Hai cercato:  immessi ultimi 90 giorni --- Titoli trovati: : 2597
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Battisti lucio Il nostro caro angelo
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1973  sony / rca 
cantautori
ristampa del 2017, rimasterizzata, copertina apribile pressoche' identica alla prima tiratura su Numero 1. Pubblicato in Italia nel settembre del 1973 dopo ''Il mio canto libero'' e prima di ''Anima latina'', giunto al primo posto delle classifiche italiane, il sesto lp. Tutti i brani sono di Mogol-Battisti e suonati con Gianni Dell 'Aglio, Bob Callero, Gian Piero Reverberi; in questo album Lucio Battisti compie un passo avanti nella starda della sperimentazione sonora e si distacca, sia pure parzialmente, dalle classiche atmosfere melodiche dei due album del 72, per approfondire il rapporto tra struttura armonica e struttura ritmica . I brani "Il nostro caro angelo" e "La collina dei ciliegi" si ricollegano evidentemente , sia nel climax che nella struttura del brano, ai brani piu' ''classici'' dei due anni precedenti, mentre "Le allettanti promesse" usufruisce di un testo ed una architettura del tutto inedite per il mondo cdel pop italiano, gli altri cinque brani vedono le splendide "La canzone della terra", "Io gli ho detto no" e "Prendi fra le mani la testa" che si situano a meta' strada tra la tradizione e l'innovazione, con una potente ritmica a cui contribuiscono tuti gli strumenti impiegati e non solo basso e batteria ceratmente uno dei grandi classici della musica italiana, vede una splendida e surrerale copertina concepita da Mogol e dallo studio G 7, che rimane come una delle piu' spettacolari ed originali in assoluto in tutta la storia della grafica musicale della penisola. il disco contiene i seguenti brani- La collina dei ciliegi, Ma e' un canto brasileiro, La canzone della terra, Il nostro caro angelo, Le allettanti promesse, Io gli ho detto no, Prendi fra le mani la testa, Questo inferno rosa.
Euro
30,00
codice 2127747
scheda
Battisti lucio Lucio battisti (1 album 1969)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1969  sony / rca 
cantautori
Ristampa del 2018, rimasterizzata ed in vinile 180 grammi, copertina apribile pressoche' identica alla prima tiratura. Pubblicato in Italia dalla Ricordi nel marzo del 1969 prima di ''Emozioni''. Il primo album, registrato nel 1969 con l'orchestra di Gian Piero Reverberi e Mariano Detto, e con la partecipazione di musicisti come Demetrio Stratos, Maurizio Vandelli, Franz di Ciccio. Contiene dodici brani, tutti tranne uno frutto della gia' consolidata collaborazione compositiva tra Battisti e Mogol, tra cui una bellissima e delicata "29 settembre", dalle sonorita' acustiche, e "Nel cuore, nell'anima", gia' note nelle versioni degli Equipe 84, ed anche alcuni brani pubblicati da Battisti nei suoi primi singoli, come "Un'avventura", "Balla Linda" o ancora "Per una lira", quest' ultima qui pero' con un arrangiamento nuovo; interessante anche ''Non e' francesca'', che inizia come una scarna ballata acustica per poi fiorire in un arrangiamento orchestrale e rock dalle sottili sfumature psichedeliche. Questa la lista completa dei brani: Un' avventura, 29 settembre, La mia canzone per maria, Nel sole nel vento nel sorriso nel pianto, Uno in piu', Non e' francesca, Bella linda, Per una lira, Prigioniero del mondo, Io vivro', Nel cuore nell'anima, Il vento.
Euro
30,00
codice 3034046
scheda
Battisti Lucio lucio battisti, la batteria, il contrabbasso, eccetera
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1976  sony / rca 
cantautori
ristampa del 2020, rimasterizzata, copertina pressoche' identica alla prima tiratura, e corredata di inner sleeve. Pubblicato in Italia nel febbraio del 1976 dopo ''Anima latina '' e prima di ''Io tu noi tutti ''. Il nono album. Tutti i brani sono di Mogol-Battisti, Lucio Battisti, la batteria, il contrabbasso, eccetera godette di una notevole attesa, visto che per un anno l'artista non aveva pubblicato dischi: infatti, il lavoro preliminare fatto sul disco con i componenti de Il Volo e Mario Lavezzi non venne giudicato soddisfacente da Mogol e Battisti reincise tutti i brani (a meno di Io ti venderei e Il veliero) con una nuova formazione organizzata da Claudio Pascoli, che vedeva Claudio Pascoli - sax (in La compagnia) Lucio Battisti - chitarra ,Ivan Graziani - chitarra , Alberto Radius - chitarra (in Io ti venderei) , Claudio Maioli - tastiere , Massimo Salerno - tastiere , Gabriele Lorenzi - tastiere (in Io ti venderei) , Hugh Bullen - basso , Bob Callero - basso (in Io ti venderei) , Walter Calloni - batteria , Gianni Dall'Aglio - batteria (in Io ti venderei). Rimase al primo posto in classifica per sedici settimane consecutive. La canzone trainante, Ancora tu, anticipa le ritmiche funky che di l￾ a poco avrebbero avuto ampia diffusione in tutto il mondo. In Italia risulto' il singolo piu' venduto dell' anno. Contiene i seguenti episodi: Ancora tu, Dove arriva quel cespuglio, No dottore, Respirando, Un uomo che ti ama, Il veliero, La compagnia, Io ti venderei.
Euro
30,00
codice 3034048
scheda
Battisti Lucio lucio battisti, la batteria, il contrabbasso, eccetera (+cd and booklet)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1976  sony / rca / legacy 
cantautori
Ristampa del 2021, rimasterizzata, realizzata in occasione del 45esimo anniversario dall' uscita originaria, arricchita di cd allegato con la rara versione spagnola del disco, e di esclusivo booklet di otto pagine, copertina pressoche' identica alla prima tiratura, completa di inner sleeve con testi. Pubblicato in Italia nel febbraio del 1976 dopo ''Anima latina '' e prima di ''Io tu noi tutti ''. Il nono album. Tutti i brani sono di Mogol-Battisti, Lucio Battisti, la batteria, il contrabbasso, eccetera godette di una notevole attesa, visto che per un anno l'artista non aveva pubblicato dischi: infatti, il lavoro preliminare fatto sul disco con i componenti de Il Volo e Mario Lavezzi non venne giudicato soddisfacente da Mogol e Battisti reincise tutti i brani (a meno di Io ti venderei e Il veliero) con una nuova formazione organizzata da Claudio Pascoli, che vedeva Claudio Pascoli - sax (in La compagnia) Lucio Battisti - chitarra ,Ivan Graziani - chitarra , Alberto Radius - chitarra (in Io ti venderei) , Claudio Maioli - tastiere , Massimo Salerno - tastiere , Gabriele Lorenzi - tastiere (in Io ti venderei) , Hugh Bullen - basso , Bob Callero - basso (in Io ti venderei) , Walter Calloni - batteria , Gianni Dall'Aglio - batteria (in Io ti venderei). Rimase al primo posto in classifica per sedici settimane consecutive. La canzone trainante, Ancora tu, anticipa le ritmiche funky che di l￾ a poco avrebbero avuto ampia diffusione in tutto il mondo. In Italia risulto' il singolo piu' venduto dell' anno. Contiene i seguenti episodi: Ancora tu, Dove arriva quel cespuglio, No dottore, Respirando, Un uomo che ti ama, Il veliero, La compagnia, Io ti venderei.
Euro
30,00
codice 3034047
scheda
Battisti lucio Una giornata uggiosa
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1980  sony / rca / numero uno 
cantautori
ristampa del 2017, rimasterizzata, copertina pressoche' identica alla prima tiratura, corredata di inner sleeve. Pubblicato in Italia nel gennaio del 1980 dopo "Una donna per amico'' e prima di ''E gia' ''. Il tredicesimo album. Tutti i brani sono di Mogol-Battisti e prodotti da Geoff Westley. Registrato a Londra con musicisti inglesi, contiene i seguenti brani: "Il monolocale", "Arrivederci a questa sera", "Gelosa cara", "Orgoglio e dignita' ", "Una vita viva", "Amore mio di provincia", "Questo amore", "Perche' non sei una mela", "Una giornata uggiosa", "Con il nastro rosa". Album importante perche' segna la conclusione del lunghissimo sodalizio tra Lucio Battisti e Mogol, connubio che ha segnato in maniera fondamentale la storia della canzone italiana. Il disco vede composizioni molto condizionate dalla superproduzione di Westley, che utilizza moltisssimo sia le tastiere che i fiati, con le linee melodiche decisamente meno in rilievo che in passato. Lavoro meno spontaneo e piu' costruito del solito, anticipa, almeno nell' analisi a posteriori, gli anni della sperimentazione, del periodo '' bianco'' e dell' abbandono della melodia e delle storie d'amore.
Euro
36,00
codice 2126382
scheda
Bauhaus In the flat field (bronze)
Lp [edizione] nuovo  stereo  uk  1980  4ad 
punk new wave
ristampa in vinile color bronzo, rimasterizzata dalla fonti analogiche originali, realizzata nel 2018, in occasione del quarantennale dalla nascita del gruppo, copertina pressoche' identica a quella della prima rara tiratura uscita in Uk su 4Ad, e corredata di inner sleeve. Il magnifico album d'esordio dei Bauhaus, uscito nell'ottobre del 1980 e giunto al 72esimo posto delle classifiche inglesi, non uscito negli USA, primo frutto maturo di una tra le formazioni fondamentali nate dall'impeto post-punk protagoniste della nascente dark-age anglosassone. Un disco epocale dove sonorita' palpitanti, ossessive e lancinanti, cupe senza speranza sono base per le corrosive parti vocali dello spiritatissimo Peter Murphy, vero fantasma da palcoscenico capace di materializzare gli incubi di una intera generazione. I Bauhaus sono stati e sono tutt'oggi giustamente considerati come una delle band seminali e fondamentali degli anni ottanta capaci di creare una atipica alchimia dove si sono congiunte sonorita' glam-rock e punk, estremizzando nello stesso tempo tutte le allora contemporanee sonorit. wave, che dopo l'esplosione della rabbia punk, convergono verso introspettive e violente riflessioni crepuscolari; la loro influenza su innumerevoli gruppi della scena contemporanea e sull'immaginario musicale di una intera generazione almeno, fu enorme, seconda solo forse a quella dei Joy Division, nell'ambito della stessa scena (nello stesso 1979 in cui i Joy Division pubblicano il loro primo album "Unknown Pleasure", i Bauhaus incidono il loro primo storico dodici pollici "Bela Lugosi's Dead"). I Bauhaus si formano a Northampton, alla fine del 1978 da Peter Murphy, Daniel Ash, David J. (Haskins) e Kevin Haskins. Inizialmente si facevano chiamare Bauhaus 1919, il loro primo concerto fu eseguito durante il New Years Eve 1978 al Wellingborough pub, a seguito del quale vennero scritturati dalla Small Wonder che pubblichera' il gia' citato Bela Lugosi's Dead, tra gli esordi piu' prorompenti della imminente nuova decade. Purtroppo il progetto Bauhaus si chiuse nel 1983, ma nel corso della loro breve parabola i quattro di Northampton sono riusciti a lasciarci magnifiche testimonianze di oscura bellezza, capaci di caratterizzare una intera decade ed imponendo il gruppo tra gli imprescindibili interpreti degli anni ottanta.
Euro
30,00
codice 2127907
scheda
Bauhaus In the flat field (bronze)
Lp [edizione] ristampa  stereo  uk  1980  4ad 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Copia ancora incellophanata, e con adesivo di presentazione sul cellophane, ristampa del 2018, in vinile color oro/bronzo, rimasterizzata dalla fonti analogiche originali, pubblicata in occasione del quarantennale dalla nascita del gruppo, copertina pressoche' identica a quella della prima rara tiratura uscita in Uk su 4Ad, e corredata di inner sleeve con testi, catalogo CAD2091X. Il magnifico album d'esordio dei Bauhaus, uscito nell'ottobre del 1980 e giunto al 72esimo posto delle classifiche inglesi, non uscito negli USA, primo frutto maturo di una tra le formazioni fondamentali nate dall'impeto post-punk protagoniste della nascente dark-age anglosassone. Un disco epocale dove sonorita' palpitanti, ossessive e lancinanti, cupe senza speranza sono base per le corrosive parti vocali dello spiritatissimo Peter Murphy, vero fantasma da palcoscenico capace di materializzare gli incubi di una intera generazione. I Bauhaus sono stati e sono tutt'oggi giustamente considerati come una delle band seminali e fondamentali degli anni ottanta capaci di creare una atipica alchimia dove si sono congiunte sonorita' glam-rock e punk, estremizzando nello stesso tempo tutte le allora contemporanee sonorit. wave, che dopo l'esplosione della rabbia punk, convergono verso introspettive e violente riflessioni crepuscolari; la loro influenza su innumerevoli gruppi della scena contemporanea e sull'immaginario musicale di una intera generazione almeno, fu enorme, seconda solo forse a quella dei Joy Division, nell'ambito della stessa scena (nello stesso 1979 in cui i Joy Division pubblicano il loro primo album "Unknown Pleasure", i Bauhaus incidono il loro primo storico dodici pollici "Bela Lugosi's Dead"). I Bauhaus si formano a Northampton, alla fine del 1978 da Peter Murphy, Daniel Ash, David J. (Haskins) e Kevin Haskins. Inizialmente si facevano chiamare Bauhaus 1919, il loro primo concerto fu eseguito durante il New Years Eve 1978 al Wellingborough pub, a seguito del quale vennero scritturati dalla Small Wonder che pubblichera' il gia' citato Bela Lugosi's Dead, tra gli esordi piu' prorompenti della imminente nuova decade. Purtroppo il progetto Bauhaus si chiuse nel 1983, ma nel corso della loro breve parabola i quattro di Northampton sono riusciti a lasciarci magnifiche testimonianze di oscura bellezza, capaci di caratterizzare una intera decade ed imponendo il gruppo tra gli imprescindibili interpreti degli anni ottanta.
Euro
26,00
codice 259976
scheda
Bauhaus live at tiffany's, glasgow, scotland june 27th, 1983
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1983  planet claire 
punk new wave
edizione limitata di 500 copie, in vinile rosa; pubblicato in questa veste nel 2022, questo album rende nuovamente disponibile la registrazione gia' pubblicata dalla East West nel 2015, ma senza copertina, qui invece presente, con dieci brani registrati (discretamente) dal vivo il 27 giugno del 1983, al Tiffany's di Glasgow, pochi giorni prima dell' uscita del loro quarto ed ultimo album in studio (salvo estemporanee ricorstituzioni di la' da venire), "Burning From The Inside", e poco prima dello scioglimento. Una splendida scaletta ed un bellissimo concerto, con brani da tutti i loro albums. Questa la lista completa: SIDE A: 1. Burning From The Inside 2. In Fear Of Fear 3. Terror Couple 4. Spy In The Cab SIDE B: 1. King Volcano 2. Passion Of Lovers 3. Slice Of Life 4. Heaven 5. Dancing 6. Hollow Hills.
Euro
19,00
codice 2126072
scheda
Baxter les Space escapade
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1958  waxtime 
soundtracks
Ristampa in vinile 180 grammi, rimasterizzata con sistema DMM (Direct Metal Mastering), copertina pressoche' identica sul fronte alla rara prima tiratura, ma con quattro bonus tracks: ''The poor people of paris'' (1956), ''Because of you'' (1951), ''Unchained melody'' (1955) e ''Sinner man'' (1956). Originariamente pubblicato nel 1958 dalla Capitol negli USA, uno dei più apprezzati album della folta discografia baxteriana dell'epoca, ''Space escapade'' trasporta l'exotica nello spazio, come già indica la foto di copertina, fra bellezze aliene, strani cocktails, tute spaziali e razzi. La musica è un groviglio di pop orchestrale, ammalianti voci femminili ''wordless'', sonorità avvolgenti, sontuose ed hollywoodiane. Questa la scaletta: ''Shooting star'', ''Moonscape'', ''Mr. Robot'', ''The city'', ''A distant star'', ''The commuter'', ''Winds of sirius'', ''The other side of the moon'', ''Somewhere in space (a look back at heart)'', ''Earth light'', ''The lady is blue'', ''Saturday night on saturn''. Considerato uno dei padri dell'exotica, insieme a Martin Denny, il detroitiano Les Baxter (1922-1996) è stato un pioniere dell'uso del theremin, strumento entrato anche nell'universo rock, avendo realizzato con esso un influente album, ''Music out of the moon'', già nel 1948, lavoro che contribuì alla genesi dello space age pop; nel 1951 incise il suo album ''Ritual of the savage'', considerato uno dei più rilevanti lp di exotica, e collaborò come compositore, conduttore ed arrangiatore in alcune delle prime opere di Yma Sumac, come ''Voice of the xtabay'' (1950). Ha anche lavorato molto con le colonne sonore, componendone più di cento.
Euro
20,00
codice 3034075
scheda
Beach boys pet sounds (mono, 50th anniversary)
Lp [edizione] nuovo  mono  eu  1966  capitol 
rock 60-70
ristampa del 2016, realizzata in occasione del 50esimo anniversario dalla uscita originaria, in vinile 180 grammi e corredata di copupon con codice per il download digitale, che riprende il raro mix mono del disco, ed il catalogo T2458 della originaria stampa mono, copertina pressoche' identica alla prima tiratura del 1966. Pubblicato in USA il 16 Maggio 1966 prima di "Smiley Smile" e dopo "Beach Boys Party ". Giunto al numero 10 delle classifiche USA ed al numero 2 di quelle UK. L'undicesimo album. Registrato dal 12 Luglio 1965 alla fine dell'Aprile 1966. Generalmente considerato come il capolavoro dei Beach Boys ed uno dei piu' geniali albums degli anni '60, il gruppo raggiunge qui il proprio culmine creativo sia a livello di composizioni che nel lavoro di studio, utilizzando procedimenti innovativi che sovrappongono le tastiere ad orchestrazioni, in un clima assolutamente druggy e carico di misticismo che vedono un' onda indefinita costruita con chitarre effettate, campanelli di bicicletta, organi distorti, clavicembali, flauti, suoni casuali, abbaiare di cani, slide, percussioni fatte con latine di coca cola e quant' altro, i brani sono tra i piu' memorabili tra quelli scritti dal gruppo, in particolare eccezionali le melodie, ma anche i testi sono di gran lunga i loro piu' complessi e variegati, le voci di Brian e Carl Wilson sono qui tra le piu' ispirate e tecnicamente perfette della intera storia del rock, tra i brani che figurano in questo album "Wouldn't It Be Nice", "God Only Knows", "Caroline No", "Sloop John B", "You Still Believe in Me", "Don't Talk", "I Know There's an Answer", "I Just Wasn't Made for These Times". Passato alla storia come il trionfo del genio poliedrico di Brian Wilson piu' che come un album dei Beach Boys (la maggior parte dei brani sono in effetti suonati da session men e non dal gruppo), le melodie sono invece quelle classiche dei Beach Boys, anche se ora completamente trasfigurate, album che ebbe vendite piuttosto scarse in USA (il loro meno venduto in assoluto dal 1963), ma che ando' benissimo Inghilterra, diverra' una delle influenze piu' grandi per tutta la psychedelia che sboccera' nel 1967, specialmente per quella inglese, i Beatles, Donovan, i Kaleidoscope, devono moltissimo a queste sonorita'. Certamente uno degli albums piu' influenti e riusciti della storia della musica rock.
Euro
36,00
codice 2127733
scheda
Beach boys surfin' safari (+1 track)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1962  waxtime 
rock 60-70
Ristampa in vinile 180 grammi, copertina esclusiva che utilizza uno scatto inedito dalle stesse sessions fotografiche della copertina originaria, e con una traccia aggiunta per l' occasione, "Luau" (retro altrimenti inedito del seminale primo singolo "Surfin' ", nel novembre del 1961, su etichetta Candix). Pubblicato dalla Capitol in Usa nel novembre del 1962 prima di "Surfin' U.S.A.", giunto al numero 32 delle classifiche Usa, non pubblicato all' epoca in Uk, il primo storico album. Registrato in un' era in cui il rock ancora non esisteva propriamente (il primo album dei Beatles e' del marzo del 1963) ed il formato LP non era certo quello di riferimento, contiene alcuni brani altamente innovativi e di eccezionale rilevanza storica, ''Surfin' Safari'' e "409", i piu' conosciuti, ma anche "Surfin' ", il loro primo singolo. L' album ha un suono molto piu' sporco e si direbbe ''garage'' dei successivi, la maggioranza dei brani e' gia' scritta da Brian Wilson, mentre si vocifera che durante le sessions diversi strumenti furono suonati da session men e non dai beach boys, ma in due degli episodi migliori, "The Shift" e lo strumentale "Moon Dawg," gia' si ascolta il surf rock piu' strutturato ed adrenalinico che trovera' compimento solo nel 1963 con "Surfin' U.S.A. ''. un album storico, dal suono potente e miracolosamente intatto nella sua freschezza oltre che una delle primissime e piu' influenti testimonianze della prima era della musica rock.
Euro
22,00
codice 2127932
scheda
Beastie boys Hello nasty
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1998  grand royal / capitol 
hip-hop
Doppio album, ristampa europea, copertina apribile, pressoche' identica a quella della prima rara tiratura, completa di inner sleeves. Pubblicato nel luglio 1998, a distanza di quattro anni dal precedente "Ill Communication" (1994) e prima di "To the 5 Boroughs" (2004), il quinto album, giunto al primo posto delle classifiche sia in Usa che in Uk. Una deflagrazione di grandissima creativita' musicale, che rappresenta un ritorno per la band newyorkese ai fasti di "Check Your Head"; forse meno storicamente importanti di quelli del primo storico "Licensed to Ill" o dei successivi "Paul's Boutique" e "Check Your Head" (gli albums che avevano convinto anche la riottosa critica del valore del progetto), "questi" Beastie Boys dimostrano ancora una volta di non avere rivali nella padronanza di un blend di stili inafferrabile e straordinario, collage sonoro di stupefacente ricchezza musicale in cui l' esuberanza dei tre raggiunge uno dei suoi risultati piu' alti, dove l' hip-hop e' ormai solo uno dei mille ingredienti, tra omaggi al miglior funk, influenze latine, rock, psichedelia, break-beats, uso di obsoleti ma insostituibili synths, drum machines e fantasiosi metodi di missaggio e turntabilism. Ospite Lee Scratch Perry. Si formano nel Greenwich Village nel 1981, suonando inizialmente un forsennato hardcore punk; dopo qualche anno sono il primo gruppo bianco a creare una sintesi tra l'hip hop afro americano ed il rock dei '70 di bands quali Led Zeppelin o AcDc; Rick Rubin li scopre e li porta alla Def Jam, che li aiuta ad ottenere un successo immediato e travolgente, acerbi e impertinenti, ma destinati ad una stupefacente maturazione nel corso degli anni a venire.
Euro
49,00
codice 3033926
scheda
Beastie boys Ill comunication
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1994  grand royal / capitol 
hip-hop
Doppio album, ristampa rimasterizzata, copertina apribile pressoche' identica alla prima tiratura. Pubblicato nel maggio del 1994 dalla Capitol in Gran Bretagna, dove giunse al decimo posto in classifica, e dalla Grand Royal negli USA, dove arrivo' alla prima posizione, ''Ill communication'' e' il quarto album dei Beastie Boys, uscito dopo ''Check your head'' (1992) e prima di ''Hello nasty'' (1998). I Beastie Boys ritornarono sulle cime delle classifiche con questo lp, ad otto anni di distanza da ''Licensed to ill'' (1986). ''Ill communication'' segue l'approccio del precedente ''Check your head'', prediligendo la musica suonata rispetto ai campionamenti e realizzando un cross over in cui si mescolano diverse sottoculture, da quella hip hop, che resta in posizione preminente, a quella punk e psichedelica, con venature funk ed un set variegato su cui spicca il celebre singolo ''Sabotage'', indicativo esempio dello stile del gruppo nella prima meta' degli anni '90. Formatisi a New York nel 1981, i Beastie Boys sono uno dei gruppi hip hop piu' popolari del pianeta; composti da tre rapper bianchi, inizialmente attivi in ambito hardcore punk e con un bagaglio di influenze che andavano dal metal al funk ed alla psichedelia, Sorspresero (ed in parte irritarono) la scena hip hop nel 1986 con il primo album ''Licensed to ill'', in cui si alternavano campionamenti metal con scheletriche basi musicali dal sentore elettronico, oltre ad una buona dose di ironia. Il grande successo dell'album, a discapito dello sfavore di molti critici, non verra' bissato fino all'apprezzato quarto album ''Ill communication'' (1994), in cui il gruppo preferisce suonare gli strumenti piu' che il campionatore, come era successo anche nel precedente ''Check your head'' (1992), dando luogo ad un crossover in cui si incrociano hip hop, funk, psichedelia, punk. Il successivo ''Hello nasty'' (1998) conferma il loro status di star internazionali, dominando le classifiche sia in patria che in Gran Bretagna.
Euro
42,00
codice 3034040
scheda
Beastie boys Paul's boutique (eu)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1989  capitol / private 
hip-hop
Ristampa private press europea, copertina lucida apribile, pressoche' identica alla prima rara tiratura, completa di inner sleeve. Pubblicato nel luglio del 1989 dopo "Licensed To Ill" (1986) e prima di "Check Your Head" (1992), giunto al 14esimo posto delle classifiche americane ed al 44esimo di quelle inglesi, spinto dai singoli "Hey Ladies" e "Shadrach", il secondo album del primo gruppo famoso di hip hop bianco. Ritenuto uno dei massimi capolavori del gruppo, e' un vero atto d'amore per New York dall' "esilio" di Los Angeles! Questi alcuni dei pezzi riconoscibili tra queste tracce: "Superfly" di Curtis Mayfield, "Loose Booty" di Sly Stone, "Your mama don't dance" di Loggins & Messina e "Suzy is a headbanger" dei Ramones. Uno dei dischi piu' importanti nella storia dell'intero Hip Hop. Bianchi, di New York, si formano nel Greenwich Village nel 1981; Rick Rubin li scopre e li porta alla Def Jam. Sono stati il primo gruppo bianco a creare una sintesi tra l'hip hop afro americano ed il rock dei '70 di bands quali Led Zeppelin, o Ac Dc, con influenze hard core e punk.
Euro
19,00
codice 3033931
scheda
Beatles a hard day's night / things we said today (20th Anniversary Picture Disc)
7" [edizione] ristampa  mono  eu  1964  parlophone 
  [vinile]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7", rara ristampa inglese del 1984, in vinile picture disc, custodita nell' originaria busta esterna plastificata, realizzata in occasione del 20esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, foro al centro piccolo, catalogo RP5160. Pubblicato in Inghilterra nel luglio del 1964, giunto al primo posto delle classifiche inglesi ed americane (ma in USa fu pubblicato con b-side diversa), il celebre singolo con la memorabile facciata A, scritta essenzialmente da John Lennon, e sul retro "Things We Said Today", composta da Paul McCartney. Entrambi i brani sarebbero presto stati inclusi nell' album "A Hard Day's Night".
Euro
30,00
codice 259724
scheda
Beatles all you need is love / baby you're a rich man (20th Anniversary Picture Disc)
7" [edizione] ristampa  stereo  uk  1967  parlophone 
  [vinile]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7", rara ristampa inglese del 1987, in vinile picture disc, custodita nell' originaria busta esterna plastificata, realizzata in occasione del 20esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, foro al centro piccolo, catalogo RP5620. Pubblicato nel luglio del 1967 in Inghilterra ed in America, e giunto al primo posto delle classifiche di entrambi i paesi, l' imprescindibile con l' inno di John Lennon "All You Need Is Love" sul lato A e sul retro "Baby, You're a Rich Man"; entrambi i brani, all' epoca inediti, saranno inclusi nell' album americano "Magical Mistery Tour", nel novembre dello stesso anno, rimanendo inediti invece su album in Uk.
Euro
25,00
codice 259716
scheda
Beatles ballad of john and yoko / old brown shoe (20th Anniversary Picture Disc)
7" [edizione] ristampa  stereo  eu  1969  parlophone 
  [vinile]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7", rara ristampa inglese del 1989, in vinile picture disc, custodita nell' originaria busta esterna plastificata, e corredata del raro inserto con barcode che sul retro elenca le uscite legate alla serie "20th Anniversary Picture Discs", realizzata in occasione del 20esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, foro al centro piccolo, catalogo RP5786 (presente anche sull' inserto). Pubblicato nel maggio del 1969, giunto al numero 1 delle classifiche in Uk ed al nono posto in quelle americane, il singolo contiene due brani che verranno inclusi quasi un anno dopo nella raccolta "Hey Jude": "Ballad of John and Yoko", composta da John Lennon (anche se come sempre accreditata a Lennon-McCartney), e suonata da Lennon e Paul McCartney (qui anche alla batteria) senza George Harrison e Ringo Starr, ed "Old Brown Shoe", composta invece da Harrison.
Euro
30,00
codice 259743
scheda
Beatles ballad of john and yoko / old brown shoe (20th Anniversary Picture Disc)
7" [edizione] ristampa  stereo  eu  1969  parlophone 
  [vinile]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7", rara ristampa inglese del 1989, in vinile picture disc, custodita nell' originaria busta esterna plastificata, realizzata in occasione del 20esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, foro al centro piccolo, catalogo RP5786. Pubblicato nel maggio del 1969, giunto al numero 1 delle classifiche in Uk ed al nono posto in quelle americane, il singolo contiene due brani che verranno inclusi quasi un anno dopo nella raccolta "Hey Jude": "Ballad of John and Yoko", composta da John Lennon (anche se come sempre accreditata a Lennon-McCartney), e suonata da Lennon e Paul McCartney (qui anche alla batteria) senza George Harrison e Ringo Starr, ed "Old Brown Shoe", composta invece da Harrison.
Euro
25,00
codice 259718
scheda
Beatles can' t buy me love / you can' t do that (20th Anniversary Picture Disc)
7" [edizione] ristampa  mono  eu  1964  parlophone 
  [vinile]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7", rara ristampa inglese del 1984, in vinile picture disc, custodita nell' originaria busta esterna plastificata, realizzata in occasione del 20esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, foro al centro piccolo, catalogo RP5114. Pubblicato nel marzo del 1964, giunto al primo posto delle classifiche inglesi ed americane, il celebre singolo con la memorabile e trascinante facciata A, scritta da Paul McCartney (sebbene come sempre accreditata a Lennon-McCartney), presto inclusa sia nella versione inglese che in quella americana dell' album "A Hard Day's Night", e sul retro la grintosa "You Can't Do That" di Lennon, che sara' inclusa solo nella versione inglese del citato album.
Euro
20,00
codice 259746
scheda
Beatles get back / don' t let me down (20th Anniversary Picture Disc)
7" [edizione] ristampa  stereo  uk  1969  parlophone 
  [vinile]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7", rara ristampa inglese del 1989, in vinile picture disc, custodita nell' originaria busta esterna plastificata, realizzata in occasione del 20esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, foro al centro piccolo, catalogo RP5777. Pubblicato nell' aprile del 1969, giunto al primo posto delle classifiche inglesi ed americane, contiene sul lato A una versione della celeberrima trascinante "Get Back" (composta e cantata da Paul McCartney sebbene come sempre accreditata a Lennon/McCartney), qui con un mix diverso da quello poi presente nell' album "Let It Be", con un Billy Preston all' organo in grande spolvero, e sul retro l' altrimenti inedita "Don't Let Me down", composta invece da John Lennon ma cantata da Paul McCartney, registrata nelle stesse sessions dell' album "Let It Be", anche questa con Billy Preston all' organo; il brano sara' inclusa in un album per la prima volta solo nella raccolta "Hey Jude" (febbraio 1970).
Euro
30,00
codice 259720
scheda
Beatles hello goodbye / i am the walrus (20th Anniversary Picture Disc)
7" [edizione] ristampa  stereo  uk  1967  parlophone 
  [vinile]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7", rara ristampa inglese del 1987, in vinile picture disc, custodita nell' originaria busta esterna plastificata, realizzata in occasione del 20esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, foro al centro piccolo, catalogo RP5655. Pubblicato nel novembre del 1967, giunto al primo posto delle classifiche in Uk ed in Usa, il delizioso singolo con le all' epoca inedite "Hello Goodbye" e "I Am The Walrus"; la prima rimarra' inedita su lp in Inghilterra, comparendo di li' a poco nell' album americano "Magical Mistery Tour", la seconda fara' parte invece sia dello stesso lp che della versione inglese dello stesso "Magical Mistery Tour", uscita solo come doppio 7".
Euro
40,00
codice 259717
scheda
Beatles help! / i'm down (20th Anniversary Picture Disc)
7" [edizione] ristampa  mono  eu  1965  Parlophone 
  [vinile]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7", rara ristampa inglese del 1985, in vinile picture disc, custodita nell' originaria busta esterna plastificata, realizzata in occasione del 20esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, foro al centro piccolo, catalogo RP5305. Uscito nel luglio del 1965, e giunto al numero 1 delle classifiche sia in Inghilterra che in usa, contiene sul lato A la celebrrima "Help!", tratta dall' album omonimo che usci' quasi contemporaneamente al singolo, e sul retro la travolgente "I'm Down", inedita su album, brano comprensibilmente coverizzato da molte garage punk bands americane negli anni a venire.
Euro
30,00
codice 259723
scheda
Beatles hey jude / revolution (20th Anniversary Picture Disc)
7" [edizione] ristampa  stereo  uk  1968  parlophone 
  [vinile]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7", rara ristampa inglese del 1988, in vinile picture disc, custodita nell' originaria busta esterna plastificata, e corredata dell' inserto con logo con la mela e con barcode sul retro, realizzata in occasione del 20esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, foro al centro piccolo, catalogo RP5722 (presente anche sull' inserto). Il singolo uscito nell' agosto del 1968, giunto al numero uno delle classifiche sia in Uk che in Usa, con due memorabili brani che rimarranno inediti fino alla pubblicazione della raccolta "Hey Jude" del 1970.
Euro
35,00
codice 259719
scheda
Beatles i favolosi beatles (with the beatles)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1963  parlophon / private 
rock 60-70
Ristampa private press, copertina lucida senza barcode, pressoche' identica alla prima molto rara stampa uscita in Italia. Con l' esclusivo titolo "I Favolosi Beatles" ed un' esclusiva copertina, la versione italiana dell' album inglese "With The Beatles", con gli stessi brani di quello. Pubblicato in Inghilterra nel novembre del 1963 dopo '' Please, Please Me'' e prima di '' A hard Day' s Night '' giunto al numero 1 delle classifiche U.K e non pubblicato negli U.S.A., ( dove usci' con il titolo '' Meet The Beatles'' nel gennaio del 1964 e giunse al numero 1 delle classifiche ). Il secondo album. Considerato dalla critica come ''un punto fermo della musica moderna'', l'unico album dei primi ''60 che mantiene inalterata la freschezza e il respiro musicale che apparvero evidenti al momentoi della pubblicazione e naturalmente uno dei migliori albums dei beatles in assoluto''. Prodotto da george martin, contiene 14 brani, di cui sei sono revisitazioni di standards del rock'n'roll e otto originali, tra questi il primo brano composto da george harrison, '' don't bother me'', ''all my loving'' e il brano scritto per i Rolling Stones ''i wanna be your man''. il disco e' un classico del ''beat'' dei primi anni ''60 , la emi aveva deciso di investire sul gruppo e gli concesse mezzi e tempi di registrazione assi piu' lunghi rispetto a quelli minimi del primo album, a cominciare dalla copertina, che e' molto distante dallo stile ancora in voga, si dimostra come un opera piu' ''di studio'', registrato con molta maggiore cura del primo e' anche il disco in cui si iniziano a intravedere, nei suoni e negli arrangiamenti, le straordinarie qualita' evolutive che porteranno il gruppo ad incarnare mirabilmente lo spirito del decennio, l'album si chiude con uno dei brani piu' incisi della storia del rock, '' Money'', di Barrett-Strong, che lo stesso Lennon avrebbe reinterpretato con la Plastic Ono Band nell'album dal vivo a Toronto .
Euro
18,00
codice 3033947
scheda
Beatles i feel fine / she's a woman (20th Anniversary Picture Disc)
7" [edizione] ristampa  mono  uk  1964  Parlophone 
  [vinile]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7", rara ristampa inglese del 1984, in vinile picture disc, custodita nell' originaria busta esterna plastificata, realizzata in occasione del 20esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, foro al centro piccolo, catalogo RP5200. Pubblicato nel novembre del 1964, giunto al numero 1 delle classifiche sia in Uk che in Usa, il singolo con "I Feel Fine" sul lato A (scritta da Lennon ma come sempre accreditata a Lennon-McCartney), tra i primi brani nella storia del rock in cui viene usata la chitarra con il feedback, e sul lato B "She's a Woman", scritta principalmente da Paul McCartey. Entrambi i brani saranno presto inclusi nell' album americano "Beatles '65", ma rimarranno a lungo inediti su album in Inghilterra.
Euro
20,00
codice 259726
scheda

Page: 10 of 104


Pag.: oggetti: