Hai cercato:  dall'anno 70 all'anno 79 --- Titoli trovati: : 7242
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Zeros don't push me around (180 gr.)
lp [edizione] seconda stampa  stereo  usa  1977  bomp! 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
copia ancora incellophanata, seconda stampa del 2004, in vinile nero pesante 180 grammi, come da adesivo sul cellophane, corredata di inner sleeve con foto e note, etichetta gialla con logo rosso, nero e giallo, catalogo BLP4035-180. Uscita per la prima volta nel 1991, la favolosa uscita postuma curata dalla Bomp del compianto Greg Shaw, dedicata alla grandissima punk band californiana di Chula Vista, il quartiere messicano di Los Angeles, della cui magnifica prima scena punk furono tra le primissime band, attivi sin dal 1976, guidati dal chitarrista Robert Lopez (oggi piu' noto come El Vez, reincarnazione messicana di Elvis) e dal chitarrista e cantante Javier Escovedo (fratello di Alejandro Escovedo che all' epoca militava nei leggendari Nuns e poi formera' i Rank & File). Nella loro musica grezza ed essenziale, favolosamente "cool", legata tanto all' immediatezza dei Ramones quanto a quella del garage americano dei 60's, la quintessenza del punk rock, qui rappresentata dai sei indimenticabili brani dei tre unici singoli da loro pubblicati, tra il 77 e l' 80, a cui si aggiungono altri 6 imperdibili inediti registrati in studio nello stesso arco temporale, prima dello scioglimento del gruppo, peraltro dinuovo insieme negli anni '90, con un paio di albums all' attivo. L' eccitante "Don't Push Me Around", un vero anthem indimenticabile, e la strascicata "Wimp" sono i due brani del primo storico singolo uscito nell' agosto del 1977 per la Bomp, tra i piu' belli di tutto il punk rock americano; il favoloso power pop di "Beat Your Heart Out" e l' anfetaminica "Wild Weekend" quelli del secondo 7", dello stesso anno e sempre su Bomp; con "They Say That Everything's Allright", ispirata ai primi Who, e con il 60's pop punkizzato di "Geting Nowhere Fast" arriviamo al terzo ed ultimo singolo, pubblicato nel 1980 su Test Tube. Tra gli inediti, favolose "Main Street Brat" e "Handgrenade Heart", all' altezza del primo singolo di cui sono probabili outtakes, la grezzissima e primitiva ma bellisssima "Cosmetic Couple", tra i primissimi brani composti dalla band, una versione alternativa di "Beat Your Heart Out"....Prima della reunion il bassista Hector Penalosa aveva suonato a San Francisco con i Wolverines ed i Flying Color, Escovedo aveva formato i True Believers con il fratello Alejandro, mentre Lopez prima di diventare El Vez suono' pure negli effimeri Catholic Discipline. Impossibile farne a meno.
Euro
26,00
codice 259755
scheda
Zeros don't push me around (ltd. purple vinyl)
lp [edizione] ristampa  stereo  usa  1977  bomp! 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
copia ancora incellophanata, ristampa del 2013, IN VINILE COLOR VIOLA CON EFFETTO MARMORIZZATO, con copertina senza barcode pressoche' identica alla prima tiratura, corredata di inner sleeve con foto e note, etichetta gialla con logo Bomp! rosso in alto, catalogo BLP4035. Uscita per la prima volta nel 1991, la favolosa uscita postuma curata dalla Bomp del compianto Greg Shaw, dedicata alla grandissima punk band californiana di Chula Vista, il quartiere messicano di Los Angeles, della cui magnifica prima scena punk furono tra le primissime band, attivi sin dal 1976, guidati dal chitarrista Robert Lopez (oggi piu' noto come El Vez, reincarnazione messicana di Elvis) e dal chitarrista e cantante Javier Escovedo (fratello di Alejandro Escovedo che all' epoca militava nei leggendari Nuns e poi formera' i Rank & File). Nella loro musica grezza ed essenziale, favolosamente "cool", legata tanto all' immediatezza dei Ramones quanto a quella del garage americano dei 60's, la quintessenza del punk rock, qui rappresentata dai sei indimenticabili brani dei tre unici singoli da loro pubblicati, tra il 77 e l' 80, a cui si aggiungono altri 6 imperdibili inediti registrati in studio nello stesso arco temporale, prima dello scioglimento del gruppo, peraltro dinuovo insieme negli anni '90, con un paio di albums all' attivo. L' eccitante "Don't Push Me Around", un vero anthem indimenticabile, e la strascicata "Wimp" sono i due brani del primo storico singolo uscito nell' agosto del 1977 per la Bomp, tra i piu' belli di tutto il punk rock americano; il favoloso power pop di "Beat Your Heart Out" e l' anfetaminica "Wild Weekend" quelli del secondo 7", dello stesso anno e sempre su Bomp; con "They Say That Everything's Allright", ispirata ai primi Who, e con il 60's pop punkizzato di "Geting Nowhere Fast" arriviamo al terzo ed ultimo singolo, pubblicato nel 1980 su Test Tube. Tra gli inediti, favolose "Main Street Brat" e "Handgrenade Heart", all' altezza del primo singolo di cui sono probabili outtakes, la grezzissima e primitiva ma bellisssima "Cosmetic Couple", tra i primissimi brani composti dalla band, una versione alternativa di "Beat Your Heart Out"....Prima della reunion il bassista Hector Penalosa aveva suonato a San Francisco con i Wolverines ed i Flying Color, Escovedo aveva formato i True Believers con il fratello Alejandro, mentre Lopez prima di diventare El Vez suono' pure negli effimeri Catholic Discipline. Impossibile farne a meno.
Euro
25,00
codice 257152
scheda
Zevon warren Excitable boy
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1978  music on vinyl 
rock 60-70
ristampa in vinile 180 grammi per audiofili, copertina pressoché identica alla prima tiratura, corredata di inserto con testi e foto. Pubblicato in Usa nel febbraio del 1978 dopo "Warren Zevon" e prima di "Bad Luck Streak In Dancing School", giunto al numero 20 delle classifiche Usa e non entrato in quelle Uk, il terzo album. Seguito del fortunatissimo omonimo lavoro, "Excitable Boy", contiene il brano piu' celebre della sua carriera "Werewolves of London," oltre ad altre starordinarie canzoni, quali "Roland the Headless Thompson Gunner," "Lawyers, Guns and Money," ''Exitable Boy'', album furioso e melodico, ironico e sognante, vicino sia alla musica d'autore che all' FM pop groove e' considerato dalla critica usa come uno straordinario testimone del rock cantautoriale della seconda meta' del decennio.
Euro
31,00
codice 2129903
scheda
Zevon warren Wanted Dead or Alive
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1970  imperial 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima rara stampa americana, copertina (con foro promozionale in basso a destra) che riporta, in questa sua prima titratura, semplicemente il cognome "Zevon" senza il nome sul fronte copertina e sull' etichetta, etichetta nera e verde, catalogo LP-12456, copia pressata negli stabilimenti Research Craft di Los Angeles, California, con un "pressing ring" situato a 1,5 cm. dal bordo dell' etichetta. Pubblicato nel gennaio del 1970 prima di "Warren Zevon", non entrato nelle classifiche americane, non pubblicato all' epoca in Uk. Il primo album. Considerato da molta della critica come uno dei migliori esordi del genere singer-songwriter (cantautori, in italiano), contiene gia' tutta l' energia e la spettrale bellezza che sbocceranno nel successivo e lungamente atteso secondo album. ''Wanted Dead or Alive'' mostra Zevon che si evolve dal blues attarverso il folk acquisendo un proprio stile che gli garantira' uno spazio nella difficile e competitiva scena di Los Angeles. Tra i brani contenuti la bellissima versione di "Iko-Iko", eseguita in uno stile memore del dancehall e la sua composizione "Hitch-Hikin' Woman". Tra i musicisti che partecipano al disco, il bassista Skip Battin (Evergreen Blueshoes, Byrds, New Riders of Purple Sage e Flying Burrito Bros, oltre che solista).
Euro
65,00
codice 257257
scheda
Zevon warren Warren Zevon
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1976  music on vinyl 
rock 60-70
ristampa in vinile 180 grammi per audiofili, pressocche' identica alla prima tiratura uscita in Usa su Asylum, completa dell'inserto con testi da un lato e foto dell' autore dall' altro. Pubblicato in usa nel giugno del 1976 dopo '' Wanted Dead Or Alive'', non entrato nelle classifiche Usa ne' in quelle Uk. Il secondo album, sostanzialmente un nuovo esordio solista dopo il primo lavoro del 1970. Prodotto da Jackson Browne, e registrato con Lindsey Buckingham, Glenn Frey, Don Henley, David Lindley, Stevie Nicks, Bonnie Raitt, Waddy Wachtel, Carl Wilson. Warren Zevon, all' uscita del suo secondo album, era conosciutissimo nell' ambiente degli addetti ai lavori , aveva scritto per i Turtles e suonato per e con innumerevoli musicisti della scena di Los Angeles, il suo debutto come cantante era avvenuto con ''Wanted Dead or Alive'', ed era ora un esponente di punta della cosiddetta '' L.A.'s Mellow Mafia'', sconosciuto pero' ancora al grande pubblico. La sua musica tuttavia era diversissima da quella dei suoi ''colleghi'' , quali gli Eagles o i Fleetwood Mac, ed era basata piu' che sui suoni e gli arrangiamenti sulla intensita' espressiva di brani ora segnati da una ironia spesso pungente ed amara ora furiosi. Il disco parla di ladri e pistoleri del vecchio West, solitari disadattati, personaggi sempre sul'orlo della perdizione e della follia, ed anche la sua visone della citta' e' peculiare e vista da una angolazione ''diversa'', come in "Join Me in L.A." e "Desperados Under the Eaves". Le melodie sono raffinatissime e la straordinaria perizia dei musicisti che lo accompagnano rappresenta lo stato dell'arte del genere; la fama di questo lavoro negli States e' straordinaria ed e' considerato pressoche' unanimemente dalla critica e dagli ascolatori piu' attenti come un capolavoro assoluto del rock cantautoriale californiano.
Euro
31,00
codice 2123082
scheda
Zingale Peace
Lp [edizione] nuovo  stereo  isr  1977  black gold 
rock 60-70
Edizione limitata a 500 copie, copertina apribile senza barcode, inserto con foto e ricche note. Ristampa del 2015 ad opera della israeliana Black Gold (presentata come la prima legittima in assoluto), pressoche' identica alla molto rara prima tiratura nella sua forma promozionale, caratterizzata da un missaggio e da un ordine dei brani diverso rispetto alla versione definitiva. Originariamente pubblicato in Israele nel 1977 dalla Krypton, il primo ed a lungo unico leggendario album degli israeliani Zingale; un secondo album, con una formazione che include solo alcuni membri originari, e' uscito nel 2008 con il titolo di ''The bright side''. Band composta all'epoca di ''Peace'' da otto elementi, gli Zingale si formarono nel 1974 e divennero uno dei gruppi di rock progressivo piu' moderni di Israele, riuscendo a pubblicare solo questo album, cantato in inglese, senza terminare un album in lingua ebraica che era stato cominciato, anche per tensioni interne dovute a questioni artistiche che li portarono allo scioglimento poco dopo. ''Peace'' offre un rock progressivo con largo spazio a dinamiche e quasi frenetiche improvvisazioni strumentali nonostante la durata relativamente breve dei brani, nelle quali il violino di Tony Brower assume spesso il ruolo primario con le sue roventi evoluzioni, che conferiscono ad alcuni episodi un tono quasi folk progressive ma molto rockeggiante, alimentato da una notevole abilita' tecnica che mostra anche influssi jazz rock. I testi dell'album ruotano intorno al tema della pace e della sua necessita', tema a cui sembra fare riferimento anche il notevole artwork della copertina (suggestivo anche nella parte interna).
Euro
36,00
codice 3507792
scheda
Zior every inch a man
Lp [edizione] nuovo  stereo  ita  1971  akarma 
rock 60-70
Ristampa in vinile 180 grammi, pressoche' identica alla prima rarissima tiratura, uscita in Germania nel 1973 su Intercord / Global, etichetta in bianco e nero da un lato (con indirizzo e-mail e website indicati, a differenza della successiva ristampa su Akarma), multicolorata con santone dall' altro, catalogo AK242. Gli Zior erano un misconosciuto gruppo fra progressive e hard rock formatosi nel 1970 a Southend-on-Sea, nello Essex; erano composti da Keith Bonsor (voce, tastiera, basso, flauto), Peter Brewer (batteria, piano, armonica), Bugsy (flauto, piano, chitarra acustica, cori), John Truba (chitarra, voce) e Barry Skeels (basso, voce), nativo di Newcastle e gia' con gli Iron Maiden nel loro primo singolo del 1970 (non il famoso gruppo metal, ma una band completamente diversa attiva diversi anni prima); altri membri della band, come Kevin Bonsor e Peter Brewer, provenivano dalla scena r'n'b inglese degli anni '60. Il primo album ''Zior'' del 1970 e' diventato un rarissimo disco di culto, tipico esempio di hard rock britannico di inizio decennio, con una tendenza all'occultismo nei testi. Il secondo album ''Every inch a man'' (1973) fu inciso in Germania, altro lavoro di heavy rock, talora vicino ai Black Sabbath, ed intriso di riferimenti alla magia nera e ad altre amenita' occulte. Vernon Joynson, nel suo libro ''The tapestry of delights'', riporta che i membri degli Zior incisero l'album ''First monument'' (1971) sotto la sigla Monument; Kevin Bonsor fu in effetti il produttore di quell'album, e membri dei Monument avevano, pare, legami con l'occultismo nello Essex, ma non e' certo che gli strumentisti fossero gli stessi nelle due band.
Euro
24,00
codice 2113713
scheda
Zior every inch a man
Lp [edizione] ristampa  stereo  ita  1971  akarma 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Rara ristampa del 2003, in vinile 180 grammi, copertina in cartoncino pesante textured in rilievo sul fronte e sul retro, con barcode, pressoche' identica alla prima rarissima tiratura, uscita in Germania nel 1973 su Intercord / Global, etichetta in bianco e nero da un lato (con indirizzo e-mail e website indicati, a differenza della successiva ristampa su Akarma), multicolorata con santone dall' altro, catalogo AK242. Gli Zior erano un misconosciuto gruppo fra progressive e hard rock formatosi nel 1970 a Southend-on-Sea, nello Essex; erano composti da Keith Bonsor (voce, tastiera, basso, flauto), Peter Brewer (batteria, piano, armonica), Bugsy (flauto, piano, chitarra acustica, cori), John Truba (chitarra, voce) e Barry Skeels (basso, voce), nativo di Newcastle e gia' con gli Iron Maiden nel loro primo singolo del 1970 (non il famoso gruppo metal, ma una band completamente diversa attiva diversi anni prima); altri membri della band, come Kevin Bonsor e Peter Brewer, provenivano dalla scena r'n'b inglese degli anni '60. Il primo album ''Zior'' del 1970 e' diventato un rarissimo disco di culto, tipico esempio di hard rock britannico di inizio decennio, con una tendenza all'occultismo nei testi. Il secondo album ''Every inch a man'' (1973) fu inciso in Germania, altro lavoro di heavy rock, talora vicino ai Black Sabbath, ed intriso di riferimenti alla magia nera e ad altre amenita' occulte. Vernon Joynson, nel suo libro ''The tapestry of delights'', riporta che i membri degli Zior incisero l'album ''First monument'' (1971) sotto la sigla Monument; Kevin Bonsor fu in effetti il produttore di quell'album, e membri dei Monument avevano, pare, legami con l'occultismo nello Essex, ma non e' certo che gli strumentisti fossero gli stessi nelle due band.
Euro
30,00
codice 253489
scheda
Lp+cd [edizione] nuovo  stereo  eu  1971  wah wah 
rock 60-70
Edizione limitata a 500 copie, allegato un bonus cd con dieci brani degli WoOZ!, altro progetto di Wolfgang Orschakowski, copertina a busta senza codice a barre. Ristampa del 2015 ad opera della Wah Wah, pressoche' identica alla molto rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1979 in edizione privata da Wolfgang Orschakowski, questo leggendario album fu registrato fra il 1969 ed il 1971 ma all'epoca nessuna etichetta fu interessata a pubblicarlo. Questo fantomatico gruppo, basato ad Amburgo, era capitanato da Wolfgang Orschakowski che, oltre a suonare la chitarra, produce e disegna la copertina. La loro musica, oscura, elettrica e molto freak, era un mix tra i Guru Guru e gli Amon Duul con un approccio molto underground ed acido. Ecco come descrivono il disco Steven ed Alan Freeman, autori del celebre libro sul rock tedesco The Crack In The Cosmic Egg. ''..an album of demented psychedlic cosmic blues! ...stoned Ash Ra Tempel style jamming, though much more crude and demented''. In effetti ''In the poor sun'' appare come un'opera slegata da qualsiasi contesto professionale o commerciale, e piuttosto come una manifestazione di libera creativita' musicale.
Euro
27,00
codice 3020639
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1976  superior viaduct 
rock 60-70
Copertina apribile con retro capovolto. Ristampa del 2015 ad opera della Superior Viaduct, pressoche' identica alla rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1976 dalla Isadora in Francia, il primo dei due album, precedente ''Traite' de mecanique populaire'' (1978), di questo duo francese composto da Hector Zazou e da Joseph Racaille, gia' insieme nel gruppo sperimentale transalpino Barricade, attivo dai tardi anni '60 a Marsiglia. Questo ''Barricade 3'' e' un seminale e leggendario album di pop avanguardista in gran parte strumentale, un'opera sperimentale e futuristica ma al tempo stesso addolcita da melodie gentili ed eleganti (come nella minisuite ''La pointe de tes seins est comme un petale de pavot''), nella quale ritmi elettronici, assoli di chitarra rock di derivazione blues, melodie ipnotiche di tastiere, strutture progressive, improvvisazioni jazz ed influssi della musica di Erik Satie si integrano in un fluido amalgama sonoro. Non a caso gli ZNR fanno parte della mitica ''lista'' dei Nurse With Wound. Hector Zazou e' un musicista algerino, di padre francese e madre spagnola, autore negli anni '80 di una musica eclettica che contiene elementi di jazz, musica africana, rock e ritmiche dance, dopo una esperienza piu' sperimentale vissuta negli anni '70 nel duo ZNR. Musicisti come Bjork, John Cale, David Sylvian e Suzanne Vega hanno collaborato ai suoi lavori, che spesso sono dei concept album come ad esempio ''Sahara blue'' (1992), dedicato a Rimbaud, o ''Songs from the cold seas'' (1994), incentrato sulle regioni artiche.
Euro
30,00
codice 2063092
scheda
Zoom (viletones, diodes) sweet desperation (1976-1980)
lp [edizione] nuovo  stereo  can  1976  ugly pop 
punk new wave
copertina senza barcode, adesivo di presentazione sul cellophane, inserto apribile con foto e note, etichetta custom in bianco e nero. Pubblicato nell' aprile del 2016, questo album contiene tredici brani della storica band canadese di Toronto attiva tra il 1976 ed il 1980, ed autrice di un unico singolo nel 1977 su etichetta Riot Records, i cui due brani "Sweet Desperation" e "Massacre at Central High" (registrati nell' inverno del 1976) sono qui naturalmente inclusi, insieme ad altri undici episodi registrati dal vivo o in studio nell' arco dell' intera esistenza del gruppo. Formati dal chitarrista e cantante Chris Haight e dal batterista John Hamilton, furono tra i prime mover della splendida scena punk di Toronto (di cui il loro singolo fu probabilmente la prima testimonianza vinilica), nati sotto l' influsso della british invasion e del garage degli anni '60, di New York Dolls, Velvet Underground, Roxy Music, Bowie e Sparks, e dediti ad un rock dalle tinte glam e power pop che aveva la freschezza del 60's pop ed un' urgenza espressiva talora prossima al punk; si sciolsero in realta' dopo il primo singolo, con il primo entrato nei grandi Viletones ed il secondo nei deliziosi Diodes, ma i due si ritroveranno piu' volte insieme fino al 1980, in particolare in studio nel 1978, con la co-produzione di Bob Segarini (figura centrale nella storia del rock canadese), e l' aiuto di musicisti di gruppi fondamentali della scena punk di Toronto come Ugly, B-Girls e Curse, per regstrare alcuni brani del repertorio della band che non volevano si perdessero nel nulla, come 'Schoolgirl Hitch Hiker', 'My Baby's Got No Brains' e 'They Only Come Out At Night', che finalmente vedono la luce, 40 anni dopo. Un pezzo perduto della storia dell' underground canadese.
Euro
20,00
codice 3016587
scheda
Zorn john, andrea centazzo, et al. Environment for sextet
Lp [edizione] nuovo  stereo  ita  1979  ictus 
punk new wave
Ristampa del 2021 ad opera della Ictus, rimasterizzata dai nastri originali, e pressoché identica alla rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1979 dalla Ictus in Italia, registrato dal vivo per una trasmissione dell'emittente radio WKCR a New York, il 7 novembre, è documento di un ensemble di visionari sperimentatori composto da John Zorn (ance), Andrea Centazzo (percussioni), Eugene Chadbourne (chitarra), Tom Cora (violoncello), Toshinori Kondo (tromba) e Polly Bradfield (violino), alcuni dei quali futuri alfieri della cosiddetta "downtown scene". La perfomance contiene quattro tracce, due, intitolate "Enviromnent for sextet" e "Secondo enviromment for sextet", eseguite dall'intero gruppo in una improvvisazione collettiva, le altre due, "Solo improvisations" e "Solo improvisations (part two)", sono costituire invece da sequenze di improvvisazioni individuali che si alternano con sequenze di gruppo. Una musica radicale, non priva però di struttura, grazie al lavoro compositivo di Centazzo, che esplora le frange più estreme al confine fra melodia e dissonanza, giocando molto con gli spazi. Talentoso ed anticonvenzionale sassofonista, compositore ed arrangiatore, il newyorchese John Zorn e' uno dei nomi di spicco dell'avanguardia musicale americana ed internazionale, che si e' cimentato con i piu' diversificati stili musicali, dal rock estremo al jazz, dallo easy listening alla musica etnica. Numerosi sono i suoi dischi come i suoi progetti, fra cui Masada e Naked City. Il musicista d'avanguardia, compositore e percussionista Andrea Centazzo era gia' negli anni '70 un veterano della scena musicale, avendo suonato con il quartetto di Giorgio Gaslini e con il proprio gruppo Ictus (autori di un album nel 1974) e con il suo progetto Elektriktus (che frutto' l'album ''Electronic mind waves'' nel 1976). Centazzo procedera' poi con una prolifica e rispettata carriera solista fra jazz e avanguardia, componendo piu' di trecentocinquanta opere musicali e facendosi conoscere ed apprezzare anche in Europa e negli Stati Uniti. Prolificissimo e geniale artista newyorchese, Eugene Chadbourne formo' gli Shockabilly all' inizio degli anni '80 dopo una serie di dischi e nastri autoprodotti a partire dalla meta' degli anni '70, e vanta collaborazioni con altri protagonisti dell' avanguardia newyorkese come Henry Kaiser o John Zorn, oltre che con i Camper Van Beethoven; il suo stile musicale e' estremamente eclettico, con influenze del free jazz, della musica d'avanguardia e di protesta, e culture musicali di ogni angolo del pianeta.
Euro
28,00
codice 2115656
scheda
Zuider zee zeenith (1972-1973 recordings)
lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1972  light in the attic 
rock 60-70
copertina cartonata apribile, senza barcode, con fascia ripiegata attorno alla costola con note e barcode, booklet all' interno. Pubblicato dalla Light In The Attic nel gennaio 2018, questo album contiene registrazioni inedite del gruppo americano basato a Memphis, Tennessee, autore nel 1975 dell' unico album "Zuider Zee" su Columbia. Queste registrazioni, effettuate in studio tra il 1972 ed il 1973, evidenziano il forte legame della band con la musica dei piu' noti concittadini Big Star, a loro contemporanei; nella musica degli Zuider Zee, pero', si riscontrano ancora piu' accentuate influenze inglesi, dai Beatles al glam rock dei T.Rex, fino ai Badfinger. Il loro album su Columbia e' considerato da molti un piccolo classico della scena americana power pop (o proto-power pop) degli anni '70, influenza dichiarata da gruppi ben piu' famosi come i Cheap Trick, e queste registrazioni presentano undici brani inediti di qualita' media persino superiore a quel disco. Il batterista Gary Simon Bertrand, il tastierista Kim Foreman ed il cantante e chitarrista Richard Orange avevano suonato insieme a Lafayette, Louisiana, nella Thomas Edisun's Electric Light Bulb Band (due singoli tra il 1967 ed il 1969); usciti da quel gruppo formarono insieme gli Zuider Zee e si trasferirono a Memphis, aggiungendo alla line up il bassist John Bonar; molto attivi dal vivo, fallito un contratto discografico con la Elektra nel 1973, cambiato il batterista (Bertand fu sostituito da Robert Hall), ottennero finalmente un contratto con la Columbia, per la quale usci' il loro unico album nel 1975. La storia del gruppo ebbe una battuta d' arresto quando nel dicembre del 1976 Bonar fu aggredito da un gruppo di ladri che avevano fatto irruzione nel furgone della band, rimanendo seriamente ferito. La band in un primo momento smise di suonare dal vivo, proseguendo poi come "Richard Orange and the Zee" e quindi come "Zee", poi infine sciogliendosi definitivamente. Orange si trasferi' in Inghilterra dove pubblico' due singoli a proprio nome (il primo nel 1979, il secondo dieci anni dopo); un cd a suo nome comparira' nel 2005.
Euro
29,00
codice 3020428
scheda
Zyx early recordings 77-83
lp [edizione] originale  stereo  ger  1977  vinyl on demand 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
l' ormai raro album pubblicato nel 2007, bella pubblicazione limitata in 600 copie numerate sul retrocopertina, copertina in cartoncino ruvido senza barcode, con parti in rilievo, etichetta "custom", con 14 brani registrati tra il 1977 ed il 1983 dal pionieristico progetto austriaco di Vienna, tra i massimi ma anche piu' inesplorati culti dell' elettronica europea dell' epoca, autore sin dalla meta' degli anni '70 di una musica all' insegna della sperimentazione e della multimedialita', approdato solo nel 1981 al primo album "Trust No Woman", dopo innumerevoli cassette e colonne sonore a spettacoli di teatro e danza, poi giunto anche ad un secondo album nel 1985 dal titolo "Programmusik 1" prima dello scioglimento. Il materiale qui contenuto, mai finora edito su vinile, ne mostra efficacemente il percorso creativo, da una musica ostica e sperimentale, sovente claustrofobica, quella delle registrazioni degli anni '70, ad un brillante e mai banale elettropop, passando per alcuni affascinanti ibridi, dove gli slanci onirici danno vita ad alcuni episodi davvero evocativi, che ne segnarono il passaggio tra la fine di un decennio e l' inizio del successivo. Davvero molto interessante.
Euro
27,00
codice 2009979
scheda
Zyx trust no woman
lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1977  dark entries 
punk new wave
ristampa rimasterizzata, copertina senza barcode pressoche' identica a quella della originaria rara tiratura uscita in Austria su Ok Musica, corredata di inner sleeve e di cartolina, del primo album pubblicato dal pionieristico progetto austriaco di Vienna, tra i massimi ma anche piu' inesplorati culti dell' elettronica europea dell' epoca, autore sin dalla meta' degli anni '70 di una musica all' insegna della sperimentazione e della multimedialita', approdato solo nel 1981 a questo album "Trust No Woman", dopo innumerevoli cassette e colonne sonore a spettacoli di teatro e danza, poi giunto anche ad un secondo album nel 1985 dal titolo "Programmusik 1" prima dello scioglimento. Ormai allontanatisi almeno in parte dalla musica ostica e sperimentale, sovente claustrofobica, degli esordi, erano nel frattempo approdati ad un brillante e mai banale elettropop, passando per alcuni affascinanti ibridi, dove gli slanci onirici danno vita ad alcuni episodi davvero evocativi, che ne segnarono il passaggio tra la fine di un decennio e l' inizio del successivo. Davvero molto interessante.
Euro
24,00
codice 3016467
scheda
Zz top deguello ( + "wraparound sleeve")
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1979  Warner Bros 
rock 60-70
Bella ristampa in vinile 180 grammi, ottenuta dai masters analogici originali, pressoche' identica alla prima rara tiratura uscita su Warner Bros nel 1979, e persino DOTATA DELLA ORIGINARIA ''WRAPAROUND COVER", nera con teschio e nome del gruppo (senza barcode), che contiene il disco con la sua copertina "regolare" (anc' essa senza barcode), completa di inner sleeve in carta lucida pesante a colori, etichetta custom a colori. Pubblicato in Usa nel Novembre del 1979 dopo ''Tejas'' e prima di ''El Loco'', giunto al numero 24 delle classifiche Usa e non entrato in quelle Uk dove usci' nel dicembre dello stesso anno. Il sesto album. Il primo per la warner bros, in cui il rock blues potente e distorto dei primi lavori assume quei toni ritmici e nervosi che faranno la fortuna del gruppo nel decennio successivo. considerato dalla critica come il loro miglior lavoro dal 1973 in cui usci' Tres Hombres, il suono del gruppo, come al solito, e' piuttosto fedele a quello originalissimo, che hanno costruito durante la prima fase della carriera, continua il processo di ''asciugatura'' dei suoni e delle partiture, i testi si fanno carichi di humor nero e selvaggi , tra i brani "Cheap Sunglasses" e "Fool for Your Stockings", ma tutte le canzoni sono ammantate da un carisma eccezionale e suonate con una determinazione ed una energia che rendono questo lavoro uno dei loro migliori in assoluto.
Euro
35,00
codice 2122660
scheda
Zz top Tres hombres
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1973  warner bros 
rock 60-70
ristampa in vinile 180 grammi, ottenuta dai master tapes originali, copertina apribile senza barcode, pressocche' identica a quella della originaria tiratura, del terzo album del gruppo texano, pubblicato su etichetta London negli Stati Uniti nell'agosto del 1973 dopo ''Rio Grande Mud'' e prima di ''Fandango'', e giunto al numero 8 delle classifiche americane (non entrato in quelle inglesi dove usci' nel novembre dello stesso anno). L' album usci' dopo il tour con i Rolling Stones, nel quale gli ZZ Top si esibiscono con tanto di serpenti e cactus sul palco; mentre i concerti procedono il gruppo diviene una sorta di leggenda e inizia a rivaleggiare con gli Stones stessi, con il loro show puntualmente animato da risse, ed il gruppo che a fine concerto viene richiamato a gran voce sul palco dalla folla in delirio, il che irrita non poco la band di Mick Jagger. Non a caso il disco diverra' di platino, con il gruppo per la prima volta nella top 10 americana. Prodotto da Bill Ham con un suono asciutto, tagliente, energetico, modernissimo , "Tres Hombres" contiene la migliore selezione di brani che il gruppo avesse mai prodotto; il groove delle canzoni e' impressionante, la chitarra di Billy Gibbons e la base ritmica di Dusty Hill e Frank Beard sono eccezionalmente dinamiche ed appropriate, molti dei brani resteranno dei classici del repertorio del gruppo e del rock americano degli anni '70, come "Waitin' for the Bus", "Jesus Just Left Chicago", "Move Me on Down the Line", ed il maestoso boogie di "La Grange", che pubblicata su singolo otterra' un grandissimo successo. Quando nel 1983, ovvero 10 anni dopo, usci' "Eliminator" , la celebre rivista Rolling Stone cosi' descrisse il disco: ''Cosa e' Eliminator se non Tres Hombres con l'uso di sequencers e synthesizers?'' . Decisamente uno dei capolavori del southern rock ed uno dei piu' riusciti album di rock and roll di sempre. Praticamente perfetto.
Euro
29,00
codice 2126029
scheda

Page: 290 of 290


Pag.: oggetti: