Hai cercato:  immessi ultimi 90 giorni --- Titoli trovati: : 2330
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Aa.vv. (punk new wave) Bippp / french synth-wave 78-85
lp [edizione] nuovo  stereo  fra  1978  born bad 
punk new wave
RIstampa pressoche' identica alla prima tiratura, completa di inner sleeve e libretto formato compact disc con foto, notizie e discografie dei gruppi inseriti in questa magnifica raccolta testimonianza del movimento synth wave che caratterizzo' fortemente l'innovativa nuova onda sonica transalpina nei primi anni ottanta. Grande pubblicazione ad opera della Born Bad nell'anno 2006, un disco indubbiamente consigliato per tutti coloro che amano le sonorita' new wave ricche di vibranti melodie nate da synth analogici. Tredici gruppi che testimoniano una scena attivissima in Francia oggi oggetto di una attenta rivalutazione da parte dei collezionisti piu' accaniti alla ricerca degli introvabili singoli accreditati ai movimenti minimal synth e minimal wave. A Trois Dans Les Wc, Act, Les Visiteurs Du Soir, Vox Dei, Comix, TGV "partie I", Ckc, Mary Moor, Deux "game and performance", Ruth "polaroid-roman-photo", Vitor Hublot, Visible, Casino Music sono i magnifici interpreti di queste rare testimonianze altrimenti di difficilissima reperibilita' per cui la raccolta impiegherebbe molto tempo e denaro visto la fortissima rivalutazione della scena transalpina. I gruppi misconosciuti ai piu' sono specchio della fervida attivita' artistica che pervase la Francia nei primissimi anni ottanta, sonorita' elettroniche forti delle lezioni impartite dai maestri Kraftwerk, ma qui riviste in chiave wave in bilico tra pop ed introspettive oscurita' e ricche di geniale originalita'.
Euro
20,00
codice 2125061
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Dirty water: the birth of punk attitude
LP2 [edizione] originale  stereo  uk  1956  year zero 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Copia ancora incellophanata, doppio album in vinile 180 grammi, l' originale stampa, completa di inserto in cartoncino con foto e crediti, catalogo YZLLV008. Pubblicata nel 2010 dalla Year Zero, curata dal DJ Kris Needs, "Dirty water" è una antologia di ampio respiro che cerca di scavare nella storia della musica moderna per far emergere le radici del punk, compilando influenti brani editi di decenni e generi musicali diversi, dal jazzista sperimentale Sun Ra ai gruppi garage punk degli anni '60 come Standells e Monks, dal rock'n'roll degli anni '50 di Gene Vincent al krautrock dei modernissimi Can, dal protopunk dei detroitiani MC5 e dei newyorchesi New York Dolls a quello britannico di Deviants e Pink Fairies, dal glam rock dei Mott The Hoople al seminale punk elettronico dei Suicide, dal pub rock dei Dr. Feelgood allo underground proto-rap afroamericano dei Last Poets: in tutti questi artisti c'è spesso poco o nulla del classico sound del punk rock 77ettino e seguente, ma tutti sono legati da una attitudine iconoclasta e non di rado controcorrente rispetto ai trend musicali dominanti nella loro epoca, per l'appunti l'attitudine punk di cui parla il titolo della compilation. Questa la scaletta: The Standells, "Dirty Water"; Gene Vincent, "Bluejean Bop"; The Deviants, "Garbage"; The Pink Fairies, "Do It"; Mott The Hoople, "Moon Upstairs"; The Monks, "I Hate You"; Zolar X, "Space Age Love"; Sun Ra, "Rocket Number Nine"; MC5, "Rocket Reducer No. 62 (Rama Lama Fa Fa Fa) Live"; The Up, "Sisters Sisters (Sisters Rising) Live"; Death, "Politicians In My Eyes"; David Peel & the Lower East Side, "Up Against The Wall"; The Silhouettes, "Get A Job"; Suicide, "Do It Nice"; The Last Poets, "On The Subway"; New York Dolls, "Subway Train"; The Dictators, "Teengenerate"; Dr. Feelgood, "Roxette"; Peter Hammill, "Nadir's Big Chance"; Can, "Outside My Door"; The Hollywood Brats, "I Need You"; The Saints, "I'm Stranded"; Culture, "Two Sevens Clash".
Euro
24,00
codice 335659
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Produkt. - rare synth wave / minimal / post punk worldwide 1979-1984
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1979  produkt 
punk new wave
Copertina senza codice a barre, catalogo PR001LP. Pubblicata nel 2023 dalla Produkt, questa antologia compila dieci brani tratti da rari 7" originariamente pubblicati fra il 1979 ed il 1984 da gruppi di diversi paesi europei, autori di piccole gemme synth wave, minimal synth e post punk, ispirati dalle innovazioni e dalle atmosfere oscure di gruppi britannici seminali come PIL e Joy Division; dall'allora Iugoslavia alla Polonia, dalla Svezia alla Germania, "Produkt." testimonia la vitalità di un nuovo movimento, spesso a livello underground, in cui i gruppi spuntavano come funghi sulla spinta della "nuova onda" generata nel Regno Unito ed in Nord America a partire dai tardi anni '70. Dalle sfumature romantiche e synth pop di "Hearting" dei Lust Sacrifice al giocoso e funkeggiante post punk melodico di "Chained" dei Silent Corner, dal glaciale minimal synth di "Alltagsspiele" dei Witha alle arie orientaleggianti mescolate al groove ibrido fra wave e dance ed al cantato intenso ed anticonvenzionale di Amila in "Aladin", questa antologia offre un menu decisamente ricco e vario. Qui di seguito la scaletta completa. SIDE 1: 1. Lust Sacrifice - Hearting (France 198?) 2. Jacek Skubikowski - Exit (Poland 1984) 3. Silent Corner - Chained (Belgium 1982) 4. Ratata - Romantic (Non Mi Ami Più) (Sweden 1981) 5. Plain Characters - Man In The Railings (UK 1979) SIDE 2: 1. Lex - Fourteen Days (Dub Version) (1983) 2. Witha - Alltagsspiele (Germany 1983) 3. Scatterbrain - Diversity (Germany 1982) 4. Force De Frappe - T'Attends La Prochaine Guerre (France 1981) 5. Amila - Aladin (Yugoslavia 1984).
Euro
23,00
codice 2126539
scheda
Aa.vv. (punk new wave) The decline of western civilization
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1980  survival research 
punk new wave
ristampa del 2022, copertina senza barcode pressoche' identica a quella della prima rara tiratura. Pubblicata nel dicembre del 1980 dalla Slash, la mitica colonna sonora del famoso film di Penelope Spheeris, documento storico sul punk californiano. Il manifesto della scena punk californiana all' alba del nascente hardcore. Con straordinarie registrazioni live inedite di Black Flag, Germs, X, Circle Jerks e Fear, registrate fra il dicembre del 1979 ed il maggio del 1980. Un pezzo di storia, capace di immortalare una scena di straordinaria vitalita' nel suo cruciale, per certi aspetti drammatico, momento di drastico e definitivo cambiamento, dall' ingenuita' naif ed impagabile dei gruppi della prima scena alla ferocia distruttiva e talora autodistruttiva di quella incombente. Questa la scaletta: Black Flag, ''White minority'', ''Depression'', ''Revenge''; Germs, ''Manimal''; Catholic Discipline, ''Underground Babylon''; X, ''Beyond and back'', ''Johnny hit and run Paulene'', ''We're desperate''; Circle Jerks, ''Red tape'', ''Back against the wall'', ''I just want some skank'', ''Beverly hills''; Alice Bag Band, ''Gluttony''; Fear, ''I don't care about you'', ''I love livin' in the city'', ''Fear anthem''.
Euro
19,00
codice 2126723
scheda
Aa.vv. (punk nuggets '76/'81) screaming fists volume one
lp [edizione] originale  stereo  fra  1977  anarchy international Productions 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
l' originale ormai molto rara stampa, pressata pare in 500 copie, copertina (con moderati segni di invecchiamento) senza barcode, etichetta gialla con scritte nere, della bella raccolta uscita nel 1996, con 18 brani di notevolissimo livello medio, tratti da rarissimi singoli di punk rock usciti in Inghilterra, Stati Uniti e Canada tra il 1976 ed il 1981, molti dei quali qui presenti per la prima volta dai tempi della originaria pubblicazione. Ecco la lista completa dei brani: la potente e viscerale "Ain't Bin To No Music School" dei NOSEBLEEDS, dall' unico singolo della formazione inglese, 1977); "Trash Can Baby" e "Pay Or Die" (dall' unico favoloso 7"ep, esordio dei LEWD di Detroit (trasferitisi a San Francisco dopo questo ep del 1978); il punk rock supercool di "The Creeper" dei bostoniani UNNATURAL AXE, dal leggendario primo 7" del '78); il glam proto punk di "Monster Au Go-Go" dei SUICIDE COMMANDOS di Minneapolis (dal primo storico ep del 1976!); "Hold My Hand" dei JERKS (dal primo dei due loro 7", 1977); "Annette" e "I Want Head" dei VICTIMS del New Jersey, dal secondo 7" del 1978); "So What? degli inglesi ANTI_NOWHERE LEAGUE, dal primo 7" del 1981); "Kicks In Style" dei grandi inglesi USERS dal secondo 7" del 1978 (gruppo di Londra ispirato al punk rock americano e molto "detroitiani"); "Radio Call Sign" degli inglesi LOCKJAW dal primo singolo del 1978 (nel gruppo Simon Gallup, poi nei Cure!); "I'm A Dullard" e "Out of Order" dall' unico 7" degli SKINNIES di New Orleans, autori di un ottimo pop punk vicino per certi aspetti ai Dickies (1978); "U-Jerks Work For Police" dei canadesi U_Jerks, sorta di primitivo e grezzo art punk, dalla raccolta "Vancouver Complication", 1978); "Kill Kill This Is Pop" dei grandissimi canadesi D.O.A. (sempre dalla stessa raccolta ""Vancouver Complication" del 1978); "Leaders" e "White Lightning" dei bravi canadesi LOWLIFE (dal loro unico 7" del 1979); "So So Alone" degli SPIDERS di Detroit, in bilico tra punk rock e power pop (dal primo di due singoli, 1979).
Euro
20,00
codice 259485
scheda
Aa.vv. (punk nuggets '77/'83) killed by death 4 (green vinyl)
lp [edizione] seconda stampa  stereo  usa  1977  redrum 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Copia ancora incellophanata, e con piccolo adesivo "color vinyl" sul cellophane, seconda stampa, in vinile verde, etichetta bianca con scritte e disegni neri, senza codice a barre, pressoche' identica alla prima tiratura; il magnifico quarto volume della imprescindibile serie a cui e' dovuta la riscoperta di un patrimonio straordinario di leggendari ed oscurissimi singoli del primo punk rock provenienti da ogni parte del globo, iniziata con il primo volume stampato nel 1989; contiene 17 gemme in molti casi davvero inestimabili, ben difficilmente reperibili altrove a causa della estrema rarita' dei singoli da cui sono tratti. Ecco i brani contenuti: "Stoned To Death" / "Stick To Your Guns" / "I'm Bored" e "A Piece Of Me", ovvero quattro dei cinque brani del mitico primo 7"ep degli ZERO BOYS dell' Indiana, lontani qui ancora dall' hardcore dello storico album "Vicious Circle" e favolosamente punk rock; il punk demenziale di "Sink The Whales (Buy Japanese Goods)" e "Disco Queen" dei simpaticissimi californiani ROTTERS, dal loro secondo 7" del 1979; la tesa e bellissima "Modern Needs" dal secondo 7" del 1980 dei texani REALLY RED; l' ottima "Don't Hide Your Hate" degli Olandesi FILTH, un unico singolo per loro nel '78; la mitica "Alcoholiday" dei californiani KAOS, nati dai ceneri dei leggendari Controllers, dall' unico ep, del 1980; l' hardcore minimale e travolgente di "God Is Dead" dei newyorkesi HEART ATTACK, dall' unico loro 7" del 1981, prima di due 12"; l' abrasiva "EAP" degli svedesi BRULBAJZ, autori di un unico 7"ep nel 1980; la imperdibile "Glad He's Dead" dei grandissimi texani HUNS, entrati nella leggenda con il loro unico 7" del 1979; la tagliente "No Productivity" dei grandi SUBHUMANS canadesi dal loro secondo 7" del 1980; la forsennata "TV Freak" dei megamitici australiani VICTIMS, dal secondo ed ultimo loro 7", del 1978 (dalle ceneri del gruppo nasceranno gli Hoodoo Gurus); "Fuck & Suck" dei belgi MAD VIRGINS, autori di un singolo nel '78; la divertentissima e schizzatissima "I Think I Love You" dei newyorkesi ISM, title track del loro secondo singolo del 1983; ed infine la divertente "Get Your Woofing Dog Off Me" degli inglesi JERKS, dal primo dei tre singoli, realizzato nel 1977 (con citazione finale di "I Wanna Be Your Dog" degli Stooges). Un altro volume imperdibile!
Euro
28,00
codice 259476
scheda
Aa.vv. (punk nuggets '77/'83) killed by death 8 1/2
lp [edizione] originale  stereo  us  1977  redrum 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
copia ancora incellophanata, ma con alcune piegature sulla copertina, l' originale rara stampa, copertina nella versione in bianco e nero, senza barcode, etichetta gialla con scritte nere (e non bianca come nella successiva tiratura). Pubblicato nel 1995, il volume "8 1/2", interamente dedicato al punk statunitense, della imprescindibile serie a cui e' dovuta la riscoperta di un patrimonio straordinario di leggendari ed oscurissimi singoli del primo punk rock provenienti da ogni parte del globo, iniziata con il primo volume stampato nel 1989. Contiene 19 gemme in molti casi davvero inestimabili, di 18 gruppi diversi, ben difficilmente reperibili altrove a causa della estrema rarita' dei singoli o delle raccolte da cui sono tratti. Ecco la lista completa dei brani: Toxin III-I Rock I Ran (1982) / Seizure-Frontline (1978) / Cosmetics-Twinkie Madness (1980) / Reactors-L.A. Sleaze (1979) / Haskels-Takin' the City By Storm (1980, tra i brani migliori della raccolta, davvero notevolissimo) / Dow Jones & The Industrials-Can't Stand the Midwest (1980) / Crucified-Let the Kids Play (1977) / Uncalled 4-Grind Her Up (1979) / Snuky Tate-Stage Speech (1979) / Public Disturbance-S & M (83) / Vast Majority-I Wanna Be a Number (1980) / Styphnoids-Mom's a Fake (1980) / Turnbuckles-Super Destroyer Mark II (81) / Shit Dogs-Killer Cain (81) / John Vomit & the Leather Scabs-Punk Rock Star (78) / Latin Dogs-Killed In Jail (83, tra grezzo punk rock ed hardcore) / Insults-Population Zero (79) / Matchheads-Pearl Harbor e Fat Bitch (81).
Euro
24,00
codice 259474
scheda
Aa.vv. (punk nuggets '78/'83) killed by death 7 (green vinyl)
lp [edizione] seconda stampa  stereo  us  1978  redrum 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
copia ancora incellophanata, la seconda stampa del 1998, in vinile verde, e con copertina pressoche' identica alla prima tiratura, ma in bianco e verde e non piu' in bianco e nero, senza barcode, etichetta bianca con scritte e disegni verdi. Pubblicato nel 1993, il settimo volume della imprescindibile serie a cui e' dovuta la riscoperta di un patrimonio straordinario di leggendari ed oscurissimi singoli del primo punk rock provenienti da ogni parte del globo, iniziata con il primo volume stampato nel 1989. Contiene 17 gemme in molti casi davvero inestimabili, ben difficilmente reperibili altrove a causa della estrema rarita' dei singoli da cui sono tratti. Un volume eccellente, con gruppi provenienti dagli Usa, dall' Inghilterra e da vari paesi europei, Italia compresa, bands di culto come Village Pistols, Chain Gang, Guilty Razors, Absentees, Fresh Color e Maids. Ecco la lista completa dei brani: "Big Money" (Village Pistols, North Carolina, dall' unico singolo del 1981, inciso con la partecipazione di Mitch Easter), "Time Wall" (Fire Exit, inglesi, dall' unico singolo del '79), "Tits On The Beach" (Rude Norton, Canadesi, dall' unico singolo del 1980), "My Fly" (Chain Gang, da New York, dal secondo 7" del '78), "I Don't Wanna Be Rich" (Guilty Razors, Francia, 1978, dall' unico 7" del '78), "I'm Gonna Be Everything" (Ed Nasty & The Dopeds, dal Mississippi, dall' unico singolo del 1978), "UFO Dictator" (dai Tampax di Pordenone, dal leggendario 7" ep split con gli Hitler SS, 1979), "Tryin' To Mess With Me" (Absentees, californiani, dall' unico 7" del 1981), "Armed Robbery" (Dot Vaeth Group, texani, dall' unico singolo del '78), "They're Back Again, Here They Come" (Cigarettes, inglesi, dal primo 7" del 1979), "Cola Freaks" (Lost Kids, dalla Danimarca, dal secondo 7" del 1979), "The Source" (Fresh Color, svizzeri dal primo 7" del 1978), "Seize The Middle East" (Hated, californiani, dal primo singolo del 1981), "Back To Bataan" (Maids, americani del New England, dall' unico 7" del 1979), "I'm Walking Down The Psychopath" (DDT, dalla Georgia, dall' unico 7" del 1983), "Zuri Punx" (Sperma, dalla Svizzera, dal primo 7" del 1979), "Manisch Depressiv" (Manisch Depressiv, dalla svizzera, dall' unico 7" del 1983).
Euro
24,00
codice 259475
scheda
Aa.vv. (punk nuggets '78/'84) killed by 7 inch 1-2-3-4-5
Lp [edizione] originale  stereo  eu  1978  redrum 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
L' originale stampa, copertina (con due piccoli strappetti sul retro in basso) lucida senza barcode, con adesivo Siae bianco e rosa sul retro, etichette neutre color rame; pubblicata nel 2000, la raccolta dei cinque 7" pubblicati per la fondamentale serie "Killed By Death", con 20 brani tirati fuori da oscurissimi 45giri, flexi, o demos perlopiu' autoprodotti, tra il '78 e l' 84, di bands forse sconosciute ai piu', ma in qualche caso mitiche per gli appassionati. Americani sono i TICKS di Portland, Oregon, autori di un grezzissimo e folle art punk ("TV's On", dal loro unico 7" del 1981), gli ESSENTIALS della Florida (con il teen punk anfetaminico di "I Don't Get It", dal loro unico 7"ep del 1982), i grandi e misconosciuti ENEMY ("Want Me", dal loro primo di due bellissimi singoli, 1978), GREGOR MCKENZIE & THE MISANTROPHES (magnifico brano del '78 all' altezza del miglior Richard Hell, una vera gemma!), i SUBVERTS ("Can't Control Myself", tra hardcore ed art punk, dal loro unico ep del 1981), i grezzissimi ma interessanti HANDGRENADES (da un 7" del 1980), i micidiali ed incredibilmente abrasivi WARDS (la loro "GReens" e' una geniale scheggia impazzita di art-hardcore, dal primo di due grandissimi ep, del 1983), i notevolissimi BREAKOUTS ("Trouble", affilato e veloce punk rock dal loro minialbum del 1983, pubblicato dopo due singoli) ed il geniale GEZA X (con "I Hate Cops", puro art punk, dall' unico album del 1981); inglesi sono invece gli elementari INTESTINES ("Anyway", 1980), i SODS (dal secondo ed ultimo 7", del 1979, l' ottima "No Pictures Of Us", tra punk rock e garage punk), gli eccellenti DANGEROUS GIRLS (la cinica "I Don't Want To Eat With the Family", tra grezzo punk rock ed influenze wave, dal loro primo singolo del 1979) ed i CIGARETTES (il punk rock'n'roll di "Frivolous Disguises", da una raccolta del 1980); canadesi sono i divertenti 222 ("The First Studio Bomb", 1978); svedesi i MASS MEDIA, con il loro violento punk rock ("Das Jazz", dal loro secondo 7" del '79); iugoslavi gli ELECTRICNI ORGAZAM ("Konobar", testimonianza ulteriore dell' esistenza di una ricca e brillante scena locale, 1981); di PLAIN WRAP! (durissima ed acidissima la loro "Punk Rock", da un demo del 1983 circa), NAKED LADY WRESTLERS (favolosa l' affilata "Accidents", da un flexi del 1984) ed IDOLI (1982) non sappiamo molto di preciso; e poi ci sono i nostri GAZNEVADA (la follia incontrollata e e geniale di "Blue TV Set" e' datata 1980, ma il brano, tra punk anarchico e "no wave", suona distante anni luce dall' imminente primo album del gruppo). Forse solo un brano al di sotto della sufficienza (gli Intestines), il livello medio e' davvero molto alto.
Euro
18,00
codice 259473
scheda
Aa.vv. (punk nuggets) bloodstains Across Canada (ltd. red vinyl)
lp [edizione] originale  stereo  eu  1979  bloodstains 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
L' originale ormai rara stampa, edizione limitata di 666 copie, in vinile rosso, copertina senza barcode, etichetta custom bianca e rossa, copia completa di inserto formato A4 in carta rossa con note e foglia di acero in nero. Uscito nel 2015, questo volume della piu' importante collana di raccolte punk insieme a "Killed by Death" e' dedicato stavolta interamente alla scena punk rock americana del Canada, e quindi inevitabilmente pressocche' imperdibile, considerando la ricchezza ed il valore di quella scena, con ben 18 brani tratti da rarissimi singoli, ep e raccolte pubblicati originariamente tra il 1977 ed il 1984, con i primi brani che esplorano la prima scena punk, e parte dei successivi che testimoniano un forte spostamento di parte della scena canadese verso territori dove il punk e la melodia andavano spesso a braccetto, sovente vicini al power pop. Ecco la lista completa dei brani e la loro provenienza: THE VILETONES "Screaming Fist" (l' immortale inno dal primo leggendario 7"ep autoprodotto nell' agosto del 1977 dal gruppo di Toronto) / NO FUN "Now I Ain't Got No Face" (urticante e serrato punk rock dal primo 7"ep del 1978 "Fall For A Cliche", dai dintorni di Vancouver), RED SQUARES "Transmitter" (b-side dell' unico 7" "Ottawa Today" del 1978, martellante e nevrotico art punk venato di follia), ACTIVE DOG "Rat Race" (trascinante punk con influenze insieme rock e post punk, dall' unico singolo del 1979, per il gruppo che vedeva in formazione membri di Modernettes e Pointed Sticks), PRIVATE SCHOOL "Fuck You" (veloce e martellante, dall' unico 7"ep del 1979), BRAINEATERS "I Braineater" (dal primo 7"ep del 1979 della band di Vancouver, un brano brevissimo ma davvero intrigante, con acidissime influenze), FORGOTTEN REBELS "3rd Homosexual Murder" (dal primo 12"ep, 1979 della storica band dell' Ontario), BUREAUCRATS "Grown Up Age" (dall' unico 7" "Feel the Pain" del 1980, con forti influenze mod), MODERNETTES "Celebrity Crackup" (dal minialbum "Teen City" del 1980 del gruppo di Vancouver, trascinante mix di punk rock e power pop con influenze 60's), STURGEONS "Punk Rock Virgins" (dall' unico singolo, 1980), HOT NASTIES "Invasion of the Tribbles" (dall' unico 7"ep, 1980), SILICONE INJECTION "Kids are People, Too" (dall' unico 7"ep "Sic Nos Non Nobis", 1981), PRESENCE "The Disease" (da un 7"ep del 1981), PINK STEEL "Some of the Things That You Do" (b-side del secondo di due singoli, 1981), CURTAINS "Kari-Anne" (dall' unico 7"ep, 1981), THE RAGE "I've Got Your Number" (dall' unico 7", 1982), CULTURE SHOCK "Thought You Were a Friend" (b-side dell' unico singolo, 1983), NJF "Happy Sad" (eccellente punk rock "evoluto", dall' unico 7"ep "Wounded Knee " del 1984)
Euro
30,00
codice 259430
scheda
Aa.vv. (punk nuggets) bloodstains Across Texas
lp [edizione] seconda stampa  stereo  usa  1979  bloodstains 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Copia ancora incellophanata, seconda stampa degli anni 2000, pressoche' identica alla prima tiratura del 1992, copertina senza barcode, con dettagliate note sul retro, etichetta rossa con scritte nere da un lato e logo Bloodstains sempre in nero dall' altro; in questa riedizione del disco a destra del foro centrale sul lato A la "C" di "C&P Copyrights..." non e' cerchiata come nella prima tiratura. Il primo fantastico volume della piu' importante collana di raccolte punk insieme a "Killed by Death", dedicato interamente alla favolosa scena punk rock americana del Texas, caratterizzata da un peculiare approccio perlopiu' ferocissimo ed incredibilmente cattivo, in reazione al conservatorismo della locale scena musicale dell' epoca, con 18 brani provenienti da rarissimi singoli ed ep pubblicati tra i 1978 ed il 1983. Ecco la lista dei brani: la devastata "Rather See You Dead Than With Wool On Your Head" dei Legionaires Disease di Houston (dal loro primo 7" del 1980, prima del trasferimento a San Francisco e di un secondo 7"), il favoloso punk rock della bellissima "Cheap Rewards" dei Next di Austin (dal primo grande dei due ep, "Make It Quick", del 1980), la geniale "I.U.D." dei Plastic Idols di Houston (dal primo di due 7", 1979), l' atipico art glam punk di "Doctor's Wives" degli Inserts di Austin (dal loro unico 7" del 1981), la notevole "The Badge Means You Suck" degli hippie-punks AK47 di Houston (dall' unico 7", del 1980, prima di un 12" qualche tempo dopo), la efficace "Earthquake Shake" degli Skunks di Austin, poi autori di vari singoli ed un paio di albums, ma qui ancora decisamente punk rock (dal primo 7" del 1979), la noisy e grezzissima "John Wayne Was A Nazi" degli Stains di Austin, poi divenuti MDC (dall' unico 7", 1980), il favolosamente grezzo punk rock della strascicata "Scavenger of Death" e della minimale "Learn To Hate in the '80s" dal leggendario unico singolo di Bobby Soxx (1981), il grezzo art punk rock di "Busy Kids" degli storici Huns (dal loro unico 7" del 1979), la notevole "Lost Causes" dei noti Offenders di Austin, sospesa tra punk rock e l' hardcore che la band avrebbe presto definitivamente intrapreso (qui al loro primo 7", 1981), la divertente "She's In Love With The Rolling Stones" dei Telefones di Dallas, dall' unico 7" del 1980, prima di due albums), la garegey "The New One" degli Inanimate Objects (dall' unico 7" del 1982), "Are You Into Destruction" dei Bodysnatchers di Austin (dall' unico storico singolo del 1978), il punk rock venato di power pop di "My Girlfriend Is A Rock" dei grandi Nervebreakers di Tex Edward (dal primo dei loro tre 7", 1978), la brevissima "Baby's Playing Games" dei Vomit Pigs (dall' unico 7" del 1979), la grande e micidiale "I Was A Teenage Fuckup" dei Really Red (dall' ep del 1983 "New Strings For Old Puppets", il loro quarto 7", realizzarono anche due lps), lo psych-punk di "Hydrohead" degli Ejectors (dall' unico loro 7", 1981).
Euro
30,00
codice 259431
scheda
Aa.vv. (punk nuggets) bloodstains across the U.K. part 2 (numbered, misprint)
lp [edizione] originale  stereo  eu  1979  bloodstains 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
La prima rara stampa, limitata a sole 80 copie (!!!), numerate a mano sul retrocopertina (questa la copia numero 72), copertina senza barcode, ricca di note sul retro, completa di inserto che, in questa prima edizione, avverte della presenza nel disco di due tracce diverse rispetto a quelle segnalate sul retrocopertina e sull' etichetta (al posto di Dregs e Vice Squad ci sarebbero Some Chicken e Revenge, ma ci sono altri errori, e la scaletta corretta e' quella che riportiamo in basso), etichetta rossa con lista dei brani da un lato (con la "C" di "C&P Copyrights..." cerchiata). Uscito nel 1997, questo secondo vulume dedicato alla scena inglese della piu' importante collana di raccolte punk con "Killed by Death", contiene 16 brani del periodo '77/'79, tratti da rarissimi singoli di oscure bands inglesi mai giunte al traguardo dell' album. Straorinari Beez, Xtraverts, Disco Students (ricordano gli americani Urinals!) e Dansette Damage (prodotti da ROBERT PLANT!!!); validissimi Some Chicken, Now, Zips, Accidents on East Lancs, e Untamed Youth; un po' al di sotto Subliminal Cuts, Antisocial, Rebels (pre Red Alert), Varicose Veins, Red letters, Revenge e Mag/Spies. Ottimo il livello medio, con alcune gemme davvero imperdibili! Questa la lista dei brani contenuti: Easy (Beez, 1979, dal primo 7"), Now (Into The 80's, 1979, dal secondo7"), Blank Generation (Xtraverts, 1979, dal primo 7"), Kafkaesque (Disco Students, 1979, dal primo 7"), I'm In Love (Zips, 1979, dall' unico 7"), The Leader Of Rebellion (Rebels, 1978, dall' unico 7"), The Only Sound (Dansette Damage, 1978, dal primo 7"), Running Wild (Untamed Youth, 1979, dall' uncio 7"), I Don't Care (Subliminal Cuts, 1979, dalla compilation su lp "New Wave From The Heart compilation"), Traffic Lights (Antisocial, 1977, dall' unico 7"), Tell Me What Ya Mean (Accident On The East Lancs, 1979, dal primo 7"), Geographical Problem (Varicose Veins, 1978, dall' unico 7"), Sacred Voices (Red Letters, 1979, dall' unico 7"), We're Not Gonna Take It Anymore (Revenge, dal secondo di due singoli, 1978), Blood on the Wall (Some Chicken, dal primo di due singoli, 1977), Bombs (Mag/Spys, dall' unica loro pubblicazione uno split con gli Obtainers uscito nel 1979, uscito sull' etichetta Dance Fools Dance di Robert Smith dei Cure, con Simon Gallup al basso, in procinto di entrare negli stessi Cure).
Euro
30,00
codice 259432
scheda
Aa.vv. (reggae) Rudeboy - the story of trojan records ost (heavy vinyl)
LP2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2018  trojan 
reggae
Vinile doppio pesante, copertina apribile ruvida, catalogo TJDLP573. Pubblicata nel 2018 dalla Trojan, questa è la colonna sonora del documentario "Rudeboy – the story of Trojan Records", uscito nel 2018 e realizzato in commemorazione del cinquantesimo anniversario della venerabile label Trojan. Diretto da Nicolas Jack Davies e co-prodotto da Sam Bridger, i quali sono autori delle note di copertina, il film traccia la storia della casa discografica inglese fondata nel 1968, destinata a diventare uno dei massimi punti di riferimento internazionali della nuova musica giamaicana, ed un simbolo iconico della musica reggae. La colonna sonora compila ventiquattro dei più belli ed importanti brani prodotti dalla Trojan, pezzi che hanno segnato profondamente la musica reggae in Inghilterra ed in Giamaica. Questa la scaletta: Derrick Morgan, "Lover Boy"; Justin Hinds and the Dominoes, "Carry Go Bring Come"; Derrick Morgan, "Blazing Fire"; Justin Hinds and the Dominoes, "No Good Rudie"; Derrick Morgan, "Tougher Than Tough (Rudie In Court)"; Dandy Livingstone, "Rudy, A Message To You"; The Maytals, "54-46 Was My Number"; Derrick Morgan, "Seven Letters"; Dandy Livingstone, "Reggae In Your Jeggae"; John Holt, "Ali Baba"; Desmond Dekker and the Aces, "007 (Shanty Town)"; Harry J. All Stars, "Liquidator"; Derrick Morgan, "Moon Hop"; The Untouchables, "Tighten Up"; The Upsetters, "Return Of Django"; The Pioneers, "Long Shot Kick De Bucket"; Desmond Dekker and the Aces, "Israelites"; The Maytals, "Monkey Man"; Bob & Marcia, "To Be Young Gifted And Black"; Dave and Ansel Collins, "Double Barrel"; Desmond Dekker, "You Can Get It If You Really Want"; The Pioneers, "Let Your Yeah Be Yeah"; Ken Boothe, "Everything I Own"; The Maytals, "Pressure Drop".
Euro
29,00
codice 2126590
scheda
Aa.vv. (rock argentina 60-70) Diggin down argentina vol.2 - Nuggets From The Rioplatense Scene, 1967-1976
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1967  la crema 
rock 60-70
Copertina senza codice a barre, inserto con note e foto, catalogo CRDLP-1202. Pubblicato nel 2012, il secondo volume, dopo quello uscito nel 2010 su Crazy Apple Records, della compilation che documenta la scena rock underground argentina della regione Rioplatense, intorno a Buenos Aires, qui attraverso 14 brani tratti perlopiu' da oscuri 45 giri del periodo 1967/76, ristampati qui quasi sempre per la prima volta. Tra beat, rock psichedelico, garage, freakbeat ed heavy rock. Questa la scaletta: A1 Mel Williams "Mr. Baker" (dal primo album "Yes!" del 1970), A2 Bosques "La Casa Que Un Dia" (dalla compilation del 1970 "Emision Beat '70"), A3 Trio Galleta "Te Vere En La Esquina" (singolo tratto dall' album "Galleta Soul" del 1971), A4 Pacific Band "Sally Row" (dall' unico singolo, 1971), A5 Brujos "Desesperacion" (dal secondo singolo, 1970), A6 Alta Tension "Sobresaliente (Stand Out)" (b-side di un singolo del 1970 da questa band autrice ti tra albums tra il 1970 ed il 1973), A7 Kon-Tiki "Recorrido Sin Final" (secondo ed ultimo singolo, 1976), B1 Caballo Vapor "Illusion De Libertad" (b-side di un singolo del 1974), B2 Jumbo "Todo Con Eso" (dall' unico singolo del 1970), B3 Provos "Eva" (dall' unico singolo, del 1970), B4 Tonelada "Amor En Nuestras Almas (Love In Our Soul)" (singolo del 1972); B5 Crema "Loco, Loco (Crazy, Crazy)" (1973), B6 Formacion 2000 "Noche Ciega (Blind Night)" (b-side di un singolo del 1970 da parte di questa band autrice di un album nel 1969), B7 Los Tíos Queridos "Extiendete Que Me Encontraras (Reach Out I'll Be There)" (singolo del 1967).
Euro
25,00
codice 3033235
scheda
Aa.vv. (soundtracks) James bond 13 original themes (club edition)
Lp [edizione] originale  stereo  can  1983  Liberty 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good soundtracks
Copia con lievi segni di usura sulla copertina e con un vistoso cut promozionale sull'angolo superiore destro, prima stampa canadese su Liberty, nella versione "Club Edition" prodotta dalla Columbia House (come indicato sul retro copertina in basso, dove è presente un solo logo della Liberty invece dei due della versione normale del disco), senza barcode, label grigia sfumata con logo Liberty multicolore in alto e più piccolo di colori marrone, azzurro e bianco a destra, catalogo LO551138, con l'aggiunta del suffisso "Q" sull'etichetta. Pubblicata nel 1983 dalla United Artists negli USA, questa raccolta compila una selezione di temi musicali principali delle colonne sonore dei film della saga di James Bond, da ''Dr. No'' (1962) a ''Octopussy'' (1983). Per quanto riguarda la prima facciata, che tratta i film del periodo 1962-1971, le musiche furono arrangiate, condotte ed in gran parte composte dall'abile John Barry, autore di molte delle colonne sonore dei film di James Bond, e troviamo qui peraltro anche l'acclamata canzone ''We have all the time of the world'', cantata dal grande Louis Armstrong (fu la sua ultima sessione prima della morte) e divenuta un classico, oltre ovviamente a tanti celebri motivi divenuti famosi con i film della saga. La seconda facciata dell'album contiene invece temi dei film del periodo 1973-1983, alcuni dei quali ancora composti da Barry, ma una manciata da altri autori, in primis Paul McCartney che scrisse e cantò la celeberrima "Live and let die" (dall'omonimo film). Questa la scaletta, con indicato il nome del cantante o della cantante di ciascun brano: "The James Bond Theme" (strumentale arrangiato e condotto da Monty Norman); Matt Monro, "From Russia With Love"; Shirley Bassey, "Goldfinger"; Tom Jones, "Thunderball"; Nancy Sinatra, "You Only Live Twice"; Louis Armstrong, "We Have All The Time In The World"; Shirley Bassey, "Diamonds Are Forever"; Paul McCartney, "Live And Let Die"; Lulu, "The Man With The Golden Gun"; Carly Simon, "Nobody Does It Better"; Shirley Bassey, "Moonraker"; Sheena Easton, "For Your Eyes Only"; Rita Coolidge, "All Time High".
Euro
14,00
codice 335699
scheda
Aa.vv. (swiss punk) Pogo punks - a compilation of early original swiss punk rock '77-'82
Lp [edizione] originale  stereo  eu  1977  no label 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
L' originale stampa, nella versione in vinile nero, copertina ruvida fronte retro senza barcode, label neutra bianca. Pubblicazione "private press" uscita intorno al 2000, questa antologia compila dieci brani tratti da rari singoli ed EP prodotti fra il 1978 ed il 1982 dalla scena punk svizzera, le cui edizioni originali sono per lo più di ardua e costosissima reperibilità; la gran parte di questi gruppi pubblicò solo uno od una manciata di singoli ed EP, solitamente usciti solo all'interno dei confini elvetici. E' evidente l'influenza della vulcanica scena britannica su questi gruppi svizzeri, sia di quelli puramente punk che dell'ala più ruvida e graffiante del post punk e della new wave (come i primi Fall in "Mayday" dei Rebels), ma non mancano occasionali derive americane che rimandano ai Ramones ed ai primi Black Flag, come anche sporadici influssi del pub rock più pestone (gli ottimi Jack & The Rippers); interessante la sorpresa di "Cry for fame" di Dieter Meier, cofondatore degli elettronici Yello, ma qui autore di un sferragliante tirata punk rock quasi motorheadiana. Questa la scaletta completa: Rebels, "Mayday" (1979), "Mental Disaster" (1979); Jack & The Rippers, "I Feel Like A Tram" (1979); Dieter Meier, "Cry For Fame" (1978); Bellevue, "Dein Freund" (1982); Glueams, "365" (1979); Negativ, "Glitter Hair Cream" (1982); The Bastards, "Impossibilities" (1979); Sperma, "Züri Punx" (1979); Fresh Color, "No Chance" (1978); Rebels, "Sweet Society" (1979); Jack & The Rippers, "No Desire" (1979); Dieter Meier, "The Hook" (1978); Bellevue, "Marchin' Men" (1982); Glueams, "Mental" (1979); Negativ, "Terrorist" (1982); The Bastards, "Danger" (1979), "Schizo Terrorist" (1979); Sperma, "Bombs" (1979); Fresh Color, "The Source" (1978).
Euro
25,00
codice 335752
scheda
Aa.vv. (usa psych) angel dust psychedelia
lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1968  frisco speedball 
rock 60-70
Edizione limitata di 500 copie, sottotitolo (sufficientemente esplicativo) "1968-1972, Guitar Psych & Wasted Hardrock From The Altamont Generation, No Hippies. No Flower-power. No Peace." Copertina senza barcode, inserto con note e foto, etichetta "custom". Pubblicata nel marzo del 2014, questa bella raccolta compila quattordici brani scovati nelle pieghe dell' underground americano del periodo 1968-1972, provenienti da rarissimi 45 giri od acetati finora inediti, tra episodi di psichedelia chitarristica che pero', come da programmatico sottotiolo, e' lontanissima dall' approccio flower power, sognante e varipinto di gran parte della prima scena psichedelica, ma si orienta su un versante decisamente piu' acido e cattivo, ed episodi che sfociano in un grezzo e viscerale hard rock chitarristico fieramente underground, ancora con influenze psichedeliche. Tra i brani, di livello medio molto alto, lo splendido acid-punk di "Time gone to waste" dei Local Traffic, un inedito dei Red House, formazione nata dalle ceneri degli Stereo Shoestring, un brano dei Matchbox di Houston tratto anch' esso da un acetato, la psichedelia acida di Dick St John e dei Ragweed Patch, il grezzo hard rock di Masque e Zoo. Ecco la lista completa dei brani: 1. MASALLA - Burning Feeling 2. MATCHBOX - Metaphysical Composition 3. OBO REED - Here By Me 4. DICK ST JOHN - Lady Of Burning Green Jade 5. LOCAL TRAFFIC - Time Gone To Waste 6. RED HOUSE - Mary-Ann 7. MASQUE - Wake Up In The Morning 8. ZOO - 4-44 9. RAGWEED PATCH - Burn The Midnight Oil 10. LIFE - This Time 11. FIRST STATE BANK - Mr Sun 12. MASQUE - Lady Of The Land 13. PUNCH - Death Head 14. FLINTLOCK - Hope Youre Feeling Better
Euro
25,00
codice 2124637
scheda
Aa.vv. (wasps, art attacks, maniacs...) Live At The Vortex - Volume One
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1977  spittle 
punk new wave
Ristampa del 2021, copertina pressoche' identica sul fronte (ma con i nomi dei gruppi scritti in nero e non piu' in rosso) a quella della prima rara tiratura, con note aggiuntive sul retro. La bella e storica raccolta pubblicata nel novembre del 1977 e registrata nell' ottobre dello stesso anno, a testimonianza dell' esistenza di uno dei clubs di Londra che piu' contribuirono alla fondamentale causa della diffusione del punk rock, vero fulcro della scena londinese insieme al Roxy, che aveva appunto da poco pubblicato il "suo" album. Poco conosciuti ma particolarmente interessanti i gruppi che ne fanno parte: i WASP erano uno dei migliori gruppi "minori" della scena punk rock londinese, come testimoniato dalle ben 2 Peel Sessions incise, dai due 7" pubblicati e dai due brani qui presenti, una secca cover di "Waiting for the Man" e soprattutto la sferragliante "Can't Wait 'Til '78", un vero piccolo inno dell' infuocato '77 inglese; "Bunch of Stiffs", tra pub e punk rock, e' l' unica testimonianza dell' esistenza dei MEAN STREETS, e pochi sanno che si tratta della prima band di GARY NUMAN, destinato a grande fama con i Tubeway Army prima e poi da solo, oltre che di Jeremy Hannington, poi nei Gloria Mundi e nella prima formazione dei Monochrome Set; efficaci sono "Small Lives" e "Tell Me the Truth" dei NEO, tra punk e premonizioni wave, atipica ed imprevedibile (nel gruppo Ian North ex Milk'n'Cookies e Martin Gordon, ex Sparks e Jets, uscito dalla band prima della realizzazione del loro unico singolo per entrare nei Radio Stars); curiosa la presenza con 2 eccellenti brani ("Living for Kicks" e "Streetfighter") di MEL TORME', il chitarrista irlandese qui con la sua dinamitarda band tra rock detroitiano dalle venature hard e punk rock (accostabili ai primi Motorhead), prima di diventare ricco e famoso suonando nei Deep Purple e negli Atomic Rooster; ben prima dei loro due unici 7", i mitici ART ATTACKS del cartoonist e giornalista Savage Pencil sono presenti con 2 pezzi che rimarranno inediti altrimenti: "Animal Bondage" e "Frankenstain's Heartbeat", assalti sonori selvaggi ed incontenibili, che rivelano le qualita' di una band personale e da scoprire; imprevedibili anche i bizarri SUSPECTS, con la schizzatissima "Nothing To Declare", unica testimonianza vinilica della loro breve esistenza (nel gruppo il batterista Pete Davies, poi con gli Uk Subs; si chiude in bellezza con una delle bands piu' leggendarie del primo punk inglese: i MANIACS, autori purtroppo di un singolo e di questi due brani (ma altro materiale vedra' la luce negli anni), "You Don't Break My Heart" e "I Ain't Gonna Be History", prima di sciogliersi, con Alan Lee Shaw poi nei Physicals (e poi negli anni '90 per qualche tempo nei Damned) e Rod Latter negli Adverts. Un disco di importanza storica e di indubbio valore musicale.
Euro
16,00
codice 3033330
scheda
Aa.vv. (x, zeros, weirdos, eyes) save the masque live
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1978  masked records 
punk new wave
copertina senza barcode; realizzato nel 2023, questo album contiene diciotto brani di quattro differenti bands (X Zeros, Weirdos ed Eyes), registrati dal vivo all' Elks Lodge di Los Angeles tra il 24 ed il 25 febbraio 1978, durante le due leggendarie serate dello storico benefit concert in favore del Masque, l' edificio dove risiedeva la comune in cui sono nate e cresciute le migliori punk bands losangeline, oltre che sede principale dei loro concerti, e contro lo sgombero minacciato e poi purtroppo attuato dalle autorità, che segnera' idealmente (e non solo) la fine della indimenticabile prima scena punk losangelina. Il contenuto dei concerti di quelle due serate, che videro esibirsi pressoche' tutti i gruppi della suddetta scena, e' stato gia' oggetto di varie pubblicazioni, a partire da un cd uscito nel 1994 su Flipside, poi tre cd usciti nel 1996 su Year One, infine un "Live From the Masque" uscito su Bacchus Archive nel 2002 sia in cd che in vinile, ma il contenuto di questo nuovo album non coincide con nessuna delle precedenti pubblicazioni (benche' i tre cd su Year One nel loro insieme contengano tutti i brani qui presenti), e rispetto al precedente gia' citato "Live From the Masque", unico finora in vinile, i brani in comune sono solo tre (!). Uno straordinario ritratto della ricchezza creativa di una scena irripetibile, presto travolta dalla ferocia dell' hardcore. Ecco la lista completa dei brani: X: "Year One", "We're Desperate", "I'm Coming Over", "Adult Books", "Heater", "Los Angeles"; Zeros: "Cosmetic Couple", "Lay Off She's Mine", "Unidentified"; Weirdos "Teenage", "Solitary Confinement", "Destroy All Music", "Neutron Bomb"; Eyes "Eniwetok", "Take That Quaalude Now", "The Happy Song", "She's Dead", "Disneyland".
Euro
26,00
codice 3033393
scheda
AC/DC Back in black
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1980  columbia 
rock 60-70
Ristampa pressoche' identica alla prima tiratura del 1980, in vinile pesante, con copertina con nome del gruppo e titolo "embossed" in rilievo e note e foto sull'inner sleeve non presenti sull'originale. Il loro ottavo album, uscito originariamente nel Luglio del 1980 su Atlantic, pubblicato dopo "Highway To Hell" e prima di "For Those About To Rock", giunto al numero 1 delle classifiche UK ed al numero 4 di quelle USA. Il primo disco senza Bon Scott, fulminato da una scossa elettrica del microfono nel Febbraio del 1980, rimpiazzato da Brian Johnson gia' con i Geordie, vendera' sedici milioni di copie negli USA soltanto, il nuovo cantante, potente come Bon Scott ma piu' bluesy e pieno di entusismo, sara' ben accolto sia dalla critica che dal pubblico. Questo lp uscito solo 5 mesi dopo la morte di Scott, ed a lui ovviamente dedicato, e' certamente da annoverarsi tra i grandi classici dell' hard rock del decennio, lo stile e' quello classico, chitarre violente e distorte, voce in primo piano, con brani che fanno tutt'ora parte del repertorio live del gruppo, ''back in black'', ''hell's bells'', ''shoot to thrill'', ''rock and roll ain't noise pollution'', ''you shook me all night long''. Il disco e' stato inserito dalla critica europea, durante il referendum del 1999, nella sezione ''hard and heavy'' nella top 5 degli albums di tutti i tempi insieme a Led Zeppelin 2, l'omonimo Van Halen, "Are you experienced" di Jimi Hendrix e "Paranoid" dei Black Sabbath.
Euro
27,00
codice 2124748
scheda
Ac/dc Live
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1992  columbia 
rock 60-70
Doppio album in vinile pesante, ristampa rimasterizzata dai nastri originali, pressoche' identica alla prima tiratura, copertina apribile con barcode, inner sleeve con note e numerose foto. Originariamente pubblicato nell'ottobre del 1992 dalla ATCO in Gran Bretagna, dove giunse al quinto posto in classifica, e negli USA, dove arrivo' alla quindicesima posizione, il secondo album dal vivo degli AC/DC, uscito fra gli album in studio ''The razor's edge'' (1990) e ''Ballbreaker'' (1995). L'album contiene registrazioni effettuate in vari concerti europei ed americani del lungo tour di ''The razor's edge'', che ebbe luogo fra il 1990 ed il 1991, e vede alla batteria il veterano Chris Slade, con cui il gruppo aveva inciso il sopracitato album in studio. Nonostante il passare degli anni, la band australiana e' qui ancora capace di sorprendere e di elettrizzare con il suo potentissimo hard rock senza fronzoli, che cattura ancora lo spirito dei migliori AC/DC, capaci di coinvolgere e sconvolgere attraverso una scaletta piena zeppa di classici del loro repertorio. Questa la scaletta: ''Thunderstruck'', ''Shoot to thrill'', ''Back in black'', ''Sin city'', ''Who made who'', ''Fire your guns'', ''Jailbreak'', ''The jack'', ''The razor's edge'', ''Dirty deeds done dirt cheap'', ''Hells bells'', ''Heatseeker'', ''That's the way I wanna rock 'n' roll'', ''High voltage'', ''You shook me all night long'', ''Whole lotta rosie'', ''Let there be rock'', ''Highway to hell'', ''T.N.T.'', ''For those about to rock (we salute you)''. Formatisi a Sidney in Australia, gli AC/DC sono uno dei piu' popolari ed influenti gruppi della storia del rock duro. Artefici di un brutale hard rock guidato dagli assalti chitarristici dei fratelli Angus e Malcolm Young, che abbina potenza e divertimento con un'attitudine selvaggia tipica di molto rock australiano, gli AC/DC esordiscono su lp in Australia con ''High voltage'' e ''T.N.T.'' nel 1975, poi compilati in parte nell'album d'esordio internazionale, anch'esso intitolato ''High voltage'' (1976). Seguono lp storici come ''Dirty deeds done dirty cheap'' (1976), ''Let there be rock'' (1977) e ''Highway to hell'' (1979), che fanno entrare il gruppo nella leggenda. La loro popolarita' resta ovviamente alta nei due decenni successivi, anche grazie agli infiammati live show del gruppo, guidati dall'istrionico Angus Young.
Euro
28,00
codice 3033825
scheda
Ac/dc Rock or bust (lenticular cover)
Lp+cd [edizione] originale  stereo  eu  2014  columbia 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
L' originale stampa, in vinile da 180 grammi, allegata versione in cd dell'album e ricco booklet fotografico di 24 pagine, copertina apribile nella versione con immagine lenticolare sul fronte (con il logo del gruppo che ''esplode'' se si muove la copertina), label nera con parti oro/marroni e scritte e logo Columbia in oro/marrone, catalogo 88875 03484 1. Pubblicato nel novembre del 2014 dalla Columbia, giunto al terzo posto in classifica sia in Gran Bretagna che negli USA, il quindicesimo album in studio (seguendo la discografia internazionale del gruppo, in quella australiana e' il sedicesimo), successivo a ''Black ice'' (2008). Angus Young e Brian Johnson, privi per la prima volta della collaborazione del cofondatore Malcolm Young (che ha lasciato gli AC/DC nello stesso 2014 per problemi di salute) e quindi del suo finora importante contributo creativo, si cimentano in ''Rock or bust'' nel loro classico hard rock diretto e senza fronzoli, mantenendo il loro approccio carico di energia e senza fronzoli produttivi o virtuosistici e concentrandosi su riff e cori d'impatto. Formatisi a Sidney in Australia, gli AC/DC sono uno dei piu' popolari ed influenti gruppi della storia del rock duro. Artefici di un brutale hard rock guidato dagli assalti chitarristici dei fratelli Angus e Malcolm Young, che abbina potenza e divertimento con un'attitudine selvaggia tipica di molto rock australiano, gli AC/DC esordiscono su lp in Australia con ''High voltage'' e ''T.N.T.'' nel 1975, poi compilati in parte nell'album d'esordio internazionale, anch'esso intitolato ''High voltage'' (1976). Seguono lp storici come ''Dirty deeds done dirty cheap'' (1976), ''Let there be rock'' (1977) e ''Highway to hell'' (1979), che fanno entrare il gruppo nella leggenda. La loro popolarita' resta ovviamente alta nei due decenni successivi, anche grazie agli infiammati live show del gruppo, guidati dall'istrionico Angus Young.
Euro
35,00
codice 259276
scheda
Activity Spirit in the room
Lp [edizione] nuovo  stereo  cze  2023  western vinyl 
indie 2000
adesivo su cellophane. coupon per download digitale. Vinile trasparente opaco. Note a cura dell'etichetta: Nel loro secondo album "Spirit In The Room", gli Activity sono perseguitati dalla tecnologia. Tormentato dalla perdita dei propri cari. Dal capitalismo e dall'incessante marcia mortale dell'umanità verso la distruzione ambientale. Prodotto da Jeff Berner di Psychic TV, l'album è una seduta emotiva tenuta in una foschia ultraterrena di minaccioso trip hop, elettronica ambient e noise rock basato sul synth. Band di Brooklyn, New York, Usa, ex Grooms e Russian Baths. fondono post-punk ed elettronica con toni oscuri. Il debutto avviene nel 2020 con Unmask Whoever seguito nel 2023 da Spirit in the room.
Euro
33,00
codice 2125330
scheda
Adam ant Strip
Lp [edizione] originale  stereo  hol  1983  cbs 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
prima stampa europea di pressaggio olandese, copertina (con adesivo sul fronte che indica la presenza del brano "Puss'n boots"), senza barcode, copia distribuita in Italia cona desivo SIae import sul retro, completa di inner sleeve con foto e testi, label custom marrone e argento, catalogo CBS25705. Pubblicato nel novembre del 1983 dalla CBS nel Regno Unito, dove giunse al 20esimo posto in classifica, e dalla Columbia negli USA, dove arrivò alla 65esima posizione, il secondo album solista, successivo a "Friend or foe" (1982) e precedente "Vive le rock" (1985). Dopo il successo del suo primo lp solista, Adam Ant incontrò una reazione più contrastata con questo "Strip", disco frutto della produzione di Adam con Marco Pirroni, ma anche di Richard James Burgess e, nei due brani "Strip" e "Puss'n boots", anche di Phil Collins (che in quei due episodi suona anche la batteria) e di Hugh Padgham, frequente collaboratore dei Genesis e dello stesso Collins negli anni '80. "Strip" si caratterizza per un approccio più leggero e pop rispetto ai lavori precedenti di Adam solista e con gli Ants, e presenta un approccio meno eccentrico ed istrionico, più composto ed "ordinario" se vogliamo, alla sua musica. E' doverosamente da segnalare che nel lontano 1978 Adam and the Ants furono il primo gruppo punk inglese a esibirsi nel nostro paese, portando una ventata di novita' ed una buona dose di adrenalina. Adam Ant debutto' come musicista intorno alla meta' degli anni settanta. La sua scoperta si deve a Malcolm McLaren, che lo voleva a capo dei suoi Bow Wow Wow, ma che all'ultimo momento lo scarico' a favore della cantante Annabelle Lynn. Per reagire allo smacco il cantante formo' un gruppo proprio, gli Adam and the Ants, diventato uno dei nomi di riferimento della nuova scena punk anglosassone. Dopo il primo album, inciso per l'etichetta indipendente Do It, il gruppo viene acquisito dalla CBS, con la quale nel 1980 pubblica lo storico Kings Of The Wild Frontier, che raggiunge subito il primo posto in classifica. Adam e i suoi Ants furono tra i primi a comprendere l'importanza dell'immagine e l'utilizzo del videoclip. I look da guerrieri, pirati e principi sfoggiati sulle copertine e nei filmati promozionali furono un vero e proprio propellente per la conquista del successo mondiale. Nel 1982 Adam scioglie il gruppo e prosegue come solista, con una carriera divisa tra la musica, il cinema e il teatro, pubblicando vari album fra la seconda' meta' degli anni '80 e la prima meta' degli anni '90, con la pressoche' costante collaborazione di Marco Pirroni.
Euro
18,00
codice 335747
scheda
Adderley cannonball somethin' else (180 gr.)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1958  blue note / ume 
jazz
Ristampa in vinile 180 grammi, rimasterizzata dai masters analogici originali, copertina pressoche' identica alla prima tiratura. Il celebre album pubblicato dalla Blue Note nel 1958, inciso nel Rudy Van Gelder Studio di Hackensack, New Jersey, il 9 marzo del 1958 con formazione a cinque composta da Cannonball Adderley (sax alto), Miles Davis (tromba), Hank Jones (pianoforte), Sam Jones (contrabbasso) e Art Blakey (batteria). Julian "Cannonbal" Adderley, uno dei massimi interpreti del sassofono alto, si uni' al gruppo di Miles Davis verso la fine del 1957, dando il suo prezioso contributo a dischi storici come "Milestones" (1958) e "Kind of Blue" (1959), e vedendo ricambiato il contributo in questo album, considerato uno dei massimi capolavori di Adderley, realizzato con una formazione a dir poco stellare, in cui l'eleganza della tromba di Davis e del pianoforte di Jones si integrano magistralmente con il soave sax di Cannoball. La scaletta comprende cinque brani, "Autumn leaves", "Love for sale", "Somethin' else", "One for daddy-o" e "Dancing in the dark". Julian ''Cannonbal'' Adderley (1928-1975), uno dei massimi interpreti del sassofono alto, si uni' al gruppo di Miles Davis verso la fine del 1957, dando il suo prezioso contributo a dischi storici come ''Milestones'' (1958) e ''Kind of Blue'' (1959). La svolta elettrica di Davis alla fine degli anni '60 lo spinse poi anche a sperimentare con la fusion. Il suo stile, soave ed accessibile, era in un certo senso propedeutico, volto a far conoscere ed apprezzare il jazz alle platee, senza per questo fare concessioni commerciali. Questa attitudine derivava forse dall'attivita' di insegnante di musica che Adderley aveva prima di diventare famoso nel jazz professionistico: note sono le divertenti spiegazioni che era solito dare al pubblico durante le sue esibizioni, illustrando vari aspetti del jazz che il suo gruppo stava suonando. Memorabile il suo capolavoro ''Somethin' else'' (1958).
Euro
16,00
codice 3033701
scheda

Page: 2 of 94


Pag.: oggetti: