Hai cercato:  Aa.vv. (punk new wave) --- Titoli trovati: : 126
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Aa.vv. (punk new wave) Street level
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1977  ronco 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa inglese, copertina lucida fronte retro senza barcode, label gialla con scritte marroni e logo Ronco marrone in alto, catalogo RTL2048. Pubblicata nel 1980 dalla Ronco, questa compilation mette insieme venti ''hits'' ad opera di storiche band punk e post punk americane e britanniche; una introduzione generale a chi volesse accostarsi al movimento musicale scaturito dal punk del '77 e poi ramificatosi in varie direzioni creative con il post punk, come dimostrano i musicisti qui rappresentati, che vanno dal punk vero e proprio dei Sex pistols al power pop dei Blondie, dal post punk cupo dei PIL al synth pop di Gary Numan, con brani in gran parte tratti da storici albums, ed una rara "Banana Splits" dei Dickies tratta da un singolo. Questa la scaletta: Sex Pistols, ''Pretty vacant'' (dal primo album ''Never mind the bollocks...'', 1977); Stranglers, ''No more heroes'' (dal primo album ''No more heroes'', 1977); Pretenders, ''Brass in pocket'' (dall'album ''Pretenders'', 1980); Ian Dury, ''Reasons to be cheerful part III'' (singolo inedito su album, con i Blockheads, 7/79); Skids, ''Circus games'' (dall'album ''The absolute game'', 1980); Buzzcocks, ''Have you ever fallen in love'' (dal secondo album ''Love bites'', 1978); Magazine, ''Sweetheart contract'' (dall'album ''The correzt use of soap'', 1980); Plasmatics, ''Butcher baby'' (dall'album ''New hope for the wretched'', 1980); PIL, ''Public image'' (dal primo album ''First issue'', 1978); Blondie, ''Denis'' (dall'album ''Plastic letters'', 1977); Boomtown Rats, ''Someone's looing at you'' (dall'album ''The fine art of surfacing, 1979); Tom Robinson Band, ''2, 4, 6, 8, motorway'' (dall'album ''Power in the darkness'', 1978); Gary Numan, ''We are glass'' (singolo inedito su album, 5/80); John Foxx, ''Underpass'' (dall'album ''Metamatic'', 1980); Nick Straker Band, ''A wallk in the park'' (dall'album ''A walk in the park'', 1980); XTC, ''Making plans for Nigel'' (dall'album ''Drums and wires'', 1979); Generation X, ''Valley of the dolls'' (dall'album ''Valley of the dolls'', 1979); Members, ''The sound of the suburbs'' (dall'album ''At the Chelsea nightclub'', 1979); Dickies, ''Banana splits'' (singolo inedito su album, 4/79); Jona Lewie, ''You'll always find me in the kitchen at parties'' (dall'album ''On the other hand there's a fist'', 1978).
Euro
20,00
codice 315991
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Suck (a soundtrack for everyday...
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1986  independent video 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Titolo completo ''Suck (a soundtrack for everyday living)''. Prima stampa inglese, copertina lucida fronte retro senza barcode, label custom fotografica in bianco e nero con immagine diversa su ciascuna facciata, catalogo INST4, groove message ''suck on this...'' sul lato A e ''the camera is like a gun... pow!'' sul lato B, scritta ''MPO'' incisa sul trail off di entrambi i lati. Pubblicato nel 1986 dalla Independent Video in Gran Bretagna, questo album e' il compendio della videocassetta ''Suck (a multinational)''. L'album contiene sei brani di diversi autori, fra cui A Primary Industry e Pink Industry, intercalati con estratti di un concerto dei Bow Gamelan Ensemble del 1985, che uniscono i brani in una sorta di suite, pur con marcate differenze stilistiche (si passa da episodi synth pop a post punk ed indie pop alla Smiths, quindi a sperimentazione vicina allo industrial). Questi i brani presenti: Harcorps, ''Water'' (versione remixata di quella apparsa nella colonna sonora della videocassetta); Faint Fifi Sweetheart, ''What's good for me'' (dalla colonna sonora del video); A Primary Industry, ''Rose madder'' (editato dall'album ''Utramarine''); Okapi Fever, ''Believe me (everybody has)'' (brano inciso appositamente per questo disco); Pink Industry, ''Pain of pride'' (remix del brano sull'album ''New beginnings''); Crucifixion of Sean Penn, ''Empty'' (brano inciso appositamente per questo disco).
Euro
20,00
codice 316805
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Sumbarine tracks & fool's gold
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1977  chiswick 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
Titolo completo ''Sumbarine tracks & fool's gold (chiswick chartbusters volume one)''. Bella copia con leggeri segni di usura sul lato di apertura della copertina, prima stampa inglese, copertina laminata fronte retro senza barcode, pressata da "Press & Post", inner sleeve, label bianca e grigio/nera con particolari di cartina stradale in alto, scritte rosse lungo il bordo in alto e nere altrove, logo Chiswick rosso e nero in alto, catalogo CH-2. Pubblicata nel 1977 dalla Chiswick, la compilation con dodici brani tratti da rari singoli del periodo 1975/77, gran parte dei quali inediti su album, ed usciti appunto su questa storica etichetta, e ad opera di band di confine fra la scena punk 77ettina e quella immediatamente precedente, dal pub rock al proto punk con forti segni rock'n'roll: gruppi come i 101'ers di Joe Strummer (prima che formasse i Clash), i Gorillas con i loro richiami freakbeat, i rudi Count Bishops con le loro suggestioni garage. Questa la scaletta: 101'ers, ''Keys to your heart'' (6/76, dal loro primo singolo, poi sull'album ''Elgine avenue breakdown''); Count Bishops, ''Teenage letter'' (12/75, dal 7'' ''Speedball'', inedita su album); Gorillas, ''She's my gal'' (8/76, dal terzo singolo, inedito su album); Little Bob Story, ''I'm crying'' (12/76, dal 7''ep ''Little bob story'', anche sul primo album ''High time''); Count Bishops, ''Train train'' (9/76, dal secondo singolo, inedito su album); Gorillas, ''Gorillas got me'' (1/77, b-side del terzo singolo, con suoni smaccatamente 60's garage, inedito su album); Radio Stars, ''Dirty pictures'' (4/77, dal primo singolo, inedito su album, tra power pop e punk); Gorillas, ''Gatecrasher'' (1/77, dal secondo singolo, inedito su album); Rocky Sharpe and the Razors, ''Drip drop'' (11/76, inedito su album); Little Bob Story, ''Baby don't cry'' (12/76, dal 7''ep ''Little bob story'', inedito su album); Count Bishops, ''Route 66'' (11/75, efficace cover del classico brano, dal primo ep ''Speedball'', inedito su album); Rocky Sharpe and the Razors, ''So hard to laugh'' (11/76, inedito su album).
Euro
22,00
codice 317959
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Surfin' in the subway
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1987  subway organization 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa inglese, con ''made in France'' sul retro copertina in alto, copertina senza barcode, label blu e bianca con scritte nere, catalogo SUBORG4, scritta ''MPO'' incisa sul trail off di entrambi i lati. Pubblicata nel 1987 dalla Subway Organization, questa compilation e' dedicata a gruppi gravitanti attorno alla effimera quanto seducente scena ''C-86'', influenzata dal sixties sound di band come Byrds ed i Velvet Undeground piu' melodici, ed affine talvolta ai contemporanei Smiths e R.E.M.; troviamo qui importanti esponenti di quel movimento quali Flatmates, Chesterfields e Razorcuts, con brani in buona parte inediti. Questa la scaletta: ''Shame About The Rain'' - The Chesterfields (dal primo album ''Kettle'', 1987); ''The Best Part Of Being With You'' - The Groove Farm (inedito); ''Big Pink Cake'' – Razorcuts (singolo del 1986, inedito su album); ''Someone Said'' - Bubblegum Splash (inedito); ''Cupid's Bow'' - Rodney Allen (inedito da questo musicista che entrera' proprio nel 1987 nei Blue Aeroplanes); ''Sad As Sunday'' - The Rosehips (dal 7'' ''I shouldn't have to say'' del 1987, inedito su album); ''I Don't Care'' - The Flatmates (brano incluso nel 1987 nel 12" "Happy All The Time "); ''Sob Sob Story'' - The Chesterfields (inedito); ''Something Happened'' - The Rosehips; ''Crazy Day Sunshine Girl'' - The Groove Farm (inedito); ''The 18:10 To Yeovil Junction'' - Bubblegum Splash (inedito, dalle ceneri del gruppo sarebbero presto nati i Jane From Occupied Europe): ''Love Cuts'' - The Flatmates (inedito).
Euro
24,00
codice 316316
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1986  cocktail 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Copia ancora incellophanata su cui e' apposto adesivo di presentazione, prima stampa USA con copertina fabbricata in Canada, lucida fronte retro, senza barcode e con il retro capovolto, inserto con foto gruppi in bianco e nero, label rossa con scritte nere, catalogo CT7001. Pubblicata nel 1990 dalla Cocktail Records negli USA, questa compilation presenta diciassette brani, tutti o quasi tutti ad aopera di bands basate nell' area di Los Angeles, in gran parte inediti, ad opera di gruppi quali L7, White Flag, Pigmy Love Circus, Death Folk, Groove Ghoulies ed altri, fornendo un panorama stilistico piuttosto vasto e differenziato del panorama losangelino dell' epoca. Questa la scaletta: Ultraviolet Eye, ''Bohemian weight'' (inedito); I love you, ''Jesus'' (inedito); Celebrity Skin, ''Ratt fink'' (poi sul primo album ''Good clean fun'' del 1991); Haunted Garage, ''My disciple'' (inedito); L7, ''Bite the wax tadpole'' (dal primo eponimo album del 1988); White Flag, ''Zero hour'' (dall'album ''Zero hour'' del 1986); Instigators, ''The blood is in your hands'' (dall'album ''New old now'' del 1989); Frightwig, ''38 special'' (grezzo brano inedito dalla vena glam-punk); Wreckage, ''World woman'' (inedito); Celebrity Skin, ''Radiation man'' (inedito); Pigmy Love Circus, ''Broken lady'' (poi sull'album ''When clowns become kings'' del 1992); Christy McCool, ''Neal's deal with the meals'' (dall'album ''Lovelier than the queen of England'' del 1990); The Death Folk, ''Jack'' (viscerale episodio dall' eponimo album del 1989 del duo con Pat Smear, gia' nei Germs e poi nei Nirvana); Groovie Ghoulies, ''Pop goes the world'' (inedito); Spiderbaby, ''Wake up'' (inedito); The Rails, ''Miss Rome stays home'' (inedito); Tony Gilkyson, ''Wedding day'' (solido roots punk, in questo inedito brano solista del chitarrista gia' nei Lone Justice ed all' epoca nei grandi X, il cui batterista D.J.Donebrake e' qui' presente); Artistic Decline, ''Will I ever learn'' (inedito).
Euro
26,00
codice 315990
scheda
Aa.vv. (punk new wave) The cutting edge
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1985  cooking vinyl 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa inglese, copertina lucida fronte retro senza barcode, inner sleeve in carta sagomata sul lato di apertura, con foto dei gruppi e note, label bianca con scritte nere e logo Cooking Vinyl bianco e nero in alto, catalogo GRILL001, scritta ''MPO'' incisa sul trail off di entrambi i lati. Pubblicata nel 1987 dalla Cooking Vinyl, la compilation con tredici brani (alcuni dei quali inediti) dedicata dall'etichetta al roots rock britannico dell'epoca, con gruppi fra i quali risaltano i grandi Mekons, ma anche una serie di artisti dediti ad originali intrecci musicali fra indie rock ed influenze folk e folk rock principalmente britanniche, in un riuscito mix di vecchi e nuovi protagonisti del folk della terra d' Albione, con qualche indovinatissima "intrusione", come quella degli spiritosissimi We Free Kings, non certo dei "puristi". Questa la scaletta: The Oyster Band, ''Hal-an tow'' (dall'album ''Step ouside'', 1986); Mekons, ''Can't find my money'' (dall'album ''The Mekons honky tonkin''', 1987); We Free Kings, ''Death of the wild colonial boy'' (b-side del singolo ''Love is in the air'', 1986); Malcolms Interview, ''Sea never dry'' (inedito); Edward II & The Red Polkas, ''The walls of Butlins'' (inedito); Clive Gregson & Christine Collister, ''We're not over yet'' (inedito); Rory McLeod, ''Baksheesh dance'' (dall'album ''Kicking the sawdust'', 1986); Mark T & The Brickbats, ''Green brooms'' (dall'album ''Johnny there'' dello splendido e misconosciuto gruppo di Newbury); Gone To Earth, ''Tippin' it up to Nancy'' (dall'ep ''Live & Buried'', 1985); Pressgang, ''Flanders'' (inedito); Deighton Family, ''Forked deer'' (inedito); Black Spot Champions, ''Hopping down in Kent' (inedito); Andrew Cronshaw, ''A debatable land'' (inedito).
Euro
23,00
codice 316478
scheda
Aa.vv. (punk new wave) The decline of western civilization
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1980  survival research 
punk new wave
ristampa del 2022, copertina senza barcode pressoche' identica a quella della prima rara tiratura. Pubblicata nel dicembre del 1980 dalla Slash, la mitica colonna sonora del famoso film di Penelope Spheeris, documento storico sul punk californiano. Il manifesto della scena punk californiana all' alba del nascente hardcore. Con straordinarie registrazioni live inedite di Black Flag, Germs, X, Circle Jerks e Fear, registrate fra il dicembre del 1979 ed il maggio del 1980. Un pezzo di storia, capace di immortalare una scena di straordinaria vitalita' nel suo cruciale, per certi aspetti drammatico, momento di drastico e definitivo cambiamento, dall' ingenuita' naif ed impagabile dei gruppi della prima scena alla ferocia distruttiva e talora autodistruttiva di quella incombente. Questa la scaletta: Black Flag, ''White minority'', ''Depression'', ''Revenge''; Germs, ''Manimal''; Catholic Discipline, ''Underground Babylon''; X, ''Beyond and back'', ''Johnny hit and run Paulene'', ''We're desperate''; Circle Jerks, ''Red tape'', ''Back against the wall'', ''I just want some skank'', ''Beverly hills''; Alice Bag Band, ''Gluttony''; Fear, ''I don't care about you'', ''I love livin' in the city'', ''Fear anthem''.
Euro
19,00
codice 2126723
scheda
Aa.vv. (punk new wave) The decline of western civilization
Lp [edizione] promozionale  stereo  ita  1980  expanded 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa italiana su Expanded, uscita nel 1982, copia promozionale con copertina neutra bianca, con sagomatura al centro in corrispondenza dell' etichetta, label crema con righe a sinistra e logo Slash a destra oro / marrone, scritte nere, catalogo EX21, data sul trail off 8/3/82. Pubblicata nel dicembre del 1980 dalla Slash, la mitica colonna sonora del famoso film di Penelope Spheeris, documento storico sul punk californiano. Il manifesto della scena punk californiana all' alba del nascente hardcore. Con straordinarie registrazioni live inedite di Black Flag, Germs, X, Circle Jerks e Fear, registrate fra il dicembre del 1979 ed il maggio del 1980. Un pezzo di storia, capace di immortalare una scena di straordinaria vitalita' nel suo cruciale, per certi aspetti drammatico, momento di drastico e definitivo cambiamento, dall' ingenuita' naif ed impagabile dei gruppi della prima scena alla ferocia distruttiva e talora autodistruttiva di quella incombente. Questa la scaletta: Black Flag, ''White minority'', ''Depression'', ''Revenge''; Germs, ''Manimal''; Catholic Discipline, ''Underground Babylon''; X, ''Beyond and back'', ''Johnny hit and run Paulene'', ''We're desperate''; Circle Jerks, ''Red tape'', ''Back against the wall'', ''I just want some skank'', ''Beverly hills''; Alice Bag Band, ''Gluttony''; Fear, ''I don't care about you'', ''I love livin' in the city'', ''Fear anthem''.
Euro
23,00
codice 232523
scheda
Aa.vv. (punk new wave) The decline of western civilization
Lp [edizione] promozionale  stereo  ita  1980  expanded 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
Prima stampa italiana su Expanded, uscita nel 1982, copia promozionale con copertina neutra della Base Record, con lievi segni di invecchiamento, con sagomatura al centro in corrispondenza dell' etichetta, completa di inserto testi, label crema con righe a sinistra e logo Slash a destra oro / marroni, scritte nere, catalogo EX21, data sul trail off 8/3/82. Pubblicata nel dicembre del 1980 dalla Slash, la mitica colonna sonora del famoso film di Penelope Spheeris, documento storico sul punk californiano. Il manifesto della scena punk californiana all' alba del nascente hardcore. Con straordinarie registrazioni live inedite di Black Flag, Germs, X, Circle Jerks e Fear, registrate fra il dicembre del 1979 ed il maggio del 1980. Un pezzo di storia, capace di immortalare una scena di straordinaria vitalita' nel suo cruciale, per certi aspetti drammatico, momento di drastico e definitivo cambiamento, dall' ingenuita' naif ed impagabile dei gruppi della prima scena alla ferocia distruttiva e talora autodistruttiva di quella incombente. Questa la scaletta: Black Flag, ''White minority'', ''Depression'', ''Revenge''; Germs, ''Manimal''; Catholic Discipline, ''Underground Babylon''; X, ''Beyond and back'', ''Johnny hit and run Paulene'', ''We're desperate''; Circle Jerks, ''Red tape'', ''Back against the wall'', ''I just want some skank'', ''Beverly hills''; Alice Bag Band, ''Gluttony''; Fear, ''I don't care about you'', ''I love livin' in the city'', ''Fear anthem''.
Euro
25,00
codice 221282
scheda
Aa.vv. (punk new wave) The last pogo
Lp [edizione] originale  stereo  can  1979  bomb 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Bella copia con leggerissimi segni di invecchiamento sulla copertina, la prima rara stampa canadese, copertina senza barcode, inner sleeve con foto e note, label bianca con logo Bomb bianco, nero e rosso a sinistra, scritte nere, catalogo 7029. Pubblicato nel 1979 dalla Bomb in Canada, lo storico album colonna sonora del film documentario omonimo, girato da Colin Brunton; ''The last pogo'' venne registrato dal vivo il primo ed il 2 dicembre del 1978 alla Horseshoe Tavern di Toronto, e definito come ''l'ultimo concerto punk'' della citta' canadese, per lo meno riguardo ai gruppi della splendida e ricchissima prima ondata punk e new wave locale. Troviamo qui importanti band canadesi quali gli Scenics, con il loro post punk avanguardista, influenzato da Pere Ubu e Talking Heads , ed i Cardboard Brains, fra punk ed ''art punk''. Questa la scaletta: The Secrets, ''Teenage rampage''; Drastic Measures, ''Flowers''; Cardboard Brains, ''Babies run my world''; Scenics, ''In the Summer'', ''Sunshine world''; The Mods, ''Between four walls''; Everglades, ''Rock'n'roll cliche''; The Secrets, ''Shout''; The Ugly, ''All because of you''; Ishan Band, ''Egzebier''; Carboard Brains, ''Jungles''; Drastic Measures, ''Mr. America''; Everglades, ''I'm in a coma''; The Mods, ''Step out tonight''.
Euro
50,00
codice 316827
scheda
Aa.vv. (punk new wave) The rare stuff
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1977  harvest 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
Bella copia che presenta una piccola lacerazione di circa un centimetro sul lato di apertura della copertina, prima rara stampa inglese, copertina laminata fronte retro senza barcode, label verde con logo Harvest verde scuro in alto, piccolo logo EMI sopra a scritta Harvest a sinistra, scritte verdi lungo il bordo e nere al centro, catalogo SHSM2028. Pubblicata nell' aprile del 1979 dalla Harvest, la pregiata compilation contenente sedici brani tratti da singoli ed ep, con molti brani inediti su album, dedicata dall'etichetta inglese alla scena punk, con canzoni di gruppi quali i grandissimi Saints e Wire, e poi Rich Kids, Flys, Banned (con tutti e quattro i brani dei loro due soli singoli) e gli Shirts, unico gruppo americano presente; molti di questi singoli stavano all'epoca gia' diventando oggetti di collezionismo, pur essendo usciti nel 1977/78. Questa la scaletta: Saints, ''River deep mountain high'' (dall'ep ''One two three four'', 9/77); Wire, ''Dot dash'' (singolo, 6/78, inedito su album); The Banned, ''Him or me'' (singolo, inedito su album, 3/78); The Flys, ''E.C.4'' (); Rich Kids, '''Only arsenic'' (b-side del terzo singolo ''Ghosts of prnces in towers'', inedita su album, 8/78); The Flys, ''Love and a molotov cocktail'' (dall'omonimo 7'', 1/78, brano gia' apparso sul primo 7''ep ''Bunch of five'', uscito su Zama nel 1977, inedito su album); The Banned, ''You dirty rat'' (b-side del singolo ''Him or me'', 3/78, inedito su album); Saints, ''One way street'' (dall'ep ''One two three four'', 9/77, anche sul primo album ''I'm stranded''); The Saints, ''Lipstick on your collar'' (dall'ep ''One two three four'', 9/77); The Saints, ''Demolition girl'' (dall'ep ''One two three four'', 9/77, anche sul primo album ''I'm stranded ); Wire, ''Options R'' (b-side del singolo ''Dot dash'', 6/78, inedito su album); The Flys, ''Can I crash here?'' (dal 7'' ''Love and a molotov cocktail'', 1/78, brano gia' apparso sul primo 7''ep ''Bunch of five'', uscito su Zama nel 1977, inedito su album); The Flys, ''Civilization'' (dall'omonimo 7'', 1/78, inedito su album); The Banned, ''C.P.G.J.'s'' (b-side del primo singolo ''Little girl'', 11/77, inedito su album); The Banned, ''Little girl'' (dal primo singolo, 11/77, inedito su album); The Shirts, ''Cyrinda'' (dal singolo ''Tell me your plans'', 1978, inedito su album).
Euro
24,00
codice 316479
scheda
Aa.vv. (punk new wave) The Roxy London WC2 (Jan - Apr 77)
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1977  emi 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
La prima rara stampa inglese, copertina con qualche segno di invecchiamento, completa di inner sleeve con angoli stondati e sagomatura sul lato dell' apertura per il disco, con foto da un lato e crediti dall' altro, nella versione in cui sul lato dei crediti al centro c'e' un rettangolo rosa (e non bianco), etichetta custom bianca, gialla e rossa, catalogo SHSP 4069, con scritta ''blair's'' incisa sul trail off del lato B. La storica raccolta pubblicata nel 1977, tra i manifesti della scena punk inglese. Il Roxy (nato per volonta' di Andrew Czezowski, Ralf Jedraszczyk e Barry Jones), trovo' la propria base nella Neal Street, in London's Covent ed e' stato il primo punto fermo per tutta la primissima scena punk anglosassone. Il glorioso locale (fondo precedentemente occupato da una piccola gang di teppisti che identificarono il luogo come uno dei piu' malfamati ed insicuri dei sobborghi londinesi), ha avuto infatti il grandissimo pregio, alle soglie dell'esplosione del movimento punk, di esser stato uno dei primissimi luoghi dove bands emergenti potevano liberamente esibirsi, animando cosi' dopo la fine della flowers revolution uno dei movimenti (sotto)culturali piu' importanti della storia musicale (e non solo) di tutto il novecento. Purtroppo il locale avra' vita brevissima e come splendido astro nascente avra' un veloce epilogo che lo portera' ad una inevitabile e gloriosa eternita' ( Roxy 01/01/1977 - 23/04/1977 r.i.p.). Dodici brani magnificamente registrati dal vivo ed altrimenti inediti, di Slaughter and the Dogs, Wire, Adverts, Eater, X Ray Spex, Buzzcocks, Unwanted, Johnny Moped. Dodici testimonianze quasi tutte addirittura al di sopra dei livelli dei rispettivi dischi in studio, un documento davvero imperdibile che rende onore alla prima spontaneamente cruenta ed affascinante scena punk inglese.
Euro
25,00
codice 255301
scheda
Aa.vv. (punk new wave) The Roxy London WC2 (Jan - Apr 77)
Lp [edizione] originale  stereo  fra  1977  emi/pathe marconi 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good punk new wave
prima stampa francese su EMI / Pathe' Marconi, copertina (con alcuni segni di usura), ovviamente senza barcode, label custom bianca con scritte rosse e con disegno rosso e bianco a sinistra, logo SACEM in alto a sinistra, catalogo 2C068-99206. Il Roxy (nato per volonta' di Andrew Czezowski, Ralf Jedraszczyk e Barry Jones), trovo' la propria base nella Neal Street, in London's Covent ed e' stato il primo punto fermo per tutta la primissima scena punk anglosassone. Il glorioso locale (fondo precedentemente occupato da una piccola gang di teppisti che identificarono il luogo come uno dei piu' malfamati ed insicuri dei sobborghi londinesi), ha avuto infatti il grandissimo pregio, alle soglie dell'esplosione del movimento punk, di esser stato uno dei primissimi luoghi dove bands emergenti potevano liberamente esibirsi, animando cosi' dopo la fine della flowers revolution uno dei movimenti (sotto)culturali piu' importanti della storia musicale (e non solo) di tutto il novecento. Purtroppo il locale avra' vita brevissima e come splendido astro nascente avra' un veloce epilogo che lo portera' ad una inevitabile e gloriosa eternita' ( Roxy 01/01/1977 - 23/04/1977 r.i.p.) Dodici brani magnificamente registrati dal vivo ed altrimenti inediti, di Slaughter and the Dogs, Wire, Adverts, Eater, X Ray Spex, Buzzcocks, Unwanted, Johnny Moped. Dodici testimonianze quasi tutte addirittura al di sopra dei livelli dei rispettivi dischi in studio, un documento davvero imperdibile che rende onore alla prima spontaneamente cruenta ed affascinante scena punk inglese.
Euro
13,00
codice 328890
scheda
Aa.vv. (punk new wave) The Roxy London WC2 (Jan - Apr 77)
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1977  emi 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
La prima rara stampa inglese, completa di inner sleeve con angoli stondati e sagomatura sul lato dell' apertura per il disco, con foto da un lato e crediti dall' altro, nella versione in cui sul lato dei crediti al centro c'e' un rettangolo rosa (e non bianco), etichetta custom bianca, gialla e rossa, catalogo SHSP 4069, con scritta ''blair'' incisa sul trail off del lato B. La storica raccolta pubblicata nel 1977, tra i manifesti della scena punk inglese. Il Roxy (nato per volonta' di Andrew Czezowski, Ralf Jedraszczyk e Barry Jones), trovo' la propria base nella Neal Street, in London's Covent ed e' stato il primo punto fermo per tutta la primissima scena punk anglosassone. Il glorioso locale (fondo precedentemente occupato da una piccola gang di teppisti che identificarono il luogo come uno dei piu' malfamati ed insicuri dei sobborghi londinesi), ha avuto infatti il grandissimo pregio, alle soglie dell'esplosione del movimento punk, di esser stato uno dei primissimi luoghi dove bands emergenti potevano liberamente esibirsi, animando cosi' dopo la fine della flowers revolution uno dei movimenti (sotto)culturali piu' importanti della storia musicale (e non solo) di tutto il novecento. Purtroppo il locale avra' vita brevissima e come splendido astro nascente avra' un veloce epilogo che lo portera' ad una inevitabile e gloriosa eternita' ( Roxy 01/01/1977 - 23/04/1977 r.i.p.). Dodici brani magnificamente registrati dal vivo ed altrimenti inediti, di Slaughter and the Dogs, Wire, Adverts, Eater, X Ray Spex, Buzzcocks, Unwanted, Johnny Moped. Dodici testimonianze quasi tutte addirittura al di sopra dei livelli dei rispettivi dischi in studio, un documento davvero imperdibile che rende onore alla prima spontaneamente cruenta ed affascinante scena punk inglese. Etichetta custom bianca con scritte in lettere rosse, disegno rosso e giallo a sinistra, catalogo SHSP 4069, con scritta ''blair'' incisa sul trail off del lato B, completo dell' originaria inner sleeve sagomata sul lato di apertura, con angoli stondati, con sfondo nero e scritte rosa e disegno in color bianco/nero da una parte, e dall'altra con sfondo rosa e con foto (in negativo rosa/nero) che immortalano giovani anime alcune poi divenute leggendarie ed all'epoca accanite frequentatrici del seminale Roxy, leggendario club che animava la primissima scena punk anglosassone. Copertina senza codice a barre. Il Roxy (nato per volonta' di Andrew Czezowski, Ralf Jedraszczyk e Barry Jones), trovo' la propria base nella Neal Street, in London's Covent ed e' stato il primo punto fermo per tutta la primissima scena punk anglosassone. Il glorioso locale (fondo precedentemente occupato da una piccola gang di teppisti che identificarono il luogo come uno dei piu' malfamati ed insicuri dei sobborghi londinesi), ha avuto infatti il grandissimo pregio, alle soglie dell'esplosione del movimento punk, di esser stato uno dei primissimi luoghi dove bands emergenti potevano liberamente esibirsi, animando cosi' dopo la fine della flowers revolution uno dei movimenti (sotto)culturali piu' importanti della storia musicale (e non solo) di tutto il novecento. Purtroppo il locale avra' vita brevissima e come splendido astro nascente avra' un veloce epilogo che lo portera' ad una inevitabile e gloriosa eternita' ( Roxy 01/01/1977 - 23/04/1977 r.i.p.) Dodici brani magnificamente registrati dal vivo ed altrimenti inediti, di Slaughter and the Dogs, Wire, Adverts, Eater, X Ray Spex, Buzzcocks, Unwanted, Johnny Moped. Dodici testimonianze quasi tutte addirittura al di sopra dei livelli dei rispettivi dischi in studio, un documento davvero imperdibile che rende onore alla prima spontaneamente cruenta ed affascinante scena punk inglese.
Euro
35,00
codice 327838
scheda
Aa.vv. (punk new wave) The Roxy London WC2 (Jan - Apr 77)
Lp [edizione] nuovo  stereo  ita  1977  earmark 
punk new wave
ristampa del 2004, in vinile 180 grammi, copertina pressoche' identica a quella della originaria tiratura, inner sleeve esclusiva con note. Il Roxy (nato per volonta' di Andrew Czezowski, Ralf Jedraszczyk e Barry Jones), trovo' la propria base nella Neal Street, in London's Covent ed e' stato il primo punto fermo per tutta la primissima scena punk anglosassone. Il glorioso locale (fondo precedentemente occupato da una piccola gang di teppisti che identificarono il luogo come uno dei piu' malfamati ed insicuri dei sobborghi londinesi), ha avuto infatti il grandissimo pregio, alle soglie dell'esplosione del movimento punk, di esser stato uno dei primissimi luoghi dove bands emergenti potevano liberamente esibirsi, animando cosi' dopo la fine della flowers revolution uno dei movimenti (sotto)culturali piu' importanti della storia musicale (e non solo) di tutto il novecento. Purtroppo il locale avra' vita brevissima e come splendido astro nascente avra' un veloce epilogo che lo portera' ad una inevitabile e gloriosa eternita' ( Roxy 01/01/1977 - 23/04/1977 r.i.p.) Dodici brani magnificamente registrati dal vivo ed altrimenti inediti, di Slaughter and the Dogs, Wire, Adverts, Eater, X Ray Spex, Buzzcocks, Unwanted, Johnny Moped. Dodici testimonianze quasi tutte addirittura al di sopra dei livelli dei rispettivi dischi in studio, un documento davvero imperdibile che rende onore alla prima spontaneamente cruenta ed affascinante scena punk inglese.
Euro
18,00
codice 2002745
scheda
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  uk  1983  kamera 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Seconda comunque rara stampa inglese, etichetta argento con scritte nere e logo Kamera Records in alto, catalogo KAM 014, copertina lucida senza barcode, la rara e ricercatissima raccolta, mai ristampata in vinile, con vinile pressato in Francia come tutti i dischi della Kamera, completa dell' introvabile inserto, nella versione definitiva con l' unghia sulla copertina in bianco e non piu' in rosa. "The Whip" e' considerata manifesto della seconda onda dark-wave anglosassone, contiene brani registrati tra il Dicembre 1982 e Marzo 1983 esclusivamente realizzati per questa superba testimonianza delle sonorita' nate dalle oscure primogenite orde post-punk. Contribuiscono alla realizzazione di "The Whip" Dave Sex Gang con l'omonimo brano che dara' titolo alla compilation (si tratta dell' unica registrazione effettuata con questo nome dietro cui si cela naturalemnte Andy Sex Gang, i Brilliant con l'affascinante "Scream Like An Angel", segue la fantastica ed inedita coppia formata da Marc Almond e Andi Sexgang con il brano "The Hungry Years", e Matthew Best che con il suo intro "32nd Piano Concerto In A Minor" fa' da apripista alla conclusiva corrosiva e palpitante "Hide and Seek" dei Brigandage. L'apertura della seconda parte e' affidata a Dave Vanian dei Damned con la profonda e affascinante "Tenderhook", seguita dalla breve, e non accreditata sull'etichetta, "Just Call Me Sky" dei Naz Nomad And The Nightmares, alter ego degli stassi Damned, seguono i Play Dead con la allora inedita "Bloodstain", dominata dal basso di Pete Dean, gli A Short Commercial con il brano prodotto da Captain Sensible "Break Weetabix And Bran Flakes", scarna alchimia pop, punk e wave che fa' da apripista ai lenti ed affabili ritmi del brano "ShM YhShVh" dei Blood And Roses, seguiti dai ritmi convulsivi dell'omonimo brano degli Slave-Drive formazione dietro la quale si celava il futuro progetto dei Furyo del fantomatico Abbo ex-Uk Decay, chiudono eccelsamente i Sex Gang Children con l'inedita "Oh Funny Man".
Euro
30,00
codice 324860
scheda
Aa.vv. (punk new wave) To the shores of lake placid
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1982  zoo 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
Prima rara stampa inglese, copertina (con moderati segni di invecchiamento sul retro) apribile con parti in rilievo "embossed" sul fronte, senza barcode e con booklet di quattro pagine con foto e note spillato all'interno, label amaranto con scritte in lettere dorate, logo Zoo Records in alto, catalogo Zoo Four. Pubblicata nel febbraio 1982, questa e' la storica raccolta ad opera della fondamentale Zoo Records, etichetta di Liverpool protagonista di una delle scene piu' esaltanti del post-punk britannico, che ha partecipato attivamente agli esordi di molte di quelle formazioni che caratterizzeranno tutta la musica degli anni ottanta. Quattordici autentiche ed affascinanti gemme registrate tra il '77 e l' 81, alcune tratte dai 9 singoli del catalogo della Zoo, e molte altre totalmente INEDITE. Brani imperdibili di Teardrop Explodes, Echo & the Bunnymen, Big in Japan, Those Naughty Lumps, Lori and the Chameleons, Turquoise Swimming Pools, Whopper e Dalek (I Love You) e Whopper, pseudonimo dietro il quale si celava Julian Cope con questo brano assolutamente inedito. Questa la scaletta dei brani: Big In Japan, ''Society for cutting up men'' (inedito, inciso 10/1977); Those naughty Lumps, ''Iggy Pop's jacket'' (singolo, uscito 1/1979); Teardrop Explodes, ''When I dream (original version)'' (inedito, inciso 3/1980); Echo & The Bunnymen, ''Pictures on my wall'' (singolo, uscito 3/1979); Echo & The Bunnymen, ''Read it in the books'' (lato B del singolo ''Pictures on my wall'', uscito 3/1979); Lori And The Chameleons, ''Lonely spy'' (brano edito, inciso 1/1980); The Turquoise Swimming Pools, ''The winds'' (inedito, inciso 2/1981); Whopper, ''Kwalo Klobinsky's lullaby'' (inedito di Julian Cope, registrato con l' altro Teardop Explodes Gary Dwyers, entrambi qui sotto falso nome); Dalek (I love you), ''A suicide'' (brano edito, inciso inizio 1979, poi sull'album ''Kum'pas'', 6/1980); The Turquoise Swimming Pools, ''Burst ballons'' (inedito); Teardrop Explodes, ''Camera, camera'' (lato B del singolo ''Sleeping gas'', uscito 2/1979); Big In Japan, ''Suicide a go go'' (dall'ep ''From A to Z and never again'', uscito 11/1978); Echo & The Bunnymen, ''Villiers terrace'' (Peel session, inciso 5/1979); Teardrop Explodes, ''Take a chance'' (inedito, inciso 11/1979).
Euro
35,00
codice 246692
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Tracce magnetiche 1982-1984
LP2 [edizione] nuovo  stereo  ita  1982  spittle 
punk new wave
Vinile doppio, catalogo SPITTLE18DLP. Per la prima volta disponibile in vinile grazie a questa edizione del 2020 ad opera della Spittle, ecco l'antologia "Tracce magnetiche", originariamente edita solo come cd allegato al DVD "Crollo nervoso – la new wave italiana degli anni '80", importante documentario sulla vivace ed eclettica scena post punk / new wave fiorita nel nostro paese nel corso degli anni '80. Il cd "Tracce magnetiche" fu selezionato e curato da Federico Guglielmi e contiene sedici brani di altrettanti gruppo italiani, incisi fra il 1982 ed il 1984. Si tratta di formazioni semisconosciute, che sparirono dalle scene prima di aver pubblicato alcunché su vinile, con qualche rara eccezione costituita da apparizioni su compilation e realizzazione di musicassette. Un accurato lavoro di restauro ha recato beneficio alla qualità sonora di questi nastri, rimasti per lunghi anni nascosti in qualche archivio. Una piacevole (ri)scoperta per chi ama il movimento post punk / new wave italiano e non solo, fin nelle sue manifestazioni più nascoste nell'underground. Questa la scaletta: Frenetics - The Madman Talk; Vox Rei - Le ombre dei soldati; The End - Tears In My Eyes; Les Blusons noirs - The Scream; Illogico - Africani gemiti; Blaue Reiter - My Inner Thought; Polaroid - Vita immaginaria; Atelier Du Mal - Back To Taiwan; Sex! - A Sickness Called Distress; Ship Of Fools - Metal Box; Ideal Standard - Another Loser; Nadja – Possession; The Age – U.E.R.; Dark Ride – Apocalypse; Mono - From Planets And Satellites; T.v. Dance - Schneller Leben.
Euro
17,00
codice 2121700
scheda
Aa.vv. (punk new wave) under the covers
lp [edizione] originale  stereo  ger  1988  wea 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
bella copia dell' originale stampa europea, pressata in Germania, con copertina ruvida, etichetta bianca con scritte nere, corredato di inner sleeve, dell' album pubblicato dalla WEA nel 1988, collezione di cover di famosi brani rock, country, pop e soul degli anni '60 e '70, originariamente presenti spesso su ormai rari singolieseguite da gruppi degli anni '80 come Simply Red ed Echo & The Bunnymen, ciascuno dei quali fornisce la propria personale interpretazione della canzone rivisitata, con risultati spesso curiosi e poco scontati, come ''Surfin' USA'' stravolta dai Jesus And Mary Chain. Questa la scaletta dei brani, seguita dall'interprete originario fra parentesi: Simply Red, ''Money's too tight (to mention)'' (The Valentine Brothers, 1973); Pretenders, ''Watcha gonna do about it'' (Small faces, 1965); The Associates, ''Love hangover'' (Diana Ross, 1976); Strawberry Switchblade, ''Jolene'' (Dolly Parton, 1976); Brilliant, ''It's a man's man's man's world'' (James Brown, 1966); Stan Campbell, ''Don't let me be misunderstood'' (The Animals, 1965); Echo & The Bunnymen, ''People are strange'' (The Doors, 1967); The Jesus And Mary Chain, ''Surfin' USA'' (The Beach Boys, 1967); We've Got A Fuzzbox And We're Gonna Use It, ''Spirit in the sky'' (Norman Greenbaum, 1970); Everything But The Girl, ''Alfie'' (Cilla Black, 1966); Mathilde Santing, ''Love of the common man'' (Todd Rundgren, 1976); Aztec Camera, ''Jump'' (Van Halen, 1984).
Euro
18,00
codice 209027
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Urgh! a music war
lp2 [edizione] originale  stereo  usa  1981  A&M 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Copia con timbro promozionale dorato sul retro copertina, la magnifica colonna sonora dell'omonimo film/concerto, nella rara prima stampa USA, con etichetta grigia com logo dorato, senza codice a barre, catalogo SP-6019, doppio album contenente ventisette brani registrati dal vivo nel 1980 e tutti altrimenti inediti in queste versioni, splendida testimonianza di molte delle realta' piu' interessanti della scena dell' epoca; bella la versione di "Driven To Tears" dei POLICE; straordinaria quella della geniale "Back In Flesh" dei WALL OF VOODOO, tra i gruppi post punk piu' originali mai uditi, cupi e visionari, con le loro influenze morriconiane; istrionica come sempre TOYAH con "Dance"; inappuntabile la celeberrima "Enola Gay" degli Orchestral Manoeuvres In The Dark; divertente e schizzatissima "Ain't This The Life" degli Oingo Boingo, molto meglio dal vivo che in studio; ovviamente fantastica "Respectable Street" degli XTC, bravissimi dal vivo ma ciononostante in procinto di lasciare per sempre i palchi; efficace "Offshore Banking Business", tra reggae e pub rock, dei bravi MEMBERS; travolgente "We Got The Beat" delle GO GO's, tra 60's pop e punk rock, molto piu' aggressiva della versione in studio; pazzesca "Total Eclipse" di KLAUS NOMI, personaggio assurdo dotato di una estensione vocale incredibile che gli permetteva di cantare da tenore, baritono o addirittura da soprano, come qui testimoniato (chi ha visto il film non si sara' poi dimenticato del suo impatto scenico); una vera scheggia impazzita della scena punk wave inglese a grande "Where's Captain Kirk?" degli ATHLETICO SPIZZ OIL, sempre stupefacente; a dir poco bellissima "Nothing Means Nothing Anymore", tra i brani piu' straordinari dei leggendari e sfortunati ALLEY CATS di Los Angeles, band storica del punk rock californiano; "Foolish I Know" di JOOLS HOLLAND, solo piano e voce, allenta un po' la tensione prima dell' efficace reggae di "Ku Klux Klan" degli STEEL PULSE; assolutamente devastante e' la versione di "Uncontrollable Urge" dei DEVO, ancora in piena forma; bella come sempre "The Puppet" degli ECHO & THE BUNNYMEN, tra post punk e psichedelia; sorprende l' inclusione degli AU PAIRS di "Come Again", band inglese di culto, mai sufficientemente valutata ed autrice di un post punk spigoloso con influenze funk davvero originale; "Tear It Up" e' un classico del rock'n' roll degli anni '50 brutalizzato a dovere dagli immensi newyorkesi CRAMPS (la cui visione nell' ambito del film avra' scioccato molti, ed il sottoscritto ne sa qualcosa...); "Bad Reputation" dell' ex Runaways JOAN JETT con i suoi Blackhearts e' un piccolo classico del power rock, e dal vivo guadagna ulteriori punti in piu'; "Birdies" dei PERE UBU e' puro delirio metropolitano, ovviamente geniale; "Down In The Park" di GARY NUMAN e' gelida e liricissima insieme, un classico della new wave inglese piu' decadente; tutt' altro che raffinati e decadenti gli eterni newyorkesi FLESHTONES con la travolgente "Shadow Line", tra 60's garage e r'n'b, ma con il marchio di fabbrica di una band sempre immediatamente riconoscibile; "He'd Send In The Army" dei GANG OF FOUR ci trasporta nella Inghilterra piu' industriale e cupa, quella di una band spigolosa e sperimentale, oltre che decisamente geniale; dopo la teatrale "Cheryl's Going Home" di JOHN OTWAY e' il turno di "Homicide" dei bravi 999, tra punk rock e pop; di altro livello pero' e' "Beyond And Back" dei losangelini X, brano che sintetizza magnificamente le due anime del suono del gruppo, diviso tra tradizione e rabbia punk; bellissima anche "Model Worker" dei MAGAZINE dell' ex Buzzcocks Howard Devoto, artista geniale ed originalissimo, tra gli artefici della nascita di una scena "post punk" inglese ancora prima che la scena punk mostrasse la corda; "Sign Of The Cross" dei folli SKAFISH e' la bizarra chiusura del disco, e dimostra una volta di piu' la volonta' dei curatori del film di dar spazio alle voci piu' deverse della scena musicale, cosa che rende wquesto documento particolarmente interessante.
Euro
32,00
codice 320045
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Valium orgasms - a creation compilation (coloured vinyl)
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1984  creation 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa, pressata in Germania, in vinile bianco con striature multicolore, copertina lucida fronte retro senza barcode e con indirizzo "83 Clerkenwell Road", label blu con scritte nere, catalogo RTD/CRE1-39. Pubblicata nel 1986 dalla Creation in Germania, "Valium orgasms" è una delle compilations manifesto della splendida label di Alan McGee: l'antologia si concentra sui primi anni di attività della casa discografica, compilando singoli usciti fra il 1984 ed il 1985, quando la Creation ebbe un ruolo cardine nel promuovere una nuova scena indipendente di gruppi britannici che andavano ormai oltre al dark ed al synth pop, proponendo una musica con riferimenti differenti (non di rado quegli agli anni '60, ma senza un approccio revivalista), e facendo emergere nomi che avrebbero segnato la storia del pop e del rock del Regno Unito negli anni successivi, in questo caso in particolare i Primal Scream. Questa la scaletta: Slaughter Joe, "I'll follow you down" (singolo inedito su album, 1985); Primal Scream, "All fall down" (singolo inedito su album, 1985); The Weather Prophets, "Worm in my brain" (dalla compilation "Different for domeheads", 1985); The Bodines, "God bless" (singolo inedito su album, 1985); Jasmine Minks, "Where the traffic goes" (dal mini lp "One Two Three Four Five Six Seven, All Good Preachers Go To Heaven", 1984); Biff Bang Pow!, "There must be a better life" (singolo, 1984, poi sull'album "Pass the paintbrush, honey...", 1985); The Bodines, "Paradise" (B-side di "God bless", 1985, inedito su album); Revolving Paint Dream, "In the afternoon" (B-side del singolo "Flowers in the sky", 1984, inedito su album); Primal Scream, "It happens" (B-side di "All fall down", 1985, inedito su album); Biff Bang Pow!, "Love and hate" (dall'album "Pass the paintbrush, honey...", 1985); Jasmine Minks, "Think!" (singolo inedito su album, 1984); Slaughter Joe, "Napalm girl" (B-side di "I'll follow you down", 1985).
Euro
26,00
codice 334193
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Vecinos del pueblo viejo – tucson
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1988  san jacinto 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Copia ancora avvolta nel cellophane (aperto), prima stampa USA, vinile che assume un colore grigio/verde se posto controluce, copertina lucida fronte retro senza barcode, inserto catalogo della San Jacinto in carta rosa, label nera con scritte bianche su di una facciata e disegno di croce sull'altra, catalogo DRAM0189 sulla costola della copertina e SAN01 sul trail off. Uscita nel 1988 su San Jacinto, questa compilation documenta il sound di gruppi poco noti provenienti dall'area di Tucson, Arizona, patria dei piu' celebri Giant Sand di Howe Gelb, attraverso tredici brani incisi tutti nel 1988, tranne uno del 1986, e tutti inediti tranne due, che testimoniano di una vitale scena dai lineamenti principalmente roots rock, ma con ciascun gruppo che mostra peculiare orientamento, chi verso il folk rock, chi verso sonorita' paisley underground, chi ancora verso il punk rock. Questa la scaletta: Rainer (dei Rainer And Das Combo), ''Helping hand''; River Roses, ''Evil sign''; Bullhorn, ''The devil song''; Sloppy Guitarist, ''Apt. 305 blues''; Infinite Beauties, ''Fossil in motion''; Fish Karma, ''Love barn'' (brano poi re-inciso per il loro album ''Teddy in the sky with magnets'' del 1991); Woodcocks, ''Wagoneer'' (poi sul primo eponimo album del 1990); Sidewinders, ''Bad crazy sun'' (poi sul loro album ''Witchdoctor'' del 1989); Phantom Limbs, ''Burden of proof''; Plumb Genius, ''Win,, lose or draw''; The Host, ''Easter Sunday''; The Cattle, ''Ace of spades''; Lomax, ''I hate it here''.
Euro
26,00
codice 316826
scheda
Aa.vv. (punk new wave) What a nice way to turn seventeen 3
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1983  rather 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa inglese, copertina senza barcode e con distribuzione The Cartel sul retro, label bianca con scritte nere, catalogo Rather13, groove message ''the things we do for rock and roll'' sul lato A e ''the people on the bus look at us'' sul lato B, scritta ''MPO'' incisa sul trail off di entrambi i lati. L'album uscito nel 1984 su Rather insieme al numero 3 della Fanzine ''What a nice way to turn seventeen'', edita fra il 1983 ed il 1986 in Gran Bretagna. Questa interessante e ricca raccolta presenta diciassette brani, in gran parte inediti, di gruppi di variegata estrazione, tra post punk, sperimentazione, guitar pop, neopsichedelia e quant' altro, a dare un panorama articolato della ricca scena inglese underground dell' epoca, con gruppi anche importanti, come Swell Maps, Nikki Sudden, The Jazz Butcher, Jasmine Minks e Membranes, per citare i nomi forse piu' noti. Questa la scaletta: The Psychology Vandals, ''Burning skulls rise'' (inedito); Membranes, ''Kafka's dad'' (dal mini lp ''Crack house'', 1983); Mick Atkins, ''Fools rush in blindly'' (inedito); Rebel Yell, ''The angel in my arms'' (inedito); The great Outdoors, ''Acid rain'' (poi sul loro album ''Make allowances for the jargon'' del 1986); Jasmine Minks, ''Think!'' (singolo del 1984, inedito su album); The Furious Apples, ''Terminal passion'' (inedito); The Jubilets, ''Sunday night'' (inedito); The Jazz Butcher and Max, ''Water'' (inedito); TV Eye, ''Stevies radio station'' (inedito); The Subterranean Hawks, ''Big store'' (inedito); The Rag Dolls, ''Lucky smiles'' (inedito); The Last Bandits, ''4 reasons or trouble'' (inedito); Andy Wickett, ''Science fiction'' (inedito); Nikki Sudden & Dave Kusworth, ''Romance'' (inedito); Swell Maps, ''Big empty field (no. 2)'' (inedito); The Sad-go Roound, ''Cave dwellers'' ; Godfrey, ''Down Whittier boulevard'' (inedito).
Euro
26,00
codice 316806
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1977  iloki 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
Prima ormai rara stampa americana, copertina (con lievi segni di invecchiamento) lucida fronte retro con barcode, label marrone/oro con scritte nere e logo Iloki nero in alto, catalogo IL1011, groove message ''this one's for thebootleggers'' sul lato A. Pubblicata nel 1990 dalla Iloki Records di Los Angeles, questa interessante raccolta compila ben diciannove brani tratti da rari singoli (tranne cinque che sono inediti) di alcuni leggendari gruppi della ricca e vitale scena punk californiana di fine anni '70: troviamo pezzi dei grandissimi Germs di Darby Crash e degli altrettanto importanti Dils (questi ultimi anche con un inedito), definiti come i Clash californiani, e poi gli Eyes (con Charlotte Caffey, poi nelle GoGos, e Don Bonebrake degli X), gli Skulls (con Mark Moreland e Chas Gray, poi negli Wall Of Voodoo), gli Untold Fables (qui ancora con Robert Butler, prima che si unisse alla garage band Miracle Workers), ed altri ancora. Alcuni di questi brani avrebbero dovuto far parte di una raccolta dell'allora neonata What, ma il progetto non si concretizzo'. Il tutto compilato e raccontato da Chris Ashford, boss della piccola ma storicamente rilevante label indipendente What nella California punk di fine anni '70. Questa la scaletta: Germs, ''Forming'', ''Sexboy (live)'' (i brani del loro primo singolo, uscito nel settembre del 1977 su What); The Dils, ''I hate the rich'', ''You're not blank'' (i due brani del loro primo singolo, uscito nel settembre del 1977 su What); Germs, ''Forming (2)'', ''Round 'n round''; The Eyes, ''Don't talk to me'' (da uno split ep a 7'' del 1978 su What), ''Kill your parents'' (inedito); The Skulls, ''Victims'' (da uno split ep a 7'' del 1978 su What), ''On target'' (dalla compilation ''What is it'' del 1982 su What); The Controllers, ''Neutron bomb'' (da uno split ep a 7'' del 1978 su What), ''Killer queers'' (b-side della versione su singolo di ''Neutron bomb'', 1978); The Dils, ''What goes on (live)'' (inedito); Kaos, ''Iron dream'', ''Top secret'', ''Alcoholiday'' (i tre brani del loro unico ep, uscito nel 1980 su What); The Pandoras, ''I didn't cry'' (inedito); The Untold Fables, ''Happy motoring'' (inedito), ''Nobody spoils my fun'' (inedito).
Euro
20,00
codice 253986
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1977  iloki 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima ormai rara stampa americana, copertina lucida fronte retro con barcode, label marrone con scritte nere e logo Iloki nero in alto, catalogo IL1011, groove message ''this one's for thebootleggers'' sul lato A. Pubblicata nel 1990 dalla Iloki Records di Los Angeles, questa interessante raccolta compila ben diciannove brani tratti da rari singoli (tranne cinque che sono inediti) di alcuni leggendari gruppi della ricca e vitale scena punk californiana di fine anni '70: troviamo pezzi dei grandissimi Germs di Darby Crash e degli altrettanto importanti Dils (questi ultimi anche con un inedito), definiti come i Clash californiani, e poi gli Eyes (con Charlotte Caffey, poi nelle GoGos, e Don Bonebrake degli X), gli Skulls (con Mark Moreland e Chas Gray, poi negli Wall Of Voodoo), gli Untold Fables (qui ancora con Robert Butler, prima che si unisse alla garage band Miracle Workers), ed altri ancora. Alcuni di questi brani avrebbero dovuto far parte di una raccolta dell'allora neonata What, ma il progetto non si concretizzo'. Il tutto compilato e raccontato da Chris Ashford, boss della piccola ma storicamente rilevante label indipendente What nella California punk di fine anni '70. Questa la scaletta: Germs, ''Forming'', ''Sexboy (live)'' (i brani del loro primo singolo, uscito nel settembre del 1977 su What); The Dils, ''I hate the rich'', ''You're not blank'' (i due brani del loro primo singolo, uscito nel settembre del 1977 su What); Germs, ''Forming (2)'', ''Round 'n round''; The Eyes, ''Don't talk to me'' (da uno split ep a 7'' del 1978 su What), ''Kill your parents'' (inedito); The Skulls, ''Victims'' (da uno split ep a 7'' del 1978 su What), ''On target'' (dalla compilation ''What is it'' del 1982 su What); The Controllers, ''Neutron bomb'' (da uno split ep a 7'' del 1978 su What), ''Killer queers'' (b-side della versione su singolo di ''Neutron bomb'', 1978); The Dils, ''What goes on (live)'' (inedito); Kaos, ''Iron dream'', ''Top secret'', ''Alcoholiday'' (i tre brani del loro unico ep, uscito nel 1980 su What); The Pandoras, ''I didn't cry'' (inedito); The Untold Fables, ''Happy motoring'' (inedito), ''Nobody spoils my fun'' (inedito).
Euro
25,00
codice 323312
scheda

Page: 5 of 6


Pag.: oggetti: