother me" / "California", quest' ultima nello stesso anno facciata A del loro unico singolo), i folli CROWD (la magnifica "Modern Machine" / "New Crew" / l' inno "Suzy is a Surf Rocker" / l' irresistibile "Living in Madrid" / "Trix are for the Kids"), autori un anno dopo dell' album "A World Apart" e vicini per certi aspetti ai migliori Dickies, ed infine l' ex F-Word RIK L RIK, in cinque brani registrati in realta' con i Negative Trend, durante la sua permanenza in quella grande band, tra cui nuove magnifiche versioni di tre brani del loro unico ep ("Black and red" / "Meathouse" / "I got power" / "Mercenaries" / "Atomic Lawn"), ovvero Iggy & the Stooges in cella di isolamento e sotto sedativo, pura violenza repressa ed autodistruttiva; due di questi brani furono pubblicati su singolo dalla stessa Posh Boy nel 1980, poi dopo un secondo singolo a proprio nome nel 1982 Rik L Rik purtroppo scomparve dalle scene, dopo qualche tempo un album inedito registrato all' inizio degli anni '80 ne rinverdi' la leggenda. Ricomparira' negli anni '90, e sara' con Slaves (autori di un lp nel 1990) ed Electric Frankenstein alla fine del decennio. Morira' purtroppo di cancro il 30 giugno 1990.
Euro
30,00
codice 258339
scheda
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  usa  1979  posh boy 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Seconda rara stampa americana del 1986, copertina lucida senza barcode, pressoche' identica alla prima tiratura (ad eccezione di 500 copie promozionali che furono accompagnate da una copertina fatta a mano), label gialla su di una facciata e blu sull'altra, con "small ring" (a differenza della pirma tiratura), catalogo PBS102, vinile che se posto in controluce assume una colorazione ambrata. La splendida e storica raccolta uscita nel 1979, una delle testimonianze fondamentali di tutto il punk rock californiano, ed in particolare della all' epoca nascente scena "beach punk" dell' Orange County, cratterizzata da una forte impronta melodica non priva di influenze 60's ed ovviamente Ramones, unitamente ad una velocita' di esecuzione talora prossima all' hardcore. Contine 15 brani imperdibili, ovvero cinque a testa altrimenti irreperibili su album (ne' in molti casi su singolo) per gli irresistibilmente melodici SIMPLETONES, legati ad altre formazioni storiche come Negative Trend, Klan, Chiefs e Stepmothers ("Kristy Q" / "I have a date" / "Tiger Beat Twist" / "Don't bother me" / "California", quest' ultima nello stesso anno facciata A del loro unico singolo), i folli CROWD (la magnifica "Modern Machine" / "New Crew" / l' inno "Suzy is a Surf Rocker" / l' irresistibile "Living in Madrid" / "Trix are for the Kids"), autori un anno dopo dell' album "A World Apart" e vicini per certi aspetti ai migliori Dickies, ed infine l' ex F-Word RIK L RIK, in cinque brani registrati in realta' con i Negative Trend, durante la sua permanenza in quella grande band, tra cui nuove magnifiche versioni di tre brani del loro unico ep ("Black and red" / "Meathouse" / "I got power" / "Mercenaries" / "Atomic Lawn"), ovvero Iggy & the Stooges in cella di isolamento e sotto sedativo, pura violenza repressa ed autodistruttiva; due di questi brani furono pubblicati su singolo dalla stessa Posh Boy nel 1980, poi dopo un secondo singolo a proprio nome nel 1982 Rik L Rik purtroppo scomparve dalle scene, dopo qualche tempo un album inedito registrato all' inizio degli anni '80 ne rinverdi' la leggenda. Ricomparira' negli anni '90, e sara' con Slaves (autori di un lp nel 1990) ed Electric Frankenstein alla fine del decennio. Morira' purtroppo di cancro il 30 giugno 1990.
Euro
26,00
codice 250374
scheda

Page: 9 of 287


Pag.: oggetti: