Hai cercato:  dall'anno 50 all'anno 59 --- Titoli trovati: : 535
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Simone nina Mood indigo – the complete bethlehem singles (+ 7")
LP2 [edizione] nuovo  mono  usa  1957  bmg 
soul funky disco
Vinile pesante, allegato 7'' con due brani (''Porgy (I loves you, porgy''), rimasterizzata nel 2017, e ''Love me or leave me'') e con lable con foro centrale largo, marrone con parte argento; copertina dell'album apribile, label marrone con parte argento in alto, scritte argento e logo Bethlehem marrone su campo argento in alto, catalogo 538320261. Pubblicata nel 2018 dalla BMG, questa raccolta compila tutti i singoli di Nina Simone usciti su Bethlehem, nello loro versioni originali in MONO. Simone trascorse un periodo molto breve con la Bethlehem, che fu comunque molto importante sia perche' segno il suo debutto discografico solista, che il suo primo grande successo, il singolo ''Porgy (I loves you porgy)'', che nel 1959 arrivo' addirittura nell top 20 della classifica billboard 200. I quattordici brani inclusi in questa raccolta (compresi i due presenti nel 7'' allegato) sono tutti quelli incisi dalla cantante per la Bethlehem, per la quale Nina effettuo' una sola sessione, tenutasi a New York nel 1957: accompagnata da Albert Heath alla batteria e da Jimmy Bind al contrabbasso, la grande cantante da' gia' qui un saggio delle sue qualita', accompagnando il suo canto con il piano attraverso lente ballate fra blues e jazz, immerse in un'atmosfera fumosa e notturna, fra malinconia, romanticismo e sensualita'. Questa la scaletta dello lp: ''Little girl blue'', ''He needs me'', ''Don't smoke in bed'', ''African mailman'', ''Mood indigo'', ''Central park blues'', ''For all we know'', ''Good bait'', ''You'll never walk alone'', ''Plain gold ring'', ''He's got the whole world in his hands'' (alternate take), ''My baby just cares for me''. Una delle piu' grandi voci della musica afroamericana della seconda meta' del '900, Nina Simone (1933-2003) era una cantante dalla voce particolare, quasi maschile, calda ed avvolgente, a suo agio con i piu' diversi stili, dal jazz al pop, dal soul al folk. Dotata di un carattere molto forte ed attiva nei movimenti per i diritti degli afroamericani, attraverso' un periodo di splendore negli anni '60, sebbene non giungesse mai alle vette delle classifiche, per poi tornare alla ribalta alla fine degli anni '80 dopo un periodo piu' oscuro trascorso in giro per il mondo nel corso dei '70.
Euro
27,00
codice 2097670
scheda
Simone nina the amazing nina simone
lp [edizione] ristampa  stereo  usa  1959  4 men with beards 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent soul funky disco
Ristampa del 2005 in vinile 180 grammi, catalogo 4M126, copertina senza barcode pressoche' identica a quella molto rara originale, ma con logo 4 Men With Beards in basso a sinistra, del bellissimo album pubblicato dalla Colpix negli USA nel 1959, il secondo album di Nina Simone dopo l' esordio con "Jazz As Played In An Exclusive Side Street Club" su etichetta Bethlehem. Accompagnata da un'orchestra diretta da Bob Mersey, la Simone da' qui prova del suo approccio eclettico, fra intensissime ballate jazz e blues, folk e giocosi episodi vicini al pop, tutti contraddistinti dal peculiare timbro della sua voce androgina e dal suo canto eccezionalmente caldo ed avvolgente. Questa la scaletta dei brani: "Blue prelude", "Children go where I send you", "Tomorrow (we will meet once more)", "stompin at the Savoy", "It might as well be spring", "You've been gone too long", "That's him over there", "Chilly winds don't blow", "Theme from Middle of the night", "Can't get out of this mood", "Willow weep for me", "Solitaire". Una delle piu' grandi voci della musica afroamericana della seconda meta' del '900, Nina Simone (1933-2003) era una cantante dalla voce particolare, quasi maschile, calda ed avvolgente, a suo agio con i piu' diversi stili, dal jazz al pop, dal soul al folk. Dotata di un carattere molto forte ed attiva nei movimenti per i diritti degli afroamericani, attraverso' un periodo di splendore negli anni '60, sebbene non giungesse mai alle vette delle classifiche, per poi tornare alla ribalta alla fine degli anni '80 dopo un periodo piu' oscuro trascorso in giro per il mondo nel corso dei '70.
Euro
25,00
codice 250836
scheda
Sinatra frank Pal Joey (Banda Sonora Original)
Lp [edizione] ristampa  stereo  spa  1957  capitol 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent jazz
Copia ancora incellophanata, ristampa spagnola del 1982, uscita per la serie di pubblicazioni "La Musica En El Cine", copertina che riprende quella originaria ma con una "cornice" grigia sul fronte, catalogo 2-90.007. Originariamente pubblicata nel 1957 dalla Capitol, la colonna sonora del film musicale ''Pal joey'', diretto da George Sidney ed interpretato da Frank Sinatra, Rita Hayworth e Kim Novak. Il film era tratto dall'omonimo musical di Broadway del 1940, composto da Richard Rodgers e Lorenz Hart; gli arrangiamenti per la colonna sonora di questa versione cinematografica furono curati da Nelson Riddle. La voce di Sinatra e' quella principale nella scaletta di questo album, un classico di pop orchestrale vecchio stile in cui fu assai apprezzata la performance di The Voice; alcuni brani sono cantati invece da voci femminili. Questa la scaletta: ''Main title'', ''That terrific rainbow'', ''I didn't know what time it was'', ''Do it the hard way'', ''Great big town'', ''There's a small hotel'', ''Zip'', ''I could write a book'', ''Bewitched'', ''The lady is a tramp'', ''Plant you now, dig you later'', ''My funny valentine'', ''You mustn't kick it around'', ''Bewitched'', ''Strip number'', ''What do I care for a dame'', ''Bewitched'', ''I could write a book''. Soprannominato The Voice, Frank Sinatra (1915-1998) e' stato cantante e attore, musicista popolarissimo e showman. Un mito dell'America prima e dopo la seconda guerra mondiale, nella cui musica, allora innovatrice, si mischiano lo swing ed il blues con il jazz e la canzone d'autore; e' stato il primo a proporre brani che si distaccavano dalla impostazione lirica, inaugurando la grande stagione della musica americana, per aprire la strada ad Elvis ed al rock'n'roll.
Euro
15,00
codice 252464
scheda
Sinatra frank Pal joey ost
Lp [edizione] ristampa  stereo  usa  1957  capitol 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent jazz
Copia ancora incellophanata, e con sul retro adesivo ''for sale to U.S. military only'', ristampa USA degli anni '70, copertina cartonata senza barcode, label gialla con scritte arancioni lungo il bordo e nere al centro, logo Capitol arancio in basso, catalogo SM-912. Originariamente pubblicata nel 1957 dalla Capitol, la colonna sonora del film musicale ''Pal joey'', diretto da George Sidney ed interpretato da Frank Sinatra, Rita Hayworth e Kim Novak. Il film era tratto dall'omonimo musical di Broadway del 1940, composto da Richard Rodgers e Lorenz Hart; gli arrangiamenti per la colonna sonora di questa versione cinematografica furono curati da Nelson Riddle. La voce di Sinatra e' quella principale nella scaletta di questo album, un classico di pop orchestrale vecchio stile in cui fu assai apprezzata la performance di The Voice; alcuni brani sono cantati invece da voci femminili. Questa la scaletta: ''Main title'', ''That terrific rainbow'', ''I didn't know what time it was'', ''Do it the hard way'', ''Great big town'', ''There's a small hotel'', ''Zip'', ''I could write a book'', ''Bewitched'', ''The lady is a tramp'', ''Plant you now, dig you later'', ''My funny valentine'', ''You mustn't kick it around'', ''Bewitched'', ''Strip number'', ''What do I care for a dame'', ''Bewitched'', ''I could write a book''. Soprannominato The Voice, Frank Sinatra (1915-1998) e' stato cantante e attore, musicista popolarissimo e showman. Un mito dell'America prima e dopo la seconda guerra mondiale, nella cui musica, allora innovatrice, si mischiano lo swing ed il blues con il jazz e la canzone d'autore; e' stato il primo a proporre brani che si distaccavano dalla impostazione lirica, inaugurando la grande stagione della musica americana, per aprire la strada ad Elvis ed al rock'n'roll.
Euro
18,00
codice 330445
scheda
Sinatra frank Sings for only the lonely (+1 track)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1958  waxtime 
jazz
Ristampa in vinile da 180 grammi, rimasterizzata con sistema DMM (Direct Metal Mastering), copertina pressoche' identica sul fronte alla prima tiratura, con note supplementari sul retro e con una bonus track (''Sleep warm'', brano edito inciso l' 11 settembre del 1958). Originariamente pubblicato dalla Capitol nel 1959, giunto al primo posto in classifica negli USA ed alla quinta posizione in Gran Bretagna, questo lp e' considerato da alcuni critici (S.E. Erlewine) il suo piu' grande album di ballate. Condizionato forse dal suo recente divorzio da Ava Gardner, Sinatra ottenne la collaborazione di Nelson Riddle, che curo' gli arrangiamenti con la sua orchestra, ed a sua volta colpito di recente dalla scomparsa di alcuni familiari. I due danno luogo ad un disco crepuscolare e malinconico, basato su lente ballate ed accostato a precedenti lavori di Sinatra quali ''In the wee small hours'' (1955), ma con toni piu' cupi e pessimisti, ma sempre tenuti in equilibrio e mai tendenti all'eccesso emotivo. Questa la scaletta: ''Only the lonely'', ''Angel eyes'', ''What's new'', ''It's a lonesome old town'', ''Willow weep for me'', ''Good-bye'', ''Blues in the night'', ''Guess I'll hang my tears out to dry'', ''Ebb tide'', ''Spring is here'', ''Gone with the wind'', ''One for my baby'', ''Sleep warm'' (bonus track). Soprannominato The Voice, Frank Sinatra (1915-1998) e' stato cantante e attore, musicista popolarissimo e showman. Un mito dell'America prima e dopo la seconda guerra mondiale, nella cui musica, allora innovatrice, si mischiano lo swing ed il blues con il jazz e la canzone d'autore; e' stato il primo a proporre brani che si distaccavano dalla impostazione lirica, inaugurando la grande stagione della musica americana, per aprire la strada ad Elvis ed al rock'n'roll.
Euro
17,00
codice 3028995
scheda
Sinatra frank Songs for swingin' lovers!
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1955  waxtime 
jazz
Edizione limitata in vinile da 180 grammi, copertina a busta. Ristampa del 2012 ad opera della Waxtime, pressoche' identica alla prima tiratura ma con una bonus track (''Chicago'', posta alla fine della seconda facciata, brano edito inciso nel 1957). Inciso nel 1955, originariamente pubblicato nel 1956, giunto al secondo posto in classifica negli USA ed alla prima posizione in Gran Bretagna, uno dei lavori piu' acclamati di Sinatra, indubbiamente in gran spolvero in quel periodo: l'anno precedente c'era stato il successo di ''In the wee small hours'', altro disco considerato uno dei suoi capolavori. Questo ''Songs for swingin' lovers!'' segno' tuttavia un marcato cambio di registro rispetto al precedente: qui infatti The Voice si cimenta con brani dinamici e frizzanti, lasciando da parte le ballate e le atmosfere crepuscolari. Il cantante si dimostra qui sicuro ed impositivo, e con i suoi strumentisti da una prova giudicata ''stellare'' dalla critica. Questa la scaletta: ''You make me feel so young'', ''It happened in Monterey'', ''You're getting to be a habit with me'', ''You brought a new kind of love to me'', ''Too marvelous for words'', ''Old devil moon'', ''Pennies from heaven'', ''Love is here to stay'', ''Ive got you under my skin'', ''I thought about you'', ''We'll be together again'', ''Makin' whoopee'', ''Swingin' down the lane'', ''Anything goes'', ''How about you?'', ''Chicago'' (bonus track). Soprannominato The Voice, Frank Sinatra (1915-1998) e' stato cantante e attore, musicista popolarissimo e showman. Un mito dell'America prima e dopo la seconda guerra mondiale, nella cui musica, allora innovatrice, si mischiano lo swing ed il blues con il jazz e la canzone d'autore; e' stato il primo a proporre brani che si distaccavano dalla impostazione lirica, inaugurando la grande stagione della musica americana, per aprire la strada ad Elvis ed al rock'n'roll.
Euro
18,00
codice 2097841
scheda
Sinatra frank Songs for swingin' lovers! (+1 track
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1955  waxtime 
jazz
Ristampa in vinile da 180 grammi, copertina pressoche' identica sul fronte alla prima tiratura, con note supplemetari sul retro e con una bonus track (''Chicago'', brano edito inciso nel 1957). Inciso nel 1955, originariamente pubblicato nel 1956, giunto al secondo posto in classifica negli USA ed alla prima posizione in Gran Bretagna, uno dei lavori piu' acclamati di Sinatra, indubbiamente in gran spolvero in quel periodo: l'anno precedente c'era stato il successo di ''In the wee small hours'', altro disco considerato uno dei suoi capolavori. Questo ''Songs for swingin' lovers!'' segno' tuttavia un marcato cambio di registro rispetto al precedente: qui infatti The Voice si cimenta con brani dinamici e frizzanti, lasciando da parte le ballate e le atmosfere crepuscolari. Il cantante si dimostra qui sicuro ed impositivo, e con i suoi strumentisti da una prova giudicata ''stellare'' dalla critica. Questa la scaletta: ''You make me feel so young'', ''It happened in Monterey'', ''You're getting to be a habit with me'', ''You brought a new kind of love to me'', ''Too marvelous for words'', ''Old devil moon'', ''Pennies from heaven'', ''Love is here to stay'', ''Ive got you under my skin'', ''I thought about you'', ''We'll be together again'', ''Makin' whoopee'', ''Swingin' down the lane'', ''Anything goes'', ''How about you?'', ''Chicago'' (bonus track). Soprannominato The Voice, Frank Sinatra (1915-1998) e' stato cantante e attore, musicista popolarissimo e showman. Un mito dell'America prima e dopo la seconda guerra mondiale, nella cui musica, allora innovatrice, si mischiano lo swing ed il blues con il jazz e la canzone d'autore; e' stato il primo a proporre brani che si distaccavano dalla impostazione lirica, inaugurando la grande stagione della musica americana, per aprire la strada ad Elvis ed al rock'n'roll.
Euro
22,00
codice 2109054
scheda
Sinatra frank Swing easy! (original 10" version)
10" [edizione] nuovo  stereo  eu  1954  capitol / universal 
jazz
Ristampa rimasterizzata, e corredata di coupon con codice per il download digitale, con copertina pressoche' identica sul fronte a quella della rara originaria tiratura su Capitol, dello storico 10" uscito nell' agosto 1954, con otto brani, e solo nel 1960 stampato in formato 12" con alcuni brani aggiunti. Si tratta del secondo album in formato 10" del grande cantante italo-americano ad uscire su etichetta Capitol, dopo ''Songs for young lovers''. Gia' nel precedente lavoro era iniziata la storica collaborazione con Nelson Riddle che in quell' occasione si era limitato a condurre l'orchestra; qui si occupo' pure degli arrangiamenti. ''Swing easy'' e' anch'esso, come il disco precedente, tenuto insieme da un filo conduttore, caratterizzato da toni piu' giocosi e ritmi piu' vivaci. Questa la scaletta: "Just One Of Those Things", "I'm Gonna Sit Right Down And Write Myself A Letter", "Sunday", "Wrap Your Troubles In Dreams", "Taking A Chance On Love", "Jeepers Creepers", "Get Happy", "All Of Me". Soprannominato The Voice, Frank Sinatra (1915-1998) e' stato cantante e attore, musicista popolarissimo e showman. Un mito dell'America prima e dopo la seconda guerra mondiale, nella cui musica, allora innovatrice, si mischiano lo swing ed il blues con il jazz e la canzone d'autore; e' stato il primo a proporre brani che si distaccavano dalla impostazione lirica, inaugurando la grande stagione della musica americana, per aprire la strada ad Elvis ed al rock'n'roll.
Euro
16,00
codice 2106939
scheda
Sinatra frank This is sinatra volume two
Lp [edizione] nuovo  stereo  hol  1954  universal 
jazz
Vinile pesante, copertina con "made in Holland" sul retro in basso. Ristampa del 2016 ad opera della UMe (Universal Music Enterprises), nell'ambito della serie Sinatra 100, commemorativa del centenario della nascita del cantante, e pressoché identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicata nel marzo del 1958 dalla Capitol, giunta al terzo posto in classifica in Gran Bretagna ed all'ottava posizione della classifica billboard 200 americana, questa è la seconda raccolta di singoli e b-sides incisi da Sinatra con Nelson Riddle, originariamente pubblicati fra il 1954 ed il 1957 dalla Capitol. Questo secondo volume (il primo "This is Sinatra!" era uscito nel 1956) contiene fra l'altro sette nuove incisioni effettuate sul finire del 1957, poco prima la pubblicazione del 33 giri; ascoltiamo anche la grande hit "Hey! Jealous lover" (giunta al quinto posto nella billboard hot 100), e canzoni altamente rappresentative del Sinatra di quegli anni come "(How Little It Matters) How Little We Know," "Put Your Dreams Away (For Another Day)" e "Wait for me", quest'ultima tratta dalla colonna sonora del film western del 1956 "Johnny Concho", nel quale Sinatra interpretò il ruolo protagonista. Questa la scaletta: "Hey! Jealous Lover", "Everybody Loves Somebody", "Something Wonderful Happens in Summer", "Half As Lovely (Twice As True)", "You're Cheatin' Yourself (If You're Cheatin' on Me)", "You'll Always Be the One I Love", "You Forgot All the Words (While I Still Remember the Tune)", "(How Little It Matters) How Little We Know", "Time After Time", "Crazy Love", "Wait for Me ("Johnny Concho" Theme)", "If You Are But a Dream", "So Long, My Love", "It's the Same Old Dream", "I Believe", "Put Your Dreams Away". Soprannominato The Voice, Frank Sinatra (1915-1998) è stato cantante e attore, musicista popolarissimo e showman. Un mito dell'America prima e dopo la seconda guerra mondiale, nella cui musica, allora innovatrice, si mischiano lo swing ed il blues con il jazz e la canzone d'autore; è stato il primo a proporre brani che si distaccavano dalla impostazione lirica, inaugurando la grande stagione della musica americana, per aprire la strada ad Elvis ed al rock'n'roll.
Euro
23,00
codice 3512822
scheda
Smith huey "piano" Having a good time
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1959  honey pie 
soul funky disco
Ristampa del 2020 ad opera della Honey Pie, pressoché identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1959 dalla Ace negli USA, questo fu il primo album ad uscire a nome Huey 'Piano' Smith & his Clowns. Un disco fondamentale per la scena di New Orleans ma anche per tutto il r'n'b degli anni '50, "Having a good time" contiene alcuni dei primi e splendidi singoli di Smith, come la title track, "High blood pressure", "Don't you just know it" e soprattutto la giocosa ed irresistibile "Rockin' pneumonia and the boogie woogie flu" (risalente al 1957). Una musica a guida pianistica che distilla il clima di New Orleans, dai ritmi vivaci e ballabilissimi ma anche splendidi e dondolanti mid-tempo, e che rappresenta un superclassico esempio del miglior New Orleans r'n'b. Questa la scaletta: "Rockin' pneumonia and the boogie woogie flu", "Little chickee wah wah", "Little liza jane", "Just a lonely clown", "Hush your mouth", "Don't you know yockomo", "Havin' a good time", "Don't you just know it", "Well I'll be john brown", "Everybody's whalin'", "High blood pressure", "We like birdland". Nato nel 1934 a New Orleans, il pianista Huey "Piano" Smith è stato uno dei più grandi esponenti dello r'n'b della città della Louisiana, soprattutto negli anni '50 e nei primi '60; abilissimo showman grazie anche al suo brillante senso dell'umorismo, che riuscì a tradurre almeno in parte anche nei suoi dischi in studio, fu nel suo momento migliore uno dei simboli più eloquenti del New Orleans r'n'b, sfornando hits come la divertentissima "Rockin' pneumonia and the boogie woogie flu" (1957). Ancor molto giovane, era negli anni '50 un richiestissmo session man sulla piazza di New Orleans, suonando fra l'altro con Lloyd Price e Little Richard, ed a metà decennio guidava una sua band, i Clowns, con i quali produsse i suoi primo successi, fra cui il sopracitato brano del 1957, divenuto uno standard del rock'n'roll e dello r'n'b, e la sua più grande hit, "Don't you just know it" del 1958, giunta addirittura nella top ten della billboard hot 100. Il successo però svanì presto nei primi anni '60, quando Smith cercò senza grandi risultati di replicare le sue prime hits, e poco dopo lasciò la carriera musicale a titolo definitivo.
Euro
18,00
codice 3513149
scheda
Smith jimmy Home cookin' (ltd. 180 gr.)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1958  rat pack 
jazz
Edizione limitata a 500 copie in vinile da 180 grammi, copertina senza codice a barre. Ristampa del 2021 ad opera della Rat Pack, pressoché identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1961 dalla Blue Note, inciso al Rudy Van Gelder Studio di Hackensack., New Jersey, in tre sessioni, il 15 luglio del 1958, il 24 maggio ed il 16 giugno del 1959, con formazione composta da Jimmy Smith (organo), Percy France (sax tenore, presente solo il 16/6/59), Kenny Burrell (chitarra elettrica) e Donald Bailey (batteria). Un lavoro che vede l'organista toccare i vertici di un jazz ibridato con il blues e lo r'n'b, dal sound caldo ed avvolgente, in cui il sensuale e corposo sax di France dialoga con la chitarra intrisa di blues di Burrell e con il delizioso organo di Smith, carico di giocosità e leggerezza. Questa la scaletta: "See see rider", "Sugar hill", "I got a woman", "Messin' around", "Gracie", "Come on baby", "Motorin' along". Jimmy Smith (1928-2005) è stato uno dei pochi jazzisti dediti all'organo, nel suo caso l'Hammond, e la sua influenza sui successivi organisti jazz e rock e' stata enorme. Iniziò a suonare l'organo Hammond nel 1951 e, nel corso dei decenni successivi riscosse un notevole successo, suonando anche con jazzisti di primo livello come Lee Morgan, Art Blakey e Lou Donaldson, con i quali realizza due dei suoi capolavori nel 1957, "The sermon" e "House party". Il suo stile, dalle marcate influenze blues e gospel, ha influenzato musicisti anche al di fuori del jazz.
Euro
19,00
codice 2109794
scheda
Soundtrack picnic
lp [edizione] ristampa  stereo  usa  1956  mca 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent soundtracks
Ristampa Usa degli anni ''70, copertina cartonata, etichetta nera con arcobaleno. Pubblicato in usa nel 1956. Si tratta della colonna sonora del film Picnic, con Wiliam Holden e Kim Novak, musiche di George Duning.
Euro
17,00
codice 47892
scheda
Soundtrack (Henry Mancini) touch of evil (different sleeve)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1958  not now music 
soundtracks
ristampa in vinile 180 grammi, con copertina diversa da quella della originaria molto rara tiratura su Challenge, sebbene giocata sulla stessa impostazione grafica. Pubblicato dalla Challenge nel 1958, questo disco e' la colonna sonora del magnifico film di Orson Welles, tra i suoi piu' grandi capolavori, noto in Italia col titolo "L'infernale Quinlan". Considerato uno dei capolavori di Henry Mancini, apprezzato e famoso compositore di colonne sonore, vincitore di quattro Oscar e di venti Grammy Awards, questo disco mostra la sua padronanza dei piu' diversi stili, dal jazz al rock'n'roll, dal blues alla musica latino-americana (che ben si adatta all'ambientazione del film, al confine fra Stati Uniti e Messico). Fra le altre opere di Mancini, non si pu• non citare la colonna sonora di "La Pantera Rosa" di Blake Edwards e la celeberrima "Moon River", nella colonna sonora di "Colazione da Tiffany", sempre di Edwards.
Euro
22,00
codice 3014602
scheda
Spence joseph Bahaman folk guitar (+3 tracks)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1958  doxy 
blues rnr coun
Ristampa del 2011 in vinile da 180 grammi, copertina senza codice a barre pressoche' identica alla prima tiratura ma con tre bonus track: ''Bimini gal'', alla fine della prima facciata, ''The lord is my sheperd'' e ''When I lay my burden down'' alla fine della seconda; tutti e tre dalle stesse sessioni degli altri brani dell'album (ma originariamente apparse su di un altro disco della Folkways, uscito nel 1964). Originariamente pubblicato nel 1959 dalla Folkways, inciso nel 1958 insieme a Samuel Charters, questo apprezzato disco mise in luce l'eccezionale originalita' e valore di questo chitarrista delle Bahamas, il cui stile originalissmo e bizzarro stravolge il blues acustico con soluzioni strumentali e vocali imprevedibili e contorte, che lo avvicinano nello spirito al jazz; una voce che sembra decisamente quella di un rospo contribuisce ad accostarlo addirittura a Captain Beefheart, o meglio ad una versione acustica di quest'ultimo. Fu uno dei primi dischi della Folkways ad essere dedicato per intero ad un singolo artista non statunitense. Questi i brani presenti: Side A: 1. Coming In On A Wing And A Prayer 2. There Will Be A Happy Meeting In Glory 3. Brownskin Gal 4. Bimini Gal (bonus) Side B: 1. Im Going To Live That Life 2. Face To Face That I Shall Know Him 3. Jump In The Line 4. The Lord Is My Shepherd (bonus) 5. When I Lay My Burden Down (bonus). Proveniente dall'isola di Andros nelle Bahamas, Joseph Spence (1910-1984) rappresenta una vera curiosita' nel vasto panorama del blues acustico, grazie ad uno stile originalissimo ed imprevedibile. Ry Cooder lo ha citato come uno dei musicisti che hanno avuto maggiore influenza su di lui.
Euro
18,00
codice 3504864
scheda
Springfield dusty There's a big wheel
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1958  pan am 
rock 60-70
Edizione limitata in vinile da 180 grammi, label bianca con scritte nere, nome autrice in marroncino chiaro, logo Pan Am bianco e nero in alto, catalogo 9152283. Pubblicata nel 2016 dalla Pan Am, questa raccolta compila diciotto brani risalenti ai primi anni di carriera della grande cantante, incisi fra il 1958 ed il 1962 con le Lana Sisters e con gli Springfields. Una giovanissima Dusty, che ancora si presentava con il suo nome di battesimo, Mary O'Brien, si uni' nel 1958 alle Lana Sisters, un trio vocale femminile pop di discreto successo; firmarono con la Fontana e pubblicarono sette singoli per quella label fra il 1958 ed il 1960. Nel 1960 Dusty formo' gli Springfields con il fratello Tom e con Tim Feild, presto sostituito da Mick Hurst; il nuovo gruppo suonava un folk pop che e' stato spesso paragonato a gruppi americani come il Kingston Trio e Peter, Paul & Mary, ma che alcuni critici hanno piuttosto accostato ai New Christy Minstrels ed ai Limelighters; gli Springfields abbinando arrangiamenti moderni ed urbani, dalle inclinazioni pop, a canzoni popolari folk, non di rado traditionals. La giovane Dusty comincio' ad esprimere il suo potenziale con questo gruppo, contribuendo in modo decisivo alla qualita' della produzione del trio, nel suo genere senz'altro ottima. Si sciolsero nell'ottobre del 1963. Questa la scaletta, con anno di incisione fra parentesi: The Springfields, ''Say I won't be there'' (1962), ''Allentown jail'' (1962), ''Cottonfields'' (1962), ''Island of dreams'' (1962), ''Settle down'' (1962), ''Wimoweh mambo'' (1962), ''They took john away'' (1962), ''The green leaves of summer'' (1962), ''Gotta travel on'' (1960/61), ''Breakaway'' (1960/61), ''Two brothers'' (1962), ''Midnight special'' (1962), ''There's a big wheel'' (1962), ''Dear hearts and gentle people'' (1962); The Lana Sisters, ''Buzzin''', ''Two-some'', ''Down south'', ''You've got what it takes'' (1958/60). La migliore espressione del pop-soul inglese, nonche' una delle piu' grandi dive del pop britannico, Dusty Springfield, vero nome Mary o' Brien, era nata a Hampstead, Londra, il 16 aprile del 1939; fu una delle piu' importanti cantanti del blue eyed soul, ed attraverso' con gusto e classe diverse fasi musicali, che la portarono a cimentarsi col pop orchestrale, il soul e perfino la disco. Dotata di una voce sensuale ed espressiva, ebbe il suo momento di maggior splendore negli anni '60, ma continuo' la sua carriera musicale fino a meta' anni '90, ottenendo alcuni ulteriori successi di rilievo; muore nel 1999, dopo una lunga battaglia contro il cancro.
Euro
21,00
codice 2067866
scheda
Sumac yma Legend of the sun virgin
Lp [edizione] ristampa  stereo  usa  1952  capitol 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent world
Ristampa USA di meta' anni '70, pressoche' identica alla prima stampa formato lp uscita nel 1955 (contenente brani in piu' rispetto all'originario box 10''), copertina cartonata, etichetta arancione con scritte marroncine lungo il bordo e nere al centro, logo Capitol marroncino in basso, con la indicazione "..unhautorized duplication.." lungo il bordo, catalogo SM-299. Originariamente pubblicato nel 1952 dalla Capitol sotto forma di cofanetto contenente quattro 10'' a 78 giri, quindi ristampato nel 1955 in formato lp con alcuni brani in piu', il secondo album, successivo a ''Voice of xtabay'' (1950) e precedente ''Inca taqui'' (1953). Un classico esempio di ''exotica'', in cui la voce ammaliante e drammatica di Yma canta all'interno di un ciclo di brani che evoca un rituale inca ed immaginarie quanto remote ambientazioni sudamericane (o di chissa' quale pianeta...), a cui pero' sono abbinati arrangiamenti orchestrali tipici della musica popolare statunitense degli anni '50. La voce della cantante, strabiliante, e' cio' che indubbiamente risalta in questi solchi. Questa la scaletta: ''Karibe taki'', ''Witallia! (fire in the andes)'', ''Lament'', ''Kon tiki'', ''Montana'', ''Zana'', ''No es vida'', ''Kutaway (inca love song)'', ''Suray surita'', ''Mamallay!'', ''Panarima'', ''Ccori canastitay''. Leggendaria e misteriosa cantante di origini peruviane, nota per la sua eccezionale estensione vocale che arrivava a quattro ottave, Yma Sumac (1922-2008) e' un'icona del genere musicale definito ''exotica'', interpretando canzoni che univano sonorita' latino americane, arrangiamenti orchestrali, pop del periodo, canto quasi operistico ed atmosfere vagamente esotiche. Il suo aspetto conturbante, i costumi strani ed esotici e le voci sulle sue origini, che la vorrebbero discendente del re Atahualpa, unitamente all'originalita' del suo stile, la resero uno personaggio di culto negli anni '50, il suo periodo di maggior splendore, prima di una entusiastica riscoperta nell'ultimo scorcio del '900.
Euro
23,00
codice 330160
scheda
Sun ra Jazz in silhouette (+1 track)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1958  waxtime 
jazz
Vinile da 180 grammi, ristampa rimasterizzata in edizione limitata, copertina pressoche' identica sul fronte a quella della prima molto rara tiratura su Saturn, ma con l' inserimento di una traccia in pu', registrata nello stesso periodo ("Back in Your Own Backyard"). Originariamente pubblicato dalla El Saturn, inciso allo El Saturn Studio di Chicago alla fine del 1958, con formazione composta da Sun Ra (pianoforte), John Gilmore (sax tenore), Pat Patrick (sax baritono, flauto), Ronnie Boykins (contrabbasso), Marshall Allen (sax alto, flauto), Charles Davis (sax baritono), Hobart Dotson (tromba), James Spaulding (sax alto, flauto), Julian Priester (trombone) e William Cochran (batteria). Il Re Sole e la sua Arkestra si cimentano qui con un jazz melodico ancora vicino ai canoni dell'epoca (bop), con brani dinamici e di ascolto relativamente agevole rispetto alle sperimentazioni che Sun Ra fece nei decenni successivi. Eccezione fa il brano ''Ancient Aeithiopia'', con i suoi toni astratti e gli spunti free, che preannuncia il Sun Ra che verra'. Questa la scaletta: ''Enlightenment'', ''Saturn'', ''Velvet'', ''Ancient Aeithiopia'', ''Hours after'', ''Horoscope'', ''Images'', ''Blues at midnight''. Sun Ra (1914-1993), inventivo ed eccentrico tastierista e band leader proveniente dall'Alabama, e' considerato uno dei piu' importanti innovatori della musica afroamericana del '900, nonche', da alcuni, l'unico jazzista veramente "undeground". Dopo aver collaborato con l'orchestra di Fletcher Henderson nel 1946-47 ed aver in seguito suonato in oscuri dischi jazz, Sun Ra formo' la sua band a Chicago nei primi anni '50, battezzandola Arkestra. Partendo dal bop Sun Ra ed i suoi collaboratori cominciarono ad esplorare nuovi territori, inserendo influenze musicali di altre culture e precorrendo secondo alcuni il free jazz, attraverso una musica che alternava caotiche improvvisazioni a momenti piu' lirici. I lavori di Sun Ra degli anni '60 e '70 eserciteranno anche una certa influenza sul rock underground (MC5, Spacemen 3, il noise).
Euro
18,00
codice 2103348
scheda
Sun ra Nubians of plutonia (+1 track)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1958  waxtime 
jazz
Ristampa del 2014, limitata ed in vinile da 180 grammi, copertina a busta singola che riprende sul fronte quella della seconda rara tiratura del 1974 su Abc/Impulse!, a colori e diversa da quella della originaria tiratura su Saturn; contiene una traccia aggiunta rispetto ai brani originari, ovvero "October", registrata nel 1959 a Chicago. Originariamente pubblicato intorno al 1966 dalla Saturn, questo album fu inciso fra il 1958 ed il 1959, con una versione della Arkestra composta da Sun Ra (piano elettrico), Pat Patrick (sax baritono), Charles Davis (sax baritono), Robert Barry (percussioni), Nate Pryor (trombone), John Gilmore (sax tenore), Marshall Allen (sax alto, flauto), James Spaulding (sax alto), Lucious Randolph (tromba), Jim Herndon (timbali) e Phil Corhan (tromba). Si tratta di uno dei primi lavori in cui Sun Ra si addentra con decisione nel jazz progressivo, facendo uso della tastiera elettrica, di ritmi piu' marcatamente ispirati a quelli africani, e di sonorita' astratte, soprattutto sulla seconda facciata, dominata dalle percussioni, mentre sulla prima permangono ancora elementi melodici ed addirittura blueseggianti. Questa la scalettaa: ''Plutonian nights'', ''The golden lady (aka ''Lady with the golden stockings'')'', ''Star time'', ''Nubia'', ''Africa'', ''Watusa'', ''Aiethopia''. Sun Ra (1914-1993), inventivo ed eccentrico tastierista e band leader proveniente dall'Alabama, e' considerato uno dei piu' importanti innovatori della musica afroamericana del '900, nonche', da alcuni, l'unico jazzista veramente "undeground". Dopo aver collaborato con l'orchestra di Fletcher Henderson nel 1946-47 ed aver in seguito suonato in oscuri dischi jazz, Sun Ra formo' la sua band a Chicago nei primi anni '50, battezzandola Arkestra. Partendo dal bop Sun Ra ed i suoi collaboratori cominciarono ad esplorare nuovi territori, inserendo influenze musicali di altre culture e precorrendo secondo alcuni il free jazz, attraverso una musica che alternava caotiche improvvisazioni a momenti piu' lirici. I lavori di Sun Ra degli anni '60 e '70 eserciteranno anche una certa influenza sul rock underground (MC5, Spacemen 3, il noise).
Euro
22,00
codice 2110861
scheda
Sun ra Rocket ship rock
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1957  norton 
jazz
Copertina liscia a busta, label oro con scritte nere. Pubblicata nel 2009 dalla Norton, questa raccolta presenta tredici brani, molti dei quali inediti e gli altri tratti da singoli della Saturn e della Pink Clouds, che vedono coinvolto Sun Ra ma sono accreditati ad altri artisti, principalmente oscuri cantanti come l'eccentrico Yochanan ''the space age vocalist''; un'occasione per scoprire/riscoprire tante piccole curiosita' nella vasta opera dei Sun Ra, qui alle prese con soul ''normale'' e con soul ''spaziale''... Questa la scaletta: Yochanan, ''Muck muck'' (singolo, 1957), ''Hot skilled momma'' (singolo, 1957), ''Rocket ship rock'' (inedito, 1957), ''Is that me?'' (inedito, 1957), ''Hot skille momma'' (versione alternativa, 1957), ''Muck muck'' (versione alternativa, 1957), ''The sun man speaks'' (singolo, 1959), ''Message to earthman 1'' (singolo, 1959), ''Message to earthman 2'' (versione alternativa, 1959); Little Mack, ''Tell her to come home'' (singolo, 1962); Lacy Gibson, ''I am gonna unmask the Batman'' (singolo, extended version, 1968); Ebah, ''I am gonna unmask the Batman'' (registrazione casalinga inedita, 1968); Don (Dino) Dean, ''Space stroll'' (singolo, 1964). Sun Ra (1914-1993), inventivo ed eccentrico tastierista e band leader proveniente dall'Alabama, e' considerato uno dei piu' importanti innovatori della musica afroamericana del '900, nonche', da alcuni, l'unico jazzista veramente "undeground". Dopo aver collaborato con l'orchestra di Fletcher Henderson nel 1946-47 ed aver in seguito suonato in oscuri dischi jazz, Sun Ra formo' la sua band a Chicago nei primi anni '50, battezzandola Arkestra. Partendo dal bop Sun Ra ed i suoi collaboratori cominciarono ad esplorare nuovi territori, inserendo influenze musicali di altre culture e precorrendo secondo alcuni il free jazz, attraverso una musica che alternava caotiche improvvisazioni a momenti piu' lirici. I lavori di Sun Ra degli anni '60 e '70 eserciteranno anche una certa influenza sul rock underground (MC5, Spacemen 3, il noise).
Euro
18,00
codice 2032650
scheda
Sun ra Singles – the definitive 45s collection vol. 1: 1952 – 1961
lp3 [edizione] nuovo  stereo  ger  1952  strut 
jazz
Vinile triplo pesante, copertina apribile, label color bianco sporco con scritte nere e nome autore stilizzato in alto, catalogo STRUT148LP. Pubblicato nel 2016 dalla Strut, il primo dei due volumi vinilici che compilano i rari singoli del grande jazzista afroamericano usciti originariamente fra il 1952 ed il 1991 sotto diverse sigle (non solo quella della Arkestra): questo primo volume si concentra sul periodo 1952-1961, i primi anni di Sun Ra leader della sua Arkestra e promotore di altri progetti meno noti, ma gia' teso a sperimentare nuove strade espressive che progressivamente si slegano dal jazz convenzionale e che preludono alle vette di originalita' ed avanguardia raggiunte dall'autore negli anni '60 e '70. Questa la scaletta: A1 SUN RA – I AM AN INSTRUMENT A2 SUN RA – I AM STRANGE A3 SUN RA & THE NU SOUNDS – CHICAGO USA A4 SUN RA & THE NU SOUNDS – SPACESHIP LULLABY A5 SUN RA & THE COSMIC RAYS – DADDY’S GONNA TELL YOU NO LIE A6 SUN RA & THE NU SOUNDS – A FOGGY DAY A7 BILLIE HAWKINS with SUN RA & HIS ORCHESTRA – I’M COMING HOME A8 BILLIE HAWKINS with SUN RA & HIS ORCHESTRA – LAST CALL FOR LOVE B1 SUN RA & HIS ARKISTRA – SOFT TALK B2 SUN RA & HIS ARKISTRA – SUPER BLONDE B3 LE SUN RA & HIS ARKISTRA – SATURN B4 LE SUN RA & HIS ARKISTRA – A CALL FOR DEMONS B5 LE SUN RA & HIS ARKISTRA – DEMON’S LULLABY B6 LE SUN RA & HIS ARKISTRA – SUPERSONIC JAZZ C1 LE SUN RA & HIS ARKISTRA – MEDICINE FOR A NIGHTMARE C2 LE SUN RA & HIS ARKISTRA – URNACK C3 THE QUALITIES – IT’S CHRISTMAS TIME C4 THE QUALITIES – HAPPY NEW YEAR TO YOU! C5 YOCHANAN (THE SPACE AGE VOCALIST) – M UCK M UCK (MATT MATT) C6 YOCHANAN (THE SPACE AGE VOCALIST) – HOT SKILLET MAMA D1 SUN RA & THE COSMIC RAYS – BYE BYE D2 SUN RA & THE COSMIC RAYS – SOMEBODY’S IN LOVE D3 THE COSMIC RAYS with SUN RA & ARKESTRA – DREAMING D4 THE COSMIC RAYS with SUN RA & ARKESTRA – DADDY’S GONNA TELL YOU NO LIE D5 SUN RA & HIS ASTRO INFINITY ARKESTRA – OCTOBER E1 SUN RA & HIS ASTRO INFINITY ARKESTRA – ADVENTUR IN SPACE E2 LE SUN RA & HIS ARKESTRA – HOURS AFTER E3 LE SUN RA & HIS ARKESTRA – GREAT BALLS OF FIRE E4 SUN RA & HIS ASTRO INFINITY ARKESTRA – ROUND MIDNIGHT E5 SUN RA & HIS ASTRO INFINITY ARKESTRA – BACK IN YOUR OWN BACK YARD F1 LE SUN RA AND HIS ARKESTRA – SATURN F2 LE SUN RA AND HIS ARKESTRA – VELVET F3 YOCHANAN with SUN RA & HIS ARKESTRA – THE SUN ONE F4 YOCHANAN with SUN RA & HIS ARKESTRA – MESSAGE TO EARTHMAN F5 YOCHANAN with SUN RA & HIS ARKESTRA – THE SUN MAN SPEAKS. Sun Ra (1914-1993), inventivo ed eccentrico tastierista e band leader proveniente dall'Alabama, e' considerato uno dei piu' importanti innovatori della musica afroamericana del '900, nonche', da alcuni, l'unico jazzista veramente "undeground". Dopo aver collaborato con l'orchestra di Fletcher Henderson nel 1946-47 ed aver in seguito suonato in oscuri dischi jazz, Sun Ra formo' la sua band a Chicago nei primi anni '50, battezzandola Arkestra. Partendo dal bop Sun Ra ed i suoi collaboratori cominciarono ad esplorare nuovi territori, inserendo influenze musicali di altre culture e precorrendo secondo alcuni il free jazz, attraverso una musica che alternava caotiche improvvisazioni a momenti piu' lirici. I lavori di Sun Ra degli anni '60 e '70 eserciteranno anche una certa influenza sul rock underground (MC5, Spacemen 3, il noise).
Euro
35,00
codice 2089132
scheda
Sun ra Standards (rsd 2018)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1955  org music 
jazz
EDIZIONE REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL 21 APRILE 2018; vinile colorato, label turchese con scritte rosse su di una facciata ed a colori invertiti sull'altra, logo ORG Music in alto, catalogo ORGM-2110. Per la prima volta disponibile in vinile grazie a questa edizione del 2018 ad opera della ORG Music, la raccolta originariamente uscita solo in cd nel 2001. ''Standards'' compila brani tratti da due rari album di Sun Ra, uno tratto da ''Dreams come true'', uscito nel 1973 ma inciso fra il 1953 ed il 1955, gli altri da ''The invisible shield'', uscito nel 1974 ma inciso fra il 1961 ed il 1963; fa eccezione il brano ''But not for me'', inciso nello stesso periodo ma rimasto inedito fino al 2001, quando fu inserito nella versione cd di questa raccolta. Trait d'union di questa raccolta e' l'intrerpretazione di brani standard da parte di Sun Ra e della sua Arkestra: brani come ''Can this be love?'', ''Sometimes I'm happy'' o ''Easy to love'' sono interpretati con un approccio che unisce piacevoli ed anche soavi melodie swing e bop con l'originalita' e l'anticonformismo del grande pianista, che pero' conosceva bene la tradizione del jazz, come appunto dimostrano queste registrazioni. Questa la scaletta: ''Can this be love?'', ''Sometimes I'm happy'', ''Time after time'', ''Easy to love'', ''Keep your sunny side up'', ''But not for me''. Sun Ra (1914-1993), inventivo ed eccentrico tastierista e band leader proveniente dall'Alabama, e' considerato uno dei piu' importanti innovatori della musica afroamericana del '900, nonche', da alcuni, l'unico jazzista veramente "undeground". Dopo aver collaborato con l'orchestra di Fletcher Henderson nel 1946-47 ed aver in seguito suonato in oscuri dischi jazz, Sun Ra formo' la sua band a Chicago nei primi anni '50, battezzandola Arkestra. Partendo dal bop, Sun Ra ed i suoi collaboratori cominciarono ad esplorare nuovi territori, inserendo influenze musicali di altre culture e precorrendo secondo alcuni il free jazz, attraverso una musica che alternava caotiche improvvisazioni a momenti piu' lirici. I lavori di Sun Ra degli anni '60 e '70 eserciteranno anche una certa influenza sul rock underground (MC5, Spacemen 3, il noise).
Euro
29,00
codice 3511107
scheda
Sun ra Super sonic jazz (original artwork)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1956  cornbread 
jazz
Ristampa in vinile 180 grammi rimasterizzata e restaurata su etichetta Cornbread, corredata di codice per il download, pressoche' identica alla prima stampa del 1957. Il primo storico album tra i tanti pubblicati dalla sua etichetta personale Saturn, del geniale e vulcanico pianista, tastierista e compositore di colore americano, originariamente uscito nel 1957, nell' anno che lo vide esordire in proprio con questo disco e con altri due albums su Transition. Registrato a Chicago durante il 1956, vede la famosa Arkestra con cui Sun Ra suonava gia' da qualche anno prodursi in brani ancora certo lontani dalla liberta' espressiva che presto porra' Sun Ra tra i protagonisti del free jazz, ma che rappresentano la base imprescindibile per gli sviluppi futuri dell' artista, che nel corso della sua lunga storia artistica tornera' piu' volte ad omaggiare queste sue radici, vicine all' hard bop. Tra i brani, da segnalare l' iniziale "India", notevole anticipazione delle future contaminazioni orientaleggianti del Sun Ra maturo, ed una delle prime versioni di "Blues at Midnight", splendido blues che lo accompagnera' negli anni. Questa la scaletta: ''India'', ''Sunology'', ''Advice to medics'', ''Super blonde'', ''Soft talk'', ''Kingdom of not'', ''Portrait of the living sky'', ''Blues at midnight'', ''El is a sound of joy'', ''Springtime in Chicago'', ''Medicine for a nightmare''. Sun Ra (1914-1993), inventivo ed eccentrico tastierista e band leader proveniente dall'Alabama, e' considerato uno dei piu' importanti innovatori della musica afroamericana del '900, nonche', da alcuni, l'unico jazzista veramente "undeground". Dopo aver collaborato con l'orchestra di Fletcher Henderson nel 1946-47 ed aver in seguito suonato in oscuri dischi jazz, Sun Ra formo' la sua band a Chicago nei primi anni '50, battezzandola Arkestra. Partendo dal bop Sun Ra ed i suoi collaboratori cominciarono ad esplorare nuovi territori, inserendo influenze musicali di altre culture e precorrendo secondo alcuni il free jazz, attraverso una musica che alternava caotiche improvvisazioni a momenti piu' lirici. I lavori di Sun Ra degli anni '60 e '70 eserciteranno anche una certa influenza sul rock underground (MC5, Spacemen 3, il noise).
Euro
20,00
codice 2064435
scheda
Sun ra & his arkestra Jazz By Sun Ra vol. 1
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1957  rev-ola 
jazz
ristampa con fronte della copertina pressoche' identico alla prima rarissima tiratura, del primissimo storico album dato alle stampe nel 1957 su etichetta Transition, qualche anno dopo ristampato su etichetta Dalmark con il titolo "Sun Song", esordio in proprio del geniale pianista, tastierista, compositore e band leader della Arkestra, registrato negli Universal Studios di Chicago il 7/12/56, con una prima versione della celebre Arkestra che vedeva impegnati Sun Ra al piano ed all' organo Hammond, Art Hoyle e Dave Young alla tromba, Julian Priester al trombone, James Scales all' alto sax, John Gilmore al sax tenore, Pat Patrick al contrabasso, Robert Barr alla batteria e poi ancora Richard Evans e Jim Herndon. Siamo lontani dalla svolta free di qualche anno dopo, ed il punto di partenza di questa prima avventura musicale e' certamente il bop, ma l' esuberanza strumentale del gruppo, la dimestichezza con l' utilizzo delle scale da parte di Ra (studiate con un approccio a tutti gli effeti matematico) e la confidenza con il materiale proposto, originale tranne che per la bella versione di "Possession" di Ravel ("Lullaby for Realville" e' scritta dal contrabassista Richard Evans, gli altri brani dallo stesso Sun Ra) fanno di questo disco un gioiello senza tempo, il capolavoro della prima fase artistica di questo insostituibile artista, oltre che certamente uno dei suoi lavori piu' accessibili, peraltro gia' caratterizzato da evidenti segni di originalita', come l'utilizzo del basso elettrico. Sun Ra (1914-1993), inventivo ed eccentrico tastierista e band leader proveniente dall'Alabama, e' considerato uno dei piu' importanti innovatori della musica afroamericana del '900, nonche', da alcuni, l'unico jazzista veramente "undeground". Dopo aver collaborato con l'orchestra di Fletcher Henderson nel 1946-47 ed aver in seguito suonato in oscuri dischi jazz, Sun Ra formo' la sua band a Chicago nei primi anni '50, battezzandola Arkestra. Partendo dal bop Sun Ra ed i suoi collaboratori cominciarono ad esplorare nuovi territori, inserendo influenze musicali di altre culture e precorrendo secondo alcuni il free jazz, attraverso una musica che alternava caotiche improvvisazioni a momenti piu' lirici. I lavori di Sun Ra degli anni '60 e '70 eserciteranno anche una certa influenza sul rock underground (MC5, Spacemen 3, il noise).
Euro
23,00
codice 3018572
scheda
Sun ra & his arkestra Sun song (Jazz By Sun Ra)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1957  6 spices 
jazz
ristampa in vinile 180 grammi, copertina pressocche' identica alla prima rarissima tiratura, con barcode, con un brano aggiunto in questa edizione ("Swing A Little Taste", incluso nella seconda facciata sebbene non indicato ne' sull' etichetta ne' sul retrocopertina, se non su un piccolo adesivo appunto sul retro) della versione gia' uscita su Delmark nel 1967 del primissimo storico album dato alle stampe nel 1957 su etichetta Transition, ed ormai assurdamente raro in quella versione, esordio in proprio del geniale pianista, tastierista, compositore e band leader della Arkestra, registrato negli Universal Studios di Chicago il 7/12/56, con una prima versione della celebre Arkestra che vedeva impegnati Sun Ra al piano ed all' organo Hammond, Art Hoyle e Dave Young alla tromba, Julian Priester al trombone, James Scales all' alto sax, John Gilmore al sax tenore, Pat Patrick al contrabasso, Robert Barr alla batteria e poi ancora Richard Evans e Jim Herndon. Siamo lontani dalla svolta free di qualche anno dopo, ma l' esuberanza strumentale del gruppo, la dimestichezza con l' utilizzo delle scale da parte di Ra (studiate con un approccio a tutti gli effeti matematico) e la confidenza con il materiale proposto, originale tranne che per la bella versione di "Possession" di Ravel ("Lullaby for Realville" e' scritta dal contrabassista Richard Evans, gli altri brani dallo stesso Sun Ra) fanno di questo disco un gioiello senza tempo, il capolavoro della prima fase artistica di questo insostituibile artista, oltre che certamente uno dei suoi lavori piu' accessibili.
Euro
22,00
codice 2058718
scheda
Tatum art / ben webster Tatum group masterpieces
Lp [edizione] ristampa  stereo  ita  1956  pablo / de agostini 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good jazz
Copia ancora incellophanata, che presenta pero' una abrasione di alcuni centimetri di ampiezza sul retro copertina, ristampa europea del 2011, in vinile 180 grammi, distribuita dalla De Agostini in Italia per la collana ''Jazz 33 giri'', copertina ruvida fronte retro senza barcode, pressoche' identica alla prima tiratura, label marroncina chiara con scritte nere e logo Pablo rosso in alto, catalogo 2310-737. Originariamente pubblicato nel 1975 dalla Pablo, questo album e' una riedizione con copertina, titolo ed ordine dei brani cambiati, dello lp gia' uscito nel 1958 su Verve con il titolo di ''The Art Tatum – Ben Webster quartet'. Inciso a Los Angeles l'11 settembre del 1956 da Art Tatum (pianoforte), Ben Webster (sax tenore), Red Callender (contrabbasso) e Bill Douglas (batteria), prodotto da Norman Granz, questo album offre splendide interpretazioni con a capo due dei massimi jazzisti dell'epoca, bellissimi e fluenti episodi in cui l'eccelso virtuosismo pianistico di Tatum interagisce con i toni sensuali e dolci del sassofono di Webster. Delizioso. Questa la scaletta: ''Gone with the wind'', ''All the things you are'', ''Have you met miss jones?'', ''My one and only love'', ''Night and day'', ''My ideal'', ''Where or when''. Il pianista Art Tatum (1909-1956) e' considerato uno dei piu' grandi interpreti dello strumento in ambito jazz; dotato di una tecnica eccezionale che gli permetteva di proporre complesse soluzioni a grandi velocita', e' anche considerato un pianista avanti di decenni rispetto ai suoi contemporanei, grazie alle sue importanti innovazioni.
Euro
10,00
codice 330182
scheda

Page: 19 of 22


Pag.: oggetti: