Hai cercato:  immessi ultimi 30 giorni --- Titoli trovati: : 554
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Conte paolo il maestro e' nell' anima - paolo conte alla scala
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2023  sugar / universal 
cantautori
doppio album, copertina apribile, poster allegato; pubblicato nel novembre 2023, questo doppio lp contiene la testimonianza del concerto effettuato dal grande cantautore astigiano al Teatro alla Scala di Milano, accompagnato da una piccola orchestra, il 19 febbraio 2023, concerto da cui e' stato anche tratto un film. Questa la lista dei brani contenuti, un viaggio nella lunga e straordinaria carriera di questo artista: Aguaplano / Sotto Le Stelle Del Jazz / Come Dì / Alle Prese Con Una Verde Milonga / Ratafià / Recitando / Uomo Camion / La Frase / Dal Loggione / Dancing / Gioco D'azzardo / Gli Impermeabili / Madeleine / Via Con Me / Max / Diavolo Rosso / Le Chic Et Le Charme / Il Maestro / Via Con Me (Reprise).
Euro
48,00
codice 3034801
scheda
Cooper Alice double dynamite - 2 originals (school's out + killer)
lp2 [edizione] ristampa  stereo  saf  1973  Warner Bros 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Doppio album, l' originale rara stampa della pubblicazione solo sudafricana realizzata nella meta' degli anni '70, che rendeva disponibili in una unica confezione gli albums "Killer" (1971) e "School's Out" (1972), si tratta in sostanza della terza stampa uscita in Sud Africa del primo e della seconda stampa del secondo, copertina apribile textured in rilievo all' esterno ed all' interno, flipback all' interno (con un adesivo si un negozio di dischi inglese sul retro), etichetta multicolore con viale alberato, catalogo WBD11606. Ecco le note relative ai due dischi: "KILLERS": Pubblicato in Usa nel novembre del 1971 prima di ''School's out '' e dopo ''Love it to the death'', giunto al numero 21 delle classifiche Usa ed al numero 27 di quelle Uk dove usci' nel dicembre dello stesso anno, il quarto album. Alice Cooper pubblica il seguito dell'acclamato "Love It to Death" dopo pochi mesi. Questo "Killer", ancora prodotto da Bob Ezrin, continua l' ascesa e la metaforfosi verso le lande del nascente heavy rock, il clima dei testi e' macabro e persino disturbante, la musica dura e tenebrosa, "Dead Babies" e "Killer'', ne sono esempi assai esemplificativi; tra i brani numerosi i capolavori assoluti ancora oggi in repertorio, come "Under My Wheels", "Be My Lover", "Desperado", "Halo of Flies", mentre le magnifiche ed evocative "You Drive Me Nervous" e "Yeah, Yeah, Yeah" sono episodi risalenti nella composizione ai giorni del garage-rock psichedelico dei primi due albums. La band con l'uscita di questo "Killer", diverra' una delle principali realta' dell' heavy rock del mondo e certamente una delle piu' influenti d'America, con un successo crescente e straordinario almeno, in questa fase, per tutta la prima parte del decennio. "SCHOOL'S OUT": Pubblicato in Usa nel giugno del 1972 dopo ''Killer'' e prima di ''Billion dollar babies'', giunto al numero 2 delle classifiche Usa ed la numero 4 di quelle inglesi dove usci' nel luglio dello stesso anno. Il quinto album. "School's Out" e' uno dei grandi classici della musica americana degli anni '70 e catapulto' Alice Cooper nel gotha dell' hard rock; ovviamente la leggendaria title track aiuto non poco il successo del disco, divenendo il suo piu' grande hit di sempre. Il disco unisce al glam hard portato alle estreme conseguenze il miglior spirito vintage del garage della meta' degli anni ''60 americani (Cooper aveva d'altro canto militato all' epoca negli Spiders producendo un paio di singoli splendidi), le composzioni sono ora complesse e strutturate, rendendo il lavoro assai diverso dai classici del passato, quali "Love It to Death" o "Killer", che erano costruiti piu' sui singoli brani che sul disco nel suo complesso, mentre "School's Out" ha le movenze del concept album, ed a parte la gia' menzionata ''School's out'', non vi sono altri brani di ''facile ascolto'', ma complesse trame dai risvolti originalissimi e talvolta rivoluzionari, quali "Gutter Cat vs. the Jets/Street Fight," "My Stars" e "Grande Finale", nei quali si puo' notare una assonanza e vicinanza di intenti con l'allora nascente classica onda del progressive inglese. Tuttavia Alice Cooper e' ancora figlio del selvaggio e devastato proto punk americano, e questa fusione di stili rende l'opera assolutamente originale e di spessore straordinario. Tra gli altri brani, doveroso citare almeno le epiche "Public Animal #9,", "Luney Tune," e la sinistra grandguignolesca "Blue Turk.". Ceratmente uno dei lavori simbolo dell'intera storia della musica rock.
Euro
40,00
codice 261144
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  dischord 
indie 2000
coupon per download, adesivo su cellophane, inner sleeve. Il primo album della band formata da Ian MacKaye (Minor Threat, Fugazi, The Evens), Amy Farina (The Warmers, The Evens), e Joe Lally (Fugazi, The Messthetics). Progetto che segue musicalmente le idee sviluppatesi con The Evens, brani diretti ed emozionali con arrangiamenti minimali basso-chitarra-batteria, cantati da MacKaye e Amy Farina con un bell'intreccio vocale. Note a seguire.
Euro
27,00
codice 2129044
scheda
Cosmic dead Infinite peaks
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2024  heavy psych sounds 
indie 2000
vinile nero. Note a cura della label "Infinite Peaks" è il tanto atteso nono album dei tumultuosi viaggiatori astrali di Glasgow The Cosmic Dead. L'album contiene due incantesimi estesi registrati e mixati al 16 Ohm Recording Studio di Glasgow". Attivi dai primi mesi del 2010, gli scozzesi Cosmic Dead sono autori di un suono vorticoso in cui risiedono rock spaziale e stoner, espresso attraverso un'attivita' incessante sia dal vivo, che tramite svariate realizzazioni, che includono il digitale, Cd e cassette. Nel 2011 hanno collaborato con il leggendario cantante dei Can, Damo Suzuki.
Euro
20,00
codice 2129190
scheda
Cramps a date with elvis (clear vinyl + 4 tracks)
lp [edizione] seconda stampa  stereo  USA  1986  dutch east wax / enigma 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
la molto rara secoda stampa su Dutch East India Trading / Enigma, in realta' prima stampa americana giacche' il disco originariamente non usci' in Usa, VERSIONE IN VINILE TRASPARENTE, E CON QUATTRO BRANI AGGIUNTI ("Blue Moon Baby", "Georgia Lee Brown", "Give Me A Woman" e "Get Off The Road", quest' ultima cantata da Poison Ivy, ovvero tutte le b-sides dei 12" "Can Your Pussy Do The Dog?" e "Kizmiaz"), copertina con giusto assai lievi segni di invecchiamento, etichetta rossa con scritte e logo eri, catalogo DEI2009-1. Pubblicato nel febbraio del 1986 dalla Big Beat in Gran Bretagna, dove giunse al 34esimo posto in classifica, e dalla New Rose in Francia, non uscito all'epoca negli USA (vi verra' pubblicato solo nel 1994), ''A date with Elvis'' e' il terzo vero album in studio dei Cramps, a distanza di 5 anni dal precedente "Psychedelic Jungle" (1981) e dopo la parentesi del live "Smell of Female" (1983). Dimostra di essere ancora in grandissima forma, la band di Lux Interior e Poison Ivy, per la prima volta con il supporto di un basso, suonato da Jennifer Token, inanellando una serie di episodi efficacissimi, molti dei quali divenuti dei classici del loro ricco repertorio, quali "The Hot Pearl Snatch", "People Ain't No Good", "What's Inside a Girl", "Can You Pussy Do The Dog"; e' vero che nessuno avrebbe pensato anni prima che sarebbero divenuti un gruppo "divertente" da ascoltare, ma la vena ironica venuta fuori con gli nella musica della band ne ha rappresentato un vero e proprio elisir di lunga vita, per la gioia dei molti sostenitori. Formati a New York nel 1975, sono senza dubbio il piu' popolare ed importante gruppo di rock'n'roll punk garage emerso dalla prolifica scena usa della fine del decennio, la loro musica, potentissima, selvaggia ed adrenalinica con elementi voodoo, surf e forti richiami sessuali, ricca di riferimenti 50's e 60's, e' stata influentissima su tutta la scena degli anni '80 ed oltre.
Euro
75,00
codice 261155
scheda
Cramps Bad music for bad people
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  usa  1978  i.r.s. 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
La seconda comuque rara stampa americana del 1990, copertina con codice a barre, catalogo SP70042, etichetta argentata con "Manufactured and Distributed by A&M", vinile ambrato se posto in controluce. La fantastica raccolta della fondamentale band del compianto Lux Interior, con undici brani registrati tra il '78 ed il 1981, nelle prime due splendide line up che videro l' avvicendarsi accanto alla chitarra di Poison Ivy di quella di Brian Gregory prima e di Kid Congo Powers dopo, pubblicata nel febbraio del 1984 per il mercato americano (in Gran Bretagna usci' ''Off the bone'', con brani in parte diversi e copertina diversa, alcuni mesi prima): solo tre brani sono presenti nei primi due albums della band, tutti gli altri sono tratti da rari singoli o, nel caso di "Uranium Rock", precedentemente inediti (a dire il vero il brano era comparso un anno prima nella versione picture della raccolta inglese "Off the Bone"). Il periodo migliore della band originaria dell' Ohio, creatrice di un sound (suonavano all' epoca senza basso) che ha fatto scuola; "voodoo-billy" tenebroso, che succhiava il sangue al miglior r'n'r ed al blues piu' oscuro dei '50 ed ebbe enorme influenza nei decenni a venire. Questa la scaletta: ''Garbageman'', ''New kind of kick'', ''Love me'', ''I can't hardly stand it'', ''She said'', ''Goo goo muck (single mix)'', ''Save it'', ''Human fly'', ''Drug train'', ''TV set'', ''Uranium rock''.
Euro
45,00
codice 261153
scheda
Cramps Bikini girls with machine guns + 2 (poster sleeve)
12'' [edizione] originale  stereo  uk  1990  enigma 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good punk new wave
Ep in formato 12", l' originale stampa inglese, nella edizione limitata con copertina apribile a poster, ripiegata in sei parti attorno al disco (la copertina presenta alcuni segni di invecchiamento ed un restauro in alto a destra sul fronte), label bianca a sinistra e grigia e rossa a destra, catalogo 12ENV17. Pubblicato nel gennaio del 1990 dalla Enigma in Gran Bretagna, dove giunse al 35esimo posto in classifica, non uscito negli USA (tranne che come promo), il singolo che precedette il quarto album ''Stay sick'' (1990). Contiene tre brani: ''Bikini girls with machine guns'', poi inserita nell'album sopracitato, e le inedite su album ''Jackyard backoff' e ''Her love rubbed off'' (bella cover di un brano del grande Carl Perkins), epidosi a base dell'ormai classico ed immediatamente riconoscibile, per quanto imitatissimo, psychobilly del gruppo americano, ormai certo meno allucinato ed oscuro rispetto agli esordi, ma sempre efficacissimo. Formati a New York nel 1975, i Cramps sono stati senza dubbio il piu' popolare ed importante gruppo di rock'n'roll punk garage emerso dalla prolifica scena usa della fine del decennio, la loro musica, potentissima, selvaggia ed adrenalinica con elementi voodoo, surf e forti richiami sessuali, ricca di riferimenti 50's e 60's, e' stata influentissima su tutta la scena degli anni '80 ed oltre. R.I.P. caro Lux Interior.
Euro
26,00
codice 261151
scheda
Cramps Look mom no head!
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1991  big beat 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
l' originale rara stampa europea, pressata dalla inglese Big Beat in Germania ma destinata alla distribuzione internazionale, anche per il mercato inglese (la stampa a tutti gli effetti tedesca fu realizzata dalla Intercord, inoltre il disco non venne all' epoca stampato, in vinile, in Usa), copertina lucida fronte retro con barcode, inner sleeve con foto e testi, label verde con scritte bianche e logo del gruppo in rosso in alto, catalogo WIKAD 101. Pubblicato nel settembre del 1991 dalla Big Beat in Gran Bretagna e dalla Restless, solo in cd e cassetta, negli Usa, non entrato in classifica sulle due sponde dell'Atlantico, questo e' il quinto eccellente album in studio della band originaria dell'Ohio, uscito a distanza di un anno dal precedente "Stay Sick!" e prima di ''Flamejob'' (1994). Gli immarcescibili Lux Interior e Poison Ivy sono qui affiancati da una nuova sezione ritmica, costituita da Slim Chance al basso e da Jim Sclavunos alla batteria (gia' nel giro della no wave newyorchese con gli Eight Eyed Spy di Lydia Lunch, e poi collaboratore di Nick Cave, Sonic Youth....), ma il risultato cambia poco, e "Look Mom No Head!", giusto caratterizzato da un suono forse piu' compatto e pieno di altri dischi della band, e' il solito viaggio attraverso i sentieri paludosi del rock'n roll piu' selvaggio e primitivo, tra blues, rockabilly e garage rock, ed un immaginario estetico da z-movies, tra atmosfere horror e riferimenti sessuali piuttosto espliciti. Otto brani originali (tra cui quella travolgente "Eyeball in My Martini" che fu scelta come singolo) e 4 cover (tra cui una splendida "Hardworkin' Man" di Jack Nitzche e l'oscura "Miniskirt Blues'' in cui a duettare con Lux Interior troviamo niente meno che Iggy Pop...), ancora un biglietto che vale la pena di pagare... Formati a New York nel 1975, sono senza dubbio il piu' popolare ed importante gruppo di rock'n'roll punk garage emerso dalla prolifica scena americana della fine del decennio, la loro musica, potentissima, selvaggia ed adrenalinica con elementi voodoo, surf e forti richiami sessuali, ricca di riferimenti 50's e 60's, e' stata influentissima su tutta la scena degli anni '80 ed oltre.
Euro
40,00
codice 261154
scheda
Cramps Stay sick!
Lp [edizione] ristampa  stereo  uk  1990  big beat 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
Ristampa del 1993, realizzata dalla inglese Big Beat, co viile pressato i Fracia, copertina (con moderati segni lasciati sul retro dalla rimozione di ua etichetta adesiva) lucida con barcode, pressata in Uk, etichetta nera con scritte crema e logo crema e rosso i alto, catalogo WIKD126, con "sst" iciso sul trail off. Pubblicato nel febbraio del 1990 dalla Enigma in Gran Bretagna, dove arrivo' alla 62esima posizione in classifica, e negli USA, dove non entro' in classifica, ''Stay sick!'' e' il quarto eccellente album in studio della storica band originaria dell'Ohio, guidata dal compianto Lux Interior alla voce e dalla chitarrista Poison Ivy. A quattro anni di distanza dal precedente "A Date With Elvis" questo fu il primo disco in studio realizzato con una bassista in formazione, quella Candy Del Mar che gia' era nella band dalla tournee che aveva prodotto il fantastico live "Rockinnreelininaucklandnewzealandxxx". ''Stay sick!'' conferma la tendenza della band ad un approccio nel quale l' ironia ha sostituito le atmosfere tenebrose del passato, a favore di un sound comunque sempre inconfondibile che succhia la sua linfa vitale al piu' primitivo ed oscuro blues, al rockabilly degli anni '50 (due le cover, come al solito esplicative: "Bop Pills", vecchio hit minore della Sun di Macy "Skip" Skinner e "Muleskinner Blues" di Jimmy Rodgers), al garage degli anni '60, senza dimenticare le radici punk rock della band, nata ad Akron, Ohio, nella meta' degli anni '70, e presto trasferitasi a New York. Dodici brani quindi come al solito travolgenti, tra cui vennero scelti ben tre singoli efficacissimi: "Bikini Girls With Machine Guns", "Creature From The Black Leather Lagoon" e "All Women Are Bad", che dimostrano che la band, pur senza la cattiveria di un tempo, non ha certo perso il suo smalto (e inoltre sempre smagliante, Poison Ivy si concede per una delle copertine piu' sexy della band, che giocano sempre piu' con un' immaginario erotico da b-movie). Sara' l' ultimo disco realizzato con il batterista Nick Knox, che uscira' dalla band prima del successivo "Look Mom No Head" (1991). Formati ad Akron, Ohio, nel 1975, sebbene originari di Sacramento, California, e presto trasferitisi a New York, i Cramps sono stati senza dubbio il più popolare ed importante gruppo di rock'n'roll / punk / garage emerso dalla prolifica scena statunitense della fine del decennio: la loro musica, potentissima, selvaggia ed adrenalinica con elementi voodoo, surf e forti richiami sessuali, ricca di riferimenti 50's e 60's, è stata influentissima su tutta la scena degli anni '80 ed oltre, particolare nei confronti dello psychobilly ma anche di formazioni ''trash'' come i primi Jon Spencer Blues Explosion. R.I.P. caro Lux Interior.
Euro
20,00
codice 261156
scheda
Cramps The crusher + 2 (blue sleeve)
12'' [edizione] seconda stampa  stereo  uk  1981  i.r.s. 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Ep in formato 12", seconda stampa del 1991, originariamente contenuta nel box "De Lux" del 1991, copertina pressoche' identica alla prima rara tiratura, nella versione con la copertina con sfondo color blu, in cartoncino sottile lucido fronte retro, senza barcode e senza costola, con vinile estraibile dall'alto, label lu con scritte e logo bianchi, catalogo PFSX1008. Il raro 12" pubblicato nell'ottobre del 1981 dalla I.R.S. in Gran Bretagna, non uscito negli USA; secondo singolo tratto dal secondo album ''Psychedelic jungle'' (1981), ''The crusher'' e' anche l'ultimo vinile in studio con il chitarrista Kid Congo Powers. Contiene tre brani: la cover dello zozzissimo garage surf di ''The Crusher'' dei Novas, tratta dal secondo sopracitato album, e le psicotiche e riverberate ''Save it'' (cover da Mel Robbins) e ''New kind of kick'', altrimenti inedite su album (compilation escluse), con il gruppo ancora nella sua prima e piu' estremista fase artistica. Formati a New York nel 1975, i Cramps sono stati senza dubbio il piu' popolare ed importante gruppo di rock'n'roll punk garage emerso dalla prolifica scena usa della fine del decennio, la loro musica, potentissima, selvaggia ed adrenalinica con elementi voodoo, surf e forti richiami sessuali, ricca di riferimenti 50's e 60's, e' stata influentissima su tutta la scena degli anni '80 ed oltre. R.I.P. caro Lux Interior.
Euro
25,00
codice 261152
scheda
Cramps The crusher + 2 (purple sleeve)
12'' [edizione] originale  stereo  uk  1981  i.r.s. 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good punk new wave
Ep in formato 12", prima rara stampa inglese, nella versione con la copertina (con diversi comunque non gravi segni di invecchiamento) con sfondo color porpora, copertina in cartoncino sottile lucido fronte retro, senza barcode e senza costola, con vinile estraibile dall'alto, label argento con scritte amaranto, logo I.R.S. amaranto in basso, catalogo PFSX1008, groove message ''how many grooves can you count'' sul lato A e ''l.o.t.c. join now'' sul lato B. Il raro 12" pubblicato nell'ottobre del 1981 dalla I.R.S. in Gran Bretagna, non uscito negli USA; secondo singolo tratto dal secondo album ''Psychedelic jungle'' (1981), ''The crusher'' e' anche l'ultimo vinile in studio con il chitarrista Kid Congo Powers. Contiene tre brani: la cover dello zozzissimo garage surf di ''The Crusher'' dei Novas, tratta dal secondo sopracitato album, e le psicotiche e riverberate ''Save it'' (cover da Mel Robbins) e ''New kind of kick'', altrimenti inedite su album (compilation escluse), con il gruppo ancora nella sua prima e piu' estremista fase artistica. Formati a New York nel 1975, i Cramps sono stati senza dubbio il piu' popolare ed importante gruppo di rock'n'roll punk garage emerso dalla prolifica scena usa della fine del decennio, la loro musica, potentissima, selvaggia ed adrenalinica con elementi voodoo, surf e forti richiami sessuali, ricca di riferimenti 50's e 60's, e' stata influentissima su tutta la scena degli anni '80 ed oltre. R.I.P. caro Lux Interior.
Euro
25,00
codice 322727
scheda
Crash course in science Near marineland (12 tracks edition)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1981  dark entries 
punk new wave
Copertina senza codice a barre, inserto con foto e testi, label custom in bianco e nero con artwork diverso su ciascuna facciata, catalogo DE-328. Per la prima volta disponibile in vinile in forma ufficiale grazie a questa edizione del 2024 ad opera della Dark Entries, contenente alcuni brani in più sia rispetto alla prima edizione del 2011, pubblicata solo sotto forma di files MP3, che della stampa vinilica private press del 2017, "Near marineland" è il primo album dei CCIS, inciso nel lontano 1981 ma uscito per la prima volta per l'appunto solo nel 2011. Il gruppo aveva registrato con "Near marineland" un intero album, rimasto però inedito per decenni, un lavoro che mostra la ricerca condotta dal trio americano in un ambito musicale più raffinato, diversificato e sonicamente pulito rispetto agli esordi, ma lontanissimo da banali concessioni al pop commerciale: la loro musica rimane qui un secco e propulsivo minimal synth, dal sound non proprio melodico, bensì ancor leggermente urticante, scandito da ritmiche robotiche e circolari ma anche più martellanti rispetto a molti coevi progetti minimal synth, su cui si dipanano le trame vocali "cool" di Mallory Ann Yago. Questa la scaletta: "Near Marineland", "Second Glance", "It Cost's To Be Austere", "No More Hollow Doors", "Force The Habit", "Someone Reads", "Jump Over Barrels", "Pompeii Spared", "Fun Hair", "In Your Own Backyard", "Wishbone", "Sputnik In Orbit". I Crash Course In Science sono una cult band americana di Philadelphia, trio composto da Mallory Ann Yago, Dale Feliciello e Michael Zodorozny. Inizialmente attivi fra il 1979 ed il 1981, erano autori di un minimal synth suonato anche con strumenti giocattolo, considerato da alcuni seminale nell'ottica dei successivi sviluppi dello electropop e della techno. La loro musica era tutt'altro che rassicurante, in alcuni casi molto vicina agli incubi minimal-elettronici dei newyorchesi Suicide, in altri piu' ritmata ed effettivamente pionieristica in rapporto alla dance elettronica, in altri ancora screziata di scuri toni dark wave, ma filtrati attraverso le loro caratteristiche sonorita' scarne e quasi da videogioco o da computer degli anni '80. Nel 12'' seminale ''Signals from pier thirteen'' (1981), unico disco pubblicato durante la loro prima fase di attività, oltre al 7" "Cakes in the home" del 1979, le sonorita' del gruppo mostravano piu' influenze dark, marchiati da sonorita' elettroniche ossessive ed abrasive, al limite del rumorismo ed in gran parte strumentali (pochi sono gli interventi vocali), che suonano pioneristiche, quasi preannunciatrici della techno piu' feroce (tipo i primi singoli di Aphex Twin/Caustic Window). Il gruppo si riformerà finalmente nel 2009, pubblicando nel 2011 "Near marineland" (inizialmente solo in forma digitale), contenente incisioni del 1981, e nel 2017 "Situational awareness", contenente invece nuovo materiale.
Euro
31,00
codice 3515914
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2015  zoo music 
indie 2000
coupon per download digitale, adesivo su cellophane. Il quinto album in studio, prodotto da Martin Thulin a Città del Messico, è un disco con risvolti più orecchiabili rispetto ai precedenti senza sacrificare le caratteristiche del loro sound. Band con base a San Diego, attiva dal 2008 e composta da Brandon Welchez e da Charles Rowell, precedentemente in bands noise punk come Some Girls e The Plot to Blow Up the Eiffel Tower e nella prima formazione delle Dum Dum Girls. La loro musica, fortemente influenzata dai Jesus & Mary Chain e Spacemen 3, si materializza nel 2009 con l'album "Summer of hate". Il duo ha anche collaborato con il cantante dei Televison Personalites, Dan Treacy. Nel settembre 2010 esce "Sleepy forever", sotto la produzione di James Ford, mente di Simian Mobile Disco e produttore di moda, con i Klaxons, Florence & the Machine e Artic Monkeys
Euro
26,00
codice 2129382
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1977  polydor 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima stampa italiana, copertina con qualche segno di invecchiamento, corredata di inner sleeve fotografica, etichetta Polydor rossa con logo nero e bianco in alto, data "05/12/77" incisa sul trail off, timbro SIAE del secondo tipo, in uso tra il '75 ed il '78/79, con il marchio Siae che ne occupa ancora l' intero cerchio centrale. Pubblicato dalla ABC in America nel novembre del 1977 dopo "Graham Nash David Crosby" (1972), ''Wind on the Water" (1975) e "Whistling Down the Wire" (1976), e prima di "Crosby & Nash" che arrivera' solo nel 2004 (nel '98 fu pubblicato anche un live con registrazioni del '71, "Another Stoney Evening"), il quarto album, giunto al 52esimo posto delle classifiche Usa. Registrato live tra il 7 e l' 11 settembre del 1976, a Los Angeles, contiene tra gli altri anche brani gia' eseguiti con CSN&Y; alle date partecipano Russell Kundel, Tim Drummond, Craig Doerge, Danny Kortchmar e David Lindley dei Kaleidoscope. Ecco la scaletta: "Immigration Man" (Graham Nash) – "Lee Shore" (David Crosby) – "I Used to Be a King" (Graham Nash) – "Page 43" (David Crosby) – "Fieldworker" (Graham Nash) – "Simple Man" (Graham Nash) – "Foolish Man" (David Crosby) – "Mama Lion" (Graham Nash) – "Déjà Vu" (David Crosby).
Euro
20,00
codice 261103
scheda
Crosby & nash wind on the water
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1975  abc 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima stampa americana, copertina (con moderati segni di invecchiamento) semilucida, completa di inner sleeve con testi e foto sagomata all' apertura, etichetta multicolore a cerchi concentrici, con ABC in alto in un logo tondo bianco e nero, senza la nota musicale, catalogo ABCD902. Pubblicato in Usa nell' ottobre del 1975 dopo ''Graham Nash & David Crosby'' e prima di ''Whistling Down The Wire'', giunto al numero 6 delle classifiche Usa e non entrato in quelle Uk dove usci' nel gennaio del 1976. Il secondo album. "Wind on the Water" usci' nel 1975 dopo la reunion live dei CSNY , l'album e' assolutamente splendido e vede brani del calibro di "Carry Me," "Homeward Through the Haze," "Low Down Payment," e "Naked in the Rain" registrati con melodie complesse e preziosi intarsi strumentali, alla registrazione partecipano musicisti del calibro di Danny Kortchmar, David Lindley, James Taylor, Carole King, Jackson Browne. E' certamente da considerarsi come uno dei capolavori della lunghissima saga dei due artisti.
Euro
23,00
codice 261102
scheda
Lp2 [edizione] ristampa  stereo  ita  1971  atlantic 
  [vinile]  excellent  [copertina]  Good rock 60-70
Doppio album, ristampa italiana della fine degli anni '70, pressoche' identica alla prima tiratura del 1971, copertina (con ringwear molto limitato sul retro e piu' accentuato sul fronte) apribile, etichetta rossa e verde, data sul trail off riferita al 1975 ma timbro Siae del terzo tipo, in uso dal 1978/79, con marchio Siae che non ne occupa piu' l' intero cerchio centrale, catalogo W60003, copia corredata di inserto apribile con testi. Pubblicato negli Usa il 7 aprile del 1971 dopo ''Deja vu'', giunto al primo posto delle classifiche Usa ed al numero 5 di quelle Uk. Il secondo ed ultimo album, registrato live al Fillmore East di New York il 2 e 7 giugno del 1970 , all' Auditorium di Chicago il 5 luglio del 1970, al Forum di Los Angeles il 26 e 28 giugno del 1970, e' uno degli indiscussi classici del suono californiano west coast dell'epoca d'oro, strutturato in un primo album che raccoglie brani dal sapore elettroacustico e sognante e da un secondo lp in cui le jams elettriche delle chitarre di young e stills sembrano non finire mai, e' uno dei pochissimi lavori entrati di diritto nella storia della musica rock, sia a livello iconografico che qualitativo, e certamente uno dei live albums piu' riusciti di tutti i tempi. Questa la lista dei brani contenuti: "On the Way Home" (di Neil Young), "Teach Your Children" (di Graham Nash), "Triad" (di David Crosby), "The Lee Shore" (di David Crosby), "Chicago" (di Graham Nash), "Right Between the Eyes" (di Graham Nash), "Cowgirl in the Sand" (di Neil Young), "Don't Let It Bring You Down" (di Neil Young), "49 Bye-Byes/America's Children" (di Stephen Stills), "Love the One You're With" (di Stephen Stills), "Pre-Road Downs" (di Graham Nash), "Long Time Gone" (di David Crosby), "Southern Man" (di Neil Young), "Ohio" (di Neil Young), "Carry On" (di Stephen Stills), "Find the Cost of Freedom" (di Stephen Stills).
Euro
16,00
codice 261000
scheda
Daft punk Random access memories (10th)
Lp3 [edizione] nuovo  stereo  eu  2013  columbia 
indie 90
edizione per il decennale, espanso con 9 brani inediti, triplo vinile 180 grammi, poster, copertina apribile cartonata, libro inserto formato 12" costituito da 16 pagine, adesivo di presentazione sul cellophane. Doppio Lp pubblicato dalla Columbia nel maggio 2013, dopo "Human after all" (05), il quarto album del duo francese, giunto alla posizione n.1 sia in Usa che in Uk. A differenza dei lavori precedenti. "Random access memories" presenta parti strumentali suonate da musicisti veri, con il duo alla prese solamente con drum machines, sintetizzatori modulari e vecchi vocoders, oltre ad una nutrita partecipazione di ospiti, fra cui Panda Bear (Animal Collective), Julian Casablancas (Strokes), il cantante e compositore di house Todd Edwards, Dj Falcon, Chilly Gonzales, Giorgio Moroder, Nile Rodgers, il compositore Paul Williams e Pharrel Williams (Neptunes, N.E.R.D.); 13 tracce che attingono pienamente nel suono e nelle atmosfere disco ed elettronica degli anni 70 e 80: veloci accordi di chitarre funky, sintetizzatori e vocoder in pianta stabile, ritmiche ballabili, in un disco accattivante e giocoso, che omaggia il passato in un'ottica contemporanea. Il duo elettronico francese dei Daft Punk si forma a Parigi intorno al 1993 ad opera di Thomas Bangalter e Guy-Manuel de Homem-Christo sulle ceneri del gruppo indie pop Darlin. I due, amici di vecchia data, sono travolti dall'esplosione della house e della techno e si cimentano quindi con le nuove sonorita' dance elettroniche, pubblicando il primo apprezzato album "Homework" nel 1997 con la Virgin, dopo alcuni singoli usciti su Soma: l'album e' piu' vicino alla house rispetto al successivo ed acclamato "Discovery" (2001), eclettico lavoro a base di dance, pop ed elettronica. Il terzo album, "Human after all", esce nel 2005.
Euro
55,00
codice 2129070
scheda
Dalla lucio dalla - 1980 lp (180 gr.)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1980  sony / rca 
cantautori
Ristampa del 2023, in vinile 180 grammi, rimasterizzata, copertina apribile pressoche' identica alla prima tiratura. Pubblicato in Italia nell' agosto del 1980 dopo ''Banana republic'' (in coppia con Francesco DeGregori) e prima di ''Lucio dalla Q disc''. Il nono lp. Prodotto da Alessandro Colombini e Renzo Cremonini, testi e musiche di Lucio Dalla. Registrato con- Lucio Dalla: voce-pianoforte-sax-coro, Ron: chitarra acustica -pianoforte-coro, Ricky Portera: chitarra elettrica-chitarra acustica-coro, Marco Nanni: basso, Giovanni Pezzoli: batteria, Aldo Banfi: sintetizzatori, Alessandro Colombini: coro, Gaetano Curreri: tastiere, Paolo Del Conte e Cecco La Notte: chitarre acustiche. Anche questo album e' frutto della colaudata collaborazione tra Lucio Dalla e gli Stadio, le atmosfere sono decisamente rock, e le sonorita' basate sul pianoforte e la chitarra elettrica; i brani sono tra i piu' belli e memorabili della sua carriera, il disco fu un successo enorme e resto' per mesi in testa alle classifiche della penisola, la scelta del materiale e' al solito a meta' strada tra la bizzarria anarcoide dei primi giorni e le metafore agrodolci del presente, ancora una volta da notare gli splendidi testi, popolari ma mai banali e ricchi di metafore sulla diversita' e sull'inconsistenza delle ideologie. Un album storico per la musica italiana. Contiene i seguenti brani- Balla balla ballerino, Il parco della luna, La sera dei miracoli, Mambo, Meri Luis, Cara, Siamo Dei, Futura.
Euro
30,00
codice 3034796
scheda
Dalton karen In my own time (+booklet)
lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1971  light in the attic 
rock 60-70
Ristampa del 2022, rimasterizzata, copertina apribile pressoche' identica alla prima rara tiratura, con "obi" di presentazione ripiegato attorno alla costola, corredata di libretto interno di 20 pagine con note e foto, con contributi di Nick Cave, Devendra Banhart e Lenny Kaye. Il secondo e purtroppo ultimo album di Karen Dalton, originariamente pubblicato nell' aprile 1971 dalla Paramount/Just Sunshine negli Usa, uscito dopo "It's so hard to tell who's going to love you the best" (1969). Eccezionale per quanto misconosciuta cantante folk blues, attiva negli anni '60 nel circuito del Greenwich Village di New York (insieme a Dylan ed a Fred Neil), Karen Dalton ha pubblicato in vita solo due album, nel 1969 e nel 1971, per poi scomparire dalle scene e morire in poverta' a New York nel 1993. La sua voce straordinaria ed inconfondibile, spesso accostata a quella di Billie Holiday, conferisce un particolare senso di fragilita' e di malinconia alle sue canzoni, in buona parte di origine tradizionale oppure cover di brani blues e soul. Questo secondo album, inciso a Woodstock, e' un lavoro maggiormente arrangiato ed elettrico rispetto all'album d'esordio, con la presenza di una sezione ritmica piu' vicina al r'n'b ed al soul e di una sezione di fiati; non mancano comunque brani di impostazione folk blues sulla scia del suo primo disco. Particolarmente toccante e' il brano di apertura, la cover della canzone di Dino Valenti "Something on your mind".
Euro
33,00
codice 2129079
scheda
Dalton karen It's So Hard To Tell Who's Going To Love You The Best
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1969  elemental / capitol 
rock 60-70
ristampa del 2024, in vinile 180 grammi, copertina pressoche' identica alla prima molto rara tiratura. Inserito dallo staff del Mucchio Selvaggio tra i 20 dischi piu' importanti del folk americano, il primo, veramente leggendario, dei due albums pubblicati della artista americana ("In My Own TIme" su Paramount/Just Sunshine sara' due anni dopo il secondo e purtroppo ultimo), uno dei veri lavori di culto della musica americana degli anni '60, rimasto nell' oscurita', anche a causa della sua cronica irreperibilita', per decenni, e poi durante gli anni '90 riscoperto e valorizzato per quel capolavoro che indubbiamente e', influenzando innumerevoli artisti della scena musicale degli ultimi anni. Karen Dalton, cantante di rara sensibilita' la cui voce puo' essere accostata addirittura a quella di Billie Holiday, insieme delicatissima e di estrema espressivita' emotiva, carica di struggenti languori e malinconie, forse troppo inusuale ed inaccessibile per il pubblico americano, suonava chitarra a 12 corde e banjo, fu tra i personaggi principali del folk revival di New York, sconosciuta ai piu', nonostante l'ammirazione incondizionata di personaggi quali Bob Dylan e Fred Neil , questo a causa del fatto che detestava registrare ed ha inciso solo due albums. Nata in Oklahoma, arrivo' a New York nel 1960, accolta presto negli ambienti musicalmente piu' in fermento della citta'. Peter Stampfel degli Holy Modal Rounders, Fred Neil e Bob Dylan suonavano spesso con lei. Per incidere questo ''It's So Hard to Tell Who's Going to Love You the Best'' Nik Venet, che aveva cercato, senza sucesso, di registrarla molte volte, la invito' ad una session in studio con Fred Neil; appena arrivata, Neil gli chiese di suonare alcuni brani, che avrebbe registrato solo per la sua personale collezione, e cosi', in una sola sessione, senza sovraincisioni e tutto in presa diretta, nacque questo album, sospeso tra folk, blues ed un approccio talora quasi jazzato, che vede la partecipazione alle registrazioni, tra gli altri, di Harvey Brooks, all' epoca nel gruppo di Bob Dylan. Ne risulto' un disco straripante di arcana magia, un vero e proprio incantesimo che avviluppa con la forza di una musica apparentemente esile che si regge sul filo di emozioni raramente espresse con tale immediata capacita' e forza espressiva, ovviamente con la meravigliosa voce di Karen Dalton su tutto, indimenticabile. Tra i brani, reinventati dalla sensibilita' particolarissima dell' artista, le covers di "Little Bit of Rain" e "Blues On The Ceiling" di Fred Neil, "How Did The Feeling Feel To You" scritta da Tim Hardin, altre splendide reinterpretazioni e due traditional riarrangiati. Un disco assolutamente splendido.
Euro
33,00
codice 3034748
scheda
Das efx Dead serious
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1992  music on vinyl 
hip-hop
Ristampa in vinile 180 grammi per audiofili, copertina pressoche' identica alla prima rara tiratura, inserto con crediti e foto. Originariamente pubblicato nell'aprile del 1992 dalla EastWest in Europa e negli USA, dove giunse al 16esimo posto nella classifica billboard 200, il primo acclamato album, precedente ''Straight up sewaside'' (1993). Acclamato capolavoro dello hip hop degli anni '90, ''Dead serious'' e' stato anche un lavoro di enorme influenza sui rappers dell'epoca, sia quelli affermati che quelli emergenti: fece scalpore e scuola il rapping ad alta velocita', ricco di nonsensi, parole inventate o storpiate, frequenti riferimenti al vasto microcosmo della cultura pop ed al tempo stesso la marcata distanza presa dai toni e dai temi tipici di scene come quella gangsta e hardcore. Un approccio nuovissimo ed originale per l'epoca, ma al tempo stesso molto accattivante e non a caso accolto con grande favore dal pubblico. Formato nel 1991 a Petersburg in Virginia, il duo hip hop Das Efx e' composto da Krazy Dadyz e Skoob; entrambi cresciuti a Brooklyn, cominciarono a rappare insieme nei tardi anni '80 quando studiavano all'Universita' di Virginia State. Lontani dall'influenza diretta delle principali scene hip hop dell'epoca, i due svilupparono un rap originale, espresso a rapida velocita', ricco di rime, di nonsensi e di doppi sensi, e portatore di molteplici influenze provenienti dalla cultura pop. Divennero pupilli della Def Squad e degli EPMD, che propiziarono la realizzazione del primo album ''Dead serious'', uscito nel 1992 ed acclamato dalla critica, oltre che ben accolto dal pubblico: l'album lascio' il segno sul movimento hip hop degli anni '90, ma con il successivo ''Straight up sewaside'' (1993), i Das Efx cercarono di non ripetere se' stessi ed adottarono uno stile rap piu' lento e meno eccentrico, ottenenendo ancora una volta un buon riscontro. Sul finire degli anni '90 la loro produzione discografica si dirada di molto e la loro fama viene limitata nei confini piu' ristretti del pubblico di cultori.
Euro
31,00
codice 2129326
scheda
Data (umberto tozzi) Strada bianca (ltd. numbered 180 gr. white vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1974  sony / numero 1 
rock 60-70
Edizione limitata a 500 copie, numerate sul retro copertina in alto, in vinile bianco da 180 grammi. Ristampa del 2021 ad opera della Sony Music / Numero Uno, pressoché identica alla rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1974 dalla Numero Uno in Italia, l'unico album di questo trio basato a Milano, formato da un giovane Umberto Tozzi, futura star della musica italiana come solista, Damiano Dattoli (anche con i Flora Fauna e Cemento) e Massimo Luca. I tre all'epoca lavoravano come turnisti per la Numero Uno, e si avvalsero per queste incisioni del chitarrista Massimo Luca, del batterista Euro Cristiani, del flautista Mario Arghittu, del sassofonista ed arrangiatore degli archi e dei fiati Claudio Pascoli (collaboratore in quegli anni di artisti come Lucio Battisti ed Adriano Pappalardo) e del trombettista Gigi Mucciolo (più tardi con gli Arti & Mestieri). "Strada bianca" è un set di canzoni pop di breve durata melodiche ed accessibili, caratterizzate da eccellenti armonie vocali, e da una influenza decisamente tardi beatlesiana, filtrara attraverso una sensibilià musicale italiana; una musica zuccherina ma non eccessivamente sdolcinata, orecchiabile ma non banale, che risulta in un pop di buona fattura. Questa la scaletta: "Compleanno" (testo di Manipoli; musica di Umberto Tozzi, Damiano Dattoli e Massimo Luca), "Strada bianca" (testo di Manipoli; musica di Massimo Luca), "Congresso di filosofia" (testo di Manipoli; musica di Damiano Dattoli), "Tutto il mio mondo" (testo di Manipoli; musica di Damiano Dattoli), "Dove va l'umanità2 (testo di Manipoli; musica di Umberto Tozzi, Damiano Dattoli e Massimo Luca), "Data I" (musica di Massimo Luca), "Per mia madre" (testo di Manipoli; musica di Umberto Tozzi), "Aria in me" (testo di Manipoli; musica di Umberto Tozzi, Damiano Dattoli e Massimo Luca), "Weniwa" (musica di Umberto Tozzi), "Io e la mia scimmia" (testo di Manipoli; musica di Umberto Tozzi e Damiano Dattoli), "Magia" (testo di Manipoli; musica di Massimo Luca), "Attore di varietà" (testo di Manipoli; musica di Umberto Tozzi, Damiano Dattoli e Massimo Luca), "Data II" (musica di Massimo Luca).
Euro
24,00
codice 3034766
scheda
Davis miles Kind of blue
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1959  columbia / sony / legacy 
jazz
ristampa con copertina pressoche' identica alla prima rara tiratura. Inciso ai Columbia 30th Studios di New York in due sessioni, il 2 marzo ed il 6 aprile del 1959, con formazione a sei composta da Miles Davis (tromba), Cannonball Adderley (sax alto), John Coltrane (sax tenore), Bill Evans (pianoforte, sostituito da Wynton Kelly nella sola ''Freddie freeloader''), Paul Chambers (contrabbasso) e Jimmy Cobb (batteria). Disco epocale e riconosciuto capolavoro del jazz, ''Kind of blue'' e' considerato una delle massime espressioni del cosiddetto jazz modale, dove le improvvisazioni sono basate su scale piuttosto che su accordi, la cui teoria era stata sviluppata negli anni '50 dal pianista George Russell nel suo celebre libro ''Lydian chromatic concept of tonal organization''. Al di la' della valenza innovativa nella storia del jazz, ''Kind of blue'' e' anche un disco di grande carica emotiva e di atmosfera, che passa dai nervosi fraseggi dei fiati in ''So what'' alla struggente e splendida tristezza di 'Blue in green'', per arrivare alla solare ed al tempo stesso malinconica ''All blues''; per non dire poi del gruppo stellare che incise questo disco. Musica rilassata e concentrata sull'atmosfera piuttosto che sugli assoli, in contrasto con le esplosioni del be bop e dello hard bop, frutto di una delle piu' importanti svolte stilistiche compiute da Davis nella sua lunga carriera. Questa la scaletta dei brani: ''So what'', ''Freddie freeloader'', ''Blue in green'', ''Flamenco sketches'', ''All blues''.
Euro
28,00
codice 2129013
scheda
Davis miles My funny valentine, miles davis in concert
Lp [edizione] ristampa  stereo  usa  1965  columbia 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good jazz
ristampa americana del 1977, copertina (con lievi segni di invecchiamento) cartonata senza barcode, etichetta rossa con logos arancio lungo la circonferenza, catalogo PC9106. L' album pubblicato nel 1965, che riporta la performance dal vivo alla New York's Philharmonic Hall del 12 Febbraio del 1964 da parte dello strepitoso quintetto (da molti ritenuto la piu' grande formazione della storia del jazz) che vede impegnati oltre al leader alla tromba, Tony Williams alla batteria (al tempo diciottenne), Ron Carter al contrabbasso, Herbie Hancock al piano ed ancora George Coleman al sax tenore. Il disco contiene cinque lunghissime magnifiche versioni di "My Funny Valentine", "All Of You", "Stella By Starlight", "All Blues" (unica composizione di Davis) e "I Thought About You", che esaltano come non mai il lirismo dolente e raffinatissimo di Davis, lasciando pero' ampio spazio agli altri ispiratissimi musicisti, con un' ottimo Coleman ed una sezione ritmica magistrale nonostante la giovane eta' dei musicisti. Di qui a poco Davis chiamer… Wayne Shorter a sostituire Coleman e former… il suo gruppo pi— longevo, dando vita a lavori indimenticabili come "ESP", "Miles Smiles", "Sorcerer", "Nefertiti" e "Miles In The Sky". La "spina dorsale " del jazz moderno. "Figlio" di Dizzie Gillespie ma soprattutto di Charlie "bird" Parker, come ha lui stesso dichiarato. "Quando seppi che Bird e Diz avrebbero suonato al Riviera presi la mia tromba e mi recai l… ... A quel tempo io mi ero gi… creato una certa reputazione a St Louis. La prima cosa che vidi fu quel tizio che mi correva incontro, chiedendomi se fossi un trombettista. Risposi ' S￾, sono un trombettista '. Poi mi chiese se avevo la Union card, e io dissi ' S￾, ho anche quella '. Cos￾ lui disse : ' Vieni, abbiamo bisogno di un trombettista, il nostro si Š ammalato '. Quel tizio era Dizzy. Non lo riconobbi subito, ma appena attacc• a suonare. E io non riuscivo a leggere la musica, e neppure a suonare, per ascoltare Bird e Diz ".
Euro
20,00
codice 261105
scheda
Davis miles Relaxin' with... (+1 extra track)
Lp [edizione] nuovo  mono  eu  1957  jazz wax 
jazz
ristampa "Direct Metal Mastering" in vinile 180 grammi, pressocche' identica alla prima rarissima tiratura uscita originariamente per la Riverside, ma con l' aggiunta del brano "It Never Entered My Mind", in una registrazione effettuata con il Quartet il 6 marzo 1954 (gia' nell' album "MIles Davis Vol.2"). Inciso al Rudy Van Gelder Studio di Hackensack, New Jersey, in due sessioni, l'11 maggio ed il 26 ottobre del 1956 con formazione a cinque composta da Miles Davis (tromba), John Coltrane (sax tenore), Red Garland (pianoforte), Paul Chambers (contrabbasso) e Philly Joe Jones (batteria). Il secondo capitolo della leggendaria tetralogia ad essere pubblicato, dopo ''Cookin' with...'' (1957), questo lp ad opera del primo grande quintetto di Miles e' considerato insieme ai suoi tre ''fratelli'' uno dei capitoli fondamentali del bop, e del jazz in generale. L'album mostra in particolare la convivenza fra due grosse e diverse personalita' come Davis e Coltrane, con il leader che si presenta ora elegante e notturno, ora astratto e svolazzante, ora intriso di malinconico lirismo blues, mentre il sassofonista inonda i solchi con la sua torrenziale esuberanza e la sua attitudine qui ancora ''mondana'' rispetto agli accenti spirituali posti sulla sua carriera solista negli anni '60. ''Relaxin' with...'' fu registrato nelle stesse due sessioni che produssero anche ''Cookin' with...'', ''Steamin' with...'' e ''Workin' with...'', nelle quali il quintetto incise in studio il repertorio che presentava all'epoca dal vivo. Questa la scaletta: ''If I were a bell'', ''You're my everything'', ''I could write a book'', ''Oleo'', ''It could happen to you'', ''Woody'n you''.
Euro
22,00
codice 2129172
scheda

Page: 6 of 23


Pag.: oggetti: