Hai cercato:  Santana and john mclaughlin --- Titoli trovati: : 0
cercando tra gli autori separatamente le parole:  Santana and john mclaughlin --- Titoli trovati:  591
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Dr. john Gumbo (180 g)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1971  music on vinyl 
rock 60-70
Ristampa in vinile 180 grammi per audiofili, copertina apribile pressoche' identica a quella della originaria tiratura, e corredata di inserto con note. Pubblicato in Usa nel maggio del 1971 dopo ''Sun, Moon, Herbs'' e prima di ''In The Right Place'', non entrato nelle classifice Usa ne' in quelle Uk dove usci' nel luglio del 1972. Il quarto album. Il lavoro che colma il divario tra il post-hippie rock ed il rock & roll, blues/ R&B, delle radici, album tra quelli fondamentali nella discografia e nel suono di New Orleans, riesce a rifondare e restituire a vita nuova il (New Orleans ) R&B, rinnovandolo con una groove funky e sporca, tra i brani le leggendarie "Tipitina" e "Junko Partner," lavoro assai meno psychedelico dei primi due , e' piu' concentrato nella reinvenzione e riscoperta della American roots music. Certamente tra tutti gli albums di Dr. John, Gumbo e' da considerarsi tra i piu' riusciti ed esemplari. Pianista, chitarrista, compositore e cantante di New Orleans, Dr. John e' stato uno dei massimi esponenti della musica '' di fusione'' degli anni '60, il suo stile era originalissimo, ed incorporava elementi che vanno dal r'n'b' al cajun, dalla musica caraibica al jazz, dal blues alla psichedelia; molto pittoreschi erano anche i costumi che indossava, coerenti con l'eclettismo della sua musica e con lo spirito della natia New Orleans. Il suo primo album ''Gris gris'' (1968) e' considerato una perla nascosta nel vasto panorama musicale degli anni '60. Comincio' a suonare come professionista appena adolescente, a meta' anni '50; la sua nutrita discografia contiene lavori assai apprezzati, in particolare quelli usciti a cavallo fra gli anni '60 ed i '70.
Euro
29,00
codice 2109913
scheda
Dr. john Locked down
Lp [edizione] nuovo  stereo  ger  2012  nonesuch 
rock 60-70
Ristampa pressoche' identica alla prima tiratura, corredata di inserto con foto, note e testi, label nera con scritte bianche, catalogo 530395-1. Pubblicato nell'aprile del 2012 dalla Nonesuch, uscito dopo ''Tribal'' (2010), e prima di "Ske-Dat-De-Dat: The Spirit of Satch" (2014) questo album del grande Dr. John e' prodotto da Dan Auerbach dei Black Keys, che vi suona anche la chitarra. Considerato da molti il capolavoro della sua eccellente produzione del nuovo millennio, interrotta purtroppo dalla scomparsa, sopraggiunta il 6 giugno 2019, il disco sembra ricatturare il sound e le atmosfere dei primi classici di Dr. John, in primis il capolavoro ''Gris gris'' (1968), ma senza intento celebrativo o derivativo, bensi' energizzato da un gruppo di musicisti di studio di giovane generazione, attenti al sound funk, r'n'b e psichedelico del passato ma che seguono un approccio ammodernato alle sonorita' attuali. Pianista, chitarrista, compositore e cantante di New Orleans, Dr. John e' stato uno dei massimi esponenti della musica '' di fusione'' degli anni '60, il suo stile era originalissimo, ed incorporava elementi che vanno dal r'n'b' al cajun, dalla musica caraibica al jazz, dal blues alla psichedelia; molto pittoreschi erano anche i costumi che indossava, coerenti con l'eclettismo della sua musica e con lo spirito della natia New Orleans. Il suo primo album ''Gris gris'' (1968) e' considerato una perla nascosta nel vasto panorama musicale degli anni '60. Comincio' a suonare come professionista appena adolescente, a meta' anni '50; la sua nutrita discografia contiene lavori assai apprezzati, in particolare quelli usciti a cavallo fra gli anni '60 ed i '70.
Euro
29,00
codice 2102822
scheda
Dr. john Zu zu man (anytime, anyplace)
Lp [edizione] ristampa  stereo  uk  1984  topline 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Edizione pressata in Gran Bretagna nel 1984, copertina lucida fronte retro senza barcode, label bianca con righe orizzontali grigie, scritte nere, logo Topline Records rosso e nero in alto, catalogo TOP118. Pubblicato nel 1984 dalla Topline in Gran Bretagna, questo album e' una riedizione con copertina e titolo cambiati e con due brani in piu' (''Trader john'' e ''Zu zu man'') del misconoscito album ''Anytime, anyplace'' uscito nello stesso anno del sesto album "Desitively Bonnaroo" (1974). Si tratta di una raccolta di brani registrati in studio in date diverse, a coprire il primo straordinario periodo creativo di questo impagabile artista di New Orleans. Un complemento interessantissimo alla sua discografia. Questa la scaletta: ''Woman is the root of all evil'', ''Trader john'', ''Shoo-ra'', ''Tipatina'', ''One night late'', ''Cat and mouse game'', ''She just a square'', ''Bald headed'', ''In the night'', ''Helpin' hand'', ''Zu zu man'', ''Mean cheatin' woman''. Pianista, chitarrista, compositore e cantante di New Orleans, Dr. John e' stato uno dei massimi esponenti della musica '' di fusione'' degli anni '60, il suo stile era originalissimo, ed incorporava elementi che vanno dal r'n'b' al cajun, dalla musica caraibica al jazz, dal blues alla psichedelia; molto pittoreschi erano anche i costumi che indossava, coerenti con l'eclettismo della sua musica e con lo spirito della natia New Orleans. Il suo primo album ''Gris gris'' (1968) e' considerato una perla nascosta nel vasto panorama musicale degli anni '60. Comincio' a suonare come professionista appena adolescente, a meta' anni '50; la sua nutrita discografia contiene lavori assai apprezzati, in particolare quelli usciti a cavallo fra gli anni '60 ed i '70.
Euro
16,00
codice 326204
scheda
Dr. john, the night tripper gris-gris (mono, coloured vinyl)
lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1968  jackpot 
rock 60-70
ristampa del 2018, edizione limitata in vinile colorato, ottenuta dai master tapes originali, che recupera il rarissimo mixaggio mono del disco, copertina pressoche' identica alla prima rara tiratura uscita su Atco, senza barcode. Pubblicato nel marzo del 1968, dopo una manciata di singoli, e prima di "Babylon", non entrato nelle classifiche ne' in America ne' in Uk, il primo storico e straordinario album. Inserito nella lista dei 600 albums migliori di tutti i tempi dalla rivista Blow Up. Pianista, chitarrista, compositore e cantante di New Orleans, Dr. John e' stato uno dei massimi esponenti della musica ''di fusione'' degli anni '60; il suo stile era originalissimo, ed incorporava elementi che vanno dal r'n'b' al cajun, dalla musica caraibica al jazz, dal blues alla psichedelia, e' questo uno degli albums ''segreti'' piu' entusiasmanti del decennio, le verosimiglianze vocali con il secondo Tom Waits sono davvero sorprendenti, ma l'atmosfera voodoo cupa e cerimoniale, direttamente dal bajun, chiarisce immediatamente che si tratta di altro, un caleidoscopio multietnico indescrivibile che catapulta l'autore in pieno ''I walked with a zombie'', album straordinario, questo, che consigliamo caldissimamente a chiunque sia ancora roso dalla curiosita' e voglia, una volta di piu', di essere sorpreso. Pianista, chitarrista, compositore e cantante di New Orleans, Dr. John e' stato uno dei massimi esponenti della musica '' di fusione'' degli anni '60, il suo stile era originalissimo, ed incorporava elementi che vanno dal r'n'b' al cajun, dalla musica caraibica al jazz, dal blues alla psichedelia; molto pittoreschi erano anche i costumi che indossava, coerenti con l'eclettismo della sua musica e con lo spirito della natia New Orleans. Il suo primo album ''Gris gris'' (1968) e' considerato una perla nascosta nel vasto panorama musicale degli anni '60. Comincio' a suonare come professionista appena adolescente, a meta' anni '50; la sua nutrita discografia contiene lavori assai apprezzati, in particolare quelli usciti a cavallo fra gli anni '60 ed i '70.
Euro
30,00
codice 2088865
scheda
Dr. john, the night tripper the Sun Moon & Herbs (180 gr.)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1970  music on vinyl 
rock 60-70
Ristampa in vinile 180 grammi per audiofili, copertina apribile pressoche' identica alla prima rara tiratura uscita in Usa su Atco. Il quinto album, uscito nell' agosto del 1971 dopo "Remedies" e prima di "Gumbo", e giunto al numero 184 delle classifiche americane. Disco celebre anche per la partecipazione alle registrazioni di Eric Clapton e Mick Jagger, oltre a Graham Bond, Bobby Whitlock, Jerry Jumonville e l' organista Ronnie Baron, e' considerato uno dei suoi albums migliori e piu' originali. Pianista, chitarrista, compositore e cantante di New Orleans, Dr. John e' stato uno dei massimi esponenti della musica '' di fusione'' degli anni '60, il suo stile era originalissimo, ed incorporava elementi che vanno dal r'n'b' al cajun, dalla musica caraibica al jazz, dal blues alla psichedelia; molto pittoreschi erano anche i costumi che indossava, coerenti con l'eclettismo della sua musica e con lo spirito della natia New Orleans. Il suo primo album ''Gris gris'' (1968) e' considerato una perla nascosta nel vasto panorama musicale degli anni '60. Comincio' a suonare come professionista appena adolescente, a meta' anni '50; la sua nutrita discografia contiene lavori assai apprezzati, in particolare quelli usciti a cavallo fra gli anni '60 ed i '70.
Euro
29,00
codice 2108954
scheda
Dr. john, the night tripper the Sun Moon & Herbs (white label promo!)
Lp [edizione] promozionale  stereo  usa  1970  atco 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima stampa americana, NELLA RARISSIMA VERSIONE PROMOZIONALE CON ETICHETTA BIANCA, copertina apribile cartonata ruvida fronte retro ed all'interno completa di inner sleeve con foto e testi, adesivo promozionale sul fronte ''Promotional d.j. copy suggested cuts for air play '' con titoli brani e catalogo, etichetta promozionale bianca con logo e scritte nere, catalogo SD33362. Il quinto album, uscito nell' agosto del 1971 dopo "Remedies" e prima di "Gumbo", e giunto al numero 184 delle classifiche americane. Disco celebre anche per la partecipazione alle registrazioni di Eric Clapton e Mick Jagger, oltre a Graham Bond, Bobby Whitlock, Jerry Jumonville e l' organista Ronnie Baron, e' considerato uno dei suoi albums migliori e piu' originali. Pianista, chitarrista, compositore e cantante di New Orleans, Dr. John e' stato uno dei massimi esponenti della musica '' di fusione'' degli anni '60, il suo stile era originalissimo, ed incorporava elementi che vanno dal r'n'b' al cajun, dalla musica caraibica al jazz, dal blues alla psichedelia; molto pittoreschi erano anche i costumi che indossava, coerenti con l'eclettismo della sua musica e con lo spirito della natia New Orleans. Il suo primo album ''Gris gris'' (1968) e' considerato una perla nascosta nel vasto panorama musicale degli anni '60. Comincio' a suonare come professionista appena adolescente, a meta' anni '50; la sua nutrita discografia contiene lavori assai apprezzati, in particolare quelli usciti a cavallo fra gli anni '60 ed i '70.
Euro
120,00
codice 238747
scheda
Du cann john (atomic rooster) World's not big enough
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1977  just add water 
rock 60-70
Versione in vinile nero, copertina lucida fronte retro senza codice a barre, inserto formato 11" con note storiche, label celeste con scritte nere, catalogo JAW049. Per la prima volta disponibile in vinile grazie a questa edizione del 2021 ad opera della Just Add Water, il primo album solista di John Du Cann, inciso nel 1977 ma rimasto inedito fino al 1999, quando fu pubblicato solo in cd. Un energico ed ispirato set di canzoni frutto dell'incrocio fra power pop, hard rock'n'roll, glam rock e fors'anche qualche suggestione dell'aggressivo punk rock esploso proprio nel 1977, "The world's not big enough" fu inciso con la priduzione di Francis Rossi degli Status Quo (che vi suona anche la chitarra) e con la collaborazione di esperti strumentisti come il tastierista Andy Bown (The Herd, Judas Jump, Status Quo), il batterista Pete Kircher (Honeybus, Status Quo, Liverpool Express) ed il bassista John McCoy (Ian Gillan, Tyla Gang, U.K. Subs). Un disco di confine, fra gli anni '70 che erano stati e quelli che stavano nascendo con la rivoluzione punk e new wave. Contiene anche i singoli "Where's the snow" e "Throw him in jail", usciti su Arista nel 1977. Il chitarrista e cantante inglese John William Cann (1946-2011) noto anche come John Du Cann, ha avuto una lunga carriera, spesso al centro delle innovazioni della scena rock anglosassone negli anni '60 e '70: nella seconda metà dei Sixties milita negli Attack, cult band fra freakbeat e psichedelia, quindi fondò nel 1967/68 gli Andromeda insieme a Mick Hawksworth, autori nel 1969 di un rarissimo e leggendario eponimo album, considerato fra i capolavori dello hard rock psichedelico inglese; nel 1970 si unì poi agli Atomic Rooster, con i quali restò fino al 1972, partecipando alla realizzazione degli album "Death walks behind you" (1970) e "In hearing of atomic rooster" (1971). Estromesso dalla band dal tastierista Vincent Crane, Du Cann formò i Bullet, presto ribattezzatisi Hard Stuff, un power trio di hard rock, e rimpiazzò Gary Moore nei Thin Lizzy per un breve periodo nel 1974; nella seconda metà degli anni '70 pubblicò alcuni singoli solisti con la produzione di Francis Rossi degli Status Quo, fra power pop, hard / glam rock e vaghe suggestioni punk e wave, ed incise nello stesso periodo (1977) un intero album, rimasto però inedito fino al 1999, "The world's not big enough", quindi, dopo un terzo singolo di discreto successo, "Don't be a dummy" (1979), si riunì per qualche anno ai rinati Atomic Rooster di Vincent Crane.
Euro
29,00
codice 3513933
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1969  Mercury 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
la prima molto rara stampa inglese, copertina (con moderati segni di invecchiamento) laminata fronte e retro, etichetta nera e argento con "griglia", catalogo SMCL20136. Uscito nel 1969, prima di "John Dummer Blues Band", il primo album della blues band formatasi nell'estate del 1967 a Londra, non entrato nelle clasasifiche Uk ne' in quelle Usa. Amatissimo dalla critica dell' epoca, vede alla voce Jo-Anne Kelly impegnata in due brani, inciso con una formazione che vede nella line-up Dave Kelly (alla chitarra ed alla voce, fratello di Jo-Anne e presto autore anche di due albums solisti), T.S.McPhee (chitarra e voce, presto nei grandi GROUNDHOGS), John O'leary (armonica) e Thumper Thompson (basso), oltre a John Dummer (ovviamente alla batteria). Si tratta di uno dei piu' importanti e celebrati capitoli del "British Blues", da accostare alle prime incisioni dei Fleetwood Mac. John Dummer, musicista (esattamente batterista) amatissimo dalla critica inglese dell' epoca, formo' la sua band nell' estate del 1967 a Londra; nel gruppo transitarono personaggi del calibro di Dave Kelly e Tony Mc Phee dei Groundhogs. La band , una delle piu' importanti realta' del nuovo blues inglese, suonava un potente e serrato blues nello stile di Chicago, piu' tradizionalisti rispetto ai Fleetwood Mac ma piu' incisivi ed ortodossi.
Euro
190,00
codice 219384
scheda
Dummer john blues band john dummer band (second album)
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1969  MERCURY 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent rock 60-70
Realizzato a nome John Dummer Band, prima molto bella e molto rara stampa inglese, copertina laminata sul fronte e sul retro, etichetta nera ed argento, catalogo 20167SMCL. Pubblicato in Inghilterra nell' ottobre del 1969 dopo ''Cabal'' (che era stato pubblicato a nome John Dummer Blues Band) e prima di ''Famous music band'' (accreditato a John Dummer`s Famous Music Band), non entrato nelle clasasifiche Uk ne' in quelle Usa, il secondo album dello storico gruppo inglese guidato dal batterista John Dummer. Registrato con i nuovi arrivi Bob Hall al piano (in realta' gia' nelle prime line up del gruppo), ed Adrian Pietryga alla chitarra (nello stesso 1969 nell' album di Dave Kelly "Keeps It In The Family", ed entrato nel gruppo per sostituire Tony McPhee, che ne era uscito per riformare i Groundhogs), oltre ai fratelli Dave e Jo-Ann Kelly ed a Ian Thumper-Thompson, tutti gia' nell' album precedente, e' un lavoro amatissimo dalla critica dell'epoca. Il disco, che contiene tra gli altri il singolo "Try Me One More Time", sara' l' ultimo lavoro inciso con Dave Kelly, che qui' compone o arrangia gran parte dei brani (divisi appunto tra originali, covers e traditionals); Melody Maker lo recensi' con le seguenti parole ''A lively collection of British type blues and allied songs which gets away from the conteporary image''. John Dummer, musicista (esattamente batterista) amatissimo dalla critica inglese dell' epoca, formo' la sua band nell' estate del 1967 a Londra; nel gruppo transitarono personaggi del calibro di Dave Kelly e Tony Mc Phee dei Groundhogs. La band , una delle piu' importanti realta' del nuovo blues inglese, suonava un potente e serrato blues nello stile di Chicago, piu' tradizionalisti rispetto ai Fleetwood Mac ma piu' incisivi ed ortodossi.
Euro
300,00
codice 109052
scheda
Dummer john blues band john dummer band (second album)
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1969  Mercury 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
Realizzato a nome John Dummer Band, prima molto bella e molto rara stampa inglese, copertina laminata sul fronte e sul retro (con lievi segni di invecchiamento), etichetta nera ed argento, catalogo 20167SMCL. Pubblicato in Inghilterra nell' ottobre del 1969 dopo ''Cabal'' (che era stato pubblicato a nome John Dummer Blues Band) e prima di ''Famous music band'' (accreditato a John Dummer`s Famous Music Band), non entrato nelle clasasifiche Uk ne' in quelle Usa, il secondo album dello storico gruppo inglese guidato dal batterista John Dummer. Registrato con i nuovi arrivi Bob Hall al piano (in realta' gia' nelle prime line up del gruppo), ed Adrian Pietryga alla chitarra (nello stesso 1969 nell' album di Dave Kelly "Keeps It In The Family", ed entrato nel gruppo per sostituire Tony McPhee, che ne era uscito per riformare i Groundhogs), oltre ai fratelli Dave e Jo-Ann Kelly ed a Ian Thumper-Thompson, tutti gia' nell' album precedente, e' un lavoro amatissimo dalla critica dell'epoca. Il disco, che contiene tra gli altri il singolo "Try Me One More Time", sara' l' ultimo lavoro inciso con Dave Kelly, che qui' compone o arrangia gran parte dei brani (divisi appunto tra originali, covers e traditionals); Melody Maker lo recensi' con le seguenti parole ''A lively collection of British type blues and allied songs which gets away from the conteporary image''. John Dummer, musicista (esattamente batterista) amatissimo dalla critica inglese dell' epoca, formo' la sua band nell' estate del 1967 a Londra; nel gruppo transitarono personaggi del calibro di Dave Kelly e Tony Mc Phee dei Groundhogs. La band , una delle piu' importanti realta' del nuovo blues inglese, suonava un potente e serrato blues nello stile di Chicago, piu' tradizionalisti rispetto ai Fleetwood Mac ma piu' incisivi ed ortodossi.
Euro
210,00
codice 234617
scheda
Dummer john blues band Lost 1973 album
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1973  dol 
rock 60-70
Vinile da 180 grammi, catalogo DOL2011H-LMT. Per la prima volta disponibile in vinile grazie a questa edizione del 2019 ad opera della Dol, l'album ''perduto'' della John Dummer Blues Band, originariamente pubblicato nel 2008 solo in cd. ''The lost 1973 album'' fu inciso nel 1973 da una formazione composta da Ian Thompson (basso), Pick Withers (batteria, futuro Dire Straits), John Dummer (batteria, voce), Pete Emery (chitarra), Dave Kelly (chitarra, voce), Colin Earl (tastiere, anche con i Mungo Jerry) ed il grande Graham Bond (sassofono), che sarebbe scomparso prematuramente l'anno successivo, e del quale queste sessioni rappresentano forse le sue ultime in studio. Le sorti del gruppo, importantissimo per il British blues ma sfortunato dal punto di vista del successo, erano giunte nel 1973 ai minimi storici, con la loro label Vertigo che li stava per abbandonare. Così, quando tornarono in studio per incidere questo lp, dettero una performance di grande determinazione ed energia, impiegando una delle loro formazioni migliori nell'arco di quattro giorni di lavorazioni, attraverso undici torridi episodi di blues elettrico, alcuni dei quali sono considerati dalla critica fra i loro migliori. Purtroppo la Vertigo non pubblicò l'album, e trattative per assicurarsi un accordo per la pubblicazione negli Stati Uniti non andarono a buon fine, così l'album restò nel cassetto per ben trentacinque anni prima di essere finalmente dato alle stampe nel 2008. Questa la scaletta: ''LA lady'', ''Sunny wine song'', ''Short haul line'', ''Reach for me'', ''Goin' home'', ''Bad dream'', ''Good rockin' man'', ''Undying love'', ''Who's foolin' who'', ''Stealin''', ''Keep it in my mind''. John Dummer, musicista (esattamente batterista) amatissimo dalla critica inglese dell' epoca, formò la sua band nell' estate del 1967 a Londra; nel gruppo transitarono personaggi del calibro di Dave Kelly e Tony Mc Phee dei Groundhogs. La band , una delle più importanti realtà del nuovo blues inglese, suonava un potente e serrato blues nello stile di Chicago, più tradizionalista rispetto ai Fleetwood Mac ma più incisivo ed ortodosso.
Euro
20,00
codice 2096873
scheda
Dummer john famous music band john dummer's famous music band
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1970  fontana 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
Realizzato a nome John Dummer Famous Music Band. La prima rarissima stampa inglese, copertina apribile (con moderqati segni di invecchiamento), etichetta nera con griglia, scritte e logo argento, catalogo 6309008. Uscito nel 1970, e non entrato nelle classifiche inglesi, il terzo album del leggendario bluesman inglese, dopo "Cabal" e "John Dummer Blues Band", e prima di "Nine By Nine". Il terzo album di John Dummer, musicista (esattamente batterista) amatissimo dalla critica inglese dell' epoca. Dummer formo' la sua band nell' estate del 1967 a Londra, nel gruppo transitarono personaggi del calibro di Dave Kelly e Tony Mc Phee dei Groundhogs. La band , una delle piu' importanti realta' del nuovo blues inglese, suonava un potente e serrato blues nello stile di Chicago, piu' tradizionalisti rispetto ai Fleetwood Mac ma piu' incisivi ed ortodossi. Meno noto dei due lavori precedenti, questo terzo ne mantiene gli elevati standard, registrato con Nick Pickett, Adrian Pietryga e Thump Thomson, oltre naturalmente a John Dummer.
Euro
160,00
codice 218898
scheda
Dylan bob and johnny cash nashville tapes
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1969  cbs / private 
rock 60-70
copertina lucida senza codice a barre, label bianca con scritte e logo neri. Questo album private press contiene diciassette brani, sedici dei quali tratti dalle storiche incisioni effettuate da Dylan con Johnny Cash ai Columbia Studios di Nashville, il 17 ed il 18 febbraio del 1969 (nel periodo in cui il primo stava incidendo lo storico album ''Nashville skyline'', lavoro fondamentale nell'ambito dello sviluppo del country rock che vide proprio Cash ospite alla voce nel brano "Girl From the North Country"), con l' aggiunta di una inedita versione proprio di "Girl From The North Country" registrata dai due durante il "Johnny cash Show" l' 1 maggio del 1969. Dylan duetta qui con il grande Cash in una serie di brani tradizionali, blues e rockabilly, nonche' alcuni originali dei due grandi musicisti, in una atmosfera rilassata e quasi casalinga. Questa la scaletta dei brani: ''One Too Many Mornings", "Mountain dew'', ''I still miss someone'', ''Careless love'', ''Matchbox'', ''That's alright mama'', ''Big river'', ''Girl of the north country'', ''I walk the line'', ''You are my sunshine'', ''Ring of fire'', ''Guess things hapen that way'', ''Just a closer walk with thee'', ''Blue Yodel No.1 (T for Texas)'', "Blue Yodel No.5", ''Thousand Miles Behind" e la gia' citata versione "televisiva" di "Girl From The North Country".
Euro
17,00
codice 3028926
scheda
Eden and john's east riv. s.b. Be kind to a man when he's down
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2011  east river 
indie 2000
Vinile giallo semitrasparente, copertina a busta, label custom verde con scritte nere e gialle e con disegno del duo in alto, catalogo ERR1004. Pubblicato nel 2011 su East River Records, il terzo album, uscito dopo ''Drunken barrel house blues'' (2009). Il duo americano e' qui accompagnato da Pat Conte, Dom Flemons e dal mitico fumettista Robert Crumb, che oltre a suonare il mandolino ha anche disegnato la caratteristica copertina. L'album presenta un folk acustico dalla forte ispirazione country blues anteguerra (meno gli scricchiolii dei 78 giri...), suonato con strumenti quali violino, chitarra acustica, banjo, armonica, kazoo; le sonorita' sono ovviamente ammodernate e rese personali dalla sensibilita' del duo newyorchese, ma mantengono le atmosfere della tradizione musicale a cui esso si ispira. Formati da Eden Brower e John Heneghan nel 2006 a New York, gli Eden and John's East River String Band sono dediti a revitalizzare la tradizione del country blues anteguerra, quello degli anni '20 e '20 del novecento, interpretando classici famosi come brani piu' oscuri di quell'epoca, accompagnati da vari ospiti nei diversi lp (fra i quali troviamo il mitico Robert Crumb). Il loro primo album ''Some col rainy day'' (2008) e' seguito da ''Drunken barrel house blues'' (2009) e poi da ''Be kind to a man when he's down'' (2011).
Euro
24,00
codice 3504526
scheda
Eden and john's east riv. s.b. Some cold rainy day
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2008  east river 
indie 2000
Vinile da 180 grammi, copertina apribile, label nera con scritte gialle e disegno che raffigura il gruppo in alto, catalogo 1002. Pubblicato nel 2008 su East River Records, il primo album, precedente ''Drunken barrel house blues'' (2009). Il duo americano e' qui accompagnato da Terry Waldo al piano, e beneficia dello artwork di copertina ad opera del mitico fumettista Robert Crumb, realizzato con il suo caratteristico stile. L'album presenta un folk acustico dalla forte ispirazione country blues anteguerra (meno gli scricchiolii dei 78 giri...), suonato con chitarra ed ukulele; le sonorita' sono ovviamente ammodernate e rese personali dalla sensibilita' del duo newyorchese, ma mantengono le atmosfere della tradizione musicale a cui esso si ispira. Formati da Eden Brower e John Heneghan nel 2006 a New York, gli Eden and John's East River String Band sono dediti a revitalizzare la tradizione del country blues anteguerra, quello degli anni '20 e '20 del novecento, interpretando classici famosi come brani piu' oscuri di quell'epoca, accompagnati da vari ospiti nei diversi lp (fra i quali troviamo il mitico Robert Crumb). Il loro primo album ''Some col rainy day'' (2008) e' seguito da ''Drunken barrel house blues'' (2009) e poi da ''Be kind to a man when he's down'' (2011).
Euro
26,00
codice 3504582
scheda
England dan and john ford coley England dan and john ford coley
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1971  A&M 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good rock 60-70
Copia con alcuni segni di usura sulla copertina, prima stampa USA, copertina cartonata apribile con testi all'interno, etichetta A&M marrone con logo bianco, nero e rosso/arancio a sinistra, catalogo SP4305. Pubblicato nel 1971 dalla A&M negli USA, il primo album, precedente ''Fables'' (1972). Prodotto dal chitarrista Louie Shelton, che curò gli arrangiamenti insieme ad Artie Butler ed a Jimmy Haskell, il primo album del duo texano presenta una versione ancora un pò acerba e grezza del loro caratteristico soft rock, ma gli ingredienti come le bellissime ed angeliche armonie vocali, vicine a quelle westcoastiane ma più innocenti, i ritmi rilassati e le atmosfere pastorali e rassicuranti, sono qui ancora presenti all'interno di una musica in cui il country ed il folk rock vanno a braccetto con un pop zuccherino e talore con arrangiamenti orchestrali sullo sfondo. Duo soft rock texano che pubblicò molti album negli anni '70, ottenendo un buon successo per un breve periodo, erano composti da England Dan, al secolo Dan Seals (1948-2009, fratello di Jim dei Seals & Croft) e John Ford Coley, vero nome John Edward Coley. In un decennio di eccessi musicali e non, England Dan e John Ford Coley proponevano una musica rilassata, gentile e riflessiva, dai toni pastorali, in cui un pop rock molto melodico dai ritmi lenti conviveva con sonorità country e con un delicato folk rock, il tutto abbellito da armonie vocali a due voci che richiamano la West Coast. Debuttarono su album nel 1971 e pubblicarono nel corso del decennio quasi una decina di lp, il più conosciuto dei quali è ''Nights are forever'' del 1976, giunto al 17esimo posto nella classifica billboard 200 americana; il 1976 fu anche l'anno dei loro singoli di maggior successo, la grande hit ''I'd really love to see you tonight'' (giunta al secondo posto nella billboard hot 100) e ''Nights are forever without you'' (arrivata alla decima posizione); altre notevoli hits a 45 giri furono ''We'll never have to say goodbye again'' (1978, nona posizione) e ''Love is the answer'' (1979, decima posizione). Il duo si sciolse all'alba degli anni '80: Seals riuscì qualche anno dopo a reinventarsi con successo come cantante country, mentre Coley pubblicò un album insieme alle cantanti Leslie e Kelly Bulkin nel 1981, lasciando poi le scene per un lungo periodo.
Euro
12,00
codice 330858
scheda
Eno Brian - John Cale Wrong Way Up
lp [edizione] originale  stereo  ger  1990  opal 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
l' originale rara stampa europea, pressata in Germania, copertina (con moderati segni di invecchiamento) lucida, etichetta custom crema, marrone chiaro e marrone scuro, con "Gema/Biem" riquadrati a sinistra, catalogo 7599-26421-1. Pubblicato nell' ottobre del 1990 tra ''Thursay Afternoon'' e ''Nerve Net'' di Brian Eno, e tra "Words for the Dying" e "Walking on Locusts" di John Cale, non entrato nelle classifiche Uk ne' in quelle Usa, il frutto della collaborazione tra i due grandi artisti. Sia Brian Eno che John Cale hanno sempre sperimentato con la musica pop , alternandola alle fasi ed alle opere piu' vicine alla sperimentazione, in questo album, basato sui suoni dei synth, Eno recupera la sensibilita' di '' Another Green World '' del 1975 e John Cale approfondisce la vena di ''Honi Soit''del 1981. Il risultato piacque moltissimo soprattutto alla critica e venne recensito con il lusinghiero commento di ''uno dei migliori lavori che sia Eno che Cale abbiano mai pubblicato''. Tra i brani "Been There, Done That", che pubblicata su singolo ebbe un buon successo in America.
Euro
25,00
codice 253292
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1975  decca 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima assai rara stampa Inglese, copertina in cartoncino liscio fronte e retro completa di inserto testi. etichetta blue boxed con scritte e logo argento. Pubblicato in Inghilterra nel marzo del 1975 dopo '' Rigor mortis set in '' e prima di '' Too late the hero'', non entrato nelle classifiche usa ne' in quelle uk. Il quinto album. Considerato come uno degli episodi piu' riusciti del bassista degli Who, contiene alcuni dei suoi brani piu' celebri, l'autobiografica "I Fall to Pieces", la parodia country di "Who in the Hell?" e la celebre "Mad Dog" con un coro femminile alla Phil Spector , "I'm So Scared" e' invece un chiaro ouutake degli Who, mentre "Cell Number Seven" racconta la celebre storia dell'arresto degli Who a Montreal nel 1974.
Euro
50,00
codice 51546
scheda
Entwistle john (who) too late the hero
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1981  atco 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
copia ancora incellophanata, prima stampa americana, copertina senza barcode con piccolo cut promozionale in basso a destra, completa di inner sleeve con foto e testi, etichetta grigia con logo porpora Atco in alto. Pubblicato in Inghilterra nel novembre del 1981 dopo ''Mad dog'' (1975) e prima di ''The rock'' (1996), giunto al numero 71 delle classifiche Usa e non entrato in quelle Uk, il quinto album del bassista degli Who. Considerato uno dei suoi solisti di maggior pregio, e' un ottimo album che raccoglie brani in parte composti per gli Who ma non registrati dalla band; alle sessions parteciparono Joe Walsh alla chitarra (James Gang, solista e con gli Eagles), Billy Nicholls alle backing vocals, e Joe Vitale alla batteria.
Euro
18,00
codice 236136
scheda
Estes sleepy john Drop down mama
Lp [edizione] nuovo  mono  eu  1929  night 
blues rnr coun
Copertina senza codice a barre, label in bianco e nero, catalogo NR08. Pubblicata nel 2018 dalla Night Records, questa raccolta compila quattordici storiche incisioni effettuate dal bluesman Sleepy John Estes fra il 1929 ed il 1941 a Chicago, Memphis e New York, un vero pezzo di storia del blues rurale, caratterizzato da uno stile originale ed intenso. Questa la scaletta: ''Drop down mama'' (Chicago, 7/35, con Hammie Nixon all'armonica), ''Someday baby blues'' (Chicago, 7/35, con Hammie Nixon all'armonica), ''The girl I love, she got long curly hair'' (Memphis, 9/29, con Yank Rachell al mandolino e Jab Jones (incerto) al pianoforte), ''Stop that thing'' (Chicago, 7/35, con Hammie Nixon all'armonica), ''Who's been telling you buddy brown?'' (Chicago, 7/35, con Hammie Nixon all'armonica), ''I wanta tear it all the time'' (New York, 8/37, con Hammie Nixon all'armonica e Lee Brown al kazoo), ''Down south blues'' (Chicago, 7/35, con Hammie Nixon all'armonica), ''Working man blues'' (Chicago, 9/41, con Son Bonds alla chitarra e Raymond Thomas al basso), ''Broken-hearted, ragged and dirty too'' (Memphis, 9/29, con Yank Rachell al mandolino e Jab Jones (incerto) al pianoforte), ''Married woman blues'' (Chicago, 7/35, con Hammie Nixon all'armonica), ''Government money'' (New York, 8/37, con Hammie Nixon all'armonica e Lee Brown al kazoo), ''Lawyer clark blues'' (Chicago, 9/41, con Son Bonds alla chitarra e Raymond Thomas al basso), ''Little laura blues'' (Chicago, 9/41, con Son Bonds alla chitarra e Raymond Thomas al basso), ''I ain't gonna be worried no more'' (New York, 8/37, con Hammie Nixon all'armonica e Lee Brown al kazoo). Nato in una numerosissima famiglia (sedici figli), John Adam Estes (1899-1977) a undici anni si trasferisce a Brownsville, la citta' che fara' da sfondo a tutte le vicende raccontate nelle sue canzoni. Perde la vista da un occhio durante un incidente di gioco. Apprende i rudimenti della chitarra e, fin dall'inizio della carriera si lega all'armonicista Hammie Nixon. Autore di blues disadorni e spigolosi, caratterizzati da testi poetici con i quali trasfigura ogni fatto, storia o evento grande e piccolo che gli accade intorno, nella ristretta realta' di Brownsville. Secondo Big Bill Broonzy, che lo conobbe negli anni '30, Estes eseguiva una sorta di "crying blues", inteso nel senso letterale del termine, perch‚ non era difficile che "piangesse sul serio mentre cantava i suoi blues". Il senso di trasporto ed intensa partecipazione emotiva tipico delle sue esibizioni lo portava spesso a chiudere gli occhi nei momenti culminanti dell'interpretazione (di qui il nomignolo di "Sleepy": c'e' anche chi giura che si addormentasse davvero mentre suonava).
Euro
21,00
codice 2096246
scheda
Evan johns and the h-bombs Evan johns and the h-bombs
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1986  zippo 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa inglese, copertina lucida fronte retro con barcode, label gialla e verde con scritte nere e logo Zippo rosso in alto, catalogo ZONG 016, scritta ''a porky prime cut'' incisa sul trail off di entrambi i lati. Pubblicato nel 1986 dalla Jungle negli Usa e nel 1987 dalla Zippo in Gran Bretagna, questo e' il primo album di Evan Johns con i suoi H-Bombs, precedente ''Rollin' through the night'' (1986). Il gruppo del musicista americano debutto' finalmente su lp dopo anni di attivita', proponendo un sanguigno rock chitarristico che intreccia influssi del pub rock anni '70 con influenze rock'n'roll, blues e country, non privo di contatti con il paisley underground dalle sonorita' piu' roots. Il disco fu registrato fra il 1983 ed il 1985, e mette in mostra tanto una notevolissima competenza da parte dei musicisti negli espliciti richiami al passato della loro musica, quanto un approccio genuinamente goliardico, dando vita a piu' di un episodio irresistibile. Musicista di Washington D.C., Evan Johns formo' gli H-Bombs nel 1979, esordendo l'anno successivo con un ep sulla piccola Deco. Influenzato dal rock'n'roll ed ammiratore di Jerry Lee Lewis, Johns con i suoi H-Bombs era autore di un ruvido roots rock che includeva elementi pub rock, rock'n'roll, blues e country. Spostatosi ad Austin in Texas nel 1984, Johns partecipo' all'acclamata compilation ''The big guitars from Texas trash twang and thunder'', quindi dette alle stampe il primo eponimo album con gli H-Bombs nel 1986, frutto di sessioni effettuate fra il 1983 ed il 1985; il secondo ''Rollin' through the night'' (1986), uscito su Alternative Tentacles, era anch'esso frutto di vecchie registrazioni, effettuate nel 1982. Johns continua la sua attivita' negli anni successivi, con alcuni dischi pubblicati fra la fine del decennio ed i primi anni '90 dalla Rykodisc.
Euro
20,00
codice 311691
scheda
Evan johns and the h-bombs Rollin' through the night (1982 recordings)
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1986  alternative tentacles 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
L' originale stampa inglese, copertina semilucida senza barcode, label amaranto con grande logo Alternative Tentacles argentato su di una facciata e con scritte argento sull'altra, catalogo VIRUS47, scritte "a porky prime cut" e "orlake" incise sul trail off di entrambi i lati. Pubblicato nel 1986 dalla Alternative Tentacles nel Regno Unito e negli USA, questo e' il secondo album di Evan Johns con i suoi H-Bombs, di poco successivo all'eponimo lp dello stesso anno (uscito su Jungle negli USA e su Zippo nel Regno Unito). "Rollin' through the night" contiene materiale registrato durante una sessione del 1982 e rimasto inedito per circa quattro anni ed è considerato dalla critica uno dei punti più alti della discografia di Johns (organo, chitarra, voce), qui inieme a Mark Korpi (chitarra), Ivan Brown (basso, voce) e Jim Dougherty (batteria, voce): la ricetta è quella di un un sanguigno rock chitarristico e "rootsy" che intreccia influssi del pub rock anni '70 con influenze rock'n'roll, blues e surf, contenente alcuni eccellenti e spiritati assoli di sei corde, il tutto facilitato da una notevolissima competenza da parte dei musicisti negli espliciti richiami al passato della loro musica. Musicista di Washington D.C., Evan Johns formo' gli H-Bombs nel 1979, esordendo l'anno successivo con un ep sulla piccola Deco. Influenzato dal rock'n'roll ed ammiratore di Jerry Lee Lewis, Johns con i suoi H-Bombs era autore di un ruvido roots rock che includeva elementi pub rock, rock'n'roll, blues e country. Spostatosi ad Austin in Texas nel 1984, Johns partecipo' all'acclamata compilation ''The big guitars from Texas trash twang and thunder'', quindi dette alle stampe il primo eponimo album con gli H-Bombs nel 1986, frutto di sessioni effettuate fra il 1983 ed il 1985; il secondo ''Rollin' through the night'' (1986), uscito su Alternative Tentacles, era anch'esso frutto di vecchie registrazioni, effettuate nel 1982. Johns continua la sua attivita' negli anni successivi, con alcuni dischi pubblicati fra la fine del decennio ed i primi anni '90 dalla Rykodisc.
Euro
20,00
codice 333753
scheda
Fahey john blind joe death (1959 lp)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1959  takoma 
rock 60-70
ristampa in vinile 180 grammi, copertina senza barcode pressoche' identica a quella della prima rarissima tiratura. Lo straordinariamente storico primissimo album del grande chitarrista nato nel '39 a Takoma Park nel Maryland, totalmente strumentale, registrato dal solo Fahey e dalla sua magica chitarra nel lontano 1959 e da lui pressato in totale autoproduzione in sole 100 copie (cinque delle quali andarono subito distrutte) e venduto direttamente da Fahey per corrispondenza o alla stazione di benzina dove all' epoca lavorava. L' album non fu solo rieditato piu' volte, ma totalmente riregistrato sia nel '63 che nel 1967 (in quest' ultimo caso con copertina cambiata ed un brano aggiunto). Si tratta di un autentico pezzo di storia della musica americana del '900 che viene riportato alla luce, persino con l' esatta riproduzione della originaria copertina bianca con 'John Fahey' stampato da un lato e 'Blind Joe Death' dall' altro (i due lati del disco sono infatti accreditati il primo ad un immaginario Blind Joe Death e l' altro a Fahey stesso). L' inizio di uno straordinario percorso di ricerca delle radici della musica americana, gia' con il segno di una personalita' aristica che fara' di lui uno dei personaggi musicali piu' importanti del decennio che stava iniziando, sebbene approdato solo in tempi recenti al meritato culto, cosa che peraltro non gli ha purtroppo impedito di morire in assoluta poverta'.
Euro
20,00
codice 2106958
scheda
Fahey john christmas with john fahey vol.2
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  usa  1975  takoma 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
copia ancora incellophanata, stampa americana intermedia tra la prima stampa del 1975 e la seconda tiratura del 1979, copertina cartonata con il catalogo originario C1045, etichetta nera ed oro, con il secondo catalogo TAK 7045. Pubblicato in Usa nel 1975 dopo ''Old Fashioned Love'' e prima di ''Visits Washington D.C. '', non entrato nelle classifiche Usa ne' in quelle Uk, il quindicesimo album, ideale seguito del "New possibility: guitar soli Christmas album" uscito nel 1968. Lavoro (come quasi sempre interamente strumentale) grandemente sottovalutato, vede il grande chitarrista americano accompagnato in parte dei brani dall' altro chitarrista Richard Ruskin, allievo del Reverendo Gary Davis, e prodursi in una serie di interpretazioni di brani a tema natalizio, naturalmente rivisitati nella particolarissima vena trasognata di Fahey, come sempre prodigioso alla chitarra ma soprattutto ispiratissimo, e capace di librarsi su vette altissime nelle due lunghe tracce del lato B, "Christmas Fantasy - Part 1" e "Christmas Fantasy - Part 2", puro folk psichedelico visionario ed evocativo, secondo lo stesso John Fahey tra le sue cose migliori in assoluto. Tra gli altri brani "Oh Christmas Tree" e "White Christmas". Nato nel '39 a Takoma Park nel Maryland, da genitori tedeschi, inizio' a suonare la chitarra a 13 anni, subito influenzato dai grandi bluesmen neri di cui prese a collezionare i dischi accaparrandoli con la tecnica del "porta a porta". Nonostante il suo interesse "filologico" alla materia blues (svolse la sua tesi di laurea su Charlie Patton), lo stile strumentale che sviluppo' fu subito personalissimo, arricchendosi man mano di nuovi elementi acquisiti negli anni trascorsi a studiare armonia e composizione in giro per il mondo. I suoi dischi, registrati per solito in perfetta solitudine e senza l' uso della voce, sono un vero e proprio compendio della storia della musica americana, ma non rinunciano alla sperimentazione di formule nuove, con influenze "altre" (la musica orientale e quella hawaiiana, per esempio). E' morto il 22 febbraio del 2001.
Euro
28,00
codice 235916
scheda
Fahey john dance of death... Vol. 3
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1964  4 men with beards 
rock 60-70
Titolo completo "Dance of Death & Other Plantation Favorites - John Fahey Vol. 3". Bella ristampa in vinile 180 grammi, copertina in cartoncino neutro nero pesante, con foglio incollato sopra, senza barcode, pressocche' identica alla prima molto rara tiratura uscita in America su Takoma nel 1966, e corredata di libretto di dodici pagine. Il terzo album, uscito dopo "Volume 2 - Death Chants, Breakdowns & military waltzes'' e prima di "The Great San Bernardino Birthday Party and Other Excurtions - John Fahey Vol.4". Registrato durante delle straordinarie sessions che produssero una trentina di brani in tre giorni (!), l' album risente della forte influenza di Skip James, da poco scoperto da John Fahey in un viaggio nel sud degli Stati Uniti compiuto con altri due chitarristi, Bill Barth (qui' ospite in un brano) ed Henry Vestine (si', proprio quello che avrebbe fatto parte dei Mothers di Zappa e soprattutto dei Canned Heat!), attraverso undici brani acustici divisi tra originali e traditionals riarrangiati, come sempre sospesi tra folk e blues, e contraddistinti da una vena particolarmente rilassata, frutto di sessions che, a detta di Fahey,, furono le uniche che gli capito' di effettuare facendo largo uso di alcolici e marijuana. Tra i brani "The Last Steam Engine Train", poi ripresa da Leo Kottke nel suo album "12-String Blues" del 1969 ed ancora nell' album "Greenhouse" del 1973. Nato nel '39 a Takoma Park nel Maryland, da genitori tedeschi, inizio' a suonare la chitarra a 13 anni, subito influenzato dai grandi bluesmen neri di cui prese a collezionare i dischi accaparrandoli con la tecnica del "porta a porta". Nonostante il suo interesse "filologico" alla materia blues (svolse la sua tesi di laurea su Charlie Patton), lo stile strumentale che sviluppo' fu subito personalissimo, arricchendosi man mano di nuovi elementi acquisiti negli anni trascorsi a studiare armonia e composizione in giro per il mondo. I suoi dischi, registrati per solito in perfetta solitudine e senza l' uso della voce, sono un vero e proprio compendio della storia della musica americana, ma non rinunciano alla sperimentazione di formule nuove, con influenze "altre" (la musica orientale e quella hawaiiana, per esempio). E' morto il 22 febbraio del 2001.
Euro
30,00
codice 3014591
scheda

Page: 7 of 24


Pag.: oggetti:
Indice autori contenenti "Santana and john mclaughlin":
mclaughlin john - 

altri autori contnenti le parole cercate: