Hai cercato:  immessi ultimi 90 giorni --- Titoli trovati: : 2588
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Waters roger (pink floyd) dark side of the moon - redux (ltd. blue vinyl)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2023  sgb / cooking vinyl 
rock 60-70
Doppio album, EDZIONE LIMITATA IN VINILE BLU, adesivo di presentazione sul cellophane, copertina apribile, inner sleeves. A 50 anni dalla pubblicazione del celeberrimo album dei Pink Floyd, Roger Waters pubblica la sua reinterpretazione di uno degli album più famosi e acclamati della storia della musica rock. Progetto nato durante le sessions dell' album “Lockdown Sessions”, piu' scarno e delicato rispetto all' opera originale, ne mantiene le spinte creative e la complessita' strutturale, dando nuovo risalto al "concept" dell' opera. Oltre ai brani dell' album originale, questo "Dark side of the moon - redux" contiene inoltre una nuova lunga composizione originale, che occupa l' intera quarta facciata del disco, rimasta senza titolo.
Euro
47,00
codice 2127390
scheda
Waxahatchee Tigers blood
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2024  anti 
indie 2000
adesivo su cellophane, copertina con scritte lucide. Il settimo album solista per il progetto della cantautrice Katie Crutchfield, disco che accantona gli accenti indie-rock del passato per concentrarsi su un solido e caloroso country-folk rock ben supportato dal lavoro del gruppo che la accompagna (il batterista Spencer Tweedy , il chitarrista MJ Lenderman e Phil Cook dei Megafaun) e dal buon lavoro alla produzione di Brad Cook. axahatchee è il progetto solista della musicista americana Katie Crutchfield, ragazza nel mondo della musica fin dall’adolescenza, durante la quale formò un gruppo punk, i p.s. eliot, con la sorella Allison. Finita l’esperienza “band”, nel 2011 la Crutchfield pubblica una split tape con Chris Calvin. E comincia quindi a usare il nome “Waxahatchee” dando alle stampe una serie di dischi dai toni intimistici e dalle atmosfere indie lo-fi per poi spostarsi durante la carriera sul country-folk rock della tradizione americana.
Euro
29,00
codice 2127770
scheda
Weather Report Black Market (ltd. flaming vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1976  music on vinyl 
rock 60-70
ristampa del 2023, in vinile 180 grammi per audiofili, edizione limitata di 1500 copie, numerate sul retro, in vinile giallo fiamma, copertina textured in rilievo fronte e retro, pressoche' identica alla prima tiratura, corredata di inserto con artwork e crediti. Pubblicato in Usa nel maggio del 1976 dopo ''Tale spinnin'' e prima di ''Heavy weather''. Il settimo album. Registrato con Chester Thompson al posto di Narada Michael Walden alla batteria, Alex Acuna al posto di Don Alias alle percussioni, e Alphonso Johnson che lascia il posto a Jaco Pastorius che espande il suono del basso verso orizzonti ignoti al Funk del suo predecessore, vedi "Barbary Coast," . Joe Zawinul scrive "Cannon Ball," un tributo al suo vecchio compagno Cannonball Adderley. Furono sicuramente il migliore e piu' rappresentativo gruppo di jazz rock mai espresso in assoluto, la loro abilita' strumentale e' leggendaria e non teme paragoni, inoltre hanno spinto il genere in territori inesplorati sorretti sempre da una grande creativita'.
Euro
31,00
codice 3033739
scheda
Weather Report heavy weather (ltd. peach)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1977  music on vinyl 
rock 60-70
ristampa rimasterizzata, in vinile 180 grammi per audiofili, EDIZIONE LIMITATA IN 1500 COPIE, NUMERATE SUL RETRO, IN VINILE COLOR PESCA, copertina textured in rilievo fronte e retro, pressoche' identica alla prima tiratura uscita in America su Columbia. Pubblicato in Usa nel maggio del 1977 dopo ''Black Market'' e prima di ''Mr.Gone'', giunto al numero 30 delle classifiche Usa ed al numero 35 di quelle Uk, "Heavy Weather" e' l' ottavo album dei Weather Report, registrato con Zawinul, Acuna, Shorter, Pastorius e Badrena in California e prodotto da Pastorius e Zawinul. Il piu' grande successo di vendita dei Weather Report fu anche il loro maggior successo artistico e di critica; Joe Zawinul scrive la celeberrima "Birdland", e vi e' la piena presa di coscienza dell'immane talento di Jaco Pastorius con "Teen Town" (dove suona oltre al basso la batteria). Con Zawinul al comando in studio la musica del gruppo diviene assai meno improvvisata che in passato, e Wayne Shorter, Alex Acu¤a e Manolo Badrena suonano da par loro, reinventando sostanzialmente il jazz-rock e concludendone, con questo album essenziale, la prima incarnazione.
Euro
31,00
codice 2128273
scheda
Weather Report mysterious traveller (ltd. blue and red marbled)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1974  music on vinyl 
rock 60-70
Ristampa del 2024, EDIZIONE LIMITATA DI 1500 COPIE, NUMERATE SUL RETRO, IN VINILE BLU E ROSSO CON EFFETTO MARMORIZZATO, copertina pressoche' identica alla prima tiratura. Pubblicato in Usa nel settembre del 1974 dopo ''Sweetnighter'' e prima di ''Tale Spinning''. Il quinto album. Registrato con Josef Zawinul, Wayne Shorter, Alphonso Johnson, Dom Um Romao, Ishmael Wilburn e Miroslav Vitous, vede Wayne Shorter in posizione defilata rispetto a Joe Zawinul che inizia qui a dominare il suono del gruppo, molti dei brani vedono grandi prestazioni di Alphonso Johnson e Ishmael Wilburn ma la formazione cambia per ogni traccia, tra di esse "Nubian Sundance" e "Blackthorn Rose" . Considerato uno dei massimi lavori di fusion del 1974. Furono sicuramente il migliore e piu' rappresentativo gruppo di jazz rock mai espresso in assoluto, la loro abilita' strumentale e' leggendaria e non teme paragoni, inoltre hanno spinto il genere in territori inesplorati sorretti sempre da una grande creativita'.
Euro
31,00
codice 3033613
scheda
Weather Report sweetnighter (Ltd. red and black marbled)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1973  music on vinyl 
rock 60-70
ristampa del 2024 in vinile 180 grammi per audiofili, EDZIONE LIMITATA IN VINILE ROSSO E NERO CON EFFETTO MARMORIZZATO, PRESSATA IN 1500 COPIE NUMERATE SUL RETRO, copertina pressoche' identica alla prima tiratura uscita in America su Columbia. Pubblicato in Usa nel febbraio del 1973 dopo ''I sing the body electric'' e prima di ''Mysterious traveller'', non entrato nelle classifiche Usa ne' in quelle Uk. Il terzo album. E' un lavoro che si allontana dal clima dei primi due, qui la parola d' ordine e' ''groove'', con una musica tra funk, jazz, elementi latini, ritmi a base di piano elettrico Fender Rhodes; il tutto da' vita ad un opera in cui l' energia e la forza strumentale sono alla base del suono. Registrato da Joe Zawinul, Eric Gravatt, Wayne Shorter, Bom Um Romao e Miroslav Vitous, e' considerato dalla critica come uno dei loro capolavori assoluti ed un album unico per la sua atmosfera ipnotica. Furono sicuramente il migliore e piu' rappresentativo gruppo di jazz rock mai espresso in assoluto, la loro abilita' strumentale e' leggendaria e non teme paragoni, inoltre hanno spinto il genere in territori inesplorati sorretti sempre da una grande creativita'.
Euro
31,00
codice 3034187
scheda
Webster katie Two-fisted mama!
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1989  alligator 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent blues rnr coun
Prima stampa USA, copertina fabbricata in Canada e con barcode, label verde con scritte nere, indirizzo della Alligator Records bianco in basso, logo Alligator bianco e verde in alto, catalogo AL4777. Pubblicato nel 1989 dalla Alligator negli USA, questo album esce dopo "The swamp boogie queen" (1988) e prima di "No foolin'" (1991). Inciso con un piccolo complesso composto da Vasti Jackson (chitarra), Gus Thornton (basso) e Gerald Warren (batteria), e con la partecipazione dei Memphis Horns Wayne Jackson (tromba, trombone) ed Andrew Love (sax tenore), "Two-fisted mama!" offre undici brani, fra cui la lunga "Red negligee", di oltre nove minuti di durata, attraverso i quali la Webster (voce, pianoforte, organo) esprime il suo classico e potente boogie pianistico, accoppiato ad una voce piena ed energica, viene qui ammodernato dall'apporto degli altri strumentisti con un sound chiaramente anni '80, ma ancora genuinamente r'n'b. Questa la scaletta: "Two Fisted Mama", "Stood Up Again", "Red Negligee", "C.Q. Boogie", "Never Let Me Go", "Love Deluxe", "Pussycat Moan", "Money Honey Or Honey Hush", "I'm Still Leaving", "The Katie Lee", "So Far Away". Originaria di Houston, la pianista e cantante afroamericana Katie Webster (1936-1999) è stata per decenni una delle massime personalità della scena swamp blues della Louisiana, particolarmente in auge fra i tardi anni '50 ed i primi '60. Personalità estroversa, cantante e pianista energica ed influenzata dal boogie woogie, la Webster debuttò su disco nel 1958, poi si fece un nome come turnista per i produttori J.D. Miller ed Eddie Wilson, Lazy Lester e Phil Phillips, attivi principalmente sulla scena della Louisiana. Proprio con Miller la Webster incise pochi ma incendiari singoli fra il 1959 ed il 1961, guidando una sua band, gli Uptighters; qualche anno suonò dal vivo con Otis Redding, impressionadolo al punto che per tre anni, gli ultimi di vita del grande cantante, Katie con il suo gruppo avrebbe aperto i suoi concerti. Dopo un periodo di relativa oscurità ed inattività musicale trascorso negli anni '70, la Webster tornò gradualmente in ballo negli '80, incidendo valida musica per la Alligator.
Euro
20,00
codice 335802
scheda
Weezer weezer - green album
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2001  island 
indie 90
vinile 180 grammi, copertina pressoche' identica alla prima rara tiratura. Pubblicato nel maggio 2001 dalla Geffen, dopo "Pinkerton" (96), prima di "Maladroit" (02), il terzo album. Prodotto da Rick Ocasek (Cars), e' l'unico album che vede Mikey Welsh impegnato al basso (in sostituzione di Matt Sharp). Uno dei loro maggiori successi anche in ambito vendite, raggiunse la posizione n.4 in Usa e la n.31 in Uk; il suono e' un power pop ben congeniato, basato su armonie vocali, riffs trascinanti di chitarra e ganci orecchiabili, in un suono fresco e dinamico in bilico fra musica mainstream e musica underground. Uno dei maggiori gruppi dell'ondata post-grunge di metà anni 90. Suonano un misto di indie e power pop con testi conditi da massicce dosi di ironia, influenzati da gruppi come Pixies, Dinosaur Jr, ma anche da Devo, CheapTrick, si formano nel 1993 a Los Angeles. Autori di un rock abrasivo influenzato dal punk e dai Pixies, con sonorità sostanzialmente melodiche e dai toni ironici, entrano nelle classifiche americane ed inglesi già con le loro prime uscite, parallelamente al successo di gruppi come Green Day e Offspring, ai quali vengono spesso accostati. Il secondo album "Pinkerton" (1996), amato da una parte della critica e deplorato dall'altra, viene seguito da un periodo di stasi, durante il quale i membri si occupano di progetti paralleli (Matt Sharp si dedica ai Rentals); il gruppo ritorna sulle scene nel 2001 con "The green album", senza Sharp che è sostituito da Mikey Welsh (Juliana Hatfield) e poi da Scott Shriner (dai Broken). Seguono "Maladroit" (02), "Make Believe" (05), "Weezer" (08) e "Raditude" (09), lavori che certificano uno dei gruppi americani più popolari fra quelli emersi dopo l'apogeo del grunge.
Euro
33,00
codice 2128001
scheda
Wells junior Coming at you (180 gr. 50th anniversary edition)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1968  craft 
blues rnr coun
Vinile da 180 grammi, copertina cartonata senza codice a barre. Ristampa del 2018 ad opera della Craft, in occasione del 50esimo anniversario dell'originaria pubblicazione, e pressoché identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1968 dalla Vanguard, "Coming at you" è uno dei primi 33 giri di Wells, precedente "You're tuff enough" (1968); l'armonicista e cantante è qui accompagnato da una affiatata formazione in cui figurano Buddy Guy (chitarra), Lefty Dizz (chitarra), Douglas Fagan (sax) e persino il grande jazzista Clark Terry (nel ruolo di uno dei tre trombettisti), ed interpreta torridi blues elettrici di autori come Sonny Boy Williamson, John D. Loudermik (una intensa e potente "Tobacco road") e Willie Dixon, con un classicissimo stile Chicago blues. Questa la scaletta: "Stop Breakin' Down", "Somebody's Tippin' In", "Five Long Years", "Mystery Train", "So Sad This Morning", "When My Baby Left Me", "Little By Little", "Tobacco Road", "Worried Life Blues", "I'm Your Hoochie Coochie Man", "You Don't Love Me". Uno dei piu' celebri armonicisti nella storia del blues postbellico, Amos Blackmore Jr. si stabilisce a Chicago nel 1941; di li' a poco sostituisce Little Walter nella Muddy Waters Band. Nel '53 ha il primo contratto discografico a suo nome per la States, che gli frutta quattro singoli incisi con musicisti del calibro di Elmore James, Johnnie Jones, i fratelli Myers, Otis Spann e Muddy Waters. Nel '57 incide per la Chief/USA, grazie all'interessamento di Willie Dixon, realizzando del materiale nell'allora piu' attuale stile "West Side" e cimentandosi piu' come cantante che armonicista. Nel '62 si esibisce allo "University Of Chicago's Blues Festival". Dopo il '63 inizia una piu' stretta collaborazione con Buddy Guy (che aveva conosciuto nel '57 durante un tour del gruppo di Muddy Waters) e due anni dopo incide con lui "Hoodoo man blues", considerato il suo capolavoro. Nel '66 e' in Europa con l' "American Folk Blues Festival"; in quello stesso anno approda alla Bright Star per la quale incidera', tra gli altri, "Up In Heah", suo famoso brano soul blues con il quale scalera' le classifiche. Nel '70 si associa a Buddy Guy, con il quale, nel settembre dello stesso anno, dividera' il cartellone con i Rolling Stones. Le frequentazioni con il mondo del rock si fanno piu' fitte ed il duo partecipa ai dischi di Bill Wyman, Eric Clapton e J. Geils Band. Poi il duo si separera' e Wells ritornera' nei primi anni '90.
Euro
21,00
codice 2126645
scheda
Wells junior hoodoo man blues
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1965  delmark 
blues rnr coun
ristampa di uno dei capolavori del blues postbellico e primo album di blues chicagoano, concepito per documentare, integralmente e senza mediazioni, la performance di una band da club del West Side. Qui, il grande armonicista è con la sua Chicago Blues Band, composta da Buddy Guy alla chitarra, Jack Myers al basso e Billy Warren alla batteria. Uno dei piu' celebri armonicisti nella storia del blues postbellico, Amos Blackmore Jr. si stabilisce a Chicago nel 1941; di li' a poco sostituisce Little Walter nella Muddy Waters Band. Nel '53 ha il primo contratto discografico a suo nome per la States, che gli frutta quattro singoli incisi con musicisti del calibro di Elmore James, Johnnie Jones, i fratelli Myers, Otis Spann e Muddy Waters. Nel '57 incide per la Chief/USA, grazie all'interessamento di Willie Dixon, realizzando del materiale nell'allora piu' attuale stile "West Side" e cimentandosi piu' come cantante che armonicista. Nel '62 si esibisce allo "University Of Chicago's Blues Festival". Dopo il '63 inizia una piu' stretta collaborazione con Buddy Guy (che aveva conosciuto nel '57 durante un tour del gruppo di Muddy Waters) e due anni dopo incide con lui proprio questo "Hoodoo man blues", considerato il suo capolavoro. Nel '66 e' in Europa con l' "American Folk Blues Festival"; in quello stesso anno approda alla Bright Star per la quale incidera', tra gli altri, "Up In Heah", suo famoso brano soul blues con il quale scalera' le classifiche. Nel '70 si associa a Buddy Guy, con il quale, nel settembre dello stesso anno, dividera' il cartellone con i Rolling Stones. Le frequentazioni con il mondo del rock si fanno piu' fitte ed il duo partecipa ai dischi di Bill Wyman, Eric Clapton e J. Geils Band. Poi il duo si separera' e Wells ritornera' nei primi anni '90.
Euro
29,00
codice 2127280
scheda
Wells mary Two sides of mary wells (ltd. numbered 180 gr. yellow vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1966  music on vinyl 
soul funky disco
Edizione limitata a 750 copie numerate sul retro copertina, in vinile da 180 grammi di colore giallo. Ristampa del 2023 ad opera della Music On Vinyl, pressoché identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1966 dalla Atlantic nel Regno Unito e dalla ATCO negli USA, dove non entrò in classifica, il settimo album solista in studio, successivo a "Mary Wells" (1965) e precedente "Servin' up some soul" (1968). Il suo unico album per la ATCO / Atlantic, prodotto dall'esperto Carl Davis, è un set di brani pop e soul, e contiene apprezzate interpretazioni di classici come "Satisfaction", "In the midnight hour" e "The boy from Ipanema". Lo stile non è lontano dal soul urbano della Motown, la voce della Wells combina raffinatezza pop ed energia e tensione soul. Questa la scaletta: "Satisfaction", "Love Makes The World Go Round", "In The Midnight Hour", "My World Is Empty Without You Babe", "Good Lovin'", "Dear Lover", "Where Am I Going", "Shangri-La", "On A Clear Day (You Can See Forever)", "The Shadow Of Your Smile", "The Boy From Ipanema", "Sunrise Sunset". Tra i primi fondamentali tasselli del grande successo della Motown, con Miracles, Temptations, Supremes e Four Tops, Mary Wells (sovente supportata perfettamente da brani composti per lei da Smokey Robinson), ha avuto i suoi primi grandi successi nel 1962 con "Two Lovers" e "You Beat Me to the Punch", per arrivare al suo più grande hit "My Guy" nel 1964; definita "The Queen of Motown", si separò dall' etichetta proprio nel 1964, proseguendo con molti successi minori per tutto il decennio ed allontanandosi dalle scene durante tutti gli anni '70, fino ad un comeback nel 1980, prima della sua prematura morte, avvenuta nel 1992, a soli 49 anni.
Euro
32,00
codice 2126352
scheda
West coast pop art experimental band part one (mono, color vinyl)
Lp [edizione] nuovo  mono  usa  1967  jackpot 
rock 60-70
EDIZIONE LIMITATA IN VINILE COLORATO, ristampa ufficiale, ottenuta dai masters analogici originali nella loro versione in mono, copertina senza barcode pressoche' identica a quella della originaria tiratura su Reprise. Pubblicato nel 1967 prima di "Volume 2" e dopo "West Coast Pop Art Experimental Band". Non entrato nelle classifiche USA, ne' in di quelle UK. Il secondo album. Il primo propriamente distribuito e pubblicato dalla Reprise, e' certamente uno dei migliori lavori della psychedelia underground americana, album dai connotati particolari che mischia sperimentazione e pop, psichedelia e suoni folk rock, si compone di brani brevi della durata di 2 o 3 minuti, anche se molte sono le somiglianze con i gruppi del periodo, quali i Byrds, i Jefferson, e persino i Kinks, tra i brani moltissimi quelli da ricordare, "Transparent Day," la cover di P.F. Sloan "Here's Where You Belong" e "If You Want This Love", la barocca ed orchestrale "Will You Walk With Me", "Shifting Sands", con le chitarre effettatissime e distorte, "I Won't Hurt You", "Leiyla", la cover di Frank Zappa "Help, I'm a Rock", "1906", colonna sonora di un ''viaggio'' in acido, "I don't feel well" e "Scuse Me, Miss Rose", composizione di Bob Johnston, il produttore di Bob Dylan/Johnny Cash/Simon & Garfunkel". Un album bellissimo, degno di figurare tra i massimi esempi della psychedelia di grande epoca americana. Formati dai fratelli Harris e Michael Lloyd nel 1964 quando erano ancora studenti all' Hollywood Professional School; Shaun e Danny erano i figli del conosciutissimo compositore classico Roy Harris, mentre Michael era una sorta di picolo genio, gia' al lavoro con i New Dimensions. Iniziano con il nome di The Laughing Wind, e registrano un 45 per la Tower Records ("Good To Be Around"/"Don't Take Very Much To See Tomorrow"). La formazione si allarga per i primi concerti, includendo John Ware p Hal Blaine e Jimmy Gordon mentre Bob Markley, allora gia' 30enne, viene inserito nella band su consiglio di Kim Fowley ma, come da sua stessa ammissione, Markley non era in grado di cantare ne' tantomeno suonare alcuno strumento, quindi quale fosse in questo periodo il suo ruolo nel gruppo rimane un mistero. La West Coast Pop Art Experimental Band era il primo gruppo di Los Angeles ad avere un light show oltre ad essere una delle principali attrazioni dell' Underground citatdino, con le Mothers Of Invention che aprivano come gruppo di supporto i loro concerti. I fratelli Dan Harris e Shawn Harris furono anche nei California Spectrum autori di alcuni 45 giri (talora con la partecipazione dell' altro WCPAEB Michael Lloyd), poi Shawn pubblichera' anche un lavoro solista nel 73 per la Capitol. La discografia piu' ricca e' pero' quella del talentuosissimo Michael Lloyd, che interrompera' periodicamente la sua partecipazione al progetto West Coast Pop Art Experimental Band per conflitti creativi con Markley, partecipando al progetto Fire Escape nel '67, pubblicando nel 68 un album con gli October Country per la Epic ed uno splendido album con gli Smoke per la Sidewalk, diversi lavori con la studio band Rubber Band per la GRT, partecipando in varia misura a lavori di St. John Green, American Revolution, A.B. Skhy e Grains Of Sand, spesso anche come arrangiatore e sovente in coppia con Kim Fowley.
Euro
35,00
codice 2127860
scheda
West kanye Late registration
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2005  roc-a-fella 
hip-hop
ristampa con copertina pressochè identica all'originale. Il secondo album pubblicato l'agosto 2005, co-prodotto con Jon Brion, registrato tra New York ed Hollywood, vede le collaborazioni di Jay-Z, Brandy Norwood, Nas, Adam Levine ed altri. Numero uno delle classifiche americane già dalla sua uscita, trainato da cinque singoli, oltre al successo commerciale vide l'acclamazione da parte della critica e la vittoria del Grammy Award aggiudicandosi un posto di merito tra i migliori albums rap degli anni 2000. Musicalmente presenta un'arrangiamento più ricco rispetto all'esordio, grazie al lavoro di Jon Brion che fornisce un tocco inusuale di orchestrazione alle composizioni e campionature di West. Rapper americano, cantante e produttore, le cui produzioni attingono dal soul, R&B, dal pop barocco, trip hop, elettronica, musica classica e synth-pop. Estroverso ed esuberante, Kanye West si fa le ossa collaborando come beatmaker con il noto Jay-Z, prima di diventare a sua volta una star nei primi anni del nuovo secolo con un rap influenzato dai toni acuti del soul e poi allargatosi a piu' variegate influenze. Il suo primo album ''College dropout'' (2004) giunge al secondo posto in classifica in patria, mentre i tre lp successivi arriveranno tutti alla prima posizione, facendo di lui una delle maggiori celebrita' dello hip hop in breve tempo.
Euro
48,00
codice 2128081
scheda
West kanye My beautiful dark twisted fantasy
Lp3 [edizione] nuovo  stereo  usa  2010  roc-a-fella 
hip-hop
Edizione vinilica a tiratura limitata, copertina apribile in 3 parti, con die-cut centrale quadrato, completa di poster 24" x 24" con artwork di George Condo ripiegabile in 4 parti e di 5 inserti con disegni, adesivo sul cellophane, etichette con i disegni presenti nei suddetti inserti, triplo Lp pubblicato dalla Roc-A-Fella Records nel novembre 2010, dopo "808s & heartbreak" (08) e prima di "Watch the throne" (11), il quinto studio album del rapper, giunto alla posizione n.1 del Billboard, avendo venduto circa mezzo milione di copie nella prima settimana. Con un'ampia partecipazione di ospiti, Eminem, Jay-Z, M.I.A., Alicia Keys, Rihanna, Elton John, Bon Iver e tanti altri, e con campionamenti di classici della musica rock come "21 century schizoid man" dei King Crimson" e "Iron man" dei Black Sabbath. Rapper americano, cantante e produttore, le cui produzioni attingono dal soul, R&B, dal pop barocco, trip hop, elettronica, musica classica e synth-pop. Estroverso ed esuberante, Kanye West si fa le ossa collaborando come beatmaker con il noto Jay-Z, prima di diventare a sua volta una star nei primi anni del nuovo secolo con un rap influenzato dai toni acuti del soul e poi allargatosi a piu' variegate influenze. Il suo primo album ''College dropout'' (2004) giunge al secondo posto in classifica in patria, mentre i tre lp successivi arriveranno tutti alla prima posizione, facendo di lui una delle maggiori celebrita' dello hip hop in breve tempo.
Euro
54,00
codice 2128351
scheda
Wet leg Chaise longue
7" [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  domino 
indie 2000
sul retro il brano in versione demo. Singolo che ha lanciato il duo composto da Rhian Teasdale e Hester Chambers originarie dell'isola di Wight, UK, divertente brano indie-rock, orecchiabile e pieno di sfrontatezza "punk" che le due ragazze gestiscono con un atteggiamento distaccato, un tocco di sensualità e liriche ironiche.
Euro
13,00
codice 2126836
scheda
Wet leg Wet leg
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  domino 
indie 2000
coupon per download digitale, copertina con parti in rilievo, adesivo su cellophane. L'atteso album di debutto per il duo composto da Rhian Teasdale e Hester Chambers originarie dell'isola di Wight, UK. Venute alla ribalta nel 2021 con il singolo "chaise lounghe", divertente brano indie-rock, orecchiabile e pieno di sfrontatezza "punk" che le due ragazze gestiscono con un atteggiamento distaccato, un tocco di sensualità, e liriche ironiche. Il tutto viene confermato sulla lunga distanza di questo primo disco, con 12 brani energici tra indie primi anni 90 (riott grrls, Breeders, Blur, Pavement, Sleater-kinney) e post-punk sia anni 80 che anni 2000 (Strokes, Franz ferdinand).
Euro
30,00
codice 2128106
scheda
White lies As i try not to fall apart
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  play it again sam 
indie 2000
inner sleeve. Il sesto album del gruppo inglese, al lavoro di nuovo con il produttore di lunga data Ed Buller e Claudias Mittendorfer , per un disco più vicino alle sonorità degli esordi, new wave moderna che va a braccetto con gli anni 80 di bands quali Joy division/New order, Cure, Echo&the bunnymen o Simple minds. Formatisi a Londra nel 2004, gli White Lies combinano un pop rock molto accessibile con marcate influenze post punk; le influenze anni '80 del gruppo sono tali che i loro dischi escono su Fiction, la label entrata nella storia con i Cure. Inizialmente chiamati Fear Of Flying, pubblicano nel 2006 un paio di singoli sotto questo nome, prodotti da Stephen Street, gia' collaboratore di Smiths e Blur, quindi nel 2007 cambiano nome in White Lies, e danno alle stampe ulteriori singoli, oltre all'ep ''Unfinished business'' (2008) ed al primo album ''To lose my life...'' (2009).
Euro
16,00
codice 2126810
scheda
White tony joe Train i'm on (ltd. numbered 180 gr. yellow vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1972  music on vinyl 
rock 60-70
Edizione limitata a mille copie, numerate sul retro copertina, in vinile da 180 grammi di colore giallo. Ristampa del 2024 ad opera della Music On Vinyl, la prima in assoluto in vinile colorato, pressoché identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1972 dalla Warner Bros, non entrato in classifica negli USA né nel Regno Unito, il quinto album, successivo a "Tony Joe White" (1971) e precedente "Homemade ice cream" (1973). Prodotto da Jerry Wexler e Tom Dowd presso i leggendari studi di Muscle Shoals, Alabama, è un apprezzatissimo lavoro elettroacustico di swamp rock, fra country rock e blues rock, che si sviluppa sul versante più ombroso del genere: White canta di amori infelici e di vite inquiete, di personaggi intrappolati in vicoli ciechi, mostrando una notevole maturazione rispetto ai lavori precedenti; la voce di White, profonda, mai sopra le righe, ben si adatta ai toni dell'album, senza cadere mai in eccessi tragici e mantenendo un sorriso amaro. Proveniente da Goodwill in Louisiana da una famiglia di origini parzialmente cherokee, Tony Jow White (1943-2018) e' forse piu' ricordato come compositore che come cantante, grazie a brani come ''Rainy day in Georgia'' e ''Willie and Laura Mae Jones'', fra gli altri, interpretati da vari musicisti. E' tuttavia anche un cantante solista, in possesso di una voce molto maschia che si districava fra pop, soul e country. Il suo primo album ''Black and white'' risale al 1969, primo espisodio di una discografia che prosegue oltre l'inizio del nuovo secolo.
Euro
32,00
codice 3515805
scheda
White zombie la sexorcisto devil music vol.1
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1992  music on vinyl 
punk new wave
Ristampa pressoché identica alla prima tiratura, vinile pesante, inserto, etichetta nera scritte bianche. Pubblicato in USA nel 1992 dopo ''Make them die slowly'' e prima di ''Astro creep 2000'', il terzo album. Il debutto dei White Zombie su major fu considerato all'epoca dalla critica piu' illuminata alla pari di capolavori riconosciuti del genere quali quelli dei Guns N' Roses con "Appetite for Destruction", i Cult di "Electric" ed i Soundgarden di "Badmotorfinger"; e' un' opera con un' angolazione funky rap-metal che combina i Black Sabbath ed i Metallica, anticipando molta della musica del decennio. "La Sexorcisto: Devil Music, Vol. 1" vede la scoperta da parte del grande pubblico di Rob Zombie, il suo omaggio alla trash culture associata ai films di Russ Meyer e la sua aura demoniaca e' la cifra con la quale Zombie ridicolizza il sogno Americano ed il politically correct. Tra i brani la barbariche e satnica "Soul-Crusher", le macabre "Spiderbaby (Yeah-Yeah-Yeah)" e "Thrust!", addirittura offensive per i classici ascoltatori radiofonici di hard rock; da ricordare anche la magnifica "Thunder Kiss '65", un omaggio a Russ Meyer ed al suo film-culto "Faster, Pussycat! Kill! Kill! Kill!" ed allo stesso tempo ai Mudhoney. Con queste caratteristiche ed altro ancora, "La Sexorcisto: Devil Music, Vol. 1" entra decisamente di diritto nella storia dell' heavy metal. Formatisi a New York nel 1985 ad opera di quattro menti corrotte dai Black Sabbath, dai Kiss e da Alice Cooper come dal cinema horror di serie B, fra cui il frontman Rob Zombie, gli White Zombie sono stati autori di un metal in cui si incrociavano elementi indie rock, heavy metal ed immaginario orrifico. Apprezzati anche da Thurstoon Moore e da Kurt Cobain, esordirono nel 1987 con il mini lp ''Psycho-head blowout''; firmato un accordo con la Geffen all'inizio degli anni '90, ottennero un inaspettato successo di vendite e di critica con il secondo album ''La sexorcisto: devil music vol. 1'' (1992), bissato con il successivo ''Astro creep 2000'' (1995). Il gruppo si sciolse nel 1997, dopo aver dato alle stampe un ultimo album, ''Supersexy swingin' sounds'' (1996), che conteneva remix dei loro brani in chiave dance (!). Rob Zombie (nel frattemo anche acclamato registra horror) intraprese la carriera solista, mentre il bassista Sean Yseult si concentro' nei suoi Famous Monsters, gia' attivi prima dello scioglimento degli White Zombie.
Euro
29,00
codice 2128180
scheda
Whitney marva (james brown) Live and lowdown at the apollo
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1969  polydor 
soul funky disco
Copertina senza codice a barre. Ristampa pressoché identica alla rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1969 dalla King negli USA, poco dopo il primo album in studio "It's my thing" (1969), e decenni prima del secondo "I am what I am" (2006), questo è il primo album dal vivo della grande cantante. Prodotto da James Brown e registrato in un tempio della musica afroamericana come lo Apollo Theatre con il supporto di una stellare formazione funk e r'n'b composta da storici collaboratori dello stesso Brown, "Live and lowdown" è un esplosivo set di torrido funk e r'n'b ad alta intensità, sostenuto da un groove tipicamente browniano, su cui la voce potente e carismatica della Whitney dà una performance trascinante, con un canto quasi a metà strada fra James Brown ed Aretha Franklin. Questa la scaletta: "Things got to get better (part 1)", "Thing got to get better (part 2)", "Foolish fool", "It's my thing", "I made a mistake (because it's only you) – part 1", "I made a mistake (because it's only you) – part 2", "Respect", "A talk with James Brown / You got to have a job (part 1) / You got to have a job (part 2)". Originaria di Kansas City, la cantante afroamericana Marva Whitney (1944-2012) pubblicò come solista un unico album in studio "It's my thing" (1969), giacché il precedente album "I Sing Soul", approntato nel 1968 non era stato pubblicato, ed il successivo disco sara' registrato dal vivo ("Live and lowdown at the Apollo", anch'esso uscito nel 1969). La Whitney, già voce femminile solista del gruppo dei Revue di James Brown nell'intero arco della sua permanenza nella band del "Godfather of Soul" (il quale produsse "It's my thing", oltre a figurare come compositore in parte degli episodi), tra il 1967 ed il 1969, subito prima che i Revue fossero soppiantati da quelli che divennero i JB's, con Lynn Collins voce solista al suo posto. Grandissimo il suono che la accompagnava, essendo la band di supporto la stessa dei dischi di Brown e la stessa che aveva dato vita ad una autentica rivoluzione copernicana nell' ambito della musica nera creando in sostanza il funky e definendone i canoni per gli anni a venire, grandissima la voce e la statura interpretativa dell Whitney, cantante energica e spesso graffiante non meno di Brown, capace di esaltarsi in episodi indiavolati e torridi ma efficacissima anche in scintillanti r'n'b. Nel 2006 inciderà con un gruppo funk giapponese, gli Osaka Monaurail, un secondo album in studio, "I am what I am".
Euro
25,00
codice 2127883
scheda
Who A quick one (half-speed remastering)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1966  polydor / universal 
rock 60-70
ristampa del 2022, in vinile 180 grammi, rimasterizzata con sistema "half-speed mastering" presso i prestigiosi Abbey Road Studios, copertina pressoche' identica alla prima rara tiratura uscita in Uk su Reaction, con fascetta di presentazione ripiegata attorno alla costola. Pubblicato in Inghilterra nel dicembre del 1966 dopo ''My generation'' e prima di ''Who sell out'', giunto al numero 4 delle classifiche Uk ed al numero 67 di quelle Usa dove usci' nel maggio del 1967 con titolo ''Happy Jack'', il secondo album. Prodotto da Kit Lambert, vede rispetto alla prima uscita l'inserimento di brani piu' complessi sia nell'arrangiamento che nei testi, non venne bene accolto all'epoca dell'uscita dalla critica inglese, per poi essere rivalutato nel decennio successivo e comparire nella lista degli albums fondamentali di New Musical Express. Le maggiori differenze rispetto al primo album si possono riscontrare nel fatto che ora le composizioni sono opera di tutti e quattro i membri, anche se Pete Townshend fa anche in questo caso, la parte del leone, inoltre se My Generation e' pura adrenalina, questo album e' molto piu' complesso sia negli arrangiamenti che nelle melodie, fatto questo reso particolarmente evidente nella mini-opera, "A Quick One While He's Away", ovviamente permangono alcune delle follie che hanno reso celebre il gruppo, vedi Keith Moon nello strumentale "Cobwebs and Strange", ma il lato pop mod della canzone e' decisamente in grande spolvero e nelle mani di Townshend, che scrive capolavori senza tempo quali "Run Run Run" e "So Sad About Us", John Entwistle si rivela un ottimo compositore anch'egli, con "Whiskey Man" e soprattutto con la leggendaria "Boris the Spider".
Euro
37,00
codice 2126353
scheda
Who by numbers (half-speed mastering)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1975  polydor / brunswick / universal 
rock 60-70
Ristampa del 2024, in vinile 180 grammi e rimasterizzata con sistema "half-speed mastering" presso i prestigiosi Abbey Road Studios, corredata di "obi" di fascetta di presentazione ripiegata attorno alla costola, coeprtina pressoche' identica alla prima tiratura. Pubblicato nell' ottobre del 1975 prima di "Who are you" e dopo "Quadrophenia". Giunto al numero 8 delle classifiche Usa, ed al numero 7 di quelle Uk, l' ottavo album. Il penultimo con la formazione originale, prodotto da Glyn Johns, con Nicky Hopkins, fu registrato in un periodo di grande crisi della band, che produsse soltanto due albums in studio in un periodo di 4 anni, e' un ritorno al rock'n'roll dopo la complessita' di Quadrophenia. Pensato come un lavoro quasi psicoanalitico dove Pete Townshend confessa i suoi problemi con l' alcohol in "However Much I Booze", con l' altro sesso in "Dreaming From the Waist" e "They Are All in Love", e' una riflessione amara sulla vita in generale, album introspettivo nei contenuti ma luminoso nei suoni, marca la differenza tra il feeling di Townshend ed il resto della band come non mai prima di allora. tra i brani da notare la presenza della splendida composizione di John Entwistle "Success Story".
Euro
36,00
codice 3033734
scheda
Who Live at leeds / who are you
lp2 [edizione] ristampa  stereo  uk  1970  polydor 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Doppio album, copertina apribile con grande adesivo "Double Back The Special Value Original Album Series", senza barcode, etichetta custom bianca con scritte azzurre nel primo album, rossa con logo nero e bianco in alto nel secondo album, catalogo 2683 084 sulla copertina, 2406001 e WHOD5004 sulle etichette dei rispettivi dischi; pubblicato in Inghilterra nel 1980, questo album mette insieme in una unica confezione gli lps "Live at Leeds" (1970) e "Who Are You" (1978) della grande band inglese. Di seguito le rispettive descrizioni dei due dischi: "LIVE AT LEEDS": Pubblicato in Inghilterra nel maggio del 1970 dopo "Tommy" e prima di "Who 's next'', giunto al numero 2 delle classifiche Uk ed al numero 4 di quelle Usa. Il quinto ed ultimo album del decennio, coglie il gruppo in stato di grazia durante il concerto a Leeds nel dicembre 1969, e' il loro unico live degli anni '60, di potenza assolutamente annichilente, dimostra come gli who, pur geniali in studio, raggiungevano il loro acme creativo solo a contatto con il pubblico. La scaletta e' incentrata sul periodo precedente a ''Tommy'' ed e' l' album in cui il suono r'n'b' e' piu' presente insieme al primo ''My generation'', la assoluta mancanza della meticolosa produzione che contraddistingue le opere del gruppo in questo periodo lo rende a questo ancora piu' affine. Sicuramente uno dei 10 albums live piu' riusciti ed importanti del rock classico. Questa la lista completa dei brani contenuti: "Young Man Blues", "Substitute", la cover di "Summertime Blues" di Eddie Cochran, quella di "Shakin' All Over" di Johnny Kidd & The Pirates, una versione incredibile di "My Generation" lunga quasi un quarto d' ora (che incorpora autocitazioni di "See Me, Feel Me", "Sparks" e della inedita "Naked Eye"), ed infine "Magic Bus". "WHO ARE YOU": Pubblicato in Inghilterra nel settembre del 1978 dopo ''Who by numbers'' e prima di ''Face dances'' e giunto al numero 6 delle classifiche Uk ed al numero 2 di quelle Usa. L' ultimo album con la formazione originale, quello che a distanza di 13 anni da ''My generation'' (dicembre 1965) chiude il cerchio degli Who e dell' epoca d' oro del rock inglese. Prodotto da Glyn Johns e John Astley, registrato con la collaborazione di Andy Fairweather Low e Rod Argent, e' l' ultimo album prima della morte di Keith Moon, avvenuta il 7 settembre del 1978, dopo una festa e conseguente notte in bianco, per ''overdose di rock'n'roll'' (ma i medici si ostinano a dire overdose di eminevrin), registrato in un periodo di grande crisi della band, con due albums in studio in quattro anni. E' un lavoro con arrangiamenti elettronici, atipico, che tuttavia sara' un grande successo.
Euro
30,00
codice 260503
scheda
Who meaty beaty big and bouncy
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  uk  1971  track 
  [vinile]  excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
seconda stampa inglese della meta' degli anni '70, copertina (con lievi segni di invecchiamento) apribile pressata da "Robor Limited" (come indicato sul retro), etichetta nera con logo e scritte argento, con "ST 33" in due cerchi a destra, ma nella seconda versione, ovvero non piu' opaca, e con gradino in rilievo lungo il bordo della circonferenza, "Porky" inciso sul trail off del lato A. Pubblicato in Inghilterra nel dicembre del 1971 dopo ''Tommy'' e prima di ''Who's next'', giunto al numero 9 delle classifiche Uk ed al numero 11 di quelle Usa dove usci' nel novembre dello stesso anno. Storico primo manifesto del gruppo, raccoglie rari brani, anche inediti, da 45 e albums del primo periodo della gloriosa band inglese, quello dei primi tre lp's, che va dal 1965 di ''My generation'' al 1967 di ''The Who sell out'', con l' inclusione di alcuni brani presenti con missaggio inedito quali "I' m A Boy" e "Magic Bus", ed anche del piu' recente singolo "The Seeker", all' epoca inedito su album. Ecco la scaletta con le note di uscita originarie: ''I can't explain" (singolo 1/65), "The kids are allright" (dal primo album "My generation", 12/65), "Happy jack" (singolo, 12/66), "I can see for miles" (singolo, 10/67), "Pictures of lily" (singolo 4/ 67), "The Seeker" (singolo del marzo del 1970, qui' pubblicata per la prima volta su album), "My generation" (singolo, 11/ 65), "Anyway, anyhow, anywhere" (singolo, 5 /65), "Pinball wizard" (singolo, 3/69), "A Legal matter" (dal primo album "My generation", 12/65), "Boris the spider" (dal secondo album "A quick one", 12/66), "Magic bus" (singolo, 10/68, qui in una versione diversa da quella uscita su singolo), "Substitute" (singolo, 3/66), "I' m a boy" (singolo 8/66, qui presente in una diversa versione, pero'). Nella versione americana dell' album le posizioni nella scaletta di "The Seeker" e "My Generation" sono invertite.
Euro
26,00
codice 260243
scheda
Who sell out (expanded 2lp + poster)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1967  polydor / universal 
rock 60-70
Doppio album, ristampa del 2021, rimasterizzata, con un album "bonus" (con dodici brani) che si aggiunge a quello originario, copertina per l' occasione apribile, corredata di inner sleeves ricche di note e di poster a colori apribile che riproduce quello (rarissimo) della originaria tiratura. Questi i brani presenti nell' album aggiunto in questa edizione, tutti provenienti da rari singoli o inediti, perlopiu' provenienti dalle stesse sessions dell' album: "Mary Anne With The Shaky Hand" (versione diversa da quella dell' album "Sell Out", e comparsa come retro della versione americana del singolo "I Can See For Miles" nell' ottobre 1967), "Someone's Coming" (retro della versione inglese del singolo "I Can See For Miles", uscita nell' ottobre 1967), "Summertime Blues" (versione inedita registrata in studio nel 1967 del classico di Eddie Cochran, tre anni prima della celebre versione apparsa nel live "Live at Leeds"), "Glittering Girl" (inedita), "Early Morning Cold Taxi" (inedita), "Girl's Eyes" (inedita), "Coke After Coke" (jingle pubblicitario), "Sodding About" (strumentale inedito), "Things Go Better With Coke" (jingle pubblicario), "In The Hall Of The Mountain King" (inedita), "Jaguar" (inedita), "Rael (IBC Remake)" (versione inedita). Pubblicato in Inghilterra nel gennaio del 1968 dopo ''A Quick One'' e prima di ''Tommy'', giunto al numero 13 delle classifiche UK ed al numero 48 di quelle USA. Il terzo album. Concept stralunato ironico e polemico sul mondo della pubblicita', e' anche il loro episodio piu' vicino alla psychedelia, contiene alcuni dei brani piu' rappresentativi dell'intero movimento quali ''Armenia city in the sky'', ''Mary Anne with the shanky hands'', ''I can see for miles'', pensato originariamente da Pete Townshend come un tributo alle radio pirata, completo di false pubblicita' e spot inverosimili, per ragioni sconosciute il progetto non fu mai portato a termine, e nel disco la stesura originale si ferma a meta' della seconda facciata, che venne completata con brani risalenti a sessions diverse, e' anche la prima incursione di Townshend nel territorio ''spirituale'' che portera' il gruppo ad evolversi nel mood introspettivo delle opere successive, vedi per esempio "Rael" una mini-opera di per se' che predata addirittura Tommy. La musica e' perfettamente bilanciata tra pop, sperimentazione e psychedelia. Certamente uno dei monumenti del suono Inglese del 1967.
Euro
41,00
codice 2126412
scheda

Page: 100 of 104


Pag.: oggetti: