Hai cercato:  immessi ultimi 90 giorni --- Titoli trovati: : 2588
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Yes tormato
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1978  atlantic 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
l' originale stampa italiana, copertina senza barcode (con qualche pccola macchiolina di umidita'), etichetta rossa e verde con fascia centrale bianca, catalogo W 50518, completa di inner sleeve con testi. Pubblicato in Inghilterra nel settembre 1978 prima di "Drama" e dopo "Going for the one". Giunto al numero 8 delle classifiche Uk, ed al numero 10 di quelle Usa. Il decimo album. Registrato da Jon Anderson, Steve Howe, Chris Squire, Rick Wakeman, Alan White. L' ultimo capitolo della saga dei '70, registrato in un momento in cui il gruppo era dedito all' alcool, e' lavoro dalle tessiture molto progressive e barocche. "Don't Kill the Whale" estratto come singolo ebbe un ottimo successo, anche un altro brano e' rimasto nella loro storia, la epica "Onward", e vi e' poi "On the Silent Wings of Freedom,"con il risalto eccezionale delle parti di Chris Squire ed Alan White che preludera' al sound aggressivo e dinamico che li contraddistinguera' per tutti gli '80. il brano e' anche uno dei primi in cui si puo' ascoltare il suono del Dipthong pedal, che dara' a a Squire il noto suono che lo contraddistinguera' nel futuro prossimo.
Euro
14,00
codice 260543
scheda
Yes yes (expanded edition)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1969  music on vinyl 
rock 60-70
doppio album in vinile 180 grammi per audifili; ristampa ampliata a doppio album, con copertina apribile che riprende quella della versione inglese del disco, inserto apribile con testi e note e l' immagine della copertina della versione americana dell' album, con l' originario album contenuto nel primo disco ed un secondo disco contenente sei tracce aggiunte ("Something's Coming", presente in due versioni: una del tutto inedita e l' altra facciata B, inedita su album, del singolo tratto dall' album, "Sweetness"; "Dear Father", retro inedito su album del singolo "Sweet Dreams", tratto dal secondo album "Time and a World", presente anch' essa in due versioni; "Everydays", brano del secondo album "Time and a World" ma qui' presente nella versione uscita su singolo, diversa da quella dell' album, ed in una inedita "early version"). Pubblicato in Uk nel luglio del 1969 prima di ''Fragile'' non entrato in classifica in Uk ne' negli Usa dove usci' il 15 ottobre dello stesso anno. Il primo album. Registrato da bill bruford, tony kaye, peter banks, chris squire, jon anderson alla fine della stagone classica della psychedelia ed agli albori del progressive, il gruppo presenta un lavoro deciso e con un suono assai diverso da quello a cui ci abitueranno, si apre con il brano "Beyond and Before," dai sapori quasi psych hard, ma e' con il secondo, la cover del dai Byrds' "I See You," che si coprende come la miscela di psychedelia, progressive e jazz sia un mezzo perfetto per illustrare la capacita' tecnica del gruppo, Peter Banks e Bill Bruford costruiscono spirali sonore e trasformano completamente il brano, "Harold Land" sara' l'archetipo del suono che rendera' celebre il basso di Chris Squire ed anticipa anche le strutture concept a venire, "Every Little Thing," considerata la piu' riuscita cover dei Beatles ad essere registrata su un album inglese, vede una grandiosa performance di Jon Anderson. durante la realizzazione del disco vi furono numerosissimi problemi, il produttore Paul Clay ed i tecnici non comprendevano la natura della musica del gruppo che frustrato per la propria inesperienza di studio, non riusciva ad essere soddisfatta della qualita' della registrazione. il volume della chitarra e della batteria e' alto in maniera inusuale per i loro lavori, e questo rende il suono il piu' particolare della loro produzione.
Euro
38,00
codice 2128034
scheda
Yo la tengo And then nothing turned itself inside-out
LP2 [edizione] nuovo  stereo  usa  2000  matador 
punk new wave
Doppio album, ristampa con copertina apribile pressoche' identica alla prima rara tiratura. Pubblicato nel febbraio del 2000 dalla Matador in Gran Bretagna e negli USA, non entrato in classifica sulle due sponde dell'Atlantico, questo e' il nono album degli Yo La Tengo, uscito dopo ''I can hear the heart beating as one'' (1997) e prima di ''The sounds of the sounds of science'' (2002), colonna sonora di alcuni filmati del regista francese Jean Painleve. Lavoro complessivamente piu' omogeneo rispetto all'apprezzato ''I can hear the heart beating as one'', questo doppio lp e' pervaso da un'atmosfera notturna ed onirica e contraddistinto da sonorita' dilatate ed avvolgenti, ritmi lenti e voci morbide, culminanti della chilometrica litania ''Night falls on Hoboken''. Il lato melodico e psichedelico del gruppo e' qui decisamente prevalente su quello punk noise, sebbene non manchino alcuni episodi piu' aggressivi come la velvettiana ''Cherry chapstick''. Gruppo rock indipendente di culto, gli Yo La Tengo provengono da Hoboken, New Jersey; paragonati ai Velvet Underground, Love, Rain Parade, ma influenzati anche dal noise e dal lo-fi, si formano nel febbraio del 1984, sotto l'egida di Ira Kaplan, chitarra e voce. Sempre in bilico tra sanguigni e violenti brani fra punk e noise e spettrali mantra psichedelici, la carriera della band attraversa oltre due decenni con album sempre all'altezza della fama underground del gruppo.
Euro
36,00
codice 2126363
scheda
Yo la tengo this stupid world
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2023  matador 
punk new wave
Doppio album, copertina lucida con cartoncino nero all' interno, corredato di inner sleeves. Pubblicato nel febbraio 2023, dopo "We Have Amnesia Sometimes" (2020), il 17esimo album in studio; in questa edizione vinilica, e' presente sulla quarta facciata, sebbene non indicato, un lungo brano strumentale senza titolo, assente nella versione in cd del disco. Descrizione completa a seguire. Gruppo rock indipendente di culto, gli Yo La Tengo provengono da Hoboken, New Jersey; paragonati ai Velvet Underground, Love, Rain Parade, ma influenzati anche dal noise e dal lo-fi, si formano nel febbraio del 1984, sotto l'egida di Ira Kaplan, chitarra e voce. Sempre in bilico tra sanguigni e violenti brani fra punk e noise e spettrali mantra psichedelici, la carriera della band attraversa oltre due decenni con album sempre all'altezza della fama underground del gruppo.
Euro
37,00
codice 2126356
scheda
Yoakam dwight Buenas noches from a lonely room
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1988  reprise 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima stampa europea di pressaggio tedesco, realizzata anche per il mercato inglese, copertina lucida fronte retro con barcode, inner sleeve con testi, label marrone, rosa e verde con bastimento in alto a sinistra, doppio catalogo WX193 / 925 749-1. Pubblicato nell'agosto del 1988 dalla Reprise, giunto al 87esimo posto in classifica nel Regno Unito ed alla 67esima posizione nella billboard 200 negli USA (dove arrivò anche in vetta alla classifica country), il terzo album solista, successivo a "Hillbilly deluxe" (1987) e precedente "If there was a way" (1990). Un ulteriore passo nella maturazione di uno stile sempre più personale e di un artista più sicuro dei propri mezzi, con la sua originale visione del country di scuola Bakersfield, "Buenas noches..." mostra una costante attenzione a temi sentimentali, visitati da diverse prospettive, non sempre rassicuranti, bensì anche improntate da gelosia e violenza; prodotto da Pete Anderson, collaboratore di lungo corso di Yoakam, il disco visita spesso e volentieri il lato dolente, financo oscuro, della musica country e dei suoi temi, con melodie struggenti quanto calorose ed un sound limpido e vibrante. Il maestro della fisarmonica Flaco Jimenez suona nella title track mentre uno degli idoli di Yoakam, Buck Owens, abbandona temporaneamente il suo ritiro per duettare con Dwight in "Streets of bakersfield". Nato nel 1956 a Pikeville, Kentucky, Dwight Yoakam è considerato il principale artefice del rinnovamento e del ritorno in auge nei tardi anni '80 della musica country di scuola Bakersfield sound, forgiata dai suoi idoli Buck Owens e Merle Haggard. Sebbene non abbia mai primeggiato nelle classifiche generali di billboard, Yoakam è una vera star nel mondo country, che ha riportato alle sue origini più genuine ed alle radici meno contaminate da certo commercialismo, adottando un sound elettroacustico vivace e vibrante che non invecchia facilmente; i suoi album sono quasi sempre ospiti della top ten della classifica country nel corso dei decenni, talora arrivando anche in vetta. Autore spesso di gran parte dei brani dei suoi dischi, capace di percorrere il solco della tradizione country ma con personalità e con una musica comunque fresca e moderna, che, con l' esordio "Guitars, cadillacs, etc., etc." del 1986, lo aveva già proiettato nell' Olimpo degli artisti country americani, Yoakam è attivo d' altro canto sin dall' inizio degli anni '80, impegnato anche come attore e regista, ma soprattutto destinato a vendere nell' arco del tempo oltre 25 millioni di dischi, molti dei quali considerati dei classici del country americano della fine del secolo scorso.
Euro
28,00
codice 260204
scheda
Young larry Complete Blue Note Recordings Of Larry Young (9lp box+ booklet)
LPBOX [edizione] originale  stereo  usa  1964  mosaic 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good jazz
Imponente e molto raro box di nove albums, realizzato in 7500 copie dalla Mosaic Records nel 1991, copertina (con segni di invecchiamento moderati, considerando la delicatezza della confezione) in cartone rigido senza barcode, con superfice con effetto textured in rilievo e scritte sulla costola in caratteri argentati in leggero rilievo, foto incollata sul fronte, bellissimo booklet di 20 pagine con foto, note e dettagli sulle incisioni, etichetta bianca in basso, con tessere di mosaico colorate in alto, catalogo MR)-137. Contiene i nove albums pubblicati dalla Blue Note che, tra il 1964 ed il 1969, videro la presenza del grande organista jazz, tre dei quali pubblicati a nome del chitarrista Grant Green, nella band del quale Young suono' per alcuni anni. Questa la lista degli albums: Grant Green "Talking About" (1964), Larry Young "Into Something" (1964), Grant Green "Street Of Dreams" (1967), Grant Green "I Want To Hold Your Hand" (1965), Larry Young "Unity" (1966), Larry Young "Of Love And Peace" (1966), Larry Young "Contrasts" (1967), Larry Young "Heaven On Earth" (1968), Larry Young "Mother Ship" (1969). Uno dei maggiori organisti jazz, Larry Young (1940-1978) mosse i primi passi influenzato dallo stile di Jimmy Smith, in cui il jazz si mescolava con il blues ed il soul, ma gia' a meta' anni '60 aveva sviluppato un proprio stile, che risentiva maggiormente delle innovazioni del ''post bop'' e di John Coltrane. Aveva esordito come leader giovanissimo, a soli vent'anni, e nel 1969 partecipo', non casualmente, alle sessioni di incisione di ''Bitches brew'' di Miles Davis; in seguito fu con John McLaughlin e poi con i Lifetime di Tony Williams, operando dunque nel cuore della nascente fusion.
Euro
180,00
codice 259634
scheda
Young m.c. Stone cold rhymin
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1989  craft recordings 
hip-hop
Ristampa pressoche' identica alla prima tiratura del 1989. Pubblicato nel settembre del 1989 dalla Delicious Vinyl in Gran Bretagna e negli USA, dove giunse al nono posto nella classifica billboard 200, il primo album, precedente ''Brainstorm'' (1991). Trainato dallo strepitoso successo del singolo ''Bust a move'' (qui presente), il primo album del rapper americano rimane un piccolo classico del crossover pop / rap degli anni '90, rivalutato col tempo nel suo contesto; ben prodotto con il contributo di personaggi del giro dei Beastie Boys (Dust Brothers e Mario Caldato Jr.), l'album mette in evidenza i testi intelligenti e l'approccio raffinato del rapper, in un contesto musicale addolcito dall'elemento pop. Rapper nato a Londra ma cresciuto a New York, Young M.C., al secolo Marvin Young, e' artefice di un crossover fra hip hop e pop che nei suoi primi anni di attivita', a cavallo fra i tardi anni '80 ed i primi '90, ricevette meno attenzioni e plauso di quanto forse avrebbe meritato, con il suo approccio raffinato ed intelligente e l'elaborata produzione. Laureato in economia, entro' nei tardi anni '80 nella scuderia di una label hip hop emergente, la Delicious Vinyl, che pubblico' nel 1988 il suo primo singolo ''I let 'em know''; l'anno successivo Young M.C. collaboro' con Tone-Loc nel singolo ''Wild thing'', ricordata come la prima hit di un rapper afroamericano ad entrare nella top ten della classifica pop americana, quindi nello stesso anno pubblico' il suo primo album solista ''Stone cold rhymin''', lavoro rivalutato con il tempo, ed il suo singolo di gran lunga piu' celebre, la grande hit ''Bust a move'', giunta al settimo posto nella billboard hot 100 ed alla seconda posizione nella classifica rap, che gli valse anche un grammy award. I suoi lavori successivi non hanno piu' replicato il successo commerciale degli esordi, ma Young M.C. continua a pubblicare album su etichette indipendenti ogni qualche anno.
Euro
19,00
codice 2126263
scheda
Young Neil bbc 1971
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1972  no kidding 
rock 60-70
edizione limitata, in vinile beige trasparente, busta esterna plastificata trasparente, con inserto con note e foto, senza barcode, piccola etichetta grigia con scritte bianche. Pubblicato dalla No Kidding nel 2023, questo album contiene otto brani registrati dal vivo a Londra il 23 febbraio del 1971, negli studi della BBC, pochi mesi dopo l' uscita del magnifico album "After the gold rush", in perfetta solitudine, con l' accompagnamento del piano o della chitarra, con vari episodi all' epoca inediti che saranno poi registrati per l' album "Harvest" (marzo 1972). Questa la lista dei brani contenuti (gia' oggetto di altre pubblicazioni private press in passato): "Out On The Weekend", "Old Man", "Journey Through The Past", "Don't Let It Bring You Down", "Heart of Gold", "A Man Needs A Maid", "Love In Mind", "Dance, Dance, Dance".
Euro
27,00
codice 2127512
scheda
Young neil before and after
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2023  reprise 
rock 60-70
Copertina apribile, adesivo di presentazione sul cellophane, inserto apribile con testi; pubblicato nel dicembre del 2023, a distanza di un anno da "World Record" (inciso con i Crazy Horse), questo album vede il grande artista canadese alle prese con tredici brani del suo sterminato repertorio (a partire da quello dei Buffalo Springfield), riletti in intense versioni acustiche registrate dal vivo in quattro differenti occasioni, durante il luglio del 2023, in perfetta solitudine (con l' eccezione di due interventi esterni), accompagnandosi con la chitarra o con il piano. Questa la lista dei brani: "I'm the Ocean", "Homefires", "Burned", "On the Way Home", "If You Got Love", "A Dream That Can Last", "Birds", "My Heart", "When I Hold You in My Arms", "Mother Earth", "Mr. Soul", "Comes a Time", "Don't Forget Love".
Euro
38,00
codice 3033812
scheda
Young neil before and after (ltd. clear vinyl)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2023  reprise 
rock 60-70
Copertina apribile, adesivo di presentazione sul cellophane, inserto apribile con testi; pubblicato nel dicembre del 2023, a distanza di un anno da "World Record" (inciso con i Crazy Horse), questo album vede il grande artista canadese alle prese con tredici brani del suo sterminato repertorio (a partire da quello dei Buffalo Springfield), riletti in intense versioni acustiche registrate dal vivo in quattro differenti occasioni, durante il luglio del 2023, in perfetta solitudine (con l' eccezione di due interventi esterni), accompagnandosi con la chitarra o con il piano. Questa la lista dei brani: "I'm the Ocean", "Homefires", "Burned", "On the Way Home", "If You Got Love", "A Dream That Can Last", "Birds", "My Heart", "When I Hold You in My Arms", "Mother Earth", "Mr. Soul", "Comes a Time", "Don't Forget Love".
Euro
46,00
codice 2127885
scheda
Young neil dume (zuma expanded version)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1975  reprise / neil young archives 
rock 60-70
Doppio album, copertina apribile, con adesivo di presentazione sul cellophane, corredata di inner sleeves ed un poster con i testi. Pubblicato per la prima volta in vinile in questa edizione, nel febbraio del 2024, questo album (gia' contenuto nel cofanetto di 10 cd uscito nel 2020 "Archives 2") contiene sedici tracce registrate dal grande musicista canadese con i suoi Crazy Horse durante il 1975, nelle sessions che produssero uno dei suoi massimi capolavori, l' immortale album "Zuma", di cui sono inclusi tutti i brani, nelle medesime versioni, ad eccezione di "Through My Sails", assente, brano che peraltro di quel disco era l' unica traccia eseguita interamente nel 1974, registrata con Crosby, Stills e Nash nel '74 per il progettato album "Human Highway", che avrebbe dovuto essere pubblicato a nome CSN&Y ma non fu mai ultimato). Agli otto brani tratti da "Zuma" se ne aggiungono quindi altri otto, che confermano lo straordinario stato di ispirazione dell' artista in quesgli anni. Questa la lista dei brani contenuti: "Ride My Llama", "Cortez The Killer", "Don’t Cry No Tears", "Born To Run", "Barstool Blues", "Danger Bird", "Stupid Girl", "Kansas", "Powderfinger", "Hawaii", "Drive Back", "Lookin’ For A Love", "Pardon My Heart", "Too Far Gone", "Pocahontas" e "No One Seems To Know". Queste le note all' album "Zuma" nella sua forma originaria: Pubblicato in USA nel Novembre del 1975 dopo ''Tonight's The Night'' e prima di ''Long May You Run'' (come Stills-Young band), giunto al numero 44 delle classifiche inglesi ed al numero 25 di quelle USA. L'ottavo album. Certamente uno dei suoi massimi capolavori oltre che uno dei dischi piu' amati di tutto il decennio, splendidamente in equilibrio tra le due "anime" del grande canadese, ex Buffalo Springfield, ovvero quella piu' furiosamente elettrica e quella piu' delicatamente intimista, alternando lunghe cavalcate chitarristiche e malinconiche ballate, registrato con i Crazy Horse nella versione con Molina, Talbot ed il nuovo Frank Sampedro. Contiene classici come ''Cortez The Killer'', ed ancora "Don't Cry No Tears" e "Stupid Girl".
Euro
42,00
codice 3033910
scheda
Young neil noise and flowers
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  reprise 
rock 60-70
doppio album, copertina apribile, con adesivo di presentazione trasparente con scritte grigie sul cellophane, inserto. Pubblicato nell' agosto del 2022, il quinto lavoro accreditato a Neil Young + Promise of the Real, dopo "Monsanto Years" (2015), "Earth" (2016), "The Visitor" (2017) e "Paradox" (2018). Si tratta questa volta, pero', di un live, registrato durante le date europee del tour effettuato dal grande musicista canadese con i Promise of Real durante il giugno 2019, e per l' occasione, oltre ad una manciata di brani piu' recenti gia' suonati negli albums registrati con il piu' giovane gruppo, l' ex Buffalo Springfield non puo' esimersi dall' eseguire anche alcuni dei suoi tanti immortali classici. Questa la scaletta dell' album: A1 Mr. Soul A2 Everybody Knows This Is Nowhere A3 Helpless A4 Field Of Opportunity A5 Alabama B1 Throw Your Hatred Down B2 Rockin' In The Free World C1 Comes A Time C2 From Hank To Hendrix C3 On The Beach C4 Are You Ready For The Country D1 I've Been Waiting For You D2 Winterlong D3 F***in' Up. I Promise of the Real sono una band autrice anche di vari albums in proprio accreditati a Lukas Nelson And Promise Of The Real. A guidarli e' il chitarrista Lukas Nelson, figlio del grande Willie Nelson, con il fratello Micah Nelson impegnato anche lui nel gruppo. Dopo i primi due lavori con Neil Young, di chiaro e forte impegno in direzione prima di tutto ecologista, e ''The visitor'' che si muoveva sempre con toni critici ma su di un piu' ampio terreno anche politico, "Paradox" era stato la colonna sonora dell' omonimo film che vede Neil Young protagonista, sorta di country-musical girato dalla attrice e regista Daryl Hannah, da alcuni anni compagna del musicista canadese.
Euro
35,00
codice 2126355
scheda
Young Neil time fades away (ltd. clear vinyl + 1 track)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1973  reprise / neil young archives 
rock 60-70
Ristampa del 2023, rimasterizzata, edizione limitata in vinile trasparente, realizzata in occasione del 50esimo anniversario dall' uscita del disco, con una traccia aggiunta per l' occasione, "The Last Trip To Tulsa", copertina con apertura per il disco in alto, pressoche' identica alla prima rara tiratura, e corredata dell' originario inserto testi a poster gigante apribile. Pubblicato in Usa nel settembre del 1973 dopo ''Harvest'' e prima di ''On the beach'', giunto al numero 22 delle classifiche Usa ed al numero 20 di quelle Uk. Il quinto lp. Frutto della tournee del 1972 con gli Stray Gators, dopo l' uscita del film autobiografico ''Journey through the past'', fu registrato con tim drummond, j.barbata , jack nitzsche e ben keith, e' tratto dai concerti di okalhoma, leveland, seattle, ulla, phoenix , sacramento e san diego. registrato in un periodo in cui i rapporti tra Young ed il mondo, compresa la sua audience e la band con cui suonava erano improntati alla tensione ed alla depressione, coronati dalla morte per overdose del chitarrista Danny Whitten, questi concerti vengono ricordati da chi li ha visti come eventi piu' simili ad esorcismi notturni di massa che ad esibizioni di musica rock. mentre il pubblico chiedeva a gran voce i brani di Harvest quali "Old Man"o "Heart of Gold," Young suonava versioni elettriche di canzoni completamente sconosciute, quasi tutti i concerti furono registrati con un registratore mobile, ed il risultato e' questo Time Fades Away, un set rabbioso con un clima cupo e pessimista che fara' si che questo lp divenga uno dei piu' controversi della sua carriera. insieme ad ''On the Beach'' ( luglio 1974 ) ed a ''Tonight's the Night'' ( giugno 1975 ) costituira' il trio del periodo piu' nero ed intimista della carriera del chitarrista, con richiami continui alla dissoluzione degli amici e del mondo che lo circondava da un lato e della fine sogno della cultura alternativa che si disintegrera' proprio nella meta' degli anni ''70 dall'altro. il disco non e' comunque solo questo, molti sono i brani carichi di energia e suonati con carisma e concentrazione assoluta, "Yonder Stands the Sinner" , "Last Dance," "Don't Be Denied". comunque lo si voglia giudicare, pochi sono gli esempi di musicisti rock che hanno osato presentarsi al pubblico in maniera cosi' cruda e senza veli, ''Time Fades Away'' e' certamente uno dei piu' rappresentativi tra questi, come la tequila con cui Young si sbronzava continuamente durante questo tour, non e' per tutti, ma l'effetto e' sicuramente di potenza inaudita.
Euro
35,00
codice 2126354
scheda
Youngbloods elephant mountain
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1969  rca victor 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima stampa americana, copertina cartonata, etichetta arancione con "deep groove", senza "dynaflex" in basso e con vinile non flessibile, catalogo LSP-4150; si tratta della prima delle versioni pressate presso gli stabilimenti RCA Records Pressing Plant di Hollywood, California (con una H incisa sul trail off dei due lati): il primo brano della seconda facciata e' riportato semplicemente come "Rain Song" non solo sulla copertina, ma anche sull' etichetta (rimarra' "Rain Song" sulla copertina, ma sull' etichetta sara' corretto in "Don't Let the Rain Get You Down"). Inserito dallo staff del Mucchio Selvaggio tra i 100 dischi piu' importanti del folk americano, il terzo album del gruppo originario di New York, e guidato da Jesse Colin Young, gia' autore di due albums solisti ("Soul of a City Boy" e "Youngblood"). Uscito nell' aprile del 1969. Dopo "Youngbloods" ed "Earth Music" la band chiude nel migliore dei modi il suo rapporto con la RCA, con un disco, che giungera' al 118esimo posto in classifica negli Usa, prodotto da Charlie Daniels, che non soffre certo dell' uscita dal gruppo, durante le sessions di registrazione, di Jerry Corbitt, e rivela invece una straordinaria maturazione del gruppo, la cui musica si apre alla straordinaria creativita' della scena della bay area dell' epoca, in una serie di episodi ispiratissimi e vari, che mettono insieme influenze psichedeliche, folk, roots, soul e jazz, arricchendo la sensibilita' cantautoriale di Young in un caleidoscopio sonoro davvero intrigante, basti ascoltare l' iniziale "Darkness, Darkness", con atmosfere e sonorita' inizialmente vicine al folk anglo irlandese (il Kaleidoscope David Lindley suona il fiddle all' inizio del brano), e via via piu' graffianti e psichedeliche o la bella e delicata "Sunlight" (entrambe pubblicate su singolo, come gia', in una versione pero' diversa, anche "Quicksand"), o ancora le jazzate "On Sir Francis Drake" e "Trillion". Presto la band intraprendera' un lungo e proficuo rapporto con la Warner Brothers, fondando la autogestita sottoetichetta Raccoon, per la quale usciranno i successivi albums e numerosi lavori solisti, progetti estemporanei e collaborazioni dei musicisti.
Euro
50,00
codice 260162
scheda
Youth brigade reminder '86 (clear vinyl)
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1988  Totò Alle Prese Coi Dischi 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
l' originale rara stampa, nella versione in vinile trasparente, copertina ruvida senza barcode, completa di inserto apribile con artwork, testi, crediti e note, etichetta verde e bianca da un lato, verde con logo nero della label dall' altro, catalogo 10-49 I P D V. Pubblicato in esclusiva dalla italiana Totò Alle Prese Coi Dischi nel 1988, questo album raccoglie tredici brani della storica hardcore punk band californiana di Hollywood guidata dai fratelli Shawn, Mark ed Adam Stern, registrati tra il 1983 ed il 1985, in parte editi ed in parte inediti: "Sink With California", "Did You Wanna Die", "Jump Back", "Men In Blue (Part 1)", "Duke Of Earl" e "What Will The Revolution Change" sono tratti dal loro primo splendido album "Sound & Fury" del 1983; "What Price Happiness?", "Where Are We Going?" e "Who Can You Believe In?" sono tratti dell' ep "What Price" del 1984, "Care" (registrata dal vivo) e' tratta dalla raccolta di vari gruppi "Something to believe in" del 1984, "Look In The Mirror", "Violence", Blown Away" e la gia' citata "Car" sono registrazioni effettuate dal vivo effettuate al Fender's Ballroom di Long Beach, California, nel giugno del 1985. Questi Youth Brigade sono una punk band californiana di Hollywood guidata dai fratelli Stern, da non confondere con l'omonima hardcore band di Washington D.C. Il gruppo si era formato nel 1982 su iniziativa di Shawn, Adam e Mark Stern, e con il loro fantastico album d'esordio ''Sound & fury'' del 1984 furono autori di uno dei maggiori capolavori dell' hardcore di sempre (la bibbia del punk USA, Flex, gli assegna giustamente un 9 di voto!), con brani che erano veri e propri "anthems", veloci e violenti ma al tempo stesso a loro modo "melodici", non di rado vivini ai ben piu' noti ed idolatrati Misfits. Dopo quell'album realizzarono un paio di lp a meta' anni '80 a nome Brigade, quindi si sciolsero per poi riformarsi negli anni '90 e realizzare nuovi album.
Euro
35,00
codice 259962
scheda
Zaimph / j. graf Zaimph / j. graf (ltd. clear vinyl)
7" [edizione] originale  stereo  swe  2010  ideal recordings 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 2000
Singolo in formato 7", prima rarissima stampa, pressata in edizione limitata in un totale di 100 esemplari in tre diverse versioni viniliche (una in vinile nero, una trasparente con sfumature rosa, e l'altra, come questo esemplare, uniformemente trasparente), copertina costituita da inserto con artwork in bianco e nero sul fronte e sul retro, label neutra bianca con logo iDEAL Recordings apposto con timbro in bianco e nero su di una facciata, catalogo iDEAL067. Pubblicato nel 2010 dalla svedese iDEAL Recordings, lo split 7" fra Zaimph e J.Graf, due progetti sperimentali femminili provenienti dagli Stati Uniti. Zaimph contribuisce con "Infinite higher demons", una trama chitarristica elettrica al confine fra noise e psichedelia, con un tocco orientaleggiante che si sente fra le increspature del suono; J. Graf propone invece "Gnawing the root", un brano più dilatato, melodico ed ipnotico, con delicate melodie di chitarra che si intrecciano con arie di flauto disperse dall'eco in un mantra sonico anch'esso dai contorni psichedelici. Zaimph è i progetto solista di Marcia Bassett, artista indipendente che crea una musica al confine fra il concettualismo ed il puro senso, impiegando strumento elettronici fai da te, chitarra preparata, field recordings e sintetizzatori digitali ed analogici; ha pubblicato numerose opere a partire dai primi anni del XXI secolo. J. Graf è sigla dietro la quale si cela Jenny Graf Sheppard / Bibulah, musicista e regista basata a Baltimora in Maryland, già attiva da metà anni '90 nel progetto Metalux con MV Carbon.
Euro
8,00
codice 335809
scheda
Zappa Frank apostrophe (180 gr.)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1974  zappa / elemental 
rock 60-70
ristampa del 2023, edizione limitata in vinile 180 grammi, copertina pressocche' identica a quella della prima tiratura uscita in Usa su Discreet. Pubblicato in Usa nell' aprile del 1974 dopo ''Overnite sensation'' e prima di ''Roxy & elsewhere'', giunto al numero 10 delle classifiche americane e non entrato in quelle Uk, dove usci' nel maggio dello stesso anno. Il 18esimo album. Simile sia nel contenuto che nelle vendite al suo predecessore ''Over-Nite Sensation'', ''Apostrophe'' e' il secondo disco d'oro della carriera di Zappa e il suo unico entrato nella top ten; contiene il singolo "Don't Eat the Yellow Snow" (in una versione diversa da quella del 45). La prima parte del disco e' basata su brani piu' brevi e rock, con folli storie cariche di humor e con pesantissimi riferimenti alla volgarita' della societa' americana, mentre la seconda facciata contiene lo strumentale che da' il nome al disco, registrato con Jack Bruce al basso, e gli altri due brani "Uncle Remus" e "Stink-Foot. "Apostrophe" e' stato definito dalla critica americana come ''vicino ad un concept album'', ma lo e' piu' nella sua forma letteraria e polemica che nei suoni e nella struttura.
Euro
32,00
codice 2127107
scheda
Zappa frank fillmore east june 1971
Lp [edizione] originale  stereo  jap  1971  reprise 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
Prima rara stampa giapponese, completa dell' originario obi (quasi del tutto intatto), che come il retrocopertina riporta l' originario prezzo di 2000 Yen, e dell' esclusivo inserto apribile con foto, note in giapponese e testi in inglese, copertina (con moderati segni di invecchiamento) cartonata, etichetta Reprise marrone, catalogo P-8151R. Pubblicato in Usa nell' agosto del 1971 dopo ''Chunga's revenge'' e prima di '' 200 motels'', giunto al numero 38 delle classifiche americane e non entrato in quelle Uk. Il dodicesimo album. Una delle due testimonianze dei due concerti al Fillmore East di New York nelle due serate del 5 e 6 giugno 1971. E' questa la registrazione del primo dei due concerti, quello del 5 giugno, il secondo, quello del 6 giugno, con la partecipazione della Plastic Ono Band, vedra' la luce invece nell' album di John Lennon del 1971 ''Some time in New York City''. Il disco coglie in pieno il secondo periodo delle Mothers, che ora sono formate da Mark Volman, Howard Kaylan, Ian Underwood, Aynsley Dunbar, Jim Pons, Bob Harris, Don Preston. il disco contiene 12 brani, tra cui almeno tre capolavori: "Little House I Used to Live In" "Willie the Pimp" e "Peaches en Regalia".
Euro
80,00
codice 259694
scheda
Zappa frank funky nothingness
lp2 [edizione] originale  stereo  eu  1970  zappa / universal 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Doppio album, in vinile 180 grammi, l' originale stampa europea, copertina lucida apribile con effetto metallizzato fronte e retro, corredato di esclusivo booklet di 12 pagine con foto e note, etichetta nera con scritte bianche e logo rosa in alto, catalogo ZR20043-1. Pubblicato nel giugno del 2023, prodotto e compilato da Ahmet Zappa e dall’archivista zappiano Joe Travers, "Funky Nothingness" rappresenta una sorta di "lost album" registrato in studio nei primi mesi del 1970, dopo "Hot Rats" e prima di "Chunga's Revenge", con una band di cui faceva parte, tra gli altri, Don 'Sugarcane' Harris. Questa la lista dei brani, gran parte dei quali inediti: 1 Funky Nothingness 2 Tommy/Vincent Duo I 3 Love Will Make Your Mind Go Wild 4 I'm A Rollin' Stone 5 Chunga's Revenge (Basement Version) 6 Basement Jam 7 Work With Me Annie / Annie Had A Baby 8 Tommy/Vincent Duo II 9 Sharleena (1970 Record Plant Mix) 10 Khaki Sack 11 Twinkle Tits.
Euro
45,00
codice 260213
scheda
Zappa frank grand wazoo
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1972  Bizarre 
  [vinile]  Very good  [copertina]  Excellent rock 60-70
Accreditato ai Mothers, la prima rara stampa italiana, copia con moderati segni di invecchiamento sul vinile, copertina apribile con "Distribuzione Dischi Ricordi" sul retro, etichetta azzurra e verde, con "small deep groove", catalogo K44209, timbro Siae del primo tipo, in uso tra il '70 ed il '75, con diametro di circa 13/13,5 mm., piu' piccolo dei successivi, data sul trail del primo lato off "21-11-72". Pubblicato in Usa nel dicembre del 1972 dopo ''Waka Jawaka'' e prima di ''Overnite sensation'', non entrato in classifica in America ne' in Uk. Il 16esimo album. Lavoro composto essenzialmente da partiture orchestrali, composte ed arrangiate dallo stesso Frank, registrato ad Hollywood con un cast di decine di musicisti tra i quali segnaliamo Aynsley Dunbar, George Duke, Ernie Watts, Tony Ortega e Don Preston. Registrato come il suo predecessore "Waka / Jawaka" durante la convalescenza seguita alla caduta del palco del dicembre 1971, "Grand Wazoo" e' come quello un album largamente strumentale dal suono jazz fusion, con Zappo che si esibisce in asoli dichitarra ed alla voce, ma e' focalizzato molto di piu' sulla sua opera di compositore ed arrangiatore. Si tratta di una storia concept su due opposte fazioni musicali, per certi versi opera unica nell' enorme catalogo di Zappa e' eseguito con una sorta di orchestra da camera jazz di oltre 20 persone. Anche se "Hot Rats" e' comunenmente considerato il suo punto piu' alto nel jazz rock, questo lp ne illustra un altra faccia non meno interessante e certamente assai piu' nascosta.
Euro
30,00
codice 260502
scheda
Zappa Frank Hot rats
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1969  zappa records 
rock 60-70
ristampa rimasterizzata, copertina apribile pressoche' identica a quella della prima rara tiratura del 1969 su Bizarre. Pubblicato in Usa il 10 ottobre del 1969 dopo ''Uncle meat'' e prima di ''Burnt weeny sandwich'', non entrato nelle classifiche Usa e giunto al numero 9 di quelle Uk dove usci' nel febbraio del 1970. L' ottavo album. Registrato tra l'agosto ed il settembre del 1969, publicato a nome Frank Zappa. Perlopiu' strumentale, e' uno dei suoi lavori piu' celebri, segnato dalla lunga ''Willie the pimp'' unico brano cantato, con alla voce l' amico-nemico Captain Beefheart, il disco e' un vero crogiuolo di stili diversi nel quale Zappa da' sfogo ai suoi incalcolabili interessi confezionando una delle opere che lo rappresenta meglio, in equilibrio tra stralunate canzoni ed episodi sperimentali e contemporanei. Hot Rats fu il primo solista di Frank Zappa registrato senza le Mothers, con la collaborazione di Ian Underwood, e' considerato il suo primo passo verso il jazz-rock ed e' certamente un classico del genere, geniale per il modo in cui assembla il jazz con il rock riuscendo a mantenere la brillantezza strumentale del primo e la vibrazione sporca del secondo, contiene tre lunghe jams in cui la chitarra elettrica da' il meglio di se' e consacrera' Frank come uno dei piu' grandi strumentisti della sua generazione. Gli arrangiamenti sono anch' essi eccezionali, come quelli addirittura futuribili , di "Peaches en Regalia" o i suoni di "Willie the Pimp", e certamente il violino elettrico di Jean-Luc Ponty, sommato ai contributi di Lowell George e Don "Sugarcane" Harris, aiutano il musicista in questa impresa, donando una carica emotiva inedita fino ad allora. Hot Rats e' un disco altamente innovativo, giustamente divenuto leggendario, il cui percorso anticipa tutto il movimento jazz-rock fusion e puo' essere paragonato, nelle intenzioni e nella tecnica, al Jeff Beck dei primi anni '70.
Euro
36,00
codice 2127171
scheda
Zappa Frank in new york (Punky's whips)
Lp2 [edizione] seconda stampa  stereo  ita  1978  discreet 
  [vinile]  excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
Doppio album, seconda stampa italiana di poco successiva alla prima tiratura, copertina (con lievi segni di invecchiamento) apribile, nella definitiva versione che non riporta tra i brani "Punky's Whips" (di cui non e' piu' presente il testo all' interno), etichetta nella seconda versione con il brano "Big Leg Emma" al posto di "Punky's Whips" sul primo lato, data incisa sul trail off dei due lati "21-3-78", etichetta gialla con logo rosso e nero, timbro Siae del terzo tipo, in uso dal 1978/79, con marchio Siae che non ne occupa piu' l' intero cerchio centrale, catalogo W69604. Pubblicato in Usa nel giugno del 1978 dopo ''Zoot allures'' e prima di ''Studio tan'', giunto al numero 55 delle classifiche Usa ed al numero 57 di quelle Uk. Il ventitreesimo album. Doppio registrato live nel 1976 tra ottobre e dicembre a New York con Lou Marini, Ray White, Eddie Jobson, Ptrick O' Hearn, Terry Bozzio, Tom Malone, David Samuels, Don Pardo, Randy Brecjer, Mike Brecker e Ronnie Cuberdi, di fronte ad un pubblico di un totale 27.500 persone per i 7 shows da cui il disco e' tratto (tre concerti furono suonati al Felt Forum per Halloween e quattro al Palladium nella settimana tra Natale e l' ultimo dell' anno), si tratta di uno dei quattro album, insieme a "Studio tan'', ''Sleep dirt'' ed ''Orchestral favourites'', fatti uscire dalla Warner contro il volere dell' artista ma considerati dalla critica assolutamente geniali e di grandissimo interesse. Ecco la lista del materiale compreso: "Titties & beer", "I promise not to come in your mouth", "Big leg mama", "Sofa", "Manx needs women", "The black page drum solo / Black page 1", "Black page 2", "Honey, don't you want a man like me ?", "The Illinois enema bandit", "The purple lagoon".
Euro
25,00
codice 260114
scheda
Zappa Frank Joe's garage act I, II, III
lp3 [edizione] nuovo  stereo  eu  1979  zappa records 
rock 60-70
ristampa rimasterizzata dalle fonti analogiche originali, copertina apribile in quattro parti. Come gia' nell' ormai raro box uscito per la prima volta nel 1987, questo triplo album mette insieme il singolo album "Joe's Garage Acts I" ed il doppio "Joe's Garage Acts II & III", originariamente usciti (separatamente) nel 1979. Eccone le rispettive note: "Joe's Garage Acts I": Pubblicato in Usa nel settembre del 1979 dopo ''Sheik yerbouti'' e prima di ''Joe's garage act 2 & 3 '', giunto al numero 27 delle classifiche Usa ed al numero 62 di quelle Uk. Il 27esimo album. Finito il contratto con la Warner Brothers, Frank Zappa e' ora libero di pubblicare quanti dischi vuole, e dopo sei mesi dal doppio ''Sheik Yerbouti'', era gia' pronto con la prima parte della trilogia concept su un musicista chiamato Joe. In questo Act I, vi sono brani quali ''Catholic Girls"e "Why Does It Hurt When I Pee?", dai testi al solito assai espliciti, e continua infatti la sua battaglia contro la censura, che lo portera' presto allo scontro frontale con il famigerato e potentissimo ''Parents Music Resource Center'' (PMRC), ovvero l'associazione dei genitori degli ascoltatori di musica Rock negli U.S.A. "Joe's Garage Acts II & III": Pubblicato in Usa nel novembre del 1979 dopo ''Joe's garage act 1'' e prima di ''Tinseltown rebellion'' , giunto al numero 53 delle classifiche Usa ed al numero 75 di quelle Uk. Il 28esimo album. Due mesi dopo l' uscita di "Act I", Frank Zappa completa la saga di Joe's Garage con questo doppio intitolato "Joe's Garage: Acts II & III", questo significa che, includendo anche ''Sleep Dirt'' ed ''Orchestral Favorites'', sono usciti sette LPs di materiale nuovo dal 1979. questo nuovo Joe's Garage non si discosta nei temi dal primo, raccontando le peripezie del musicista garagista Joe ed ha un tono assai piu' ''jammistico'' rispetto al primo volume, specie nella terza e quarta facciata.
Euro
64,00
codice 3033827
scheda
Zappa Frank Joe's garage act I, II, III (box)
LPBOX [edizione] seconda stampa  stereo  uk  1979  zappa 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Box triplo, la seconda stampa inglese del 1990 del box uscito per la prima volta nel 1987, che metteva insieme il singolo album "Joe's Garage Acts I" ed il doppio "Joe's Garage Acts II & III", originariamente usciti (separatamente) nel 1979. Copertina del box cartonata con barcode (con davvero assai lievi segni di invecchiamento), copertine dei dischi all' interno lucide ed apribili senza barcode, la prima delle corredata di inserto apribile incollato all' interno, etichette blu e nere, catalogo ZAPPA20. Eccone le rispettive note:Eccone le rispettive note: "Joe's Garage Acts I": Pubblicato in Usa nel settembre del 1979 dopo ''Sheik yerbouti'' e prima di ''Joe's garage act 2 & 3 '', giunto al numero 27 delle classifiche Usa ed al numero 62 di quelle Uk. Il 27esimo album. Finito il contratto con la Warner Brothers, Frank Zappa e' ora libero di pubblicare quanti dischi vuole, e dopo sei mesi dal doppio ''Sheik Yerbouti'', era gia' pronto con la prima parte della trilogia concept su un musicista chiamato Joe. In questo Act I, vi sono brani quali ''Catholic Girls"e "Why Does It Hurt When I Pee?", dai testi al solito assai espliciti, e continua infatti la sua battaglia contro la censura, che lo portera' presto allo scontro frontale con il famigerato e potentissimo ''Parents Music Resource Center'' (PMRC), ovvero l'associazione dei genitori degli ascoltatori di musica Rock negli U.S.A. "Joe's Garage Acts II & III": Pubblicato in Usa nel novembre del 1979 dopo ''Joe's garage act 1'' e prima di ''Tinseltown rebellion'' , giunto al numero 53 delle classifiche Usa ed al numero 75 di quelle Uk. Il 28esimo album. Due mesi dopo l' uscita di "Act I", Frank Zappa completa la saga di Joe's Garage con questo doppio intitolato "Joe's Garage: Acts II & III", questo significa che, includendo anche ''Sleep Dirt'' ed ''Orchestral Favorites'', sono usciti sette LPs di materiale nuovo dal 1979. questo nuovo Joe's Garage non si discosta nei temi dal primo, raccontando le peripezie del musicista garagista Joe ed ha un tono assai piu' ''jammistico'' rispetto al primo volume, specie nella terza e quarta facciata.
Euro
65,00
codice 260488
scheda
Zappa frank meets the mothers of prevention (european version)
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1986  emi 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima stampa italiana, copertina in cartoncino lucido fronte retro con barcode, etichetta crema con scritte nere e logo rosso in basso, data sul trail off dei due lati "3-2-86", catalogo 64-2404921. Pubblicato in Usa nel marzo del 1986 dopo ''Francesco Zappa'' e prima di ''Does humour belong in music'', non entrato nelle classifiche Uk ne' in quelle Usa. Il trentacinquesimo album. Registrato con Steve Vai, Johnny Guitar Watson, Ike Willis e Ray White, vede tre brani diversi rispetto all' edizione americana, questo a causa del fatto che Zappa era in polemica con la terribile associazione ''parents music resource center'', gruppo creato dalle mogli di noti politici statunitensi che si batteva in quegli anni per la censura dei brani che potevano turbare gli innocenti bambini americani, e, dopo avere testimoniato di fronte ad una commissione del senato, registro' tale testimonianza e con vari remix ne fece un brano ''porn wars'' che, essendo la questione ignota ed oscura per il pubblico europeo, venne inserita solo nelle copie Usa.
Euro
28,00
codice 260219
scheda

Page: 103 of 104


Pag.: oggetti: