Hai cercato:  Nuove uscite --- Titoli trovati: : 338
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Brown arthur with rik patten Long long road (ltd. numbered box edition with 180 gr. coloured vinyl)
LPBOX [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  prophecy productions / magnetic eye 
rock 60-70
Edizione limitata a 500 copie numerate sul certificato allegato, custodita in un cofanetto senza codice a barre, che contiene: l'album in vinile da 180 grammi di colore arancio (con inserto testi, label custom a colori con particolari dello artwork di copertina diversi su ciascuna facciata, catalogo PRO322 / MER088LP), contenuto nella sua copertina apribile; un bonus 7" con label custom a colori e foro centrale piccolo, custodito in una copertina con artwork a colori; la versione cd dell'album e la versione cd del singolo (i due cd sono custoditi in una copertina a forma di libro); quattro stampe a colori formato 30x30 centimetri; un certificato di autenticità numerato ed autografato da Arthur Brown; una bandiera con artwork a colori. Pubblicato il 24 giugno del 2022 dalla Prophecy Productions / Magnetic Eye, in occasione dell'80esimo anniversario di Arthur Brown, il nuovo album dell'inossidabile sacerdote del fuoco psichedelico, il secondo realizzato in collaborazione con Rik Patten, dopo "The magic hat" (2012). L'album è stato inciso dai soli Brown (voce) e Patten (piano, organo, basso, batteria, chitarre, sax, armonica, sintetizzatori, flauto, cori, Coffin Lid), e ci consegna un cantante ancora in possesso di una notevole carica carismatica, a dispetto dei molti decenni ormai trascorsi sulla scena, il quale si esprime con voce misteriosa, a tratti quasi sciamanica, su sonorità che evocano stili diversi, dal progressive rock ("Once i had illusions") al blues ("I like games"), fino alla ripresa di un frenetico linguaggio psichedelico che rimanda ai tempi gloriosi di "Fire" (ad esempio ascoltando "Gas tanks"), alimentato da una strumentazione molto diversificata; l'ombrosa e lenta "Coffin confession" evoca invece una sinistra sintesi fra Van Der Graaf Generator e soul music, guidata da una voce ancora istrionica. Una delle figure di culto della Londra underground e psichedelica della seconda meta' degli anni '60, il ''Dio del fuoco infernale'' Arthur Brown, fu protagonista della prima stagione psichedelica inglese con i suoi Crazy World, e poi con gli anarcoidi art rockers Kingdom Come negli anni '70. I Crazy World of Arthur Brown hanno pubblicato pochi album nel corso dei decenni, ma il nuovo secolo ha registrato un incremento significativo della loro scarna discografia.
Euro
135,00
codice 3514525
scheda
Brunori sas Cheap!
12" [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  island 
indie 2000
copertina trasparente con adesivo. Ep di cinque brani, estemporaneamente "punk", registrati in casa con strumentazione minimale e attitudine di "buona la prima". Qualcosa di diverso e leggero nella produzione dell'artista. Dario Brunori e' nato a Cosenza nel 1977; pigro ed introverso fin dall'adolescenza, ha imparato a suonare la chitarra per sconfiggere la noia del piccolo paese dove viveva. Dopo essersi laureto in economia e commercio ed aver incominciato, per un breve periodo, a lavorare nel cementificio di famiglia, si dedica esclusivamente alla musica, fondando la band dei Blume, con cui realizza, nel 2006, l'Lp, "In tedesco vuol dire fiore". Successivamente intraprende la carriera solista, che, con la pubblicazione dell'album "Vol.1", raggiunge un discreto successo, vincendo il Premio Ciampi come miglior album d'esordio. Nell'estate 2011, esce il secondo Lp "Vol.2 - poveri cristi".
Euro
29,00
codice 2108643
scheda
Built to spill When the wind forgets your name (ltd loser edition)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2022  sub pop 
indie 90
edizione limitata in vinile colorato "loser edition", copertina apribile. il nuovo album, il nono in studio, sette anni dopo l’ultimo Untethered Moon (ed a due dal tributo a Daniel Johnston). E' il primo lavoro per l'etichetta Sub pop, a far compagnia al leader Doug Martsch, ormai giunto al trentesimo anno di attività con la sua creatura è la sezione ritmica comprendente i brasiliani Le Almeida e João Casaes della band Oruã. Uno dei gruppi indie americani piu' popolari degli anni '90, i Built To Spill si formano a Boise nello Idaho all'inizio degli anni '90, ad opera del cantante e chitarrista Dough Martsch (ex Treepeople). Il gruppo, influenzato dal rock chitarristico di Neil Young come da quello dei Dinosaur Jr., propone un indie rock dalla struttura spesso fratturata che lo avvicina ai contemporanei Pavement ma senza toccare gli estremi del gruppo californiano ed avvicinandosi invece al dream pop ed al rock psichedelico. Il gruppo esordisce nel 1993 con il primo album ''Ultimate alternative wavers'' ed e' con il terzo album ''Perfect from now on'' (1997) che i Built To Spill ricevono la consacrazione di critica e pubblico. Il gruppo intanto firma con una major, la Warner, continuando a proporre lavori apprezzati da un pubblico piu' vasto.
Euro
31,00
codice 2113068
scheda
Burial Antidawn ep
lpm [edizione] nuovo  stereo  ger  2022  hyperdub 
indie 2000
adesivo su cellophane. Un ep con 5 momenti musicali, che si susseguono in una trama musicale unica, per un totale di circa 43 minuti di musica. Un lavoro ambientale, non ritmato, riflessivo nella sua quiete a tinte noir. Misterioso ed elusivo musicista elettronico della zona sud di Londra, William Emmanuel Bevan in arte Burial e' artefice di un'elettronica dilatata ed oscura, con i ritmi presenti generalmente sullo sfondo, interventi vocali rap ed accostamenti a dub, grime e garage inglese. Inserito da alcuni nel filone dubstep, Burial e' influenzato dall'elettronica dance ma la sua musica e' piu' d'atmosfera e votata all'ascolto. Il primo eponimo album esce nel 2006, seguito un anno dopo da ''Untrue'', ancora una volta accolto con enorme favore dalla critica.
Euro
27,00
codice 2107266
scheda
C'mon tigre Scenario (+book)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  intersuoni 
indie 2000
edizione comprendente un book di 64 pagine con fotografie di Paolo Pellegrin (Agenzia Magnum Photos), vinile 180 grammi, inner sleeve, adesivo su cellophane. Il terzo album, dopo "racines" del 2019, continua l'affascinante viaggio dell'anonimo duo italiano nell'incrocio di mondi rock psichedelici, elettronica, funk, jazz, afrobeat ed altri suoni e ritmi del mondo. Disco che vede la partecipazione di ospiti quali il jazzista Colin Stetson, Xenia Rubinos, Mick Jenkins, Pasquale Mirra, Beppe Scardino, Gianluca Petrella ed altri. C’mon Tigre, collettivo italiano funk afro beat attorno al quale ruotano artisti che provengono da tutto il mondo, in bilico tra tradizione e sperimentazione. Hanno all'attivo tre album : l'omonimo "C'mon Tigre" (2014) "Racines" (2019), "Scenario" (2022)
Euro
43,00
codice 2114821
scheda
Calexico El mirador (ltd red)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  city slang 
indie 90
edizione limitata in vinile colorato rosso , coupon per download digitale, adesivo su cellophane. Il decimo album in studio per il gruppo di Tucson, Arizona, Usa. Disco che sposta la musica di frontiera del gruppo ancora più verso l'america latina, con brani influenzati da cumbia e mambo dove il cantato in spagnolo si alterna sempre più alla madrelinqua inglese. Collettivo incentrato su Joey Burns e John Convertino, ex Giant Sand, da Tucson, Arizona. Nella musica dei Calexico, basata sulla ricerca delle radici del South West, si fondono le piu' disparete influenze, tra cui jazz, country, etno, influssi morriconiani. Burns e Convertino si incontrano per la prima volta a Los Angeles nel 1990, all'epoca Convertino faceva parte dei Giant Sand, ai quali si unira' anche Burns come contrabbassista durante un tour europeo. Durante una pausa dai Giant Sand si costituiranno come duo; stabilitisi a Tucson nel '94, iniziano a collezionare strumenti musicali e a collaboreare con i Friends of Dean Martinez. Oltre alla loro strumentazione usuale - chitarra, basso e batteria - cominceranno ad esplorare sonorita' alternative, grazie all'uso di fisarmonica, vibrafono, marimba, violoncello, e a produrre registrazioni casalinghe, con formazione a duo, che poi daranno origine al primo album, "Spoke", nel 1996, pubblicato dall'etichetta tedesca Haus Musik. Dopo aver firmato per la Quarterstick di Chicago, realizzeranno "The Black Light" nel '98 e "Hot Rail" nel 2000, accompagnati da una sempre crescente notorieta', e con una formazione ampliata, fino ad arrivare ai dischi "Feast of Wire del 2003 e "Garden Ruin" del 2006 proseguendo poi negli anni fino ad arrivare al decimo album in studio del 2022 "El mirador".
Euro
29,00
codice 2109345
scheda
Calibro 35 Scacco al maestro vol. 1 -tributo a ennio morricone-
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  virgin 
indie 2000
inner sleeve. Il primo volume del nuovo progetto discografico e live del gruppo italiano dedicato alle musiche di Ennio Morricone, il maestro in questione. Collaborano al disco: Matt Bellamy, Diodato, Giuseppe Scardino al sax, Sebastiano De Gennaro (percussioni), Valeria Sturba al theremin, Mirko Cisilino alla tromba, ed il quartetto d'archi composto da Chiara Ludovisi, Yoko Morimyo, Samuele Bianchi e Giovanni Volpe. I brani di questo primo capitolo sono: Arena feat. Matt Bellamy - La classe operaia va in paradiso - Svegliati e Uccidi - Il Buono, Il Brutto e Il Cattivo - Cosa avete fatto a Solange?- C’era una volta il west feat. Diodato - Un tranquillo posto di campagna - Una stanza vuota - Trafelato - L’Uomo dell’Armonica. Band milanese composta da Enrico Gabrielli, Massimo Martellotta, Fabio Rondanini, Luca Cavina e Tommaso Colliva, attivo dal 2007, la cui musica rivisita in chiave rock-funk le colonne sonore di films polizieschi dell'Italia degli anni settanta; hanno debuttato nel 2007 con l'album eponimo, dopo cui partecipano alla colonna sonora del film Said e alla compilation "Il paese e' reale", organizzata dal loro piu' famoso concittadino Manuel Agnelli. Nel 2009 suonano anche in Usa, all'Hitweek festival di Los Angeles; nel 2010 esce, anche in Usa e Uk, il secondo Lp, "Ritornano quelli di ....", mentre nel 2012 esce il terzo, "Ogni riferimento a persone esistenti o a fatti realmente accaduti e' puramente casuale".
Euro
33,00
codice 2111586
scheda
Carpenter john, cody carpenter, daniel davies Firestarter ost - 2022 reboot
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2022  sacred bones 
soundtracks
Edizione in vinile nero, adesivo di presentazione sul cellophane, copertina con sagomature "die cut" sul fronte e senza codice a barre, inner sleeve con artwork a colori, label custom con disegno di occhio sullo sfondo e scritte nere e rosse, catalogo SBR308. Pubblicata nell'ottobre del 2022 dalla Sacred Bones, questa è la colonna sonora del remake cinematografico del 2022 del film "Firestarter", diretto da Keith Thomas e tratto dal romanzo omonimo di Stephen King; la prima trasposizione cinematografica di "Firestarter" era uscita nel 1984, con la regia di Mark L. Lester (ed è conosciuta in Italia con il titolo di "Fenomeni paranormali incontrollabili"). Le musiche di questa versione filmica del 2022 sono state composte da un altro grande maestro del cinema del brivido, John Carpenter, il quale notoriamente si occupa anche delle colonne sonore dei propri film; qui è affiancato dai fidi collaboratori Cody Carpenter e Daniel Davies, e si tratta della prima colonna sonora ufficiale che i tre hanno realizzato al di fuori della saga di "Halloween". La musica riflette tratti caratteristici del gusto di Carpenter, con forti accenti su di un elettronica spettrale e dai tratti essenziali e minimali, ma anche tracce pianistiche modificate da effetti come il riverbero e graffianti e drammatici interventi chitarristici. Questa la scaletta: "Mother's Love", "Lot 6 (Main Titles)", "Are You Scared Of Me?", "Dodge Ball Heats Up", "Corporate Menace", "Burned Hands", "Rainbird Fights Vicky", "Bless Mommy", "Flashback Kills", "Police Arrive", "Sniper Attack", "Charlie Alone", "Charlie's Powers", "I'll Find You", "Charlie's Rampage", "Rampage Ends", "Firestarter (End Titles)".
Euro
30,00
codice 3029977
scheda
Carpenter john, cody carpenter, daniel davies Firestarter ost - 2022 reboot (ltd. yellow and bone splatter vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2022  sacred bones 
soundtracks
Edizione limitata nella versione con vinile di colore giallo con chiazze color osso, adesivo di presentazione sul cellophane, copertina con sagomature "die cut" sul fronte e senza codice a barre, inner sleeve con artwork a colori, label custom con disegno di occhio sullo sfondo e scritte nere e rosse, catalogo SBR308. Pubblicata nell'ottobre del 2022 dalla Sacred Bones, questa è la colonna sonora del remake cinematografico del 2022 del film "Firestarter", diretto da Keith Thomas e tratto dal romanzo omonimo di Stephen King; la prima trasposizione cinematografica di "Firestarter" era uscita nel 1984, con la regia di Mark L. Lester (ed è conosciuta in Italia con il titolo di "Fenomeni paranormali incontrollabili"). Le musiche di questa versione filmica del 2022 sono state composte da un altro grande maestro del cinema del brivido, John Carpenter, il quale notoriamente si occupa anche delle colonne sonore dei propri film; qui è affiancato dai fidi collaboratori Cody Carpenter e Daniel Davies, e si tratta della prima colonna sonora ufficiale che i tre hanno realizzato al di fuori della saga di "Halloween". La musica riflette tratti caratteristici del gusto di Carpenter, con forti accenti su di un elettronica spettrale e dai tratti essenziali e minimali, ma anche tracce pianistiche modificate da effetti come il riverbero e graffianti e drammatici interventi chitarristici. Questa la scaletta: "Mother's Love", "Lot 6 (Main Titles)", "Are You Scared Of Me?", "Dodge Ball Heats Up", "Corporate Menace", "Burned Hands", "Rainbird Fights Vicky", "Bless Mommy", "Flashback Kills", "Police Arrive", "Sniper Attack", "Charlie Alone", "Charlie's Powers", "I'll Find You", "Charlie's Rampage", "Rampage Ends", "Firestarter (End Titles)".
Euro
30,00
codice 3029976
scheda
Cashmore michael (nature and organisation) Night has rushed in (ltd. 180 gr. coloured vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  house of mythology 
punk new wave
Edizione limitata in vinile da 180 grammi di colore porpora semitrasparente, copertina lucida fronte retro, inserto formato 12" con artwork e note, label custom a colori con artwork leggermente diverso su ciascuna facciata, catalogo HOM026. Pubblicato nel febbraio del 2022 dalla House Of Mythology, il quarto album solista (collaborazioni escluse), successivo a "The doctrine of transformation through love II" (2020). Inciso con la collaborazione di Anohni (voce nel brano "The night has rushed in") e di Eglé Tamulyté-Shaltmira (voce nel brano "Transformation through love"), il nuovo lavoro di Cashmore è comunque un'opera quasi interamente strumentale, ideale colonna sonora ed ambientazione sonora di prospettive vaste e distese, alimentate da droni, dissonanze e pulsazioni di origine prettamente elettronica (fra cui un coro di voci sintetizzato), con l'occasionale intervento di piano e percussioni, oltre che delle sorpacitate voci femminili. La musica che ne scaturisce è cosmica ed ambientale, ma viene in più passaggi animata da sostenute ritmiche di matrice rock minimalista. Assiduo collaboratore dei Current 93 di David Tibet dai primi anni '90, in particolare come compositore delle musiche, l'inglese Michael Cashmore è la mente dei Nature And Organisation, progetto avviato nel 1983 e teso alla sperimentazione fra post industrial e neo folk, facendo uso di tecniche come il collage sonoro ed i tape loops ad arricchire suggestive sonorità di strumenti acustici; Nature and Organisation frutterà una cassetta e due album, ''Beauty reaps the blood of solitude'' (1994) e ''Death in a snow leopard winter'' (1998). Dopo decenni di attività, Cashmore prende a pubblicare lavori a proprio nome, cominciando con l'album ''Sleep England'' (2006), a cui segue il mini ''The snow abides'' (2007), con la partecipazione di David Tibet e di Antony (Antony & The Johnsons).
Euro
50,00
codice 3514257
scheda
Casimir daniel Boxed in (ltd.)
LP2 [edizione] nuovo  stereo  uk  2022  jazz re:freshed 
jazz
Edizione limitata, vinile doppio, label custom a colori, catalogo JRF0030LP. Pubblicato nel maggio del 2022 dalla Jazz Re:freshed, il primo album solista di Daniel Casimir, compositore, bassista elettrico e contrabbassista basato a Londra, già autore nel 2017 dell'ep "Escapee", e nel 2019 di un lp in collaborazione con la cantante jazz Tess Hirst, "These days"; ha anche suonato nel quartetto della sassofonista Camilla George. "Boxed in" è stato inciso da un quintetto composto da Daniel Casimir (contrabbasso), Moses Boyd (batteria), Al Maxsween (tastiere), Nubya Garcia (sax tenore) e James Copus (tromba), accompagnati dalla cantante Ria Moran, da una sezione di ottoni composta da Sean Gibbs (tromba), Andy Davies (tromba), Tom Dunnet (trombone) e Rosie Turton (trombone), da una sezione legni composta da Faye MacCalman (clarinetto), Samuel Rapley (clarinetto) e Gareth Lockrane (flauto) e da una sezione di archi composta da Rebekah Reid (violino), Rhiannon Dimond (violino), Julia Dos Reis (viola) e Miranda Lewis (violoncello). L'album si regge sull'equilibrio di un moderno jazz elettroacustico ed avvolgenti arrangiamenti orchestrali dal sapore pop / soul espresso con eleganza e compostezza, mentre la ritmica si muove con patterns lontani dal jazz tradizionale, in favore di un ibrido fra funk, r'n'b e pop moderno, scandito da battiti per lo più regolari. Alcuni brani sono addolciti dalla morbida voce di Ria Moran, suadente e soffusa; molto belle le parti di tromba, dai richiami davisiani con i loro toni agrodolci, composti ed un po' notturni. Questa la scaletta: "Safe (part I)", "Boxed in", "New waters", "Your side", "Safe (part II)", "Get even", "Safe (part III)", "Into the truth", "The truth", "Rewind the time", "Outro".
Euro
29,00
codice 2113122
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  ponderosa 
world
Vinile pesante, catalogo LP22. Pubblicato nel febbraio del 2022 dalla Ponderosa, il nuovo album di Antonio Castrignano', successivo a "Aria caddhipulina" (2018). Inciso con la collaborazione del polistrumentista turco Mecan Dede, di Don Rico, dai Sud Sound System (con cui Castrignano' duetta in "Nina"), Enzo Avitabile (in "Masseria boncuri") e la suonatrice di kora Sona Jobarteh (in "Si picculina"), "Babilonia" è un viaggio musicale che, partendo dal Salento, si addentra in tradizioni differenti, mediterranee e non (Africa sub-sahariana, Turchia, India), dalle quali l'autore trae ispirazione nel costruire brani evocativi e carichi di trasporto, che verrebbe da collocare nel vasto microcosmo della world music, anche per l'impiego, accanto ad espressioni canore e strumentali folk, di sonorità elettriche e moderne; molto forte è anche il senso di coralità, e quindi di umanità, che queste canzoni esprimono. Nato nel 1977 a Galatina, Lecce, Antonio Castrignano' è un musicista ed autore legato alla musica popolare salentina fin dall'adolescenza, ma è stato capace di elaborare un proprio linguaggio personale che, partendo da quelle radici, si è arricchito di ispirazioni differenti, dal rock allo art pop e ad altre tradizioni etniche, ed ha sposato la vitalità insita nella musica salentina con la modernità di un mondo e di un Mediterraneo intercomunicanti nei loro paesi e continenti. Castrignano' ha lavorato anche nell'ambito delle colonne sonore, ad esempio per il film "Bellas mariposas" di Salvatore Mereu (2012); fra i suoi album, sono usciti su Ponderosa "Fomenta" (2016), "Aria caddhipulina" (2018) e "Babilonia" (2022).
Euro
27,00
codice 3514180
scheda
Cat power Covers (180 gr. ltd. gold vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  domino 
indie 90
Edizione limitata in vinile da 180 grammi in vinile color oro, allegato codice per il download digitale dell'album, inner sleeve con foto e crediti, label nera con scritte bianche, catalogo WIGLP469. Pubblicato nel gennaio del 2022 dalla Domino, l'undicesimo album in studio, successivo a "The wanderer" (2018). "Covers" è il terzo album di cover della carriera di Cat Power: la cantante rivisita a modo suo canzoni amate, fra cui "I'll be seeing you", un tempo parte del repertorio della grande Billie Holiday, qui cantata in tributo allo scomparso Philippe Zdar, produttore che aveva collaborato con Cat Power nell'album "Sun" del 2012, "A pair of brown eyes" dei Pogues, "Here comes a regular" dei Replacements, "Bad religion" del rapper Frank Ocean o "Against the wind" di Bob Seeger, un vasto ventaglio di autori e stili molto differenti, che qui riceve un trattamento organico e coerente da Cat Power e la sua piccola band di supporto, inquadrandosi in un'atmosfera malinconica, autunnale ed introspettiva, con sonorità avvolgenti, dilatate e rotonde, e con una voce dall'emotività calda quanto composta e talora dolente. Questa la scaletta completa: "Bad religion", "Unhate", "Pa pa power", "White mustang", "A pair of brown eyes", "Against the wind", "Endless sea", "These days", "It wasn't god who made honky tonk angels", "I had a dream joe", "Here comes a regular", "I'll be seeing you". Proveniente dal sud degli Stati Uniti, la cantautrice Chan Marshall si trova a New York intorno alla meta' degli anni '90, quando Steve Shelley dei Sonic Youth la vede esibirsi mentre apre un concerto di Liz Phair. Shelley la incita ad incidere. Sotto il nome di Cat Power la cantautrice pubblica quindi ''Dear sir'' (1995) e ''Myra Lee'' (1996), incisi con la collaborazione di Shelley e di Tim Foljahn dei Two Dollar Guitar; poco dopo firma con la Matador, che pubblica il secondo lp ''What would the community think' (1996) ed il terzo acclamato ''Moon pix'' (1998). Il suo stile, definito da alcuni ''gothic folk'', e' contraddistinto da atmosfere oscure e malinconiche, fortemente evocative, fra indie e musica d'autore semi acustica.
Euro
31,00
codice 2110079
scheda
Cave nick seven psalms
10" [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  cave things 
punk new wave
Minialbum in formato 10", copertina senza barcode, textured in rilievo e con scritte dorate in rilievo "embossed" sul fronte e sul retro, in cartoncino verde anche all' interno. Pubblicato nel luglio del 2022, "Seven Psalms" contiene sette tracce parlate ("spoken word") più una lunga traccia strumentale di 12 minuti, registrata con il fido Warren Ellis durante le sessions dell’ultimo album “Carnage“. Queste le note diffuse dal distributore, attribuite allo stesso artista australiano: “Durante il lockdown ho scritto un certo numero di salmi, o piccoli canti sacri, uno al giorno per una settimana. I sette salmi sono presentati come una lunga meditazione: su fede, rabbia, amore, dolore, misericordia, sesso e lode. Un'offerta velata, contemplativa, nata da un tempo incerto. Spero che ti piaccia. Questa la lista dei brani: 1 How Long Have I Waited? 2 Have Mercy On Me 3 I Have Trembled My Way Deep 4 I Have Wandered All My Unending Days 5 Splendour, Glorious Splendour 6 Such Things Should Never Happen 7 I Come Alone And To You 8 Psalm Instrumental.
Euro
29,00
codice 3029125
scheda
Cave nick sings more modern classics
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  b-vis 
punk new wave
Realizzazione del 2022, private press, seguito del quasi omonimo "Sings the modern classics and songs from the silver screen" del 2021. Vinile verde/grigio con effetto marmorizzato, copertina senza barcode, etichetta rosa e bianca con scritte bianche e nere. Contiene dodici brani del grande artista australiano, perlopiu' di difficile reperibilita', in gran parte covers, alcuni dei quali provenienti dalle tante colonne sonore a cui Cave ha collaborato (fino poi a realizzarne diverse in collaborazione con Warren Ellis). Questa la lista completa dei brani: "Disco 2000", "Let It Be" (cover dai Beatles, dalla colonna sonora del film "I Am Sam"), "Mojo" (dalla colonna sonora del film "Mojo"), "The Kiss Of Love" (dalla colonna sonora del film "Sam Brown"), "I Just Dropped In (To See What Condition My Condition Was In)" (eseguita con i Die Haut, dal loro album "Headless Body In Topless Bar" del 1988), "I'm Your Man" (cover da Leonard Cohen), "Cosmic Dancer" (cover dai T-Rex), "Money And Run", "The Farewell Song" (dalla colonna sonora "Go For Gold"), "Ramblin' Mind" (brano di Jeffrey Lee PIerce dei Gun Club), "The Breaking Hands" (cover dai Gun Club, registrata con Bebbie Harry dei Blondie), "Shine On Me" (traditional).
Euro
24,00
codice 3029436
scheda
Chameleons edge sessions (live from the edge)
LP2 [edizione] nuovo  stereo  usa  2022  metropolis 
punk new wave
Doppio album, copertina apribile; pubblicato nel 2022 (a giugno, in questa versione vinilica), questo album vede il ritorno della amata sigla Chameleons, chiusa la parentesi ChameleonsVox, poiche', dopo circa un ventennio, Reg Smithies, uno dei due chitarristi della formazione originale, si e' riunito al cantante e bassista Mark Burgess, con i due accompagnati dal chitarrista Chris Oliver e dal batterista Stephen Rice, gia' con Burgess nei ChameleonsVox. Il frutto di questo ennesimo tassello nella lunga storia della cult band inglese di Manchester e' questo disco registrato live in studio nel maggio del 2021 (fu all' epoca trasmesso in streaming), con il gruppo, in splendida forma, intento ad eseguire scintillanti ed intense versioni di alcuni dei suoi brani piu' classici, talora in versioni particolarmente estese che incorporano citazioni di brani di altri artisti (l' esecuzione di "Soul of Isolation" si apre a citazioni prima di "The End" dei Doors e poi di "Eleanor Rigby" dei Beatles, mentre quella di "Singing Rule Britannia" cita "Transmission" dei Joy Division". Sette brani, contenuti nelle prime tre facciate ("A Person Isn't Safe Anywhere These Days", "Return Of The Roughnecks", "Up The Down Escalator", "Anyone Alive", "Soul In Isolation", "Singing Rule Britannia (As The Walls Close In)", "Second Skin"), mentra la quarta facciata contiene tre brani registrati in periodi diversi dai ChameleonsVox, alle prese con versioni inedite di "Sychopants" (versione registrata con un altro storico membro dei Chameleons, il batterista John Lever, purtroppo morto nel 2017) ed "Heaven" (tra i pochi brani originali del gruppo, perlopiu' intento ad eseguire i vecchi brani dei Chameleons) ed "Ever After", brano poco noto dei "vecchi" Chameleons. I Chameleons sono stati uno dei gruppi piu' originali prodotti dalla perfida albione nella prima meta' degli '80, sebbene purtroppo scandalosamente ignorati dalla critica musicale di quel paese, e destinati anche per questo, nonostante l'incrollabile culto di cui sono stati fatti oggetto, ad un riconoscimento postumo importante ma mai pari agli effettivi meriti. La musica di questo gruppo, sospesa tra post punk e psichedelia, delicata e maestosa insieme, sognante ed oscura, con testi immaginifici e poetici, ha pochi eguali nell'ambito del post punk inglese. Reg Smithies, Dave Fielding, e Mark Burgess si conoscono dall'infanzia, vengono tutti da Middleton, sobborgo a nord di Manchester. Formano i Chameleons, cominciano a farsi conoscere in ambito locale, ma colpiscono presto l'attenzione del grande John Peel, leggendario DJ di Radio 1, che contribuisce alla diffusione del loro primo singolo, inciso per la Epic. Nel frattempo i Chameleons sono diventati quattro, con l'inserimento del batterista John Lever. Sono anni di grande fermento per la scena musicale britannica, i gruppi candidati a diventare "the next big thing" sono molti, e anche i quattro di Middleton possono giocare lo loro carte. Nel 1983 esce il primo album, "Script of the Bridge", un gioiello che e' salutato con favore da buona parte della critica specializzata. "They could be the next underground Cult, or the next U2", scrive Carole Linfield a chiusura della recensione pubblicata su Sounds. Il suono vigoroso dei Chameleons, con i crescendo delle chitarre e le pulsazioni decise del basso e della batteria, trova l'espressione compiuta nella voce profonda di Burgess, autore di tutti i testi. Si trovano molti rimandi ai suoni Sixties, e' forte l'influenza dark dei contemporanei Cure e Echo & the Bunnymen, e a tratti si riconosce la stessa intensita' degli irlandesi U2. Il disco e' un autentico gioiello, insieme elegante ed energico, melodico e intenso, qualche pezzo ha la potenzialita' per diventare un grande successo, ma per il grande pubblico i Chameleons restano poco conosciuti. Nel 1985 esce un secondo album, "What Does Anything Mean? Basically", che rimane all'altezza del precedente, e ugualmente porta consensi di critica e un successo solo parziale nel riscontro con un pubblico piu' vasto. Pero' la fama dei Chameleons si e' estesa a molti paesi europei, e l'interesse delle grandi case discografiche apre nuove prospettive per il loro futuro commerciale. Nel 1986 firmano per la potente Geffen, e poco dopo esce il terzo album, "Strange Times", destinato a una forte promozione sul mercato statunitense. Sono sulla rampa di lancio per il grande successo, sono in molti a credere che arriveranno al grande pubblico come sta accadendo ai Cure. E invece la fine del gruppo giunge improvvisa, a troncare anche i sogni dei discografici, all'indomani della morte del manager Tony Fletcher. Come se fosse venuto meno il collante, la ragione per essere un gruppo, i quattro Chameleons si separano bruscamente all'inizio del 1987. La storia finisce li', o almeno sembra. Per quasi tredici anni la storia comune dei quattro sembra davvero chiusa. Mark Burgess continua nel suo percorso dando vita in successione a The Sun and the Moon, Mark Burgess & the Sons of God, Invincible, Mark Burgess & Yves Altana. Pubblica dischi di costante insuccesso commerciale, continua l'attivita' dal vivo, e soprattutto scopre che l'affetto per i Chameleons non si e' spento, ma se possibile si e' rafforzato con gli anni. Le vendite dei tre album continuano a dare qualche frutto, i vecchi e i nuovi fans non smettono di chiedere a Burgess di suonare i classici del gruppo, e ancora piu' singolare e' il fatto che stelle come Liam Gallagher degli Oasis dichiarino pubblicamente il loro debito verso il gruppo di Middleton.
Euro
40,00
codice 2113202
scheda
Chenaux eric Say laura
Lp [edizione] nuovo  stereo  can  2022  constellation 
indie 2000
vinile 180 grammi, poster, coupon per download digitale, adesivo su cellophane, copertina ruvida. Un album scarnificato nei suoni che contrappone un canto seducente, per il maturo artista canadese, una sapiente miscela di folk, minimalismo elettronico, jazz ed avanguardia. Eric Chenaux e' stato una delle principali figure dell'Underground di Toronto: chitarrista e membro di Phleg Camp e LifeLikeWeeds dai primi anni '90, fondatore della Rat Drifting nel 2000 insieme a Martin Arnold, ha suonato in molte delle uscite dell'etichetta, su lavori di gruppi quali Reveries, Draperies, Drumheller. Debutta nel 2006 con l'album ''Dull lights'' su Constellation, dopo forti pressioni dell'etichetta che lo invita piu' volte all'incisione; gli fara' seguito nel 2008 ''Sloppy ground''.
Euro
29,00
codice 2110310
scheda
Chk chk chk !!! Let it be blue
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  warp 
indie 2000
coupon per download digitale. Il nono album in studio per il gruppo uscito dopo "wallop" del 2019. Band di Sacramento, California, nata nel 1996 dalle ceneri del gruppo hardcore Yah Mos, e con l'idea di suonare una musica che fosse ballabile. Ai componenti originari di Yah Mos si uniranno altri musicisti fino a formare una sorta di ensemble di otto elementi, con una strumentazione che include oltre a chitarre, basso e batteria, anche percussioni e strumenti a fiato quali sax e tromba. La musica dei !!! (Chk Chk Chk) presenta una parte ritmica predominante in cui grooves di tipo funk si fondono a sonorità dance punk spigolose e nervose che rimandano a Gang of Four, Contortions. Tre dei membri del gruppo fanno anche parte degli Out Hud. Il primo album del gruppo "!!!" e' stato pubblicato dalla Gold Standards Laboratories nel 2000, seguito da "Louden Up Now" per la Touch & Go, considerato uno dei migliori albums del 2004, e tre anni dopo, per l'etichetta inglese Warp, l'attesissimo "Myth Takes".
Euro
29,00
codice 2111050
scheda
Cloakroom Dissolution wave (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  relapse 
indie 2000
edizione limitata in vinile color mostarda, adesivo su cellophane, copertina apribile. Il terzo album dopo "time well" del 2017, descritto dal gruppo come concept album di fantascienza sulla ricostruzione del mondo artistico dopo un evento catastrofico, l'onda dissolutiva che ha cancellato tutta l'arte esistente ed il pensiero astratto dalla terra . Indie rock che viaggia nei filoni post-rock / emo / shoegaze e tocchi stoner, dove chitarre massicce e distorte si fondono ad atmosfere oniriche e dilatate. Riferimenti a Nothing, True widow, Diiv. Trio americano formatosi nel 2012 a Michigan City, nell'Indiana, composta dal chitarrista/cantante Doyle Martin, ex del gruppo pop-punk dei Grown-Ups , dal batterista Brian Busch e dal bassista Bobby Markos. Debuttano nel 2013 con l'ep "infinity" seguito nel 2015 dal primo lp "further out", passano sulla prestigiosa Relapse dove escono il secondo album, "Time Well" del 2017 e "Dissolution wave" nel 2022. Musicalmente propongono una interessante miscela sospesa tra post-rock, emo, stoner e shoegaze britannico di inizi anni 90.
Euro
30,00
codice 2109506
scheda
Cola (ought) Deep in view
Lp [edizione] nuovo  stereo  cze  2022  firetalk 
indie 2000
adesivo su cellophane. Deep in View è l'album di debutto dei Cola gruppo formato dagli ex membri degli Ought Tim Darcy (voce, chitarra) e Ben Stidworthy (basso) insieme a Evan Cartwright (batteria). Rispetto agli Ought il nuovo gruppo offre una scrittura più lineare alla forma canzone, mantenendo comunque vicinanze allo stile che presentava la vecchia band. Un disco che scorre piacevolmente nei sui , brevi, 34 minuti, con brani solidi di indie rock con arrangiamenti e registrazione minimali . Gruppo canadese di Montreal ex Ought, suonano un post punk metropolitano figlio della Grande Mela, spigoloso e narrativo, fra Television e Velvet Undergrond, ed anche Sonic Youth e Talking Heads primo periodo. Altri elementi che emergono dall'ascolto oltre le sopraindicate caratteristiche, sono le chitarre talvolta jangle alla Feelies e una ritmica punk funk alla Fugazi
Euro
31,00
codice 2112365
scheda
Constant smiles Paragons (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2022  sacred bones 
indie 2000
edizione limitata in vinile color vinaccia, coupon per download digitale. Il primo album del gruppo per la Sacred Bones con al centro il prolifico cantautore/produttore/cantante/polistrumentista Ben Jones, che fonde il cantautorato degli anni 70 americano con elementi indie-rock dell'underground a stelle e strisce, dream-pop e shoegaze, riferimenti a Yo la tengo, Beach fossils, Clientele, Galaxie 500. Progetto che va avanti dagli inizi degli anni 2000, ha pubblicato online vari lavori autoprodotti.
Euro
29,00
codice 2107305
scheda
Cooper alice live from astroturf (ltd apricoat)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  ear music / edel 
rock 60-70
Edizione limitata in 9000 copie, numerate a mano sul retro, in vinile pesante color albicocca ("apricoat", copertina apribile in tinta arancio), in cartoncino colorato bianco e rosa all' interno, adesivo di presentazione sul cellophane, allegato booklet e Dvd del concerto. Per la prima volta in vinile, la testimonianza della reunion avvenuta nell'ottobre 2015 della grande band scioltasi quaranta anni prima, per lasciare al solo suo frontman la ragione sociale, con cui ormai tutti identifichiamo il cantante (vero nome Vincent Damon Furnier); e' stato il proprietario di un negozio di dischi e superfan Chris Penn a convincere la formazione originale a riunirsi per una performance molto speciale nel suo negozio di dischi Good Records a Dallas, in Texas. Alice Cooper (voce), Michael Bruce (chitarra), Dennis Dunaway (basso) e Neal Smith (batteria) sono stati raggiunti sul palco dall'attuale chitarrista di Alice, Ryan Roxie (che sostituisce il defunto Glen Buxton). Un concerto sorprendente, con un entusiasmo palpabile sia tra il pubblico che tra i musicisti. Lo storico spettacolo di reunion, che comprendeva classici di tutti i tempi come "No More Mr. Nice Guy", "I'm Eighteen" e "School's Out", è ora disponibile per la prima volta in tutto il mondo. Fortunatamente l'evento è stato documentato. "Live From The Astroturf, Alice Cooper" (montato e diretto da Steven Gaddis) ha fatto il giro del mondo con il plauso dei fan della musica e dei giornalisti rock. Il documentario ha vinto numerosi premi per la sua copertura dello storico evento. Ora tutti i fan di Alice Cooper e gli amanti della musica rock di tutto il mondo possono godersi questo film, incluso come bonus video in questo album dal vivo. Ecco la lista dei brani: 1 The Eighth Wonder of the World... (Intro) 2 Caught in a Dream (Live from the Astroturf) 3 Be My Lover (Live from the Astroturf) 4 Whatever He's Doing It's Illegal (Banter) 5 I'm Eighteen (Live from the Astroturf) 6 We Haven't Done This One in About, What, 40 Years? (Banter) 7 Is It My Body (Live from the Astroturf) 8 Threatened for a Month (Banter) 9 No More Mr. Nice Guy (Live from the Astroturf) 10 I Guess Things Are Getting Better for You (Banter) 11 Under My Wheels (Live from the Astroturf) 12 It's a Dangerous Place to Be (Banter) 13 School's Out (Live from the Astroturf) 14 More Fun Than It's Supposed to Be (Banter) 15 Elected (Live from the Astroturf) 16 School's Not Over Until You Vote (Outro) 17 Desperado (Instrumental) (Live from the Astroturf)
Euro
43,00
codice 3029574
scheda
Cooper alice live from astroturf (ltd curacao)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  ear music / edel 
rock 60-70
Edizione limitata in 5000 copie, numerate a mano sul retro, in vinile pesante "curacao", copertina apribile in tinta azzurra, in cartoncino colorato bianco e rosa all' interno, adesivo di presentazione sul cellophane, allegato booklet e Dvd del concerto. Per la prima volta in vinile, la testimonianza della reunion avvenuta nell'ottobre 2015 della grande band scioltasi quaranta anni prima, per lasciare al solo suo frontman la ragione sociale, con cui ormai tutti identifichiamo il cantante (vero nome Vincent Damon Furnier); e' stato il proprietario di un negozio di dischi e superfan Chris Penn a convincere la formazione originale a riunirsi per una performance molto speciale nel suo negozio di dischi Good Records a Dallas, in Texas. Alice Cooper (voce), Michael Bruce (chitarra), Dennis Dunaway (basso) e Neal Smith (batteria) sono stati raggiunti sul palco dall'attuale chitarrista di Alice, Ryan Roxie (che sostituisce il defunto Glen Buxton). Un concerto sorprendente, con un entusiasmo palpabile sia tra il pubblico che tra i musicisti. Lo storico spettacolo di reunion, che comprendeva classici di tutti i tempi come "No More Mr. Nice Guy", "I'm Eighteen" e "School's Out", è ora disponibile per la prima volta in tutto il mondo. Fortunatamente l'evento è stato documentato. "Live From The Astroturf, Alice Cooper" (montato e diretto da Steven Gaddis) ha fatto il giro del mondo con il plauso dei fan della musica e dei giornalisti rock. Il documentario ha vinto numerosi premi per la sua copertura dello storico evento. Ora tutti i fan di Alice Cooper e gli amanti della musica rock di tutto il mondo possono godersi questo film, incluso come bonus video in questo album dal vivo. Ecco la lista dei brani: 1 The Eighth Wonder of the World... (Intro) 2 Caught in a Dream (Live from the Astroturf) 3 Be My Lover (Live from the Astroturf) 4 Whatever He's Doing It's Illegal (Banter) 5 I'm Eighteen (Live from the Astroturf) 6 We Haven't Done This One in About, What, 40 Years? (Banter) 7 Is It My Body (Live from the Astroturf) 8 Threatened for a Month (Banter) 9 No More Mr. Nice Guy (Live from the Astroturf) 10 I Guess Things Are Getting Better for You (Banter) 11 Under My Wheels (Live from the Astroturf) 12 It's a Dangerous Place to Be (Banter) 13 School's Out (Live from the Astroturf) 14 More Fun Than It's Supposed to Be (Banter) 15 Elected (Live from the Astroturf) 16 School's Not Over Until You Vote (Outro) 17 Desperado (Instrumental) (Live from the Astroturf)
Euro
43,00
codice 3029573
scheda
Cosey fanni tutti (throbbing gristle) Delia derbyshire - the myth and the legendary tapes - original soundtrack recordings" (clear vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  uk  2022  conspiracy international 
punk new wave
Vinile trasparente, inner sleeve con artwork in bianco e nero, label in varie tonalità di blu su di una facciata e di rosa / magenta sull'altra, scritte bianche, catalogo CITDELIALP2022. Pubblicato nel settembre del 2022 dalla Conspiracy International, il terzo album solista di Cosey, successivo a "Tutti" (2019), contiene le musiche originali da lei composte per l'acclamato documentario biografico sulla grande compositrice elettronica sperimentale Delia Derbyshire (1937-2001), diretto dalla regista ed attrice Caroline Catz, intitolato "Delia Derbyshire: The Myths And The Legendary Tapes". Cosey elabora una sonorizzazione elettronica che si ispira alle rivoluzionarie idee musicali della Derbyshire (autrice della celebre sigla della serie televisiva "Dr. Who"), un'artista spesso sottovalutata ma che ha esercitato una riconosciuta influenza su generazioni successive di musicisti, dalla techno di Aphex Twin ed Orb alle oscillazioni cosmico-psichedeliche di Sonic Boom e del suo progetto E.A.R.; le partiture oscure, oniriche, oscillanti, minimaliste ed evocatrici di scenari fantascientifici create da Cosey Fanni Tutti ricamano un'atmosfera misteriosa e dilatata, che si ricollega apertamente al microcosmo sonico di Delia. Questa la scaletta: "Cornet Lament", "Four Bebe", "Sirens", "Delia Tones", "Animals", "Psychedelic Projections", "Reverse Adrenalin", "Snuff Chorus", "Cosmic Static Noise Wasps", "An Individualist", "Ceiling Of Sickening Sound", "Dream Dinner Party", "Guitar (Twickenham Studio 3)", "Labyrinthine", "Tatum Ergo". Cosey Fanni Tutti e' una musicista e performance artist britannica attiva dalla fine degli anni '60 in progetti radicali e multimediali, a partire dai COUM con Genesis P-Orridge, con il quale formera' poi i Throbbing Gristle insieme a Chris Carter e Peter Christopherson. Dopo lo scioglimento di quel seminale gruppo industrial, Chris Carter e Cosey Fanni Tutti decidono nel 1981 di proseguire insieme la propria attivita' musicale. Nascono cosi' Chris And Cosey, dediti ad esplorare le possibilita' della musica elettronica e del synth pop piu' oscuro, con toni sensuali e ''dark'' ed influenze minimaliste, attraverso lavori che sono da alcuni considerati pionieristici nell'ambito della trance e della musica elettronica degli anni '90. Il duo resta nel corso del tempo relegato allo status di cult band, producendo una vasta discografia che si estende oltre l'inizio del nuovo secolo, quando Chris And Cosey cambiano nome in Carter Tutti.
Euro
29,00
codice 2115033
scheda
Costello elvis the boy named if
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  emi 
punk new wave
Doppio album, copertina apribile, adesivo di presentazione sul cellophane, inner sleeves. Pubblicato nel gennaio 2022, a distanza di due anni dal precedente "Hey Clockface", il nuovo album dell' artista inglese. Descrizione completa a seguire.
Euro
43,00
codice 2109139
scheda

Page: 3 of 14


Pag.: oggetti: