Hai cercato:  immessi ultimi 90 giorni --- Titoli trovati: : 2597
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Beatles i want to hold your hand / this boy (20th Anniversary Picture Disc)
7" [edizione] ristampa  mono  eu  1963  odeon 
  [vinile]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7", rara ristampa inglese del 1983, in vinile picture disc, custodita nell' originaria busta esterna plastificata, realizzata in occasione del 20esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, foro al centro piccolo, catalogo RP5084. Pubblicato in Inghilterra nel novembre del 1963, giunto al numero 1 delle classifiche inglesi, il singolo contiene le memorabili "I Want To Hold Your Hand" e "This Boy", quest' ultima scritta da John Lennon anche se accreditata come sempre a Lennon-McCartney). Entrambi i brani rimarranno inediti, successive raccolte escluse, in Inghilterra, ma saranno presto inclusi nell' album americano "Meet The Beatles".
Euro
20,00
codice 259747
scheda
Beatles lady madonna / the inner light (20th anniversary Picture Disc)
7" [edizione] ristampa  stereo  uk  1968  parlophone 
  [vinile]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7", rara ristampa inglese del 1988, in vinile picture disc, custodita nell' originaria busta esterna plastificata, e corredata dell' inserto con barcode che sul retro pubblicizza l' uscita in cd dei due "Past Masters", realizzata in occasione del 20esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, foro al centro piccolo, catalogo RP5675 (presente anche sull' inserto). Pubblicato nel marzo del 1968, giunto al numero 1 delle classifiche inglesi ed al quarto di quelle americane, il singolo contiene sul lato A la memorabile "Lady Madonna", composta da Paul McCartney anche se come sempre accreditata a Lennon-McCartney), trascinante brano rock'n'roll che riporta ai primi anni di attivita' del gruppo, e che rimarra' inedito fino alla pubblicazione della raccolta "Hey Jude" del 1970, e sul retro la meravigliosa "The Inner Light" di George Harrison, una delle gemme nascoste piu' preziose nella discografia dei Fab 4, che comparira' su album per la prima volta nell' lp "Rarities", pubblicato come parte del box "The Beatles Collection" nel 1978 ed individualmente nel 1979; la parte strumentale di questo brano fu registrata da Harrison a Bombay, in India, durante le sessione per il suo album "Wonderwall Music", poi completata a Londra con la registrazione della sua parte vocale, mentre il contributo degli altri Beatles consiste qui esclusivamente nei cori.
Euro
35,00
codice 259742
scheda
Beatles Let it be / You Know My Name (20th Anniversary Picture Disc)
7" [edizione] ristampa  stereo  uk  1970  parlophone 
  [vinile]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7", rara ristampa inglese del 1990, in vinile picture disc, custodita nell' originaria busta esterna plastificata, realizzata in occasione del 20esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, foro al centro piccolo, catalogo RP5833. Pubblicato nel marzo del 1970, giunto al secondo posto delle classifiche inglesi ed al primo di quelle americane, l' ultimo singolo (in Inghilterra) dei Beatles prima dello scioglimento. Contiene sul lato A una versione della celeberrima "Let it Be" (composta e cantata da Paul McCartney sebbene come sempre accreditata a Lennon/McCartney), qui con un mix diverso da quello presente nell' album a cui dara' titolo, e sul retro l' altrimenti inedita "You Know My Name", composta principalmente da John Lennon, registrata in quattro differenti sessions tra il 1967 ed il 1969, con una parte di sax suonata da Brian Jones dei Rolling Stones; il brano sara' inclusa in un album per la prima volta solo nel 1978, in "Rarities".
Euro
30,00
codice 259721
scheda
Beatles love me do / p.s. I love you (20th Anniversary Picture Disc)
7" [edizione] ristampa  mono  eu  1962  parlophone 
  [vinile]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7", rara ristampa inglese del 1982, in vinile picture disc, custodita nell' originaria busta esterna plastificata, realizzata in occasione del 20esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, foro al centro piccolo, catalogo RP4949. Il capitale primo singolo dei Beatles, singolo (e piu' in generale disco) tra i piu' importanti della storia del rock! Uscito in Inghilterra il 5 ottobre del 1962, e giunto al 17esimo posto delle classifiche inglesi, il primo a dir poco storico tassello della discografia dei Fab Four. "Love me do" e' il primo pezzo ufficiale registrato dai Beatles per la Parlophone ed originariamente suonato alla batteria da un oscuro sessionman di nome Andy White; il pezzo non suscito' alla sua uscita un grandissimo interesse e non proietto' i Beatles oltre la cerchia del Merseybeat, come si definiva la musica dei gruppi di Liverpool e che in quei giorni frequentavano il Cavern, al tempo vera e propria base per il complesso ed i suoi seguaci. Le cose cambieranno decisamente dopo l'incisione del secondo singolo "Please Please Me" (pubblicato nel gennaio del '63) e del primo album "Please Please Me" (marzo 1963), con i quali il gruppo balzera' in testa alle classifiche ed imporra' non solo la sua musica ma anche una vera e propria rivoluzione musicale e di costume.
Euro
20,00
codice 259725
scheda
Beatles Magical mystery tour (german version)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1967  apple / hor zu 
rock 60-70
Ristampa private press, copertina lucida senza barcode, pressoche' identica a quella della prima rara stampa tedesca, uscita nel 1971 con titolo "Magical Mystery Tour and Other Songs", completamente diversa da quella dell' album che la Capitol aveva realizzato nel 1967 in Usa, ma gli stessi brani. Pubblicato in USA nel dicembre del 1967 dopo ''Sgt Pepper's Lonely Heart Club Band'' e prima di ''Yellow Submarine'', giunto al numero 1 delle classifiche USA e non uscito in Uk, contiene i brani dell' omonimo doppio EP pubblicato contemporaneamente in Uk con aggiunti i brani dei singoli inglesi del '67, ovvero "Strawberry Fields Forever"/"Penny Lane", "All You Need is Love"/ "Baby You' re a Rich Man" ed "Hello Goodbye"/"I am the Walrus". Alcuni brani presentano delle differenze sostanziali nelle due versioni stereo e mono. Uno dei piu' leggendari artefatti della stagione floreale ed una delle ultime testimonianze degli anni psichedelici del gruppo, fu la colonna sonora del film tv, girato in preda alle piu' potenti droghe allucinogene in circolazione dai Beatles per la TV inglese B.B.C. che lo mise in onda il 26 dicembre del 1967. Non fu pubblicato sotto forma di lp in Inghilterra, dove invece usci' contemporaneamente, sempre nel dicembre del 1967, la versione in doppio EP (ma mancante dei brani, solo qui inclusi, che erano usciti in Uk su singolo nel '67, ovvero "Strawberry Fields Forever"/"Penny Lane", 2/67, "All You Need is Love"/ "Baby You' re a Rich Man" 7/67 ed "Hello Goodbye"/"I am the Walrus" 11/67), le restanti tracce contenute sono le stesse dell' ep inglese: ''Magical mistery tour'', ''Your mother should know'', ''I am the walrus'', ''The fool on the hill'', ''Flying'' e ''Blue jay way''.
Euro
18,00
codice 3034006
scheda
Beatles paperback writer / rain (20th Anniversary Picture Disc)
7" [edizione] ristampa  stereo  uk  1966  parlophone 
  [vinile]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7", rara ristampa inglese del 1986, in vinile picture disc, custodita nell' originaria busta esterna plastificata, realizzata in occasione del 20esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, foro al centro piccolo, catalogo RP5452. Uscito in America il 30 maggio del 1966, ovvero prima che in Inghilterra, giunto al primo posto delle classifiche sia inglesi che americane: sia "Paperback Writer" che "Rain" rimasero inizialmente inedite su album, e se in Inghilterra "Paperback Writer" comparira' in questa versione mono nel dicembre del 1966 nella raccolta "A Collection of Beatles Oldies", rimarra' altrimenti inedita in versione mono in America, dove il brano comparira' su album solo nella raccolta "Hey Jude" del febbraio del 1970, pubblicata ovviamente solo in stereo, ma soprattutto quella qui' contenuta e' l' unica versione mono di "Rain", giacche' il brano comparira' su album per la prima volta nella gia' citata raccolta "Hey Jude", e neppure in Inghilterra ne fu pubblicata un' altra versione in mono. Inutile invece dilungarsi sulla bellezza dei brani di questo meraviglioso singolo.
Euro
40,00
codice 259715
scheda
Beatles please please me / ask me why (20th Anniversary Picture Disc)
7" [edizione] ristampa  mono  uk  1963  parlophone 
  [vinile]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7", rara ristampa inglese del 1983, in vinile picture disc, custodita nell' originaria busta esterna plastificata, realizzata in occasione del 20esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, foro al centro piccolo, catalogo RP4983. Pubblicato in Inghilterra nel gennaio del 1963, ed in America nel febbraio dello stesso anno, giunto al numero 2 delle classifiche inglesi ed al numero 3 di quelle americane, il secondo singolo; contiene due brani presto inseriti nel primo album inglese "Please Please Me": sul lato A il celeberrimo brano che dara' il titolo all' album, scritta da Lennon (sebbene come sempre accreditata a Lennon McCartney) ma eseguita nella sua versione definitiva con fondamentali contributi di McCartney e George Martin, e sul lato B "Ask Me Why", anche questa composta principalmente da Lennon, omaggiando lo stile di Smokey Robinson & the Miracles, e gia' nel repertorio del gruppo quando alla batteria sedeva ancora Pete Best.
Euro
20,00
codice 259744
scheda
Beatles Revolver
Lp [edizione] ristampa  stereo  swe  1966  parlophone 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
ristampa svedese della meta' degli anni '70, copertina con lievi segni di invecchiamento, etichetta nera con logo Parlophone in alto e logo Emi in basso, con scritta lungo la circonferenza che inizia con "Emi Records Ltd.", catalogo 3C 062-04097. Pubblicato originariamente in Inghilterra il 5 Agosto del 1966 e giunto al primo posto delle classifiche UK ed americane, il settimo album dei Beatles, il successore di ''Rubber Soul'' e l'opera che precede ''Sgt Pepper's''. Riportiamo le parole della critica dell'epoca che lo descrisse in questo modo alla sua uscita ''questo album praticamente privo di difetti puo' essere considerato il punto piu' alto della carriera creativa dei Beatles in particolare e della musica moderna in generale''. Sicuramente tra i 10 albums piu' riusciti di sempre, cattura il gruppo nel periodo immediatamente precedente all'estate dei fiori del 1967, vale la pena di riportare per intero la scaletta, che suscita sconcerto, Taxman, Elenor Rigby, I'm Only Sleeping, Love You Too, Here There and Everywhere, Yellow Submarine, She Said She Said, Good Day Sunshine, And Your Bird Can Sing, For No One, Dr. Robert, I Want To Tell You, Got To Get You Into My Life, e, soprattutto, Tomorrow Never Knows. E' il primo album dei cosiddetti ''studio years'', il perioodo in cui i Beatles cessarono ogni attivita' concertistica, l'ultimo concerto e' dell' Agosto del 1966, il disco e' completamente impregnato di cio' che diverra' di li' a poco l'ideologia dell'estate dei fiori, controcultura, metafisica, sogno, droghe, brani geniali, musica indiana, esperimenti mai prima tentati, ma anche testi che divengono impegnati, anche socialmente, inoltre qui emerge la figura di George Harrison, in secondo piano nel primo periodo, diviene, con il suo interesse per la cultura ed il misticismo indiano, una influenza di enorme impatto sui Beatles prima e sulla intera scena poi, opera multiforme e caleidoscopica, e' invecchiato benissimo e suona sorprendente e geniale oggi come dovette esserlo 40 anni fa.
Euro
23,00
codice 260334
scheda
Beatles She loves you / i'll get you (20th Anniversary Picture Disc)
7" [edizione] ristampa  mono  uk  1963  parlophone 
  [vinile]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7", rara ristampa inglese del 1983, in vinile picture disc, custodita nell' originaria busta esterna plastificata, realizzata in occasione del 20esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, foro al centro piccolo, catalogo RP5055. Pubblicato in Inghilterra nell' agosto del 1963, ed in America nel settembre dello stesso anno, giunto al numero 1 delle classifiche inglesi ed americane, il quarto singolo, il piu' venduto in assoluto dei Beatles, ed il singolo di maggior successo di tutti gli anni '60 in Inghilterra. Contiene sul lato A la memorabile "She Loves You", rimasta inedita su album fino all' inclusione, nel 1966, nella raccolta "A Collection of Beatles Oldies", e "I'll Get You", inclusa nel 1964 nell' album americano "The Beatles' Second Album", e rimasta inedita in Inghilterra fino alla pubblicazione della raccolta "Rarities" del 1978.
Euro
20,00
codice 259745
scheda
Beatles something / come together (20th anniversary Picture Disc)
7" [edizione] ristampa  stereo  uk  1969  parlophone 
  [vinile]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7", rara ristampa inglese del 1989, in vinile picture disc, custodita nell' originaria busta esterna plastificata, realizzata in occasione del 20esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, foro al centro piccolo, catalogo RP5814, copia con giusto assai lievi segni di invecchiamento. Pubblicato nell' ottobre del 1969, giunto al quarto posto delle classifiche inglesi ed al primo di quelle americane, contiene due facciate A: la splendida "Something" di George Harrison e l' altrettanto memorabile "Come Together" di John Lennon (come sempre accreditata a Lennon-McCartney), entrambe tratte dall' album "Abbaey Road" uscito poche settimane prima.
Euro
30,00
codice 259749
scheda
Beatles Strawberry fields forever / penny lane (20th Anniversary Picture Disc)
7" [edizione] ristampa  stereo  uk  1967  Parlophone 
  [vinile]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7", rara ristampa inglese del 1987, in vinile picture disc, custodita nell' originaria busta esterna plastificata, realizzata in occasione del 20esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, versione "regolare"; con la cornice della foto del guppo, sul lato A, per intero all' interno del bordo nero del disco, foro al centro piccolo, catalogo RP5570. Uscito nel febbraio del 1967 e giunto al secondo posto delle classifiche inglesi ed al primo di quelle americane, considerato da molti come il piu' grande singolo di tutti i tempi, fu il primo 7'' dei Beatles a non giungere primo in classifica in Inghilterra; i due brani, inediti su album, e registrati durante le sessions di ''Sgt Pepper's lonely hearts club band'' non abbisognano di commenti, basti pensare che alla sua uscita destarono sconcerto nel mondo musicale e cambiarono per sempre le sorti, non solo musicali, del decennio in questione.
Euro
30,00
codice 259713
scheda
Beatles Ticket to ride / yes it is (20th Anniversary Picture Disc)
7" [edizione] ristampa  mono  uk  1965  parlophone 
  [vinile]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7", rara ristampa inglese del 1985, in vinile picture disc, custodita nell' originaria busta esterna plastificata, realizzata in occasione del 20esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, foro al centro piccolo, catalogo RP5265. Pubblicato nell' aprile del 1965, giunto al numero 1 delle classifiche sia in Uk che in Usa, il singolo con la memorabile "Ticket to Ride" sul lato A (scritta da Lennon ma come sempre accreditata a Lennon-McCartney), poi inclusa nell' album "Help!", e sul lato B la delicata ballata "Yas It Is" (anche questa di Lennon), caratterizzata da splendide armonie vocali e da un bellissimo arrangiamento alla chitarra di George Harrison, inclusa preso nell' album americano "Beatles VI", ma rimasta a lungo inedita su album in Inghilterra.
Euro
25,00
codice 259722
scheda
Beatles yellow submarine / eleanor rigby (20th Anniversary Picture Disc)
7" [edizione] ristampa  stereo  uk  1966  parlophone 
  [vinile]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7", rara ristampa inglese del 1986, in vinile picture disc, custodita nell' originaria busta esterna plastificata, realizzata in occasione del 20esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, foro al centro piccolo, catalogo RP5493. Pubblicato nell' agosto 1966, giunto al numero 1 delle classifiche in Uk ed al numero 2 in Usa, il celeberrimo singolo con la memorabile "Yellow Submarine" ("Submarino Amarillo" sulla copertina di questa versione argentina, scritta da John Lennon e Paul McCartey e cantata da Ringo Starr, e la splendida e raffinatissima ballata agrodolce "Eleanor Rigby", composta principalmente da McCartney; entrambi i brani saranno presto inclusi nell' album "Revolver".
Euro
30,00
codice 259714
scheda
Beatles yellow submarine / eleanor rigby (ltd. picture disc)
7" [edizione] ristampa  stereo  eu  1966  apple / universal 
  [vinile]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7", COPIA ANCORA INCELLOPHANATA, e con adesivo "limited Edition" sul cellophane, rara ristampa inglese del 2018, realizzata in occasione del 50esimo anniversario dall' uscita del film "Yellow Submarine", edizione limitata in vinile picture disc, custodita in una copertina con parte frontale sagomata "die-cut", catalogo 6757203. Pubblicato nell' agosto 1966, giunto al numero 1 delle classifiche in Uk ed al numero 2 in Usa, il celeberrimo singolo con la memorabile "Yellow Submarine" ("Submarino Amarillo" sulla copertina di questa versione argentina, scritta da John Lennon e Paul McCartey e cantata da Ringo Starr, e la splendida e raffinatissima ballata agrodolce "Eleanor Rigby", composta principalmente da McCartney; entrambi i brani saranno presto inclusi nell' album "Revolver".
Euro
30,00
codice 259748
scheda
Beaver and krause gandharva
Lp [edizione] ristampa  stereo  bel  1971  Warner Bros 
  [vinile]  Very good  [copertina]  Good rock 60-70
ristampa belga di fine anni '70, copia con diversi segni di invecchiamento sul retrocopertina e lievi segni di invecchiamento sul vinile, copertina senza barcode, etichetta bianca con linee orizzontali sullo sfondo e logo colorato in alto, catalogo WB46130. Pubblicato nel 1971 dopo ''In A Wild Sanctuary'' e prima di ''All Good Men'', non entrato nelle classifiche inglesi ne' in quelle americane, il terzo album. Ad accompagnare il duo ci sono qui MIKE BLOOMFIELD, sul secondo lato, il sassofonista JERRY MULLIGAN. Questo particolarissimo lavoro, colonna sonora strumentale per un film inesistente, fu registrato parte in studio (la prima facciata) e parte live (la seconda facciata) a San Francisco in una vecchia chiesa, la Grace Cathedral, e vede la presenza, oltre ai due leader ed aigia' citati Mulligan e Bloomfield, la partecipazione di Bud Shank e Ronnie Montrose ed e' sicuramente la piu' rappresentativa e celebre delle loro realizzazioni. Beaver and Krause furono per i primi anni '70 forse i principali esponenti della musica "sintetica". A loro si devono, oltre agli albums di seguito elencati, anche alcune colonne sonore importanti, come quella del film "Il Laureato". Paul Beaver aveva gia' suonato come ospite le tastiere in "A Long Time Coming" degli Electric Flag, nella prima formazione che aveva Mike Bloomfield alla chitarra, poi ancora con Beaver nel '69 con la Zeet Band ed ospite nell' album "Gandharva". Lo stesso Beaver, nel '72 autore anche di un raro album solista, mori' per un attacco cardiaco nel '75.
Euro
10,00
codice 260330
scheda
Bebey francis African electronic music 1975-1982
LP2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1975  born bad 
world
Vinile doppio, inner sleeve con note e foto a colori, label nera, blu e celeste con scritte bianche e nome autore in rosso, logo Born Bad Records a destra, catalogo BB039. Pubblicata nel 2011 dalla Born Bad, questa antologia compila quattordici brani creati in uno dei periodi artisticamente più fecondi ed ispirati della vita del musicista camerunense. Francis Bebey è stato un artista africano, musicista, musicologo, giornalista, scultore e scrittore. Nato in Camerun nel 1929, morto a Parigi nel 2001, ha composto più di venti album nella sua carriera, miscelando sonorità africane con chitarra classica ed elettronica, cantando in francese, inglese e duala; un mix sensuale di makossa camerunense con jazz e pop, evidenziato anche da questa splendida raccolta, dove Bebey impiega anche la sansa, strumento inventato dai Bantu, una sorta di xilofono dI legno (in pratica una tavoletta di legno su cui vengono fissate lamine di ferro o bambù di diversa lunghezza, responsabili del suono, se toccate con dita o martelletto). Le sue composizioni sono state interpretate anche da artisti occidentali come John Williams ed il Kronos Quartet. Questa la scaletta: "New track" (dall'album "New track", 1982), "La condition masculine" (dall'album "La condition masculine", 1976), "Wuma te" (dall'album "Fleur tropicale", 1976), "Divorce pygmee" (dall'album "La condition masculine", 1976), "Fleur tropicale" (dall'album "Fleur tropicale", 1976), "Tiers monde" (dall'album "Un petit ivoirien", 1979), "Agatha" (dall'album "Fleur tropicale", 1976), "Pygmy love song" (dall'album "Pygmy love song", 1982), "Catching up" (singolo, 1983), "Sahel" (dall'album "Savanah georgia", 1975), "The coffee cola song" (dall'album "Pygmy love song", 1982), "Super jingle" (dall'album "New track", 1982), "Savanah georgia" (dall'album "Savanah georgia", 1975), "Il n'y a pas de crocodiles a cocody" (dall'album "Un petit ivoirien", 1979).
Euro
23,00
codice 2126073
scheda
Bebey francis Psychedelic sanza 1982-1984
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  fra  1983  born bad records 
world
Copertina lucida , completa di inner sleeves lucidi con note curate dal figlio Patrick, etichette custom multicolorate, doppio Lp pubblicato dalla francese Born Bad Records nel settembre 2014, dopo "African electronic music 1975/82, prima di "La condition masculine", quarta compilation per lo scomparso artista africano, musicista, musicologo, giornalista, scultore e scrittore. Nato in Camerun nel 29, morto a Parigi nel 2001, ha composto piu' di 20 albums nella sua carriera, miscelando sonorita' africane con il pop ed elettronica, cantando in francese, inglese e duala; un mix sensuale di makossa camerunense con jazz e pop, evidenziato anche da questa speldida raccolta, dove Bebey si adopera con la sansa, strumento inventato dai Bantu, una sorta di xilofono dI legno (in pratica una tavoletta di legno su cui vengono fissate lamine di ferro o banbu' di diversa lunghezza, responsabili del suono, se toccate con dita o martelletto). Ecco la scaletta: "Sanza Nocturne", "Bissau", "Sanza Tristesse", "Africa Sanza", "Forest Nativity", "Sunny Crypt", "Binta Madiallo", "Tumu Pakara", "Di Saegri", "Ngoma Likembe", "Guinée".
Euro
23,00
codice 2126499
scheda
Beck Modern guilt
Lp [edizione] nuovo  stereo  ger  2008  xl recordings 
indie 90
Ristampa del 2017. Pubblicato nel luglio del 2008 dalla Interscope negli USA e dalla XL in Gran Bretagna, ''Modern guilt'' e' l'ottavo album in studio di Beck, uscito dopo ''The information'' (2006). Beck unisce le forze qui con Danger Mouse, una delle due menti degli Gnarls Barkley ed ecletico produttore fra rock e hip hop alternativo. Il risultato e' un lavoro piu' sintetico dei predecessori nella discografia di Beck, basato su di un malinconico intreccio fra low fi, accenni di pop psichedelico ammodernato al 21ø secolo, echi di colonne sonore da film di spionaggio degli anni '60, e bassa fedelta' che pullula un po' ovunque; un lavoro dalle atmosfere piu' oscure rispetto a quelli immediatamente precedenti. Cat Power partecipa alle incisioni di due brani. Uno tra i piu' importanti fenomeni della musica underground americana dell'ultimo decennio del XX secolo, Beck inizia nel piu' classico dei modi, suonando cioe' standards delta blues, nel 1991 torna a los angeles, sua citta' natale, registra un 7'' in 500 copie, ''loser'', che diviene l'inno della generazione x, con enorme successo in tutti gli States, reclutato dalla Geffen, da qui in poi ogni suo lp e' un avvenimento internazionale, veri imprevedibili caleidoscopici, insiemi di brani che spaziano tra folk, noise, hip hop, psychedelia.
Euro
18,00
codice 2126629
scheda
Beck Odelay
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1996  geffen 
indie 90
ristampa pressocche' identica alla prima rara tiratura, inserto, vinile 180 gr, etichette custom. Lp, pubblicato nel 96 dalla Bangload records, prima di "Mutations" e dopo "One foot in the grave", il quinto album, giunto alla posizione n.18 delle classifiche inglesi e al n.16 di quelle americane. Prodotto da Beck stesso con significativi contributi dei Dust Brothers e di Mario Caldato, è considerato da molti il suo capolavoro, uno dei migliori dischi del decennio; Beck raffina ulteriomente il suo eclettico stile, mescolando una moltitudine di generi musicali, dalla psichedelia alla musica orientale, dal blues all'hip pop, dall'indie all'easy listening, dentro canzoni che suonano pop e sperimentali allo stesso tempo. Beck Hansen, uno tra i più importanti esponenti della musica underground americana degli anni '90, è influenzato in gioventù sia dal blues rurale di Leadbelly e Mississippi John Hurt che dal noise e dallo hardcore; dopo alcuni anni trascorsi a New York, nel 1991 torna a Los Angeles, sua città natale, dove registra un 7" in 500 copie, "Loser", che diviene l'inno della generazione x, con enorme successo in tutti gli USA. Reclutato dalla Geffen, da qui in poi ogni suo nuovo Lp, è un avvenimento internazionale, grazie ad un caleidoscopio sonoro in cui si intrecciano folk, noise, hip hop, psychedelia, tropicalia e pop.
Euro
40,00
codice 2126567
scheda
Beckford keeling Combination (misprint + bonus track)
Lp [edizione] nuovo  stereo  uk  1978  studio 16 / 12 star 
reggae
Copertina senza codice a barre, etichetta della seconda facciata che indica erroneamente il brano "Do it twice" come "Storm & lightning". Ristampa del 2023 ad opera della Studio 16 / 12 Star, pressoché identica alla prima tiratura inglese (che ha copertina diversa da quella USA), ma con l'aggiunta di una bonus track, "Let your love (come tumbling down on me)" (posta alla fine della seconda facciata), e con il brano "Roman soldiers" presente in una versione "disco mix" significativamente più lunga di quella presente sulla prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1978 dalla Sensation nel Regno Unito e dalla 12 Star negli USA, il primo album, precedente "Stay tuned" (1988). Prodotto da Beckford stesso, "Combination", che prende il titolo da uno dei suoi primi e più amati singoli (qui riproposto in scaletta in una nuova versione), è un album al punto di incontro fra diversi stili, dove confluiscono elementi roots, dub e fors'anche lovers rock, cantato da una voce gentile e dal timbro acuto, capace di esprimere toni sia spirituali che romantici. Cantante e produttore reggae giamaicano nato a Kingston nel 1954, nipote del pianista Theophilus Beckford, Keeling Beckford comincia giovanissimo a pubblicare singoli come solista nel 1968/69, fra cui la classica "Combination", per etichette come la Deltone e la Hit di Alvin Ranglin, e poi per tutto il corso degli anni '70; nel 1977 avvia anche l'attività di produttore, e nel 1980 fonda la 12 Star Records, basata in Nord America e promotrice di musica reggae e hip hop. Pochi gli album a suo nome, cominciando con "Combination" del 1978, seguito da "Stay tuned" del 1988 e da "Try me" del 2019.
Euro
26,00
codice 3515732
scheda
Bedhead transaction de novo
lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1998  numero group 
indie 90
vinile colorato, ristampa con copertina pressocche' identica a quella della prima rara tiratura su Trance Syndicate, apribile. Pubblicato in Usa nel febbraio del 1998 dopo ''Beheaded '', non entrato nelle classifiche Usa ne' in quelle Uk. Il terzo ed ultimo album. Su "Transaction de Novo" il gruppo mette in risalto le proprie caratteristiche di '' furia compassata'', un limbo sonoro nel quale l'epicita' ed il sentimentalissmo sono tenuti a bada da un muro di quintessienzialita' e di basso profilo sonoro, come in "Exhume" dove ogni nota conta e la voce e' in grande risalto o in "More Than Ever" con il suo minimalismo chitarristico, la rilassata e intimista "More Than Ever" o la splendida "Parade" per giungere ad uno dei capolavori del gruppo, la rivelatoria "Psychosomatica"; con le sue distorsioni moderniste di chitarra in saturazione. I Bedhead riescono con semplici e sparsi elementi a raggiungere con questo Transaction de Novo lo zenith stesso dell ' indie rock della fine del millennio, con melodie, composizioni e lavoro di studio al vertice assoluto del movimento, sfortunatamente i Bedhead si sciolsero proprio poco dopo l'uscita di questo Transaction de Novo, e forse proprio questo accadimento ha impedito al gruppo di trovare la popolarita' che si merita nella storia dell'Indie Rock Americano. Formatisi a Dallas nel 1991, intorno ai fratelli Bubba e Matt Kadane, i Bedhead sono considerati fra i pionieri dello slowcore. I loro album, assai apprezzati dalla critica, si sviluppano su quiete e vagamente malinconiche tessiture chitarristiche e sulla voce quasi sussurrante di Bubba Kadane, riprendendo il filo dei Velvet Underground piu' tranquilli; elementi dello stile del gruppo si possono ritrovare in band successive, come i Calla di "Scavengers" (2001). Il primo album dei Bedhead, "What fun life was", esce nel 1994 su Trance Syndicate, seguito nel 1996 da "Beheaded" e nel 1998 da "Transaction de novo", uscito pochi mesi dopo lo scioglimento del gruppo. I fratelli Kadane si riunirono successivamente nei New Year.
Euro
34,00
codice 2126244
scheda
Beggars opera Waters of change (180 coloured vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1971  repertoire 
rock 60-70
Ristampa in vinile 180 grammi e rimasterizzata, EDIZIONE IN VINILE COLORATO, copertina apribile senza barcode, pressoche' identica alla prima rara tiratura. Pubblicato dalla Vertigo in Inghilterra nel settembre del 1971 dopo '' Waters Of Change'' e prima di ''Pathfinder'', non entrato nelle classifiche inglesi ne' in quelle americane, il secondo album. "Waters Of Change'' e' certamente la loro opera piu' nota, approfondimento dei temi dell' album precedente, registrato con uno stile non dissimile ma con un tono piu' unitario e arrangiamenti ancora piu' complessi, unanimemente considerato come il loro picco artistico assoluto. Band basata a Glasgow e fondata da Ricky Gardiner, fu uno dei principali acts della Vertigo; la loro musica era caratterizzata da partiture strumentali con brevi melodie e parti di cantato comunque efficacissime; il debutto, "Act One", fonde nei suoi cinque lunghi brani tensioni e pulsioni classicheggianti e postpsichedeliche in un clima tipico ed altamente rappresentativo del primo progressive inglese. E' di questo periodo la punbblicazione del loro unico successo, peraltro solo nell' Europa continentale, il 45 "Sarabande". Il gruppo pubblichera' un secondo lavoro, "Waters Of Change", ed un terzo, "Pathfinder", per chiudere la carriera britannica con l' ultimo quarto lavoro "Get Your Dog Off Me"; dopo questo ultimo episodio infatti si sposteranno in Germania per due ulteriori lps, "Sagittary" e "Beggar's Can't Be Choosers", registrati con una formazione a trio che vedeva Ricky Gardiner, Virginia Scott e Peter Scott. Alla meta' degli anni '70 Gordon Sellar, basso, chitarra e voce dal secondo Lp in avanti, dara' vita ad una nuova versione del gruppo e registrera' un ulteriore ultimo lavoro. Ricky Gardiner sara' poi con David Bowie. segue a questo l' ultimo episodio ''progressive'' , ''Pathfinder'' che contiene una splendida versione del brano di Richard Harris '' MacArthur Park '', a questo punto la svolta, che vede una inedita groove West Coast apparire sull' ultimo lp Inglese '' Get Your Dog Off Me '', prima del trasferimento in Germania dove vedranno la luce altri due albums., '' Sagittary'' e '' Beggar's Can't Be Choosers '', questi ultimi registrati con formazione a trio con Ricky Gardiner, Virginia Scott e Peter Scott . Alla meta' degli anni ''70 Gordon Sellar riuni' i Beggar's Opera con una formazione completamente diversa per registrare un alteriore lavoro presto dimenticato, Ricky Gardiner sara' invece poi con David Bowie.
Euro
31,00
codice 2127973
scheda
Belle and sebastian if you're feeling sinister
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1996  jeepster 
indie 90
Copertina lucida apribile, label custom rossa con scritte nere e disegni. Pubblicato nel novembre del 1996 in Gran Bretagna dalla Jeepster e nel febbraio del 1997 dalla Enclave negli USA, non entrato in classifica sulle due sponde dell'Atlantico, ''If you're feeling sinister'' e' il secondo album dei Belle And Sebastian, uscito dopo ''Tigermilk'' (1996) e prima di ''The boy with the arab strap'' (1998). Considerato quasi unanimemente uno dei massimi lavori del gruppo scozzese, questo secondo album conferma le aspettative create dall'eccellente lp d'esordio. Moderati arrangiamenti di archi si mescolano con un delicato ed autunnale pop con venature anni '60, su cui si staglia il canto lieve e malinconico di Stuart Murdoch; il risultato e' una musica elegante senza essere pretenziosa, malinconica ma mai oppressiva e di grande atmosfera. Formatisi a Glasgow in Scozia nel 1996 ad opera del cantante ed autore Stuart Murdoch e di Isobel Campbell, i Belle & Sebastian sono uno dei gruppi indie pop piu' originali ed apprezzati a cavallo fra i due millenni. La musica del gruppo, ironica ed estremamente delicata e melodica, ha un tono sommesso e sognante, mentre notevole attenzione viene posta alla scrittura dei testi; questo particolare approccio risulta spesso in una sintesi fra i Velvet Underground piu' melodici, il pop letterario di Simon & Garfunkel e la canzone d'autore di Nick Drake. Il gruppo esordisce nel 1996 con ''Tigermilk'', inizialmente pubblicato in poche centinaia di copie, e prosegue attraverso lavori quasi unanimemente apprezzati come ''If you're feeling sinister'' (1996) e ''The boy with the arab strap'' (1998); il pop creativo, fruibile ed al tempo stesso originale del gruppo porta anche un buon successo fra il pubblico e nelle classifiche, ma i Belle And Sebastian continuano ad incidere per etichette indipendenti a discapito del corteggiamento di alcune major.
Euro
34,00
codice 2126772
scheda
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  uk  1996  jeepster 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
Copia ancora incellophanata, quarta stampa inglese dei primi anni 2000, copertina pressoche' idetica alla prima rarissima tiratura su Electric Honey, con "Distributed By Universal Music Operations Ltd" sul retro (a differenza delle due precedenti stampe su Jeepster, dove la distribuzione era 3MV/Pinnacle), barcode 5 027731 385072, etichetta celeste chiaro e nera, con scritta in basso che finisce con "...Jeepster Recordings" e non "...Jeepster Recordings Ltd.", catalogo JPRLP007. Il primo album della grande band pop-folk scozzese, originariamente uscito come stampa privata su Electric Honey nel 1996, per iniziativa di Stuart Murdoch il quale, mentre stava seguendo un corso universitario sul business musicale decide di incidere un disco come saggio finale. Con altri sei studenti forma il gruppo che si autofinanzia questo primo album (uscito in 1000 copie SOLO in VINILE) suscitando un forte interesse tra gli addetti ai lavori grazie all'ottimo songwriting intimista figlio della migliore tradizione britannica. In questo disco e' contenuto il brano capolavoro "The State I Am In", tra i pezzi piu' belli, se non il migliore in assoluto, scritti dal gruppo. Formatisi a Glasgow in Scozia nel 1996 ad opera del cantante ed autore Stuart Murdoch e di Isobel Campbell, i Belle & Sebastian sono uno dei gruppi indie pop piu' originali ed apprezzati a cavallo fra i due millenni. La musica del gruppo, ironica ed estremamente delicata e melodica, ha un tono sommesso e sognante, mentre notevole attenzione viene posta alla scrittura dei testi; questo particolare approccio risulta spesso in una sintesi fra i Velvet Underground piu' melodici, il pop letterario di Simon & Garfunkel e la canzone d'autore di Nick Drake. Il gruppo esordisce nel 1996 con ''Tigermilk'', inizialmente pubblicato in poche centinaia di copie, e prosegue attraverso lavori quasi unanimemente apprezzati come ''If you're feeling sinister'' (1996) e ''The boy with the arab strap'' (1998); il pop creativo, fruibile ed al tempo stesso originale del gruppo porta anche un buon successo fra il pubblico e nelle classifiche, ma i Belle And Sebastian continuano ad incidere per etichette indipendenti a discapito del corteggiamento di alcune major.
Euro
32,00
codice 259583
scheda
Ben jorge Ben
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1972  audio clarity 
world
Ristampa del 2023, copertina senza barcode pressoché identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1972 dalla Philips in Brasile, il nono album, successivo a "Negro é lindo" (1971) e precedente "10 anos depois" (1973). Sulla scia del momento di grazia artistico dei primi anni '70, che aveva fruttato già due splendidi lp come "Forca bruta" (1970) e "Negro é lindo", Ben sforna con questo 33 giri un altro set di deliziosi brani di MPB di alto livello, fra cui il suo brano forse più famoso, "Taj mahal", e "Fior Maravilha", omaggio all'omonimo calciatore brasiliano (ma merita citazione anche la splendida e dolente ballata "Moca", fra gli altri). Samba e pop, arrangiamenti acustici, orchestrali ed elettrici confluiscono in un sound dolceamaro, ora vivace e ballabile, ora introspettivo e malinconico, che ammoderna con successo e con classe la musica popolare brasiliana. Questa la scaletta: "Morre O Burro Fica O Homem", "O Circo Chegou", "Paz E Arroz", "Moça", "Domingo 23", "Fio Maravilha", "Quem Cochicha O Rabo Espicha", "Caramba", "Que Nega E Essa", "As Rosas Eram Todas Amarelas", "Taj Mahal". Nato a Rio de Janeiro nel 1940, Ben inizia con la bossa nova ispirandosi a Joao Gilberto, ma presto apporta originali innovazioni, utilizzando la chitarra come se fosse un basso; il suo primo successo è ''Mas, Que Nada'', coverizzata incessantemente (la versione di Sergio Mendes divenne popolarissima). Nel 1971 inizia ad avere problemi con il regime dittatoriale brasiliano, che gli impedisce di esibirsi dal vivo con le sue coriste, ma tra gli anni '70 e gli '80 diviene popolarissimo sia in Brasile che in in Europa ed in America; lavorerà poi con il musicista nigeriano King Sunny Ade e con il leader dei Talking Heads David Byrne.
Euro
22,00
codice 3033856
scheda

Page: 11 of 104


Pag.: oggetti: