Hai cercato:  Ultimi arrivi (lista aggiornata ogni giovedi' sera) --- Titoli trovati: : 353
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Stupid set Soul of trade
Lp+cd [edizione] nuovo  stereo  ita  1981  spittle 
punk new wave
Copertina lucida a busta, allegata versione in cd dell'album, inner sleeve con note ed artwork, label a spicchi multicolore con scritte bianche e nere, catalogo SPITTLE63. Pubblicato nel 2015 dalla Spittle, questo album contiene le registrazioni in studio del progetto ''Soul of trade'', effettuate a Bologna nella prima meta' del 1981. ''Soul of trade'' fu un'amibiziosa opera musicale suonata dal vivo solo tre vole e mai pubblicata nella sua versione in studio; il lavoro e' ispirato dal libro di William Burroughs ''La rivoluzione elettronica'' (1971) e musicalmente esso e' frutto dell'integrazione di registrazioni di voci tratte da spot pubblicitari e notiziari con la musica suonata dal gruppo. Il risultato e' una sorta di sogno lucido che sembra in piu' di una occasione avvicinarsi agli incubi industrial di oltremanica, con sonorita' sparse e gelide che coesistono con voci televisive inserite in determinati momenti del disco non a caso, a quanto spiegano le complesse note poste sulla inner sleeve... Questo gruppo bolognese, autore di una manciata di singoli/12'' nei primi anni '80, nacque nel 1979 all'interno della Traumfabrik ad opera di Giampiero Huber (Gaznevada), Paul Bazzani (Rusk Und Brusk), Giorgio Lavagna (Gaznevada) e Fabio Sabbioni, in seguito all'esperienza del gruppo Tide Toast. Aperti alla sperimentazione elettronica come alle nuove possibilita' aperte dalla new wave, pubblicarono una manciata di dischi fra il 1980 ed il 1983, di cui un 7''ep, ''Hello I love you'' (contenente la cover del brano dei Doors, 1980), ma nessun album. Sabbioni lascio' il gruppo nel 1981 per formare gli Hi-Fi Bros, e gli Stupid Set si sciolsero intorno al 1983.
Euro
12,00
codice 2092591
scheda
Suicidal flowers burn mother burn
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1996  delerium 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
Prima rara stampa Inglese, copertina in cartoncino lucido fronte retro, etichetta azzurra ed arancio con scritte nere. Pubblicato in Inghilterra nel 1996 dopo '' Worship the Waterfall'' e prima di ' the psychedevilic sound of'. Il secondo album. Definito dalla critica inglese ''A Cromwellian Hawkwind, a psych/punk Fairport Convention'', e' un opera che vede un clima pagano e ultraterreno, con elementi di garage e folk. Gruppo psichedelico inglese di York formatosi nel 1989, i Suicidal Flowers offrono una musica che e' efficace miscela di garage, psichedelia, elementi folk e talvolta progressivi, caratterizzata dall' alternarsi di voci femminili e maschili e dalla occasionale presenza di un sax e flauto, che conferiscono ai brani della band un fascino decisamente "freak" sullo stile di Ozric Tentacles o Bevis Frond.
Euro
24,00
codice 46207
scheda
Tangerine dream Miracle mile ost
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1989  fire 
rock 60-70
Inner sleeve con artwork. Ristampa del 2018 ad opera della Fire, pressoche' identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicata nel 1989 dalla Private Music, la colonna sonora del film thriller ''Miracle mile'' (1988), diretto da Steve De Jarnatt. Le musiche furono affidate ai Tangerine Dream, allora composti dal fondatore Edgar Froese e da Paul Haslinger; fu la dodicesima colonna sonora realizzata dal gruppo tedesco. Le musiche sono ovviamente in gran parte elettroniche, e presentano un sound molto asciutto e minimalista, ideale per convogliare un forte senso di tensione attraverso partiture circolari ed insistenti, non di rado frenetiche. Questa la scaletta: ''Teetering scales'', ''One for the books'', ''After the call'', ''On the spur of the moment'', ''All of a dither'', ''Final statement'', ''In julie's eyes'', ''Running out of time'', ''If it's all over'', ''People in the news'', ''Museum walk''. Uno dei piu' importanti gruppi della scena underground tedesca dei primi anni '70, e nei decenni successivi stelle dell'elettronica piu' accessibile, i Tangerine Dream si formano nel 1967, inizialmente come The Ones. Il nome definitivo viene assunto poco dopo, con una formazione a tre che cambiera' nel corso degli anni ma che manterra' al centro il fondatore Edgar Froese. I primi lavori del gruppo, usciti sulla storica label tedesca Ohr, sono opere fondamentali nel contesto della musica cosmica: dopo il selvaggio esordio di ''Electronic meditation'' (1970), fra psichedelia e musica free form alla Red Crayola, il gruppo tranquillizza il proprio suono e realizza lavori rarefatti e spaziali, abbandonando quasi del tutto le percussioni e concentrandosi su chitarre elettriche liquefatte e tappeti di organo e synth, attraverso ''Alpha Centauri'' (1971), ''Zeit'' (1972) ed ''Atem'' (1973). L'uscita del quinto lp ''Phaedra'' (1974), vede il gruppo avvicinarsi al minimalismo ed al tempo stesso rendere la propria musica piu' accessibile, strategia che li portera' nei decenni successivi a grande popolarita' internazionale ed alla realizzazione di numerose colonne sonore.
Euro
22,00
codice 2110055
scheda
Tarta relena Fiat lux
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  indian runners / la castanya 
indie 2000
Allegato codice per il download digitale dell'album, inner sleeve stampata, label custom a colori, catalogo IRLIV/LC80. Pubblicato nel dicembre del 2021 dalla Indian Runners / La Castanya, il primo album, successivo ai primi due ep "Ora pro nobis" (2019) e "Intercede pro nobis" (2020). Le Tarta Relena sono un duo femminile catalano di Barcellona, composto da Helena Ros e Marta Torrella; autrici di quello che una volta loro stesse hanno definito "canto gregoriano progressivo", propongono una musica che ha le parti vocali al centro, ispirate dal folk, dal misticismo e dalla musica religiosa tradizionale, ma espresse con un approccio moderno e sperimentale, che comprende anche alterazioni elettroniche; elettroniche sono anche le scarne e minimali parti strumentali, che alimentano insieme alle splendide voci corali un'atmosfera intimista in cui le radici in parte liturgiche delle loro influenze vengono trasformate in diramazioni psicologiche introspettive, non prive di una dolente tensione in alcuni episodi. Le fonti di ispirazione spaziano dalla Grecia ("Me yelassan") all'Afghanistan ("El suicidi y el cant") passando per l'ebraismo sefardita ("Esta montana d'enfrente", con splendide, toccanti e composte armonie vocali), integrate in un contesto espressivo lontano dal puro tradizionalismo, bensì in mirabile equilibrio fra antico e contemporaneo.
Euro
33,00
codice 3514404
scheda
Taylor cecil Great paris concert (student studies)
LP2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1966  org / freedom 
jazz
Doppio album in vinile 180 grammi, edizione limitata di 2000 copie, in vinile bianco, ristampa del 2019, rimasterizzata, pressata nei prestigiosi stabilimenti tedeschi Pallas, con copertina che riprende quella della secondo volume della riedizione giapponese del 1977, che per la prima volta vedeva il doppio album realizzato con titolo "The Great Paris Concert" e diviso per l' occasione in due volumi. Originariamente pubblicato nel 1973 dalla Byg solo in Giappone, con il titolo di "Student studies", poi ristampato anche con il titolo di "Great Paris concert", questo album contiene registrazioni dal vivo di un concerto dato a Parigi il 30 novembre del 1966 da Cecil Taylor (pianoforte), Jimmy Lyons (sax alto), Alan Silva (contrabbasso) ed Andrew Cyrille (batteria). Nell'estate precedente Taylor aveva inciso, con un gruppo che aveva al suo nucleo la formazione che ascoltiamo qui, uno dei suoi più importanti lavori, "Unit structures", per l'importante label Blue Note, tornando poi in Europa per una serie di acclamati concerti. Il quartetto, in grande sintonia, si cimenta qui con quattro lunghe tracce di jazz sperimentale votato al free, suonato con grande tensione ed energia, a tratti quasi feroce, che trascina l'ascoltato in rapidi vortici di note libere. Questa la scaletta: "Student studies (part 1)", "Student studies (part 2)", "Amplitude", "Niggle feuigle". Cecil Taylor, geniale ed originalissimo pianista, attivo dagli anni '50, sebbene venga considerato da molti come pioniere e poi esponente di primo piano del free jazz, conserva uno stile molto personale che rende difficile inserirlo in qualsiasi corrente jazzistica; il suo modo di suonare il piano, energico, complesso e di difficile ascolto, lo ha fatto talvolta definire come "un pianista che suona il piano come se fosse una batteria".
Euro
39,00
codice 3028631
scheda
Taylor cecil Silent tongues
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1975  org / freedom 
jazz
Ristampa del 2019, copertina pressoche' identica alla prima ormai rara tiratura. Pubblicato nel 1975 dalla Freedom in Gran Bretagna e dalla Arista/Freedom negli USA, registrato dal vivo al festival Jazz di Montreux il 2 luglio del 1974 dal solo Cecil Taylor al pianoforte, questo acclamato lp vede il pianista cimentarsi con la propria ambiziosa opera in cinque movimenti ''Silent tongues'', dando una perfomance strabiliante alla tastiera, che assume quasi il ruolo di uno strumento a percussione attraverso ostiche improvvisazioni di avanguardia free jazz, espresse con un'energia esplosiva; completano il set due brevi encore. Questa la scaletta: ''Abyss (first movement)'', ''Petals & filaments (second movement)'', ''Jitney (third movement)'', ''Crossing (fourth movement) part one'', ''Crossing (fourth movement) part two'', ''After all (fifth movement)'', ''Jitney no. 2'', ''After all no. 2''. Cecil Taylor, geniale ed originalissimo pianista, attivo dagli anni '50, sebbene venga considerato da molti come pioniere e poi esponente di primo piano del free jazz, conserva uno stile molto personale che rende difficile inserirlo in qualsiasi corrente jazzistica; il suo modo di suonare il piano, energico, complesso e di difficile ascolto, lo ha fatto talvolta definire come "un pianista che suona il piano come se fosse una batteria".
Euro
30,00
codice 3028632
scheda
Telefones Vibration change
Lp [edizione] ristampa  stereo  ita  1980  backstreet one 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Ristampa del 2002, orami rara, realizzata dalla italiana Backstret One, sottoetichetta della piu' nota Rave Up, copertina pressoche' identica alla prima molto rara tiratura, nella sua versione con con sfondo giallo, copertina liscia fronte retro senza barcode, con adesivo Siae metallizzato sul retro, catalogo BS04. Originariamente uscito nel novembre del 1980 negli USA su VVV Records, il primo album del gruppo texano, precedente ''Rock ola'' (1981). I Telefones sono qui autori di un post punk chitarristico che mette insieme irruenti accenti punk, power pop, una occasionale vena di follia che ricorda certi Devo, e melodie pop piu' leggere e quasi 60's in alcuni episodi; fra i brani troviamo versione ri-registrata di ''The ballad of Jerry Godzilla'', il loro primo singolo di pochi mesi prima. Formatisi nel 1979, i texani Telephones furono uno dei primi e piu' importanti gruppi post punk di Dallas; il gruppo era un trio composto dai fratelli Jerry, Steve e Chris Dirkx. Dopo un primo singolo nel febbraio del 1980, arrivo' il primo allbum ''Vibration change'', pochi mesi dopo, seguito poi nel 1981 da ''Rock ola'', che vide la partecipazione del trombettista Mark Griffin; nell'aprile del 1982, gli allora relativamente sconosciuti R.E.M. aprirono un concerto dei Telephones allo Hot Klub di Dallas.
Euro
28,00
codice 260514
scheda
Telescopes Everso / wish of you
7" [edizione] originale  stereo  uk  1990  creation 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
Singolo in formato 7", l' originale stampa inglese, con vinile pressato in Francia come in tutte le copie, copertina lucida con apertura per il disco in alto, sagomata sul retro per l' estrazione del vinile, con barcode e con distribuzione Pinnacle, label nera con scritte bianche e logo Creation bianco in alto, catalogo CRE092. Pubblicato nel novembre del 1990, lo stesso anno dell'album dal vivo ''Trademark of quality'', e prima del terzo lp ''Telescopes'' (1992), questo singolo, che contiene due brani inediti su album, fu uno di quelli che condussero alla svolta artistica del sopracitato eponimo lp del 1992: il gruppo comincia ad adottare un approccio meno radicalmente stoogesiano e rumoroso, mantenendo un mirabile equilibrio nella title track fra muri chitarristici shoegazer distorti e psichedelici ed un approccio essenzialmente pop ed avvolgente, in particolare nelle armonie vocali sognanti e delicate; per chi scrive, uno dei loro singoli piu' belli, che sulla seconda facciata addolcisce le sonorita' un brano lento e delicato, dalle sonorita' piu' intimiste, ''Wish of you''. Gruppo di culto nel panorama indie shoegazer inglese dei primi anni '90, i Telescopes si formano a Burton-Upon-Trent nel 1987. Dopo aver esordito con un flexi a meta' con i Loop (non a caso) nel 1988, i Telescopes pubblicano alcuni apprezzati singoli di abrasivo e rumoroso shoegazer rock, che li fanno accostare ai Jesus And Mary Chain ed agli stessi Loop. Il primo lp ''Taste'' (1990) e' il piu' duro inciso dal gruppo, a tratti vicino al noise ma ancorato al rock psichedelico piu' ruvido. Il secondo (in studio) eponimo lp rappresenta un deciso cambio di rotta, proponendo un sognante ed ottundente pop psichedelico che si situa sul versante opposto della corrente shoegazer rispetto a ''Taste''. Il gruppo si scioglie tuttavia poco dopo, mentre gli ex membri Stephen Lawrie e Joanna Doran danno vita agli Unisex. I due riformano poi i Telescopes nel 2001 e riprendono ad incidere, aggiungendo elementi elettronici al loro indie rock psichedelico.
Euro
8,00
codice 260524
scheda
Television personalities I was a mod before you was a mod (ltd. pink vinyl rsd 2024)
Lp [edizione] nuovo  stereo  ita  1995  radiation reissues 
punk new wave
Edizione limitata in vinile di colore rosa, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2024, copertina senza codice a barre, catalogo RRS249. Ristampa del 2024 ad opera della Radiation Reissues, pressoché identica alla rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel settembre del 1995 dalla Overground nel Regno Unito, il settimo album in studio, successivo a "Closer to god" (1992). Essenzialmente un disco solista di Dan Treacy, "I was a mod..." è un disco che prende il mod e beat sound britannico del 1965/66 e lo filtra attraverso un sentimento di vulnerabilità e malinconia, un'opera molto personale e caratterizzata da un senso di alienazione e fors'anche di disperazione, che contrasta con le melodie dai forti richiami Sixties, che in più di un brano richiamano i Rolling Stones di "Aftermath" e "Between the buttons", ma intinti in un colore incupito e stranito. I Television Personalities sono una storica cult band inglese di pop psichedelico, nata nel '76 a Chelsea, Londra e capeggiata da Dan Treacy, accompagnato da Ed Ball (poi alla guida dei Times e sostituito intorno a metà anni '80 da Jowe Head, ex Swell Maps) e da Joe Foster, alias Slaughter Joe. Furono un gruppo decisamente alieno nell' ambito della scena inglese dei primi anni '80, dominata dai rigurgiti del punk rock e dalle ombre del post punk, e compirono un'operazione in assoluta controtendenza, mettendosi a giocare con la psichedelia ed il 60's pop, impregnato di sapori barrettiani e low-fi. La loro prolifica carriera li porta a sfornare numerosi album e singoli, fino agli anni '90 inoltrati.
Euro
22,00
codice 3515828
scheda
Tempest kae The line is a curve (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  fiction 
hip-hop
edizione limitata in vinile colorato arancio trasparente. Il terzo album della rapper inglese Kae Tempest, caratterizzata da uno stile personale spoken-word, con basi musicali che si alternano su neo-soul, elettronica con un tocco new-wave e trip-hop. Ospiti coinvolti nel disco: Kevin Abstract, Grian Chatten dei Fontaines D.C., Lianne La Havas, ássia, Confucius MC. note complete a seguire.
Euro
32,00
codice 2110157
scheda
10" [edizione] originale  stereo  uk  1996  total vegas 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
Prima stampa UK, 10'' in edizione limitata con copertina con un foglio di cartoncino a colori racchiuso da una busta trasparente, vinile trasparente, etichetta grigia con logo e scritte nere. Pubblicato in Inghilterra nel gennaio del 1997 dopo ' Regular Urban Survivors'' e prima di ''Shaving Peaches'' giunto al numero 12 delle classifiche Uk e non entrato in quelle Usa. 10'' contenente 4 brani, Easy, Easy live, Celebrity hit list, Some people say.
Euro
12,00
codice 46208
scheda
Terrorvision my house
12'' [edizione] originale  stereo  uk  1994  total vegas 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
Prima stampa inglese, edizione limitata, copertina apribile lucida, etichetta a sfondo marrone con scritte verdi,nere gialle e bianche; pubblicato in inghilterra nel 1994 e entrato al 29ø posto delle classifiche inglesi, 12" che contiene tre brani inediti: "my house" (attic mix), "my house" ( machete mix) e la cover dei talkin' heads " psyco killer" (extended mix).Formatisi nella citt… di Bradford, yorkshire, nell'agosto del 1990, come Spoilt bratz poi diventati Terrorvision da un oscuro B-movie degli anni sessanta, gi… nel 1991 la emi offre loro un contratto e una propria etichetta,Total Vegas. Dopo " formaldeheyde", esce nel 94 "How to make a friends and influence people" , che prodotto da Gil Norton ha un discreto roscontro commerciale ( arriva fino al 18ø posto ) e il gruppo suona dal livo come spalla ai Motorhead e ai Def leppard. Il 4ø album," regular urban survivors", che esce nel 1996, risulta essere il lavoro pi— importante della band, dove il loro suono fatto di un heavy metal datato viene reso brillante da venature pop.
Euro
10,00
codice 46734
scheda
Terrorvision problem solved
12'' [edizione] originale  stereo  uk  1993  total vegas 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
Prima stampa inglese, copertina lucida, etichetta marrone con scritte verdi, bianche e nere, pubblicato in inghilterra nel gennaio 1993, 12" che presenta i seguenti brani inediti:"problem solved", "we are the roadcrew", "corpse fly" e "sailing home".Formatisi nella citt… di Bradford, yorkshire, nell'agosto del 1990, come Spoilt bratz poi diventati Terrorvision da un oscuro B-movie degli anni sessanta, gi… nel 1991 la emi offre loro un contratto e una propria etichetta,Total Vegas. Dopo " formaldeheyde", esce nel 94 "How to make a friends and influence people" , che prodotto da Gil Norton ha un discreto roscontro commerciale ( arriva fino al 18ø posto ) e il gruppo suona dal livo come spalla ai Motorhead e ai Def leppard. Il 4ø album," regular urban survivors", che esce nel 1996, risulta essere il lavoro pi— importante della band, dove il loro suono fatto di un heavy metal datato viene reso brillante da venature pop.
Euro
10,00
codice 46736
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1990  music on vinyl 
punk new wave
ristampa in vinile 180 grammi per audiofili, copertina apribile pressoche' identica alla prima tiratura. Pubblicato nel febbraio del 1990 dalla Elektra negli USA, dove giunse al 72esimo posto in classifica, ed un mese dopo in Gran Bretagna, dove arrivo' alla quattordicesima posizione, il terzo album, uscito dopo ''Lincoln'' (1989) e prima di ''Apollo 18'' (1992). L'esordio su major vede il gruppo americano elaborare una versione un po' meno eccentrica del proprio originale pop, ancora pero' carica di elementi folk e cabarettistici, oltreche' di ironia, che si ricollegano alle loro prime produzioni, risultando in un sound sbarazzino (ma anche dolceamaro), contraddistinto dalla fisarmonica che interagisce con la strumentazione elettrica. Originale duo formatosi a Brooklyn nel 1985 ad opera di John Flansburgh e John Linnell, originariamente basati a Lincoln nel Massachussets, i They Might Be Giants sono autori di una musica estremamente eclettica e carica di ironia e di toni divertiti, in cui si incrociano pop, psichedelia, musica da cabaret e le sperimentazioni del post punk americano di fine anni '70 e dei primi anni '80. La loro lunga storia discografica inizio' con un eponimo album del 1986, in ambito indie, quindi con il terzo lp ''Flood'' passarono sulla major Elektra, per poi tornare su label indipendenti alla fine degli anni '90. La loro attivita' prosegue oltre l'inizio del nuovo secolo.
Euro
31,00
codice 3034273
scheda
Thieves through the door
12" [edizione] originale  stereo  uk  1992  nursery 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
Prima stampa Uk, copertina in cartoncino ruvido fronte retro, etichetta nera con logo e scrite bianche. Pubblicato in Inghilterra nel 1992. 12'' contenete tre brani, Through the door, Placed aside, The same. Gruppo nato a Londra ad opera di McAlmont i Thieves sono un duo composto insieme a Saul Freeman. Thieves fondono nelle loro musica elementi di soul e funk con il post-punk ed il pop , con una groove che ricorda Marvin Gaye, Cocteau Twins e Scritti Politti. Il gruppo fa parlare di se' nel 1992 con il, singolo "Through The Door", con una combinazione di black e white-indie e con i bizzarri abiti di scena di McAlmont, il secondo singolo 'Unworthy' rende la fama del duo ancora piu' grande, un terzo singolo "Either", viene realizzato ma a questo punto i Thieves si sciolgono tra furiose polemiche nel 1994 appena prima della uscita del primo album. In seguito ad una lunga disputa legale il disco uscira' a nome di David McAlmont .
Euro
13,00
codice 46212
scheda
Torres Three futures
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2017  4ad 
indie 2000
copertina apribile, inner sleeve, coupon per download, etichette custom. “Three Futures” (2017), terzo disco della musicista americana Torres, è stato prodotto da Rob Ellis (PJ Harvey) e registrato agli Stockport nel Dorset (Inghilterra). Definito dalla stessa artista come un album "integralmente orientato all'uso del corpo di ognuno come strumento di gioia", il nuovo lavoro discografico a firma Torres mostra l’anima elettronica, industrial e gotica/dark di Mackenzie Scott. Torres – vero nome Mackenzie Scott - è compositrice, cantante e strumentista americana classe 1991, nativa della Georgia, cresciuta a Nashville e di stanza a Brooklyn. Ha all’attivo tre dischi : il debutto omonimo “Torres” (2013), “Sprinter” (2015) e “Three Futures” (2017).
Euro
27,00
codice 2071161
scheda
Toto Isolation
Lp [edizione] originale  stereo  jap  1984  cbs / sony 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Copia ancora incellophanata, e completa dell' originario obi ripiegato lungo il bordo supertiore, sotto il cellophane, con prezzo indicato di 2800 Yen, prima stampa giapponese (nella versione regolare e non "Master Sound DM Digital Mastering"), copertina senza barcode, con parti textured e parti embossed in rilievo sul fronte e sul retro, corredata di inserto apribile con testi in inglese e giapponese, etichetta rossa con logos arancioni lungo la circonferenza, catalogo 28AP2929. Pubblicato in Usa nel novembre del 1984 dopo "Toto IV" e prima di "Fahrenheit'' giunto al numero 42 delle classifiche Usa ed al numero 67 di quelle Uk, il quinto album, che vede alla voce al posto di Bobby Kimball, Fergie Frederiksen, cantante che ricorda Steve Perry dei Journey. I Toto danno un seguito al celeberrimo "Toto IV" con questo album che nella vena anche musicale ricorda a tratti i Journey, composto e voluto da Jeff Porcaro, David Paich e Steve Lukather, "Isolation" e' esattamente l'album che i milioni di fans della band stavano aspettando, ma con una angolazione piu' hard rock e piu' adatta alla riproduzione live. Celeberrimo gruppo pop rock americano, i Toto si formarono a Los Angeles nel 1978. Apprezzati per le loro qualità tecniche, alcuni dei membri furono fra le altre cose invitati da Michael Jackson ad incidere con lui il suo famoso ''Thriller'', e la band incise anche la colonna sonora del film di David Lynch "Dune" insieme a Brian Eno (1984); sono un gruppo di grande successo anche come formazione autonoma, attivi ancora nel secondo decennio del nuovo secolo.
Euro
28,00
codice 260521
scheda
Travis and fripp Discretion
Lp [edizione] nuovo  stereo  hol  2012  tone float 
rock 60-70
Vinile da 180 grammi, edizione limitata a 450 copie in vinile di tre diversi colori (150 in vinile verde marmorizzato, 150 in vinile argento marmorizzato e 150 vinile porpora), copertina a busta, inner sleeve in cartoncino con logo Tone Float e sagomatura centrale, label custom fotografica in bianco e nero con immagine diversa su ciascuna facciata, scritte bianche, catalogo TF140, logo STEMRA lungo il bordo. Edizione vinilica del 2014 ad opera della Tone Float, dell'album originariamente pubblicato nel 2012 come file dalla Society Of Sound Music. Si tratta della terza opera in collaborazione fra il leader dei King Crimson Robert Fripp ed il sassofonista/flautista Theo Travis (gia' con i veterani freak Gong e con i Cipher), dopo ''Thread'' (2008) ed il live ''Live at coventry cathedral'' (2010), e poco prima di ''Follow'' (2012). Le musiche dell'album sono frutto di registrazioni di alta qualita' effettuate durante alcuni loro concerti europei del 2010, con pochissime sovraincisioni in studio. I sei brani di ''Discretion'' compongono un'opera di musica complessivamente pacifica e distesa, anche se non mancano dei momenti di tensione e di ombre in brani come ''Rotary symmetrical'' e ''Refract''. Stilisticamente sfuggente quanto affascinante, l'album si caratterizza per i distesi e visionari tappeti sonori (non lontani dalla ambient) e per gli autunnali e liricissimi interventi di sax di Travis, che aggiungono un tocco jazzato.
Euro
26,00
codice 2062037
scheda
Trovajoli armando Profumo di donna ost (restored and remastered)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1974  cam sugar 
soundtracks
Ristampa del 2022, rimasterizzata dai master tapes originali del disco, con copertina esclusiva, e con una traccia aggiunta rispetto all' originaria edizione (una seconda versione di "Tu, Amore Mio"). Pubblicata originariamente solo in Francia ed in Canada (con il titolo francese "Parfum De Femme") , la colonna sonora, composta dal maestro romano Armando Trovajoli (1917-2003), importante e proflico autore di colonne sonore (piu' di duecento all'attivo), ma anche stimato jazzista, del celebrato film diretto da Dino Risi che aveva per protagonista Vittorsio Gassman in una delle sue piu' acclamate interpretazioni. Tratto dal romanzo ''Il buio ed il miele'' di Giovanni Arpino, il film fu anche oggetto di un famoso remake americano, ''Scent of a woman'' (1992), interpretato da Al Pacino. Le musiche di Trovajoli, guidate da pianoforte e da organo, si basano su di un ibrido jazz pop strumentale con occasionali arrangiamenti orchestrali, che si divide fra episodi piu' leggeri e scanzonati e liriche ed amare ballate. Questa la scaletta di questa edizione: ''In the dark'', ''Passeggiando per Genova'', ''Per la strada'', ''Amore mio tu (aka tu amore mio)'', ''Aria di Napoli'', ''Those lazy days'', ''Lungo il marciapiede'', "Tu, Amore Mio 2", ''Woman's parfume'', ''Che vuole questa musica stasera? (vocal: Peppino Gagliardi)'', ''Benedicite'', ''Sara'', ''Le viola''', ''In the dark 2''.
Euro
30,00
codice 3034294
scheda
Upsetters Clint eastwood
Lp [edizione] nuovo  stereo  uk  1970  pama records 
reggae
Copertina senza codice a barre, inserto con foto e note a cura di David Katz. Ristampa del 2020 ad opera della Pama, pressoché identica alla molto rara e ricercata prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1970 dalla Trojan nel Regno Unito, uno dei numerosi album pubblicati nel corso di quell'anno dagli Upsetters, fra cui "Eastwood rides again" e "The good, the bad and the upsetters" (si noti il ricorrente tema spaghetti western nei titoli, già presente anche nel loro primo album "Return of django" del 1969; quel filone cinematografico doveva essere popolare in Giamaica fra il 1969 ed il 1970). Come quelli, anche questo "Clint Eastwoods" fu ovviamente prodotto dal geniale Lee "Scratch" Perry, il quale dette come suo solito la forte impronta della sua personalità artistica all'opera: l'album è in parte strumentale, ma non rientra ancora nei canoni di quello che sarà il dub, bensì si fonda su di un dondolante groove proto-roots reggae su cui sono innestati elementi funk e r'n'b, senza snaturarne il tipico andamento, e nel quale sono ancora presenti tracce ska / rocksteady, oltre ad una curiosa ed ipnotica suggestione tribale in alcuni episodi. Un affascinante momento di transizione immortalato su vinile. Questa la scaletta: "Return Of The Ugly", "For A Few Dollars More", "Prisoner Of Love", "Dry Acid", "Rightful Ruler", "Clint Eastwood", "Taste Of Killing", "Selassie", "What Is This", "Aint No Love", "My Mob", "I've Caught You". Mente degli Upsetters è stato l'eccentrico, folle e geniale Lee "Scratch" Perry, il più influente produttore della storia del reggae; la sua storia artistica ne attraversa tutta l'evoluzione, dai suoi primi lavori alla Studio One di Coxsone Dodd (prima talent scout, quindi produttore), passando per la creazione dei Wailers da lui messi in piedi quando Bob Marley era ancora giovanissimo e sconosciuto, componendo, arrangiando e cantando anche però per conto proprio, dando vita ad una discografia ricca ed articolata che è stata fonte di ispirazione per innumerevoli artisti. Fondamentale è stato anche il suo contributo allo sviluppo del dub; proprio questi Upsetters, sotto la sua guida, parteciparono a produzioni fondamentali del roots reggae come del dub.
Euro
23,00
codice 3515826
scheda
Urban verbs Early damage
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1981  warner bros 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa europea, pressata in Germania, copertina (con giusto assai lievi segni di invecchiamento) lucida senza barcode, completa di inner sleeve con testi e foto, label bianca con linee orizzontali sullo sfondo e logo colorato in alto, con scritte in basso lungo la circonferenza su due righe, catalogo WB56896. Pubblicato nell'aprile del 1981 dalla Warner Bros negli USA, il secondo ed ultimo album, successivo all'eponimo lp d'esordio del 1980. considerato da molti uno dei migliori albums del primo post punk americano. Un disco che prosegue lungo la strada tracciata dal bellissimo esordio, sviluppando un sound originalissimo ricco di soluzioni compositive e di arrangiamento personali, con il particolare lirismo del cantante Roddy Frantz, con una voce a tratti quasi declamatoria, che divise all' epoca la critica (a parere di chi scrive, Frantz non e' poi cosi' fuori dalle righe); ''Early damage'' vede gli Urban Verbs proseguire sulla strada di un atmosferico quanto dinamico post punk dalle sonorita' e dalle atmosfere che mostrano piu' affinita' con la scena britannica che con quella americana, suggerendo in particolare accostamenti con Echo & The Bunnymen e Chameleons (e in misura minore i Danse Society piu' ritmati). Il gruppo fa uso frequentemente di ritmi sostenuti che alimentano l'intensita' dei brani, senza pero' quasi mai sfociare in un sound aggressivo, ed al tempo stesso mantenendosi a distanza da sonorita' commerciali. Questa band di Washington guidata da Roddy Frantz, fratello del batterista dei Talking Heads, Chris, pubblico' due album all'inizio degli anni '80: il primo, ''Urban verbs'' (1980), e' disco di culto, piccolo capolavoro nascosto della new wave americana, caratterizzato da un suono largamente influenzato dal primo post punk britannico ma decisamente personale, ora nervoso e graffiante ora delicato e sognante, con brani dalle intricate ed intriganti tessiture compositive, di grande fascino e notevole originalita', paragonabile a tratti a quello dei primi Polyrock. Dopo un secondo album ("Early Damage" del 1981), anche quello largamente sottovalutato all'epoca della sua uscita e poi divenuto con gli anni un piccolo oggetto di culto, la band si sciolse scomparendo nel nulla. Il piu' attivo musicalmente sara' il batterista Danny Frankel, poi con Kubist Tier, satellites Four, Robin Holcomb, Universal Congress Of, Raging Slab e altri ancora.
Euro
23,00
codice 260551
scheda
Urban verbs Urban verbs
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1980  warner bros 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
l' originale stampa europea di pressaggio tedesco, copertina (con davvero assai lievi segni di invecchiamento) lucida fronte retro senza barcode, completa di inner sleeve con testi, etichetta grigia chiara con righe orizzontali grigie, logo Warner Bros multicolore in alto, scritte in basso lungo la circonferenza su due righe, catalogo WB56810, versione destinata al mercato francese con marchio Sacem in riquadro a sinistra. Pubblicato nel 1980 dalla Warner Bros negli USA, il primo bellissimo dei due albums della band di Washington guidata da Roddy Frantz, fratello del batterista dei Talking Heads, Chris. Un disco di culto, piccolo capolavoro nascosto della new wave americana, caratterizzato da un suono largamente influenzato dal primo post punk britannico ma decisamente personale, ora nervoso e graffiante ora delicato e sognante, con brani dalle intricate ed intriganti tessiture compositive, di grande fascino e notevole originalita', paragonabile a tratti a quello dei primi Polyrock. Un disco assolutamente da riscoprire. Dopo un secondo album ("Early Damage" del 1981), anche quello largamente sottovalutato all'epoca della sua uscita e poi divenuto con gli anni un piccolo oggetto di culto, la band si sciolse scomparendo nel nulla. Il piu' attivo musicalmente sara' il batterista Danny Frankel, poi con Kubist Tier, satellites Four, Robin Holcomb, Universal Congress Of, Raging Slab e altri ancora.
Euro
26,00
codice 260552
scheda
Uriah heep Conquest
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1980  sanctuary / bmg 
rock 60-70
Ristampa in vinile 180 grammi, copertina pressoche' identica alla prima tiratura, completa di inner sleeve con testi. Pubblicato in Inghilterra nel febbraio del 1980 dopo "Fallen Angel" e prima di "Abominog", non entrato nelle classifiche Uk e non pubblicato all' epoca in Usa. il quattordicesimo album. Pubblicato dopo la partenza di John Lawton e Lee Kerslake, con gli Uriah Heep che cambiano rotta e passano dal suono di "Fallen Angel" alla contemporaneita' di "Conquest". Lavoro vicino nello spirito ad "High and Mighty" del 1976, vede il cantante John Sloman, poi nei Lone Star, in grande evidenza. L' album vede notevolissimi brani, tra questi "No Return," "Imagination," "Won't Have to Wait Too Long," e "Carry On" e la ballata "Free Me," purtroppo anche questa incarnazione del gruppo avra' breve durata con l'abbandono di Ken Hensley nel luglio del 1980. Uno dei piu' celebri gruppi inglesi degli anni '70, fra progressive e hard rock, gli Uriah Heep si formano nel 1970 ad opera di Mick Box e David Byron (entrambi ex Stalkers e Spice), a cui si uniscono Ken Helsey (ex Gods e Toe Fat), Paul Newton ed il batterista Alex Napier, poco dopo sostituito da Nigel Olsson. Il gruppo esordisce su lp nel 1970 con ''Very 'eavy very 'umble'', proponendo una miscela di rock progressivo e hard; ''Salisbury'' segue nel 1971, mentre il terzo album ''Look at yourself'' (1971) porta il gruppo nella top 40 inglese per la prima volta. Il quarto album ''Demons and wizards'' (1972), che diminuisce gli elementi progressivi in favore di quelli hard rock, e' considerato da molti il loro capolavoro. La popolarita' del gruppo beneficia anche della fama dei live degli Uriah Heep, ma le loro fortune commerciali declinano con l'inizio degli anni '80; la loro attivita' prosegue tuttavia oltre l'inizio del nuovo millennio.
Euro
22,00
codice 3034266
scheda
Uriah heep Head first
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1983  bronze / sanctuary / bmg 
rock 60-70
Ristampa in vinile 180 grammi, copertina pressoche' identica alla prima tiratura. Pubblicato nel maggio del 1983 dalla Bronze in Gran Bretagna, dove giunse al 46esimo posto in classifica, e dalla Mercury negli USA, dove arrivo' alla 159esima posizione, il quindicesimo album in studio, successivo ad ''Abominog'' (1982) e precedente ''Equator'' (1985). Inciso con la stessa formazione che aveva realizzato l'acclamato ''Abominog'', ''Head first'' e' un lavoro in equilibrio fra la potenza del sound hard rock e metal e le tendenze verso il pop e lo Adult Oriented Rock alle quali il gruppo non era immune negli anni '80. Il brano strumentale ''Roll-overture'' presenta invece elementi progressivi, pero' assenti nel resto della scaletta, che si caratterizza per un approccio piu' immediato e rock, lineare e soprattutto molto carico di energia. Uno dei piu' celebri gruppi inglesi degli anni '70, fra progressive e hard rock, gli Uriah Heep si formano nel 1970 ad opera di Mick Box e David Byron (entrambi ex Stalkers e Spice), a cui si uniscono Ken Helsey (ex Gods e Toe Fat), Paul Newton ed il batterista Alex Napier, poco dopo sostituito da Nigel Olsson. Il gruppo esordisce su lp nel 1970 con ''Very 'eavy very 'umble'', proponendo una miscela di rock progressivo e hard; ''Salisbury'' segue nel 1971, mentre il terzo album ''Look at yourself'' (1971) porta il gruppo nella top 40 inglese per la prima volta. Il quarto album ''Demons and wizards'' (1972), che diminuisce gli elementi progressivi in favore di quelli hard rock, e' considerato da molti il loro capolavoro. La popolarita' del gruppo beneficia anche della fama dei live degli Uriah Heep, ma le loro fortune commerciali declinano con l'inizio degli anni '80; la loro attivita' prosegue tuttavia oltre l'inizio del nuovo millennio.
Euro
22,00
codice 3034265
scheda
Uriah heep Salisbury
lp [edizione] terza stampa  stereo  ger  1971  bronze 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
terza stampa tedesca del 1974, copertina apribile, etichetta crema con logo con scala evolutiva, "ST 33" in due cerchi a sinistra, catalogo 85691XOT su etichetta e copertina. Pubblicato in Inghilterra nel Gennaio del 1971 dopo ''Very 'eavy...very 'umble'', e prima di "Look At Yourself'', non entrato in classifica ne' in UK ne' in USA. Il secondo album. Lavoro che prosegue sulla strada degli esperimenti iniziati nel primo lp e perfeziona ancora la straordinaria miscela di heavy metal e progressive portandola ad una complessita' mai prima raggiunta nel genere. Salisbury accentua comunque l'aspetto progressive della band e contiene una facciata di brani strutturati in canzoni ed una in forma di suite. Molti i classici del gruppo qui contenuti, "Bird Of Prey", "Lady in Black" e soprattutto "The Park", che presenta una inedita atmosfera tra il folk acido e la psychedelia e vede una fantastica interpretazione vocale di David Byron. Natutralmente il cuore del disco si trova nella suite ''Salisbury'', della durata di 16 minuti e che occupa l'intera seconda facciata. Negli arrangiamenti sono presenti gli ottoni e vi e' un massiccio uso di flauti. La versione americana di questo lp ha una copertina diversa e la scaletta differisce in un brano, al posto di "Bird of Prey" vi e' la facciata b del 45 edito in UK nel Marzo del 1971, "Simon the Bullet Freak" (lato a ''look at yourself''). Uno dei piu' celebri gruppi inglesi degli anni '70, fra progressive e hard rock, gli Uriah Heep si formano nel 1970 ad opera di Mick Box e David Byron (entrambi ex Stalkers e Spice), a cui si uniscono Ken Helsey (ex Gods e Toe Fat), Paul Newton ed il batterista Alex Napier, poco dopo sostituito da Nigel Olsson. Il gruppo esordisce su lp nel 1970 con ''Very 'eavy very 'umble'', proponendo una miscela di rock progressivo e hard; ''Salisbury'' segue nel 1971, mentre il terzo album ''Look at yourself'' (1971) porta il gruppo nella top 40 inglese per la prima volta. Il quarto album ''Demons and wizards'' (1972), che diminuisce gli elementi progressivi in favore di quelli hard rock, e' considerato da molti il loro capolavoro. La popolarita' del gruppo beneficia anche della fama dei live degli Uriah Heep, ma le loro fortune commerciali declinano con l'inizio degli anni '80; la loro attivita' prosegue tuttavia oltre l'inizio del nuovo millennio.
Euro
30,00
codice 260497
scheda

Page: 13 of 15


Pag.: oggetti: