Hai cercato:  immessi ultimi 30 giorni --- Titoli trovati: : 757
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Young gods young gods (with bonus lp)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1987  two gentlemen records 
punk new wave
Ristampa del 2021, ampliata a doppio album, e corredata di versione in cd, copertina per l' occasione apribile, con adesivo di presentazione sul cellophane, inner sleeves; l' album "bonus" contiene i tre brani del raro 12" "Envoye' !"uscito nel 1986 ("Envoye'! ", "Soul Idiot" e "C.S.C.L.D.F."), il brano "The Irrtum Boys", originariamente retro del 12" "Did You Miss Me" (1987) e l' inedita John Peel Session registrata il 12 ottobre del 1988 negli studi radiofonici della BBC inglese (con i brani "Fais La Mouette", "Jimmy", "The Irrtum Boys" e "L' Amourir"). Uscito nel luglio del 1987 e giunto al 14esimo posto delle classifiche indipendenti inglesi, il primo album degli Young Gods, prodotto da Roli Mosimann degli Swans da un brano dei quali il gruppo svizzero di Ginevra prende il nome, ed uscito prima del secondo "L'Eau Rouge - Red Water". In questo loro primo lavoro il gruppo sara' capace di ottenere consensi dalla critica grazie alle proprie sonorita' dissacranti e distorte, capaci di estremizzare tutte le piu' dure e lacerate melodie ereditate dai passati anni ottanta, proponendo un sound oscuro, furioso e ruvido; considerati da molti una delle formazioni basilari del nuovo corso che vedeva l'originario minimalismo industriale unirsi con la furia istintiva del metal; formula che venne in seguito verbo stilistico per l'avanguardia americana, Ministry e Nine Inch Nails non hanno mai ripudiato la loro ammirazione e ispirazione per il gruppo guidato dall'energico Franz Treichler alias Franz Muze.
Euro
29,00
codice 3028998
scheda
Young neil dorothy chandler pavilion 1971
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1971  Shakey Pictures / reprise 
rock 60-70
copertina apribile, adesivo di presentazione sul cellophane; pubblicato nel maggio del 2022, per la serie Neil Young Archives Official Bootleg Series, questo album rende per la prima volta disponibile ufficialmente il concerto gia' testimoniato da numerose pubblicazioni non ufficiali, a partire dal raro "I'm Happy That Y'all Came Down" uscito gia' nel 1971, e di cui viene qui ripresa persino la grafica della copertina, con tanto di finto "ringwear". Registrato dal vivo al Los Angeles Music Center Dorothy Chandler Pavilion l' 1 febbraio del 1971, contiene quindici brani, molti dei quali all' epoca inediti, eseguiti in perfetta solitudine dal grande musicista canadese, durante il Journey Through the Past Solo Tour. Dopo i successi con i Crazy Horse, Crosby, Stills & Nash, ed il suo secondo album solista "After the Gold Rush", Neil Young e' alle prese con brani vecchi e con molti episodi all' epoca inediti. Questa la lista completa dei brani: It's So Hard To Wait / Tell Me Why / Look At My Life / Journey Through The Past / Cowgirl In The Sand / A Heart Of Gold / A Man Needs A Maid / Sugar Mountain / Don't Let It Bring You Down / Love In Mind / The Damage Done / Ohio / See The Sky About To Rain / I Am A Child / See The Girl Dance.
Euro
27,00
codice 2111146
scheda
Young tradition galleries revisited
lp [edizione] seconda stampa  stereo  uk  1968  Transatlantic 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
seconda rara stampa inglese del 1973, con titolo e copertina diversi dalla prima edizione del 1968 (che era intitolata semplicemente "Galleries", copertina (con moderati segni di invecchiamento) pressata da "Howards Printers", etichetta bianca e viola con logo al centro (nella versione che riporta sul lato A nei crediti per il terzo brano il nome di Dolly Collins correttamente riportato, ma per il sesto brano riporta erroneamente A. Davidson invece di A. Davisson). Pubblicato in Inghilterra nel 1968 dopo "So cheerfully round", pubblicato anche in America dalla Vanguard, il terzo splendido album, ristampato nel 1973 con copertina diversa come "Galleries Revisited". "Galleries" e' il piu' peculiare e compesso album del trio, registrato dai tre cantanti con l' accompagnamento stavolta di un supporto strumentale, invero straordinario, orientato sulla musica inglese medioevale, registrato con Dolly Collins che suona il piano ed arrangia il tutto, Dave Swarbrick, e la leggendaria David Munrow's Early Music Ensemble che suona in diversi brani; e' un opera magnifica, notturna e maestosa a meta' strada tra la Shirley Collins del periodo Harvest, i Watersons di Martin Carthy e nelle melodie vicino agli Amazing Blondel di ''Fantasia Lindum''. Peter Bellamy e Royston Wood iniziarono a suonare folk, specializzandosi in ''Sea shanties'', nel tradizionale circuito dei picoli locali inglesi. Quando Heather Wood (non era parente di Royston) entro' nel gruppo, la Transatlantic gli propose un contratto. La loro musica era caratterizzata dalle eccezionali melodie vocali, tra le migliori in assoluto di tutto il folk inglese. Da notare la presenza nella loro discografia della sottovalutata raccolta ''Young Tradition Sampler'' che include tutti i brani dal leggendario, seminale e rarissimo ep ''Chicken On A Raft''. Il gruppo si sciolse dopo un grande ultimo concerto al Cecil Sharpe House a Camden, Londra al quale parteciparono numerosissimi musicisti inglesi.
Euro
23,00
codice 252752
scheda
Zapp zapp (180 gr.)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1980  music on vinyl 
soul funky disco
ristampa in vinile 180 grammi per audiofili, copertina pressoche' identica alla prima tiratura; il primo e migliore album del progetto dei fratelli di colore Troutman, da Dayton, Ohio, gia' autori a dire il vero di un album accreditato pero' a Roger & the Human Body, qualche anno addietro (dei piccoli hit avevano avuto nel frattempo per conto prorio il cantante Roger ed il bassista Tony). Scoperti dai fratelli Phelps "Catfish" e Bootsy Collins (gli ex JB's all' epoca alla corte di Gearge Clinton), grazie al loro intervento registrarono per la potente Warner Bros (che li tenne sotto contratto per tutta la prima meta' degli '80) questo esordio, registrato con vari interventi alla chitarra del gia' citato Bootsy Collins, anche coproduttore, non prima che Roger apparisse nell' album dei Funkadelic "Electric Spanking of War Babies" e registrasse il singolo "More Bounce To The Ounce", che in una diversa versione apre anche questo disco, uno dei caposaldi del cosiddetto techno-funk, all' epoca ancora neonato. Proprio quel brano, registrato con l' utilizzo del vocoder applicato alla voce, all' epoca pressocche' inaudito, con i suoi suoni insieme tecnologici e viscerali, che risentono dell' avvento della disco ma nel segno di profonda continuita' con l' evoluzione della musica funky che aveva caratterizzato il decennio appena trascorso, rappresenta con la "gemella" "Funky Bounce" il momento piu' rappresentativo di un album che restera' il migliore ed il piu' venduto del gruppo, giungendo al primo posto delle classifiche "black" ed al 19esimo di quelle "pop", seguito un anno dopo dal piccolo masterpiece "The Many Facet of Roger", accreditato al solo Roger, e due anni dopo dal secondo capitolo della saga Zapp, quel "Zapp 2" che restera' l' ultimo capolavoro del gruppo.
Euro
29,00
codice 2110628
scheda
Zappa frank austin 1973
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1973  parachute 
rock 60-70
doppio album, copertina apribile; pubblicato nel 2021 dalla Parachute, questo album contiene la testimonianza dell' esibizione live del grande chitarrista americano e dei suoi Mothers of Invention all' Armadillo World Headquarters di Austin, Texas, il 26 ottobre 1973, all' epoca trasmessa anche radiofonicamente e di eccellente qualita' sonora, oltre che gia' oggetto di altre pubblicazioni private in passato. Accompagnato da Tom Fowler al basso, Chester Thompson alla batteria, George Duke alle tastiere, Ruth Underwood alle percussioni e Napoleon Murphy Brock al sax, Zappa esegue i seguenti brani: "Cosmik Debris", "Inca Roads", "Pygmy Twylyte", "The Idiot Bastard Son", "Creepnis", "Big Swifty", "San Clemente Magnetic Deviation Preamble", "Dickie's Such An Asshole", "Father Oblivion", "Mr. Green/King Kong/Chunga's Revenge".
Euro
27,00
codice 2110735
scheda
Zen circus Cari fottutissimi amici
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  universal 
indie 2000
adesivo su cellophane. Dodicesimo album per la band pisana, con la particolarità di avere un ospite per ogni traccia del disco. Collaborano nomi del pop italiano quali La Rappresentante di Lista, Brunori Sas, Ditonellapiaga, Emma Nolde, Fast Animals and Slow Kids, Luca Carboni, Management, Musica da Cucina, Motta e Speranza. Formazione attiva dalla fine degli anni '90, gli Zen Circus si formarono a Pisa. Gruppo apprezzato anche per le sue performance dal vivo, pubblicano il loro primo album "About thieves, farmers, tramps and policemen" nel 1999, seguito negli anno successivi da altri tre Lp's finche', nel 2007, l'americano Brian Ritchie, uno dei fondatori dei grandi Violent Femmes, collabora alle incisioni e produce il quinto album "Villa inferno" (2008), che vede anche la presenza di Kim (Pixies, Breeders) e Kelley Deal (Breeders) oltre a Jerry Harrison, tastierista dei Talking Heads, per un disco vicino a Clash, Gogol Bordello e Violent Femmes. Nel 2009 esce "Andate tutti affanculo".
Euro
33,00
codice 2110636
scheda
Zola jesus Arkhon (ltd eco-mix)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  sacred bones 
indie 2000
edizione limitata in vinile colorato eco-mix, adesivo su cellophane, coupon per download digitale. Giunge al sesto album Nika Roza Danilova in arte Zola Jesus, di difficile gestazione per un blocco creativo durato svariato tempo e superato grazie alla collaborazione con altri artisti quali Randall Dunn (sunn O))) e compositore della colonna sonora di Mendy di Johan Johannnson, ed il batterista Matt Chamberlain (già al lavoro con Bowie, Dylan, Fiona Apple). Prosegue il lavoro di pop rock artistico dai toni oscuri e squarci luminosi con interessanti arrangiamenti elettronici; atmosfere eteree si intersecano a spazi di ritmiche poderose e accompagnano la splendida voce di Zola Jesus. Un lavoro che potrebbe essere paragonato ad un moderno mix tra Kate Bush ed i Dead can Dance. Nika Roza Danilova, nata Nicole Rose Hummel , in arte Zola Jesus, è una giovane e prolifica cantante americana del Wisconsin d'origini russe. Ha all’attivo diverse pubblicazioni discografiche : “The spoils” (2009), “Stridulum II” (2010), “Conatus” (2011), “Versions” (2013), “Taiga”( 2014) e “Okovi” (2017). Ha fatto parte anche della band post punk Former Ghosts. Il suono alla Zola Jesus parte da un’elettronica/lo-fi, atmosfericamente vicina al gotico, fra Suicide, Dead Can Dance e Cocteau Twins, per poi spostarsi verso soluzioni più sognanti ed aperte, caratterizzate anche da produzioni più curate, che rendono un lavoro come "Conatus", più accessibile e meno sperimentale.
Euro
29,00
codice 2111283
scheda

Page: 31 of 31


Pag.: oggetti: